http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Gennaio 2019 - Radio L'Aquila 1

CHIETI - “La situazione critica della sanità abruzzese va affrontata e risolta. La qualità della vita si misura anche dalla capacità di fornire efficienti servizi essenziali a tutti i cittadini. La Regione deve essere capace di garantire l’erogazione delle prestazioni sanitarie nel contesto di un territorio regionale morfologicamente variegato. La mia visita odierna all’ospedale di Chieti ha messo in evidenza le difficoltà e i punti critici ma ha anche fatto risaltare le eccellenze della sanità regionali. Ci sono situazioni da evitare, con persone in barella in mezzo alle corsie per mancanza di posti letto, la carenza di organizzazione va affrontata e risolta”.

Queste le parole del candidato presidente alla Regione Abruzzo, Marco Marsilio, al termine della visita all’ospedale di Chieti. Insieme ai candidati Mauro Febbo e Monia Scalera, accompagnato dal direttore sanitario, Giuseppe Mariotti, Marco Marsilio ha confermato la centralità dei punti programmatici per l’azione di governo dei prossimi anni. Tre temi da affrontare con urgenza che riguardano le liste di attesa, la gravissima carenza di personale e la capacità di dare risposte adeguate alla domanda di assistenza da parte dei pazienti.

“Ho visto la capacità gli alcuni reparti – ha aggiunto Marco Marsilio - faccio l’esempio di quello di oftalmologia, di attirare in maniera autonoma fondi europei. La Regione Abruzzo dovrà essere in grado di affiancare e sostenere la sanità attraverso l’utilizzo dei fondi europei. Bisogna riorganizzare i servizi per evitare lo spreco delle risorse, si deve garantire una sanità di prossimità, con la certezza di cure adeguate. Questa è la richiesta che tanti cittadini pongono come priorità. Bisogna lavorare da subito perché non ci siano solo competenze relative ai bilanci ma anche la capacità di spendere le risorse disponibili in maniera utile a favore di ogni cittadino”.

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - Ispezione a sorpresa della commissione mense del Comune di Avezzano nei locali della Essebi ristorazione in cui vengono preparati i pasti servizi ai bambini delle scuole dell'infanzia e delle primarie della città.

Questa mattina l'assessore alle Politiche scolastiche Chiara Colucci, insieme alle dipendenti del settore Sociale e a due mamme che fanno parte della commissione che controlla periodicamente il servizio offerto ai bambini, ha visitato il magazzino e i locali in cui avviene la cottura dei pasti.

"Sono molto soddisfatta dell'esito del sopralluogo", il commento dell'assessore Colucci, "abbiamo trovato locali perfettamente puliti, personale professionale e al tempo stesso molto cordiale e ospitale. Anche questa volta abbiamo avuto la possibilità di assaggiare alcune pietanze che sono risultate preparate con ingredienti genuini. Buone e gustose. Abbiamo avuto modo anche di vedere come alcune preparazioni sono a parte, a seconda delle esigenze dei bambini". 
L'assessore e gli altri componenti della commissione sono stati guidati all'interno della struttura da Valentina Savina, responsabile dell'area mensa.
Solo per la mattinata di oggi sono stati preparati, per le scuole di Avezzano, circa 1000 pasti.

Pubblicato in Cronaca

ROMA - “Siamo convinti che la cultura sia uno strumento fondamentale per la rinascita di un territorio, le celebrazioni del decennale hanno perciò lo scopo di avviare la fase finale della ricostruzione e di far ripartire L’Aquila e gli altri comuni colpiti dal terremoto attraverso la cultura”.

Lo ha detto il sottosegretario ai Beni culturali Gianluca Vacca, che ha la delega alla ricostruzione e alla tutela del patrimonio culturale e paesaggistico colpito da eventi sismici, a margine della firma dell’accordo tra Mibac e Comune dell’Aquila per l’attuazione del programma di iniziative ed eventi culturali che si terranno quest’anno, in occasione del decennale del sisma del 2009, a L’Aquila e nell’area del cratere.

“Ho voluto fortemente questo accordo – ha aggiunto - e mi sono battuto con grande impegno per arrivare alla firma di oggi. Si tratta di un momento importante per l’Aquila, a dieci anni dal terremoto. Un modo per gettare un ponte tra passato e futuro. Perché abbiamo sicuramente il dovere della memoria, il dovere di ricordare quello che è successo e le vittime di quella tragedia, ma abbiamo anche il dovere di guardare avanti, di lanciare un segnale forte di rinascita, e in questo senso la cultura è uno strumento straordinario. Non basta infatti ricostruire case e strade, bisogna ricostruire anche l’identità dei territori e delle comunità colpite, occorre ricreare il senso di appartenenza messo a dura prova dal terremoto. Le celebrazioni del decennale devono servire proprio a questo”.

“Ho sempre creduto che la cultura fosse uno strumento fondamentale per riannodare le trame di una comunità sfilacciata – ha detto il sindaco Pierluigi Biondi -. L’Aquila e il cratere sono territori vivi e ricchi per le intelligenze, le qualità, i talenti, le istituzioni pubbliche che danno lustro al territorio. Abbiamo bisogno di buone notizie. Il percorso per il ritorno alla normalità è fatto di piccoli e grandi passi che devono essere costanti: in pochi giorni abbiamo presentato il bando Mise da 10 milioni per le imprese turistiche, le linee guida per l'accesso ai fondi ReStart per istituzioni ed enti culturali, annunciato il reintegro delle somme alle istituzioni afferenti Fus colpite dai tagli nei mesi scorsi, frutto di una intesa con il Mibac. Oggi presentiamo questo importante protocollo. Per le iniziative legate al decennale del sisma – ha spiegato Biondi - il Comune dell'Aquila ha stanziato 585 mila euro: non dovrà essere solo l'occasione di commemorazione del lutto ma anche un momento di riflessione su ciò che c'è ancora da fare. Quest’anno sarà importante nel percorso di rinascita delle nostre comunità, per mostrare le buone pratiche e le eccellenze di questa terra, di cui, a volte, fingiamo di non accorgerci. Sarà un’occasione per promuovere, al cospetto della comunità italiana e internazionale, uno dei più grandi esempi di rigenerazione urbana e sociale. Ringrazio il sottosegretario Gianluca Vacca – ha concluso il sindaco aquilano - per la sensibilità che ha mostrato e tutte le strutture del ministero, centrali e periferiche, che tanto hanno lavorato per giungere alla stipula di questo accordo e quotidianamente lavoravano per riportare alla luce le nostre bellezze”.

Pubblicato in Eventi
Giovedì, 17 Gennaio 2019 18:44

Meteo L'Aquila e dintorni, brutto tempo

L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata, durante la notte e nella giornata di domani cielo molto nuvoloso con possibilità in alcuni momenti di deboli piogge associate. Domani venti moderati da Sud-Ovest (raffiche 20km/h). Temperatura minima prevista 4 gradi, massima di domani 8 gradi.
Pubblicato in Varie

L’AQUILA - “Musica in tour” è il nuovo progetto di circolazione musicale nel territorio promosso dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” che prende il via il prossimo 20 gennaio in programma tutte le domeniche fino a maggio.

Molti sono gli obiettivi del progetto fra i quali certamente quello di animare con musica di qualità e concerti quei borghi del territorio non solo dell’area aquilana ma abruzzese in generale al di fuori del periodo estivo; l’altro obiettivo fondamentale è quello di far circuitare gruppi di giovani e professionisti di vari generi musicali; ovvero dare la possibilità di esibirsi in più occasioni e in ambienti diversi. Al momento hanno aderito all’iniziativa: Comune di Navelli, Comune di San Demetrio ne’ Vestini, Comune di Bussi sul Tirino, Comune di Pizzoli, Comune di Rocca Di Mezzo ed altri si stanno aggiungendo in queste ore. In ognuno sarà realizzata una serie di concerti domenicali in base alle richieste. Per questo sono stati selezionati alcuni gruppi individuati per le caratteristiche dei loro stili, la qualità dimostrata anche in contesti diversi dalle sale da concerto ufficiali e la disponibilità ad esibirsi “in tour”.

Protagonisti del primo concerto che si svolgerà a Navelli, presso la Sede Municipale, proprio nel giorno delle festività del patrono San Sebastiano, domenica 20 gennaio con inizio alle ore 18 sono Les Petits Papiers, un quartetto gypsy jazz o jazz manouche, formatosi a L’Aquila nel settembre 2017 da un’idea della cantante Federica Di Stefano insieme a Riccardo Biscetti, Nicola Paparusso e Giovanni D’Eramo. La band, dunque, formata da voce con due chitarre-manouche e contrabbasso, si è esibita in varie occasioni riportando, in poco tempo, numerosi successi ed effettuando live in radio e televisioni per emittenti regionali nel Lazio e in Abruzzo.

“Romanzo a Parigi”, questo è il titolo che la band ha voluto dare al concerto che ripropone un repertorio vasto e particolare, costituito da grandi classici del primo swing americano, della canzone francese dei primi anni del Novecento. Lo stesso gruppo si esibirà anche a San Demetrio ne’ Vestini e Pizzoli. Gli altri protagonisti di “Musica in tour” sono i Fire Dixie Jazz Band, quasi una street band che ripropone il jazz tradizionale; il Marsican Brass Quintet, formazione di ottoni che ripercorre pagine da Rossini ai Queen, il Crazy Stompin’ Club con il suo trascinante swing, il quintetto di fiati Le Cless gruppo tutto al femminile nato alla fine del 2016; il Quintetto Ellet; il Livio Visca Jazz Sextet e il quartetto “100 Bernstein” un concerto con pianoforti e percussioni dedicato al centenario della nascita del grande compositore Leonard Bernstein.

In sintesi per l’anno 2019 il cartellone di “Musica in tour” comprende al momento n. 5 comuni aderenti, 25 concerti in 14 domeniche fra gennaio e maggio, 8 gruppi per circa 40 musicisti coinvolti. Con queste dimensioni e la programmazione in stile “tour” di promozione di gruppi e giovani talenti, il progetto di circolazione musicale nel territorio della Barattelli è primo e unico nel suo genere in regione.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Dopo eventi di successo quali Street Science e I mercoledì della Cultura, l’Ateneo aquilano sarà presente anche all'edizione invernale del Festival scientifico "Le Stelle dal Borgo" che sarà organizzato a Guardiagrele sabato 19 gennaio 2019. L’Università degli Studi dell’Aquila parteciperà al Festival con l’evento “Tecnologia, Molecole e Castelli d’Abruzzo - Street Science dell’Università degli Studi dell’Aquila”.

La giornata, interamente dedicata alla divulgazione scientifica, si aprirà al mattino con un incontro riservato agli studenti delle scuole superiori di Guardiagrele, mentre a partire dalle ore 16.30, inizierà l’evento aperto a tutti presso il Teatro del Giardino.

Per l’Università degli Studi dell’Aquila parteciperanno: Elio Ursini, Esperto Protezione Civile del Laboratorio di Geologia e Sismologia (geolab), Armando Carlone, docente di Chimica Organica presso il Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche (DSFC), Alfonso Forgione Archeologo presso il Laboratorio di Archeologia del Dipartimento di Scienze Umane (DSU), e Henry Muccini docente di Ingegneria del Software presso il Dipartimento di Ingegneria e scienze dell'informazione e matematica (DISIM).

I talk toccheranno temi attuali e importanti per fare una panoramica della ricerca scientifica contemporanea, dalle macchine molecolari all’importanza dei big data, passando per la storia dei castelli abruzzesi.

Questi in dettaglio i titoli delle presentazioni.

- Elio Ursini: "Rischi: conoscerli per saperli affrontare" 

- Armando Carlone: "Signora, cambierebbe 2 farmaci al prezzo di 1?" 

- Alfonso Forgione: "Dalla Normandia all'Abruzzo: storia di una migrazione al contrario" 

- Henry Muccini: "Datemi un dato e vi solleverò il mondo" 

- Armando Carlone: "Macchine molecolari: quando gioco non rompo mai niente." 

 

L’Università degli Studi dell’Aquila – afferma la Rettrice prof.ssa Paola Inverardi- è impegnata sul fronte della divulgazione scientifica con eventi che hanno mostrato grande consenso di pubblico, come Street Science e I Mercoledì della Cultura. La partecipazione al Festival scientifico “Le Stelle dal Borgo” è una ulteriore testimonianza di quanto questo tema sia centrale per il nostro Ateneo anche nella convinzione che la cultura scientifica e tecnologica costituisca un fattore importante per lo sviluppo del nostro territorio.

 

 

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Domani saranno due anni dalla tragedia delle 29 vittime dell'hotel Rigopiano, in Abruzzo.  La struttura alberghiera di Farindola che venne sepolta da una gigantesca valanga staccatasi dal Monte Siella. Ho un ricordo molto intenso e triste di quel giorno, di quei momenti, di quell'orrore. In quella trappola sono rimasti miei amici che hanno perso la vita, con famiglie spezzate che ancora oggi giustamente chiedono una parola di verità e di giustizia per quanto accaduto, da un'inchiesta della magistratura molto complessa. Domani sarà il giorno del dolore, dunque. I cittadini di Farindola, gli abruzzesi, tutti gli italiani, si augurano che almeno domani ci vengano risparmiate le passerelle elettorali, le polemiche e le strumentalizzazioni politiche. Facciamo un passo indietro tutti, per poterne far fare uno in avanti a tutto il Paese con una iniziativa forte, legislativa oltre che giudiziaria, che possa dare una risposta vera a chi ha subito i lutti di Rigopiano. Un'adeguata e identica risposta dovrà andare ai familiari del terremoto 2009 a L'Aquila e ad Amatrice nel 2016. Lo Stato sia equo e consapevole dei suoi limiti. Però, almeno domani, evitiamo la propaganda e impegniamoci tutti alla messa a punto di una normativa che sappia dare una risposta giusta alle attese dei cittadini". Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA – Saranno i musicisti dell’Alkemia Quartet - Pantaleo Gadaleta, (violino), Alfonso Mastrapasqua (viola), Giovanni Astorino (violoncello) e Francesco Mastromatteo (violoncello) - i protagonisti del concerto in programma sabato 19 gennaio alle 18 sul palco del Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila, per la 44° Stagione concertistica dell’ISA.

Il pubblico avrà la possibilità di godere di un programma fuori dagli schemi: dalla musica di Giovanni Sollima all’arrangiamento di Blue in Green di Miles Davis firmato da Leo Gadaleta, dalle reinterpretazioni di David Balakrishnan e D. Sidemberg (Turtle Island Quartet), fino a composizioni inedite dedicate al quartetto e composizioni originali, in un crescendo di “follia” improvvisativa e di energia travolgenti.

L’originalità è del resto un tratto costitutivo dell’Alkemia Quartet: l’idea di formare un quartetto d’archi “non classico”, ma che del classico mutui la disciplina, la tecnica, la filosofia fondante arriva alla fine del 2014, e prende corpo un anno dopo.

L’immediata intesa creatasi tra i quattro musicisti, tutti pugliesi, e la conseguente fusione delle loro diversissime ed eclettiche esperienze musicali (dalla classica al jazz, dalle colonne sonore al pop, dal blues al rock) ha fatto sì che il nome Alkemia fosse quello più appropriato per esprimere l’anima dell’ensemble.

A maggio del 2016 i primi concerti con la partecipazione di Jeremy Cohen (Quartet San Francisco) quale guest star, la collaborazione con il pianista e arrangiatore Vince Tempera e la collaborazione nell’ultimo disco del cantante Caparezza.

Del 2018 la pubblicazione di Sollima 4 stringsun lavoro discografico in linea con le prerogative estetiche del quartetto e che contiene l’integrale delle musiche per quartetto d’archi di Giovanni Sollima.

 

Sempre nella giornata di Sabato l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta dal M° Marco Moresco sarà impegnata a Pescara ore 20.30 presso il Teatro Massimo per il debutto di “Eugenia e le stelle” spettacolo commissionato dalla Congregazione delle Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria - presente in tutto il mondo e, capillarmente in Europa e Sud America – nel 150esimo anniversario della sua fondazione per ricordare la figura della propria fondatrice, Suor Eugenia Ravasco. Musiche di Simone Palmieri e testi di Peppe Millanta, Susanna Costaglione voce recitante, Erica Abelardo Sand Artist. Regia di Valeria Di Giampaolo.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Giovedì, 17 Gennaio 2019 16:52

Di Paolo risponde a Federico

L'AQUILA - “Giovanni Legnini ha espresso la volontà di incontrare in via prioritaria, per la sua prima uscita pubblica nel nostro territorio, i sindaci del Cratere del 2009, per discutere con loro delle problematiche relative alla ricostruzione. Se anche gli altri candidati presidente dovessero mostrare la stessa sensibilità e volessero chiedere o organizzare un incontro, sarebbero liberi di farlo”

E’ quanto afferma il sindaco di Barisciano, Francesco Di Paolo, coordinatore dei sindaci delle aree omogenee, in risposta a quanto dichiarato ieri, in una nota, dal sindaco di Navelli Paolo Federico.

L’incontro tra Legnini e i sindaci è in programma oggi, giovedì 17 gennaio, alle 17:30, a Fossa.

“Federico mi accusa di essere parziale e di voler sfruttare il mio ruolo per fini elettorali” dichiara Di Paolo “Nulla di più falso. Giovanni Legnini, per la cui candidatura, lo ricordo, hanno firmato un appello 162 sindaci abruzzesi, aveva manifestato la volontà di fissare un incontro con i primi cittadini dei comuni del Cratere 2009 per riprendere il filo di un discorso interrotto nell’autunno del 2014, quando si dimise da sottosegretario al ministero dell’Ecomomia con delega al Cipe e alla ricostruzione per andare a rivestire la carica di vice presidente del Csm. A quel punto, ho scritto un’e-mail a tutti i 56 sindaci del Cratere, per avvisarli, agendo a titolo personale e non come come coordinatore delle aree omogenee. Se anche gli altri candidati presidente vorranno fare altrettanto, sono liberi di agire di conseguenza”.

“Il sindaco di Navelli” osserva Di Paolo “mi invita a dimettermi o a auto sospendermi da coordinatore delle aree omogenee. Vorrei fargli presente, tuttavia, che alle elezioni regionali del 2014 si candidarono l’allora coordinatore delle aree omogenee Emilio Nusca e il vice coordinatore Sandro Ciacchi - quest’ultimo, peraltro, nelle fila del centrodestra - e nessuno dei due si dimise o si auto sospese”.

“Federico” continua Di Paolo “parla di ‘questioni lasciate insolute dal centrosinistra’ inerenti la ricostruzione. Vorrei sommessamente ricordargli che se in questi anni la ricostruzione, pubblica e privata, è potuta andare avanti, all’Aquila come in tutti gli altri comuni del Cratere, dunque anche a Navelli, è stato grazie ai 5,1 miliardi di euro inseriti nella legge di Stabilità del 2014. Risorse ottenute attraverso un lavoro straordinario svolto da Legnini proprio insieme a noi sindaci e agli altri amministratori locali e ai rappresentanti istituzionali del territorio”.

“Quanto alla questione della restituzione delle tasse sospese” continua Di Paolo “Federico prende un abbaglio, scambiando la data della notifica della procedura di infrazione per l’infrazione stessa, la cui responsabilità, invece, ricade interamente sul governo di centrodestra guidato da Silvio Berlusconi, che non notificò a Bruxelles le misure degli sgravi fiscali tramite la propria rappresentanza permanente presso l’Unione Europea. Una verità ormai acclarata, che Federico e il centrodestra aquilano fingono di non sapere per pura faziosità”.

“E sempre a proposito di tasse” prosegue Di Paolo “non mi pare di aver mai visto Paolo Federico in uno dei tavoli convocati dalla Regione per approfondire l’argomento e studiare le possibili soluzioni. Le assenze del sindaco di Navelli sono facilmente riscontrabili attraverso la consultazione dei verbali delle sedute”.

“Federico” dichiara infine Di Paolo “solleva questioni di opportunità politica e attacca a testa bassa il centrosinistra, sia quello nazionale che quello locale, dimenticando che la sua nomina a commissario della comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli fu voluta e avallata, a suo tempo, da una giunta regionale di centrosinistra, quella di Luciano D’Alfonso”.

Pubblicato in Politica

ROMA - (ANSA) - E' cominciato oggi pomeriggio a Palazzo Chigi, l'incontro tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i presidenti delle Regioni colpite dal terremoto, Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 32

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us