http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Dicembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - È stata riposizionata questa mattina, di fronte il portone dell’edificio che prima del sisma ospitava un istituto bancario nella parte alta di Piazza Duomo, la pietra d’inciampo. Ne danno notizia il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore alle Politiche urbanistiche, Luigi D’Eramo.  “La pietra era stata rimossa per consentire i lavori di recupero dell’edificio ed è la stessa ditta che ha curato il cantiere che si è preoccupata di ricollocarla nella sua sede originaria”, spiegano sindaco e assessore.

Pubblicato in Politica

TERAMO - Grande partecipazione stamattina alla cerimonia di premiazione della seconda edizione del Concorso di idee “Generiamo Rispetto”, che si è svolta presso la Sala polifunzionale della Provincia di Teramo.

Il concorso, organizzato dall’Azienda per il Diritto gli Studi Universitari di Teramo, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo – Ambito Territoriale di Teramo - e con il contributo organizzativo della Provincia di Teramo, ha inteso promuovere e stimolare alla riflessione sui temi offerti dall’articolo 3 della Costituzione Italiana, anche in base a quelle che sono le direttive del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca.

“Generiamo Rispetto” si è rivolto agli allievi delle scuole secondarie di primo grado della provincia di Teramo, attraverso la presentazione di un progetto da attuare nell’ambito dell’anno scolastico 2018/2019, per valorizzare i principi dell’uguaglianza formale e sostanziale contenuti nell’articolo costituzionale.

Il concorso di idee è ormai diventato un appuntamento annuale, vista la valenza dei temi trattati e la risposta positiva delle scuole del territorio.

Questi i vincitori:

1° classificato Istituto Comprensivo di Teramo “Savini – San Giuseppe – San Giorgio” con il progetto: “Non sei diverso, sei speciale” - premio euro 1000

2° classificato - Istituto Comprensivo Roseto 1 con il progetto: “Diversamente uguali” –  premio euro 600

3° classificato - Istituto Comprensivo Corropoli – Colonnella – Controguerra con il progetto: “Noi. Una sola famiglia umana insieme per la Costituzione” – premio 400 euro

La Cooperativa Blue Line, che gestisce le mense universitarie, ha messo a disposizione buoni per l’acquisto di materiale didattico.

Pubblicato in Eventi

L’AQUILA - Si è svolto questa mattina, nel Palazzo dell’Emiciclo all’Aquila, un incontro tra il Presidente del Co.Re.Com Abruzzo Filippo Lucci, i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Ispettorato territoriale Lazio-Abruzzo del Ministero dello Sviluppo Economico e alcuni amministratori locali, per discutere delle difficoltà nella ricezione del segnale televisivo Rai registrate in oltre 40 Comuni abruzzesi.

Il Co.Re.Com Abruzzo si è fatto carico delle istanze dei sindaci e ha organizzato questo appuntamento per fare il punto della situazione e coordinare le azioni da intraprendere per risolvere le problematiche e, al tempo stesso, offrire un supporto alle amministrazioni nella comunicazione rivolta ai cittadini.

Al termine dell’incontro, il Presidente Lucci ha voluto ringraziare per la presenza i rappresentanti del Mise e dell’Ispettorato territoriale, a conferma della proficua collaborazione istituzionale. “I cittadini  - ha spiegato Lucci – hanno il diritto di poter accedere al servizio pubblico e per questo mi auguro che la risposta della Rai sia celere e concreta, consapevoli degli ingenti investimenti che la Tv pubblica sta affrontando in vista dello switch-off del 2020. I problemi maggiori si registrano soprattutto nelle aree montane e nei piccoli Comuni dell’entroterra proprio dove il servizio pubblico riveste un ruolo ancora più rilevante. Ed è proprio per quelle popolazioni è necessario impegnarsi maggiormente e giungere a soluzioni tangibili e soprattutto in tempi ragionevoli. Il Co.Re.Com Abruzzo vigilerà costantemente affinché gli impegni presi vengano rispettati”. “Sono sorpreso però – conclude Lucci – che non tutte le amministrazioni comunali interessate abbiano risposto all’invito per l’incontro odierno”.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 20 Dicembre 2018 16:12

Spunta ipotesi Tari in bolletta

L'AQUILA - Pagare la Tari nella bolletta elettrica, come già avviene con il canone Rai. E' la proposta che la Lega ha inserito in un emendamento collegato alla legge di Bilancio, che ipotizza per i Comuni che si trovano in dissesto o predissesto di recuperare la Tari direttamente in bolletta. Una proposta finalizzata a contrastare l'evasione, che però non piace alle associazioni dei categoria, come Federconsumatori, che definisce l'idea "impensabile", soprattutto per le famiglie.

"Condividiamo la necessità di un contrasto all’evasione in relazione a tale imposta, ma la soluzione non è certo quella di aggravare la spesa bimestrale dei cittadini, che già a fatica arrivano a fine mese - denuncia Federconsumatori -. In questo modo, invece di pagare due volte l'anno (per un totale di 321,96 euro annui secondo le stime dell'Osservatorio Nazionale Federconsumatori, per una famiglia media di 3 persone) i cittadini pagherebbero circa 53,50 euro in più ogni bimestre, aggravando la spesa già elevata per la bolletta elettrica, su cui già pesano oneri di sistemi insostenibili e rincari elevati".
 

"Ci preoccupa, inoltre, la confusione avvenuta in occasione dell’introduzione del Canone Rai in bolletta, con errori, doppi addebiti e addebiti impropri - prosegue l'associazione -. Alla luce di quanto accaduto non osiamo immaginare cosa potrebbe accadere con una tassa che, tra l’altro, è di competenza comunale ed in passato è già stata interessata da errori (non dimentichiamo la questione della Tari sulle pertinenze per cui molti cittadini attendono ancora i rimborsi). Infine ci chiediamo con che criterio l’azienda venditrice di energia ripartisca tali introiti ai comuni e con quali costi". "Chiediamo al governo di non approvare tale emendamento - afferma Emilio Viafora, presidente di Federconsumatori - anzi, di predisporre al più presto una riforma equa degli oneri di sistema eliminando dalla bolletta elettrica inutili orpelli e componenti anacronistiche".

Ieri sulla proposta è intervenuto anche il sottosegretario all'Economia leghista, Massimo Garavaglia: ''A me piacerebbe, ma non so se riusciamo'' a mettere la Tari in bolletta, ''c'è qualche ritrosia''. (ADNKRONOS)

 

Pubblicato in Politica

ROMA – “Esprimo la mia viva indignazione per l'annuncio della prossima chiusura del Centro Sperimentale di Cinematografia dell'Aquila, una delle istituzioni culturali di maggior prestigio della Regione. Questo esito è ancor più incomprensibile alla luce della recente istituzione dell'Abruzzo Film Commission e rappresenta un'ulteriore prova della totale mancanza di visione strategica dell'amministrazione uscente, completamente disinteressata alla questione, come denunciato dal Direttore del Centro Marcello Foti. La Regione non garantisce più i finanziamenti dal 2016 a una istituzione di elevatissimo livello culturale, un punto di riferimento unico in Italia per il reportage audiovisivo e per una città, L’Aquila, già duramente colpita dai noti eventi calamitosi e che, paradossalmente, nei progetti di rinascita dovrebbe diventare la città della conoscenza e dell'alta formazione. La chiusura di questa istituzione sarebbe una follia per la città, per l’intera Regione, nonché per il cinema italiano. Abbiamo tantissimi giovani talenti che dovrebbero avere la possibilità di emergere e di farsi conoscere nel mondo, non abbandoniamoli.”

E’ questa la denuncia dell’onorevole Valentina Corneli.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Chiediamo con forza che il Centro Sperimentale di Cinematografia rimanga a L'Aquila, il prossimo anno e in futuro.
Crediamo fermamente che la prospettiva di sviluppo del nostro territorio sia quella città della conoscenza di cui ci si riempie la bocca ma che poi, nei fatti, si stenta evidentemente a sostenere, coordinare ed integrare con il tessuto sociale e produttivo. La sede aquilana del CSC rappresenta un'eccellenza culturale e formativa che si inserisce perfettamente in questo quadro, così come altre importanti Istituzioni che già lavorano o si insedieranno nel nostro territorio, da quelle storicamente presenti e radicate ai più recenti GSSI e MAXXI" lo dice Carla Cimoroni di Coalizione Sociale L'Aquila ul rischio di chiusura del Centro Sperimentale di Cinematografia a L'Aquila. 

.
"Purtroppo, se non ci sarà un intervento in extremis da parte della Regione, il Centro sperimentale di Cinematografia a L'Aquila è
destinato a sparire già dal prossimo anno. Quella stessa Regione che, alla scadenza del 2016, non ha rinnovato la convenzione, e di
conseguenza il finanziamento annuo di circa 300.000 €, necessari al proseguimento dell'attività formative della Scuola. Quella stessa
Regione che, come riferito in conferenza stampa dal Direttore del Centro Sperimentale, ha omesso di inviare il progetto formativo che la scuola aveva proposto per ottenere fondi CIPE dalla Struttura Tecnica di Missione. E che possa trattarsi "solo" di una dimenticanza non rende il fatto meno grave.
E' appena il caso di ricordare che il CSC è una realtà sana, priva di debiti, che attrae studenti provenienti da tutte le regioni italiane e
non solo. E, soprattutto, che  le allieve e gli allievi, mentre sono impegnati a conseguire un titolo di studio unico nel suo genere,
producono  lavori di pregio proprio a partire dall'osservazione del nostro territorio, lavori che molto spesso hanno raggiunto ottimi
riconoscimenti in mostre e festival del settore. Si tratta, insomma, di un circolo virtuoso, esattamente quello che ci si aspetta da una
moderna città della conoscenza, capace di cogliere come un'opportunitàper il territorio e per lo sviluppo sociale, culturale e economico
della città l'apporto di Istituzioni di qualità vecchie e nuove, capace di accogliere con servizi adeguati e coesivi cittadine e cittadini da generazioni o di adozione, capace soprattutto di (ri)costruire una comunità che sia in grado di "risuonare", per dirla con una felice espressione di Pierluigi Sacco, rispetto a cultura arte e innovazione. Perdere un pezzo di questo disegno solo per rispondere a logiche localistiche o settarie rappresenterebbe una sconfitta enorme" sostiene la Cimoroni.  

Pubblicato in Politica
Giovedì, 20 Dicembre 2018 12:05

Storia del monumento di Beverly Pepper a Torino

L'AQUILA - Un teatro all'aperto da 1.800 posti in pietra rosa calcarea che richiama quella della basilica di Collemaggio; all'ingresso del parco "le Colonne di Narni", due sculture in acciaio alte sei metri: è 'Amphisculpture', opera di 'land art' donata alla città dell'Aquila da Beverly Pepper, artista statunitense nota nel mondo per le sue sculture monumentali. E' lei stessa a raccontarne la genesi in un documentario di Luca Cococcetta e Marco Zaccarelli che sarà proiettato oggi a Torino, alle 18, alla Galleria d'Arte Moderna.
L'artista, 96 anni, nel suo studio a Todi fra strumenti di lavoro e bozzetti ripercorre l'idea alla base del progetto, mentre le immagini descrivono la trasformazione del luogo. Il cantiere di restauro di S.Maria di Collemaggio, finanziato da ENI, ha consentito di ridisegnare il Parco del Sole. Il documentario - prodotto da Visioni Future con Fondazione Progetti Beverly Pepper - sarà presentato dal direttore della Gam, Riccardo Passoni, dall'editore Paola Gribaudo e dagli autori. (ANSA)

Pubblicato in Arte e Cultura

VILLA SANT’ANGELO (AQ) - Un “terzo tempo di Natale”, aperto a tutti coloro che hanno voglia di scambiarsi gli auguri in un luogo magico, ai bordi del campo da rugby di Villa Sant’Angelo (L’Aquila).

È fissato a sabato 22 dicembre l’aperitivo che si terrà nel locale Via del Campoa partire dal fischio finale della partita (intorno alle 16.30) che si giocherà tra l’Unione Rubgy L’Aquila e Toscana Aeroporti i Medicei.

Il brindisi inizierà con dell’ottimo vin brulè (un bicchiere gratuito verrà offerto a chi è in possesso dell’abbonamento o del biglietto della partita) accompagnato dai gustosi cantucci realizzati dallo chef del ristorante, e proseguirà con polenta e salsiccia da gustare insieme alla birra firmata Anbra.

A completare la serata unDJ set con una speciale selezione musicale.

Via del Campo è un ristorante dalla visuale unica, con vista diretta sul campo da rugby del comune dell’aquilano.

L’attività è stata aperta da giocatori, ex giocatori e dirigenti della Gran Sasso Rugby, club ora confluito nell’Unione Rugby L’Aquila: Daniele Giampietri, Pierfrancesco Anibaldi e Filippo Petrocco sono i titolari, con l’aiuto di Giuseppe Eusani e Marcello Gioberti.

Il locale, con 35 posti a sedere, è un punto di riferimento sociale e gastronomico per i tanti amanti del rugby dell’area, ma non solo: via del Campo è un locale aperto a tutti gli appassionati del cibo di qualità. Vengono infatti utilizzati esclusivamente prodotti locali: dai fagioli di Paganica ai ceci di Navelli, fino ai formaggi del caseificio sulmonese Bilat e alla carne della zona. I punti di forza del ristorante sono gli arrosticini e la salsiccia, ma anche hamburger artigianali e il piatto a base di fegato e cipolla.

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - "Marco Marsilio è un candidato autorevole alle prossime Regionali in Abruzzo. La sua storia parla chiaro: un uomo con forti legami con il territorio e al servizio delle istituzioni. Siamo certi che con il suo bagaglio di esperienza amministrativa potrà offrire un serio contributo per il rilancio dell'Abruzzo". E' il commento del segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa, a seguito dell'incontro con i vertici e i dirigenti del partito in Abruzzo.

"L'Udc lo sosterrà con convinzione", conclude Cesa.

Pubblicato in Politica

REGGIO CALABRIA - Ormai manca pochissimo a uno dei momenti più intensi della stagione 2018-2019 del “Rhegium Opera Musica Festival”, sezione “Classica Mediterranea” promossa dall’Orchestra del Teatro Cilea e dal Coro Lirica Cilea. Sabato 22 dicembre, alle ore 20.30, sarà proposto il concerto “Natale all’Opera”, basato su quadri d’opera tratti da “Aida”, “Turandot”, “Don Carlo”, “Rigoletto” e “Il trovatore”.

Sul podio dell’Orchestra del Teatro Cilea di Reggio Calabria il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, giovane eccellenza italiana dalla carriera veramente impressionante.

Il programma che miscela musiche verdiane e pucciniane, sarà interpretato da Marily Santoro, Alexandra Zabala, Ilenia Morabito, Giuseppe Talamo, Davide Ryu, Isik Belen e Salvatore Grigoli, e prevede la straordinaria partecipazione di Anna Maria Chiuri, Orlin Anastassov e Roberto Scandiuzzi. Sosterrà i solisti il Coro del Teatro Cilea, istruito dal maestro Bruno Tirotta. Le diverse scene saranno introdotte dalla narrazione di Letizia Trunfio.

“È per me un grandissimo onore essere invitato a questo prestigioso festival a Reggio Calabria. Ho sentito e ho letto un gran bene del Rhegium Opera Musica Festival e farne parte mi inorgoglisce. È la prima volta che lavoro al Teatro Cilea e che dirigo il Coro e l’Orchestra di questo importate Teatro che vanta dei fasti significativi e che sta riprendendo vita dopo un lungo momento di silenzio. Per me è una grandissima gioia potermi confrontare con nomi della lirica di tale spessore, solisti di fama internazionale, operazione del direttore artistico Domenico Gatto che ha saputo orchestrare al meglio tutto, e non in ultimo la stessa scelta del programma di questo concerto. Trovo magnifica, in primis, l’idea di realizzare un concerto di Natale con delle scene di opere in quanto rende omaggio alla grande cultura italiana e collega un momento particolare e tradizionale come quello natalizio, in cui evidentemente tutti noi riscopriamo i sentimenti più belli e riviviamo pienamente la famiglia e gli affetti più cari, con l’opera che è probabilmente la nostra eredità musicale più grande. Si eseguiranno le pagine più intense di «Aida», «Don Carlos», «Il trovatore» «Rigoletto» e «Turandot» che sono alcune tra le opere più rappresentative della nostra cultura, e ciò rendere questa serata ricca di tutte quelle emozioni che soprattutto nel tempo di Natale noi tutti aneliamo”, afferma il direttore d’orchestra abruzzese, Jacopo Sipari di Pescasseroli.

I biglietti del concerto sono acquistabili in prevendita al Teatro Cilea tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30, e online su botteghinoweb.com, e i costi vanno dai 10 ai 40 euro. Per informazioni, si può chiamare al 3407232410.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us