http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Mercoledì, 31 Luglio 2019 17:05

Romano e Serpetti (Il Passo Possibile) su ritiro delibera ricostruzione centri storici e frazioni

L'AQUILA - "Avevamo disegnato gli scenari prodotti dalla sospensiva del Tar alla delibera di modifica alle norme del Prg sulla ricostruzione dei centri storici delle frazioni: ritardi epocali, tecnici e cittadini soggetti a penalizzazioni o peggio a commissariamenti degli aggregati. Abbiamo talmente tanto aperto gli occhi all’assessore Ferella da fargli confezionare in pochi giorni l’annullamento in autotutela della variante originaria alle Norme Tecniche Attuative. Una conclusione ancora più pasticciata di quella che si era pensata con la delibera di Consiglio comunale n. 21 dell’aprile scorso". Così in una nota Paolo Romano ed Elia Serpetti, consiglieri comunali aquilani de Il Passo Possibile.

"La politica di un buon amministratore - spiegano - deve vertere verso un uso corretto della procedura amministrativa, mai rispettata negli ultimi due anni. Una delibera di variante, come quella riguardante la delibera di Consiglio 109 del 2016, che aveva concluso l’iter e che, per essere annullata, aveva dunque bisogno di una nuova variante. Di più: secondo la legge e non secondo l’opposizione, l’annullamento di un atto in autotutela può avvenire entro e non oltre 18 mesi, a meno di presupposti tecnici circostanziati dalle leggi nazionali, ma questo non è il caso. Inoltre il ritiro non comporterebbe necessariamente il decadimento della pronuncia del Tar poiché sussiste anche nel ritiro stesso l’elemento fondante della correttezza procedurale che infatti potrebbe portare ad un nuovo ricorso al Tar, se non addirittura la decisione dello stesso Giudice Amministrativo a dover andare avanti nel giudizio di merito".

"Ma - si chiedono Romano e Serpetti - quali saranno i nuovi effetti di questo ritiro in autotutela? Nuovi ricorsi a parte, si prospetta uno scenario ancora più devastante poiché interesserà lo sviluppo della città. Infatti la possibilità di accedere a cambi di destinazioni d’uso per i locali dei centri storici è al momento decaduta, in attesa di nuova variante, quando essa verrà e se mai verrà. Durante i circa 12/18 mesi che passeranno per l’espletamento della procedura di variante, i cittadini che hanno avuto accesso al bando Fare Centro e quelli che legittimamente aspiravano alla possibilità di un cambio di destinazione d’uso dei propri locali per dare vita al centro commerciale diffuso nei centri storici, saranno drammaticamente al palo, con i fondi del bando in via di esaurimento. Nel frattempo l’iter amministrativo dei nuovi centri commerciali nella periferia ovest andrà avanti, mettendo fuori gioca l’attrattiva della città che stava riprendendosi seppur mancante di decisioni strutturali di lunga vita come i parcheggi o la pedonalizzazione della parte centrale".

"Tutto questo - termina la nota - nel nome della ripicca personale, prima nei riguardi della vecchia amministrazione, poi della Soprintendenza, poi del Tar. Un vero capolavoro, assessore Ferella".

 
Letto 168 volte

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo