http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Mercoledì, 29 Maggio 2019 16:10

Prestigioso premio al Dipartimento di Scienze cliniche applicate e biotecnologie dell'Università dell'Aquila

Anna Maria Teti Anna Maria Teti

L'AQUILA - L’American Society for Bone and Mineral Research (Società Americana per la ricerca sul Metabolismo Osseo e Minerale), ha conferito alla professoressa Anna Maria Teti, afferente al Dipartimento di Scienze Cliniche Applicate e Biotecnologie, il prestigioso premio Lawrence G. Raisz. Questo premio è concesso a membri della suddetta società scientifica che abbiamo raggiunto obiettivi di eccellenza nella ricerca preclinica e traslazionale in cellule e modelli animali. Il premio è dedicato al professor Raisz, eminente scienziato, mentore, insegnante e clinico, che ha lavorato con grande successo per oltre 50 anni nel campo del metabolismo osseo e minerale.

La professoressa Teti è nota nell’ambiente internazionale per i suoi studi sulle cellule presenti nell’osso che regolano le funzioni scheletriche e che si ammalano nel corso di patologie frequenti e meno frequenti. Alle prime appartengono le varie forme di osteoporosi che affliggono milioni di individui nel mondo, la cui diffusione è destinata ad aumentare con l’allungamento della vita dell’uomo. Meno frequenti ma altrettanto in aumento sono le patologie oncologiche che affliggono lo scheletro soprattutto nel corso dello sviluppo di metastasi dei tumori del seno e della prostata e che, con l’allungamento della sopravvivenza dei pazienti, si riscontrano attualmente anche in altri tipi di tumori. Infine, nel portafoglio di lavoro della professoressa Teti vi è una patologia rara, denominata Osteopetrosi Autosomica Dominante di tipo 2 (ADO2), che affligge un piccolo numero di pazienti rendendoli fortemente debilitati.

Il gruppo diretto dalla professoressa Teti ha contribuito a comprendere alcuni importanti meccanismi che si alterano nel corso dell’osteoporosi e sta attualmente studiando quelli che mantengono le cellule metastatiche nell’osso silenti per molti anni, al fine di impedire loro di riattivarsi e procurare un nuovo tumore anche dopo molto tempo dalla rimozione del tumore primario. Infine, il gruppo ha identificato e brevettato una terapia sperimentale innovativa che la cura dell’ADO2, molto efficace nei topi, per la quale la professoressa Teti si sta impegnando per raggiungere lo sviluppo clinico.

Per questo ed altro ancora la professoressa Teti è stata insignita del Lawrence G. Raisz, chela premia per la sua passione, tenacia e determinazione nei suoi studi scientifici volti alla comprensione dei meccanismi alla base delle patologie dello scheletro. Il premio le sarà consegnato in occasione del Congresso annuale dell’American Society for Bone and Mineral Research che si svolgerà il prossimo settembre in Florida.

 

Letto 231 volte

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo