http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Aprile 2019 - Radio L'Aquila 1

ROCCARASO (AQ) - "Sappiamo bene che una grande casa automobilistica come l'Alfa Romeo segue precise leggi di mercato e di marketing, ma la nostra lettera è un vero e proprio appello affinché dopo le uscite delle Alfa Stelvio e Tonale si possa pensare ad un prossimo modello che prenda il nome di «Cinque Miglia» in onore dell'altopiano omonimo che accoglie ogni anno centinaia di migliaia di turisti e di sciatori che si recano nel comprensorio dell'Alto Sangro. Un sistema che oggi è il quarto in Italia e che è un vanto per tutta la nostra regione".

Inizia così la lettera aperta scritta da Alessandro Amicone, presidente dell'associazione Roccaraso Futura ai vertici della casa automobilistica Alfa Romeo, marchio storico e prestigioso made in Italy. 

"Sarebbe un segnale forte - aggiunge Amicone - di speranza e di rilancio di una regione duramente colpita da terremoti devastanti. Non è la nostra una contrapposizione Nord e Sud, ma il desiderio di valorizzare l'eccellenza  naturalistica e paesaggistica abruzzese. Parallelamente si darebbe un fortissimo impulso al turismo in un luogo incantevole incastonato tra due parchi nazionali quello e dell'Abruzzo e quello della Majella e si si premierebbe anche il lavoro di tanti imprenditori del settore turistico e funiviario che hanno creduto e credono in un futuro della nostra regione".

"Sembra un'impresa impossibile la nostra - conclude Amicone - ma proprio da una sana follia a volte nascono i sogni più belli. Crediamo che anche la regione Abruzzo e la provincia de L'Aquila saranno al nostro fianco nel sostenere questa nostra richiesta".

Pubblicato in Cronaca

PAGANICA (AQ) – di Fernando Rossi - Antecedentemente al 1748, esisteva a carico del Santuario della Madonna D’Appari, un Legato Pio fondato da una certa Rosa Chiaravalle, che in origine aveva una dotazione di 4 Salme di Grano.

Il Legato Pio prevedeva che, tutti gli anni, nella prima Domenica in Albis (la prima Domenica dopo Pasqua), il grano, trasformato in pane benedetto, venisse distribuito a tutti i fedeli (non solo di Paganica) che intervenivano alle celebrazioni religiose.

Che cos'è un Legato Pio:
Nel senso più generale si intende ogni forma di lascito avente uno scopo pio, o religioso, o di beneficenza.

Evidentemente la nostra Rosa Chiaravalle aveva lasciato al Luogo Pio S. Maria Appari delle sue proprietà, e aveva "Legato" questo lascito, che fruttava sicuramente del reddito, ad utilizzarne una parte a favore della popolazione nel modo detto sopra.

La traccia più antica, che in qualche modo fa riferimento a questo evento, l’ho trovata nel Catasto Onciario di Paganica e S. Gregorio del 1748, dove, nelle pagine che riportavano i beni del Santuario a quell’epoca, e i pesi che ad esso competevano, in alcuni frammenti di scrittura (il foglio è lacerato) si fa riferimento al Legato Pio in cui si riesce a leggere: “... da salme quattro per…l’ultima festa di Pasqua…”.

Dal bilancio del 1815 del Luogo Pio S. Maria Appari, dove erano riportate entrate e uscite del Santuario, fra le quali la soddisfazione del legato Pio di Rosa Chiaravalle: vi si legge:Per Legato giusta l’antico uso, in some 7 grano sconcio da ridurre in pane benedetto da distribuirsi al popolo nella Domenica in Albis di ogni anno a ragione di Carlini quaranta la Soma“.

La carestia che affliggeva, soprattutto la classe più povera di Paganica e Riuniti, non accennava a diminuire, il 10 Aprile 1831, la Commissione Amministrativa dei Luoghi Pii, considerando “che l’attuale stato di miseria, in cui trovansi questi naturali pe’ replicati disastri di grandina e di alluvioni l’anno scorso avvenuti, esige che vengano soccorsi più del consueto“, deliberava di elevare le consuete 15 Tommola di grano a 19 Tommola.

Il 3 Luglio 1831 il Parroco di Paganica certifica l’avvenuta distribuzione del pane benedetto.
Il nuovo Parroco di Paganica D. Marco Arpea, certifica l’avvenuta soddisfazione del Legato Pio per il 1836

Nel 1838 furono distribuite 390 panette benedette ad altrettanti poveri di Paganica e frazioni, di cui esiste un elenco con nomi e cognomi.

Nel 1839 furono distribuite “solo” 140 panette acquistate dal panettiere Camillo Visca.

Anche per il 1840 e 1841 furono distribuite “solo” circa 150 panette, come riportato dagli elenchi dei poveri, acquistate dai Panettieri Camillo Visca e Raffaele Vivio.

Nel 1843, con la Pasqua cadente il 16 Aprile, il Legato non venne soddisfatto dal Luogo Pio S. Maria Appari, senza alcuna giustificazione.

Il 24 Febbraio 1844, Domenico Chiaravalle, discendente di Rosa Chiaravalle, nel timore che, anche per quell’anno, non venisse soddisfatto il Legato Pio, scrisse una supplica all’Intendente della Provincia, il quale di diritto ricopriva anche la carica di Presidente del Consiglio Generale degli Ospizi, che a sua volta sovrintendeva a tutte le Commissioni Amministrative dei Luoghi Pii.

Il 26 Marzo 1844, l’Intendente scrive al Sindaco di Paganica Gianfrancesco Iovenitti, per avere gli opportuni chiarimenti sulla mancata distribuzione del pane.

Il Sindaco riunì il Decurionato il 2 Giugno 1844, che così deliberava:"Il Decurionato non può fare a meno di non riclamare la soddisfazione del Legato Pio fondato da Rosa Chiaravalle tanto per lo scorso che per lo corrente anno, essendo più che vera la istituzione del medesimo, la quantità di Some sette di grano in origine, ridotta poi a Some cinque ed invertito finalmente il genere a contante per la somma di Ducati 20".

Dopo l’Unità d’Italia, il 21 Aprile 1861, diventa Sindaco di Paganica l’eroe risorgimentale Avvocato Giovanni Antonelli, che nel 1851 fu condannato a 9 anni di carcere per i noti “Fatti di Paganica” del 1849.

Nella riunione della Commissione Amministrativa dell’8 maggio 1861 il Sindaco Giovanni Antonelli,di cui era di diritto Presidente, rivolto agli Amministratori Beniamino Tarquini e Antonio Zugaro, disse che “l’annuale posizione della maggior parte delle famiglie di questo comune è infelice, si per effetto dello scarso ricolto dello passato anno, come anche per l’attuale caro prezzo de’ viveri“, e facendo notare che i 20 Ducati fissati per la “distribuzione del pane benedetto in soddisfazione dell’annuo Legato Pio a carico di S. Maria Appari non può sovvenire che un picciol numero d’individui appartenenti a molte famiglie afflitte dalla miseria“.

La Commissione Amministrativa annuendo alle proposizioni del Sindaco così deliberava “che sul fondo delle impreviste vengano sussidiariamente prelevati altri Ducati 15 per l’acquisto del grano o del pane da distribuirsi alle famiglie povere di questo comune, giusta il solito”.

Dal bilancio presuntivo del 1866 del Luogo Pio S. Maria Appari: Vi si legge: “Per la distribuzione del pane benedetto ai veri poveri del Comune, giusta il consueto, da eseguirsi nella Domenica in Albis in adempimento di pio Legato, si stanzia il solito fondo di £ 85”.

Da questo momento in poi non ho trovato altri documenti

Pubblicato in Arte e Cultura

L’AQUILA - Grande impresa per l’Unione Rugby L’Aquila che al campo di Villa Sant’Angelo riesce a battere la Capitolina prima della classe e a conquistare la salvezza.

Alla prima occasione i neroverdi vanno in meta con Ferrara, al 8’ dopo una touche il pacchetto prima indietreggia e poi parte con una progressione che porta alla marcatura, la trasformazione di Anderson porta al 7 a 0.

Risponde la Capitolina al 21’ con Rosato che riesce a trovare un buco nella difesa aquilana e va  in meta, Mazzi non riesce a trasformare da posizione angolata.

L’Unione riesce a ristabilire le distanze con Massimo Sansone che schiaccia in meta dopo un’ottima azione del fratello Daniele ed al 28’ si va sul 12 a 5.

La reazione degli ospiti arriva subito ed al 32’ Bonini va in meta per il 12 a 10.

L’ultima azione del primo tempo è invece dei neroverdi con Giampietri che approfitta della distrazione degli avversari e batte velocemente una punizione, il pallone arriva a Lofrese che con un poderoso scatto a tutto campo brucia tutta la difesa e va a schiacciare in mezzo ai pali, trasforma ancora Anderson che chiude la prima frazione di gioco con il punteggio di 19 a 10.

Nel secondo tempo i padroni di casa partono di nuovo determinati per chiudere la partita e vanno subito in meta al 5’ con Sebastiani che schiaccia l’ovale oltre la linea dopo un’ottima maule, Anderson trasforma per il 26 a 10.

Ancora Anderson allunga il divario realizzando un calcio piazzato al 9’ per il 29 a 10.

Quando tutto sembrava proceder per il meglio arriva però un giallo per Massimo Sansone, in inferiorità numerica gli aquilani permettono alla Capitolina ti tornare in partita grazie alle due mete di Corvisieri al 18’ e di Maesano al 23’ entrambe trasformate da Mazzi per il 29 a 24.

L’Unione però trova le forze per reagire, conquista una punizione e con un calcio piazzato del Anderson si porta su un più rassicurante 32 a 24.

Nei minuti finali è festa grande per i padroni di casa che trovato la quinta meta con Du Toit che schiaccia sulla bandierina, arriva anche la difficile trasformazione di Lorenzo Pupi appena entrato che chiude l’incontro sul 39 a 24.

Come “Man of the match” è stato eletto Alessandro Pattuglia che a fine partita ci ha tenuto a ringraziare i ragazzi più giovani che non hanno mai mollato e che sono stati una risorsa importante in questo difficile campionato e che dovranno esserlo ancora di più per il futuro.

 

IL TABELLINO

L’Aquila, stadio T. Fattori- Domenica 28 aprile 2019

Seire A, XVIII giornata

Unione Rugby L’Aquila v Unione Rugby Capitolina 39-24 (19-10)

Marcatori: p.t. 8’ m. Ferrara tr Anderson (7-0); 21’ m. Rosato (7-5); 28’m. Sansone M. (12-5) 32’ m.  Bonini (12-10); 45’m. Lofrese tr Anderson (19-10) s.t. 5’ m. Sebastiani tr. Anderson (26–10) 9’ cp Anderson (29-10); 18’ m Corvisieri tr Mazzi (29-17); 23’ m. Maesano tr Mazzi (29-24); 34’ cp Anderson (32-24); 42’ m Du Toit tr Pupi L. (39-24)

Unione Rugby L’Aquila: Du Toit; Sansone M., Sansone D., Giampietri; Pupi F. ( 27’pt Ciotti ); Anderson (40’st D’Antonio), Petrolati (24’st Pupi L.); Lofrese;Pattuglia, Santavenere (40’ Daniele); Di Febo R. (43’st Cortesi), Fiore; Fiorentini (17’st Di Febo A.), Ferrara (24’st Iezzi), Sebastiani (24’st Alloggia).

All. D’Antonio, Milani

Unione Rugby Capitolina: Marini (26’st Mastrangelo); Rosato, Allegrini, Bonini; Corvisieri; Mazzi (30’st Ortega Grandella), Vannini (30’st Crivelloni); Cerqua (22’pt Gentile);Maesano, Moriggi; Trapasso (19’st Bergamini), Belcastro; Herrera (19’st Sterlini), Polioni (10’st Casini), Berardi (20’st Orabona).

All. Ianni

Arb. Matteo Liperini (Livorno)

Cartellini: al 27’pt giallo a Maesano (Unione Rugby Capitolina); al 17’st giallo a Sansone M. (Unione rugby L’Aquila)

Calciatori:Anderson (Unione Rugby L’Aquila) 4/6; Mazzi (Unione Rugby Capitolina) 2/4; Pupi L. (1/1)

Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni, circa 600 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Unione Rugby L’Aquila 5, Unione Rugby Capitolina 1.

Man of the Match: Pattuglia (Unione Rugby L’Aquila)

Pubblicato in Sport
L'AQUILA - di Elio Ursini - Durante la mattina nuvolosità in aumento con possibilità localmente di qualche goccia di pioggia in tarda mattinata. Nel pomeriggio cielo molto nuvoloso con piogge a tratti moderate. In serata condizioni meteo in miglioramento.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 12 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Durante la mattina nubi alternate a schiarite con possibilità di qualche fiocco di neve in tarda mattinata oltre i 1600 metri. Nel pomeriggio cielo molto nuvoloso con nevicate a tratti moderate oltre i 1500 metri. In serata condizioni meteo in miglioramento.
VENTI: Moderati prevalentemente da Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 2 gradi.
 
CAMPO FELICE - Durante la mattina nubi alternate a schiarite con possibilità di qualche fiocco di neve in tarda mattinata oltre i 1600 metri. Nel pomeriggio cielo molto nuvoloso con nevicate a tratti moderate oltre i 1500 metri. In serata condizioni meteo in miglioramento.
VENTI: Moderati prevalentemente da Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 8 gradi.
 
PROTEZIONE CIVILE - BOLLETTINO CRITICITA' ABRUZZO:
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (ALLERTA GIALLA):
Bacino dell'Aterno, Marsica, Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino Alto del Sangro, Bacino Basso del Sangro.
 
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI (ALLERTA GIALLA):
Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino Alto del Sangro, Bacino Basso del Sangro.
 
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Nonostante la buona prestazione il Paganica esce sconfitto dalla gara con il Cus Catania. I rossoneri concedono troppo all'inizio approcciando la partita con una difesa non efficace soprattutto nell'uno contro uno e concedono due mete agli etnei. Già dalla fine del primo tempo i rossoneri cambiano atteggiamento e cominciano a produrre un buon gioco ma costellato di errori dovuti soprattutto a passaggi in avanti. Il primo tempo si chiude sul 14 a 3 per i locali. La ripresa inizia con l'ennesimo errore dei paganichesi che concedono la metà ai giocatori del Catania. Il Paganica non molla e cerca di rientrare in partita: a metà del secondo tempo il punteggio si ferma sul 21 a 19 ma l'ennesimo errore difensivo consente ai blu amaranto di andare in meta. I rossoneri ci credono ancora, si riversano in avanti e realizzano un piazzato portandosi così sul 26 a 22. Nonostante gli sforzi e complici anche alcune decisioni arbitrali discutibili i ragazzi di Rotellini non riescono a violare la metà avversaria e l'incontro si chiude sul 26 a 22.

Il tecnico Rotellini al termine dell'incontro dichiara: "Purtroppo non abbiamo approcciato la partita nel migliore dei modi. Abbiamo concesso, come con l'Afragola, i primi 20 minuti all'avversario e siamo stati costretti ad inseguire il risultato.

Sono soddisfatto della prestazione della squadra, naturalmente al netto della fase iniziale e di errori individuali. Dobbiamo ritrovare la continuità del nostro gioco perché quando lo facciamo risultiamo concreti ed efficaci."

 

 
Pubblicato in Sport
Lunedì, 29 Aprile 2019 09:46

Rugby, tutti i risultati dalla A alla U16

L'AQUILA - di Mattia Fonzi - Domenica di festa per l'Unione L'Aquila, che con la vittoria (a Villa Sant'Angelo) sulla capolista Capitolina si assicura la permanenza in Serie A.

In Serie B viene sconfitto di misura il Paganica a Catania, mentre al Gladioli si registra una bella vittoria dei gialloneri locali contro il Frascati Rugby Club.

Nella poule promozione di C la Polisportiva Abruzzo perde in trasferta, mentre il derby del girone G tra Pescara e Unione L'Aquila va ai neroverdi ospiti.

Per i campionati giovanili élite ha giocato il Rugby Experience in U16, che si è imposta in casa sul Colleferro.

Tutti i risultati della domenica, in attesa dell'omologazione del giudice sportivo.

 

Campionato nazionale di Serie A, girone 3 | XVIII giornata | 28 aprile, ore 15:30

UR L'Aquila – UR Capitolina 39-24

 

Campionato nazionale di Serie B, girone 4 | XX giornata | 28aprile, ore 15:30

Cus Catania – Polisportiva Paganica 26-22

Avezzano Rugby – Frascati RC 43-32

 

Campionato nazionale di Serie C | fase promozione, gir. 5 |IX giornata | 28 aprile, ore 15:30

Highlanders Formigine – Polisportiva Abruzzo 38-28

 

Campionato nazionale di Serie C, girone G | XX giornata | 28 aprile, ore 15:30

Pescara Rugby – UR L'Aquila 20-27

 

Campionato regionale di Serie C | fase promozione | VIII giornata | 28 aprile, ore 15:30

Rugby Tortoreto – Amatori Teramo 20-20

 

Campionato regionale di Serie C | coppa interregionale | VIII giornata | 28 aprile, ore 15:30

Rugby Sulmona – Rugby Fabriano non comunicato all'ufficio stampa di FIR Abruzzo

 

Campionato interregionale U18 | III Fase | 28 aprile, ore 12

Cisterna Rugby – Polisportiva Paganica sospesa per infortunio arbitro

 

Campionato élite U16 | IX giornata | 28 aprile, ore 15

Rugby Experience – Colleferro Appia20-18

 

Campionato interregionale U16 | Trofeo CAL | IX giornata | 28 aprile, ore 11

Nea Ostia – UR L'Aquila 22-17

Avezzano Rugby – Frascati RC 14-25

 

Campionato interregionale U16 | Coppa Lazio-Abruzzo | IX giornata | 28 aprile, ore 12

Polisportiva Paganica – Roma Legio Invicta 2 17-35

Adriatica RC – UR Capitolina 2 31-24

Rugby Sambuceto – Arieti Rieti 46-12

Polisportiva Abruzzo – Curiana Rugby 26-53

 

Raggruppamenti regionali U14 | III Fase | I giornata | San Giovanni Teatino | 28 aprile, dalle ore 15:30

Rugby Sambuceto – Pescara Rugby

Rugby Sambuceto – Polisportiva Paganica

Pescara Rugby – Polisportiva Paganica

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - “La notizia dell’imminente arrivo dei primi 30 milioni dei famosi 192 del decreto Genova, finalizzati alla messa in sicurezza delle autostrade d’Abruzzo, sono la prova provata delle ripetute bugie di Toninelli. Siamo infatti ormai a sette mesi dall’approvazione del decreto Genova, dove abbiamo dovuto difendere con le unghie e con i denti i 200 milioni che Toninelli aveva scippato all’Abruzzo. Quella battaglia l’abbiamo vinta, ma lo scippo di 80 milioni lo hanno comunque realizzato. Un vero scandalo nel silenzio dei parlamentari abruzzesi eletti con M5s e Lega”. 

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera, che presenterà un’interrogazione urgente al ministro Toninelli per chiedere la restituzione degli 80 milioni scippati e un’accelerazione con cronoprogramma degli interventi di messa in sicurezza delle autostrade d’Abruzzo.

“A seguito del decreto Genova - spiega Pezzopane- si è stipulato un protocollo d’intesa, firmato solo prima di Pasqua da Strada dei Parchi e dal Mit, il cui valore è di 112 milioni di euro. Perché non ci sono tutti i 192 milioni assegnati nel decreto Genova? La legge 130/2018 indica una assegnazione di 192 milioni. Dove sono finiti gli altri 80 milioni? Se ci fossero stati dovevano essere inseriti nel Protocollo. Si tratta di un chiaro furto senza destrezza. Proprio così, evidentemente su questi fondi è avvenuto uno squallido gioco delle tre carte. La battaglia che abbiamo fatto è stata efficace. Ma poi - si domanda la deputata Dem - cosa è successo? Toninelli a febbraio e nelle sue visite elettorale a passeggio sotto i viadotti, aveva ripetutamente risposto in maniera stizzita ai sindaci e in Parlamento, dicendo che i soldi erano tutti disponibili, ma che i lavori non partivano perché mancavano i progetti del concessionario. Il protocollo firmato prima di Pasqua è di 112 milioni non 192, e si dimostra nero su bianco che i soldi sono stati spostati altrove, come testimoniato dagli stessi uffici del Mit in un documento ufficiale. Manca infatti ancora la registrazione della corte dei conti. Siamo ormai a maggio e le cose vanno drammaticamente a rilento - conclude Pezzopane - tra vergognosi scippi, bugie, annunci, escamotage, per cercare di camuffare la verità”.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Il 29 aprile presso l’IIS Amedeo d’Aosta si terrà il workshop cittadino per il lancio del progetto L’Aquila, città della memoria e della conoscenza. L’iniziativa coinvolge l’indirizzo Turismo dell’istituto ed è finalizzata a promuovere un programma culturale di valorizzazione del patrimonio storico-artistico in riferimento ai castelli fondatori presenti sul territorio aquilano e dei borghi che hanno contribuito alla fondazione del capoluogo abruzzese. Le attività si inseriscono fattivamente nel percorso per le competenze trasversali e di orientamento (ex alternanza scuola-lavoro).

Il progetto risponde all’iniziativa Sviluppo delle potenzialità culturali per l’attrattività turistica del cratere promossa dal Comune dell’Aquila con la finalità di trovare un brand capace di rilanciare la città verso una forma di turismo culturale di interesse non solo locale ma nazionale, partendo dalla riscoperta delle origini della città e indirizzando la storia verso il racconto dei tanti eventi che conducono prima i cittadini e poi i visitatori alla piena consapevolezza del patrimonio di appartenenza.

Dai riferimenti alla Cronica di Buccio di Ranallo, alle documentazioni d’archivio e alla storiografia ufficiale, il percorso sarà ricco di riferimenti e di curiosità da divulgare: dalla storia di Nicola dall’Isola, noto rappresentante del popolo, che incitò gli aquilani ad abbattere le rocche feudali che rappresentavano un residuo del potere e della resistenza feudale nel territorio, all’abbattimento della rocca di Ocre fino al danneggiamento dei castelli di Pizzoli, Preturo e Barete considerati un ostacolo in epoca di edificazione della nuova città. Gli studenti adotteranno uno dei castelli dei dintorni dell’Aquila, uno per ogni quarto e approfondiranno gli aspetti storici collegati realizzando così il più vasto progetto di poter veicolare il brand L’Aquila Città dei 99 come esperienza di turismo sostenibile.

 Il programma Restart, questo il titolo del progetto dell’IIS D’Aosta, seguirà un tracciato tematico che nel prossimo ottobre coinvolgerà gli studenti in visite guidate alla riscoperta del castello di Ocre (6 ottobre) sarà poi la volta di quello di san Pio delle Camere (13 ottobre), di Pizzoli (20 ottobre) e di Collimento (27 ottobre).

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - La rinascita, anche sociale, che sta interessando il centro storico dell'Aquila dopo il sisma del 2009, passa anche attraverso la riapertura dell'ufficio postale che in molti e ripetutamente da tempo auspicavano e che è ormai imminente.

Nei giorni scorsi, infatti, Poste Italiane ha sottoscritto il contratto di affitto grazie al quale sarà aperto il nuovo ufficio postale in corso Vittorio Emanuele II, nei locali che prima del terremoto ospitavano il Credito Italiano.

Nei prossimi giorni inizieranno i lavori che Poste Italiane effettuerà per adeguare i locali ai suoi standard, e nel giro di un paio di mesi è prevista la loro ultimazione.

Un altro passo avanti, quindi, lungo la faticosa e tortuosa strada verso il ritorno alla normalità del capoluogo di regione che tutti gli aquilani auspicano fortemente.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Per completare gli interventi di ripavimentazione stradale e di apposizione della segnaletica, via Alcide De Gasperi (quartiere del Torrione) sarà chiusa per alcuni giorni al transito delle auto nel tratto in salita, con esclusione della rotonda che si trova di fronte alla sede dell’Ance.

Lo rende noto il settore Opere pubbliche e Sport.

In particolare, la strada sarà interdetta alla circolazione dalle 9 alle 18 dei giorni 29 e 30 aprile, 2, 3 e 4 maggio. Negli stessi giorni, e nella stessa fascia oraria, sarà chiusa via Fiore Paris da via Abate Galiani.

Via Parrozzani (dalla strada adiacente il parco Luca Polsinelli a via De Gasperi) sarà invece chiusa al traffico dalle 9 del 29 aprile fino alle 18 del 4 maggio, con inversione del senso di marcia del raccordo stradale adiacente il parco Polsinelli verso via Antonio Panella.

L’ordinanza con cui sono stati fornite queste disposizioni è pubblicata nell’area Amministrazione Trasparente del sito internet del Comune, a questo indirizzo https://trasparenza.comune.laquila.it/archivio28_provvedimenti-amministrativi_0_415819_726_1.html

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us