http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2019 - Radio L'Aquila 1

TERAMO ‒ Domenico Sciota, laureato lo scorso anno in Medicina Veterinaria nella Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo, è risultato vincitore, ex aequo, dell’edizione 2018 del Premio che la Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva (SIMeVeP) conferisce alla miglior tesi di laurea su argomenti di Sanità pubblica veterinaria.

Relatore della tesi il professor Giovanni Di Guardo, docente di Patologia generale e fisiopatologia veterinaria alla Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Ateneo teramano.

«La tesi di laurea del dottor Sciota – spiega Di Guardo ‒ di natura sperimentale e con un’ampia quanto aggiornata rassegna critica sui prioni e sulle peculiari malattie provocate da questi “enigmatici” agenti patogeni, è stata incentrata sul coinvolgimento della ghiandola surrenale nella pecora di razza Sarda in corso d’infezione naturale e sperimentale sostenuta dall’agente della Scrapie, il “prototipo” delle malattie prioniche animali e umane».

La tesi di Domenico Sciota sarà  pubblicata integralmente sulla rivista Argomenti, organo ufficiale della SIMeVeP.

Pubblicato in Varie
Mercoledì, 31 Luglio 2019 18:55

Meteo, che tempo fa a L'Aquila stasera e domani

L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata e durante la notte cielo limpido. Domani cielo per lo più sereno.
Venti moderati prevalentemente da Nord-Ovest.
Temperatura minima prevista 16 gradi, massima di domani 32 gradi.
Pubblicato in Varie

L’AQUILA – di Giovanni Pizzocchia - Una buona pratica, soggiornando nella  "Terra degli antichi  Italici, 'Ove Italia nacque" che ha trasformato l'emigrazione del secolo scorso  dei piccoli paesi abruzzesi verso l’America in risorsa, per creare contaminazioni culturali fra Italia ed USA e favorire così l'accesso al mondo del lavoro e a percorsi accademici all'’estero, grazie alla certificazione della conoscenza della lingua inglese.

Nella Valle Subequana da quattordici anni si svolge  il progetto "Wayne in Abruzzo", un percorso formativo estivo a tempo pieno, un campus universitario caratterizzato dallo scambio culturale fra  studenti universitari abruzzesi e universitari della Contea dello Wayne di Detroit, nello stato del Michigan (USA), promosso dal Comune di Gagliano Aterno (AQ)  finanziato, a seguito del sisma per i comuni del cratere con fondi Restart. E' nato grazie ai legami derivanti dall'emigrazione gaglianese nello stato statunitense che gli amministratori del piccolo comune hanno saputo valorizzare . Per gli universitari abruzzesi costituisce occasione per conseguire il  TOEFL (Test Of English as a Foreign Language) che è uno degli esami accademici standardizzati più utilizzati per la certificazione della conoscenza della lingua inglese, poiché valuta le competenze scritte ed orali degli studenti di madrelingua non inglese. 

A causa dell'inagibilità del convento delle clarisse di Gagliano Aterno, dove si svolgeva in precedenza, la didattica da qualche anno si svolge presso la sede della Comunità Montana Sirentina in Secinaro, a qualche km di distanza, che è anche sede del Centro Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale Sirente Velino. In questa edizione, per mediazione dello scrivente che opera nell'Ente sede della consulenza in aula, per la prima volta, grazie alla disponibilità della Corfinium Onlus e di Francesco Di Nisio, presidente dell'Associazione Italiana Dottori in Scienze Politiche, che ha realizzato il DVD "Ove Italia Nacque", i docenti hanno potuto dare un notevole valore aggiunto, proiettando tale documentario sugli antichi italici dal titolo appunto  "Ove Italia nacque" (primo secolo A.C.), incentrato sulle guerre sociali che i popoli italici, costituitosi in Lega Italica,  compresi quelli che abitavano anche la Valle Subequana dove gli studenti soggiornano, dovettero sostenere contro Roma, non per conquistare o dominare, ma per ottenere l'uguaglianza di pari  diritti come cittadini. Un concetto fondamentale nella storia dei diritti umani che andrebbe ancor più contaminato culturalmente.

Per chi appartiene a tale territorio, dovrebbe essere motivo di orgoglio, fierezza e di  forte identità culturale , nel riconoscersi come discendenti di una stirpe che ha lottato per il valore del riconoscimento dell'uguaglianza fra gli uomini. Vale ricordare che il condottiero dei popoli italici fu Poppedio Silone (di Ortona de' Marsi) morto in battaglia e che poi ispirò lo pseudonimo dello scrittore "Ignazio Silone",  un gigante della letteratura del novecento, nativo proprio nella vicina Pescina (AQ). Molto entusiasti gli studenti ma soprattutto la docente di cultura italiana prof.ssa Elena Past, texana di origini, specializzata nella "Storia del cinema" ed il prof. Raffaele De Benedictis, coordinatore della didattica del progetto, nativo di Miranda (Isernia) e docente di cultura italiana in America, che si è ritrovato nel filmato in quanto discendente sannita. 

Si tratta di un'iniziativa encomiabile, grazie alla sinergia fra attori ed agenzie portatori di valori culturali. Una storia quella degli italici ingiustamente un po' dimenticata, poiché sappiamo che la storia la scrivono soprattutto  i vincitori ma  che invece andrebbe rivalutata e portata alla conoscenza del grande pubblico con adeguata opera mediatica e divulgativa, soprattutto in ambito formativo, così come si sforza di onorare con spirito di abnegazione la Corfinium Onlus, titolare tra l'altro del Premio Aquila d'Oro. Non a caso, all'epoca,  fu proprio la città di Corfinio ad essere eletta dai popoli italici quale  prima capitale italiana.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Sabato 3 agosto alle ore 18 la compagine poetica, guidata da Alessandra Prospero e Valter Marcone, darà vita allo spettacolo poetico “Miti e Muse”, ripreso dall’omonimo spettacolo già rappresentato nell’agosto 2018 ad Ofena.

Il contesto è quello della Settimana marsicana che ospiterà la rappresentazione presso il casino di caccia del Parco di Villa Torlonia.

I poeti che parteciperanno sono: Antonio Fasulo, Tonino Frattale, Tiziana Iemmolo, Selene Luise, Valter Marcone, Lucia Orneto, Maria Piera Pacione, Roberta Placida, Giuliana Prescenzo, Alessandra Prospero, Paola Retta e Luigi Tiberi.

Regia di Alessandra Prospero.

Domenica 4 agosto invece La Compagnia dei Poeti dell’Aquila sarà presente a Tagliacozzo per il Festival Internazionale di Mezza Estate con l’evento dal titolo “Pittura e Poesia”.

Dodici poeti per dodici quadri dell’artista Attilio Salciccia in un evento in cui verranno lette le poesie con tre brevi interventi sul significato e sull’importanza del connubio tra poesia e pittura.

L’iniziativa si terrà alle ore 18 presso il cortile nobile del Palazzo Ducale.

Parteciperanno i seguenti autori: Carlo Carducci, Carmela De Felice, Federico Del Monaco, Alessandro Faonio, Antonio Fasulo, Carla Gonnelli, Eraldo Guadagnoli, Valter Marcone, Roberta Placida, Alessandra Prospero, Paola Retta, Guido Tracanna.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

PESCARA - Il presidente della Giunta regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio, ha espresso l’intesa richiesta dal Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, per la designazione dei presidenti del Parco nazionale Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm) nella persona del professor Giovanni Cannata, e del Parco nazionale della Majella, nella persona del professor Lucio Zazzara.

“Mi auguro che ora il Ministro Costa concluda nel più breve tempo possibile la procedura per il decreto di nomina, e che la nomina dei due presidenti nella pienezza dei loro poteri dopo tanto tempo, possa costituire, per i parchi abruzzesi, un nuovo inizio, realizzando l’obiettivo di farne un volano decisivo per lo sviluppo del territorio”, ha dichiarato il presidente Marsilio.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Avevamo disegnato gli scenari prodotti dalla sospensiva del Tar alla delibera di modifica alle norme del Prg sulla ricostruzione dei centri storici delle frazioni: ritardi epocali, tecnici e cittadini soggetti a penalizzazioni o peggio a commissariamenti degli aggregati. Abbiamo talmente tanto aperto gli occhi all’assessore Ferella da fargli confezionare in pochi giorni l’annullamento in autotutela della variante originaria alle Norme Tecniche Attuative. Una conclusione ancora più pasticciata di quella che si era pensata con la delibera di Consiglio comunale n. 21 dell’aprile scorso". Così in una nota Paolo Romano ed Elia Serpetti, consiglieri comunali aquilani de Il Passo Possibile.

"La politica di un buon amministratore - spiegano - deve vertere verso un uso corretto della procedura amministrativa, mai rispettata negli ultimi due anni. Una delibera di variante, come quella riguardante la delibera di Consiglio 109 del 2016, che aveva concluso l’iter e che, per essere annullata, aveva dunque bisogno di una nuova variante. Di più: secondo la legge e non secondo l’opposizione, l’annullamento di un atto in autotutela può avvenire entro e non oltre 18 mesi, a meno di presupposti tecnici circostanziati dalle leggi nazionali, ma questo non è il caso. Inoltre il ritiro non comporterebbe necessariamente il decadimento della pronuncia del Tar poiché sussiste anche nel ritiro stesso l’elemento fondante della correttezza procedurale che infatti potrebbe portare ad un nuovo ricorso al Tar, se non addirittura la decisione dello stesso Giudice Amministrativo a dover andare avanti nel giudizio di merito".

"Ma - si chiedono Romano e Serpetti - quali saranno i nuovi effetti di questo ritiro in autotutela? Nuovi ricorsi a parte, si prospetta uno scenario ancora più devastante poiché interesserà lo sviluppo della città. Infatti la possibilità di accedere a cambi di destinazioni d’uso per i locali dei centri storici è al momento decaduta, in attesa di nuova variante, quando essa verrà e se mai verrà. Durante i circa 12/18 mesi che passeranno per l’espletamento della procedura di variante, i cittadini che hanno avuto accesso al bando Fare Centro e quelli che legittimamente aspiravano alla possibilità di un cambio di destinazione d’uso dei propri locali per dare vita al centro commerciale diffuso nei centri storici, saranno drammaticamente al palo, con i fondi del bando in via di esaurimento. Nel frattempo l’iter amministrativo dei nuovi centri commerciali nella periferia ovest andrà avanti, mettendo fuori gioca l’attrattiva della città che stava riprendendosi seppur mancante di decisioni strutturali di lunga vita come i parcheggi o la pedonalizzazione della parte centrale".

"Tutto questo - termina la nota - nel nome della ripicca personale, prima nei riguardi della vecchia amministrazione, poi della Soprintendenza, poi del Tar. Un vero capolavoro, assessore Ferella".

 
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Con l'insediamento del professore Gianmarco Cifaldi può dirsi definitivamente e positivamente conclusa l'annosa vicenda della nomina del Garante dei detenuti della Regione Abruzzo". E' il commento di Alessio Di Carlo, segretario dei Radicali Abruzzo e componente del Comitato nazionale dei Radicali Italiani.

"Fin dal 2009 - ricorda -, come Radicali Italiani abbiamo combattuto per l'approvazione della legge e la sua successiva attuazione, anche con audizioni nelle commissioni regionali competenti".

"A distanza di dieci anni - termina Di Carlo - possiamo finalmente augurare buon lavoro al Garante, inviando un ringraziamento al Presidente Lorenzo Sospiri, per aver agevolato la definizione della vicenda, incontrando i rappresentanti di Radicali Abruzzo e di +Europa, che anche negli ultimi mesi hanno pervicacemente proseguito la battaglia per la nomina della fondamentale figura di garanzia per le persone private della libertà personale".

 
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "L’assessore Ferella paventa il rischio che la ricostruzione delle frazioni possa subire un colpo d’arresto provando ad attribuire ad altri le proprie responsabilità. Suoi, infatti, sono gli errori amministrativi che hanno determinato questa situazione, dall’emendamento presentato in fase di recepimento delle osservazioni, da me contestato e stralciato successivamente dalla Provincia, alla violazione delle procedure previste dalla legge per l’approvazione della variante alle norme tecniche attuative del Prg". Così il capogruppo del PD in consiglio comunale dell'Aquila Stefano Palumbo.

"Errori - prosegue - che hanno esposto l’ente comunale al rischio di ricorsi da parte di chiunque avesse voluto opporsi, e non solo della Soprintendenza accusata, solo per aver esercitato un suo dovere, di fare politica. Non contento del disastro amministrativo prodotto finora, Ferella annuncia addirittura la volontà di annullare in autotutela tutta la variante urbanistica con una delibera approvata in giunta che rischia di essere una pezza peggiore del buco già creato, ravvisandosi al massimo i presupposti per ritirare solo l’ultima delibera sospesa dal Tar in attesa dell’udienza di merito fissata a novembre. Si tratterebbe del terzo imperdonabile errore che rischierebbe di paralizzare veramente e definitivamente la ricostruzione delle frazioni".

"Sua - incalza Palumbo - è la mancanza di visione, manifestata attraverso la volontà di ripristinare le norme edilizie concepite, con l’approvazione del Prg, nel lontanissimo 1975, riportando indietro di 45 anni una città che è invece in attesa di dotarsi di una visione sul futuro attraverso un nuovo piano regolatore che, lasciato dalla passata amministrazione nella fase ultimativa, per responsabilità attribuibili se non direttamente a Ferella sicuramente alla Lega, è rimasto fermo da oltre due anni.

Suo è il miope atteggiamento del 'muoia Sansone con tutti i Filistei' con cui cancellerebbe insieme alla variante, per semplice cieca ripicca, anche la possibilità di concedere un cambio di destinazione d’uso verso il commerciale e l'artigianale negli edifici dei centri storici della città e delle frazioni.

Sua, infine, è la strumentalizzazione sul tema della sicurezza con cui vorrebbe coprire gli errori commessi. Ci sta forse dicendo l’assessore che la ricostruzione del centro storico dell’Aquila o dei borghi del cratere, realizzata così come per le frazioni con il criterio del livello minimo del 60% di sicurezza sismica, non è sicura? E gli immobili classificati con esito A e B, sono dunque insicuri? Se voleva contestare le norme stabilite dalle Opcm del Governo Berlusconi doveva farlo a suo tempo, come noi facemmo in svariate occasioni, non esserne allora lo strenuo difensore solo per parte presa".

"AI suoi tanti errori commessi, Ferella dovrebbe oggi rimediare con umiltà e buon senso e non con l’arroganza di chi pensa di esercitare il potere a colpi di maggioranza; a pagarne le conseguenze è sempre la città", conclude Stefano Palumbo.

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il commissario della provincia dell’Aquila di Fratelli d’Italia, Pierluigi Biondi, ha nominato Roberto Alfatti Appetiti commissario del partito per la città di Avezzano.

“Considerata la necessità di intraprendere un nuovo percorso, finalizzato alla costruzione di una proposta politica solida e credibile, Fratelli d’Italia ha incaricato Roberto Alfatti Appettiti, che ringrazio per aver accettato la proposta formulata d’intesa con il coordinatore regionale del partito, Etelwardo Sigismondi. Vanta una lunga esperienza nel Comune di Avezzano e in Provincia dell’Aquila, dove ha ricoperto i ruoli di consigliere comunale e vice presidente. Ha la giuste competenze e una profonda conoscenza delle dinamiche politiche e amministrative della comunità avezzanese per consentire al partito di riprendere e consolidare il suo cammino di crescita e radicamento sul territorio” ha dichiarato il commissario Biondi.

“Ringrazio Pierluigi Biondi ed Etelwardo Sigismondi per l'opportunità e la fiducia accordatemi e mi metterò subito all'opera. Ascolto, confronto e soprattutto condivisione saranno le linee guida per riorganizzare un partito aperto a chiunque voglia partecipare e portare un contributo d’idee. L'obiettivo è arrivare pronti e determinati all'appuntamento elettorale della prossima primavera con una lista di Fratelli d'Italia forte, all'interno di una coalizione coalizione di centrodestra vincente” ha aggiunto il commissario FdI di Avezzano, Roberto Alfatti Appetiti.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Questa mattina è pervenuta la nota con la quale si comunica che il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, nell’adunanza del 17 luglio 2019, ha adottato la delibera numero 190 con cui viene dichiarata l’inconferibilità, ai sensi dell’articolo 7 comma 2, lettera d) del decreto legislativo numero 39/2013, dell’incarico conferito a Paolo Federico di amministratore unico di Asm spa, con riferimento agli incarichi “in provenienza” di Commissario liquidatore della Comunità montana Montagna dell’Aquila e di Presidente del Consorzio forestale Campo Imperatore.

In data 16 maggio 2019, l’ufficio di vigilanza Anac  aveva avviato una procedura di contestazione per la sussistenza di possibile causa di inconferibilità dell’incarico di amministratore unico dell’azienda partecipata e controllata dal Comune dell’Aquila, attribuito a  Paolo Federico, già titolare di altri incarichi.

“A seguito dell’apertura del procedimento - spiega l’assessore con delega alle Partecipate, Fausta Bergamotto - il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, in via prudenziale e per la tutela dell’azione amministrativa, con nota del 3 giugno 2019 aveva invitato l’amministratore unico di Asm ‘ad astenersi dal compiere attività di gestione che non sia ordinata da indifferibilità ed urgenza’ in attesa della pronuncia degli organi coinvolti che hanno competenza ad accertare le ipotesi contestate. È già al vaglio del primo cittadino e del Responsabile anticorruzione dell’ente comunale, la valutazione di tutte le procedure consequenziali che sarà necessario adottare alla luce della decisione dell’Anac”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 64

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us