Stampa questa pagina
Martedì, 10 Settembre 2019 15:57

Consiglio comunale: via libera cambi destinazione d’uso e alienazione, approvato ordine del giorno su riduzione consumo plastica

L'AQUILA - Il Consiglio comunale dell’Aquila, riunitosi stamani, ha dato parere favorevole al mutamento di destinazione d’uso e alienazione per alcuni terreni di natura demaniale nella frazione di Preturo. Le tre delibere relative sono state votate dopo le interrogazioni discusse in aula sullo “Stato di attuazione e risultati del progetto sperimentale delle Delegazioni Amiche” (firmatari Elia Serpetti e Antonio Nardantonio, Il Passo Possibile) e sulla “Ricostruzione privata nella frazione di Arischia” (Serpetto).

E’ stata ritirata la proposta di delibera riguardante il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio.

L’Assemblea ha poi approvato all’unanimità un ordine del giorno presentato da Francesco De Santis (Lega) per l’abbattimento del consumo della plastica all’interno degli uffici comunali. Nel documento, vengono indicate campagne di sensibilizzazione tra dipendenti e amministratori, l’installazione di dispenser negli uffici con il coinvolgimento della Gran Sasso Acqua e la possibilità di limitare la vendita all’interno delle strutture pubbliche di bibite e bevande in contenitori di plastica usa e getta. L’ordine del giorno impegna inoltre il sindaco e la Giunta a promuovere una campagna di sensibilizzazione sull’argomento nelle scuole e in città. E’ stato ritirato l’ordine del giorno sull’inserimento di un intervento nel Piano triennale delle opere pubbliche (Serpetti).

Il Consiglio comunale si è sciolto intorno alle ore 13 per mancanza del numero legale. Al momento della votazione sulla mozione di Carla Cimoroni (capogruppo “L’Aquila chiama chi ama L’Aquila”) riguardante la “Disciplina degli orari di funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro”, erano presenti in aula 13 consiglieri, un numero insufficiente per garantire il numero legale, in quanto quella odierna era seduta di prima convocazione.

Letto 64 volte
Find us on Facebook
Follow Us