http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - L’evento di chiusura del cartellone 2019 de I Cantieri dell’Immaginario è affidato a Goran Bregovic e alla sua Wedding & Funeral Band, promosso dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”. L’appuntamento è per giovedì 1 agosto presso l’Emiciclo alla Villa Comunale del capoluogo abruzzese, con inizio alle ore 21,30.

Goran Bregovic compositore, musicista tradizionale o rock star, non ha dovuto scegliere: ha combinato tutto per inventare una musica che è allo stesso tempo universale e assolutamente sua.

Bregovic porta in sé il mix culturale che prova a raccontare nel nuovo album. «Io sono di Sarajevo, sono nato su una frontiera: l’unica dove si incontravano ortodossi, cattolici, ebrei e musulmani. Mio papà è cattolico, mia mamma è ortodossa, mia moglie è musulmana. E mi sento anche un po’ gitano, forse perché per mio padre, colonnello dell’esercito, era inaccettabile che facessi il musicista, un mestiere “da gitano”, come diceva lui».  Pochi musicisti sono riusciti a sviluppare un’arte così varia, che combina insieme grande varietà di stili e tecniche senza perdere la propria identità. Un’opera di Bregovic può essere riconosciuta al primissimo ascolto e sembra sempre diretta al mondo intero, senza distinzione di razza, sesso, età e religione.

Goran Bregovic chitarra, sintetizzatore, voce è sul palco con la sua band formata da Muharem Redžepi Goc (Grancassa tradizionale) e voce, Bokan Stankovic e Dragic Velickovic trombe, Stojan Dimov sax e clarinetto, Aleksandar Rajkovic e Milos Mihajlovic tromboni e le voci bulgare Ludmila Radkova Trajkova e Daniela Radkova Aleksandrova.

Il concerto in tour presenta gran parte dell’ultimo album “Three Letters from Sarajevo”, ma anche i grandi successi e le indimenticabili colonne sonore che lo hanno reso celebre.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Mercoledì, 31 Luglio 2019 10:21

Meteo, che tempo fa oggi a L'Aquila e dintorni

L'AQUILA - di Elio Ursini - In mattinata cielo per lo più sereno. Nel pomeriggio possibilità di qualche nube innocua.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 32 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata cielo per lo più sereno. Nel pomeriggio momentanei addensamenti nuvolosi con rischio di qualche locale rovescio.
VENTI: Moderati prevalentemente da Nord-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 22 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata cielo per lo più sereno. Nel pomeriggio momentanei addensamenti nuvolosi con rischio di qualche locale rovescio.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 28 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Strano Film Festival, il primo festival internazionale di cortometraggi dedicati alla terra, torna a Capestrano dal 22 al 25 agosto. Quest’anno il motto sarà: “il futuro è la terra”.

Per questo, il direttore artistico della manifestazione, Gianluca Fratantonio, che organizza l’evento con Simonetta Puglielli e Elizabeth Tomasetti (Associazione culturale Maks), ha pensato di avviare un dibattito sulle nuove idee in atto per uno sviluppo futuro della terra, tra agricoltura, ambiente e migrazione.

"Partiamo da queste domande” spiega Fratantonio: “come saranno i nuovi centri delle aree rurali? Come garantiamo ai custodi delle nostre preziosissime terre una buona qualità della vita in futuro? Come possiamo fare una rivoluzione che non sia industriale o tecnologica cioè legata al mezzo ma una rivoluzione d’idee che produca nuovi principi?”.

Con lo studio Punto Research I Visualization di Parigi, è stata realizzata una grande “tavola rotonda” che sarà posizionata di fronte al castello Piccolomini di Capestrano. “Questo tavolo sarà il luogo d’incontro dove liberare l’immaginazione sul tema del futuro. Un contenitore interattivo e partecipato che raccoglierà progetti, utopie e sperimentazioni passate e presenti. Comodamente seduti sarà possibile bere e mangiare ma anche consultare documenti, video e immagini”.

Ogni sera, dal 22 al 25 agosto alle 19, due convitati racconteranno le loro esperienze il cui obiettivo è l’elaborazione di nuovi modelli di vita per un futuro diverso e sicuramente migliore.

Giovedì 22 agosto, siederanno al tavolo l’architetto Andrea Rosicarelli e la sociologa Katya Panova che proporranno come soggetto il ruolo dell’urbanesimo e delle tecnologie digitali nella creazione di un’utopia moderna. Tantissime sono state le sperimentazioni legate alla creazione di “Città Ideali”, Sforzinda (Milano), Pienza (Si), Arcosanti in Arizona, luoghi dove accogliere un’umanità capace di vivere esprimendo il proprio pieno potenziale; città adattate a un modello di società alternativo a quello esistente. La tecnologia moderna sarà in grado di trasformare l'utopia in realtà? Katya Panova, che nei giorni del Festival farà da guida all’esperienza di realtà virtuale alla Chiesa di San Pietro ad Auditorium, introdurrà il pubblico a questa tecnologia ponendo una domanda a cui siamo invitati a riflettere: possono una macchina per l’empatia come la realtà virtuale e altre tecnologie digitali rendere l’uomo più umano?

Venerdì 23 agosto, invece, l’appuntamento è con Marco di Renzo e il professor Franco Marinangeli che proporrà un tema molto attuale: e-health (la telemedicina) e le nuove tecnologie a servizio della salute. Il modello sanitario italiano, sebbene virtuoso in termini di risultati, è in crisi di sostenibilità. L’introduzione di nuove tecnologie può modificare enormemente la situazione, rendendo il sistema molto più efficiente, sostenibile, rispettoso dell’ambiente e capace di evitare lo spopolamento delle aree geografiche più disagiate. L’agronomo Marco di Renzo introdurrà invece alla permacultura, uno strumento per progettare, gestire, sviluppare e migliorare tutte le azioni che gli individui, i luoghi e le comunità mettono in atto per creare un futuro più sostenibile. La permacultura invita a condividere ciò che abbiamo: consapevolezza, energia, tempo, competenze e raccolti.

Sabato 24 agosto, Valentina Zagaria, Emily Sarsam e Benjamin Perrot aiuteranno il pubblico a conoscere la vitalissima Tunisia post-rivoluzione 2011. Suggeriranno di pensare alle migrazioni come riconfigurazioni di desideri, speranze e potenzialità capaci di portare a futuri migliori, per chi resta e per chi parte. Racconteranno le loro esperienze: l'antropologa Valentina Zagaria nella città di Zarzis, al confine con la Libia, Benjamin Perrot nel quartiere popolare di Tunisi El Warcha dove ha creato un atelier di design collaborativo con i ragazzi, Emily Sarsam nella Medina di Tunisi dove lavora come programmatrice al Goethe Institut e redattrice del “Giornale della Medina”, un giornale che dà voce agli abitanti, agli artigiani e ai commercianti.

Domenica 25 agosto, infine, ospiti della tavola saranno Beatrice Rosa, Elisabetta Consonni e Diego Bianchi.

Beatrice Rosa, laureata in economia, ha vissuto per tanti anni in America Latina. In Nicaragua, diventa socia di una fabbrica di cioccolato che produce direttamente dalle fave di cacao provenienti da cooperative di produttori locali. Racconterà le differenze tra una produzione consapevole che rispetta l’identità e la cultura di chi lo produce e una che invece risponde alle rigide regole del mercato senza differenze qualitative e con effetti speculativi. Elisabetta Consonni e Diego Bianchi presenteranno “l’utopia che non abbiamo ancora pensato”: durante i giorni del festival la coreografa-astronauta Elisabetta Consonni e l’artista Diego Bianchi saranno in missione, quella di esplorare un territorio straniero. Sul cammino, vestita come un astronauta Elisabetta raccoglierà informazioni su come gli abitanti della Valle del Tirino vivono e immaginano il loro futuro. La tavola rotonda sarà la sede di una grande chiacchierata dove si combineranno tutti i dati e le testimonianze donate dagli abitanti della Valle, in merito al futuro, per creare collettivamente un’utopia prodotta dal festival, un’utopia che non abbiamo ancora pensato.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Avrà inizio venerdì 2 agosto, nel bellissimo sito archeologico di Alba Fucens, la rassegna curata e promossa dall’Istituto Cinematografico dell’Aquila in collaborazione con l’Associazione culturale Harmonia Novissima. L’iniziativa si inserisce in un programma più ampio che prevede opera lirica, grandi eventi musicali e teatrali ed appunto una sezione cinematografica. L’evento estivo denominato Festival’Alba, giunto quest’anno alla sua terza edizione vede la presenza del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo.

Cinque appuntamenti cinematografici dunque fino a giovedì 8 agosto per i tanti appassionati che seguiranno anche quest’anno le proposte culturali: per grandi e piccini capolavori senza tempo del cinema d’animazione come Fantasia (Usa, 1940) e La spada nella roccia (Usa, 1963); il celeberrimo lungometraggio storico Il Gladiatore di Ridley Scott (Usa, Regno Unito, 2000) e negli ultimi due appuntamenti un omaggio ad un grande regista e sceneggiatore, Joseph Alfred Hitchcock, considerato una personalità di riferimento nella storia del cinema internazionale. Due suoi capolavori saranno proposti: La finestra sul cortile (Usa, 1954) e Intrigo Internazionale (Usa, 1959).

Tutte le pellicole in calendario sono conservate negli archivi della Cineteca dell’Aquila “Maria Pia Casilio”.

Ingresso libero.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - I tutori volontari sono privati cittadini disponibili a esercitare la rappresentanza legale di un minorenne straniero arrivato in Italia senza adulti di riferimento. Si applicano le norme della legge 7 aprile 2017, n. 47 “Disposizioni in materia di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati” e successive integrazioni e modifiche. Il tutore volontario assume la tutela di un minore straniero non accompagnato (MSNA) o di più ‘minori’, nel numero massimo di tre.

Il tutore volontario, nel superiore interesse del minore:

  • assicura che sia garantito alla persona di minore età l’accesso ai diritti senza alcuna discriminazione;

  • promuove il benessere psicofisico della persona di minore età;

  • vigila sui percorsi di educazione e integrazione, tenendo conto delle sue capacità, inclinazioni naturali e aspirazioni;

  • vigila sulle condizioni di accoglienza, sicurezza e protezione;

  • amministra l’eventuale patrimonio della persona di minore età.

Per candidarsi a divenire tutore volontario bisogna:

  • aver compiuto 25 anni, avere un’adeguata e comprovata conoscenza della lingua italiana;

  • godere dei diritti civili e politici;

  • non aver riportato condanne o avere in corso procedimenti penali.

Per iniziare il percorso per divenire tutore volontario è necessario svolgere il corso di formazione (24/30 ore) organizzato in Abruzzo, dalla Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza con il supporto dell’Ufficio di Supporto all’Asilo (EASO), per poi confermare la propria disponibilità a essere nominati tutori volontari dal tribunale per i minorenni. Dopo aver seguito il corso di formazione e aver confermato la propria disponibilità, gli aspiranti tutori volontari saranno inseriti nell’elenco istituito presso il tribunale per i minorenni della regione di residenza o domicilio. Sarà il giudice a decidere di nominare il tutore volontario traendolo da tale elenco.

 

Inviando la candidatura entro il prossimo 10 di agosto si potrà prendere parte al corso di formazione che verrà organizzato inAbruzzo dal 20 al 22 settembre 2019. Il corso sarà aperto ad un massimo di 50 partecipanti. La partecipazione al corso sarà determinata in base all’ordine di arrivo delle domande. Il modulo di domanda è scaricabile dal sito www.garanteinfanzia.org

 

I tutori volontari oggi vengono supportati dal progetto di monitoraggio della tutela volontaria per i minori stranieri non accompagnati che l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia) è chiamata a svolgere dalla legge 47/2017. L’iniziativa è finanziata con le risorse europee del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI), gestito dal Ministero dell’interno. L’iniziativa punta ad assicurare capillarmente sul territorio nazionale diritti e opportunità nelle fasi di accoglienza e integrazione ai minori stranieri non accompagnati presenti in Italia valorizzando l’operato dei tutori.

 

Pubblicato in Varie
Mercoledì, 31 Luglio 2019 09:42

Lo spettacolo "Ricordhair" in Piazza Duomo

L'AQUILA - Lunedì 5 agosto alle 21.00 in Piazza Duomo va in scena "Ricordhair, tra le pieghe del tempo" il nuovo spettacolo teatrale con musica dal vivo, che nasce dalla collaborazione di alcune realtà culturali e professionali del territorio. 

Il racconto di un uomo aquilano che da ragazzo decide di partire per Roma per trovare la sua strada. 

"Era il 1953 quando salii sul treno alla stazione dell'Aquila con la mia valigia di cartone, un cesto pieno di sapori nostrani e 10.000 lire che mia madre mi diede da parte di mio padre"...

Un viaggio nel tempo e nei ricordi, insieme a personaggi ed eventi accaduti nel mondo dal '53 fino ai giorni nostri.

 

L'associazione culturale di Chiara Masciovecchio e Diego Fiordigigli, realizza e produce questo nuovo evento. La scuola aquilana Dance Academy di Assunta Mariani si occuperà delle coreografie; la scuola di teatro di Avezzano Teatranti tra tanti di Alessandro Martorelli, per la regia e la drammaturgia; la scuola Estetica Academy, si occuperà dei trucchi degli attori e per la colonna sonora dal vivo, gli artisti locali Simone Cocciglia alla voce, Luca Biasini alla chitarra, Valerio Scarsella al basso e Daniele Ciocca alla batteria saranno gli esecutori.

Uno spettacolo entusiasmante, durante il quale si riderà e ci si commuoverà, dove i ricordi prenderanno il sopravvento e il presente avrà un altro aspetto.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Il Nuovo Basket Aquilano, dopo il colpo di mercato e l’ingaggio dell’ ala forte statunitense con passaporto inglese Shawn Shelton, inizia la presentazione dei propri atleti provenienti dal Settore Giovanile e Minibasket che costituiscono lo zoccolo duro di un roster come sempre giovanissimo che è pronto a dare battaglia nel prossimo Campionato di Serie C Silver.

Una società, quella del PalaAngeli, che negli anni è diventata un riferimento per la formazione cestistica giovanile non solo abruzzese, con tantissimi Titoli Regionali e la partecipazione a due Finali Nazionali di Categoria e ben 10 Finali Nazionali Join The Game 3contro3.

I primi riflettori sono per Giulio Antonini, play-guardia classe 1997, che incarna davvero le caratteristiche di orgoglio e tecnica del club e che nelle ultime 4 stagioni è andato sempre in doppia cifra di punti, nonostante la sua giovane età.

Antonini, che ha al suo attivo anche una presenza nel campionato di serie A2 con la maglia del Roseto Sharks nella stagione 2013/2014, ha chiuso lo scorso campionato a circa 12 punti di media e vanta un high di 33 nel Campionato di Serie C Silver.

Nei prossimi giorni seguiranno le presentazioni di altri importanti tasselli aquilani del roster, prima di quelle di altri tre nuovi innesti tra cui un secondo comunitario che, insieme a diversi giovanissimi del Settore Giovanile i quali inizieranno la preparazione atletica con la prima squadra, daranno vita ad un team ambizioso guidato quest’anno dal coach uruguaiano Marcelo Zubiran.

Pubblicato in Sport
L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata nubi sparse. Durante la notte cielo limpido. Domani cielo per lo più sereno.
Venti moderati prevalentemente da Nord-Ovest.
Temperatura minima prevista 16 gradi, massima di domani 32 gradi.
Pubblicato in Varie

L’AQUILA - “Finalmente, a dieci anni dal terremoto che ha colpito l’Aquila e l’Abruzzo e a tre anni da quello di Amatrice, è stata incardinata nell’iter di approvazione alla Camera la proposta di legge a mia prima firma per gli indennizzi alle famiglie delle vittime. Da gennaio attendevamo questa notizia positiva. Oggi in commissione mi sono emozionata e ho trasferito a tutti questa mia emozione. Dopo il positivo e giusto avvio delle procedure di risarcimento per le famiglie della tragedia di Rigopiano, era intollerabile che al Parlamento venisse impedita la discussione di una proposta per un equo risarcimento a favore delle famiglie delle vittime dei terremoti nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Parliamo di un testo che prevede un riconoscimento economico a persone la cui esistenza è stata cambiata per sempre, con la perdita dei propri cari, degli affetti, e molto spesso anche di una casa costruita o acquistata con la fatica e i risparmi di una vita intera. Prevede inoltre il collocamento obbligatorio per quei familiari delle vittime rimasti soli e in difficoltà, con problemi di lavoro. Mi rivolgo a tutti i Gruppi della Camera, anche a nome dei deputati Dem: ora approviamola presto, con un voto unanime e bipartisan. Sarebbe la migliore risposta delle istituzioni a dei cittadini la cui esistenza è stata completamente stravolta”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera, esprime la soddisfazione di tutte le deputate e i deputati Dem per l’incardinamento della proposta di legge che porta il suo nome per gli indennizzi alle famiglie delle vittime dei terremoti.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA  - “Con la variazione delle Norme Tecniche di Attuazione avevamo cercato di dare una Ricostruzione Sicura alle frazioni ed una prospettiva di rilancio ai nostri  Centri Storici.

La Soprintendenza, contraria al provvedimento dell'Amministrazione, ha richiesto al TAR una sospensiva che è stata accolta. Se la Soprintendenza ed alcune Associazioni immaginano di poter scendere a compromessi sulla ricostruzione in sicurezza a scapito dei cittadini, probabilmente non hanno imparato nulla.”

E’ la dichiarazione dell’Assessore alle Politiche urbanistiche, Edilizia e Pianificazione Daniele Ferella che prosegue: “Per risolvere la questione, ieri in Giunta abbiamo autorizzato il ritiro del provvedimento che speriamo di poter riportare in Consiglio comunale il prima possibile e senza polemica politica da parte delle Istituzioni non competenti.”

Ferella, comunque,  dice che e porte del suo Assessorato restano aperte per intavolare ogni ragionamento di buonsenso.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us