http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Maggio 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - “Un grande successo, che riempie di orgoglio e fa ben sperare per il futuro del rugby cittadino”.

Con queste parole il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore allo sport, Vittorio Fabrizi, hanno commentato la vittoria della formazione under 12 della società sportiva Rugby experience nel torneo Bottacin, che si è tenuto ieri a Padova.

“È la terza affermazione in una competizione nazionale, dopo quelle di Parma e Milano, per questi piccoli alfieri della palla ovale aquilana a cui fanno da cornice gli ottimi risultati e piazzamenti conquistati nelle altre categorie giovanili - sottolineano sindaco e assessore -. Uno spot importante per questa terra che anche grazie allo sport può trovare il suo percorso di rinascita e recupero del suo spirito identitario”.

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - A L’Aquila, sabato 4 maggio dalle ore 14,30 presso lo stadio “Gran Sasso D’Italia”, si disputeranno l’ottava edizione del Trofeo “I love AQ”, triangolare amichevole di calcio tra i Gruppi Sportivi delle Polizie Municipali di L’Aquila, Roma Capitale e Prato e la prima edizione del Memorial “Franco Troiani”, amichevole di Calcio a 5 femminile tra una mista L’Aquila-Prato e Roma Capitale.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di L’Aquila, nasce con lo scopo di ringraziare, a seguito dei tragici eventi del sisma del 2009, quanti hanno prestato soccorso e si sono prodigati per portare un aiuto alla popolazione aquilana e del suo cratere; più in particolare le Polizie Locali che da tutta Italia hanno coadiuvato il lavoro della Polizia Municipale di L’Aquila.

Il terremoto - si legge in una nota - ci ha dato, infatti, l'occasione di stringere rapporti umani molto forti.

Da subito, il Comune di Roma, Bologna, Torino, le Marche, Toscana ed Abruzzo hanno sopperito ai tantissimi problemi sorti col 6 aprile, inviandoci una corposa squadra di poliziotti municipali.

Un aiuto straordinario che è andato aldilà del semplice rapporto di lavoro.

L'amicizia che è nata, si confronterà nella disputa dei due trofei, una bella occasione per incontrarsi e condividere il momento del dolore e del ricordo che vedrà, quest’anno, le rappresentanze maschili e femminili dei Gruppi Sportivi delle Polizie Municipali di L’Aquila, Roma Capitale e Prato.

Pubblicato in Sport

PESCASSEROLI (AQ) - Sono i fiori del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise i protagonisti indiscussi del nuovo contest fotografico lanciato oggi, nell’ambito del progetto europeo Life Floranet, dedicato alla salvaguardia e valorizzazione di sette specie vegetali di interesse comunitario nelle aree dei parchi dell’Appennino Abruzzese. Fiori preziosi per la nostra biodiversità, fiori che occorre proteggere e valorizzare per mantenere intatta la bellezza del paesaggio e l’equilibrio tra le specie. Fiori che potranno essere fotografati fino ad ottobre per partecipare al contest “Bellezza in posa” e prendere parte alla mostra fotografica finale oltre che alla realizzazione del calendario 2020 del Parco d’Abruzzo.

L’iniziativa mira infatti a raccontare attraverso le immagini la bellezza del patrimonio floristico del nostro Appennino e le specie vegetali - di importanza comunitaria e non - da scoprire e valorizzare.

Il contest di quest’anno è dedicato specificatamente al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e le foto (fino a tre per ogni partecipante) potranno essere inviate, previa iscrizione gratuita, entro il 20 ottobre 2019.

Ente promotore del contest è Legambiente in collaborazione con tutto il partenariato di progetto. La partecipazione è aperta a tutti, fotografi professionisti ed amatori, purché maggiorenni.

Le foto dovranno essere a colori, con inquadrature preferibilmente orizzontali, risoluzione di 300 dpi e formato jpg.

Dopo il Parco della Maiella quest’anno è la volta del Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise - ha dichiarato il Presidente Antonio Carrara -. Un’occasione per coinvolgere fotografi e cittadini appassionati di fotografia nella scoperta e conoscenza delle specie floristiche dell’area protetta e dei siti di Natura 2000. La conoscenza è il presupposto essenziale per la conservazione e più è diffusa più è facile conseguire gli obiettivi. Mi auguro che ci sia la più ampia partecipazione e che il Parco sia sentito sempre più come un bene comune”.

I nostri paesaggi sono bellissimi ma spesso le specie floristiche che li caratterizzano sono sconosciute ai più - ha dichiarato Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Aree Protette Biodiversità di Legambiente -. Questo contest e la realizzazione del calendario con le foto delle bellezze nostrane ci permetterà, da un lato di accrescere l'attenzione verso la biodiversità delle nostre montagne e, dall'altro di far conoscere l'impegno delle aree protette e dei partner di progetto per la tutela delle specie vegetali individuate come prioritarie nell'ambito delle azioni del progetto Life".

Tutte le informazioni, il regolamento e i moduli di iscrizione sono reperibili sul sito www.lifefloranet.it

 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "Oltre alla lentezza che sta caratterizzando la nuova Giunta targata Marsilio" dichiarano i Consiglieri PD Silvio Paolucci e Dino Pepe "oggi registriamo anche l’assoluta indifferenza e la mancanza di rispetto Istituzionale per i lavori della Commissione del Consiglio regionale".

"L’assenza del vertice del Governo Regionale  in Audizione a discutere su alcune tematiche riguardanti lo stato di attuazione delle Legge sulla Banca della Terra, che tende a promuovere il comparto agricolo attraverso l'utilizzo dei terreni incolti ed abbandonati" proseguono i due Consiglieri "non è un bel segnale,  nonostante da questa legislatura la Giunta possa beneficiare della norma della surroga degli Assessori che consente loro di gestire al meglio l’agenda politica dell’Assessorato".

"Stigmatizziamo con fermezza tale atteggiamento" concludono "che dimostra superficialità e leggerezza nell’affrontare i problemi della nostra Regione, e per il quale chiediamo sin da ora un cambio di passo  della nuova Amministrazione di centrodestra".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - L’assessore alla Mobilità del comune dell'Aquila, Carla Mannetti, ricorda che è on line il questionario per formulare le proposte relative alla definizione del Piano urbano per la mobilità sostenibile.

“Già molti cittadini hanno risposto, ma è importante avere ancora più riscontri - ha osservato l’assessore Mannetti - in modo tale che l’amministrazione comunale sia in grado di formulare un Pums che risponda il più possibile alle esigenze degli aquilani”.

Il questionario si trova sul sito dedicato del Pums, www.pumslaquila.it, all’indirizzo https://www.pumslaquila.it/compila-il-questionario-online/.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Una commedia sofisticata, ricca di equivoci, la nuova iniziativa organizzata da "Viva", l'associazione aquilana di donne che raccoglie fondi in favore delle pazienti oncologiche.

Appuntamento al Ridotto del Teatro Comunale, sabato 11 maggio, alle 21, con "Fiore di Cactus" di Abe Burrows, con Stefano Licci, Paola Pulci, Alessandra Berton, Libero Bentivoglio, Gaetano Lizzio e Rosario Tronnolone.

Uno spettacolo molto divertente per una nobile causa. I fondi raccolti, infatti, verranno destinati al sostegno delle pazienti oncologiche durante il loro percorso, attraverso trattamenti rivolti alla bellezza: dalla cura dei capelli alla dermopigmentazione del capezzolo o delle sopracciglia, alla ricostruzione delle unghie o al riempimento delle rughe.

Per informazioni e prenotazioni: 373 7595683

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Il Consiglio Generale della Fondazione Carispaq, presieduta da Marco Fanfani, ha approvato, nella seduta del 30 aprile scorso, il bilancio d’esercizio 2018 che registra risultati positivi sia in termini di risultato di gestione che di crescita del patrimonio: i proventi della gestione ammontano a 3,8 milioni di euro, facendo registrare un aumento del patrimonio.

Il 2018 rappresenta ancora un anno positivo per la Fondazione che si colloca in un trend di costante crescita: negli ultimi dieci anni, nonostante il perdurare dell’incertezza e della volatilità dei mercati finanziari, il patrimonio della Fondazione ha registrato un incremento di oltre 13 milioni di euro, con un aumento percentuale pari al 10%.

Nel 2018 sono stati destinati all’attività erogativa 2,3 milioni di euro, di cui 1,2 milioni di euro per progetti "propri" e la restante parte a sostegno di progetti "di terzi", presentati a seguito del bando pubblicato annualmente dalla Fondazione. Nell’esercizio appena concluso sono stati finanziati 563 progetti suddivisi tra i diversi settori d’intervento: Arte, attività e beni culturali: 971.343 euro; Sviluppo locale: 385.956 euro, Ricerca scientifica e tecnologica: 88.600 euro; Volontariato, filantropia e beneficenza: 293.311 euro, Crescita e formazione giovanile: 463.789 euro.

Per quanto riguarda i progetti propri la Fondazione Carispaq, nello scorso anno, ha avviato alcuni importanti interventi su tutto il territorio provinciale. Tra essi vanno ricordati: il finanziamento e l’avvio dei lavori di riqualificazione urbana di Parco del Castello dell’Aquila; l’avvio delle procedure per il restauro del “Torrione” all’Aquila, per il recupero di Villino Cimarosa ad Avezzano e per la riqualificazione della Villa Comunale a Sulmona.

Il 2018 ha segnato, per la Fondazione Carispaq, il ritorno nella sua sede storica a Palazzo dei Combattenti nel centro storico dell’Aquila, riallacciando così un legame più stretto con la comunità che da sempre trova nella Fondazione un interlocutore attivo.

Pubblicato in Economia

TERAMO - E' in scena per fuori cartellone ACS Aruzzo e Molise Circuito Spettacolo domani, venerdì 3 maggio, alle 18,30 al Teatro Comunale di Teramo l'Anteprima Nazionale di Glitter in my Tears – Agamennone (primo capitolo della trilogia Orestea – Trilogia della Vendetta), spettacolo di danza contemporanea, nuova creazione di Enzo Cosimi che ne cura la regia, la coreografia le scene e i costumi. Cosimi qualche anno fa aveva già portato al Comunale di Teramo "Calore", un riallestimento dello spettacolo che più di 30 anni fa ne aveva contribuito a creare la fama: "sono molto contento di tornare a Teramo dove ho portato Calore, ma anche altri lavori sempre invitato da Eleonora Coccagna grazie alla quale in questa cittadina si respira un'aria nuova per quanto riguarda la danza".

Orestea, una trilogia composta da tre tragedie di Eschilo, è stato il pretesto per Enzo Cosimi per indagare di nuovo il tema dell'Eroe su cui già nei primi anni '90 aveva lavorato, realizzando alcuni dei suoi spettacoli più fortunati. Ora torna di nuovo ad approfondirlo con uno sguardo completamente diverso: "circa quindici anni fa" spiega Cosimi " il mio eroe era molto più muscolare, fisico, oggi l'eroe è a pezzi, destrutturato, è uno sguardo sulla società come lo è la sessualità che è un tema centrale nelle mie creazioni, specchio dell'evoluzione e della trasformazione degli usi e costumi della collettività".

Lo spettacolo vede la presenza di due interpreti già da qualche tempo assidui nel lavoro di Cosimi, Alice Raffaelli e Giulio Santolini; ad essi si aggiungerà un giovane che per la prima volta collabora con la compagnia, Matteo De Blasio. Il progetto vedrà nuovamente la partecipazione del video artista Stefano Galanti "un artista straordinario, cui dobbiamo un uso della luce incredibilmente significativo".

 

Biglietto intero 5 euro, ridotto 3 euro (per under 26, over  65 e possessori biglietto Rossini Overtures)

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - di Mario SettaRiparte il Sentiero della Libertà nei giorni 3-4-5 maggio 2019. C'è del miracoloso in quest'iniziativa di carattere storico che dura da diciannove anni. Una manifestazione che racconta la storia e passa alla storia. Un ventennio, visto alla luce del tempo di preparazione. Una storia che resta scolpita sul sacrificio della vita di uomini e donne che caddero vittime d'una tragedia disumana: la guerra. Una storia, al di là di tempo e spazio, che si erge a simbolo della degradazione dell'uomo contro l'uomo. Lezione di vita narrata nelle numerose autobiografie dei protagonisti e riportata nel libro-sintesi "Terra di Libertà", a cura di Maria Rosaria La Morgia e Mario Setta.

Un museo bibliografico, iniziato col libro scritto coralmente dal titolo "E si divisero il pane che non c'era" (1995), e proseguito con l'apporto dell'associazione "Il Sentiero della Liberta' / Freedom Trail", nata nel 2003, con lo scopo di organizzare annualmente la manifestazione intra ed extra scuola, tramandando ai giovani, come in una perenne staffetta, una memoria straordinariamente formativa per l'oggi e per un avvenire da costruire sui grandi e imperituri valori universali. Per questo, migliaia di giovani e anziani hanno percorso il Sentiero della liberta' e continuano a percorrerlo, da Sulmona a Casoli, per immedesimarsi e calcare quegli stessi luoghi attraversati da italiani e stranieri, che sceglievano e spesso morivano lottando per la libertà. Una lista infinita di uomini e donne spinti dalla volonta' di resistere all'oppressione e affermare la dignità della persona umana: da Uys Krige a Jack Fox, da William Simpson a Sam Derry, da Alba de Cespedes a Carlo Azeglio Ciampi.

Anche quest'anno, circa 600 persone hanno deciso di partecipare: giovani e anziani provenienti da citta' del Nord Italia come Cuneo, Brescia o dell'Italia centrale come Ancona, Roma, Lanciano, Casoli, Sulmona. Un numero rilevante se si pensa che per tre giorni devono affrontare il Guado di Coccia sulla Majella e scendere fino a Casoli. Sessanta chilometri a piedi. Un sacchetto con pane e acqua. Una sosta sul posto dove morì con un un colpo alla testa il giovane friulano Ettore De Corti, mentre si recava dagli alleati per liberare l'Italia dal nazi-fascismo o sul posto dove fu colpito a morte il giovane ventiquattrenne abruzzese della Brigata Majella, Donato Ricchiuti.

Ecco il miracolo del Sentiero. Un miracolo nato a Sulmona, con la Resistenza Umanitaria, realizzata dalla gente semplice e povera per accogliere, ospitare e sfamare i numerosi prigionieri del campo di concentramento di Fonte d'Amore, che anelavano alla Libertà. Oggi, un cammino, diventato metafora dell'essere-esistere di ogni persona, andando oltre le montagne per scoprire il mondo. Per conoscere l'uomo e la sua storia, la sua vita nel passato e la Speranza in un futuro migliore, pacifico, solidale. L'uomo nuovo. L'umanità proiettata verso l'Homo Deus. "Quel settimo giorno quando gli uomini saranno finalmente se stessi", per dirla con Sant'Agostino.

Pubblicato in Eventi

L’AQUILA – di Nando Giammarini - Con una toccante  manifestazione si e’ svolta  ieri mattina - in occasione della ricorrenza del 1° maggio festa del lavoro,   presso l’Auditorium della Bper “E. Sericchi” - la cerimonia di consegna di 22 “Stelle al Merito del Lavoro”. Si tratta di   lavoratori   gratificati   nell’ intera Regione Abruzzo  di  cui 7 aquilani.

I neo Maestri del Lavoro, cui vanno i miei complimenti, sono stati premiati come previsto dalla legge 5.2.1992, n. 143.   Il significato profondo e duplice delle Stelle al Merito del Lavoro che esprimono la gratitudine dello Stato nei confronti degli insigniti per aver contribuito con laboriosità al benessere e al progresso di questo territorio, costituisce  al contempo, anche un momento di riflessione sul valore etico del lavoro. Strumento essenziale per la crescita non solo professionale della persona ma per la stessa dignità umana. Un alto ed ambìto riconoscimento concesso,  a coloro che si sono distinti per perizia, laboriosità e buona condotta morale, con decreto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su proposta del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e, per quelle riservate ai lavoratori all’estero, di concerto con il Ministro degli Affari Esteri.

La toccante  cerimonia  si è tenuta a partire dalle ore 10.30. Il Prefetto  dell’Aquila, dott. Giuseppe Linardi  ha consegnato il  prestigioso riconoscimento alla presenza di autorità  militari, civili e religiose  compresi i Sindaci delle  rispettive  città di provenienza dei premiati,  dei rappresentanti delle categorie economiche e del mondo del lavoro;  del Console  provinciale  dei Maestri del Lavoro  Patrizia Del Re e dell’On. Stefania Pezzopane.

Condizione necessaria per poter  ottenere  l’ambìto riconoscimento è aver compiuto i 50 anni di età e un’anzianità lavorativa di almeno 25 anni, anche in aziende diverse. Tra i neo Maestri del Lavoro  annoveriamo il nostro caro amico  Alessandro Mareri, Sandro per gli amici.  Egli  -   uomo di poche parole, riservato e  silenzioso - è  persona  di grande altruismo e generosità. Instancabile lavoratore dipendente di Poste Italiane, alle soglie della collocazione a  riposo. Ama la sua azienda e la sua azienda gli vuole bene tanto da  proporlo per il prestigioso, meritatissimo, riconoscimento. Non credo assolutamente di esagerare se penso e scrivo che Sandro fa parte di quella   umanità, globalmente intesa,  che ha la facoltà d’imparare da altri il bene che essi sono in grado d’offrire e  di trasmetterlo    evitando  che si aggiungano errori ad errori.  In altre parole vivere con  correttezza e dignità, contribuendo al benessere di tutti, passando il testimone di vita alle generazioni successive. Questo deve consentire il lavoro, fondamento costituzionale della Repubblica Italiana che si intreccia con l’evolversi dell’economia   dal passato, al presente, al futuro ed è garanzia di progresso e civiltà. Di seguito l’elenco dei lavoratori cui è stato consegnato l’importante riconoscimento cui rinnovo i miei sentimenti di stima e apprezzamento.

 Vincenzo Camillotti (di Bellante, quadro alla Ponzio srl da 32 anni); Francesco Centofanti (Prezza, operaio alla Tipolitografia La Moderna da 42 anni); Giovanni Cilia(Scoppito, quadro alla Thales Alenia Space da 31 anni); Nina Cimaglia (L’Aquila, impiegata a Thales Alenia Space da 33 anni); Marta D’Agostino (Cappelle sul Tavo, impiegata a Commer Gomma snc da 41 anni); Annamaria De Biase (Avezzano, quadro a Thales Alenia Space da 26 anni); Fabio Marcello De Tiberis (Magliano de’ Marsi, quadro a Thales Alenia Space da 34 anni);Emanuela D’Intinosante (Pescara, quadro a Serenity spa da 28 anni); Giovanni Guidotti (Pescara, dirigente a Leonardo spa da37 anni); Angela Lilli (Avezzano, impiegata a Poste Italiane da 31 anni); Alessandro Mareri (L’Aquila, impiegato a Poste Italiane da 36 anni); Stefano Molino (Vasto, impiegato a Menarini industrie farmaceutiche da 33 anni); Antonio Montanaro (Chieti, dirigente Tua spa da 36 anni); Ferdinando Montecchia (Casemolino di Castellato, operaio a Di Sante Mobili da 32 anni); Antonio Montillo (Ortona, Rfi - quadro del Gruppo Ferrovie dello Stato da 47 anni); Fabrizio Perletta (Roseto degli Abruzzi, dirigente Igefi srl da 33 anni); Edmondo Perna (Alanno, quadro Enel Energia da 37 anni); Irini Pervolaraki (Pescara, dirigente Dayco Europe srl da 33 anni); Pietro Pugliese (Scafa, operaio Walter Tosto spa da 42 anni); Paolo Recchia (Castellalto, impiegato Menarini Diagnostic srl da 26 anni); Vittorio Serraiocco (San Giovanni Teatino, operaio La Panoramica snc da 48 anni); e infine Gino Taglieri (Pescara, quadro Rfi - Gruppo Ferrovie dello Stato da 35 anni). 

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo