http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Martedì, 13 Agosto 2013 18:26

Rifiuti: Abruzzo, soldi a pioggia per la raccolta differenziata.

PESCARA: - Dal Movimento 5 Stelle Abruzzo riceviamo e pubblichiamo. La Regione Abruzzo lascia per anni inutilizzati i fondi Fas per i rifiuti. Poi si sveglia in piena estate e pubblica bandi insensati ed inefficaci, quando la Pubblica Amministrazione è alle prese con i turni feriali dei dipendenti. Inevitabile arriva al nostro naso puzza di bruciato.
Uno dei bandi, pubblicati il 19 luglio, scade il 17 settembre. In poco più di un mese, ed in pieno agosto, comuni e consorzi dovrebbero mettere in piedi progetti per la raccolta differenziata la cui elaborazione richiederebbe competenze specifiche ed appositi investimenti. Non si capisce poi, dal momento che i progetti vanno cofinanziati al 30% dai comuni, come questi, nello stesso arco di tempo, possano reperire le risorse economiche necessarie. Sembra evidente che si miri a finanziare soggetti predeterminati, già da tempo pronti a rispondere utilmente al bando.
Quello per la diffusione dei servizi di raccolta differenziata prevede un contributo base per ogni comune: più il numero degli abitanti cresce più diminuisce il contributo (es. fascia demografica 500 ab. contributo euro 6.000,00 / fascia demografica 35.000-50.000 ab. contributo euro 220.000). Gli effetti perversi di tale sistema sono duplici: da una parte vengono penalizzati i comuni più grandi, quelli che contribuiscono in maniera determinante ad incrementare la produzione totale dei rifiuti; dall’altra né i comuni piccoli né quelli grandi avranno risorse sufficienti per avviare un serio sistema di raccolta differenziata. I 200.000 euro di contributo che il comune di Lanciano potrebbe ricevere, basterebbero appena per comprare i mastelli (dichiarazione odierna dell’assessore Tascione)! E’ previsto poi un finanziamento aggiuntivo premiale per chi, tra l’altro, si pone come obiettivo il raggiungimento degli obiettivi minimi di raccolta differenziata previsti dalle norme. Ciò significa che il contributo base spetta anche ai comuni che non prevedono tali obiettivi. Eccezionale veramente! Il M5S chiede che questo Bando venga immediatamente ritirato e riformulato in maniera mirata ad individuare e finanziare adeguatamente le situazioni di maggiore criticità in relazione alla maggiore quantità di rifiuti prodotti e all’attuale inammissibile, già denunciata, mobilità degli stessi. L’attuale Bando prescrive infine che “i contributi regionali…dovranno concorrere a ridurre le tariffe applicate agli utenti”. Poiché la Regione sa bene che nemmeno i comuni virtuosi sono in grado di ridurre le tariffe per via, ad esempio, dei costi di smaltimento del pattume organico, il M5S torna a chiedere una immediata e complessiva rimodulazione dei Fondi Fas favorendo investimenti per impianti a valle della raccolta differenziata: le tariffe si possono ridurre ed il sistema diventa efficiente solo se si mette in piedi un sistema serio di trattamento, riciclo e commercializzazione della materie prime seconde. Non fare ciò significa privilegiare il privato e l’afflusso di rifiuti indifferenziati negli impianti di TMB, peraltro già ora sottoutilizzati e quindi economicamente improduttivi. Quanto alla campagna informativa regionale per Euro 250.000,00, non si riesce a vederne l’utilità visto che i comuni, nei progetti per la differenziata, possono inserire costi per l’informazione nella misura del 15% (!) dei costi per impianti. Anche in questo caso, sembra che la Regione Abruzzo debba fare l’ennesimo regalo a qualche amico degli amici legato ai carrozzoni della cosiddetta “comunicazione”…
Ma non si può cambiare direzione se, insieme alla volontà politica, non cambiano i dirigenti che da anni sono i veri responsabili della gestione dissennata dei rifiuti in Abruzzo ed ancora continuano a, letteralmente, dettare legge. Il M5S chiede al Presidente Chiodi di fare davvero pulizia cominciando dalle stanze dei suoi Dirigenti, buoni per tutte le stagioni ma pessimi per l’interesse pubblico.

Letto 708 volte

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo