http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Maggio 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Nellambito del programma del decennale del sisma LAquila città della memoria e della conoscenza, il Conservatorio A. Casellapropone la seconda edizione del convegno Casella interprete del suo tempo. Tre giornate, 8, 9 e 10 maggio prossimi, di incontri, dibattiti, riflessioni e musica che si svolgeranno tra LAquila e Roma per aggiornare le ricerche, fare il punto della situazione e fare luce sulla modernità di un grande musicista del secolo scorso, la cui opera sta vivendo una grande stagione di rinnovato interesse.

Questa tre giorni su Casella - spiega il Direttore del Conservatorio Giandomenico Piermarini - nasce dalla combinazione di due fra gli eventi più rilevanti del nostro progetto La memoria, il presente, il futuro: il casella per il decennale, progetto che si estenderà per tutto il 2019 con lintento di interpretare secondo le nostre cordeil concetto di LAquila, città della memoria e della conoscenza.

Vale la pena rilevare come in questo evento vengano in effetti colti tutti e tre gli aspetti della nostra mission istituzionale: Formazione, Produzione e Ricerca. Difatti, nella consecutio di questi giorni fra LAquila e Roma, ciò che è nel nostro meglio quanto a produzione artistica coronerà due giornate di ricerca musicologica su aspetti dellopera e del pensiero del compositore torinese a cui il nostro Conservatorio è intitolato; infine l'organico dellOrchestra Sinfonica, esclusivamente composta da nostri studenti e da una folta rappresentanza di studenti appartenenti allOrchestra Nazionale dei Conservatori, come pure il programma del concerto basato largamente sul lavoro di Tesi di un nostro brillante studente, qui anche relatore nel convegno, sarà a suggellare lindissolubilità del legame che per noi c'è fra Formazione, Produzione e attività di Ricerca.

Si tratta di un grande progetto corale dellIstituzione aquilana che oltre al convegno di studi, propone un concerto sinfonico realizzato dal Conservatorio in collaborazione con la prestigiosa compagine dell’Onci - Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani: tutto nel nome di Alfredo Casella.

Il convegno, curato dalla Professoressa Luisa Prayer, vedrà la presenza di nove importanti esponenti della musicologia italiana provenienti da prestigiose sedi universitarie e musicali. Saranno presentate relazioni inedite, dedicate a vari aspetti della poliedrica personalità di Casella: a partire dalle ore 15 di mercoledì 8, nellauditorium del Conservatorio, il pubblico potrà ascoltare gli interventi degli studiosi Antonio Rostagno, Roberto Calabretto, Giangiorgio Satragni, Benedetta Saglietti, Angela Annese, Francesco Fontanelli, Marco Targa, Gregorio Moppi, e le due Accademiche di S. Cecilia Annalisa BiniFiamma Nicolodi. Questultima, una delle massime esperte del Novecento musicale italiano, giàprofessore dellUniversitàdi Firenze e nipote di Casella, presiederà la tavola rotonda conclusiva, giovedì 9 alle ore 16.

Le due giornate aquilane si concluderanno allauditorium del Parco, con la prima del concerto sinfonico, in cui verranno eseguite due opere di rarissimo ascolto di Casella, la Scarlattiana per pianoforte e orchestra e il Concerto Romano, per organo, ottoni, timpani e archi di Casella. Solisti due tra i migliori studenti: il pianista Pasquale Evangelista e lorganista Carlo Ferdinando de Nardis. Sul podio dellorchestra, composta in questa occasione da strumentisti dellOnci - Orchestra Nazionale dei Conservatori italiani, insieme agli studenti dellOrchestra del Casella, il Maestro Aurelio Canonici.

Le due orchestre si trasferiscono il 10 maggio a Roma, dove alle 19,00 si concluderà questa II edizione di Casella interprete del suo tempo, con la replica del concerto sinfonico, nella prestigiosa Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, in piazza S. Agostino, a pochi passi da Piazza Navona.

Il convegno sarà trasmesso in streaming sull’emittente web Radio Cemat, e gli atti saranno pubblicati su Musica+, rivista musicale edita dal Conservatorio dell’Aquila, diretta dalla professoressa Carla Di Lena, una pubblicazione molto apprezzata a livello nazionale e distribuita presso tutte le biblioteche e gli enti musicali italiani.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - "Non meriterebbe alcun commento una persona dal nome pomposo, un po’ ridicolo e al tempo stesso drammaticamente triste. Ma la sua vergognosa presenza a Collebrincioni, domani rinnoverà la memoria del sacrificio dei Nove Martiri aquilani, il nobile martirio di nove giovani che – rifiutando di arruolarsi nell’esercito dell’invasore tedesco – scelsero di combattere per la libertà dell’Italia, ma traditi da qualche ignobile fascista locale furono catturati dai nazisti proprio a Collebrincioni, portati all’Aquila e fucilati alle Casermette il 23 settembre del 1943" è quanto si legge in una nota diffusa da ANPI L'Aquila sulla manifestazione elettorale di stasera a Collebrincioni.

"Gli eredi del fascismo, gli eredi di quell’eccidio, troveranno domani - ad accoglierli a Collebrincioni - la memoria viva di quei ragazzi, la storia di nove veri patrioti, il ricordo della loro bontà, del loro coraggio, della dignità con cui si sacrificarono per riscattare l’Italia dalla vergogna fascista.

I Nove Martiri erano:

  • Anteo Alleva, 17 anni, apprendista carpentiere;

  • Pio Bartolini, 21 anni, manovale;

  • Francesco Colaiuda, 18 anni;

  • Fernando Della Torre, 20 anni, impiegato;

  • Berardino Di Mario, 18 anni, studente;

  • Bruno D'Inzillo, 18 anni, studente;

  • Carmine Mancini, 19 anni, studente;

  • Sante Marchetti, 19 anni, agricoltore;

  • Giorgio Scimia, 20 anni, studente.

 

I Nove Martiri, insieme a tutti coloro che parteciparono alla Resistenza e alla lotta di Liberazione, sconfissero il nazi-fascismo e misero fine alla tragedia in cui Mussolini aveva fatto precipitare l’Italia.

Altro che retorica del ventennio !

Il fascismo è stato la guerra, la disperazione e la miseria per tutti gli italiani, tranne che per i pochi gerarchi, i ricchi, gli industriali e i grandi agrari che il regime ha vigliaccamente protetto;

il fascismo è stato la povertà e la fame quando con l’autarchia rese la gente addirittura priva del pane con cui sfamare i propri figli;

Il fascismo è stato odio verso le persone semplici, i lavoratori, gli operai, i contadini, ha cancellato la libertà, la cultura;

il fascismo è stata la vergogna delle leggi razziali, è stata la vigliaccheria di discriminare, umiliare e uccidere i “diversi”, gli ebrei, gli oppositori politici, i rom, gli omosessuali, i malati di mente, gli anziani e tutti coloro considerati “inutili” e “improduttivi”;

il fascismo è stato il disonore del paese perché ha reso il paese schiavo del Nazismo, servo di Hitler e della sua demenziale follia distruttrice, vile nel suo delirio imperialista in Etiopia, contro la Grecia;

il fascismo è stato il nemico degli italiani, a partire dai giovani soldati mandati a combattere e a morire in Russia senza vestiti, senza cibo, senza medicinali;

il fascismo è stato la distruzione del paese e la pagina più indegna della storia d’Italia.

 

Per questo la memoria dei Nove Martiri – tra gli aquilani e nei cittadini di Collebrincioni – sarà la più degna risposta alla triste presenza di qualche nostalgico ignorante, che forse avrebbe preferito vivere nella miseria e sotto il tallone nazista, piuttosto che nell’Italia libera e democratica che la Resistenza e il sacrificio dei nove giovinetti hanno contribuito a costruire" si legge nella nota di ANPI L'Aquila.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - di Marilena Ranieri - Il film, ambientato in una austera ed intellettuale Londra del 1872, diretto dal regista P.B. Shemran, è una storia drammatica, intensa e soprattutto attualizzata in modo molto interessante. Tra i due protagonisti, lo scozzese James Murray (Mel Gibson), intellettuale ed autodidatta lessicale, e William Chester Minor (Sean Penn), ex ufficiale dell’esercito americano, si instaura un profondo legame che riesce a superare numerosi ostacoli ed ha come scopo quello di redigere un dizionario della lingua inglese in modo da catalogare tutti i vocaboli di uso comune, nei loro molteplici significati etimologici.

Il fine dell’ambizioso progetto letterario di Murray, è quello di creare uno “scriptorium”. Tale progetto viene proposto nel più snob dei clan di intellettuali inglesi di Oxford e sarà in seguito realizzato da Murray nel 1938, con la pubblicazione di 12 volumi della “Oxford English dictionary”.

Nel film non mancano colpi di scena e scene cruente, il tutto avvolto in un clima di mistero e tensione. Da un lato il lavoro sistematico di Murray, deciso e caparbio nel suo intento di dare vita ad un’opera enciclopedica maestosa, dall’altra la follia di Mirror, autore di un atroce delitto, che si sente perseguitato da ossessioni omicide e da turbe psichiche.

Attraverso la lettura e la scoperta etimologica delle parole, il temperamento di Mirror si tranquillizzerà e la sua personalità ritroverà una dimensione di lucidità ed equilibrio. Natali Dormer, unica protagonista femminile nei panni della vedova Merret, è una donna coraggiosa e forte che difende strenuamente la morte del marito (ucciso da Mirror), la sua dignità personale e quella dei suoi figli. Tre destini che si intrecciano in una trama di complicità drammatica, dove alla fine prevale il sentimento.

L’opera riesce con efficacia a raccontare, attraverso il linguaggio cinematografico, un percorso fatto di parole, un’accurata e minuziosa ricerca di significati e sfumature metalinguistiche, un legame difficile e tormentato tra i protagonisti ma che porterà ad un finale insperato.

Pubblicato in Arte e Cultura
Lunedì, 06 Maggio 2019 10:07

Abruzzo, la settimana politica all'Emiciclo

L'AQUILA - La settimana politica all’Emiciclo inizia martedì 7 maggio alle ore 10.00 con la Commissione consiliare “Politiche Europee” convocata con il seguente ordine del giorno: Approvazione verbali sedute precedenti; Proiezione di slide sulla partecipazione della Regione Abruzzo ai processi europei da parte del Dirigente del Servizio Affari Istituzionali ed Europei; Provvedimento Europeo n. 3/2019 della Commissione Europea “Notifica IMI 53865 (France)”; Provvedimento Europeo n. 4/2019 Commissione Europea “Notifica IMI 53866 (France)”; Provvedimento Europeo n. 5/2019 Commissione Europea “Notifica IMI 58683 (Austria)”; Provvedimento Europeo n.6/2019 Commissione Europea “Notifica IMI 58685 (Austria)”.

La Conferenza dei Capigruppo è convocata alle ore 12.00 nella sala “Ignazio Silone” del Palazzo dell’Emiciclo per discutere il seguente ordine del giorno: “Approvazioni verbali delle sedute precedenti”, “Ordine del giorno della prossima seduta consiliare”, “Designazione di competenza del Consiglio regionale di un membro effettivo a cui dovrà essere riservata la funzione di Presidente e di un supplente del Collegio dei Revisori dei Conti del Consorzio di Bonifica Sud Vasto-Bacino del Moro, Sangro, Sinello, Trigno”, “Designazione dei componenti del Comipa (Comitato Misto Paritetico)”, “Designazione componente della Sezione regionale Corte dei Conti”.

Sempre martedì 7 maggio, ma alle ore 15.30, è convocata la seduta della Commissione consiliare “Bilancio, Affari Generali e Istituzionali” con il seguente ordine del giorno: “Provvedimento amministrativo riguardante il Rendiconto finanziario 2018 del Consiglio regionale (Audizione del Direttore Attività Amministrativa)”; “Provvedimento amministrativo riguardante il Bilancio di previsione 2019/2021 - Prima Variazione - Applicazione Avanzo di Amministrazione Esercizio 2018 - Assestamento Generale dei Conti (Audizione del Direttore Attività Amministrativa)”; Progetto di legge di iniziativa della Giunta Regionale sul “Rendiconto generale per l’esercizio 2014. Conto Finanziario, Conto Generale del Patrimonio e Nota Preliminare”; Progetto di legge di iniziativa della Giunta Regionale sul  “Rendiconto generale per l’esercizio 2015” (Audizioni: Guido Quintino Liris - Assessore al Bilancio della Regione Abruzzo, Fabrizio Bernardini Direttore del Dipartimento Risorse e Organizzazione della Regione Abruzzo, Ebron D'Aristotile - Dirigente del Servizio Bilancio della Regione Abruzzo,); Progetto di legge di iniziativa consiliare “Semplificazione del sistema regionale mediante abrogazione di leggi regionali”.

Giovedì 9 maggio alle ore 10.00 è convocata la Commissione di Vigilanza con il seguente ordine del giorno: “TUA - Servizio Call center” (Audizioni: Gianfranco Giuliante, Presidente TUA; Umberto D’Annuntiis, Sottosegretario Giunta regionale con delega ai Trasporti; Franco Rolandi, Segreteria regionale Filt-Cgil); “Arap: dimissioni del Presidente Giampiero Leombroni e vendita immobile facente parte dell’ex compendio immobiliare Villeroy e Boch di Teramo” (Audizione: Mauro Febbo, Assessore Attività produttive Industria, Commercio, Artigianato).

Giovedì 9 maggio alle ore 12.00, è convocata la Commissione “Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive” con il seguente ordine del giorno: progetto di legge sulle “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale” e discussione del progetto di legge sulle “Disposizioni in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA Domani, martedì 7 maggio alle 19, sul palco dell’Auditorium “Shigeru Ban” del Conservatorio Statale di Musica “A. Casella” verrà inaugurata la seconda edizione del Festival di Musica contemporanea dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, MusAnima con Start 1, la prima delle due produzioni in cui si articola l’iniziativa che coinvolge i conservatori di L’Aquila, Latina, Frosinone, Teramo, Pescara e Fermo attraverso una formula itinerante.

Dopo il debutto all’Aquila, il concerto verrà replicato Mercoledì 8 Maggio alle ore 18 a Latina nell’Auditorium "R. Caetani" del Conservatorio "O. Respighi"; Giovedì 9 Maggio sempre alle ore 18 a Frosinone presso l’Auditorium "D. Paris" del Conservatorio "L. Refice", Venerdì 10 Maggio alle ore 21 a Teramo presso l’Auditorium del Conservatorio "G. Braga" e, per finire, Sabato 11 Maggio alle ore 18 a Pescara presso l’ Auditorium Conservatorio "L. D'Annunzio”.

Sul palco i professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese guidati dal direttore residente dell’OSA, il M° Marco Moresco, pianista, compositore e docente presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara, con all’attivo numerose opere liriche a capo di formazioni orchestrali internazionali e una importante discografia che prossimamente si arricchirà con un cd sull’integrale delle Romanze di F.P. Tosti per la Brilliant Classic.

In programma 8 brani in prima assoluta, di cui 2 nuove commissioni affidate dall’ISA a Fabrizio De Rossi Re e Paolo Rosato, compositori già affermati e conosciuti per le proprie opere e docenti del Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo.

Il primo, Fabrizio De Rossi Re - autore continuativamente presente da anni in festivals e stagioni in tutto il mondo, è fortemente caratterizzata da un’esplorazione che accoglie e coniuga varie esperienze stilisticamente multiformi, sempre in bilico tra una diretta comunicazione e l’eredità linguistica della sperimentazione – presenta in prima esecuzione assoluta il brano Sirene Migranti per orchestra dedicato alle migliaia di donne che ogni anno attraversano il mare nella speranza di una vita migliore per se stesse e per le proprie famiglie. Il secondo, Paolo Rosato - compositore eseguito in Italia e all’estero, musicologo, membro di progetti di ricerca internazionali, autore di musica sinfonica, cameristica, corale, nonché di musica di scena, di vari spettacoli multimediali e di tre opere liriche: Il ritratto, su libretto proprio da Henry James (Pescara, AMP, 2003); Didone, azione drammatica su libretto proprio (Pescara, Teatro Circus, 2009); Lars Cleen, opera comica su libretto di Walter Zidaric dalla novella Lontano di Luigi Pirandello (Helsinki, Metropolia, 2015) – debutta in prima assoluta con Colours of water and fire, brano fondato sull’idea di esplosioni di suoni che compongono agglomerati sonori, variamente colorati, sulla base delle potenzialità timbriche ed espressive dei differenti strumenti. E che riportano la mente all’immagine dei fuochi d’artificio.

Completano il programma le opere di sei fra i più brillanti allievi delle classi di Composizione dei conservatori coinvolti. Si tratta per questa prima produzione di Lorenzo Pasqualucci del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, di Marco Matarese del Conservatorio “O. Respighi” di Latina, di Mario Capanna del Conservatorio “G. Braga” di Teramo, Eduardo Romano del Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara, di Michele Di Filippo del Conservatorio “L. Refice” di Frosinone e di Emanuele Evangelista del Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo.

Il titolo di ingresso per il singolo concerto ha costo di 1 euro. Per Info: 0862.411102

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Riprendono i Mercoledì della Cultura, ora presso l'osteria "Pantasima" in Via Garibaldi 55.

Il secondo appuntamento della primavera 2019, mercoledì 8 maggio alle 18.15, vedrà l'intervento di Michele Ferrara “Dormire per imparare, imparare a dormire”.

Michele Ferrara, psicofisiologo del sonno all'Università dell’Aquila, tratterà del ruolo del sonno nei processi di consolidamento delle memorie. Nelle società occidentali contemporanee il sonno è spesso considerato una perdita di tempo, che sarebbe meglio impiegare per attività più produttive. Invece il sonno assolve funzioni fondamentali. Una di queste è il rafforzamento delle tracce mnestiche, il loro trasferimento ai magazzini di memoria a lungo termine e la loro integrazione nei network preesistenti di conoscenze. Vedremo anche come alcune abitudini “moderne”, quali l’uso di smart devices anche in orario serale/notturno, incidano negativamente sulla qualità e quantità del nostro sonno, con effetti potenzialmente molto dannosi soprattutto per i giovani e gli studenti (dalle scuole elementari all’università).

"I mercoledì della cultura" sono organizzati da Adriano Angelucci, Marcello Crucianelli, Marco Di Francesco, Marco Segala, nell'ambito delle Attività culturali dell'Università dell'Aquila, a cura di Massimo Fusillo.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - di Mattia Fonzi - Primo weekend ovale di maggio e fari puntati sulla massima serie femminile. Nel match più importante della stagione le Belve Neroverdi cedono di misura, in terra emiliana, al Rugby Bologna e non agguantano la terza posizione, che oltre a dare accesso ai play off scudetto, concede l'accesso alla nuova formula della prossima stagione: il top 8.

Ma ancora nulla è perduto per le neroverdi abruzzesi, perché con il quarto posto finale nel girone 2 si giocheranno l'accesso al nuovo massimo campionato nazionale femminile nel barrage (19 maggio) contro la quinta classificata del girone 1, la Benetton Treviso.

In Serie B maschile vincono entrambe le abruzzesi in campo: il Paganica in casa contro il Villa Pamphili, l'Avezzano in trasferta a Salerno.

LaSerie C nazionale registra una vittoria a tavolino per la Polisportiva Abruzzo (il Rugby Bologna non è sceso in campo), una vittoria sul campo per l'Unione L'Aquila (contro la Lazio cadetta) e una sconfitta per il Pescara, sul campo dell'Arnold Rugby.

Nei campionati interregionali di C interregionali, vince solo il Rugby Sulmona in coppa, escono battute Teramo e Tortoreto, dai campi rispettivamente di Pesaro e Città di Castello.

Nei campionati giovanili élite il Rugby Experience U16 perde a Roma contro la Capitolina.

Tutti i risultati del fine settimana ovale, in attesa dell'omologazione da parte del giudice sportivo.

 

Campionato nazionale di Serie A femminile, girone 2 | XVIII giornata | 5 maggio, ore 15:30

Rugby Bologna – Belve Neroverdi 17-14

 

Campionato nazionale di Serie B, girone 4 | XXI giornata | 5 maggio, ore 15:30

Polisportiva Paganica – Villa Pamphili 24-12

Arechi Rugby – Avezzano Rugby 15-21

 

Campionato nazionale di Serie C | fase promozione, gir. 5 |X giornata | 5 maggio, ore 15:30

Polisportiva Abruzzo – Rugby Bologna 20-0 a tavolino

 

Campionato nazionale di Serie C, girone G | XXI giornata | 5 maggio, ore 15:30

UR L'Aquila – Lazio Rugby 20-18

Arnold Rugby – Pescara Rugby 52-10

 

Campionato regionale di Serie C | fase promozione | IX giornata | 5 maggio, ore 15:30

Rugby Pesaro – Amatori Teramo 34-8

Città di Castello Rugby – Rugby Tortoreto 60-0

 

Campionato regionale di Serie C | coppa interregionale | IX giornata | 5 maggio, ore 15:30

Rugby Sulmona – Spoleto Rugby 29-7

 

Campionato élite U16 | X giornata | 5 maggio, ore 11

UR Capitolina – Rugby Experience 37-17

 

Campionato interregionale U16 | Trofeo CAL | X giornata | 5 maggio, ore 11

Frascati RC – UR L'Aquila 47-7

Avezzano Rugby – Primavera Rugby 40-5

 

Campionato interregionale U16 | Coppa Lazio-Abruzzo | X giornata | 5 maggio, ore 11

Adriatica RC – Polisportiva Paganica 12-17

Polisportiva Abruzzo – Rugby Sambuceto 0-96

Pubblicato in Sport
Lunedì, 06 Maggio 2019 09:57

Continua la mostra "Riding Death In Town"

L'AQUILA - Grande partecipazione, interesse e curiosità, venerdì scorso, durante l'inaugurazione della mostra fotografica Riding Death In Town di Luca Parisse, fotografo aquilano specializzato in sport e grandi eventi che ha voluto raccontare attraverso un punto di vista alternativo la condizione di alcune zone del nostro territorio che si trovano ancora in uno stato di abbandono. 

 
Oltre a Luca, presente anche Renatas Salichovas, il campione italiano di Trial Bike 2018 protagonista degli scatti.
 
Tanti gli amici, i fotografi locali, gli addetti del settore e i curiosi che hanno apprezzato l'idea e la realizzazione del progetto.
 
Nella sala proiezione adiacente un video di backstage ha spiegato ai presenti il lavoro e il dietro le quinte delle lunghe giornate di riprese.
 
Oggi pomeriggio dalle 18.00, verranno presentati i corsi di fotografia tenuti da Frame Photography Studio e 70200 Collective Studio. 
 
La mostra rimarrà aperta al pubblico anche domani, martedì 7 maggio, dalle 17.00 alle 20.00.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "La vicenda della nomina dell’ingegner Daniele Pignatelli quale sostituto del direttore di esercizio del Centro Turistico Gran Sasso sarà discussa, come è giusto che sia, in Commissione Garanzia e Controllo del Comune dell’Aquila. Tuttavia le dichiarazioni rilasciate da padre e figlio sulla stampa nel tentativo scomposto ed offensivo di scaricare le responsabilità legate ai propri ruoli nei confronti di chi, facendo il proprio dovere, ha sollevato una questione oggettiva, meritano alcune precisazioni". Così in una nota congiunta i consiglieri comunali dell'Aquila Stefano Palumbo, capogruppo del Partito Democratico e Paolo Romano, capogruppo del Passo Possibile.

"Il mandato del consigliere comunale - aggiungono - è quello di vigilare sugli atti prodotti e diffusi dall’amministrazione, ruolo al quale mai abbiamo abdicato nell’esercizio delle nostre funzioni, non certo quello di investigare privatamente per la loro ricerca; il fatto inconfutabile che la nomina di Daniele Pignatelli, avvenuta il 2 gennaio, sia stata comunicata all’ente comunale solo dopo il nostro comunicato stampa getta altre opacità sulla vicenda e la violenza verbale delle loro reazioni a valle della nostra denuncia sembra esserne una prova".

"Quando l’amministratore unico Dino Pignatelli parla di clima di sospetto - incalzano i consiglieri - dovrebbe spiegare come mai su un regolare accesso agli atti che abbiamo effettuato già da ottobre 2018, in merito ai lavori di manutenzione straordinaria della funivia, ancora non ci siano state date risposte a riguardo. La gratuità della prestazione dichiarata da Daniele Pignatelli, inoltre, non può nè deve essere un valore aggiunto: crediamo infatti fortemente che il lavoro vada sempre retribuito e che le competenze, soprattutto in un settore strategico come quello della montagna, vadano premiate".

"Il problema - continuano Palumbo e Romano -, è evidente a tutti tranne che ai diretti interessati, risiede invece nella condizione giuridica che si verifica quando viene affidata un'alta responsabilità decisionale, qual è quella dell'amministratore unico di un'azienda pubblica, a un soggetto che ha potenziali interessi personali o professionali in contrasto con l'imparzialità richiesta da tale responsabilità, imparzialità che potrebbe venire meno proprio a causa degli interessi in causa. Il caso specifico oggetto della nostra denuncia è infatti solo uno dei tanti che riguardano quotidianamente l'azione dell'amministratore unico Dino Pignatelli proprio in virtù dell'attività professionale che svolge nel settore".

"Ci sarà modo, ribadiamo, di chiarire questi ed altri aspetti in Commissione, luogo nel quale gli interessati potranno fornire le loro ragioni anche in presenza della maggioranza che, in quella sede, dovrà chiarire ufficialmente se fosse al corrente della nomina in questione o all'oscuro come noi", terminano i consiglieri di opposizione.

 
Pubblicato in Politica

ROMA - “Per la messa in sicurezza del Gran Sasso servono innanzitutto le risorse e la velocità di esecuzione. E un commissario senza risorse è un pannicello caldo, impossibilitato ad operare”. Così Stefania Pezzopane, deputata del Partito democratico, all'indomani dell'annunciata nomina del Commissario straordinario per l'autostrada A24.

“Io stessa - ha aggiunto Pezzopane - avevo suggerito di intervenire con appositi emendamenti nel decreto sblocca cantieri. Ora pare che il governo intenda presentarli: bene, vuol dire che ha seguito il nostro consiglio. Ma ribadisco: servono innanzitutto i soldi, almeno 180 milioni di euro, seppur in più annualità, ed una task force immediatamente operativa per procedere alla progettazione e realizzazione delle opere necessarie alla messa in sicurezza delle falde acquifere”.

Per Pezzopane “un commissario senza risorse è solo un escamotage. L’obiettivo - continua la parlamentare abruzzese del Pd - deve essere quello di prevedere e realizzare misure urgenti per la messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso, della sede autostradale e dei Laboratori Infn”.

Per Pezzopane “il primo atto da compiere, da parte del Ministro Infrastrutture e di Strada dei Parchi per le loro rispettive competenze, è quello di revocare la decisione di chiusura del Traforo del Gran Sasso sull'autostrada A24, comunicata il 5 aprile scorso è prevista per il 19 maggio. Quindi serve un finanziamento urgente, con apposito provvedimento legislativo, degli interventi necessari per superare le criticità del sistema Gran Sasso.

Noi chiediamo al Governo - conclude la parlamentare del Pd - di provvedere con assoluta urgenza a finanziare, con uno specifico provvedimento legislativo, gli interventi individuati con risorse straordinarie a carico del Bilancio dello Stato. Ben venga quindi l’emendamento al decreto 'cantieri', ma con le dovute risorse. Quanto alla nomina di un commissario straordinario ritengo possa essere una soluzione valida quella di un commissario per la sola esecuzione degli interventi, dotato di apposita struttura tecnica. Penso sia invece necessario il mantenimento, in capo al Presidente della Regione, di un ruolo di impulso e coordinamento”.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo