http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Maggio 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - "Passata la festa, gabbato lo Santo, è forse il proverbio che di più si addice alla vicenda legata al Punto nascita di Sulmona. L’autoproclamato Governo del 'cambiamento' a trazione grillo-leghista - spiega il capogruppo del Pd Silvio Paolucci - chiede alla Regione di comunicare la data di disattivazione del reparto di neonatologia dell’ospedale SS. Annunziata. Durante la campagna elettorale si sono viste tante passerelle e selfie: dalla Ministro Grillo al vicepremier Salvini passando per la Meloni, tutti hanno promesso per fini elettorali che sarebbe stato rivisto il Decreto Ministeriale numero 70/2015 e la questione dell’accordo del 2010, con il numero limite dei 500 parti. Era lecito aspettarsi un cambio di posizione dei Ministeri ai Tavoli di marzo e aprile 2019 per quanto riguarda il reparto di ostetricia di Sulmona".

"Invece era tutto un bluff elettorale - incalza Paolucci -  una trovata utile a prendere per i fondelli i cittadini. Senza che allo stato la maggioranza in Regione abbia letto e compreso le carte stando alla dichiarazione avventata di qualche consigliere regionale del centrodestra. Alla maggioranza chiediamo di conoscere la nota 15/2019 dell’Assessorato alla Sanità circa la questione del punto nascita. A ridosso dei 100 giorni di 'Governo Marsilio lento' che rallenta l’Abruzzo, anche questo dossier è rimasto fermo sul tavolo investito dagli eventi. I consiglieri regionali e i Parlamentari eletti in Abruzzo, soprattutto quelli leghisti, chiedano al Ministro della Salute guidato dalla Grillo (M5S) di rivedere la propria posizione e di accogliere l’istanza formulata, e semmai di rafforzarla, dalla Giunta di centro-sinistra di derogare alla chiusura del Punto nascita in ragione delle complessità orografiche del territorio Peligno e dell’Alto Sangro".

"Il tempo delle chiacchiere è terminato - conclude l’esponente del Pd - ora, è il momento di agire e di rispettare gli impegni assunti dalle forze politiche che sostengono l’attuale maggioranza di Governo regionale".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “E' necessario che la Camera di commercio dell'Aquila, sulla formazione della nuova Camera di commercio del Gran Sasso d'Italia, delinei in maniera inequivocabile il percorso da fare, con atti formali, che evitino ogni errata interpretazione. Alla luce della delibera di giunta dell'ente camerale teramano, che ha optato per la sospensione della fusione, dall'Aquila non è arrivata alcuna decisione formale, né è stata presa una posizione ufficiale”.

E' quanto dichiara il direttore della Cna della provincia dell'Aquila, Agostino Del Re, che richiama “ad un atto di responsabilità. La Camera di commercio aquilana è deputata e delegata a rappresentare gli interessi dell'intero sistema economico-sociale e culturale del territorio. Un ruolo che, negli ultimi mesi, è venuto meno dando la sensazione di un immobilismo dell'ente e di una totale mancanza decisionale e di operatività sottolineata, a più riprese, da quasi tutte le associazioni di categoria.

E' trascorso troppo tempo”, evidenzia Del Re, “l'Ente Camerale Aquilano deve chiarire, in modo inequivocabile, la sua posizione in merito all'accorpamento con Teramo: far intervenire un soggetto terzo, in questo caso la Regione, con il rispetto dovuto, per decidere il futuro di due territori, non depone a favore della capacità decisionale e gestionale degli enti camerali. Chiediamo al presidente della Camera di commercio dell'Aquila, Lorenzo Santilli, e alla giunta tutta di assumere una posizione ufficiale, alla luce degli ultimi accadimenti, con un atto che faccia chiarezza sulla posizione dell'ente e che non dia adito a libere interpretazioni. Ben altro, rispetto a quella che emerge attualmente, deve essere la capacità di governare un ente pubblico, che non può limitarsi al solo espletamento dell'ordinaria funzione di rappresentanza. Chi governa deve assumersi le proprie responsabilità”.

Del Re ricorda come dall'ultimo incontro, a Teramo, con tutte le associazioni di categoria, non è emersa una contrapposizione netta alla fusione, e la Camera di commercio dell'Aquila, contribuisca all'allungamento dell'iter senza arrivare ad una conclusione, sancita con atti formali.

Il percorso di fusione, avviato nel 2016, ben tre anni fa”, sottolinea Del Re, “si è arenato per gli elementi di perplessità venuti fuori pian piano. Oggi siamo in un limbo che non giova alle associazioni di categoria, né agli imprenditori, in cui la Camera di commercio dell'Aquila, non deve deludere le aspettative a cui l'ente è preposto”.

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - Il progetto vincitore del concorso “La Casa dello Studente tra memoria e futuro”, promosso dall’Università degli Studi dell’Aquila, in collaborazione con la presidenza del consiglio del Comune dell’Aquila, i comitati e le associazioni dei familiari delle vittime del sisma, verrà presentato presso l'aula consiliare “Tullio De Rubeis”, in via Francesco Filomusi Guelfi, a Villa Gioia, venerdì 31 maggio alle ore 10.

Il concorso, riguardante la riqualificazione e la valorizzazione dell’area in precedenza occupata dall’edificio sede della casa dello studente, mirava a riconfigurare il sito come luogo di commemorazione, ricordo e di scambio sociale e culturale, non finalizzato ad una memoria sterile quanto invece di rinascita.

Dal concorso è risultato vincitore il progetto “La Duttilità è nella Memoria” redatto dagli studenti di Ingegneria Edile‐Architettura dell’Aquila, Davide Massimo, Francesco Gabriele, Lorenzo Micarelli, Marco Paolucci, che saranno presenti all'iniziativa per illustrare il lavoro svolto.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "E’ una storia infinita che dura da 4 anni e che si perde nelle pastoie burocratiche della giustizia italiana, con il relativo fascicolo che, come un pacco postale, dal tribunale dell’Aquila va a Piacenza per competenza e poi per decisione della Cassazione viene rispedito a L’Aquila, da dove riparte dalla fase preliminare". Così Lelio De Santis, capogruppo Italia dei Valori al consiglio comunale dell'Aquila.

"A seguito del crollo dei balconi del progetto Case di Cese di Preturo avvenuto nel 2014 - ricorda -, furono indagate 19 persone fra tecnici, direttore dei lavori, collaudatori e ditta fornitrice dei materiali per gravi reati, come truffa e frode in pubbliche forniture per 18 milioni.

Da allora, è iniziata il percorso giudiziario che si è impantanato nella palude della giustizia italiana, fra competenze ed attribuzioni, fra ricorsi e controricorsi, con il rischio reale che tutto finirà in una bolla di sapone, in una prescrizione dei reati e forse senza che mai si conosceranno i nomi dei colpevoli.

La città dell’Aquila, che dopo 10 anni mostra ancora le sue ferite, ha diritto di conoscere la verità sulla vicenda della realizzazione del Progetto Case, che è stata una buona risposta alle esigenze abitative degli aquilani nell’emergenza, ma che ha rappresentato anche una brutta pagina per ciò che è accaduto in seguito".

"Quella vicenda - prosegue De Santis - ha suscitato la reazione dell’opinione pubblica nazionale, è stata oggetto di interrogazioni parlamentari, ha visto la costituzione di una specifica commissione parlamentare per fare chiarezza, ha indignato soprattutto gli aquilani che hanno subito morti ed hanno sofferto il dramma del terremoto".

"Quella vicenda, pertanto, nei suoi aspetti negativi ed oscuri deve essere chiarita nelle aule di giustizia non per desiderio di vendetta, ma semplicemente per un dovere civico e per rispetto della comunità aquilana, che chiede giustizia e verità", termina il consigliere IdV.

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Anche quest’anno l’Associazione AbruzzoLab conferirà un riconoscimento a persone che nella propria vita hanno dimostrato di saper coniugare il loro talento con una costante attenzione nei confronti della propria comunità: l’anno scorso ad esser premiati furono Erri De Luca e Don Gigi Giovannoni, persone speciali che si sono distinte nell’ambito del sociale. La formula di premiare qualcuno della nostra terra ed un personaggio noto a livello internazionale avrà quest’anno come tema centrale lo sport.

Il Premio Girolamo Soncino per l'anno 2019 verrà consegnato lunedì 3 giugno alle ore 19,00 presso il campo Umberto Rossi di Ortona. A riceverlo saranno Paolo Rossi, dirigente sportivo ed ex calciatore campione del mondo '82 e pallone d’oro nello stesso anno, e l’ortonese Paolo Nicolai, medaglia d’argento di beach volley alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016.

Per l’occasione sarà presente anche l’ortonese Consuelo Mangifesta, campionessa di pallavolo e telecronista sportiva. In caso di pioggia la premiazione si svolgerà presso il palazzetto dello sport di Ortona.

"Il premio - spiega Domenico Di Francescantonio, presidente di AbruzzoLab - è dedicato a Girolamo Soncino, uno degli stampatori più rinomati del XVI secolo, che tra la fine del 1517 e l’inizio del 1518 trasferì la sua attività da Pesaro ad Ortona. La nostra fu la seconda località abruzzese, dopo L’Aquila, ad ospitare una tipografia. A cinquecento anni di distanza, alla città di Ortona resta l'orgoglio di aver accolto nel proprio territorio un’importante attività che le ha dato il privilegio di essere parte di uno dei principali fenomeni di tradizione e innovazione della storia: la diffusione della stampa".

 

Pubblicato in Eventi

TORNIMPARTE - "Contrariamente a quanto segnalato sul sito di Strada dei Parchi, questa mattina, gli sfortunati utenti che hanno provato ad accedere in autostrada in direzione Roma hanno trovato la rampa chiusa. Nessuna comunicazione messa fuori dal casello. Nessun addetto a segnalare questo ulteriore disagio. Una volta entrati in autostrada hanno dovuto necessariamente recarsi a L'Aquila Ovest, uscire e rientrare in direzione Roma, aggiungendo al disagio (tempo e km in più) anche il pedaggio tra Tornimparte e L'Aquila". Lo denuncia in una nota il sindaco di Tornimparte, Giacomo Carnicelli.

"Abbiamo più volte sollecitato, inutilmente, Strada dei Parchi - aggiunge - a predisporre un’adeguata segnaletica già dalla zona di Sassa Scalo per avvertire gli utenti della chiusura della rampa di accesso in direzione Roma; ora a questa grave mancanza si aggiungono comunicazioni inefficaci o, peggio ancora, lesive dei diritti degli utenti. Una situazione francamente insopportabile".

 

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Un articolato appello è stato appena rivolto al Ministro per i beni e le attività culturali affinché valuti l’oppotunità di affidare al Polo Museale dell’Abruzzo - organo periferico già operante sul territorio - il settecentesco Palazzo Ardinghelli, ubicato in piazza Santa Maria Paganica a L’Aquila, per adibirlo, d’intesa con Segretariato Regionale MiBAC per l’Abruzzo e Soprintendenza per la città dell’Aquila, a sede espositiva delle oltre 300 opere d’arte moderna e contemporanea del Museo Nazionale d’Abruzzo (MuNDA) ora in prestito o chiuse in vari depositi per la persistente inagibilità del Castello Spagnolo dopo il terremoto del 2009.

L’appello è stato sottoscritto da intellettuali, artisti, operatori culturali e semplici cittadini dell’Aquila, nonché da eminenti critici e storici dell’arte, direttori e curatori museali, archeologi, accademici e docenti universitari di varie discipline, esponenti della società civile e del volontariato di altre città italiane che generosamente hanno risposto all’invito a sostenerlo, tutti animati dall’intento di favorire la rigenerazione urbana di uno dei più bei centri storici italiani. L’iniziativa é stata promossa dal professor Alessandro Monti, studioso di politiche culturali e gestioni museali, il quale ha richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica (Corriere della Sera, Il Manifesto, Emergenza Cultura, il Centro) sulle incongruenze della concessione a titolo gratuito di un bene comune come Palazzo Ardinghelli alla Fondazione Maxxi di Roma; disposta dal precedente Governo senza preventiva analisi costi-benefici sociali e culturali e condivisione della popolazione, per aprirvi un generico “Centro di Arti e creatività contemporanea”, a fronte di praticabili alternative più proficue per la piena rinascita della città (il dibattito che ne é seguito su quotidiani locali e social é raccolto in un “Media Dossier”).

L’appello, pertanto, chiede al Ministro Bonisoli di sospendere la concessione e destinare Palazzo Ardinghelli, uno dei pochi edifici statali ricostruiti nel centro storico, a spazio museale innovativo per salvaguardare la lunga e prestigiosa tradizione artistica aquilana e al tempo stesso le capacità creative e professionali presenti nel territorio, da aprire ai più ampi confronti nazionali e internazionali. L’obiettivo é quello di porre basi strutturali - più autoctone e meno effimere di quelle che potrebbe offrire l’esperienza di un ente privatistico di recente istituzione come la Fondazione Maxxi di Roma - al rilancio culturale ed economico del centro storico tuttora in gran parte spopolato.

L’apertura condivisa di un museo che espone e valorizza in modo sistematico un patrimonio da troppo tempo inaccessibile al pubblico potrebbe conferire a Palazzo Ardinghelli la veste di luogo simbolo di incontro e riaggregazione in grado di restituire al centro storico l’appeal necessario per invogliare i residenti tuttora sfollati a viverlo. Per questo l’appello contiene un primo programma di iniziative ricognitivo-espositive nel campo delle arti visive - curato dal critico Antonio Gasbarrini su proposta di alcune delle più significative associazioni culturali aquilane - da definire con il coinvolgimento della cittadinanza, l’apporto tecnico scientifico del Polo Museale e l’eventuale contributo della Fondazione Carispaq.

 

Pubblicato in Arte e Cultura
L'AQUILA - di Elio Ursini - In mattinata nubi alternate a schiarite con possibilità di qualche pioggia.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con piogge che potrebbero assumere anche carattere di rovescio.
In serata cielo poco nuvoloso.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 18 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata nubi alternate a schiarite con possibilità di qualche pioggia.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con piogge che potrebbero assumere anche carattere di rovescio.
In serata cielo poco nuvoloso.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 7 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata nubi alternate a schiarite con possibilità di qualche pioggia.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con piogge che potrebbero assumere anche carattere di rovescio.
In serata cielo poco nuvoloso.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 12 gradi.
 
PROTEZIONE CIVILE - BOLLETTINO CRITICITA' ABRUZZO:
-ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (ALLERTA GIALLA):
Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro, Marsica.
 
-ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI (ALLERTA GIALLA):
Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - La parrocchia "Santa Maria della Croce" a poggio di Roio, rinnova l'invito a tutta la popolazione dell'Aquila, a tutte le parrocchie, comunità religiose, piccoli e grandi, all'annuale appuntamento venerdì 31 maggio alle 16,00 alla via Mariana, in occasione della chiusura del mese di maggio, come omaggio alla regina della pace, Maria Santissima.

L’immagine di Maria, in cammino - commenta Don Osman Prada - emerge con evidenza nei Vangeli ed è continua fonte di ispirazione per la Chiesa. Maria cammina, esce di casa. Basti pensare ai viaggi avventurosi da Nazareth ad Ain Karim, a Betlemme, a Gerusalemme, in Egitto. Tutta la sua vita è un cammino, una peregrinazione della fede. Maria, si mette in cammino con noi: "Con la sua materna carità si prende cura dei fratelli del figlio suo ancora peregrinanti e posti in mezzo a pericoli e affanni, fino a che non siano condotti alla patria beata" (LG, n. 62).

Camminare con Maria è rivivere in noi il suo modo di essere e di servire; è scoprire nei suoi gesti e nelle sue scelte uno stile inedito che ci stupisce a tal punto da sollecitarci a guardare costantemente a lei per rendere “nuovo” il nostro vissuto, facendo nostri i suoi atteggiamenti.

All'arrivo al Santuario verrà presieduta la santa messa dall'arcivescovo dell'Aquila, Cardinale Giuseppe Petrocchi.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Domani, 30 maggio, si svolgerà all'Aquila, l'iniziativa della Fillea-CGIL: "ll lavoro edile nei cantieri dei crateri sismici e nella regione. Esigenza di legalità e proposte di legge per un settore trasparente e sicuro".

Un bilancio dell'attività del settore edile nel processo di ricostruzione, a dieci anni dal sisma del 6 aprile 2009. La richiesta di urgenti e necessarie modifiche normative, a livello regionale e nazionale, a favore della qualità e regolarità del lavoro nei cantieri, e per la gestione ottimale delle emergenze post-calamità. Sono solo alcuni degli argomenti che saranno affrontati.

Parteciperanno Alessandro Genovesi, segretario generale nazionale della Fillea Cgil, Guido Quintino Liris, assessore regionale Aree Interne e Cratere, Graziano Gorla, segretario nazionale Fillea Cgil-Dipartimento legalità; Carmine Ranieri, segretario generale Cgil Abruzzo e Molise, Silvio Amicucci, segretario regionale Fillea Cgil Abruzzo-Molise ed Emanuele Verrocchi, segretario provinciale Fillea Cgil L'Aquila,

Il primo appuntamento è alle ore 12 in piazza Duomo con l'assemblea e il pranzo con gli operai edili della ricostruzione del centro storico del capoluogo abruzzese. A seguire, dalle ore 15, la conferenza, nella sede della Cgil in via Saragat, nel nucleo industriale di Pile.

Il sindacato degli edili racconterà il settore in Abruzzo nei dieci anni dal sisma del 6 aprile 2009, e lancerà due proposte di legge proprio capitalizzando l'importante esperienza nei cantieri del terremoto abruzzese: una legge regionale sul calcolo della congruità di manodopera nelle costruzioni, già esistente in Umbria, e tesa a garantire un lavoro regolare e di qualità. Ed ancora una legge quadro nazionale per la prevenzione e la gestione delle emergenze post calamità, che ponga al centro anche l'urgenza di omogeneizzare l'azione legislativa in caso di eventi calamitosi.

Pubblicato in Eventi

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us