http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - Celestino V era passato da qualche decennio a L’Aquila, sua la  prima  Perdonanza della storia del 1295, quando il Maestro abruzzese autore della Madonna di Penne intagliava il pioppo e ci rendeva, nella seconda metà del Trecento,  una Madonna che allatta nella chiesa di San Giovanni a San Demetrio ne’ Vestini.

Recuperata dal Soprintendente Federico Hermanin dopo il terremoto del 1915 la scultura, dall’incarnato particolarmente delicato e chiaro inserita nella iconografia della Madonna del latte, torna dopo più di 100 anni nel suo territorio per la mostra “La Madre Generosa, dal culto di Iside alla Madonna Lactans” in prestito temporaneo dal Museo Nazionale di Palazzo Venezia dove è custodita. “E’ motivo di orgoglio essere riusciti a riportare a L’Aquila questa fine scultura del Trecento anche solo per una mostra che indaga il nobile gesto dell’allattamento dalle origini pagane alle tavole medievali. Non a caso questa importante prerogativa della maternità è stata oggetto di una performance alle 99 cannelle lo scorso 2 luglio come inno alla vita in questa città martoriata dal sisma che ora rinasce” . Così le parole di Lucia Arbace direttore del Polo Museale dell’Abruzzo, che ha voluto ampliare la mostra in corso con altre quattro preziose opere, non casualmente proprio da domani mercoledì 28,  ingresso gratuito al MuNDA nella giornata clou della Perdonanza in cui, da vespro a vespro del giorno successivo, il sentimento mistico del Medio Evo si ferma e si espande per arrivare ai nostri giorni attraverso antichi riti collettivi e la beneaugurale iconografia delle Madonne che allattano il Bambino.

Inoltre alle ore 11.00 conferenza del Prof. Filippo Maria Ferro “Omaggio a Carl Borromaus Ruthart artista e monaco celestino “. Introduce Lucia Arbace con proiezione multimediale di Mauro Congeduti.

Le quattro opere in esposizione da domani sono:

-Kourotrophos IV sec. a.C. terracotta votiva Sulmona, Museo Civico Archeologico (in deposito dalla Soprindendenza ABAP dell'Abruzzo;

-Madonna Lactans, Maestro abruzzese, II metà XIV secolo, scultura lignea policroma proveniente da San Demetrio ne' Vestini. Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia ;

-Madonna Lactans, Maestro abruzzese, primo quarto XV secolo, affresco staccato  proveniente da un edificio civile di  Piaggia di Lucoli (AQ), L'Aquila, Museo Nazionale d'Abruzzo;

-Madonna Lactans Matteo  da Campli ,dipinto su tavola. Campli, Chiesa di Santa Maria in Platea.

Pubblicato in Arte e Cultura

GIULIANOVA (TE) – Lunedì 2 settembre al palazzo Kursaal si svolgerà il convegno “Arte Preghiera Psiche” organizzato dalla Lympha Perennis di Francesca Marano,  associazione iscritta alla Consulta degli Eventi, insiema alla Shen Mathesis di Anna De Fulviis 

L’evento, patrocinato dal Comune di Giulianova, inizierà alle 16:00 con la mostra dell’artista Duccio Di Monte, mentre alle 18.00 avrà inizio il convegno.

Ad aprire le discussioni sarà lo stesso artista Duccio Di Monte con “Il cromatismo della pittura come terapia della psiche” a cui seguirà l’intervento dell’Ambassador Abruzzo ICF  Mirella D’Onofrio Chiaravalle, con “Coaching: allena il muscolo della volontà”.

Successivamente, sarà la volta di Luigi Chiodi, direttore sportivo dell’Ecologica G, con “L’espressione della volontà e del coraggio nello sport come dinamismo”.

Presente alla giornata anche lo psicoterapeuta Ernesto Albanello con il tema “La consapevolezza del sé come dimensione dell’essere”.

Il convegno si concluderà con l’intervento della Presidente della Shen Mathesis ed M.F.T. Anna Rita De Fulviis dal titolo “Tecniche di massaggio applicate al campo energetico”.

E’ un evento che ho voluto dedicare e riproporre a Giulianova, la quale mi ha accolta dall’evento post sisma del 30 ottobre 2016, questo titolo e questa struttura fu un successo alla sala Provinciale di Teramo – spiega la De Fulviis – ed ora sono riuscita a rielaborarlo grazie alla Consulta e agli amici presenti al convegno. Questo incontro ha lo scopo di far comprendere che l’uomo non è solo materia e corporeità bensì essenza, psiche che attraverso i corpi sottili, la parte più nobile e pura, la guarigione può avvenire per mezzo del campo energetico. La guarigione avviene quando il corpo e la psiche sono in piena armonia ed equilibrio”.

A fine convegno ci sarà un buffet di prodotti tipici offerto da “Prodotti del Borgo”.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - La città é stata addobbata a festa con i QUARTI  fondatori per la 725°edizione della Perdonanza Celestiniana che vedrà come ogni anno impegnato il gruppo dell’Asd Bandierai dei Quattro Quarti L'Aquila reduce dall’ultimo impegno internazionale tenutosi  nella cittadina di Bergerac in Francia. 

Domani 28 Agosto tamburini, bandiere, chiarine e figuranti saranno impegnati con orgoglio durante il consueto corteo storico che attraverserà il centro da San Bernardino alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio. 

Sarà possibile ammirare i giochi di bandiera con la nuova grafica realizzata da Carlotta Liberatore, le coreografie dei musici e le danze medievali anche durante il Corteo storico del 29 e dopo la chiusura della Porta Santa potrete assistere alle ore 21 circa ad uno spettacolo presso i Quattro Cantoni creato ad hoc per il caloroso pubblico della Perdonanza.

Tutti i gioielliI indossati durante le numerose uscite dai figuranti dei bandierai  sono creazioni della Cavallo Gioielli d'Abruzzo che ha messo a disposizione di questo gruppo di giovani aquilani il suo estro e la passione che da sempre li contraddistingue.

Per tutte le news degli eventi l'associazione è attiva su facebook nella pagina Ufficiale e su Instagram dove  potrete  scoprire il mondo dei Bandierai e dei quarti.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA – “Una riunione urgente della Seconda Commissione consiliare del Comune dell’Aquila per un esame approfondito dell’andamento dei processi di ricostruzione privata post sisma.

Questa la richiesta che ho rivolto al Presidente dell’organismo in questione, Luca Rocci, che ho sollecitato a convocare, nell’ambito dei lavori della Commissione, il titolare dell’Ufficio Speciale della Ricostruzione, Salvatore Provenzano.

Ritengo infatti che sia venuto il momento di analizzare in modo capillare l’operato del massimo dirigente dell’Ursa, dal momento del suo insediamento, alla luce della situazione della ricostruzione dell’Aquila e del territorio comunale.

I dati che emergeranno potranno essere messi a confronto con l’attività condotta dai suoi predecessori.

Il Consiglio comunale rappresenta gli aquilani, che hanno pieno diritto di conoscere lo stato della ricostruzione e i suoi diversi andamenti nel tempo, poiché sono ancora tanti i cittadini che – soprattutto nel centro storico – ancora non possono ritornare a casa.”

E’ quanto scrive in una nota Giustino Masciocco, consigliere comunale dell’Aquila e Capogruppo di Articolo 1.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Un campionato di serie B di calcio a 5 da affrontare con la massima determinazione, con una rosa di giocatori rinforzata, guidata da un allenatore di esperienza come Mario Patriarca, al culmine di una spettacolare scalata e una raffica di promozioni iniziata nel 2015. Unica incognita da risolvere, in tempi stretti, quella del campo da gioco.

Si è presentata alla città questa mattina nella sala Rivera di Palazzo Fibbioni, sede del comune del capoluogo d'Abruzzo, l'Asd Free Time L’Aquila, alla presenza del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, del consigliere comunale Luca Rocci, del presidente del sodalizio Marco Fasciani, e del direttore generale Lucio Rosa. Assente per improrogabili impegni istituzionali a Roma l’assessore comunale allo Sport, Vittorio Fabrizi.

Il campionato inizierà il 5 ottobre prossimo, e nella prima giornata del girone G, dove militano le squadre di Abruzzo, Molise e Puglia, il Free Time affronterà le Aquile Molfetta, in casa.

Ma la compagine aquilana scenderà già in campo giovedì prossimo 29 agosto e venerdì 30 agosto, in un torneo precampionato con due prestigiose società sportive italiane militanti in serie A: il 29 agosto all'Area sport di Monticchio, se la vedrà con l’Acqua e Sapone Montesilvano, squadra vice-campione d’Italia sconfitta in finale ai supplementari dal Pesaro. Poi il 30 agosto alla stessa ora il Real Rieti, squadra terza classificata in campionato, vincitrice Coppa di divisione 2019, e del Winter Cup 2016. Questa volta al circolo sportivo Free time in via Sila Persichelli, nel quartiere aquilano di Pettino, gestito dal presidente Fasciani e da dove l'avventura ha avuto inizio.

"L'impegno continuo e silenzioso di questa realtà - ha esordito in conferenza stampa il sindaco Biondi - è un valore aggiunto per la nostra città, un'ulteriore momento di crescita sociale e sportiva. Il torneo pre-campionato arricchirà e diversificherà il cartellone di eventi della Perdonanza".

Nel corso della conferenza stampa sono state dunque fatte le prime anticipazioni sulla squadra che terrà alti i colori aquilani. Partendo dai nuovi acquisti, come i portoghesi Adriano Mendes e Fabio Correia, il portiere italo brasiliano Rafael Giannantonio, e ancora Marco D’Onofrio e Stefano Fantauzzi. Giocatori di grande spessore, che daranno valore aggiunto alla rosa che ha come punti fermi Giuseppe Cavalli, Fabio Caggiano, Fabrizio Giannandrea Fabiano Compagnoni, William Bravoco, Roberto Litterio Francesco Masciocco, Mattia Piccirilli, Giuseppe Cavalli e Fabio Caggiano.

"Tutto è cominciato nel 2015 - spiega con orgoglio il presidente Marco Fasciani -, con un gruppo di amici, dopo un torneo nei miei impianti di Pettino per raccogliere fondi per iscriverci al campionato di serie D. Da quel momento non abbiamo perso un colpo e messo a segno tre promozioni di seguito, in serie C2, vincendo tutte le partite, in serie C1, imbattuti, e infine in serie B, con l'indimenticabile finale vinta in Sicilia contro il Cus Palermo a maggio scorso".

"Ora però si comincia a fare davvero sul serio - prosegue Fasciani -, con grandi squadre da affrontare. Noi puntiamo alla salvezza, ma senza chiuderci a 'riccio', bensì divertendoci e offrendo bel gioco, perché questo è fondamentale per avvicinare e appassionare gli aquilani che, sono convinto, non faranno mancare il loro calore intorno a questa nuova protagonista dello sport cittadino".

Animato da grande determinazione, unita a sano pragmatismo, anche il direttore generale Lucio Rosa, manager bancario.

"Ho accettato l'invito di Marco Fasciani - spiega Rosa - per la serietà e la pulizia della sua società. Gli ho subito spiegato che la Free Time ha avuto una crescita fulminea, e come tale va ora gestita e stabilizzata, riuscendo però ad alzare l'asticella, in termini di professionalità. Per far questo serve innanzitutto una società solida, sopratutto dal punto di vista economico, che non fa passi più lunghi della gamba, e che sa ottimizzare le risorse. Non vogliamo essere una meteora della serie B, stiamo lavorando per diventare protagonisti del calcio a cinque professionistico italiano".

"La prima cosa che ho fatto - aggiunge il direttore generale - è chiamare in panchina Mario Patriarca, che ha allenato per dieci anni in serie A, anche il Pescara, e ha giocato la Champions League contro squadre del livello del Barcellona. Aveva deciso di prendersi un anno di riposo, anche per motivi professionali, ma ha accettato lo stesso la sfida. Il torneo pre-campionato che parte giovedì prossimo sarà fondamentale per cominciare a respirare l'atmosfera e l'agonismo del calcio a 5 ai massimi livelli".

Resta solo un nodo da risolvere, e anche in fretta, visto che il campionato inizia tra 5 settimane: quello del campo sportivo omologato dove poter disputare le partite. Due le opzioni, l'Area sport di Monticchio, oppure il palazzetto Papa Giovanni XXIII nella frazione di Paganica, realizzato con le donazioni post sismiche, di proprietà della Curia e che sarà inaugurato sabato 1° settembre dal Vescovo dell’Aquila, il Cardinale Giuseppe Petrocchi.
 
"Purtroppo a L'Aquila viviamo il gap degli impianti sportivi, da ultimare e non attualmente fruibili - ha spiegato a tal proposito il consigliere Rocci - Per fortuna a breve si potrà contare sul palazzetto dello sport di Paganica, risolti finalmente i cavilli tecnici e amministrativi relativi alla proprietà del terreno, e che ora potrebbe rappresentare la soluzione ottimale".

"Il campo è ad oggi l'unica nota dolente - conclude il direttore Rosa - ancora non abbiamo comunicato alla Lega nazionale dilettanti dove giocheremo. L'Area sport di Monticchio è l'opzione più semplice, e ha già dato la massima disponibilità, poi c'è il palazzetto di Paganica, che è davvero una bomboniera. Già abbiamo avviato in tal senso un'interlocuzione con la Curia".

Pubblicato in Sport

L’AQUILA - La Perdonanza può divenire anche occasione per ‘far pace’ con l’ambiente, per questo, in continuità con le politiche ambientali promosse dal Comune dell’Aquila, l’Amministrazione, in collaborazione con la Gran Sasso Acqua, ha promosso l’utilizzo di bicchieri biodegradabili e compostabili in PLA - acido polilattico, materiale ottenuto dalla fermentazione dello zucchero estratto dal mais - per il ristoro dei partecipanti al Corteo della Bolla della 725^ Perdonanza Celestiniana.

L’idea di utilizzare bicchieri ecologici ed ecocompatibili, rispettosi della natura, perché biodegradabili al 100%, - al posto delle solite bottigliette d’acqua in plastica – come riferisce l’assessore alle Politiche Ambientali Fabrizio Taranta - vuole essere di incentivo e di esempio per un consumo più responsabile di materiali inquinanti e nocivi, a favore di politiche sempre più rivolte alla riduzione dell’utilizzo della plastica.

Un segnale, dunque, da parte di questa Amministrazione ed un invito alla cittadinanza a compiere un passo avanti sui temi della sostenibilità ambientale; un cambiamento di abitudini difficile, a dire il vero, poiché ormai radicate nella nostra quotidianità, ma che necessita di un’accelerazione.

Per essere sempre più in sintonia con la campagna mondiale ‘plastic free’, anche il Comune dell’Aquila inizia a correre la sua maratona per la salvaguardia dell’ambiente.

Speriamo – spiega l’ass.re Taranta - di poter rappresentare un esempio virtuoso in grado di ispirare soprattutto le future generazioni. Ma questo è solo l’inizio, un esperimento possiamo definirlo, perché l’obiettivo è quello di arrivare ad utilizzare esclusivamente materiali ecocompatibili per qualunque tipo di grande evento che si svolgerà in città, con l’intento di estendere anche ad altre realtà la convinzione di doversi prodigare in qualunque modo per la protezione dell’ambiente, la riduzione costante dell’uso dalla plastica e la promozione del suo riciclo.

Per venire incontro, quindi, alle esigenze dei fruitori, la Gran Sasso Acqua predisporrà, a Collemaggio,  la presenza di un’auto-cisterna con la nostra preziosa acqua potabile, che potrà essere prelevata con l’ausilio dei bicchieri ecologici messi a disposizione gratuitamente dall’Amministrazione, e dei quali esortiamo tutta la cittadinanza a farne uso.

Pubblicato in Politica

GIULIANOVA (TE) - “L’intervento al parco Cerulli è stato assolutamente necessario a causa del pesante stato di pericolosità degli alberi, i cui rami erano già rovinosamente caduti il 25 luglio proprio a pochi metri da alcune persone che si trovavano lì, tra cui un diversamente abile”.

Commenta così l’Assessore all’Ambiente Federico Taralli l’intervento a parco Cerulli che ha previsto il taglio di sei pini marittimi nel rispetto di tutte le valutazioni del caso.

“Poteva verificarsi il peggio se quei rami avessero travolto dei cittadini nella caduta  - continua Tarallie sottolineo che prima di procedere con qualsiasi iniziativa abbiamo contattato l’agronomo del Comune che ha eseguito accurati esami di staticità, certificandone la pericolosità di abbattimento. Si è agito quindi secondo le regole e la tutela dei cittadini, evitando la chiusura del parco e procedendo in maniera spedita e scrupolosa negli interventi. Potrebbero rendersi necessarie nuove operazioni di sostituzione di altre essenze al parco Cerulli che, ad un primo esame dell’agronomo, sembrano essere a rischio caduta ma aspetteremo più approfondite valutazioni. Ovviamente ci tengo a specificare che sono a disposizione 100 mila euro destinati alla già prevista piantumazione di nuove piante arboree, con interventi che partiranno a breve e termineranno a fine anno. Un’ azione che di certo restituirà dignità e decoro al parco, trascurato ed abbandonato all’incuria degli anni”.

In allegato foto che testimoniano la caduta dei rami dei pini al parco Cerulli verificatesi il 25 luglio scorso

Pubblicato in Politica
Martedì, 27 Agosto 2019 15:44

Inaugurazione a Onna di emeroteca

ONNA (L’AQUILA) - Giovedì 29 agosto alle ore 18 a Onna nella Casa della cultura (dove già ci sono la biblioteca e un museo archeologico) ci sarà l’inaugurazione di una emeroteca con giornali e riviste dell'immediato post sisma 2009 donati alla comunità di Onna dal giornalista e operatore culturale Antonio Bini.

L'allestimento dell'emeroteca è stata curata dalla Onna Onlus. Si tratta dell'avvio di un progetto che intende creare un archivio cartaceo e digitale con documenti editi e inediti sulla storia di Onna e sul post terremoto a Onna.

Nel contesto della inaugurazione è stata allestita anche una mostra fotografica. Si tratta di un ulteriore passo per arricchire Casa della Cultura e farne un punto di riferimento culturale per l'intero circondario aquilano.

Pubblicato in Varie
Martedì, 27 Agosto 2019 12:36

Al MUSPAC, Artisti per Celestino

L’AQUILA - Dal 29 agosto al 12 settembre presso la sede del MUSPAC Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea dell’Aquila, sarà possibile visitare la mostra "Artisti per Celestino V", che rientra nel progetto “Museo vivo della Città territorio” - Operazione Restart -  finanziato dal Comune dell’Aquila.
 
Di seguito il testo dell’artista Luca Maria Patella che scrisse nel 2000 per l’opera "Vas Caelestinus V", da lui dedicata a Celestino V. Si tratta di un mosaico alto 2,50 metri che rappresenta il ritratto fisiognomico di Celestino V tratto da un’incisione calcografica settecentesca e un cartiglio su cui si legge “De vita solitaria, De altissima vita”. L'opera è stata realizzata nel 2000 dal laboratorio aquilano “Memorie”, ed è stata progettata dall’artista  in occasione della mostra d’arte contemporanea “Annuale 2000. Lo Scandalo dello Spirito”, organizzata dal MU.SP.A.C. nei sotterranei del Castello Cinquecentesco dell’Aquila. 
Per l’occasione l’opera era accompagnata da altri due ritratti fisiognomici di Dante e Horatius
La mostra, ideata e curata da Enrico Sconci, vide, oltre a Luca Maria Patella, la partecipazione di numerosi artisti di rilievo internazionale come Joseph Kosuth, Gilberto Zorio, Giuseppe Chiari, Nunzio, Fabio Mauri, Vettor Pisani, Luciano Fabro ecc…
 
 
Testo dell’artista Luca Maria Patella
 
DE VITA SOLITARIA / DE ALTISSIMA VITA
“Vas Physiognomicum Caelestinus V”
c’è chi guarda il Sole, le Stelle, il Tempo
che scorre eterno e perfetto, senza paura
Horatius
 
..Celestino rappresenta un emblema storico di grande significato, dato che le dinamiche del potere - anche nel nostro mondo - sembrano ottusamente preminenti, rispetto a quelle della Psiche, della Cultura, e di.. un’altissima Vita. ..Ma l’Arte, nei suoi significati profondi: non è proprio il luogo che si oppone a questo stato di cose?
Vorrei aggiungere che, anche all’interno della ricerca artistica, esistono forse dei..celestini, magari un po’ sommersi o avversati, in quanto tenacemente contrari al vento unicamente promanato dalle convenzioni & dal consumo. Non parlo - sia chiaro - tanto o solo pro domo mea; voglio invece suggerire a qualche coraggioso intellettuale, di prendere le distanze e guardare in profondità (volendo, possiamo anche limitarci alla produzione degli italiani, o del Concettualismo italiano, in particolare). Prendere magari..potere (un po’ più “vero” ed elevato al contempo) prendendo coscienza di realtà sottaciute o minimizzate. Per mia parte, credo si tratti di realtà sostanziali proprio a causa del loro apporto, che è consapevole della dimensione Storica.
Passiamo alle mie opere esposte (sotto il “cartiglio” del titolo): 3 “Vasi Fisiognomici”. Il visitatore si sarà reso conto che essi sono perfettamente delineati a partire da profili umani, che si scorgono o..scoprono (!) nel vuoto, ai lati dei Vasi. È questo un classico della mia produzione e che muove dall’inizio degli anni ’80. Qui, a mo’ di aneddoto, potrò ricordare una bambina di cinque anni, che - posta di fronte ad una delle Coppe - subito reagì (..a differenza di un noto critico) indicando: “la testa!”.
Ho realizzato Complessi di Vasi, dipinti o tridimensionali (in marmo, in oro..): tratti da profili di personaggi storici, o anche di viventi. Dei veri e propri “vasi-ritratti”, poiché ogni persona, ovviamente possiede un suo caratteristico profilo, e quindi un possibile Vas individuale, spesso assai diverso dagli altri. Potrò anche aggiungere che - di questi tempi - in una piazza centrale di Bruxelles, sta iniziando la costruzione di una grande “Magrittefontaine” (Fontaine Physiognomique) esattamente tornita (in “pierre bleue“, la pietra magrittiana) su profilo del maestro surrealista, nome tutelare non solo dell’arte belga. Un grande Vaso lapideo da cui zampilla in alto il “Jet d’eau”, che ricade tutto intorno, a cortina, in un’apposita vasca, velando e muovendo il profilo.
Proviamo ora a saggiare qualche “contenuto” un poco più “Secretum” (..il Vas contiene lo Spirito?). Il “Vas alchemicum” corrisponde simbolicamente alla testa, elaboratrice delle idee, nell’ ”Opus”. 
..C’è quindi una perfetta corrispondenza nelle mie coppe-teste! Ma mi son chiesto anche qualcos’altro: perché i manieristi o gli artisti barocchi non li hanno realizzati? (oltretutto lo studio della “figura/sfondo” non è tanto cosa “gestaltica”, quanto assai più antica: medievale, greco-romana, e ancora precedente). Sarebbero stati, credo - anche per i manieristi - troppo antinaturalistici! (pur nella loro forma equilibrata, e nella foggia ben tornita o delineata). 
O, altrimenti, potrebbero essere quasi “orientali”, simili vasi? (data la: presenza che si localizza nell’assenza. Il “Tao” racconta di un’artista che, invece di rappresentare corpi, si concentrava sul vuoto che li circonda). 
I Vasa rispecchiano inoltre - nella loro configurazione - gli stili del tempo: sono, ad esempio, euritmici quelli quattrocenteschi, tormentati i tardocinquecenteschi.. Mi sono anche sorpreso, nel realizzare il vaso - ritratto di un amico artista orientale, H.H. Lim: ..è risultato con andamenti a pagoda; questo non me lo aspettavo proprio!
Eccoci ora, più specificamente, ai 3 “Vasa Physiognomica” esposti nella mia installazione: i 2 Tondi dipinti (..Nigredo e Rubedo? o, più semplicemente, i classici colori del Libro e della Stampa, storici?) appartengono rispettivamente a Dante e ad Horatius. Si tratta forse di un richiamo - così come per il titolo dell’installazione - alla classicità insita nella cultura di Celestino; nonché alle note vicende storiche? Certo, ma anche magari una contiguità geografica, per Horatius; mentre l’altro grandissimo - DANte - ..non ha colto nel segno, parlando di “viltate”.
Ed ecco infine il grande Vas Caelestinus V, dalla campitura araldica, vibrante per le tessere del mosaico. Esso è stato eseguito con maestria, in un laboratorio aquilano, dietro mio preciso disegno progettuale e sotto la capace e cortese guida di Enrico Sconci. Il profilo è tratto da un’incisione calcografica settecentesca (per l’esattezza - e data l’arbitrarietà della fonte - ne ho leggermente “migliorate” le proporzioni, apportandovi qualche modifica, dettata magari da.. Paolo Uccello!); la scritta - titolo sottostante proviene - solo ingrandita - da un repertorio secentesco “Summorum Pontificum”, del De Cavalleriis.
Ma ora vorrei concludere, salutandovi e ri-assumendo quanto ho affermato: in definitiva, questa grande e “pesantissima (!) pagina”, di cui sono grato agli amici aquilani: viene a ricordarci la forza e la libertà dell’Essere; viene a parlarci di una possibile, altissima (altrissima?) Vita!

Pubblicato in Arte e Cultura

L’AQUILA - Oggi, martedì 27 agosto alle ore 17,00, nella sala Rivera di Palazzo Fibbioni, si terrà la conferenza “La Perdonanza Patrimonio immateriale dell’umanità: il percorso di candidatura”.

Si tratta di un incontro di sensibilizzazione sulla procedura adottata dal Ministero dei beni e delle attività culturali che vede la Perdonanza candidata al riconoscimento da parte dell’Unesco. Interverrà Elena Sinibaldi, funzionario national contact point Ufficio Unesco del Ministero, MIBAC. Parteciperanno il sindaco dell’Aquila e presidente del Comitato Perdonanza celestiniana, Pierluigi Biondi, e Alessandra Vittorini, soprintendente Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e

Paesaggio per la Città dell’Aquila e i Comuni del Cratere. Modererà Massimo Alesii, portavoce del Comitato Perdonanza.

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo