http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Il 28 settembre 2018 ritorna Sharper l’evento che porta la Notte Europea dei Ricercatori in 12 capoluoghi di provincia di 8 regioni: Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia e Trieste, con un programma biennale per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori attraverso più di 600 attività tra mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative rivolte al grande pubblico e realizzate da oltre 4000 ricercatori. In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 Sharper si caratterizza per il suo approccio multidisciplinare con numerose attività che animeranno 38 siti del patrimonio culturale.

Il progetto Sharper è coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro in collaborazione con un consorzio di partner nazionali che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), l’Università di Palermo, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, il museo Immaginario Scientifico di Trieste e il centro di ricerca Observa Science in Society, e coinvolge un ampio partenariato di oltre 200 partner culturali tra i quali: enti pubblici, istituti di ricerca, università, imprese e associazioni culturali. Realtà che in ogni città costruiranno un ricco programma di appuntamenti trasformando strade, piazze, musei, teatri in laboratori nei quali ognuno potrà fare esperienza di cosa significhi essere ricercatore.

Per l’edizione 2018 importanti istituzioni nazionali hanno aderito in tutte le 12 città alle iniziative di Sharper tra queste: Istat, Polizia di Stato - Servizio di Polizia Scientifica e British Council Italia. L’Istat promuoverà una serie di iniziative mirate alla promozione della cultura statistica, mentre la Polizia di Stato sarà presente con laboratori mobili dedicati all’uso di tecniche scientifiche per le indagini forensi. Il British Council sarà partner attraverso il coinvolgimento di giovani ricercatori che hanno partecipato al talent show della scienza FameLab Italia la cui edizione 2019 verrà lanciata proprio il 28 settembre.

Il progetto ha come media partner nazionali Rai Cultura e Rai Radio 3. Le attività della Notte saranno seguite da numerose radio universitarie anche attraverso una staffetta organizzata dalla rete nazionale Raduni.

Sharper - Notte Europea dei Ricercatori è ideata in modo da mettere in contatto diretto i cittadini, un pubblico eterogeneo di famiglie, teenagers e studenti, con i ricercatori di ogni ambito e disciplina attraverso l’ideazione e la realizzazione di format di comunicazione specifici per platee diverse con l’intento di condividere in modo efficace gli obiettivi e il sapere della ricerca scientifica all’interno della società, in modo da garantire uno sviluppo aperto, democratico, rispettoso dell’ambiente e dei valori dell’umanità. In ogni città decine di eventi animeranno strade piazze, laboratori, spazi pubblici.

Ad Ancona l’evento si svolge per il quinto anno consecutivo ed è coordinato dall’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con il Comune di Ancona  e la Regione Marche. Oltre 60 eventi animeranno Piazza Roma, Piazza del Papa e Corso Garibaldi fino a tarda notte. Tra le decine di eventi si segnala: Ricercatori FM” estemporanea di due ore in radio in collaborazione con Radio Arancia Network volta a diffondere la passione dei ricercatori per le scoperte scientifiche on air live da piazza Roma.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno ad Ancona è scaricabile dal  sito: www.sharper-night.it/sharper-ancona

A Cagliari l’evento è coordinato dall’Università di Cagliari e dalla Sezione Infn di Cagliari in collaborazione con il Comune, Inaf Osservatorio Astronomico di Cagliari e una serie di partner culturali ed enti di ricerca del territorio. Oltre 40 eventi invaderanno la centrale Piazza Garibaldi e il centro storico nel quale si svolgerà un trekking scientifico a tappe.

Tra i numerosi eventi si segnala la presentazione del progetto “Cagliari2020” che utilizza soluzione avanzate di elettronica e informatica per la mobilità intelligente della città di Cagliari e che vede ricerca (Unica, Infn, Crs4) e industria (Vitrociset, Space) collaborare con le realtà del territorio (Ctm e Comune di Cagliari) per migliorare la mobilità dei cittadini e l'ambiente urbano e l’evento

“Alimentazione e longevità in Sardegna", per conoscere i motivi che hanno portato la Sardegna a essere una delle cinque “blu-zone” del mondo con più alta incidenza di centenari.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Cagliari è scaricabile dal  sito: www.sharper-night.it/sharper-cagliari

A Caserta l’evento è coordinato dall’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli in collaborazione con numerosi enti pubblici e di ricerca. La notte avrà come scenario il Planetario di Caserta e il Centro Residenziale e Studi della Scuola Nazionale di Amministrazione che il 28 settembre ospiteranno oltre 15 eventi. La Reggia di Caserta ospiterà in anteprima il 22 e 23 settembre due serate di conferenza-spettacolo nel teatro di corte per grandi e piccini che avranno così occasione di scoprire il mondo delle onde gravitazionali. "Spettri a corte” prevederà un programma di esperimenti e laboratori didattici basati sulla spettroscopia come strumento di conoscenza del mondo fisico: da un tour virtuale nel grande rivelatore di neutrini posto sul fondo del Mediterraneo a 3500 metri di profondità alle applicazioni delle tecniche forensi per le indagini sulla scena del crimine, passando per la scoperta del funzionamento di un acceleratore di particelle e le sue applicazioni in campo ambientale, astrofisico e archeometrico.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Caserta è scaricabile dal  sito: www.sharper-night.it/sharper-caserta

A Catania l’evento è realizzato da Laboratori Nazionali del Sud dell’Infn e dall’Università degli Studi di Catania in collaborazione con Inaf, Ingv e Infn sezione di Catania, Scuola Superiore di Catania, Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Cnr-Imm e con il coinvolgimento di oltre 20 partner cittadini. Sono previsti oltre 80 eventi che animeranno 17 luoghi della città, alcuni dei quali siti del patrimonio culturale. Particolare attenzione è riservata al coinvolgimento dei giovani a cui sono dedicate attività no stop che si svolgeranno dalle 16 sino a tarda a notte principalmente presso i Laboratori Nazionali del Sud e Piazza Università. Si segnala inoltre l’iniziativa “Metro di Scienza” che coinvolgerà le stazioni metropolitane Milo e Giovanni XXIII e che prevederà spettacoli, brevi talk divulgativi, giochi a premi, un festival di disegno e dimostrazioni scientifiche.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Catania è scaricabile dal  sito: www.sharper-night.it/sharper-catania

A L’Aquila l’evento si svolge per il quinto anno consecutivo ed è coordinato dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso Infn in collaborazione con il Gssi e il Comune di L’Aquila e realizzato grazie alla collaborazione di numerosi partner pubblici e privati. Il centro storico si animerà con oltre 50 attività che invaderanno strade e piazze. Tra le iniziative si segnala un evento di degustazione  dedicato alla cucina molecolare nel quale uno chef qualificato con una formazione scientifica insieme ad un fisico svelerà i segreti di ricette che sembrano di impossibile realizzazione.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a L’Aquila è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-laquila

A Macerata l’evento è realizzato dall’Università degli Studi di Macerata con il patrocinio del Comune di Macerata e si caratterizza per il coinvolgimento di ricercatori di area umanistica che saranno coinvolti in oltre 50 attività che occuperanno 24 luoghi del centro storico di Macerata.

Tra le iniziative in programma si segnala il “Confucius Day” che proporrà una mostra, proiezioni e performance artistiche dedicate alla Cina.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Macerata è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-macerata

A Napoli l’evento è coordinato da Inaf Osservatorio Astronomico Inaf di Capodimonte in stretta collaborazione con una fitta rete di partner accademici, scientifici e culturali della città.

Nell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale l'evento di Napoli si caratterizza  come uno degli esempi più significativi del connubio tra ricerca e patrimonio storico-culturale coinvolgendo 17 luoghi, alcuni dei quali importanti siti del patrimonio culturale. Le attività della Notte si terranno nelle suggestive sale del Museo Archeologico di Napoli, nei lussuosi saloni e nel maestoso Cortile d'Onore di Palazzo Reale e troveranno spazio e ispirazione dai luoghi più misteriosi della storia antica della Città, come la Cappella San Severo, che si trasformerà in un laboratorio per mostrare come le moderne tecniche di analisi e caratterizzazione delle proteine possono essere utilizzate nella diagnostica dei materiali con cui sono fatte le opere d’arte. Nei tenebrosi tunnel della Galleria Borbonica le tecniche della radiografia muonica permetteranno di scoprire luoghi nascosti e camere segrete. Nel moderno campus universitario di San Giovanni a Teduccio raggi laser, usati per studiare l’atmosfera, illumineranno il cielo di Napoli, “non vi essendo cielo più bello del Partenopeo” come affermava 200 anni fa l’astronomo Giuseppe Piazzi.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Napoli è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-napoli

A Nuoro l’evento è realizzato dal Comune di Nuoro in collaborazione con  Europe Direct e numerosi partner che ormai da anni collaborano alla realizzazione della Notte in città. Oltre 30 eventi in programma, tra i quali una serie di iniziative dedicate all’innovazione didattica in diversi ambiti. Tra gli eventi di punta della Notte a Nuoro il “Gran Tour delle Capitali Italiane della Cultura 2020" con le 10 città finaliste che si incontrano per sviluppare una progettazione integrata sul patrimonio culturale sotto la guida di esperti ricercatori.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Nuoro è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-nuoro

A Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, l’evento si svolge per il terzo anno consecutivo ed è organizzato dall’Università degli Studi di Palermo in  collaborazione con numerosi partner pubblici e privati. L’Orto Botanico, insieme al Museo di Zoologia e altri luoghi anche inusuali ospiteranno oltre 60 appuntamenti. Sono attesi per il 27 e 28 settembre 1000 ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado di Palermo che si sfideranno nel gioco urbano a squadre UGame per scoprire luoghi e protagonisti della ricerca.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Catania è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-palermo

A Pavia l’evento è coordinato dalla sezione Infn di Pavia in collaborazione con l’Università di Pavia e importanti partner tra i quali il Comune di Pavia, Scuola Universitaria Superiore di Pavia e la Fondazione Cnao. Il cuore delle attività sarà il Castello Visconteo che ospiterà laboratori, spettacoli e incontri che vedranno come protagonisti i ricercatori.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Pavia è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-pavia

A Perugia l’evento si svolge per il quinto anno consecutivo ed è organizzato dall’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Psiquadro, Regione Umbria e Comune di Perugia. 29 luoghi tra i quali musei, sale storiche, dipartimenti universitari, birrerie, giardini e teatri ospiteranno oltre 90 attività che animeranno non solo il centro storico di Perugia ma anche  la nuova area urbana di Monteluce. La Nuova Monteluce, che fino ad alcuni anni fa era sede dell’ospedale cittadino e che diverrà a breve un hub dedicato alla cultura digitale e alla ricerca, ospiterà sino a tarda notte attività di medicina, ingegneria, archeologia, fumetto e cultura digitale, rivolte in particolare ai giovanissimi.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Perugia è scaricabile dal  sito: http://www.sharper-night.it/sharper-perugia

A Trieste l’evento è coordinato dall’Immaginario Scientifico di Trieste in collaborazione con tutte le istituzioni pubbliche e private che aderiscono a Trieste Città della Conoscenza. Piazza dell’Unità e i luoghi del centro storico ospiteranno i ricercatori di tutti gli enti e centri di ricerca della città che coinvolgeranno il pubblico proponendo oltre 60 attività. Tra le attività della Notte è previsto il lancio del “Manifesto per la comunicazione della Scienza” che ha l’obiettivo di avviare una riflessione sull’uso di parole ostili nella comunicazione scientifica.La mattina del 28 settembre l’iniziativa si aprirà con un programma dedicato alle scuole in collaborazione con Trieste Next.

Il programma completo di tutti gli eventi che si svolgeranno a Trieste è scaricabile dal sito: http://www.sharper-night.it/sharper-trieste

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Dopo aver partecipato alla mostra 'L’Aquila Rugby per sempre', presso Palazzo Camponeschi-Cappa, nell’ambito della 724esima Perdonanza Celestiniana, il 28 settembre saremo presenti alla Notte Europea dei Ricercatori con l’esposizione di alcune maglie e foto dell’Aquila Rugby. Ringraziamo l’Università dell’Aquila per averci dato l’opportunità di partecipare a questo evento". Lo annuncia tramite una nota il presidente del Museo Rugby Club Vecchio Cuore Neroverde, Luigi Cerroni.

Dal 12 settembre scorso, intanto, è stata creata la pagina Facebook “Museo Rugby Club Vecchio Cuore Neroverde”.

Pubblicato in Varie
L'AQUILA - Oggi cielo per lo più sereno.
VENTI: Moderati prevalentemente da Nord-Est (raffiche 30km/h)
TEMPERATURA: Massima prevista 18 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Oggi cielo per lo più sereno con possibilità di qualche nube innocua nella prima parte della mattinata.
VENTI: Intensi prevalentemente da Nord-Est (raffiche 45km/h)
TEMPERATURA: Massima prevista 6 gradi.
 
CAMPO FELICE - Oggi cielo per lo più sereno con possibilità di qualche nube innocua nella prima parte della mattinata.
VENTI: Intensi prevalentemente da Nord-Est (raffiche 35km/h)
TEMPERATURA: Massima prevista 11 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Un fondo di garanzia di oltre 13 milioni di euro per favorire l'accesso al credito delle piccole e medie imprese: lo ha attivato la Regione Abruzzo presso la Fira, la Finanziaria regionale, al fine di sostenere e stimolare la ripresa del tessuto economico. Il contenuto del bando - a valere su fondi Fesr 2014-2020 - è stato illustrato dal presidente vicario della Regione Giovanni Lolli e dal presidente di Fira Alessandro Felizzi. L'avviso per la ricerca dell'intermediario finanziario che gestirà le operazioni di credito, che saranno vigilate da Fira, è stato pubblicato e le offerte dovranno pervenire entro il prossimo 5 novembre. Poi si entrerà nella fase operativa che dovrebbe generare linee di credito per circa 65 milioni e finanziare almeno 230 progetti.
"Bisogna spingere piccole e piccolissime imprese a evolversi - ha detto Lolli - facendo più ricerca, innovazione, quella massa critica che consenta loro di stare sui mercati. Le politiche sul credito in quest'ottica sono un grande aiuto".

Pubblicato in Politica
L'AQUILA - In serata e nel corso della notte nubi sparse. Domani cielo poco nuvoloso
VENTI: Domani moderati prevalentemente da Nord-Est (raffiche 40km/h).
TEMPERATURA: Minima prevista per la notte 8 gradi, Massima prevista per domani 18 gradi.
Pubblicato in Varie

AVEZZANO (AQ) - Conquista dell’autonomia fisica, relazionale e di apprendimento per consentire agli alunni disabili una positiva fruizione dell'offerta scolastica, con una reale integrazione e con corrette e soddisfacenti relazioni oltre che con i compagni di scuola, anche con i docenti.

In modo da migliorare non solo l'esperienza scolastica ma anche la qualità della vita.

Sono questi gli obiettivi che l'assessorato alle Politiche scolastiche a guida di Chiara Colucci cerca di raggiungere tramite una nuova strategia di intervento a favore degli studenti diversamente abili che frequentano le scuole che insistono sul territorio del Comune di Avezzano.

Grazie al lavoro del Settore Servizi sociali comunale, diretto da Maria Laura Ottavi, il Comune di Avezzano, Ambito Distrettuale Sociale numero 3, per la prima volta, si è dotato, tramite un avviso pubblico, di un albo di fornitori accreditati.

Gli alunni/studenti cui è rivolto il servizio sono circa una novantina, compresi quelli che arrivano da altre città, in quanto si tratta di un'iniziativa in cui rientrano le scuole statali dell'Infanzia, Primarie e Secondarie di primo e secondo grado.

Nell'azione, chiaramente, sono esclusi gli interventi di assistenza di base, di competenza dell’Istituzione scolastica.

Aristos Cooperativa Sociale, Leonardo Società Cooperativa sociale, Help Handicap Associazione di volontariato e Horizon Service Società Cooperativa Sociale sono le quattro realtà con sede legale e/o operativa ad Avezzano che sono risultate idonee alle specificità richieste.

L’assessore Colucci, insieme all’assessore al Sociale, Leonardo Casciere e alla dirigente Ottavi, nei giorni scorsi hanno incontrato in Comune le famiglie e hanno consegnato loro i moduli su cui poter effettuare la scelta dei professionisti più consona e più adeguata alle esigenze dei propri figli.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “Cari Consiglieri, vi chiedo di voler procedere nel corso della riunione del Consiglio regionale prevista per il prossimo 31 ottobre alla elezione del Garante dei detenuti nella Regione Abruzzo, che ormai si rende urgente e non più rinviabile. Recentemente, anche in seguito a fatti molto gravi accaduti nelle carceri abruzzesi, le stesse rappresentanze sindacali degli agenti di custodia hanno evidenziato, confidando nella decisione del Consiglio regionale, l’estrema urgenza dell’insediamento del Garante, al fine di poter costituire organismi fondamentali per la stessa tutela e sicurezza nelle carceri dei detenuti e degli operatori. Sono sicuro di incontrare la vostra sensibilità personale e istituzionale. Firmato Giuseppe Di Pangrazio’. Correva la data del 24 ottobre 2017. Da allora sono trascorsi undici mesi. Risultati ottenuti? Zero. Il Garante è stato eletto? No. La decima legislatura che accinge a concludersi porta con sé una macchia indelebile che ha dato dimostrazione di quanto l’attuale maggioranza consiliare abbia a cuore i problemi che vivono sia i detenuti sia i servitori dello Stato che nelle carceri lavorano”.

Leandro Bracco, consigliere regionale di Sinistra Italiana, stigmatizza così la non elezione di una figura di basilare rilevanza nell’ottica del buon funzionamento degli istituti di pena e cioè il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

“Oramai – afferma Bracco – sono trascorsi oltre tre anni da quando l’elezione del Garante venne inserito per la prima volta come punto all’ordine del giorno di una seduta del Consiglio regionale. Era infatti l’11 agosto 2015 e da allora l’aula Sandro Spagnoli dentro la quale hanno appunto luogo le sedute del Consiglio ne ha viste di tutti i colori. In questi 37 mesi hanno preso forma scene tutt’altro che edificanti. Ben sessanta sedute nell’ambito delle quali, pur essendo inserito come punto all’ordine del giorno, l’elezione del garante non ha mai avuto uno sbocco certo ma soprattutto definitivo”.

“Visto che è giunto il tempo dei bilanci – prosegue Bracco – le scene che più mi sono rimaste impresse sono state quelle improntate al ‘fuggi fuggi’ generalizzato e bipartisan con conseguente mancanza del numero legale poco prima della trattazione della questione Garante dei detenuti. Scene alla stregua di quando una madre chiama dal balcone il proprio figlio intento a giocare con i suoi amichetti per farlo salire a casa per pranzo prima che la pasta si raffreddi. Scene biasimevoli, scene comiche, scene surreali che però purtroppo si sono verificate in non poche occasioni”.

“La maggioranza a guida PD – evidenzia Bracco – con il passare dei mesi ha però cercato di salvare il salvabile approvando la pdl 409/2017 che è andata a modificare la procedura di elezione del Garante stesso. Tutto inutile in quanto a oggi, in Abruzzo, il Garante dei detenuti continua a essere una chimera. Sono certo che nessun Consiglio regionale d’Italia possa fregiarsi del primato di non aver portato all’approvazione definitiva un provvedimento il cui primo inserimento all’ordine del giorno è addirittura datato 11 agosto 2015. Un record di cui andar fieri e orgogliosi. Un traguardo encomiabile grazie al quale poter andare in giro impettiti. Oltre tre anni di stasi che nessuna assemblea legislativa d’Italia potrà mai eguagliare”.

“Ma i tentati suicidi di detenuti – si chiede Bracco – insieme alle aggressioni subite dalle guardie penitenziarie e agli atti di autolesionismo dei carcerati non rivestono importanza? Certo che ce l’hanno ma fino a un certo punto. Il Garante dei detenuti è una questione assai delicata che difficilmente veicola voti. Anzi tutt’altro. Meglio dunque affrontarla sottotraccia, a bassa voce. Alcide De Gasperi – conclude Leandro Bracco – aveva ragione da vendere: ‘Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione’”.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 24 Settembre 2018 18:18

L'Aquila: i lavori del consiglio provinciale

L'AQUILA - Si è svolta questa mattina, 24 settembre, presso l’aula consiliare del Comune dell’Aquila la riunione del Consiglio Provinciale.

In merito ai lavori di realizzazione della banda larga il Presidente Angelo Caruso riferisce che questa amministrazione, come da accordi intrapresi, attendeva dalla società Open Fiber (ditta esecutrice), il cronoprogramma dei lavori da concordare con il settore della viabilità al fine di evitare più interventi sulle strade oggetto di rifacimento, documento, ad oggi, non ancora pervenuto ma certamente da richiedere al più presto.

Il Presidente Caruso illustra la delibera sulla strada di collegamento del centro spaziale “Piero Fanti” del Fucino di Telespazio, sollecitando un intervento strutturale di livello governativo per una soluzione definitiva del problema, obiettivo - aggiunge il consigliere delegato alla viabilità Gianluca Alfonsi - che questa consiliatura certamente raggiungerà. Inserita nel patrimonio stradale provinciale la S.P. N. 5 “di Silvaplana”.

A seguito del DPCM del 20 febbraio 2018 relativo al passaggio di alcune strade provinciali all’ANAS, avvenuto formalmente il 5 settembre scorso, si è provveduto alla revisione delle reti stradali in competenza dell’Ente. In merito alla società in house “Euroservizi.prov.aq S.p.a.” il consiglio provinciale ha stabilito, in ragione delle riacquisite competenze in materia di energia e la diminuzione del personale provinciale a seguito della legge “Delrio” del 2014, di richiedere parere preventivo alla Corte dei Conti, per la rimessa “in bonis” della società al fine di riattribuire alla stessa nuove competenze, anche di supporto a mansioni proprie della Provincia nei vari ambiti. In ogni caso è stata espressa volonta unanime del consiglio  alla salvaguardia dei posti di lavoro dei dipendenti con qualsiasi strumento a disposizione.

Aggiornata la nota sia al DUP (documento unico di programmazione) 2018/2020, che l’assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri di bilancio. Stanziate ulteriori risorse per le strade e l’edilizia scolastica. Finanziamenti sono stati assegnati alle  associazioni venatorie e gli ATC (ambiti territoriali di caccia) che attendevano questo provvedimento da anni; in tal senso soddisfazione è stata espressa dal vice presidente della commissione bilancio Pierluigi Del Signore che si è interessato con i consiglieri Gianluca Alfonsi e Alfonsino Scamolla alla soluzione della vicenda.

Approvato l’ordine del giorno propredeutico all’accordo di programma per la messa in sicurezza del ponte sul fiume “Giovenco” nel comune di Bisegna che destina la somma di 50 mila euro per lo svolgimento di ulteriori  indagini al fine di stabilire azioni definitive per la soluzione del problema; in aggiunta saranno recuperati stanziamenti destinati al  Ponte di Alfedena, recentemente trasferito nelle competenze dell’ANAS. Prioritaro, in ogni caso, per questa amministrazione avere la disponibilità di tutti gli strumenti necessari a convalidare future azioni di intervento. Ribadito in tal senso l’impegno di tutta la Provincia e l’interessamento giornaliero dei consiglieri Gianluca Alfonsi e  Alfonsino Scamolla, che dal giorno della chiusura si sono adoperati con la Regione Abruzzo, le comunità locali e tutti gli enti preposti affinché il tratto stradale potesse essere riaperto.

"Ricordiamo che la Provincia - si legge  in una nota dell'ente - in data 31 agosto 2018 ha richiesto al Ministero per le Infrastrutture un finanziamento di 1.000.000 di €, a supporto della totale ricostruzione del ponte e di alcuni tratti franati della strada. Sollecitati e investiti, a tal proposito, della vicenda anche i parlamentari presenti domenica 16 settembre al fianco dei comitati locali che manifestavano per una pronta riapertura. Dunque, la Provincia, ha attivato tutti i canali e le risorse per difendere e alleviare i disagi delle  comunità locali, comprendendo le difficoltà ma  dovendo nel contempo salvaguardare l’incolumità e la sicurezza di chi, quelle strade,  le percorre quotidianamente".

"Un consiglio molto lungo - dichiara il Presidente Angelo Caruso - che dimostra, tuttavia,  tutto il lavoro e l’impegno che questa consiliatura sta profondendo per il territorio provinciale, pur nelle difficoltà che l’Ente è costretta ad affrontare ogni giorno. Esprimo soddisfazione per gli obiettivi programmatici in buona parte raggiunti e questo grazie a un grande lavoro di squadra che considera la condivisibilità la principale risorsa a disposizione. Approvati all’unanimità dal Consiglio Provinciale tutti i punti menzionati".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Sugli ammortizzatori sociali siamo arrivati al punto: la scelta inserita nel jobs act di un assurdo azzeramento, peraltro privo di concrete alternative in termini di politiche attive del lavoro, ora rischia di causare ulteriori licenziamenti in Abruzzo e nel resto d'Italia". A lanciare l'allarme è la Cgil Abruzzo.

"Nei mesi scorsi, proprio con il pensiero rivolto al destino infausto degli ammortizzatori, misure che negli anni della crisi ci hanno permesso di governare i processi e anche di mantenere in vita siti produttivi e professionalità - afferma Rita Innocenzi della segreteria regionale del sindacato - le aziende hanno già centellinato gli interventi e poi avviato licenziamenti".

"Ora, in assenza di un provvedimento del Governo di revisione dell'attuale normativa e di ripristino della Cassa Integrazione Straordinaria - conclude - anche in Abruzzo si rischia di far ulteriormente lievitare le espulsioni di lavoratrici e lavoratori dal mondo del lavoro".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Al via la nuova serie di "incontri d'autore" del Caffè Letterario Aquilano: giovedì 27 settembre alle 18, presso la libreria Polarville L'Aquila (via Castello, 49) sarà ospite lo scrittore Corrado De Rosa, autore del noir "L'Uomo che dorme" (Rizzoli, 2018). Modera l'incontro Tiziana Pasetti, giornalista.

Giovane e vivace realtà culturale cittadina, il Caffè Letterario Aquilano inaugura con un primo appuntamento nel segno del "noir" una nuova stagione di incontri tra arte, musica, letteratura e cinema, il tutto in un'atmosfera conviviale e mai accademica.

Sede dei ritrovi continuerà ad essere l'Associazione Bibliobus (via Ficara, piazza d'Arti), a cui saranno affiancate iniziative e collaborazioni di vario genere, nello spirito aperto e partecipativo che caratterizza il Caffe' Letterario.

Corrado De Rosa (1975) è uno psichiatra, autore di saggi, scientifici e divulgativi, sull’uso della follia nei processi di mafia e terrorismo. Per conto dell’autorità giudiziaria si è occupato di camorra, infiltrazioni mafiose al Nord ed eversione nera.Tra i suoi saggi ricordiamo I medici della camorra (Castelvecchi, 2011), Mafia da legare (Sperling & Kupfer, 2013), La mente nera (Sperling & Kupfer, 2014), Nella mente di un jihadista (I Corsivi del Corriere della Sera, 2016).

L’uomo che dorme (Rizzoli, 2018) è il suo primo romanzo.

Da un po’ di tempo, Antonio Costanza ha preso la vita contromano: non per scelta e nemmeno per ostinazione. A quarant’anni, è vittima di un’indolenza che niente riesce a scalfire, neppure i brutali omicidi di due prostitute. Non sarebbe troppo grave se Antonio fosse solo Antonio. Invece è anche il dottor Costanza, psichiatra e consulente del Tribunale per i crimini violenti. Uno che se la vede con disadattati cronici, finti pazzi e bastardi veri. Così, quando l’ombra di un serial killer si allunga su Salerno, città sospesa tra vecchi sapori di provincia e vanità da metropoli sul mare, Antonio fa l’impossibile per non essere coinvolto. Vagamente sociopatico e teneramente narcisista, se ne resta ripiegato in un guscio di piccole fobie, appresso alle scelte dell’ex compagna e a un rapporto complicato con  il figlio. La sveglia però sta suonando, tanto più che di mezzo ci si mette  una giornalista dal sorriso favoloso. Il sonno della svogliatezza è finito  e al dottor Costanza toccherà sondare la mente omicida di uomini che odiano le donne, trascinato in un caso in cui la Legge sembra incapace  di fare giustizia.

Corrado De Rosa attinge alla sua esperienza di psichiatra, perito in vicende giudiziarie eccellenti, per costruire una commedia nera dal tono amaro  e scanzonato. La dedica a una generazione a tratti infantile, maldestra  in amore, che è cresciuta con i Lego rimanendo incastrata tra i mattoncini colorati delle possibilità e le macerie del disincanto.

Pubblicato in Arte e Cultura

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo