http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Aprile 2019 - Radio L'Aquila 1

ROMA - “A dieci anni dal sisma che sconvolse L’Aquila e i territori limitrofi continuiamo a registrare tante criticità e questioni irrisolte. L’Aquila, ma più recentemente anche Amatrice e Ischia, sembrano non aver insegnato nulla: anche se, nel tempo, alcune cose importanti sono state indubbiamente fatte, di terremoto in Italia si continua a morire e forse rischio sismico e prevenzione avrebbero meritato una maggiore centralità nell’azione dei governi negli anni”. Queste le parole di Francesco Peduto aprendo la conferenza stampa “L’Aquila dieci anni dopo: criticità e prospettive” che si è svolta giovedì 4 aprile presso la Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica. L’incontro è stato organizzato su iniziativa del senatore Ruggiero Quarto, in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Geologi, con l’Ordine dei Geologi Abruzzo, con la Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA), insieme a università, enti di ricerca, al Dipartimento Casa Italia e al Dipartimento della Protezione Civile. Dieci anni fa, il 6 aprile 2009, un terremoto di magnitudo 6,3 ha distrutto L’Aquila e tutta la Valle dell’Aterno, mettendo in ginocchio un territorio già tante volte interessato da eventi sismici devastanti. Anche questa volta il sisma ha causato un’inaccettabile perdita: 309 vite umane, con un enorme impatto sociale ed economico e la perdita di un patrimonio storico ed architettonico unico.

“Il terremoto del 2009 ha avuto un impatto sociale ed economico enorme, ha messo in ginocchio un intero territorio che stenta a riprendersi. E poi c’è da considerare che in alcuni centri storici dell’aquilano la ricostruzione procede ancora con estremo rilento e le macerie sono ancora lì. Così il Presidente dell’Ordine dei Geologi Abruzzo Nicola Tullo ricordando il sisma che ha colpito l’Abruzzo dieci anni fa. “Questa volta, dopo la tragedia dell’Aquila, - spiega Tullo - qualcosa è cominciata a cambiare, anche se lentamente e con molta fatica, sono stati avviati i primi passi verso una politica di prevenzione per la riduzione del rischio sismico. E l’evento per quanto drammatico ha costituito un’occasione straordinaria di ricerca scientifica e tecnologica che ha coinvolto tutta la comunità nazionale e internazionale delle Scienze della Terra” conclude il geologo abruzzese.

Le conclusioni della conferenza stampa al Presidente CNG Francesco Peduto: “Ancora oggi, tuttavia, in Italia manca una pianificazione, un progetto complessivo fatto di interventi strutturali per mettere in sicurezza il costruito, definendone le priorità e le azioni sinergiche per disseminare conoscenza e consapevolezza tra i cittadini, che ancora non percepiscono il rischio sismico in tutta la sua serietà, per favorirne best practices e perseguire davvero l’auspicata ‘prevenzione civile’ che continua ad essere solo un auspicio. Il convegno del 12 aprile all’Università di Chieti sarà l’occasione per fare il punto sulle cose da fare e sui temi tecnico-scientifici”.

Nel corso della conferenza stampa è stato annunciato il convegno scientifico, dal titolo “L’Aquila 2009‐2019 - Dieci anni di esperienze, studi e criticità”, organizzato dall’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo, dall’Università “G. d’Annunzio” di Chieti/Pescara, dalla SIGEA ‐ Società Italiana Geologia Ambientale e dal Consiglio Nazionale dei Geologi, con la collaborazione di altre università ed enti di ricerca, che avrà luogo il 12 aprile 2019 presso l’Auditorium dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti. Il convegno sarà un’occasione per fare il punto sulle attività geologiche svolte dopo questo evento sismico e per illustrare le esperienze, gli studi eseguiti e le criticità riscontrate fino ad oggi.

Pubblicato in Cronaca

MASSA D’ALBE (AQ) -L’impianto di compostaggio di Massa d’Albe è stato questa mattina sede di una giornata formativa sul tema ambientale, rivolta agli studenti delle quinte classi superiori di tre istituti abruzzesi: il Liceo Scientifico “V. Pollione” di Avezzano, l’Istituto Agrario “A. Serpieri” di Avezzano e l’Istituto Tecnico Agrario “C. Ridolfi” di Scerni (Ch).

L’incontro, organizzato dal Lions Club di Avezzano in collaborazione con il Gruppo Contestabile, con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, è stato incentrato sui temi del ciclo dei rifiuti organici, sul trattamento in compostaggio e sull’utilizzo del compost in agricoltura, con lo scopo di illustrare ai ragazzi il funzionamento dell’impianto e il processo di trasformazione della porzione organica dei rifiuti urbani in fertilizzanti di qualità.

Nel corso della mattinata si sono susseguiti gli interventi di Annunziata Morgani, presidente del Lions Club Avezzano, Domenico Contestabile, titolare dell’impianto, Marco Barbieri, Officer Lions per l’Ambiente, Franco Gerardini, dirigente Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo, Giorgio Rustichelli di Contestabile Ambiente e Alberto Confalonieri, coordinatore comitato tecnico CIC-Consorzio Italiano Compostatori. Hanno portato i loro salutiLino Cipolloni, vice sindaco di Avezzano e Marco Fracassi, presidente di Confindustria L'Aquila. Moderatrice dei lavori è stata Evelina Torrelli.

A fare gli onori di casa, Domenico Contestabile, titolare dell’impianto che ne ha illustrato le caratteristiche e le fasi del processo produttivo. «Ci troviamo in un impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta porta a porta. In funzione dal 2014, è uno degli impianti tecnologicamente più avanzati d’Italia e si avvale di professionalità altamente qualificate nel circuito del compostaggio dei rifiuti organici. Tratta circa 50mila tonnellate di frazione organica l’anno, per l’80% proveniente dalla raccolta differenziata dei comuni della regione Abruzzo, per la produzione di compost che viene utilizzato in agricoltura come fertilizzante per scopi agricoli».

A spiegare le finalità dell’incontro Annunziata Morgani, presidente del Lions Club Avezzano «Il Lions club nel corso del suo anno sociale si prefigge degli obiettivi e per quest’anno portiamo avanti il service sull’ambiente. Per questo abbiamo organizzato questa giornata di formazione rivolta agli studenti grazie alla ospitalità del Gruppo Contestabile che ci ha messo a disposizione l’impianto. I giovani hanno potuto capire meglio come funziona e avvicinarsi a tematiche fondamentali per il nostro futuro».

«Siamo in un luogo che possiamo definire una fabbrica di materiali – ha sottolineato Franco Gerardini, dirigente del Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo – È uno dei dieci impianti di compostaggio che sono autorizzati nella regione Abruzzo, tra pubblico e privato. È un impianto importante, inserito nella filiera che abbiamo creato in Abruzzo per il trattamento delle frazioni organiche, che a sua volta si inserisce nella filiera dell’economia circolare, finalizzata al massimo recupero di materia dai rifiuti. Si tratta di un impianto strategico per l’Abruzzo in grado di fornire un effettivo supporto ai comuni per il conferimento delle frazioni organiche. Siamo in una fase importante per la Regione Abruzzo che ha raggiunto il 60% in media di raccolta differenziata. Attualmente, con le nuove direttive sull’economia circolare, abbiamo un’asticella più alta, dobbiamo passare a un recupero entro il 2035 come riciclo del 65%. Questo impianto darà sicuramente una forte mano alla regione Abruzzo per raggiungere questi obiettivi».

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Un premio per ricordare gli studenti universitari vittime del terremoto del 2009 all'Aquila. Domani - Venerdì  5 aprile 2019, alle ore 16, all'Auditorium del Parco (Viale delle Medaglie d'Oro, L'Aquila), torna per il 6° anno consecutivo il Premio "AVUS 6 aprile 2009", organizzato dall'Associazione AVUS insieme all'Università degli Studi dell'Aquila e al GSSI - Gran Sasso Science Institute. Il premio consiste in un assegno del valore di 3.000 euro per una tesi, discussa nel 2018, che tratti il tema degli Aspetti ingegneristici, sociali o economici legati alla gestione del rischio sismico e alla resilienza delle popolazioni e dei territori.

Alla presenza del Sindaco della città dell'Aquila Pierluigi Biondi, apriranno la cerimonia la Rettrice di UnivAQ Paola Inverardi, il Rettore del GSSI Eugenio Coccia e il Presidente dell'Associazione AVUS "Vittime Universitarie Sisma 6 Aprile 2009", Sergio Bianchi. Seguirà un dialogo tra l'inviata del  TG3 Valeria Collevecchio e Simone Passarella, giovane autore di un docufilm per RAI2. Dopo una breve relazione della giuria si procederà alla premiazione del vincitore.
Pubblicato in Eventi
L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata e durante la prima parte della nottata piogge a tratti intense. Nella seconda parte della nottata condizioni meteo in miglioramento e termine delle precipitazioni. Nella mattinata di domani cielo poco nuvoloso con possibilità di nebbie durante le prime ore del giorno.
Nel pomeriggio di domani cielo sereno. Nella serata di domani e nella notte tra il 5 e il 6 aprile cielo limpido.
Venti domani deboli prevalentemente da Sud-Ovest.
Temperatura minima prevista 4 gradi, massima di domani 16 gradi.

 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Domenica 7 aprile, in occasione del decimo anniversario del sisma che distrusse il capoluogo abruzzese e i suoi borghi, la Basilica di Santa Maria di Collemaggio,monumento particolarmente importante per la città dell’Aquila, recentemente restituito alle sue funzioni, di fatto uno dei simboli del sisma del 2009 e della rinascita del 2019, ospita la prima esecuzione assoluta della “Sinfonia delle stagioni” di Nicola Piovani, uno dei più famosi compositori italiani riconosciuti a livello internazionale, premio Oscar per la celebre colonna sonora de “La vita è bella”.

L’opera è stata commissionata dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” proprio in occasione del decennale del sisma con l’obiettivo di onorare la tragica ricorrenza attraverso lo sguardo, l’arte e la musica di un grande artista italiano.

Realizzata in collaborazione con l’Istituzione Sinfonica Abruzzese e con il Comune dell’Aquila, la “Sinfonia delle stagioniper soli, coro di voci bianche, voce recitante e orchestraverrà eseguita con la direzione dello stesso Nicola Piovani dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese e prevede la partecipazione del Coro di Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Ciro Visco maestro del coro), i quattro solisti scelti sono di altissimo livello e noti al grande pubblico anche televisivo: Maria Rita Combattelli soprano, Aloisa Aisemberg mezzosoprano, Salvo Randazzo tenore, Luciano Di Pasquale baritono. Il testo dell’opera, anch’esso curato da Piovani, con pagine e versi di autori della letteratura mondiale, da Alceo a Ungaretti, da Hesse a Wilde, da Flaubert a Cardarelli, Hikmet ed altri, è affidato a Roberto Herlitzka, considerato uno dei più intensi attori del teatro italiano contemporaneo, interprete e protagonista in innumerevoli spettacoli e ruoli cinematografici.

Grazie alla diretta televisiva sul canale RAI 5 tutti potranno assistere all’evento a partire dalle ore 17,45inizio del concerto alle ore 18 - con la regia di Barbara Napolitano, l’introduzione e la conduzione di Francesco Antonioni e Serena Scorzoni.

Per chi volesse seguire la trasmissione in modo più condiviso è stata predisposta la visione su maxi schermo presso l’Auditorium del Parco a partire dalle ore 17,45 sempre ad ingresso libero.

“La sinfonia è ovviamente in quattro movimenti… un’opera da eseguirsi nel decennale di un terremoto che ha lasciato lutti incancellabili, buio civile, su cui aleggia la speranza di ricostruzione, di rinascita, di un domani primaverile”. Nicola Piovani.

“Dieci anni… È giunto per tutta la comunità aquilana il tempo della rinascita e il 7 aprile 2019, grazie all’Amico Nicola Piovani, sarà la sua e nostra Sinfonia delle Stagioni ad accompagnare i primi passi del nuovo decennio anche per la Barattelli, più forte e sempre al fianco della crescita culturale e musicale delle future generazioni di questa città e del suo territorio”. Giorgio Battistelli, Presidente Società Aquilana dei Concerti.

“I nostri due Enti musicali, già dopo qualche settimana il 6 aprile 2009, nella ‘città dolente’, diffondevano fra le rovine il linguaggio della musica che, tra i primi, giungeva direttamente nella profondità delle angosce, ma anche nelle speranze della comunità ferita. Oggi, i nostri stessi Enti propongono con l’opera del M° Piovani, l’affresco di una decennale difficile fase storica, ma anche la spinta per lo schiarirsi dei cieli”. Antonio Centi, Presidente dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

 

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

MASSA D'ALBE (AQ) - L’impianto di compostaggio di Massa d’Albe è stato questa mattina sede di una giornata formativa sul tema ambientale, rivolta agli studenti delle quinte classi superiori di tre istituti abruzzesi: il Liceo Scientifico “V. Pollione” di Avezzano, l’Istituto Agrario “A. Serpieri” di Avezzano e l’Istituto Tecnico Agrario “C. Ridolfi” di Scerni (Ch).

L’incontro, organizzato dal Lions Club di Avezzano in collaborazione con il Gruppo Contestabile, con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, è stato incentrato sui temi del ciclo dei rifiuti organici, sul trattamento in compostaggio e sull’utilizzo del compost in agricoltura, con lo scopo di illustrare ai ragazzi il funzionamento dell’impianto e il processo di trasformazione della porzione organica dei rifiuti urbani in fertilizzanti di qualità.

Nel corso della mattinata si sono susseguiti gli interventi di Annunziata Morgani, presidente del Lions Club Avezzano, Domenico Contestabile, titolare dell’impianto, Marco Barbieri, Officer Lions per l’Ambiente, Gabriele De Angelis, vice presidente AGIR – Agenzia Gestione Integrata Rifiuti, Franco Gerardini, dirigente Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo, Giorgio Rustichelli di Contestabile Ambiente e Alberto Confalonieri, coordinatore comitato tecnico CIC-Consorzio Italiano Compostatori. Moderatrice dei lavori è stata Evelina Torrelli.

A fare gli onori di casa, Domenico Contestabile, titolare dell’impianto che ne ha illustrato le caratteristiche e le fasi del processo produttivo. "Ci troviamo in un impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta porta a porta. In funzione dal 2014, è uno degli impianti tecnologicamente più avanzati d’Italia e si avvale di professionalità altamente qualificate nel circuito del compostaggio dei rifiuti organici. Tratta circa 50mila tonnellate di frazione organica l’anno, per l’80% proveniente dalla raccolta differenziata dei comuni della regione Abruzzo, per la produzione di compost che viene utilizzato in agricoltura come fertilizzante per scopi agricoli".

A spiegare le finalità dell’incontro Annunziata Morgani, presidente del Lions Club Avezzano "Il Lions club nel corso del suo anno sociale si prefigge degli obiettivi e per quest’anno portiamo avanti il service sull’ambiente. Per questo abbiamo organizzato questa giornata di formazione rivolta agli studenti grazie alla ospitalità del Gruppo Contestabile che ci ha messo a disposizione l’impianto. I giovani hanno potuto capire meglio come funziona e avvicinarsi a tematiche fondamentali per il nostro futuro".

"Siamo in un luogo che possiamo definire una fabbrica di materiali – ha sottolineato Franco Gerardini, dirigente del Servizio Gestione Rifiuti della Regione Abruzzo – È uno dei dieci impianti di compostaggio che sono autorizzati nella regione Abruzzo, tra pubblico e privato. È un impianto importante, inserito nella filiera che abbiamo creato in Abruzzo per il trattamento delle frazioni organiche, che a sua volta si inserisce nella filiera dell’economia circolare, finalizzata al massimo recupero di materia dai rifiuti. Si tratta di un impianto strategico per l’Abruzzo in grado di fornire un effettivo supporto ai comuni per il conferimento delle frazioni organiche. Siamo in una fase importante per la Regione Abruzzo che ha raggiunto il 60% in media di raccolta differenziata. Attualmente, con le nuove direttive sull’economia circolare, abbiamo un’asticella più alta, dobbiamo passare a un recupero entro il 2035 come riciclo del 65%. Questo impianto darà sicuramente una forte mano alla regione Abruzzo per raggiungere questi obiettivi".

Pubblicato in Eventi

TERAMO - Two Pianos, in scena sabato 6 aprile alle 19,00 al Teatro Comunale di Teramo, è un duo di recente formazione che mette a confronto due pianisti, Massimiliano Coclite e Stefano Travaglini, amici, colleghi e entrambi animati da una profonda passione per la Musica tutta.

In questo progetto confluiscono l'amore per il jazz, per gli stilemi della musica classica e la volontà di creare in maniera estemporanea attraverso l'improvvisazione che più esattamente si potrebbe definire composizione istantanea. Un viaggio affascinante tra le asperità della musica dell'ultimo secolo, sia essa seriale, tonale o più vicina alla cultura afro-americana; la missione è quella di abbracciare tutto ma poi filtrarne il linguaggio secondo la propria sensibilità e soprattutto attraverso la grande sintonia tra i due artisti.

Il programma di sabato propone cinque brani, che sono in alcuni casi composizioni originali regolate da input compositivi che guidano i pianisti nella scelta delle strade da percorrere, e altre improvvisazioni integrali legate a vari aspetti musicali, nelle quali la connessione tra i pianisti risulta evidente dato anche l'approccio ad arti alternati.

La serata è l'attesa anteprima dell'uscita del nuovo album The Long Line (Odradek Records), di cui alcune copie (le prime in assoluto) saranno in vendita per chi volesse avere questa primizia alla fine del concerto.

Biglietto Unico 10,00€

 

 
Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - L'Associazione Culturale I Guastafeste, in collaborazione con l'Auser L'Aquila, presenta, sabato 6 aprile alle 17.00 presso la sede del CSVAQ in Via Saragat, 10, "Il Dottore e Lo Specialista metafora di un disastro", monologo teatrale di e con Marco Valeri.

Il monologo racconta l'ultima tragica vicenda aquilana, e nello stesso tempo di tutte quelle tragedie che fanno parte della storia dell'Italia, che in molti casi si sarebbero potute evitare. E' la confidenza di un uomo rimasto mutilato, che nonostante il dolore non si da' per vinto, non accetta che a decidere di se stesso siano altri. Una testimonianza concreta, una lente di ingrandimento su una piccola parte di realtà, che riesce ad essere un contributo alla storia di noi italiani e in fondo di noi esseri umani.

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Giovedì, 04 Aprile 2019 17:44

Cos'è la circoncisione

L'AQUILA - Un altro bimbo neonato è morto in seguito a una circoncisione avvenuta in casa. Ma cos'è la circoncisione e in cosa consiste? Si tratta di un'antica procedura chirurgica che consiste nella rimozione chirurgica totale o parziale del prepuzio dal pene. La pratica, tradizionalmente eseguita come simbolo di identità culturale o per motivi religiosi, può essere indicata anche per scopi terapeutici e di profilassi nei casi di restringimento del prepuzio o in presenza di determinate patologie.

CHI LA PRATICA - I musulmani rappresentato il maggior gruppo religioso a praticare la circoncisione maschile. La procedura fa parte della legge ebraica ed è diffusa anche in Israele, negli Stati Uniti, in parte del sud-est asiatico e in Africa. È meno praticata in Europa, in America Latina e in gran parte dell'Asia, mentre la più antica testimonianza documentale viene dall'Egitto. Uno studio di Oms - Unaids stima inoltre che nel mondo circa un terzo dei maschi sia circonciso.

IN COSA CONSISTE - La circoncisione è una procedura ambulatoriale che viene effettuata da un chirurgo in ospedale o in clinica e dura circa 60 minuti. L'intervento può essere effettuato sia in anestesia generale sia locale, in quest'ultimo caso tramite un'iniezione sul pene. Dopo l'anestesia la pelle che ricopre il glande viene rimossa tramite bisturi, forbice chirurgica o laser. In genere per la guarigione occorrono 10-15 giorni.

E' PERICOLOSA? - La circoncisione può diventare una pratica pericolosa se effettuata in luoghi non sterili da personale non medico. Secondo l'associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) e la Confederazione Internazionale laica interreligiosa(Cili-Italia), in Italia sono più del 35% le circoncisioni che si effettuano in modo fai da te e clandestino per vari motivi economici e mancanza di strutture autorizzate. (ADNKRONOS)

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Si è tenuta nel pomeriggio a Palazzo dell’Emiciclo la seduta di insediamento del Cal (Consiglio delle Autonomie Locali) con all’ordine del giorno l’elezione del Presidente e dell'Ufficio di Presidenza.

La seduta si è aperta con i saluti del Presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, che ha auspicato collaborazione tra il Cal e l’Assemblea legislativa.

Per quanto riguarda l’elezione dei componenti dell’Ufficio di Presidenza sono stati eletti Ludovico Marinacci (Presidente – sindaco del comune di Calascio), Danilo D’Orazio (Vice Presidente – sindaco del comune di Civitella Messer Raimondo), Antonietta Casciotti (Segretario – sindaco del comune di Alba Adriatica).

I componenti di diritto del Consiglio delle Autonomie Locali sono: il Presidente della Provincia dell'Aquila, Angelo Caruso; il Presidente della Provincia di Teramo Diego Di Bonaventura; il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri; il Presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo; il Sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi; il Sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto; il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini e il Sindaco di Chieti Umberto Di Primio.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us