http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Marzo 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - "L'azienda esprime le più sentite condoglianze al dottor Alessandro Grimaldi, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale di L'Aquila, per la scomparsa del padre, professor Domenico, insegnante di filosofia".

Lo afferma la direzione Avezzano-Sulmona-L'Aquila che estende il proprio cordoglio al fratello Fabio e a tutti i familiari.

Pubblicato in Cronaca

LANCIANO (CH) - “L’avevamo detto in campagna elettorale e, a distanza di diversi anni, non abbiamo cambiato idea. Lanciano deve diventare una smart city, attenta all’ambiente e con servizi pensati in questa direzione”.

Il vice sindaco di Lanciano, Giacinto Verna, rilancia sul tema con una proposta concreta che riguarda l’ex tracciato ferroviario, in questi giorni al cento del dibattito su come riqualificare l’area dei binari, ormai abbandonati, in alcune zone della città, e in particolare da San Vito verso Villa Martelli e, dall’altro lato, verso Marcianese.

“Rispetto al progetto di tram-treno o metropolitana di superficie che era stato previsto da Tua per riutilizzare i binari – incalza Verna – con il sindaco Mario Pupillo avevamo già ipotizzato una proposta diversa, cioè una ciclovia al posto dei binari, che in futuro si potrebbe ricollegare a quella del vino di Arielli e portare fino al mare, verso la Via Verde della Costa dei Trabocchi. Ma – aggiunge il vice sindaco di Lanciano – mi sento di rilanciare ulteriormente proponendo di realizzare anche un servizio di bus elettrici, quindi ecologici, in piena sintonia con la nostra idea di smart city”.

Si tratterebbe quindi di una doppia riqualificazione dell’area: da un lato la ciclopedonale, dall’altro lato il servizio di bus elettrici, che potrebbe ampliarsi anche oltre il tracciato ferroviario esistente e quindi andare a servire meglio i due relativi quartieri, Villa Martelli e Marcianese.

L’idea dei bus elettrici soddisfarebbe e ‘giustificherebbe’ appieno l’investimento di circa 3 milioni di euro, frutto di un accordo di programma Stato-Regione, per la riqualificazione dell’ex tracciato.

In più, si prospetterebbe la possibilità futura di un ulteriore finanziamento per collegare la città al mare e quindi intercettare un flusso turistico di enormi dimensioni.

“L’amministrazione di Lanciano crede fortemente in questa proposta – conclude Verna – e si farà promotrice di tutte le iniziative di sensibilizzazione e indirizzo politico, affinché il finanziamento Stato-Regione si sblocchi nella direzione che la nostra città merita, cioè quella attenta all’ambiente e alla mobilità sostenibile”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Si è svolta presso la Biblioteca nazionale centrale di Roma la premiazione degli studenti e delle studentesse che hanno partecipato ad un bando di concorso promosso dai distretti italiani del Rotary dal titolo “Il rispetto della persona con l’educazione ai valori e ai sentimenti come contrasto alla violenza e alla violazione di diritti umani”. L'incontro è stato presieduto dal Premio Nobel per la Pace 2015, avvocato Abdelaziz Essid, che ha condotto un interessante intervento su "La violazione dei Diritti Umani: la Primavera Araba".

Per il Rotary Club L’Aquila, padrino del concorso a livello locale, sono risultate vincitrici due studentesse dell’Università dell’Aquila, Dipartimento Mesva, e precisamente con il primo premio la studentessa Alessandra Gioia, iscritta al secondo anno del corso di laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, accompagnata dalla presidente del corso di laurea, professoressa Rita Roncone, e dal direttore delle Attività Pratiche Professionalizzanti, dottoressa Donatella Ussorio, e la studentessa Lucia Ventura, iscritta al terzo anno del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, il cui docente referente è stato il professore Loris Pagano.

A nome del club ha partecipato il professor Massimo Casacchia, past-president, che ha tenuto i rapporti collaborativi tra il Rotary Club L’Aquila ed i corsi di laurea dell’area sanitaria.

Il concorso aveva il compito di favorire soprattutto nei giovani azioni positive per lo sviluppo di una coscienza etica coerente con i principi della legalità. Il Rotary Club L’Aquila, nelle persona della presidente Rossella Iannarelli e del presidente della commissione Giovani Raffaele Marola, esprime una grande soddisfazione per il risultato di grande prestigio ottenuto da due giovani studenti che insieme ai loro compagni si sono impegnati ad approfondire un tema di così grande attualità quale quello della violazione dei diritti umani.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Il 1° aprile alle 18.00, nell'ambito delle iniziative di "Fatti di Memoria" si terrà presso la Sala Conferenze del GSSI, un incontro dal titolo "Sicuri per davvero. 10 anni di impegni mancati per rimettere in sesto l'Italia" con Sara Vegni e Damiano Sabuzi Giuliani (Action Aid), Andrea Minutolo (Legambiente), Ettore Di Cesare.

"L’Italia - si legge in una nota - è un paese fragile e le catastrofi ci colpiscono con drammatica ciclicità.

I dati dell’Ispra e Casa Italia evidenziano che il 16,6% del territorio nazionale rientra nelle classi a maggiore pericolosità per frane e alluvioni. In queste aree si trova il 4% degli edifici italiani (oltre 550 mila). Sono circa 3 milioni i nuclei familiari e oltre 7 milioni le persone residenti nei territori vulnerabili. Oltre 1 milione di persone vive in aree a pericolosità da frana elevata e molto elevata.

A questo si aggiunge che, negli ultimi 70 anni in Italia, si sono registrate oltre 10.000 vittime per fenomeni idrogeologici e sismici con danni economici per circa 290 miliardi di euro".

"Davanti a questo quadro - si legge ancora - gli esponenti di tutti e sei governi che si sono susseguiti negli ultimi 10 anni, si sono ricordati delle politiche di prevenzione e mitigazione del rischio principalmente solo dopo eventi catastrofici. E spesso le politiche e le risorse messe in campo non sempre si sono tradotte in opere infrastrutturali necessarie.

A dieci anni dal terremoto dell’Aquila riteniamo fondamentale accendere l’attenzione su quanto è stato fatto per salvare vite umane e mettere in sicurezza il nostro paese.

È anche nostra responsabilità quella di dire, ancora una volta, mai più".

Pubblicato in Eventi

ROMA - "Il mio lavoro è fatto di emozioni. E L’Aquila per me è più di un’emozione. Vedere oggi la città che rinasce e parlare di 'Meraviglie' è una cosa che mi riempie di gioia. Credo che la parola d’ordine debba essere 'non arrendersi'. Non arrendersi di fronte a questo grande patrimonio culturale, ma anche morale. Per questi motivi per me sarà sempre un onore continuare a condividere emozioni con questa città e con voi che siete una meravigliosa comunità".

Con queste parole, in un video sulle note della colonna sonora composta per il film The Man with the Magic Box, il maestro Sandro Di Stefano ha aperto ieri, in qualità di testimonial d’eccezione, la presentazione del libro “L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1)” (pp. 240, euro 19,90, Typimedia editore).

Un evento molto sentito, come hanno dimostrato le tantissime persone che hanno gremito la Sala Rossa GSSI del Palazzo della Gioventù Italiana Femminile dell’Aquila. Tra il pubblico, non solo rappresentanti delle istituzioni e della stampa locale, ma anche cittadini comuni. Un incontro particolarmente emozionante, in cui non è mancato qualche momento di commozione, soprattutto di fronte alle immagini che immortalavano la città colpita dal devastante sisma del 2009, di cui, tra pochi giorni, ricorrerà il decimo anniversario.

Ma non solo: un’altra commozione - stavolta diversa, orgogliosa - ha accompagnato le fotografie, tratte dal libro, che mostravano il volto dell’Aquila oggi: con le sue ferite rimarginate e quelle ancora aperte, tra lavori ancora in corso e opere d’innovazione. Meraviglie, appunto, che fanno del patrimonio storico, architettonico, culturale e naturalistico della città un valore inestimabile da cui ripartire.

"La rinascita", ha detto ancora Sandro Di Stefano, "prevede ombre del passato che restano impresse nel futuro, anche quando il futuro è rinascita, per non dimenticare mai".

Ed è proprio questo il messaggio che attraversa le pagine del libro “L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1)”, con cui Typimedia prosegue il suo viaggio alla scoperta delle bellezze nascoste delle città d’Italia. L’Aquila non si arrende e si rialza. Lo fa, consapevole della grandezza del suo passato, pronta ad affrontare le sfide del futuro.

"'Le Meraviglie' è un'opera di straordinario impatto e al tempo stesso straordinariamente semplice", ha dichiarato a margine della presentazione Luigi Carletti, direttore editoriale di Typimedia. "Lasciando parlare le immagini, con un testo breve ma accurato e attentamente calibrato, raccontiamo, infatti, una città unica che, gradualmente, sta tornando all'antico splendore. E farlo a dieci anni dal terremoto ci riempie di soddisfazione e di orgoglio".

Insieme alla giornalista Monica Pelliccione, curatrice del volume, erano presenti anche Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute, e Giorgio Paravano, segretario generale dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Moderatrice dell’evento è stata la giornalista Angela Ciano. Assente, invece, a causa di alcuni impegni istituzionali, il sottosegretario ai beni archeologici e monumentali Gianluca Vacca, che ha tenuto però ad inviare alcune parole di ringraziamento e di vicinanza alla comunità aquilana.

In “L’Aquila, le 100 Meraviglie (+1)”, le foto d’autore di Fabio Muzzi, corredate dai testi di Monica Pelliccione, catturano gli scorci più suggestivi, i monumenti, le chiese e gli edifici storici più importanti, ma anche le opere più recenti, esempio di modernità e avanguardia, restituendo al lettore l’immagine vivida e reale di una città in piena rinascita, in cui passato e futuro si intrecciano, creando qualcosa di unico.

"Ho avuto il privilegio di raccontare L'Aquila rinata attraverso '100 Meraviglie (+1)': un viaggio emozionale alla scoperta di luoghi identitari, simboli di una città che mostra al mondo, a dieci anni dal sisma del 2009, la sua grande bellezza", ha dichiarato Monica Pelliccione. "Un territorio forte della sua identità, che ha saputo risalire la china e lo ha fatto con il cuore. Come una donna fragile ma volitiva, L’Aquila non si è mai arresa alla furia della natura. Città di scorci suggestivi, ammantati dalla protezione del maestoso Gran Sasso, tra vie lastricate celate dalle mura urbiche, con le porte di accesso che accolgono i turisti invitandoli a posare lo sguardo sulle ville storiche, sulla Chiesa delle Anime Sante, il Mausoleo di San Bernardino, la Fontana delle 99 Cannelle. A ogni passo spuntano particolari inediti, affascinanti. Meraviglie da scoprire e da portarsi via. Negli occhi e nel cuore".

Il volume è disponibile in tutte le librerie e nelle migliori edicole della città. È inoltre possibile acquistarlo online sui principali e-store.

Pubblicato in Arte e Cultura
Venerdì, 29 Marzo 2019 18:47

Meteo L'Aquila, bel tempo sfacciato

L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata e durante la notte cielo limpido. Domani cielo azzurro e sole splendente.
Venti deboli prevalentemente da Nord-Est.
Temperatura minima -2 gradi, massima di domani 20 gradi
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - “Aumentare temporaneamente i parcheggi gratuiti, riservandoli però a residenti, titolari di attività commerciali, professionisti e più in generale ai cittadini che fanno shopping nell’area del centro, almeno fino a quando il terminal di Collemaggio non torni ad essere completamente fruibile e meglio collegato con il centro città”. La proposta arriva dal consigliere regionale Giorgio Fedele che commenta l'ordinanza n. 176/2019 con la quale il Comune dell'Aquila ha istituito alcuni stalli liberi in piazza Palazzo e via Sallustio, oltre ad un'area di carico e scarico merci in via Verdi.

“Per fare questo però - spiega il consigliere 5 stelle - è necessario creare delle aree di raccolta esclusivamente riservate ai mezzi e macchine delle imprese impegnate nella ricostruzione, che spesso sottraggono i già pochi parcheggi presenti in centro storico, sostando oltre quelle che sono le necessità di carico e scarico di personale e attrezzature. Anche se l’iniziativa proposta va nella direzione richiesta dai commercianti del centro storico, l’esigenza dei cittadini deve essere parte di un piano più organico e quindi armonizzata con altri interventi per aumentare la voglia delle persone di recarsi in centro. Altrimenti i negozi continueranno ad essere vuoti.

Oggi il centro dell'Aquila sconta la non semplice convivenza con i numerosi lavori della ricostruzione e con i mezzi delle imprese che operano nei cantieri. Un problema che deve essere preso di petto creando un’interlocuzione con i rappresentanti delle associazioni dei costruttori cittadine e quelle dei commercianti e residenti. Sono loro infatti i primi fruitori che andrebbero ascoltati. L’idea di istituire parcheggi riservati ai residenti, professionisti o semplici avventori, lungo via Bafile, nel lato opposto a Palazzo Margherita, lungo viale Duca degli Abruzzi, viale Nizza, via Vittorio Veneto, via Castello (lato parco del castello), via della Maiella, solo per citare alcune aree immediatamente vicine all'asse centrale, potrebbe essere un’ulteriore piccolo passo per riavvicinare le persone al centro.

E' evidente che queste ipotesi hanno bisogno di essere condivise, e ovviamente corrette e perfezionate, con i soggetti attuatori e con i diretti interessati. L'Aquila e il suo bellissimo centro devono tornare ad essere il luogo fulcro della vita cittadina. Spero che da un percorso condiviso, frutto dell'ascolto delle istanze dei cittadini, si possano fornire soluzioni utili alla definitiva rinascita della città”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Un sentito ringraziamento” è stato rivolto dal Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, a Marco Mantini, al termine del suo mandato da presidente dei Solisti Aquilani. “Ha servito per tre decenni una delle più prestigiose istituzioni culturali della città, in vari ruoli, contribuendo da una parte ad accrescere il pregio dei Solisti e fornendo anche un prezioso ausilio alla crescita dell’immagine dell’Aquila in Italia e all’estero, proprio attraverso una delle sue strutture più importanti”.

Biondi ha inoltre rivolto le congratulazioni a Fabrizio De Agostini Dragonetti de Torres, che ha assunto l’incarico di presidente dei Solisti Aquilani. “All’avvocato De Agostini Dragonetti de Torres e al consiglio di amministrazione – ha detto il sindaco – formulo i migliori auguri di buon lavoro, nella certezza che l’altissimo profilo raggiunto dall’istituzione acquisisca ulteriore valore, con una qualità del lavoro che farà certamente bene all’Aquila intera”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Una interrogazione in commissione Tesoro e Finanze al ministro dell'Economia, Giovanni Tria, per sapere se e come il governo intenda dare seguito all'ordine del giorno accolto il 13 dicembre scorso che impegnava l'esecutivo "a valutare l'opportunità di adottare ogni iniziativa, anche normativa nel prossimo provvedimento utile, finalizzata a gestire fiscalmente i territori del 1° e 2° cratere 2009 e anni successivi (2016 e 2017) per un periodo non inferiore a 20 anni alla stessa stregua del Comune frontaliero di Livigno".

L'istanza è stata presentata da un gruppo di parlamentari e vede come primo firmatario il deputato abruzzese Antonio Martino, capogruppo di Forza Italia in commissione Tesoro e Finanze. Nel documento si pone l'accento su "situazioni di profondo disagio che riguardano i territori colpiti da eventi sismici negli anni passati come l'Abruzzo rispetto ai quali sarebbe opportuno intervenire al fine di favorire lo sviluppo economico e la ripresa produttiva".

“In sostanza, i territori saranno considerati porto franco con l’esenzione, totale o parziale, dell’Iva e delle accise in modo da attrarre grandi aziende ed investimenti in territori in cerca da tempo del rilancio dopo i terremoti - spiega Martino -. Basta con le chiacchiere, questa iniziativa è una delle pochissime soluzioni serie e concrete. Il governo mantenga gli impegni e agisca, c’è la possibilità di inserire la norma nel Def che si discuterà nei prossimi giorni, per dare un segnale chiaro, nel decennale del sisma dell’Aquila del 2009, a tanta gente che ha sofferto e ancora soffre molto, quindi è anche una buona occasione simbolica”.

Nel testo dell'interrogazione si citano i casi positivi dei terremoti del 2012, in particolare in Emilia Romagna, sottolineando “che in occasione della conversione in legge del decreto n.119 del 2018 recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria, è stato accolto l’ordine del giorno n. 9/01408/012 nell’ambito del quale si evidenziava che il provvedimento riguardava anche gli eventi sismici del 2012, essendo stata introdotta nel corso dell'esame presso il Senato una disposizione con cui si prevede che i finanziamenti agevolati in favore di imprese agricole ed agroindustriali, di cui ai provvedimenti dei presidenti delle regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, sono erogati dalle banche sul conto corrente bancario vincolato intestato al relativo beneficiario, in un'unica soluzione entro il 31 dicembre 2018, e posti in ammortamento a decorrere dalla data di erogazione degli stessi".

"Alla stessa data del 31 dicembre 2018, matura in capo al beneficiario del finanziamento il credito di imposta - fanno osservare i deputati nell'interrogazione - che è contestualmente ceduto alla banca finanziatrice e calcolato sommando alla sorte capitale gli interessi dovuti, nonché le spese una tantum strettamente necessarie alla gestione del medesimo finanziamento".

"Le somme depositate sui conti correnti bancari vincolati di cui alla disposizione in esame sono utilizzabili sulla base degli stati di avanzamento lavori entro la data di scadenza indicata nei provvedimenti di cui al primo periodo e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2020", spiegano Martino e gli altri deputati azzurri firmatari: Giacomoni, Bignami, Baratto, Benigni, Cattaneo e Angelucci.

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - All’inizio della prossima settimana inizieranno i lavori del settore Ambiente del Comune di Avezzano, sugli alberi della Pineta, in località Tre Conche. Gli stessi lavori risalgono ormai a 10 anni fa, quando il Comune tagliò circa 1400 alberi.

“L’intervento, nel rispetto dei dettami selvicolturali specifici del pino nero - Pinus nigra Arnold -”, spiega il dottore forestale Marco Fattoretti, che ha stilato la relazione che attesta lo stato di salute delle piante, “è finalizzato alla messa in sicurezza della Pineta, destinata principalmente a fini socio-sportivo-ricreativi, realizzata circa cento fa, dai prigionieri dell’esercito austro-ungarico detenuti nel campo di concentramento insediato nell’area nord di Avezzano”.

“L’intervento consisterà sia nell’eliminazione di circa 100 piante secche ancora in piedi, che mettono in pericolo la sicurezza dei fruitori dell’area, sia in un diradamento selettivo del soprassuolo, finalizzato a creare situazioni ambientali ottimali per garantire la vita e la stabilità degli alberi - commenta l’assessore all’Ambiente, Crescenzo Presutti - il diradamento seguirà le indicazioni tecniche impartite tramite martellata realizzata dal dottore forestale Fattoretti, iscritto all’ordine provinciale”. Tutta l’operazione, che durerà una decina di giorni, prevede il taglio di circa un migliaio di alberi.

Finalità del progetto è anche quella di individuare e creare aree all’interno della Pineta dove possa essere possibile la piantumazione o la nascita spontanea di specie arboree o arbustive autoctone, al fine di aumentare la diversità specifica e quindi aumentare la resilienza nei confronti di insidie biotiche (parassiti) e abiotiche (vento, incendi). I lavori sulla Pineta devono essere progressivi e costanti negli anni. Si conta già che tra dieci anni sarà necessario un nuovo intervento su circa 800/900 alberi.

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us