http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha incontrato oggi pomeriggio all’Emiciclo, a L’Aquila, insieme all’assessore regionale Mauro Febbo, il presidente regionale di Confindustria, Agostino Ballone, e i presidenti di Chieti-Pescara, Silvano Pagliuca , e di Teramo, Cesare Zippilli. Nel corso dell’incontro sono state affrontate le questioni riguardanti la riapertura del dialogo con il Governo relativamente al Contratto di Sviluppo, che permetterebbe il potenziamento delle infrastrutture a servizio delle imprese dell’intera regione.

Il presidente Marsilio ha ribadito le risposte del Ministro del Sud che in risposta a un’interrogazione parlamentare ha chiarito gli aspetti legislativi legati alle Autorità portuali e alle Zone economiche speciali, sottolineando che l’Abruzzo è l’unica regione italiana a non avere un’Autorità propria e che in passato nulla è stato fatto per poterla ottenere. Nonostante questo è stato messo in evidenza che si possono compiere interventi tesi a garantire prospettive di sviluppo per l’imprenditoria già presente sul territorio e incentivare nuovi insediamenti industriali al fine di uscire da uno stato di minorità e sudditanza verso altre regioni. Confindustria ha ribadito il percorso condiviso anche dai rappresentanti della loro categoria e delle altre associazioni datoriali e sindacali, a una prospettiva di sviluppo che coinvolga l’Autorità portuale di Civitavecchia rispetto ad Ancona, sulla base di un corridoio Est-Ovest coerente, che passi attraverso l’Abruzzo. Confindustria ha quindi chiesto che il presidente si attivi presso il Ministero per avere risposte formali sul perché ad oggi sarebbe impossibile passare sotto Civitavecchia senza perdere i benefici della Zes, rimanendo dell’opinione che ciò sarebbe possibile.

Dopo aver illustrato i contenuti dei diversi incontri che, sia lui stesso sia l’assessore Febbo, hanno avuto in questi mesi con i ministri e i vertici dei dicasteri, Marsilio ha sottolineato che è ancora in attesa, nonostante i ripetuti solleciti, delle risposte ufficiali sotto l’aspetto legislativo. Ogni ulteriore sviluppo verrà quindi affrontato sulla base di certezze legislative e analisi dei benefici.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il consigliere regionale Fabrizio Montepara (Lega Salvini Abruzzo) esprime “grande soddisfazione per il lavoro svolto”, quale primo firmatario della proposta di legge di variazione al comma 8 dell’art 16 della legge regionale n. 1/2019 (legge di stabilità regionale 2019), approvata oggi in Consiglio regionale, che consentirà ai Comuni abruzzesi di recepire più facilmente i principi per la definizione del Regolamento Tecnico Edilizio (Ret).

“In particolare - spiega Montepara - abbiamo specificato che per quelle norme che non comportano una modifica delle specifiche urbanistiche i Comuni non saranno soggetti a fare varianti al Piano Regolatore consentendo, così, agli uffici tecnici comunali di essere operativi da subito. La modifica dimensionale della strumentazione urbanistica dovrà invece essere recepita con una variante al Piano Regolatore o con un nuovo Piano Regolatore".

In tal modo, oltre a uno snellimento delle procedure tecniche, ci sarà la possibilità di uniformare tutti i regolamenti edilizi a livello nazionale rispettando i principi fondamentali e generali e le disposizioni per la disciplina dell’attività edilizia così come sancito dall’Intesa Stato-Regioni-Comuni.

Durante la sessione pomeridiana del Consiglio regionale è stato approvato a maggioranza il progetto di legge "Riconoscimento dei debiti fuori bilancio derivanti da acquisizione di beni e servizi per le attività di gestione del demanio forestale regionale nell'anno 2016. Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pesca ed ulteriori disposizioni urgenti". La norma introduce una variazione al bilancio regionale per il finanziamento di diversi eventi culturali e sociali.

L'Assemblea ha inoltre approvato quattro progetti di legge dedicati alla copertura di debiti fuori bilancio derivanti da sentenze esecutive e da altri titoli. L'unanimità dei consiglieri regionali ha invece votato favorevolmente il provvedimento: "Norme per il sostegno economico alle micro e piccole imprese commerciali ed artigiane operanti nel territorio della Regione Abruzzo interessato dai cantieri per la realizzazione di opere pubbliche" che, integrato da diversi emendamenti, intende tutelare quelle attività produttive danneggiate dai cantieri pubblici e privati con particolare riferimento agli interventi legati agli eventi sismici che hanno colpito il territorio abruzzese dal 2009 ad oggi.

Voto unanime dell'Aula anche per il regolamento che introduce modifiche al DPGR 30/12/2016 n. 3. "Norme per la riduzione del rischio sismico e modalità di vigilanza e controllo su opere e costruzioni in zone sismiche", sul provvedimento amministrativo che istituisce il “Piano regionale integrato  di interventi in favore della famiglia per l’anno 2019” con una dotazione di 767.500 euro e per la risoluzione proposta dal consigliere Smargiassi sulla  “pericolosità del tratto di SS16 tra Ortona e Vasto Sud”.

Il Consiglio ha inoltre approvato a maggioranza il progetto di legge che fornisce “l’interpretazione autentica” di una parte dell’articolato del vigente “Testo unico in materia di commercio”, venendo incontro ad alcune difficoltà interpretative dei Comuni rispetto alla gestione dei mercati cittadini. Sport e turismo sono invece al centro del provvedimento normativo che assicura un finanziamento per lo sviluppo della manifestazione “Interamnia World Cup”, con una copertura per il 2019 di 35mila euro: un evento sportivo di carattere internazionale che raccoglie atleti da più di 100 paesi nel mondo. Rinviata, infine, l’elezione dei componenti della Commissione regionale pari opportunità. 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA – Il Consiglio Regionale approva l’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla bonifica della discarica di Bussi proposta da Giovanni Legnini e sottoscritta dai gruppi di centrosinistra con l’adesione del Presidente del Consiglio Regionale Sospiri e dei gruppi di centrodestra. Astenuti i soli consiglieri del Movimento Cinque Stelle.

“Ringrazio i Consiglieri che hanno sottoscritto e votato questa deliberazione che attua l’art. 24 dello Statuto, che disciplina l’istituto della Commissione di inchiesta – ha dichiarato il consigliere Giovanni Legnini. “La Commissione di inchiesta oggi deliberata dovrà indagare e relazionare al Consiglio Regionale, al Comune di Bussi e a tutti i Comuni interessati, e soprattutto ai cittadini abruzzesi, sul perché fino ad oggi non è stata ancora avviata la bonifica del sito né la reindustrializzazione dello stesso. Dovrà inoltre individuare quali sono gli impedimenti che si frappongono alle attività necessarie a mettere in sicurezza l’ambiente e la salute dei cittadini.   Sono passati 12 anni dalla scoperta del più grave fenomeno di inquinamento verificatosi in Abruzzo; ne sono trascorsi 8 e mezzo dall’approvazione della proposta di legge, e dallo stanziamento, che io stesso ho proposto, di 50 milioni di euro per la bonifica; dopo circa 3 anni dalla firma dell’Accordo di Programma tra Regione, Ministero dell’Ambiente, Comune di Bussi e Solvay, e un anno e mezzo dall’aggiudicazione dei lavori, è tutto fermo. Eppure il Ministro dell’Ambiente annunciò sei mesi fa che non vi erano ostacoli e che l’avvio degli interventi era imminente: ma da allora nulla è accaduto.”

“Mi auguro che l’istituenda Commissione di inchiesta nella sua collegialità, con il concorso di tutti, possa scrivere una pagina chiara e definitiva sulla più grave aggressione all’ambiente e alla salute mai verificatasi in Abruzzo, tanto più alla luce del Quinto rapporto nazionale della Società Italiana di Epidemiologia, che contiene valutazioni preoccupanti riguardo all’impatto sulla salute dei residenti. Mi auguro che la Commissione si metta subito al lavoro e possa concludere rapidamente le attività di indagine, provvedendo ad acquisire tutti gli atti e le valutazioni dei soggetti pubblici competenti e delle associazioni e organizzazioni rappresentative degli interessi generali”.

“Penso che sia importante istituire una commissione d’inchiesta su Bussi, perché ci sono ancora aspetti da chiarire, c’è molto lavoro ancora da fare e perché è utile fare lobbying abruzzese per far partire la bonifica– aggiunge il consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli - È importante averlo fatto e che a farlo sia stato proprio Giovanni Legnini, artefice e finanziatore della bonifica di Bussi nel 2009. Vogliamo sapere perché gli studi epidemiologici sono i grandi assenti del processo in corte d’Assise di Chieti; vogliamo sapere che bonifica è prevista e dire a gran voce che la somma stanziata non è sufficiente; chiediamo perché la manutenzione del capping non viene più effettuata da Solvay dal 2018 e che problemi ci sono per le 700mila utenze a Valle di Bussi (Chieti e Pescara compresi); cosa prevede la reindustrializzazione di Bussi e come si concluderanno i tanti contenziosi aperti: quello civile con Edison e quello tra Edison e la Provincia di Pescara in Consiglio di Stato.  Le domande, dunque, sono davvero tante e la provincia di Pescara merita risposte certe, come le meritano tutti gli abruzzesi, su quella che fu definita la più grande discarica di rifiuti tossici d’Europa e che un terzo delle acque, sia superficiali (fiumi Tirino e Pescara) sia sotterranee, della regione si concentrano proprio in quest’area”. 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “La Commissione regionale d’indagine istituita sul ‘caso’ Bussi avrà tre obiettivi da raggiungere entro sei mesi: fare piena luce su quella che è stata una vergogna per la nostra Regione, sollecitare e ottenere l’immediato riavvio delle procedure di bonifica e, contestualmente, perseguire la reindustrializzazione del sito. È un dovere nei confronti delle migliaia di abruzzesi che ancora oggi, a distanza di dodici anni, attendono di conoscere tutta la verità su quella che, in qualche modo, è stata e continua a essere la nostra ‘terra dei fuochi’”.

È il commento del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri dopo l’approvazione della legge per l’istituzione della Commissione regionale d’indagine sulla vicenda Bussi.

“Tutti ricordiamo in modo nitido un ‘caso’ di portata enorme, la scoperta di quella che è stata definita la ‘discarica più grande d’Europa’, dentro le nostre case, con migliaia di persone che all’improvviso hanno scoperto di vivere su una bomba a orologeria – ha ricordato il Presidente Sospiri -. E ricordiamo le mezze verità emerse giorno dopo giorno, con enormi difficoltà anche per le forze investigative, che hanno faticato a ricostruire una storia cominciata nel secolo scorso. Su Bussi, purtroppo, ancora molto c’è da sapere ed è giusto che la Regione Abruzzo si faccia in qualche modo carico di rimettere insieme, come in un puzzle, i pezzi, o almeno una parte, di quelle carte che avremo modo di leggere, senza sostituirci agli Organi inquirenti, ma lavorando su ciò che è di nostra competenza, amministrativa e politica. Di sicuro la Commissione dovrà lavorare per accendere nuovamente i riflettori su quella vicenda che rischia di essere una delle tante ‘insolute’ d’Italia, e questo non lo possiamo permettere per rispetto nei confronti di cittadini che temono per la propria salute. E, poiché Bussi non appartiene solo al passato, ma purtroppo anche al nostro presente, dovremo garantire da un lato l’impegno per riavviare la bonifica del sito, dall’altro per cominciare a parlare e a progettare la sua reindustrializzazione”.

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - «Basta rivolgersi ai cittadini dicendo falsità». L’ex sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, interviene a seguito delle dichiarazioni del segretario del Pd Giovanni Ceglie sull’avvio dei lavori a Piazza del Mercato.

«Il segretario del Pd fa dichiarazioni deliranti, - denuncia De Angelis - è noto che quel progetto è stato approvato dalla giunta e dal consiglio comunale più di un anno fa. L’iter è quello previsto dalla legge ed è stato scrupolosamente rispettato come è stato fatto per tutte le altre opere realizzate dalla mia amministrazione. E’ falso dire che la giunta è stata sfiduciata per questo progetto come non è vero che la nostra attività ha “danneggiato l’economia della città”. Affermazioni sciocche, gravi, false e disoneste, non degne di un attore politico che rappresenta un partito che non merita di essere portato ad un livello così basso di interlocuzione».

«Ai cittadini – continua De Angelis - non si deve raccontare che il consiglio comunale lo ha sciolto la mancanza di approvazione dei progetti ma bisogna chiarire che a far cadere l’amministrazione sono state solo le pretese di alcuni noti consiglieri che miravano ad ottenere ruoli e poltrone in giunta e altrove. Ricordo a Ceglie che tutte le opere già realizzate e quelle in via di definizione sono state pensate solo per dare un impulso all’economia di Avezzano, già da anni fragile. Così la pedonalizzazione del centro, che porta benefici alle attività ovunque sia stata realizzata, la pista ciclabile, che attua principi di mobilità sostenibile che sono una spinta verso una città moderna. La riqualificazione di Piazza Torlonia, di Piazza Risorgimento, ora di Piazza del Mercato, del Castello Orsini, non sono solo “idee di estetica” ma restituiscono spazi decorosi ai cittadini. Come è stato per la nuova sede dell’Università di Giurisprudenza per mesi banalmente tirata in ballo da Ceglie e che invece è stata progettata e portata avanti con successo dall’azione della mia amministrazione. Un altro spazio su cui abbiamo lavorato era quello dove già da luglio doveva essere aperto il nuovo parco giochi pensato per i bambini e le famiglie. Progetto che con il commissariamento ha subito un rallentamento che ha danneggiato solo e soltanto tutti i bambini della città, come quelli che sono venuti nell’aula consiliare a consegnare disegni e proposte per il nome. E’ evidente che il segretario del Pd ha scarsa conoscenza dei principi basilari dell’economia urbana», conclude De Angelis, «e non brilla certo per onestà intellettuale che non dovrebbe mai mancare a nessun attore politico di qualsiasi livello o schieramento. Si possono avere visioni politiche diverse ma nessuno ha il diritto di dichiarare il falso».

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Nel pomeriggio di oggi un incendio è divampato nel quartiere di San Francesco a L'Aquila.

Le fiamme hanno bruciato sterpaglie su circa 500 metri quadrati di terreno, sulla strada per Collebrincioni.

Immediato l'intervento dei Vigli del Fuoco del Capoluogo che, giunti sul posto con due mezzi, hanno subito spento le fiamme arrivate anche a minacciare alcune abitazioni circostanti.

Pubblicato in Cronaca

PESCASSEROLI (AQ) - "Valorizzare e mantenere vive le antiche tradizioni, questa è stata la motivazione per la quale ho voluto sostenere, insieme al Consiglio regionale, l’evento 'I Ceci della Sposa' che si terrà, domenica 11 agosto a partire dalle 17.30, a Pescasseroli".

"La sua peculiarità e caratteristica risiede nel riproporre - ha affermato Roberto Santangelo, Vicepresidente vicario - un rito le cui origini si perdono nella notte dei tempi e che ogni anno si rinnova. Rivalutare un’antica usanza, che prevede una lunga ed elaborata preparazione dei ceci come rito propiziatorio delle nozze, rivive e si mantiene viva grazie all’attività preziosa dell’Associazione culturale dei Commercianti del centro storico di Pescasseroli, nel cuore del Parco nazionale d’Abruzzo".

"Ricordo che abbiamo attivato, per tutto agosto fino al 14 settembre, grazie al sostegno di Sangritana, un collegamento che da Roma, attraverso alcuni Comuni dei Parchi della nostra Regione, arriverà a Pescasseroli".

Le antiche usanze del borgo, rimaste vive e inalterate forse anche per l’isolamento di Pescasseroli, esaltano un legume, quale è il cece, che per la sua forma, per la sua rotondità, rimanda ed è di buon auspicio per la nascita. Domenica si potrà godere di una sfilata di antichi abiti nuziali, accompagnati da intrattenimenti folkloristici nelle diverse piazze che si aprono lungo il percorso del borgo, dove sarà anche l’occasione per gustare “I Ceci della Sposa” sulle ricche tavole imbandite e allestite con oggetti del passato.

"Esaltare un evento che ha e mantiene una forte connotazione territoriale diventa un elemento importante di promozione di un territorio e delle sue bellezze anche in termini di turismo. Si è voluto sostenere questa manifestazione - ha concluso Santangelo - con l’intento, anche, di promuovere una tradizioni popolare trasmessa oralmente o attraverso la gestualità dalle donne anziane alle donne sposa, quindi un rito matriarcale tutto al femminile, che acquista nel tempo un valore inestimabile".

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - La Commissione Territorio del Consiglio Regionale dell’Abruzzo ha approvato all’unanimità la risoluzione in merito al Servizio Genio Civile presentata dal Consigliere regionale Americo Di Benedetto.

“Sin dall’inizio di questa Legislatura”, dichiara il Consigliere Di Benedetto, “ho sentito il dovere di essere d’aiuto in modo particolare alle comunità colpite dagli eventi sismici e quindi di affrontare i diversi problemi che incontra la ricostruzione. Tra questi il ritardo degli interventi di riparazione e miglioramento sismico, determinato dal rilascio dell’autorizzazione sismica da parte del Servizio Genio Civile.

Proprio in ragione di ciò”, prosegue Di Benedetto, “in occasione della seduta del Consiglio regionale del 16 aprile 2019 sul decennale del sisma, ho formulato la proposta di associare all’istruttoria svolta dagli Uffici Speciali quella di competenza del Genio Civile, individuando gli Uffici Speciali come unici destinatari delle pratiche sisma e quindi responsabili di rilasciare sia il buono contributo sia l’autorizzazione sismica. Oggi questa proposta diventa una risoluzione che impegna il Presidente Marsilio ad intraprendere le azioni necessarie per affidare a tutti gli Uffici Speciali per la ricostruzione il compito di rilasciare l’autorizzazione sismica con l’approvazione della pratica privata di ricostruzione post sisma”.

Alla seduta odierna della Seconda Commissione hanno partecipato l’ingegnere Giancarlo Misantoni, in rappresentanza del Dipartimento Infrastrutture, Trasporti, Mobilità, Reti e Logistica della Regione Abruzzo, nonché l'ingegnere Pierluigi De Amicis, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia dell’Aquila e rappresentante dell’Associazione delle Professioni Tecniche. Entrambi, nel corso dell’audizione, hanno espresso pareri favorevoli sulla risoluzione.

”Sono molto soddisfatto”, conclude Americo Di Benedetto, “del lavoro svolto e del risultato raggiunto. Voglio ringraziare tutti i colleghi che hanno condiviso la mia risoluzione e così contribuito a dare una risposta importante ai territori terremotati. Il primo passo possibile per accorciare veramente i tempi della ricostruzione privata”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - La Spd Amiternina Scoppito, alla luce dei risultati ottenuti nella passata stagione con Allievi e Giovanissimi, è lieta di comunicare di aver raggiunto l'accordo con Filippo Lancia, il quale affiancherà Giovanni Pelliccione alla guida della parte tecnica del Settore Giovanile giallorosso.

Il tecnico rovetano - che in passato ha avuto esperienze professionistiche nei settori giovanili di Mantova, Avezzano e Sora oltre ad aver guidato in Serie D l'Avezzano ed il Celano Marsica - sarà affiancato dal suo staff che verrà annunciato nei prossimi giorni.

 

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - Dopo il successo dell’anno passato, nella location d’eccellenza di Villa Cidonio, sede del Parco a Rocca di Mezzo, si rinnova l’appuntamento con la Mostra Mercato dei Prodotti tipici e dell’Artigianato del Parco naturale regionale Sirente Velino.

Tre giorni, dal 9 all’11 agosto, per scoprire le eccellenze del territorio, con degustazioni, laboratori ludico didattici - ambientali e momenti di confronto su tematiche rilevanti quali “la sicurezza in Montagna”.

Organizzata dall’Ente Parco, con la collaborazione del proprio Centro di Educazione Ambientale, la Mostra Mercato farà parte degli eventi di celebrazione dei trenta anni dalla costituzione dell’unico Parco Regionale Abruzzese “1989-2019”.

L’inaugurazione sarà venerdì 9 agosto alle ore 15,30 alla presenza di rappresentanti istituzionali regionali e locali, con apertura degli stand, e proseguirà alle 16,30 con una visita guidata della storica Villa Cidonio. Alle 17,30 in contemporanea alla Mostra Mercato, si terrà anche l’inaugurazione del Centro visita del Camoscio a Rovere di Rocca di Mezzo, struttura completamente rinnovata, con annessa area faunistica che ad oggi ospita nove esemplari del meraviglioso animale.

Sabato 10 agosto apertura degli stand alle ore 10, successivamente si terrà un convegno e laboratorio tecnico sulla “Sicurezza in Montagna”, ed alle 17,30 appuntamento nell’area dedicata alla formazione, con laboratori ludici a carattere ambientale a cura degli educatori del CEA.

Domenica 11 agosto alle ore 8,30 i partecipanti al convegno partiranno dal Centro visita del Camoscio di Rovere per saggiare alcune semplici regole e tecniche di sicurezza in montagna durante un’escursione.

La mostra riaprirà i battenti per l’ultima giornata alle ore 10. Alle ore 11,30 seguirà un nuovo appuntamento nell’area laboratori con letture animate per bambini e ragazzi, mentre alle ore 15,30 verrà organizzata una nuova visita guidata a Villa Cidonio. Alle ore 20,30 si chiuderà la manifestazione.

“Anche quest’anno il Parco organizza la mostra mercato nel periodo estivo e la organizza all’interno dei giardini della prestigiosa sede Villa Cidonio” dichiara il Commissario dottor Igino Chiuchiarelli.

“La mostra mercato costituisce un momento centrale nell’ambito delle attività di promozione del territorio e assume particolare significato quest’anno che si festeggiano i trent’anni di vita del Parco. È una delle attività che riscontra particolare apprezzamento e condivisione tra gli operatori del territorio e tra tutti i rappresentanti della Comunità del Parco a dimostrazione della vicinanza dell’Ente verso le popolazioni locali. La mostra vede anche la partecipazione del Vice Presidente della Regione Emanuele Imprudente, che si è dimostrato subito molto attento e attivo verso il futuro del Parco stesso e sarà presente anche alla riapertura del Centro visita del Camoscio in Rovere”.

 

Pubblicato in Eventi

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo