http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Maggio 2019 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - "Un nuovo centro di raccolta per rifiuti urbani sorgerà entro quest’anno nella zona ovest della città. Il progetto definitivo – come già preannunciato dall’ex assessore Imprudente a margine del suo mandato in Comune e del quale è stato proponente – ha trovato copertura finanziaria sul capitolo di spesa del Bilancio di Previsione 2017-2019 per l’importo complessivo di 392.857,14 Euro, di cui 275.000 Euro, a carico della Regione Abruzzo e per 117.857,14 Euro, quale co-finanziamento, a carico dell’Ente.”

Lo rende noto l’assessore alle Politiche Ambientali Fabrizio Taranta.

“Il nuovo centro di raccolta – precisa Taranta – sarà realizzato su un'area di proprietà comunale, dove dunque, per la prima volta, non si pagheranno affitti, ma sarà qualcosa che resterà all'Amministrazione comunale e all'Asm.

Ma è importante anche sul piano strategico perché i cittadini potranno finalmente conferire anche i rifiuti ingombranti in un secondo luogo che si va ad aggiungere a quello già esistente di Bazzano, nella zona est".

Tale progetto rientra nell’ambito delle opere pubbliche di interesse strategico per l’Amministrazione Comunale in quanto può contribuire ad incrementare la performance della raccolta differenziata, configurandosi come secondo anello nell’articolazione del sistema di raccolta differenziata di prossimità e stradale (residua) attualmente presente sul territorio; nonché consente di recuperare ad un uso collettivo virtuoso un'area di fatto inutilizzata ed in parte già alterata morfologicamente.

Nel centro vigerà divieto assoluto di effettuare qualsiasi operazione di trattamento del rifiuto. La legge di riferimento consente infatti esclusivamente operazioni di raggruppamento e deposito secondo modalità e tempistiche stabilite. (La durata del deposito non deve essere superiore a 3 mesi.  Per la sola frazione organica umida - cd “organico” - vige l’obbligo di avviare agli impianti di recupero entro 72 ore, al fine di prevenire la formazione di emissioni odorigene – ma il progetto non prevede il conferimento di questa tipologia di rifiuto.

Un progetto, prosegue Taranta, che punta a:

  1. Migliorare il servizio offerto ai cittadini consentendo loro di conferire rifiuti non intercettabili dal sistema di raccolta attuale [70% territorio comunale servito da raccolta differenziata “porta a porta”, il restante da raccolta differenziata stradale (cassonetti)];
  2. Disincentivare l’abbandono dei rifiuti sul territorio comunale (in specie in zona Ovest). Ciò avrà riflessi sia sul decoro urbano sia sulla performance della raccolta differenziata (livello attuale: 36%);
  3. Consentire di recuperare ad un uso collettivo virtuoso un'area di fatto inutilizzata ed in parte già alterata morfologicamente (presenza di recinzione e di scavo);
  4. Compatibilità urbanistica del progetto del CdR con la destinazione d’uso dell’area;
  5. Utilizzare un’area di proprietà dell’Ente;
  6. Prevedere l’utilizzo di aggregati riciclati (conformi ai requisiti tecnico-prestazionali di cui all'Allegato 4 del DM n. 5205/2015) derivanti dall'impianto di trattamento delle macerie del sisma del 6 aprile 2009 "ex Teges" di Pontignone, gestito da ASM SpA;  
  7. Utilizzare una rete viaria di scorrimento urbano preesistente con un accesso agevole tanto per gli utenti quanto per i mezzi di trasporto e conferimento agli impianti di trattamento.”

Potranno conferire i rifiuti i cittadini residenti e Aziende previa convenzione col gestore e solo se rifiuti assimilati agli urbani non pericolosi.

I rifiuti che si potranno conferire sono rifiuti ingombranti (es. materassi, mobilio ecc.) e RAEE - Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (lavatrici, frigo, tv, piccoli elettrodomestici), toner, sfalci e potature, carta, pneumatici fuori uso, batterie.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 03 Maggio 2019 16:16

Sono 10 le Bandiere blu in Abruzzo

L'AQUILA - Sono dieci le Bandiere blu 2019 assegnate all'Abruzzo. Il decimo vessillo, rispetto alle 9 dello scorso anno, è per Villalago in provincia di L'Aquila. Confermata dalla Federazione per l'educazione ambientale, Fee Italia, la qualità delle acque e dei servizi connessi alla balneazione per le altre località abruzzesi. Per i porti confermato il Marina di Pescara.
   

In totale le spiagge premiate in Italia sono 385. In dettaglio le località abruzzesi che hanno avuto il riconoscimento:

Tortoreto (TE): Spiaggia del Sole

Giulianova (TE): Lungomare Spalato-Rodi, Lungomare Zara

Roseto degli Abruzzi (TE): Lungomare Sud, Lungomare Nord, Lungomare Centrale

Pineto (TE): Lungomare dei Pini/Pineta Catucci, S.Maria a Valle Nord, S.Maria a Valle Sud, Torre Cerrano, Corfù, Villa Fumosa

Silvi Marina (TE): Lungomare Centrale, Parco Marino Torre del Cerrano, Arenile Sud

Fossacesia (CH): Fossacesia Marina;

Vasto (CH): Punta Penna, Vignola

San Salvo (CH): San Salvo Marina

Villalago (AQ): Villalago

Scanno (AQ): Acquevive, Gestione Ciccotti, Parco dei Salici (ANSA)

Pubblicato in Cronaca

TERAMO - 16 prime assolute, 4 nuove commissioni ISA a nomi noti della musica contemporanea, 11 concerti, 2 produzioni (Start), 13 allievi delle classi di Composizione di 6 Conservatori, 3 regioni interessate, 1 orchestra sinfonica: questi i numeri della seconda edizione di MusAnima Crocevia della musica e cultura contemporanea festival prodotto dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese e guidato dal compositore e docente Stefano Taglietti. Nato nel 2018 in Abruzzo, coinvolgerà quest’anno anche le Marche e il Lazio attraverso la rete dei Conservatori aderenti al progetto: L’Aquila, Latina, Frosinone, Teramo, Pescara e Fermo. È proprio questa dimensione itinerante e collaborativa a rendere il Festival unico in Italia.

La seconda edizione di MusAnima è stata presentata questa mattina a Teramo, presso la sede del Conservatorio Statale di Musica “G. Braga” dal direttore artistico dell’ISA, il M° Ettore Pellegrino e dal segretario generale ISA, Avv. Giorgio Paravano. Con loro il M° Federico Paci, direttore del Conservatorio “G. Braga”; il M° Stefano Taglietti, coordinatore artistico del Festival e il M° Marco Moresco, sul podio della Sinfonica in tutte le serate di MusAnima.

Si comincia il 7 maggio dall’Aquila con Start 1, cioè la prima delle due produzioni in cui si articola il Festival, che debutterà nell’Auditorium “Shigeru Ban” del Consevatorio Statale di Musica “A. Casella” e che presenterà 8 brani in prima assoluta, di cui 2 nuove commissioni affidate dall’ISA a Fabrizio De Rossi Re e Paolo Rosato, compositori già affermati e conosciuti per le proprie opere. Le restanti composizioni sono espressione della creatività dei migliori allievi delle classi di Composizione dei conservatori coinvolti. Dopo il debutto all’Aquila, il concerto verrà replicato a Latina (8/5), Frosinone (9/5), Teramo (10/5) e Pescara (11/5).

Nella seconda produzione, Start 2, accanto alle prime esecuzione degli allievi, verranno proposte due nuove commissioni ISA, in questo caso affidate a Carla Magnan e Edgar Alandia. Debutto ancora all’Aquila, presso il Conservatorio “A. Casella”, il 14 maggio, a seguire repliche a: Latina (15/5), Frosinone (16/5), Teramo (17/5), Pescara (18/5) e Sant’Elpidio a mare - Fermo (19/5).

Proprio grazie alla collaborazione con questi importanti istituti di formazione, l’ISA e MusAnima hanno la possibilità di essere presenti sul territorio nazionale come un osservatorio culturale, come possibilità imperdibile per i giovani autori delle classi di composizione, come culmine di un obiettivo fondamentale: quello di distribuire nella maniera più ampia e naturale possibile, la conoscenza della storia e dell’evoluzione della Musica.

Ad eseguire i brani in entrambe le produzioni, saranno i professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese guidati dal direttore residente dell’OSA, il M° Marco Moresco, pianista, compositore e docente presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara, con all’attivo numerose opere liriche a capo di formazioni orchestrali internazionali e una importante discografia che prossimamente si arricchirà con un cd sull’integrale delle Romanze di F.P. Tosti per la Brilliant Classic.

Come nella prima edizione, anche quest’anno, partner del Festival sarà la web radio RadiostArt, che raccoglierà e accoglierà interviste, discussioni ed estratti dei concerti, permettendo così a MusAnima di varcare i confini e di arrivare potenzialmente in tutto il mondo.

“Lo scopo principale del festival MusAnima – spiega il coordinatore artistico del Festival, Stefano Taglietti - è mettere in simbiosi l’immaginazione artistica con la vita e la socialità non banale, attraverso la comunicazione profonda dei differenti linguaggi sonori contemporanei, andando oltre quelli diffusi e generati dalla cultura e dalla comunicazione di massa. MusAnima è un osservatorio artistico ispirato e fecondo sull’uomo, sulla società, sulle sue trasformazioni politiche, tecnologiche, paesaggistiche, ambientali, culturali. Attraverso l'orchestra e i musicisti, - conclude il M° Taglietti - MusAnima cercherà, con il lavoro dei musicisti, degli autori e con la partecipazione di tutti, ognuno con le proprie competenze, tutte le possibilità per costruire una comunità non esclusiva, ma vicina e viva”.

Il Festival MusAnima nasce nel 2018 ma affonda le radici nell’importante storia musicale, fra tradizione e innovazione, propria dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, come suggerisce il direttore artistico dell’ISA, Ettore Pellegrino: “Il nostro Ente è da sempre interlocutore dei Conservatori del nostro territorio, la nostra Orchestra è a disposizione dei giovani allievi. Serve a loro, che hanno così la possibilità di confrontarsi con una compagine di professionisti, e serve alla stessa orchestra per non perdere il contatto con il vitale entusiasmo e con i talenti freschi del nostro territorio. Tra i miei incarichi di direttore artistico, oltre a quello di fare produzione e distribuzione degli eventi musicali, ho il compito di formare. Un’iniziativa come MusAnima mi sembra la maniera migliore per assolvere a tutti questi compiti: produciamo occasioni di musica di alto livello con commissioni ad importanti compositori della scena attuale, portiamo poi i nostri concerti in sei Conservatori di Abruzzo, Lazio e Marche e permettiamo ai ragazzi delle classi di composizione di esprimere il loro pensiero tramite l’orchestra”.

Il titolo di ingresso per il singolo concerto ha costo di 1 euro. Per Info: 0862.411102

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L’’AQUILA -  Nell’ambito del programma del decennale del sisma “L’Aquila città della memoria e della conoscenza”, il Conservatorio “A.Casella” propone la seconda edizione del convegno “Casella interprete del suo tempo”.

Tre giornate, 8 - 9 -10 maggio prossimi, di incontri, dibattiti, riflessioni e musica che si svolgeranno tra L’Aquila e Roma per aggiornare le ricerche, fare il punto della situazione e fare luce sulla modernità di un grande musicista del secolo scorso, la cui opera sta vivendo una grande stagione di rinnovato interesse. “Questa tre giorni su Casella - spiega il Direttore del Conservatorio Giandomenico Piermarini - nasce dalla combinazione di due fra gli eventi più rilevanti del nostro progetto “La Memoria, il Presente, il Futuro: il Casella per il Decennale”, progetto che si estenderà per tutto il 2019 con l’intento di interpretare secondo le nostre “corde” il concetto di “L’AQUILA, Città della memoria e della conoscenza”. Vale la pena rilevare come in questo evento vengano in effetti colti tutti e tre gli aspetti della nostra mission istituzionale: Formazione, Produzione e Ricerca. Difatti, nella consecutio di questi giorni fra L’Aquila e Roma, ciò che è nel nostro meglio quanto a produzione artistica coronerà due giornate di ricerca musicologica su aspetti dell’opera e del pensiero del compositore torinese a cui il nostro Conservatorio è intitolato; infine l'organico dell’Orchestra Sinfonica, esclusivamente composta da nostri studenti e da una folta rappresentanza di studenti appartenenti all’Orchestra Nazionale dei Conservatori, come pure il programma del concerto basato largamente sul lavoro di Tesi di un nostro brillante studente, qui anche relatore nel convegno, sarà a suggellare l’indissolubilità del legame che per noi c'è fra Formazione, Produzione e attività di Ricerca”.

Si tratta di un grande progetto corale dell’Istituzione aquilana che oltre al convegno di studi, propone un concerto sinfonico realizzato dal Conservatorio in collaborazione con la prestigiosa compagine dell’ONCI - Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani: tutto nel nome di Alfredo Casella. Il convegno, curato dalla Prof.ssa Luisa Prayer,  vedrà la presenza di nove importanti esponenti della musicologia italiana provenienti da prestigiose sedi universitarie e musicali. Saranno presentate relazioni inedite, dedicate a vari aspetti della poliedrica personalità di Casella: a partire dalle ore 15 di mercoledì 8, nell’auditorium del Conservatorio, il pubblico potrà ascoltare gli interventi degli studiosi Antonio Rostagno, Roberto Calabretto, Giangiorgio Satragni, Benedetta Saglietti, Angela Annese, Francesco Fontanelli, Marco Targa, Gregorio Moppi, e le due Accademiche di S. Cecilia Annalisa Bini e Fiamma Nicolodi. Quest’ultima, una delle massime esperte del Novecento musicale italiano, già professore dell’Università di Firenze e nipote di Casella, presiederà la tavola rotonda conclusiva, giovedì 9 alle ore 16. Le due giornate aquilane si concluderanno all’auditorium del Parco, con la prima del concerto sinfonico, in cui verranno eseguite due opere di rarissimo ascolto di Casella, la Scarlattiana per pianoforte e orchestra e il Concerto Romano, per organo, ottoni, timpani e archi di Casella. Solisti due tra i migliori studenti: il pianista Pasquale Evangelista e l’organista Carlo Ferdinando de Nardis. Sul podio dell’orchestra, composta in questa occasione da strumentisti dell’ONCI – Orchestra Nazionale dei Conservatori italiani, insieme agli studenti dell’ Orchestra del “Casella”, il M° Aurelio Canonici. Le due orchestre si trasferiscono il 10 maggio a Roma, dove alle 19:00 si concluderà questa II edizione di Casella interprete del suo tempo, con la replica del concerto sinfonico, nella prestigiosa Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, in piazza S. Agostino, a pochi passi da Piazza Navona. Il convegno sarà trasmesso in streaming sull’emittente web Radio CEMAT, e gli atti saranno pubblicati su Musica+, rivista musicale edita dal Conservatorio dell’Aquila, diretta dalla prof.ssa Carla Di Lena, una pubblicazione molto apprezzata a livello nazionale e distribuita presso tutte le biblioteche e gli enti musicali italiani.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Conor O'Shea, Commissario Tecnico della nazionale italiana rugby, ha ufficializzato la lista dei quarantaquattro giocatori inseriti nella rosa preliminare cui attingere per i raduni in programma a Pergine Valsugana, a partire dal 2 giugno, in preparazione alla Rugby World Cup in Giappone del prossimo autunno.

 
Tra di loro il pilone destro abruzzese Marco Riccioni, classe 1997, esordiente, in forza da due stagioni al Benetton Treviso. Un orgoglio per tutto il movimento ovale abruzzese. Riccioni, infatti, è una tra le prime linee più talentuose d'Italia e sta giocando un ottimo campionato in Pro 14 con i trevigiani, che sono recentemente approdati per la prima volta nella storia ai play off.
 
Riccioni ha iniziato a giocare con la squadra della sua città, Teramo, per poi passare alle giovanili della Polisportiva L'Aquila. A 18 anni il passaggio al Rugby Calvisano, dove milita per due stagioni, durante le quali diventa anche capitano della nazionale italiana U20. Poi il salto tra i pro, nelle fila del Benetton Treviso.
 
"L'annuncio di questa squadra per i raduni estivi porta a realizzare quanto siamo vicini all'incredibile esperienza sportiva che ci aspetta a settembre in Giappone, che costituisce una grande opportunità di muovere un nuovo passo nel nostro viaggio che mira a riportare l'Italia al vertice del rugby internazionale. Questo gruppo è un mix di giovani e veterani, un insieme veramente elettrizzante. Abbiamo già dovuto fare alcune scelte difficili e altre ancora più dure dovremo farne nel corso dell'estate. Disputare un Mondiale è il sogno di ogni giocatore. Tra giugno e luglio svolgeremo quattro raduni a Pergine Valsugana, il primo a partire dal 2 giugno, lavorando al tempo stesso insieme ed in affiancamento con le due franchigie prima di iniziare i nostri test-match estivi il 10 agosto a Dublino contro l'Irlanda", ha dichiarato Conor O'Shea, al suo primo mondiale sulla panchina italiana.
Pubblicato in Sport

L’AQUILA – “Subito dopo aver ricevuto dal sindaco, come consigliere, le relative deleghe in materia di agricoltura e promozione del territorio montano, ho iniziato a costruire un progetto complesso e ambizioso, certo del risultato positivo e della sua enorme utilità.”

E’ quanto dichiara il Consigliere comunale e Capogruppo di Benvenuto Presente Daniele D’Angelo.

“Il progetto – continua D’Angelo - è quello di realizzare un sogno che ho da tempo, ossia recuperare e valorizzare un immenso capitale che abbiamo sulle nostre montagne, ad oggi abbandonato e vandalizzato. Si tratta dei casali della ex comunità montana.

L’idea è di riunirli in un unico organo di controllo, realizzare un progetto per la ristrutturazione, partecipare a un bando europeo per i finanziamenti e creare un percorso di trekking tra attrattive turistiche e agronaturalistiche sul tipo del cammino di Santiago.

Sono già mesi che ci sto lavorando. Ora siamo al punto di avviare un tavolo di lavoro, con la mia supervisione, nel quale ho inserito il senatore Gaetano Quagliariello e il commissario della Comunità Montana Paolo Federico, i quali hanno dato piena disponibilità nel collaborare per raggiungere l’obiettivo. Questo progetto fa parte del percorso "agricoltura e turismo" che ho prefissato quale prioritario nel programma con il quale, a suo tempo, mi sono presentato agli elettori.”

“Ringrazio il sindaco Biondi – conclude D’Angelo - della fiducia e della possibilità che mi ha dato per lavorare su questo importante, impegnativo e ambizioso progetto.”

Pubblicato in Politica

PESCINA (AQ) - Torna Musica e Territorio, la rassegna che Solisti Aquilani propongono in Abruzzo e Molise fino all’autunno. Si tratta di una serie di appuntamenti musicali che esplorano spazi  di non abituale frequentazione con una formula che unisce il suono alla conoscenza di quell'arte, della cultura, dei paesaggi mozzafiato che fanno dell'Abruzzo interno un territorio straordinario e in parte ancora da scoprire: un modo per favorire la promozione e la divulgazione della musica attraverso la valorizzazione di un  patrimonio locale complessivo e di rilievo, attivando sinergie organizzative che vedono il coinvolgimento di istituzioni e  realtà  culturali del territorio.

Sabato 4 Maggio allle ore 21,00 al Teatro San Francesco di Pescina, il primo appuntamento è rappresentato dall’ omaggio dei Solisti Aquilani -  Quartetto a Ignazio Silone, in occasione dell’anniversario della sua nascita. Scrittore, giornalista, politico, saggista e drammaturgo, candidato al Nobel per la letteratura, Silone nacque a Pescina il 4 maggio del 1900. E la sua terra di origine non lo ha mai dimenticato, dedicandogli, nel corso degli anni, numerose iniziative tra seminari, giornate di studio, premi e festival. A testimonianza del legame indissolubile che unisce la figura di Ignazio Silone alla sua città. L’evento, promosso dal Comune di Pescina e dal Centro Studi Ignazio Silone, vedrà protagonisti Marino Capulli e Federico Cardilli, violini; Luana De Rubeis, viola, Giulio Ferretti, violoncello. In programma il Quartetto n. 1 in sol maggiore K 80 e ilQuartetto  n. 19 in do maggiore K 465 " Delle dissonanze" di W. Amadeus Mozart.

Ingresso 3.00 euro

Pubblicato in Musica e Spettacolo

TERAMO - Appuntamento da non perdere per l’ultimo spettacolo della Stagione di Danza 2018/19 di ACS Abruzzo e Molise Circuito Spettacolo domenica 5 maggio alle 18.00 al Teatro Comunale di Teramo con Rossini Ouvertures, l’attesissima nuova creazione di Mauro Astolfi con la Spellbound Contemporary Ballet che celebra la figura artistica e umana di Gioachino Rossini a 151 anni dalla sua morte.


"Cercare di toccare tutti i punti di una vita come quella di Gioacchino Rossini sarebbe stato assolutamente impossibile, anche perché per quanto la danza possa e per quanto il movimento sia un altro aspetto del suono, la materializzazione della musica, quello che Rossini ha saputo creare in pochi anni della sua vita… non credo potrà mai essere rappresentato diversamente in modo sinceramente sensato. La sua era musica estrema. Il segno di una forza e di una energia superiore, ed ho volutamente cercato di creare una danza estrema, carica di energia, di vitalità, di incontri, di seduzioni, di suggestioni ...ho passato molto tempo pensando come si sarebbe potuto tradurre in movimento la sua genialità compositiva . Non ho sentito di lavorare su un’astrazione, ho cercato e ho “sentito“come raccontare la vibrazione della sua musica: mi sono letteralmente lasciato trasportare, ed è stata un’esperienza unica. Come scrive Alessandro Baricco: la musica di Rossini è una vera e propria “follia organizzata”. Intensità, caos puro, smarrimento, fuga schizoide ...ma scappando ha creato qualcosa che non avrebbe mai più potuto essere ripetuto dopo di lui.”

Mauro Astolfi

Una produzione Spellbound Contemporary Ballet realizzata con il contributo del MiBACT - Ministero peri Beni e le Attività Culturali e del Turismo e della Regione Lazio. in collaborazione con. il Comitato promotore delle celebrazioni rossiniane, il Comune di Pesaro & AMAT

Spellbound Contemporary Ballet nasce nel 1994 per volontà del coreografo Mauro Astolfi cui si è aggiunta alla guida due anni dopo Valentina Marini con cui la compagnia ha avviato una intensa attività di internazionalizzazione. Forte di una cifra stilistica inconfondibile esaltata da un ensemble di danzatori considerati tra le eccellenze dell’ultima generazione, Spellbound si colloca oggi nella rosa delle proposte italiane maggiormente competitive sul piano di una dialettica internazionale, espressione di una danza che si offre al pubblico con un vocabolario ampio e in continua sperimentazione, convincendo le platee dei principali Festival di Europa, Asia, Americhe. La Compagnia ha posto negli anni le basi di un percorso dove il divario tra spettatore, amatore e artista si è fatto sempre più sottile, alimentando attraverso venti anni di seminari e workshop una filiera creativa che ha avvicinato al palcoscenico migliaia di danzatori e curiosi e consolidando questo processo ha dato luogo a un autentico vivaio in termini di formazione in rapporto dialettico con la Compagnia, processo culminato con la residenza presso Daf Dance Arts Faculty. Le attivita’ di Spellbound, oltre alle creazioni di Astolfi, abbracciano una serie di produzioni e progetti in rete con altri artisti e istituzioni su scala internazionale, come il recente “La Mode”, installazione a firma di Tomoko Mukayiama e Tojo Ito che ha inaugurato il National Taichung Theater a Taiwan nell’ottobre 2016. Le attivita’ di produzione sono inoltre sostenute dal Ministero per i beni e le Attivita’ Culturali e del Turismo a partire dal 2000.

ROSSINI OUVERTURES

Coreografia e regia Mauro Astolfi

Musiche Gioachino Rossini

Disegno Luci Marco Policastro

Danzatori Maria Cossu, Mario Laterza, Giuliana Mele, Lorenzo Capozzi, Aurora Stretti, Pablo

Girolami, Caterina Politi, Giacomo Todeschi, Alice Colombo

Una produzione Spellbound realizzata con il Contributo del Ministero per i Beni e le Attivita’

Culturali e del Turismo e della Regione Lazio in collaborazione con il Comune di Pesaro & AMAT

Debutto - Prima Mondiale: 25 Febbraio 2017

Teatro Rossini - Pesaro

VIDEO LINK:

https://vimeo.com/207023863

DUTATA 71’

 

BOTTEGHINO

Teatro Comunale, Piazza Cellini, Teramo - Tel. 0861/246773 - info@acsabruzzo.it - www.acsabruzzo.it

 

Orari del botteghino: Orari del botteghino: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.

 

Prevendita online sul sito www.ciaotickets.com, nei punti vendita autorizzati (elenco disponibile sul sito ciaotickets.com) oppure scaricando la nostra APP “Abruzzo dal Vivo”.

 

Ingresso gratuito per portatori di handicap al 100% e ridotto per gli accompagnatori. Per disabili in carrozzina è obbligatoria la prenotazione del posto a ogni spettacolo presso il botteghino fino a esaurimento posti.

 

Biglietto

Intero 28,00€ / ridotto under 26 over 65 e enti convenzionati 23,00€ / ridotto scuole di danza 18,00€ (min 20 persone)

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L’AQUILA - In occasione dell’iniziativa di prevenzione dello scompenso cardiaco realizzata dall’European Society of Cardiology e che coinvolge tutta l’Europa, il network delle Farmacie Specializzate di Farmacisti Preparatori ha attivato la campagna di sensibilizzazione “Il tuo cuore è un bene prezioso: ascoltalo!” in collaborazione con l’AUSL di Piacenza.

Che cos’è lo scompenso cardiaco?
Lo scompenso cardiaco è una malattia seria e molto diffusa. Il cuore perde la capacità di pompare il sangue in tutto il corpo in modo adeguato alle richieste dell’organismo. Ciò non significa che il cuore si è fermato o è a rischio di cessare di battere, significa che non pompa più sangue come dovrebbe, non si riempie adeguatamente o non ha la forza sufficiente per svuotarsi, non riuscendo ad immettere sangue in tutto il corpo, così come faceva prima della malattia.

“Quando iniziano i primi sintomi, si può avvertire un senso di stanchezza o difficoltà di respiro, soprattutto dopo uno sforzo fisico. Si possono avere anche accessi di tosse, mancanza di fiato durante la notte, episodi di vertigini associati a senso di confusione.” spiega il Dottor Paolo Borgarelli, amministratore nazionale delle Farmacie Specializzate.

Oltre a misurare l’ossigenazione del sangue, dal 6 al 19 maggio i cittadini potranno compilare insieme al farmacista un questionario per valutare il loro personale rischio cardiovascolare.

“Uno stile di vita attivo, un’alimentazione controllata e abitudini salutari possono ridurre il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari - aggiunge il Dottor Borgarelli - Con questa campagna nazionale di prevenzione vogliamo aiutare tutti i cittadini a fare una scelta di vita sana e consapevole”.

Le Farmacie aderenti all'iniziativa nella provincia dell'Aquila sono:
Farmacia Scoccia - Via Corradini, 169/171 - Avezzano 
Farmacia Alessandroni - Via Del Rio, 6 - L'Aquila 
Farmacia S. Francesco - Via A. Colagrande, 28 - L'Aquila 
Farmacia di Iorio - Via N. Sebastiani, 25 - Ovindoli 
Farmacia Capuzza - Via S. Rinaldi, 32 - Pescina 
Farmacia Marinetti - Via Marconi, 14 - Trasacco 

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Il Consiglio comunale è stato convocato dal presidente Roberto Tinari per martedì 7 maggio, in seduta straordinaria, alle ore 8.30, nell’aula consiliare “Tullio De Rubeis” della sede comunale di Villa Gioia.

All’ordine del giorno della seduta, la discussione in ordine a: “Problematiche e prospettive del centro storico”.

Invece la prima Commissione consiliare, Programmazione e Bilancio, presieduta dal consigliere Luigi Di Luzio, si riunirà mercoledì 8 maggio, alle ore 15, per discutere in ordine a "situazione, criticità e prospettive del Centro turistico del Gran Sasso".
La riunione si terrà nella sala "Eude Cicerone" della sede comunale di Villa Gioia.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo