http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1
Mercoledì, 07 Agosto 2019 16:23

A24/A25, rinviati gli aumenti dei pedaggi?

ROMA - Durante l'ultima seduta del Cipe è stato esaminato il nuovo Piano economico e finanziario, messo a punto da Mit, in veste di concedente, e dal concessionario Strada dei Parchi, per la gestione delle autostrade A24 e A25.
Lo rende noto il Ministero delle infrastrutture e trasporti in una nota, spiegando che ora "si va dunque verso uno sblocco dell'impasse su questa concessione, il cui Pef era scaduto e mai rinnovato dal 2014".
"Il Piano - spiega il Ministero -, che è stato ora trasmesso a Bruxelles per il parere, prevede da subito l'avvio sulle due arterie dei primi lavori per la messa in sicurezza definitiva antisismica con un Piano stralcio fino a 722 milioni di euro da completarsi in tre anni. Anche alla luce dell'accordo sul Pef, si è raggiunta con il concessionario un'intesa di massima per un ulteriore rinvio degli aumenti tariffari, che avrebbero comportato un aumento del 19% sui pedaggi per via degli incrementi previsti nel 2018 e nel 2019".

Pubblicato in Politica

GIULIANOVA (TE) - Anche quest’anno Giulianova conquista il titolo di “Comune Ciclabile”, grazie al riconoscimento della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) , consegnato ieri in Municipio al Sindaco Jwan Costantini dal Presidente nazionale della Federazione, l’architetto ed urbanista giuliese Alessandro Tursi. La bandiera gialla con “bike smile” viene assegnata in base ai dati presentati da ciascun comune e alla rispondenza di particolari criteri di riconoscimento suddivisi in quattro ambiti tematici come la Mobilità urbana, il Cicloturismo, la Governance, la Comunicazione e promozione. “Alla rete dei ComuniCiclabili, di cui sono ideatore e responsabile, hanno già aderito 117 comuni tra cui molti capoluoghi e alcune metropoli (es. Torino e Bologna) – dichiara il Presidente della Fiab e Vicepresidente di European Cyclist’s Federation Alessandro Tursi - ma da cittadino giuliese provo particolare emozione nel consegnare il vessillo alla mia città. La valutazione per Giulianova si conferma di due bike smile (sono i simboli-logo di FIAB) su una scala che va da un minimo di 1 a un massimo di 5. Giulianova ha come punto di forza il proprio tratto di Ciclovia Adriatica, ma potrebbe fare molto di più non solo come infrastrutture ciclabili (occorre comunque una rete ciclabile urbana che serva l’intera città), ma anche con tante azioni a basso costo zero o addirittura a costo zero. La valutazione di ComuniCiclabili si basa su un insieme di ben 30 parametri oggettivi, proprio perché non è la classifica delle piste ciclabili bensì la misura di quanto un comune si impegni per favorire la mobilità in bici a 360 gradi”.

“Da urbanista sottolineo che la bici non è il fine ma solo uno strumento – continua Tursi - però uno strumento indispensabile per rendere la città più vivibile, accessibile, sicura e accogliente ed anche economicamente più dinamica per il turismo e per il commercio urbano. Il vessillo col terzo bike smile non é lontano, e sono fiducioso che sindaco e amministrazione vorranno impegnarsi per salire intanto di in gradino e dare così anche più lustro alla nostra città“.

“Siamo lieti che anche quest’anno la Fiab abbia deciso di insignire Giulianova del riconoscimento di Comune Ciclabile – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – e ci impegneremo per migliorare i nostri standard che sono già molto buoni.  Crediamo che lo sviluppo ciclabile migliori la qualità della vita oltre a dare una importante possibilità di incremento all’offerta turistica con percorsi dedicati. Inoltre stiamo lavorando per regalare una ciclopedonale sulla Statale 80 in modo da collegare Villa Volpe, Colleranesco e Villa Pozzoni con la Ciclopedonale Adriatica”.

Pubblicato in Politica

PESCARA - In occasione della visita in Abruzzo del Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Interni Matteo Salvini, il Comune di Pescara comunica che, con Ordinanze Dirigenziali n.138,  413 e 414 del 6/8/2019 e n. 415 del 7/08/2019 ha fissato i seguenti divieti.

- Dalle ore 16.00 del giorno 8 agosto fino alle ore 10.00 del giorno 9 agosto sarà vietata la sosta e la fermata in largo Mediterraneo sulla Riviera Nord, dall’intersezione con Largo Mediterraneo fino all’incrocio con via De Amicis. Divieto di sosta e fermata su entrambi i lati di Via Mazzini, dall’intersezione con Viale della Riviera all’incrocio con Viale Regione Elena. Divieto di sosta e di fermata su Viale Regina Elena, su entrambi i lati dall’intersezione con Via Mazzini all’incrocio con via De Amicis.  I divieti di sosta e fermata interesseranno anche il Lungomare Matteotti, su entrambi i lati e Piazza Primo Maggio.

- Dalle ore 16.00 alle ore 22.00, sarà invece vietata la sosta e la fermata su entrambi i lati della carreggiata dall’ingresso principale del Lido Alcyone fino a 50 metri a nord e a Sud di Viale della Riviera .

- L’Ordinanza n. 415 del 7/08/2019 stabilisce il divieto di sosta dalle ore 16.00 del giorno 8 agosto alle ore 3.00 del giorno 9 agosto (e comunque fino a cessate esigenze) su   Via De Amicis su entrambi i lati, dall’intersezione con Via Regina Elena all’incrocio con Viale Riviera. Vietata la sosta e la fermata su entrambi i lati di Via Gramsci, per i 150 metri dell’intersezione con Piazza I maggio.

In occasione della visita, scatterà la rimozione dei cassonetti dei rifiuti e lo svuotamento e la sigillatura dei cestini porta rifiuti e delle isole ecologiche.

L’ordinanza dirigenziale n. 138 del 6/08/2019 stabilisce infine il divieto di consumo, vendita per asporto e somministrazione di bevande in contenitori di vetro e/o lattine. Sarà inoltre vietato abbandonare questo tipo di contenitori in Largo Mediterraneo, per 100 metri sul Lungomare Matteotti, nel tratto di spiaggia libera a ridosso della Nave di Cascella.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - E’ il Documento di valutazione del rischio per i lavoratori della Asl al centro di un’interpellanza presentata dalConsigliere regionale, Vice Presidente della Commissione sanità, Francesco Taglieri. Con una corretta applicazione della norma si tutelerà la salute dei lavoratori, il servizio offerto ai pazienti e si scriverà la parola fine su chi strumentalizza le norme per trasferimenti di favore agli amici degli amici.

"Il decreto legge 81/08 non trova la giusta interpretazione della norma all'interno delle Asl. Secondo la legge vigente, infatti, il documento dovrebbe essere redatto per designare una valutazione, fondata su parametri oggettivi, del grado di rischio a cui è sottoposto ogni dipendente all’interno delle Asl. E’ evidente – spiega Taglieri – che ci sia una carenza della valutazione del rischio a cui sono sottoposti i lavoratori. Pertanto ho interrogato l’Assessore Nicoletta Verì ed il presidente Marco Marsilio per capire in che modo la Giunta regionale vuole intervenire su queste carenze che, oltre a non consentire lo svolgimento del lavoro in sicurezza, è direttamente proporzionale al servizio che gli operatori sanitari svolgono all’interno degli ospedali.

E’ importante specificare che per ciascun lavoratore la direzione deve valutare i rischi a cui è sottoposto in relazione alla specifica mansione svolta. I parametri riscontrati, per legge, devono essere racchiusi in una Cartella del rischio e trasmessi al medico competente che li utilizzerà per formulare il giudizio di idoneità del lavoratore rispetto a quella specifica attività che è chiamato a svolgere. Qualora fra la mansione e lo stato di salute del lavoratore vi sia piena compatibilità si avrà una valutazione di Idoneità; se dalla medesima relazione, invece, risulterà che il lavoratore per svolgere quella mansione ha bisogno di supporti tecnici, organizzativi e procedurali, il medico darà giudizio di Idoneità parziale con prescrizioni. Ed è proprio a questi lavoratori che si riferisce la mia interpellanza.”

“Le direzioni – spiega ancora Taglieri - devono dare seguito alle indicazioni del medico attuandone le prescrizioni: per esempio fornendo al personale un sollevatore per pazienti, così da consentire a chi dovrà svolgere quelle funzioni di avere un supporto che gli consentirà di lavorare in sicurezza e continuare a svolgere un servizio corretto al paziente. Quello che va combattuto e su cui la Giunta deve impegnarsi ad intervenire è la tendenza delle Asl nel cogliere l’occasione di un giudizio di Idoneità parziale per spostare i lavoratori da un reparto all’altro o, peggio, da un reparto ad un ufficio, creando una carenza di personale cronica in molti reparti ospedalieri. Questa “cattiva abitudine” potrebbe essere vista come una strumentalizzazione delle norme legate al Documento di valutazione del Rischio, dove la finalità non sarebbe più la tutela della salute del lavoratore ma un sistema di favori di varia natura tra direzione, uffici, e organi che gestiscono il lavoro ed il personale stesso.”

“Con la grave ed ingiusta conseguenza che i lavoratori non inseriti nel “sistema” potrebbero trovarsi a supplire le carenze di personale nei reparti vedendo tra l’altro un peggioramento del proprio stato di salute con incremento di infortuni e di richiesta di permessi per malattia, oltre al rischio di creare eventuali danni al paziente che sarà curato da personale non adatto a supplire alle sue necessità” conclude.

Pubblicato in Politica

PESCARA - Questa mattina il Vice Presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo Domenico Pettinari ha visitato il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pescara. È stato ricevuto dal Comandate, Dott. Ing. Vincenzo Palano, e dagli Ufficiali, e insieme a loro ha visitato la struttura, la sala operativa e i mezzi utilizzati durante gli interventi. “È stato per me un onore – commenta Pettinari al termine della visita – portare il saluto di Regione Abruzzo ai vigili del fuoco. Li ritengono degli eroi per la prontezza e il coraggio con cui intervengono ogni qual volta vengano chiamati in causa dalla cittadinanza, a costo della propria vita in situazioni di estremo pericolo”.

“Ho voluto ascoltare inoltre le loro richieste e capire come, pur dall’opposizione del Consiglio Regionale, possa portare loro un supporto. Il primo provvedimento che invito la Giunta a prendere il prima possibile è quello di firmare una convenzione per permettere ai vigili del fuoco di utilizzare gratuitamente i trasporti TUA. Averli a bordo significa garantire maggiore sicurezza a tutti passeggeri e, in caso di urgenza, possono di attivarsi immediatamente. Convenzioni così sono già attive con le forze dell’ordine, ritengo che sia doveroso che Regione Abruzzo faccia altrettanto anche con i vigili del fuoco. Io continuerò a portare la loro voce all’interno delle istituzioni e farò il possibile affinché chi governa, il centro destra, ascolti le loro istanze e offra tutto l’aiuto che questi uomini meritano”. 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Un interlocutore presso il ministero dell’Economia e delle Finanze è stato chiesto dal sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, al ministro Giovanni Tria nel corso di un colloquio a margine della visita del rappresentante del Governo ai Laboratori di fisica del Gran Sasso d’Italia.

“La richiesta di una figura di questo genere, che abbia un rapporto diretto con L’Aquila e il cratere sismico del 2009 – ha spiegato il sindaco Biondi – è quantomai necessaria per superare quelle rigidità che, al momento, impediscono di sbloccare emendamenti e provvedimenti per la semplificazione e la velocizzazione della ricostruzione pubblica e privata”.

“Sono lieto, anche se, ovviamente, attenderemo i fatti – ha proseguito Biondi – che il ministro si sia dimostrato disponibile a tale richiesta e che abbia assunto l’impegno di sostenere gli investimenti”.

Nel corso del colloquio, il sindaco dell’Aquila ha ribadito al ministro Tria anche la necessità di fermare l’aumento pedaggi autostradali. Qualche giorno fa, su tale argomento, Biondi aveva inoltrato una lettera al titolare dell’Economia e delle Finanze, sottolineando che “nel 2017 e nel 2018 gli incrementi furono sospesi per consentire l’esecuzione di opere messa in sicurezza delle infrastrutture autostradali della regione. In attesa che l’Europa si esprima sulla proroga del Piano economico finanziario alla concessionaria Strada dei Parchi dopo il via libera giunto ieri dal Cipe, è importante – aveva concluso il sindaco – che l’esecutivo si attivi nell’adottare misure importanti come già è avvenuto in passato e che, oggi, sono necessarie a evitare rincari che penalizzerebbero il sistema economico, produttivo e turistico abruzzese e, in particolare, delle aree interne”.

Pubblicato in Politica

LANCIANO (CH) - Piena soddisfazione da parte di Progetto Lanciano per l’approvazione della dichiarazione  dell’emergenza climatica e ambientale, approvata nell’ultimo Consiglio comunale e condivisa da tutti i gruppi consiliari. La mozione impegna il Sindaco e la Giunta ad attivare nell’immediato tutte le iniziative e attività che si devono prendere entro il 2020 e che vanno nella direzione di limitare e ridurre le emissioni climalteranti, promuovere l’uso di energie rinnovabili, incentivare il risparmio energetico e l’uso di mobilità collettiva e sostenibile, applicare i principi dell’economia circolare e ridurre gli impianti antropici, limitare l’utilizzo di materiali o prodotti inquinanti o  dannosi per tutte le matrici ambientali.

“Sul tema ambientale - dichiara il capogruppo di Progetto Lanciano Arturo Di Corinto - questa amministrazione ha fondato uno dei pilastri del suo programma di governo. L’operazione della raccolta differenziata spinta è stata di fatto l’alternativa a nuove discariche e inceneritori che avrebbero significato, come altre esperienze insegnano, maggiore inquinamento, malattie, disincentivo a qualsiasi tipo di raccolta differenziata, aggravi economici per i cittadini e, non ultimo, problemi di criminalità e disgregazione del tessuto sociale. Fondamentale è stata poi – aggiunge Di Corinto - la decisione di inserire all’interno delle note tecniche di attuazione del piano regolatore il divieto assoluto di realizzare nuove discariche, impianti di termovalorizzazione, inceneritori o assimilati e, in generale, qualsiasi impianto per la generazione e il recupero di energia da rifiuti o da derivati della lavorazione dei rifiuti”.

L’attenzione continua verso l’ambiente, si concretizza Il 20 giugno 2019, quando l’assessore ai lavori pubblici, Giacinto Verna, dà il via libera alla progettazione esecutiva del primo lotto della bonifica della ex discarica di contrada Serre, chiusa nel 1995, con uno stanziamento pari a 700.000,00 euro. Precorrendo i tempi si conclude  brillantemente la riqualificazione integrale della pubblica illuminazione, con la sostituzione di seimila punti luce,  il consumo energetico, segna un -78% grazie alle luci al led, riuscendo di fatto a spendere e ad inquinare di meno.

“la vocazione ambientalista di questa amministrazione, - rimarca Di Corinto - si conferma nel progetto della mappatura e censimento dell’amianto, che ci consentirà di avere un quadro preciso della situazione in città, con una particolare attenzione ai luoghi sensibili come scuole, edifici pubblici, parchi e centri di aggregazione. Inoltre fungerà da azione preventiva e deterrente alla dismissione abusiva dell’amianto. La mappatura è fondamentale per andare in seconda battuta ad intercettare fondi nazionali e regionali finalizzati”.

Il gruppo di Progetto Lanciano è consapevole che bisogna fare di più e allargare l’orizzonte; molti Comuni del nostro territorio convivono con situazioni di elevato rischio ambientale, come la discarica di rifiuti tossici e nocivi (amianto) a Rocca San Giovanni, il progetto del Centro Oli di Ortona, attualmente in stand-by e non ancora ritirato da Eni. Non dimentichiamo, infine, che sulle trivellazioni, è in atto una moratoria di 18 mesi,  ma le ultime dichiarazioni del ministro Salvini sul tema non lasciano ben sperare.

“L’Abruzzo – conclude Di Corinto - ha deciso quale deve essere il suo futuro, realizzando la Via Verde della Costa dei Trabocchi che si estende per 42 km a pochi metri dal mare, e attorno alla quale ruotano pesca e turismo, un vero patrimonio naturalistico che punta alla sostenibilità ambientale. Su questi temi Progetto Lanciano conferma impegno e dedizione, consapevoli di dover garantire il futuro delle prossime generazioni”.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 07 Agosto 2019 15:34

Torna la “Banca dello Zafferano”

L’AQUILA - Anche quest’anno, il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila DOP e la Coop. “Altopiano di Navelli”, per contrastare il calo di produzione e incentivare nuovi produttori di Zafferano dell'Aquila DOP, ripropongono la "Banca dello Zafferano", questa volta con due sponsor privati d’eccezione.

La BCC – Banca di Credito Cooperativo – Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, “prima banca locale del Paese” e terzo gruppo bancario italiano per numero di sportelli. Da sempre svolge azioni a sostegno della vocazione localistica e delle esigenze del territorio. La collaborazione va ad accrescere l’appartenenza della Coop. Altopiano di Navelli al mondo della cooperazione e di ConfCooperative, che ha già riconosciuto alla nostra il titolo di “Cooperativa Autentica”.

La Tindora Cosmetics è un’azienda specializzata in ricerca e sviluppo di cosmesi biotecnologica di alta gamma, radicata nel territorio aquilano, che ha voluto valorizzare con una linea dedicata proprio allo Zafferano fornito dalla nostra Cooperativa. Una collaborazione che va anche oltre, data la particolare attenzione di Tindora allo sviluppo del territorio e delle sue eccellenze.

Grazie ai due sponsor privati, la Banca dello Zafferano offre a chi vuole avviare per la prima volta un nuovo impianto di zafferano un quantitativo iniziale di preziosi bulbi di Crocus Sativus L. come prestito d’onore. Nei tre anni successivi, i beneficiari si impegnato a restituirli solo in parte, in base alla produzione, andando a finanziare la Banca dell’anno successivo, in modo da creare un circolo virtuoso.

Requisiti per partecipare: residenza in uno dei comuni che ricadono nel territorio della DOP “Zafferano dell’Aquila” oppure disponibilità di un terreno nei suddetti comuni, età inferiore ai 45 anni, non aver mai intrapreso professionalmente questo genere di coltivazione.

Informazioni e modulo sul sito della Coop. Altopiano di Navelli http://www.zafferanoaltopianonavelli.it/banca-dello-zafferano-2019/ oppure scrivere a info@zafferanodop.it 

La scadenza è il 14 agosto 2019.

Pubblicato in Varie

NAVELLI (AQ) – Le opere di 7 artisti abruzzesi in un contesto d’altri tempi. È “Riflessi d’arte”, l’esposizione che viene inaugurata domani, giovedì 8 agosto alle ore 18,00, nel prestigioso Palazzo De Roccis, strappato all’abbandono dal Comune di Navelli (L’Aquila) che lo ha acquisito, ristrutturato e restituito alla comunità nel 2014, anche grazie a una gara di solidarietà post-terremoto.

La mostra fa parte di “Meraviglie a portata di mano”, il cartellone di eventi che fino al 17 agosto porta in cinque borghi della piana di Navelli concerti e spettacoli, escursioni a piedi e in mountain bike, degustazioni enogastronomiche, incontri e visite guidate.

Giunta alla sua quarta edizione, a cura dell’associazione Tradizione e cultura, in collaborazione con la Fondazione Silvio Salvatore Sarra e la Pro loco di Navelli, la mostra “Riflessi d’arte” vede esposte le opere di Sandro Arduini, Antonio Rauco, Raimondo Tiberio, Piero Angelone, Lucio Capri, Walter Di Carlo e Giancarlo Pacella.

Concepite per un ciclo idealmente rivolto a miti e leggende del mondo antico, le opere di Arduini si traducono contemporaneamente in una originale modernità.

Allievo dell’Accademia di Belle Arti, Rauco dipinge dal 1966 e dal 1977 è stato tra i promotori di "Officina Culturale '77".

Artista poliedrico, Tiberio è un maestro nell'arte del cesello, nel bronzo e ferro, nella scultura lignea e nella pittura a olio, numerosi i suoi disegni a matita. Ha eseguito lavori con argilla e bronzo posizionati nei paesi arabi e in Italia, in Sardegna, Puglia e Sicilia.

Si basano sull'accostamento di pietra, legno e ferro le sculture di Angelone. Molte di esse si ispirano a opere letterarie e seguono specifici pensieri filosofici. I quadri sono astratti/figurativi con colori a tempera e materiali vari.

Predilige la pittura a olio su tela e tavola Lucio Capri, che si dedica a copie d’autore, spaziando da Patini a Caravaggio per arrivare ai grandi contemporanei. Frequenti anche opere originali, ritratti e visioni fantastiche.

Oltre che come pittore, Di Carlo è noto per le enormi sculture in pietra posizionate nella città di L'Aquila. Ormai famosissima la sua via Matris che si estende sul sentiero che conduce alla Madonna Fore, sulla montagna di San Giuliano.

I lavori di Giancarlo Pacella rappresentano la manipolazione, il recupero e il cambiamento di destinazione dei vari materiali usati. Molti sono esclusivamente naturali. Bravo nell'accostamento dei colori. Ha eseguito anche murales in varie parti del nostro territorio e fuori.

L’esposizione resterà allestita fino a domenica 18 agosto.

Progetto finanziato con i fondi Restart, “Meraviglie a portata di mano” vede come capofila il Comune di Navelli, in partnership con Caporciano, Carapelle Calvisio, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere. Una proposta artistica realizzata in collaborazione con la Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”.

Un progetto ambizioso, un calendario ricco e variegato, un ventaglio di occasioni per scoprire le “Meraviglie a portata di mano” offerte dai borghi della Piana di Navelli. I cinque comuni, raggruppati nella cosiddetta Area omogenea n. 6, hanno colto al volo la ricca occasione offerta dal Programma Restart per unire le forze e lavorare insieme, riuscendo a mettere in piedi un cartellone comune, lungo tutta l’estate, che si propone di attirare visitatori, turisti e anche tanti aquilani alla ricerca di un’offerta che soddisfi passioni diverse, dalla musica classica alla musica pop, dallo spettacolo puro alla valorizzazione delle ricchezze architettoniche e paesaggistiche, passando per degustazioni dei prodotti tipici locali.

Un approccio a tutto tondo anche nella scelta di affidarsi a professionisti, come la Società aquilana dei concerti “Barattelli” per la cura dell’offerta musicale di qualità e di impatto, ma anche di coinvolgere giovani locali per proporre visite guidate e aperture di Chiese, monumenti e di un piccolo “museo diffuso” sparso per il territorio, e associazioni come il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop, l’associazione culturale Le Vie dello Zafferano e la Pro loco di Navelli, per arricchire gli eventi facendo sinergia.

Le “Meraviglie a portata di mano” sono i borghi stessi, cornice naturale del del ricco calendario di eventi, i prodotti tipici, il paesaggio incontaminato nel suo complesso, grazie anche agli appuntamenti settimanali con escursioni trekking e mountain bike a cura del Parco avventura “Il Regno dei Mazzamurelli”.

Pubblicato in Arte e Cultura

SULMONA (AQ) - Appuntamento speciale con in treni storici della Fondazione FS sulla Transiberiana d’Italia

Per il XX Festival Internazionale del Folklore in programma a Carpinone lunedì 12 agosto un treno d’epoca, composto da locomotiva diesel e carrozze centoporte, partirà da Sulmona alle 14.30. sosta intermedia alle 15.40 alla stazione di Palena dove si potrà partecipare ad una degustazione di prodotti tipici delle aziende agricole della zona nello spettacolare scenario del Quarto di Santa Chiara.

L’arrivo a Carpinone, capolinea della ferrovia turistica, sarà alle 18.15 dove si svolgerà la 20esima edizione del Festival Internazionale del Folklore, la rassegna musicale che ogni anno ospita gruppi folk provenienti da ogni parte del mondo. Tra le delegazioni presenti quest’anno Colombia, Perù, Ecuador, Kenya, Sudafrica, Ucraina e Italia.

Il treno di ritorno partirà dalla stazione di Carpinone alle 00.15 con arrivo a Sulmona alle 03.00.

Per partecipare all’iniziativa in treno storico sulla Transiberiana d’Italia si può prenotare collegandosi al sito www.lerotaie.com; maggiori info sulle fanpage ufficiali della Fondazione FS su Facebook e Instagram.

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo