http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1

FARINDOLA (PE) - "Altro che la solita sagra". è ormai questo il motto di Pecorino & Pecorini, affascinante rassegna enogastronomica che quest’anno è arrivata alla dodicesima edizione, immergendo Farindola in tre serate di piacevole divertimento. Da venerdì 9 a domenica 11 agosto, il borgo ai piedi del Gran Sasso orientale darà vita a un viaggio nel gusto e nella tradizione: sapori antichi che si incontrano e si sposano tra i vicoli del centro storico, all’insegna del connubio tra il formaggio Pecorino, tesoro farindolese unico al mondo, e la selezione del miglior vino Pecorino prodotto da oltre 20 cantine della regione.

Organizzato dall’Associazione Culturale La Zanzara e divenuto ormai un must tra gli eventi enogastronomici estivi, Pecorino & Pecorini si contraddistingue per l’alta qualità delle degustazioni proposte e per gli spettacoli che animano le piazzette del borgo di Farindola, prediligendo la buona musica a quella più chiassosa e offrendo un percorso degustativo e culturale attraverso il centro storico di Farindola.

«Pecorino & Pecorini – ha rimarcato Luca Labricciosa, Vicesindaco di Farindola e Presidente dell’Associazione Culturale La Zanzara – è l’esempio di ciò che dovrebbe essere l’esperienza globale da far vivere a chi visita i borghi d’Abruzzo: un tour del centro storico di Farindola accompagnato dalle degustazioni dei prodotti più tipici del territorio, mentre nei ristoranti e nelle strutture alberghiere ci sarà un’accoglienza vera e propria, mirata a far innamorare i turisti dei luoghi e delle persone. Un turismo d’alta qualità, ben lontano dai modelli attuali che lasciano il turista privo di un itinerario, libero anche di creare danni all’ambiente e al paesaggio».

Quattro piazze ospiteranno i caseifici del Consorzio di Tutela del Pecorino di Farindola e 20 Cantine abruzzesi, con maestri sommelier professionisti pronti a consigliare l’abbinamento ideale tra vino e formaggio. Il tutto è accompagnato da 12 esibizioni musicali live, ogni sera nelle location dedicate a partire dalle 21.30. I palati più fini saranno coccolati da numerose altre tipicità d’eccellenza abruzzese: miele, biscotti, cioccolato e birre artigianali, olio autoctono e pane casereccio. E per i più golosi, i ristoranti convenzionati con l’evento offriranno menù a tema.

Tra storia e leggenda, infine, l’apertura di Pecorino & Pecorini sarà affidata nuovamente al Viaggio del Formaggio: venerdì alle 22:30, dalla casera consortile, verrà rievocato il percorso che il Pecorino percorre dai pascoli sui monti fino alla tavola, con una folkloristica sfilata che attraverserà tutto il paese e terminerà in piazza Marconi, culminando in un cerimoniale celebrato dal maestro cioccolatiere Ezio Centini.

Le cantine
Cantina Galasso (Loreto Aprutino-PE), Cantina Collefrisio (Frisa-CH), Azienda agricola Ciavolich ( Loreto Aprutino (PE), Chiusa Grande (Nocciano-PE), Azienda agricola Costantini (Città Sant’Angelo-PE), Azienda agricola Centorame (Casoli di Atri-TE), Tenuta I Fauri (Chieti), Azienda agricola Contesa (Collecorvino-PE), Cantine Mucci (Torino di Sangro-CH), Azienda vinicola Torre Zambra (Villamagna-CH), Casal Thaulero (Ortona-CH), Azienda Agricola Torri Cantine (Torano Nuovo-TE), Citra Vini (Ortona-CH), Tenimenti Gianluca Orsini (Chieti), Cantina Orsogna (Orsogna-CH), Speranza Vini (Rosciano-PE), Pasetti Vini (Francavilla al Mare-CH), Cantina Wilma (Chieti), Cantina Tollo (Tollo- CH), Società agricola Rosarubra (Pietranico-PE)

Il Pecorino di Farindola
Azienda agricola D’Agostino Daniele, Azienda agricola Astolfi Raffaele, Azienda agricola Martinelli Pietro Paolo, Azienda agricola Marcella Mirko, Cooperativa Agricola Masseria del Parco, Azienda agricola Macrini Gino.

Le tipicità
Olio Azienda agricola Cantagallo Marcello, Salumi Azienda agricola Di Mascio, Panificio Villa Cupoli, Panficio Vecchio Forno, Birrificio Lacu, Centini Chocolate, Miele apicoltura Luciano Di Martino, Azienda Agricola Biodinamica Lu Cavalire.

Le band
Piazza Marconi

Venerdì 9 agosto, ore 22:30 SPACE REBEL - David Bowie Tribute;

Sabato 10 agosto, ore 22:30 FABY ZERO - Renato Zero Tribute;

Domenica 11 agosto, ore 22:30 FLOYD ON THE WING - Pink Floyd Tribute;

Tutte le sere live music in piazza Mazzocca, piazzale Trieste e Largo S.Cesidio dalle 21:30.

APPecorino & Pecorini
Pecorino & Pecorini è anche un'applicazione per dispositivi iOS e Android: basta scaricarla gratuitamente da AppStore di Apple e PlayStore di Google per vivere l'applicazione in modalità multimediale. Arrivati a Farindola attivate il Bluetooth e, grazie alla tecnologia iBeacon, il vostro smartphone e il vostro tablet rileveranno automaticamente tutte le piazze che ospitano Pecorino & Pecorini, informandovi al vostro passaggio sulle aziende e i prodotti in degustazione e sugli eventi in programma. Oltre a tutte le informazioni, attivando il GPS troverete anche la mappa interattiva dei ristoranti partners.

Pubblicato in Eventi

L’AQUILA – “Il Consiglio regionale d’Abruzzo ha approvato una variazione di bilancio che prevede un finanziamento in favore del Comune di Pietracamela per attivare il sistema idrico del campeggio di Prati di Tivo”.

A darne notizia è il Capogruppo della Lega Pietro Quaresimale che aggiunge: “grazie a questo finanziamento, che ho voluto fortemente, finalmente il campeggio chiuso dagli anni '90 potrà vedere la sua riapertura. Con l'entrata in funzione della struttura andremo a completare l'offerta turistica di Prati di Tivo, permettendo di intercettare ogni tipo di turista, creando nuovi posti di lavoro e consentendo finalmente di decongestianare il piazzale che si libererà dei camper in modo da riavere così altri parcheggi. Dopo la riattivazione degli impianti di risalita – conclude Quaresimale - con questo intervento andremo a rilanciare ulteriormente questa località turistica da troppo tempo abbandonata”.

Pubblicato in Politica

CARAMANICO TERME (PE) - Nella seduta di ieri del Consiglio Regionale d’Abruzzo, fra i vari argomenti, era in programma la discussione della interrogazione di Silvio Paolucci circa l’avvenuta o meno "Sottoscrizione sul contratto all’erogazione delle prestazioni per le Terme di Caramanico".

«È andata in scena l'ennesima figuraccia di questa Regione sulle nostre Terme!». Interviene così il Capogruppo Consiliare di "Uniti per Caramanico" Mario Mazzocca, che aggiunge sottolineando come «pur avendo deliberato il 3 giugno scorso, in 65 giorni questa Regione non ha ancora avuto il tempo di sottoscrivere il contratto per l’erogazione delle prestazioni termali tradizionali (non riabilitative, figuriamoci!). Un fatto molto grave, che stride ormai sempre più con le promesse da marinaio della campagna elettorale. Nei fatti, strutture termali e lavoratori del settore operano ancora grazie alla disposizione a firma congiunta Paolucci-Lolli del 12 dicembre 2018».

«E non è tutto - prosegue Mazzocca -. Con la Delibera n.318 del 3 giugno 2019 la Giunta Regionale, come si apprende dalla risposta orale dell’assessore Verì all’interrogazione, ha ridotto la durata ad un solo anno (e non tre anni, come è da tempo immemore), dunque per meno di altri 5 mesi !!!».

«Avevano annunciato nell'ultima seduta del Consiglio regionale di aver predisposto i provvedimenti necessari per la sottoscrizione del contratto, invece siamo arrivati al 6 agosto e sono riusciti a produrre nulla. Come non esiste alcun contratto firmato. È gravissimo!» è quanto afferma il capogruppo regionale PD Silvio Paolucci che ha interrogato questa mattina il governo regionale sulla situazione delle Terme di Caramanico. «Stanno ancora lavorando con la precedente nota a firma Lolli/Paolucci sui "Tetti di spesa provvisori per l'acquisto di prestazioni sanitarie da soggetti privati accreditati per l'anno 2019" dimostrando come non abbiamo alcune interesse verso le Terme ma hanno fatto solo visite e proclami. La giunta lenta dimostra ancora una volta che strumentalizza ogni problema ma non ne risolve nessuno. Del contratto triennale, figuriamoci, non c'è traccia! È questo l'interesse per Caramanico e il termalismo in Abruzzo? È questo l'interesse per i lavoratori e le aziende del territorio? Come al solito la Giunta lenta fa tante promesse elettorali ma a Caramanico zero fatti ! Non hanno fatto nulla e ad agosto del 2019 neanche la firma del contratto per stanziamenti fatti da noi lo scorso anno» - conclude Paolucci.

L’odierna risposta giunge dopo il NO, formulato il 1° agosto scorso dalla V Commissione del Consiglio Regionale d'Abruzzo con voto contrario del centro destra e l'astensione dei 5 stelle, agli interventi istituzionali necessari per superare la crisi delle Terme di Caramanico ed avviare una fase nuova con la valorizzazione del termalismo abruzzese. Nell’occasione, si ricorda, la Regione ha detto no ad attuare la sperimentazione di un nuovo modello di assistenza in materia di riabilitazione in ambito termale (a costo zero per il Servizio Sanitario Regionale), una proposta che il Tavolo di Crisi ministeriale attende dallo scorso 3 aprile e che renderebbe possibile un'autorizzazione straordinaria ad erogare prestazioni riabilitative. Disse no, soprattutto, allo sviluppo di una visione in grado, da un lato, di evitare interruzioni dei servizi termali fino alla naturale scadenza della concessione, dall'altro, di avviare un deciso percorso programmatico, quale quello che la Regione dovrà sviluppare in vista della scadenza della concessione (2026) e della elaborazione di procedure chiare che garantiscano il migliore utilizzo delle acque e la valorizzazione dello stabilimento termale e delle strutture alberghiere annesse.

«Basta portare a fine iter - conclude Mazzocca- una serie di interventi avviati dai governi D'Alfonso e Lolli a supporto del Sistema termale Caramanico e che necessitano oggi di una continuità amministrativa necessaria e vitale per tutelare una delle eccellenze nei servizi sanitari e turistici della Regione Abruzzo. Basterebbe rompere questo assordante silenzio della Regione s tali aspetti, come sul fondo di 900mila Euro con cui la Regione di Lolli rifinanziò (dopo 11 anni) la Legge Regionale sul Termalismo, o sul destino dell'ulteriore finanziamento di 1 milione di Euro per completare le piscine termali comunali. Invece, registriamo un NO inspiegabile e chiaro, quello del centro destra, che annulla in un sol colpo tutte le promesse degli assessori abruzzesi in campagna elettorale. "Se vinciamo ci pensiamo noi alle terme", dissero urlando davanti alle famiglie preoccupate per la mancata riapertura; invece, per adesso, alle terme ci pensano le terme e i lavoratori caramanichesi, con grandi difficoltà e poche prospettive per il futuro. Riteniamo che la misura sia colma: la nostra Comunità non merita di essere ripetutamente presa per i fondelli!».

Pubblicato in Politica

ASSERGI (L’AQUILA) - Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga ed i Parchi Nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise, della Majella ed il Parco Regionale Sirente Velino propongono per il sesto anno in forma coordinata, l’iniziativa “Mielinfesta 2019”, finalizzata a valorizzare il mondo delle api e delle produzioni apistiche. Una serie di eventi nati per evidenziare l’importanza ed il ruolo fondamentale delle api e dei pronubi in genere nella conservazione della biodiversità naturale e non solo.

Le api e gli altri insetti impollinatori svolgono unruolo determinate anche nel mantenere la ricchezza vegetale naturale presente all’interno delle aree protette. Per questo i Parchi sono impegnati attivamente con iniziative e progetti di carattere scientifico ma anche divulgativo nonché di promozione del settore apistico e dei meravigliosi prodotti che le api ci donano.

In questo contesto, il Parco del Gran Sasso-Laga ed il Comune di Montebello di Bertona (PE) organizzano con il prezioso contributo dell’Associazione culturale Montanari Bertoniani, il convegno “Bee Natural Festival, Pratiche di apicoltura naturale nel mondo” che si terra nel comune pescarese il prossimo 9, 10 e 11 agosto.

Dichiara il Presidente del Parco Tommaso NavarraLa biodiversità con la sapienza espressa dall’uomo nel percorso di presenza identitaria che caratterizza il nostro splendido Parco, trova nelle api e nell’apicultura punto di eccellenza e di positivo raccordo tra i compiti istituzionali di tutela e di promozione propri di un Parco. Questa nuova iniziativa è frutto di una precisa linea di indirizzo e di azione amministrativa volte alla valorizzazione e alla riscoperta del valore strategico del nostro straordinario capitale ambientale ed umano di biodiversità, di storia, di simbiotica vita nel rispetto della natura”.

Con questa iniziativa si vuole porre l’accento sulle buone pratiche apistiche grazie ai contributi di apicoltori, studiosi e tecnici che riporteranno le esperienze messe in atto in Italia e nel resto del mondo, in stretta connessione con le problematiche relative ai cambiamenti climatici; l’adozione di comportamenti virtuosi possono incidere in maniera significativa sulla riduzione dell’impatto delle attività antropiche, sull’inquinamento e sull’erosione delle risorse naturali.

A seguire, a L’Aquila, il 27 settembre, nell’ambito di “Sharper, la notte dei Ricercatori”, si terrà la mostra mercato dei mieli abruzzesi al cui interno sono previste attività di educazione alimentare per bambini nonché degustazioni guidate alla conoscenza delle diverse tipologie di miele abruzzese e non solo.

A coronamento del ricco programma di Mielinfesta 2019, torna infine il “Concorso per il miglior miele dei Parchi d’Abruzzo”, giunto alla sesta edizione. Il concorso, unico del suo genere in Italia, si rivolge agli apicoltori che raccolgono il miele prodotto nel corso dell’ultima annata apistica: il 2018 per i mieli di produzione autunno-invernale, il 2019 per gli altri, da arnie posizionate, anche temporaneamente, all’interno di uno dei Comuni ricadenti nelle aree protette. I campioni di miele saranno valutati, nell’ambito della categoria dichiarata, attraverso le analisi più idonee a mettere in evidenza pregi e difetti del prodotto.  La scheda di partecipazione al concorso può essere scaricata dai siti ufficiali dei Parchi: www.parcoabruzzo.it, www.parcomajella.it, www.gransassolagapark.it, www.parcosirentevelino.it e dovrà pervenire, all’indirizzo dei rispettivi Enti di gestione, unitamente ai campioni di miele, entro la data del 20 settembre 2019.  La premiazione avrà luogo ad Assergi il 19 ottobre, presso la sede del Parco.

Pubblicato in Eventi

L’AQUILA - Stamane, personale della Squadra Mobile di L’Aquila, diretta dal Vice Questore della Polizia di Stato Dr. Marco MASTRANGELO, al termine di una complessa e articolata attività investigativa, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare disposte dal G.I.P. del Tribunale di L’Aquila, Dr. Giuseppe Romano GARGARELLA, nei confronti di altrettanti soggetti dimoranti in L’Aquila, indagati per  i delitti di furto, rapina, ricettazione, lesioni personali aggravate, minaccia aggravata e atti persecutori, commessi nei confronti di alcuni adolescenti abituali frequentatori del centro storico del capoluogo.

In particolare,  un 20enne di  nazionalità italiana e  un 19enne di nazionalità albanese,  sono stati destinatari della misura della custodia cautelare in carcere, mentre un 23enne italiano, è stato posto agli arresti domiciliari.

Sul conto del destinatario di un quarto provvedimento cautelare di arresti domiciliari, un 19enne di origini albanesi al momento verosimilmente all’estero, sono state diramate le ricerche.

Le indagini hanno permesso di documentare la commissione di una significativa serie di fatti delittuosi in danno di minori, avvenuti perlopiù nel centro cittadino, in particolare nella zona di San Bernardino e Corso Vittorio Emanuele, luoghi di ritrovo dei giovani aquilani.

Tra il mese di giugno 2018 ed il mese di febbraio 2019 sono stati rilevati delitti di rapina (tentata e consumata), furto, ricettazione e lesioni personali, nonchè minacce aggravate dall’utilizzo di coltelli e di una spranga di metallo: tali reati sono stati commessi, con diversificate modalità di partecipazione e di responsabilità personale, da undici indagati (cinque maggiorenni e sei minorenni).

Alcuni di loro hanno preso parte a singoli episodi delittuosi, mentre altri sono stati coinvolti nella commissione di più reati.

Gli stessi, si sono particolarmente accaniti nei confronti di due fratelli, entrambi minorenni, vittime di  numerosi episodi di atti persecutori, spesso sfociati anche in aggressioni in cui hanno subito serie lesioni personali.

Le attività investigative della Squadra Mobile, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di L’Aquila Dr.ssa Simonetta CICCARELLI, hanno permesso di individuare gli autori delle varie condotte criminose e consentito di delineare l’esistenza di una vera e propria associazione a delinquere, formata da due maggioreni e tre minorenni, finalizzata alla commissione, in particolare, di delitti contro il patrimonio, spesso anche con l’utilizzo della violenza,  non disdegnando di commettere anche reati contro la persona per “punire” le vittime che cercavano di reagire alle angherie del gruppo.

Le indagini, condotte anche attraverso numerose escussioni testimoniali e riconoscimenti fotografici, hanno, altresì, chiarito i diversi ruoli rivestiti nel gruppo criminale: i due soggetti maggiorenni, sottoposti alla misura cautelare in carecere

, sono stati individuati come i capi dell’associazione, autori dei fatti più gravi, mentre i tre minori svolgevano una costante attività di supporto e ausilio nella commissione dei reati.

Sono state puntualmente ricostruite, inoltre, le responsabilità degli altri sei indagati, maggiorenni e minorenni, che hanno preso parte, con diversi ruoli, a singoli episodi criminosi: in particolare i due maggiorenni destinatari della misura cautelare degli arresti domiciliari, pur partecipando a una sola aggressione, hanno dimostrato una spiccata pericolosità a causa della violenza espressa durante il reato.

Per quanto riguarda gli indagati minorenni, le rispettive posizioni e responsabilità sono al vaglio della competente Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni.

La puntuale e analitica ricostruzione degli episodi delittuosi, l’individuazione degli appartenenti all’associazione e dei ruoli ricoperti dagli stessi e l’accertamento delle responsabilità degli altri soggetti indagati, hanno consentito alla Squadra Mobile di prospettare alla Procura della Repubblica un solido ed esaustivo quadro probatorio, circa i fatti oggetto di indagine e i rispettivi autori, che ha permesso all’Autorità Giudiziaria di disporre i provvedimenti cautelari oggi eseguiti.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - L’Osservatorio Permanente, istituito dal Consorzio per la Tutela e Valorizzazione delle Patate del Fucino IGP, con la partecipazione del consiglio di amministrazione e di tutti i confezionatori soci del consorzio ha concordato all’unanimità di fissare i primi prezzi di vendita delle Patate del Fucino IGP, da immettere sul mercato relativamente alle seguenti confezioni:

  • Confezione vert-bag da un kg e mezzo a 85 centesimi al kg;

  • Confezione vert-bag da 2 kg.e 2 kg e mezzo a 80 centesimi al kg;

  • le confezioni in sacco rete da 5 kg a 80 centesimi al kg,

il tutto franco arrivo sovra imballo in cartone compresso.

Inoltre per le Patate del Fucino IGP, certificate alla produzione, franco magazzino dei condizionatori cernite e calibrate, è stato fissato un prezzo minimo in 35 centesimi al kg.

Le nuove confezioni immesse sul mercato avranno un packaging innovativo in cui si evidenzia che il materiale usato, unico per tutti i confezionatori soci del Consorzio di Tutela IGP Patata del Fucino è ECO Compatibile e 100% riciclabile.

In questa fase, con l’inizio delle scavature, il prodotto IGP Patata del Fucino si presenta con pezzatura più uniforme verso un calibro medio.

La commercializzazione del prodotto Patata del Fucino IGP è iniziata Lunedì 05 Agosto 2019.

Dai dati approvati nell’Assemblea del 29 luglio scorso si evidenzia una produzione commercializzata nella campagna 2018-2019 di 119.865,19 quintali, che attestano che la Patata del Fucino IGP è il primo prodotto IGP pataticolo italiano richiesto dal mercato.

 Tale riconoscimento, da parte dei consumatori, è dovuto alle alte qualità organolettiche ed all’alto contenuto di fosforo e potassio, caratteristiche essenziali per la certificazione IGP, ma anche grazie all’impegno dei nostri pataticoltori che con la loro professionalità ottengono un prodotto di eccellente qualità, confermando l’areale fucense maggiore produttore pataticolo.

Pubblicato in Economia

L’AQUILA – Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, nel pomeriggio di ieri ha firmato i decreti per l’individuazione del direttore generale della Asl di Avezzano-Sulmona-L’Aquila e del direttore generale della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti.

Il presidente Marsilio, preso atto che la Commissione regionale ha trasmesso le due rose di idonei unitamente ai curricula dei candidati, ha nominato per la Asl di Avezzano-Sulmona-L’Aquila il dottor Roberto Testa, che vanta un’articolata esperienza professionale nell’organizzazione dei servizi sanitari territoriali con una particolare attitudine al problem solving; per la Asl di Lanciano-Vasto-Chieti ha nominato il dottor Francesco Nicola Zavattaro, il quale ha già maturato una notevole esperienza gestionale  con incarichi ricoperti in sistemi sanitari di diverse regioni, in particolare in Regione Abruzzo.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - “Grazie alla variazione di bilancio appena approvata in Consiglio regionale sono stati finalmente ripristinati i fondi per i consultori privati e pubblici che lo scorso governo regionale di centrosinistra aveva soppresso”.

Ad affermarlo è il Consigliere regionale della Lega e Presidente della Commissione Bilancio, Vincenzo D'Incecco, che spiega come siano stati stanziati a questo scopo 250.000 euro.

Grazie allo stesso provvedimento - prosegue D'Incecco - abbiamo rifinanziato la legge 42/2015 rivolta ai Comuni che avevano già ottenuto dei finanziamenti e firmato delle convenzioni ma per i quali i precedenti governi regionali non avevano previsto lo stanziamento della quota totale. Altri 300.000 euro sono destinati agli edifici comunali di quelle amministrazioni colpite dalle grandinate.

Inoltre - conclude D'Incecco - abbiamo previsto più risorse per il ristoro dei danni da fauna selvatica, per le manifestazioni culturali, per lo sport e per gli eventi più rappresentativi su base regionale”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Sarà il Governo regionale a farsi carico, per ora in via precauzionale, di una parte della copertura economica dei danni causati agli alloggi popolari dalla violenta grandinata dello scorso 10 luglio. La spesa, 300mila euro, è inserita nell’emendamento al bilancio portato oggi in Consiglio regionale.

Tale misura, proposta dal consigliere regionale Vincenzo D’Incecco, e dalla maggioranza sostenuta e aumentata nella sua entità, consentirà di predisporre tutti gli interventi necessari per restituire sicurezza, piena agibilità e decoro al proprio patrimonio immobiliare, nell’attesa del riconoscimento dello stato di emergenza nazionale, i cui tempi di attuazione mal si conciliano con il carattere emergenziale del ‘caso’”.

Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri, firmatario dell’emendamento.

“Si tratta di una misura di solidarietà e sostegno fondamentale e di assoluta urgenza - ha riscontrato il Presidente Sospiri -. La grandinata del 10 luglio scorso ha causato danni ingenti, per svariate migliaia di euro, al patrimonio pubblico e privato, compresi gli alloggi popolari di proprietà delle Ater e dei Comuni, con una forte concentrazione su Pescara e su tutta la costa. Nei giorni scorsi si sono chiusi i termini per la presentazione delle istanze di risarcimento da parte dei Comuni, e la situazione è sicuramente drammatica, ancor più quando parliamo di abitazioni popolari, che oggi necessitano di interventi di manutenzione straordinaria immediati, tenendo conto che tra poco più di un mese tornerà l’autunno e non possiamo immaginare né consentire che dentro quelle case possa piovere dai terrazzi sovrastanti, danneggiati dalla grandine. I cantieri per le opportune riparazioni devono aprire oggi, in piena estate, per permettere agli inquilini di affrontare con serenità e tranquillità anche le giornate di maltempo dei prossimi mesi, senza dover riempire le case di stracci e bacinelle per raccogliere acqua che scende dai solai.

Ora, l’elenco delle necessità, con la relativa valutazione della gravità della situazione, è già stata opportunamente trasmessa al Governo per il riconoscimento dello stato di emergenza, e il trasferimento delle opportune risorse, ma nell’attesa la Regione Abruzzo ha il dovere di farsi carico dell’emergenza in corso. Per questa ragione abbiamo sostenuto l’emendamento specifico proposto dal consigliere D’Incecco con il quale, ‘in via precauzionale e per far fronte ai danni generati dalla grandinata dello scorso mese di luglio, la Regione Abruzzo per l’anno 2019 stanzia la somma di 300mila euro per interventi di manutenzione straordinaria sull’edilizia residenziale pubblica’. Su proposta del Dipartimento competente in materia, sarà la Giunta regionale a individuare gli interventi a favore dei comuni coinvolti, e la copertura arriverà dall’istituzione di un nuovo capitolo di spesa, denominato ‘Fondo precauzionale per danni grandinata su edifici Erp comunali’, come riportato nella variazione del bilancio 2019”.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Il Presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Lorenzo Sospiri e il Vicepresidente vicario, Roberto Santangelo, esprimono soddisfazione per l’approvazione all’unanimità della legge che riconosce il disagio economico prodotto alle micro e medie imprese commerciali e artigiane derivante dall’apertura dei cantieri per la realizzazione di opere pubbliche e che impediscono la normale attività imprenditoriale.

“La finalità di questo provvedimento normativo – dichiarano Sospiri e Santangelo - è quella di dare un ristoro economico a quelle imprese che, con l’apertura dei cantieri, registrano una sensibile riduzione degli incassi se non, addirittura, un guadagno di segno negativo.

Sono stati, inoltre, destinati il 30% dei fondi stanziati alle imprese del cratere post-sisma 2009 e post-sisma 2016/2017 a seguito dell’inizio dei lavori da parte di privati. La legge si applica dal 1° gennaio 2019 e prevede di compensare il mancato reddito a causa della sospensione o riduzione dell’attività e di coprire i costi di gestione, che non possono superare il 50% per impresa unica, fino alla riapertura dell’esercizio commerciale o artigiano, nonché le eventuali spese straordinarie sostenute, debitamente documentate, per la prosecuzione dell’attività.”

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo