http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Dicembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - CasaPound Italia interviene per denunciare la difficile situazione logistica del Centro per la Giustizia Minorile di L’Aquila, sito in via Acquasanta.

“Il Centro - afferma Claudia Pagliariccio, responsabile provinciale della tartaruga frecciata - ospitava fino al sisma del 2009 un Istituto Penale per i Minorenni che contava 16 stanze per giovani detenuti e copriva il fabbisogno di Marche, Abruzzo e Molise. Con il pretesto dei danni provocati dal sisma e della temporanea inattività dell’Istituto, nell’aprile 2016 l’allora ministro della Giustizia Orlando ha decretato la sua soppressione, sottraendo alla città nel silenzio generale non solo un presidio di legalità, ma anche un’importante fonte di economia per il territorio, derivante dall’indotto del carcere e dalla presenza di decine di agenti di polizia penitenziaria”.

“Del vecchio carcere minorile - prosegue l'esponente di CasaPound - oggi rimane solo un Centro di Prima Accoglienza, dove i minori vengono temporaneamente collocati in attesa di essere trasferiti presso altri istituti di pena dopo l'udienza di convalida. A ciò si aggiunga che, dopo il sisma del 2016 e l’inagibilità dichiarata della palazzina ex Cgm, anche il personale di Polizia Penitenziaria ha dovuto trasferire i propri uffici nell’edificio del Centro, trovandosi così a dover svolgere il proprio lavoro in condizioni logistiche proibitive, a stretto contatto con le stanze destinate ai giovani detenuti e senza poter fruire di spazi adeguati per la caserma agenti, la mensa e lo spogliatoio. Questa situazione di promiscuità genera evidenti disagi e necessita di essere risolta, anche tenuto conto che esiste un altro edificio del vecchio carcere minorile, riparato con ingenti investimenti a seguito del terremoto del 2009, che potrebbe essere reso disponibile agli agenti penitenziari con piccoli interventi di ristrutturazione: si tratta di una palazzina che non è stata ceduta all’Università dell’Aquila nell’ambito degli accordi stipulati tra 2015 e 2016 ed è rimasta dunque di proprietà del Demanio”.

“Non si capisce dunque - conclude Pagliariccio - come, dopo le spese sostenute per la sua riparazione, si possa abbandonare a se stesso questo immobile, costringendo gli agenti e i minori detenuti a una difficile convivenza in spazi ridottissimi. Come CasaPound continueremo a seguire questa incredibile vicenda, sollecitando le amministrazioni interessate ad adottare i provvedimenti necessari per la risoluzione della problematica”.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 21 Dicembre 2018 17:21

Corecom e difensore civico: i numeri del 2018

L'AQUILA - Il Corecom Abruzzo, presieduto da Filippo Lucci, ha fatto registrare nel 2018 ben 8.000 procedure di conciliazione. L’estrema positività dei risultati ha consentito di conquistare la prima posizione a livello nazionale per numero di conciliazioni pro-capite, posizionandosi, per numero complessivo di controversie gestite, immediatamente dopo i Corecom più grandi per densità di popolazione e per ampiezza di territorio.

Oltre l’86 per cento delle procedure avviate nel 2018 hanno raggiunto un accordo positivo in udienza e, in media, gli utenti si sono visti restituire dai gestori telefonici, tra storni e indennizzi, in media 2.500,00 euro ciascuno, per un totale complessivo di 4.000.000,00 euro restituiti in favore degli abruzzesi.

In crescita le decisioni assunte dal Difensore Civico in materia di denegato accesso che al 30 novembre 2018  risultano essere di 53 (n. 8 di accesso civico,  n. 44 di accesso documentale ed 1 che riguarda entrambi gli accessi) a fronte delle 33 decisioni assunte al 31 dicembre 2017. In totale nel 2018 le richieste al Difensore Civico regionale, l’avvocato Fabrizio Di Carlo, sono state 260.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il 2018 è stato l’anno dell’esplosione della pagina facebook del Consiglio regionale (7.270 utenti registrati rispetto ai 6.336 dell’anno 2016) che resta tra le più seguite in Abruzzo (tra le pagine istituzionali) e tra le prime in Italia tra le pagine delle Assemblee legislative. Nel complesso il Consiglio regionale registra più di 1 milione di contatti tra tutti i social network.

L’ACRA (L’Agenzia giornalistica del Consiglio regionale) ha registrato 950 notizie pubblicate nel 2018, con oltre 72.000 visite alla sezione dedicata ed oltre 70 conferenze stampa ospitate all’Emiciclo. In aumento anche le visite e i contatti Twitter (1.160 follower, oltre 53.000 visualizzazioni) e Youtube (83.000 minuti come tempo di visualizzazione e 21.000 visualizzazioni complessive).

Rilevante il successo di pubblico ottenuto in occasione dell’inaugurazione del Palazzo dell’Emiciclo: il servizio sulla restituzione della sede simbolo dell’Assemblea legislativa è andato in onda su tutti i telegiornali nazionali (tg1, tg2, tg3, tg3 abruzzo, skytg24, tgcom24,etc) registrando un dato auditel complessivo (il dato è riferito alle edizioni dei Tg e non al singolo servizio) pari a 23 milioni di spettatori. Il 2019 sarà inoltre l’anno del nuovo sito del Consiglio regionale dell’Abruzzo in conformità alle disposizioni fornite dall’Agid.

Il sito del Consiglio regionale inoltre ha rispettato nel 2018 tutti i test (100 per cento il risultato) previsti dalla “Bussola della Trasparenza” dei siti web della Pa. In arrivo una nuova piattaforma tecnologica anche per l’Ufficio Stampa e Comunicazione: si chiamerà “Emiciclo News”, rispetterà tutti gli standard digitali della Pa e si avvarrà del sistema di diretta streaming “CIVICAM” di registrazione e gestione degli interventi in aula dei consiglieri al fine di semplificare l’accesso ai cittadini.

Dopo anni, la biblioteca del Consiglio regionale è stata aperta al pubblico. La struttura è dotata di oltre 9000 volumi disponibili on line ed è ogni giorno visitata da decine di studenti abruzzesi per un totale di 300 utenti da luglio a dicembre 2018. Recentemente è stata intitolata all’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Bolino.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il Presidente Giuseppe Di Pangrazio nel tracciare il consueto bilancio annuale ha indicato alcuni dati di sintesi riguardanti l’intera legislatura 2014-2019.

Nel periodo 2014-2018 il Consiglio ha tenuto 92 sedute, 207 sono le leggi approvate, mentre la Conferenza dei Capigruppo si è riunita 134 volte di cui 28 sedute con audizioni. In termini di fabbisogno del Consiglio regionale il prossimo triennio 2019-2021 si segnala per un’ulteriore sforbiciata ai costi della politica facendo registrare una cospicua diminuzione pari a 918.150 euro.

Nel complesso il fabbisogno del Consiglio regionale è passato dai 25.806.500 euro del 2014 ai 24.600.000 euro del 2018, facendo registrare una diminuzione di fabbisogno pari a 1.206.500 euro. All’interno dei rispettivi fabbisogni annuali (dal 2014 al 2018) il Consiglio regionale ha generato ulteriori economie pari 9.005.438 euro che sommati alla riduzione del fabbisogno netto assegnato dalla Regione Abruzzo come trasferimento, hanno consentito il reimpiego/risparmio per investimenti pari a 10.211.983 euro.

Economie che hanno consentito di investire dal 2014 al 2018 in numerosi interventi sia per il territorio regionale (borse di studio per percorsi universitari post laurea per studenti Abruzzesi, interventi a favore del pendolarismo studentesco abruzzese, interventi a sostegno di attività economiche del cratere) che per il complesso dell’Emiciclo (nuovi sistemi informatici a supporto dell’attività legislativa, chiusura lavori e collaudo della nuova sala mensa, nuovo impianto di condizionamento, realizzazione rete wireless del Consiglio e rete di telefonia mobile, nuovo impianto fotovoltaico sede L’Aquila, nuovo impianto gestione delle sedute dell’Aula consiliare).

Da segnalare il recupero degli immobili danneggiati dal sisma del 2009 con una spesa complessiva pari a 12.200.000 di euro inerente i lavori a Palazzo dell’Emiciclo e dell’Ex Gil. Sono stati inoltre spesi 2.660.000 euro per la realizzazione dei lavori concordati con il comune dell’Aquila e previsti nel Masterplan Abruzzo.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 21 Dicembre 2018 17:12

Consiglio regionale: il bilancio del 2018

L'AQUILA - Il Consiglio regionale chiude l’anno 2018 con un bilancio soddisfacente: tante leggi approvate in favore dei territori abruzzesi, costante la diminuzione dei costi dell’Assemblea legislativa, concluso il restauro del complesso dell’Emiciclo restituito alla città dell’Aquila. L’Assemblea si è ritagliata un ruolo importante in Europa attraverso un attento lavoro sui cambiamenti climatici e l’approfondito studio della Commissione sui Tribunali minori ha rimesso la politica regionale al centro del confronto con i territori e con il Governo. E’ questo il bilancio delle attività 2018 presentato questa mattina all’Emiciclo dal Presidente Giuseppe Di Pangrazio, assieme al vice Presidente Lucrezio Paolini.

Per quanto riguarda l’attività legislativa nel 2018 sono state 38 le leggi approvate su 59 progetti di legge presentati. Tra le norme licenziate nell’anno corrente, 25 sono state di iniziativa consiliare mentre 13 di iniziativa della Giunta regionale: un dato evidenziato già negli anni passati circa il ruolo centrale svolto dai Consiglieri regionali riguardo all’iniziativa legislativa. Quattro le leggi impugnate dal Governo nel 2018 (i dati sono aggiornati sino al 30 novembre 2018). Il Consiglio regionale si è riunito otto volte, dato a cui va aggiunta la prossima sessione di bilancio di fine anno. Tra le leggi più importanti approvate nel 2018 si segnalano: l’Istituzione del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, l’istituzione del Comune di Nuova Pescara, le Disposizioni in materia di contenimento dei costi della politica (vitalizi), la legge per L’Aquila Capoluogo, il Testo Unico sul commercio, la legge Organica in materia di sport, le norme per il sostegno alle Pro loco.

Sui costi del Palazzo continua il trend positivo avviato nel 2014 (il fabbisogno era di 25.806.500 euro) che ha visto scendere il costo dell’Assemblea legislativa nel 2018 a 24.600.00 (meno 1.206.500 euro rispetto al 2014). Economie reinvestite in provvedimenti legislativi in favore del territorio e in miglioramenti strutturali del Palazzo. Tra gli interventi che hanno beneficiato nel 2018 dei risparmi si segnala la legge sul pendolarismo per gli studenti dei comuni montani. Nel 2018 circa 8000 ragazzi tra 11 e 26 appartenenti a 129 comuni abruzzesi hanno beneficiato di uno sconto del 10 per cento sul titolo di viaggio per il trasporto extra urbano. Nell’ambito di queste economie va inoltre segnalata la messa in funzione del nuovo impianto fotovoltaico da 90 kilowatt per una spesa di 412 mila euro possibile grazie ai risparmi del Consiglio regionale. I consumi elettrici sono passati da 1.330.000 kw/ore annue a 739.000 kw/ore annue attuali, con un mancato esborso da parte del Consiglio regionale pari a 17.670 euro per 20 anni (vita tecnica dell’impianto) ovvero 352.000 mila euro.

Le attività delle Commissioni consiliari sono state le seguenti: la Prima Commissione “Bilancio” ha tenuto 22 sedute, la Seconda Commissione “Territorio” 16 sedute, la Terza Commissione “Agricoltura” 15 sedute, la Quarta Commissione “Politiche Europee” 11 sedute, la Quinta Commissione “Sanità” 10 sedute, la Commissione “Vigilanza” 11 sedute, la Commissione speciale “Immigrazione” 2 sedute. L’attività 2018 si è distinta anche per l’importante ruolo svolto dal Consiglio regionale all’interno della Calre, dove il Presidente Di Pangrazio ha coordinato il “Gruppo di lavoro sulle calamità naturali”.

Lo stesso Di Pangrazio si è fatto promotore della costituzione dell’associazione “L’ Abruzzo in Europa” con lo scopo di supportare i comuni del territorio regionale nelle attività di progettazione europea al fine di utilizzare al massimo i fondi diretti provenienti dall’Unione Europea. La Presidenza del Consiglio ha inoltre coordinato la Commissione regionale sui tribunali minori che ha presentato la sua relazione finale lo scorso 1 dicembre.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Lascio una regione sana e con i conti in ordine” è quanto dichiarato dal Presidente Giuseppe Di Pangrazio a margine dell’odierna conferenza stampa di fine anno in cui ha tracciato un bilancio anche dell’intera legislatura.

“Il Consiglio regionale ha fatto un grande lavoro che ha portato a risparmi complessivi per oltre 10 milioni di euro reinvestiti su territori e su Palazzo dell’Emiciclo. Mi piace ricordare due leggi in particolare: la legge che ha finanziato le piccole imprese del cratere e la norma in favore del pendolarismo studentesco di cui hanno beneficiato circa 8000 studenti abruzzesi. La nostra è stata anche la legislatura che ha raggiunto tre grandi obiettivi: l’uscita dal commissariamento della sanità, la fusione delle società di trasporto in Tua e l’approvazione del Masterplan Abruzzo che porta con sè ingenti finanziamenti alcuni dei quali già in itinere.

Inoltre - conclude Di Pangrazio - voglio sottolineare il grande lavoro svolto dall’assessorato al bilancio e dagli uffici di Giunta e Consiglio che ha permesso di riallineare tutti i rendiconti della Regione Abruzzo fino al 2017. Un risultato straordinario che consentirà a chiunque amministrerà la Regione di avere un quadro migliore degli obiettivi da perseguire”.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 21 Dicembre 2018 17:02

I lavori del consiglio comunale

L'AQUILA - Il Consiglio comunale, riunito nell’aula “Tullio De Rubeis” della sede comunale di Villa Gioia, ha approvato, in apertura dei lavori, le proposte deliberative riguardanti, rispettivamente, il riconoscimento di un debito fuori bilancio, per complessivi 95mila 991 euro, derivante da contenziosi (13 voti favorevoli, 1 contrario, 1 di astensione), ed una proposta di variante di destinazione urbanistica, da “Attrezzature generali per l’istruzione secondaria” ad “Attrezzature generali direzionali”, riferita ad un immobile, di proprietà della Regione Abruzzo, situato in via San Giuliano 9 all’Aquila (edificio ex Inapli), ai fini della realizzazione della sede degli Uffici di Protezione civile regionale (12 voto favorevoli, 7 di astensione).

Via libera anche alla modifica e all’aggiornamento degli oneri di urbanizzazione (13 si, 7 astenuti) e al progetto complessivo per la realizzazione del nuovo campo di calcio di Paganica e dei relativi spogliatoi, per l’importo complessivo di 500mila euro (19 si, 2 astenuti). L’assemblea ha quindi approvato la proposta deliberativa riguardante la devoluzione, in favore dell’Amministrazione separata dei beni di uso civico di Camarda, in via temporanea, della gestione dei beni di uso civico ricadenti nel demanio, nelle more dello scioglimento definitivo della promiscuità esistente tra il demanio dell’Aquila e quello di Camarda (17 si, 4 astenuti).

Rinviata, invece, la discussione sulla proposta deliberativa per il conferimento dell’onorificenza al merito sportivo all’atleta Piergiorgio Bucci, sugli ordini del giorno proposti, rispettivamente, dai consiglieri Romano e Serpetti su “Organizzazione dei campionati nazionali universitari L’Aquila 2019”, e dal consigliere Romano sugli effetti dell’applicazione del decreto legge 4 ottobre 2018 in materia di immigrazione, oltre che sulla mozione, anch’essa a firma dei consiglieri Romano e Serpetti, finalizzata alla “Stipula di un’apposita convenzione con l’Università dell’Aquila per la nomina della nuova Commissione di valutazione relativa all’erogazione dei contributi ordinari e straordinari per le attività culturali”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Sono stati consegnati stamani gli attestati di partecipazione al corso di educazione stradale nelle scuole, tenuto da 11 operatori della Polizia municipale dell’Aquila nei mesi di ottobre e novembre.

In particolare, l’assessore alla Polizia municipale, Carla Mannetti, e il dirigente, Tiziano Amorosi, hanno dato i diplomi di partecipazione e alcuni gadget agli allievi della scuola primaria “Gianni Di Genova” del circolo didattico “Silvestro dell’Aquila” e della scuola media Carducci.

All’iniziativa hanno aderito anche altre scuole e le alunne e gli alunni complessivamente coinvolti sono stati 200.

“L’obiettivo del progetto della Polizia municipale - ha spiegato l’assessore Mannetti - è quello di far capire alle ragazze e ai ragazzi, fin dai primi anni di scuola, l’importanza del rispetto del codice della strada, che si traduce in una presa di coscienza della sicurezza per tutti gli utenti della strada stessa. I nostri operatori hanno inoltre spiegato gli elementi tecnici e pratici del codice e dell’educazione civica”.

Pubblicato in Varie
Venerdì, 21 Dicembre 2018 16:53

Sindaco Penne aderisce a Forza Italia

L'AQUILA - Il sindaco di Penne e consigliere provinciale di Pescara, Mario Semproni, ha aderito ufficialmente a Forza Italia. L'annuncio e' arrivato dal coordinatore regionale Nazario Pagano.
 
Mario Semproni, 65 anni, medico-geriatra ospedaliero, guida una lista civica che, nel giugno 2016, ha vinto le elezioni nel Comune di Penne, comunita' di 13 mila abitanti situata in provincia di Pescara, conquistando la citta' vestina dopo 40 anni di ininterrotta amministrazione di centrosinistra.
 
"Sono stato sempre vicino ai sentimenti liberali di Forza Italia - ha detto il sindaco Mario Semproni -. Il centrodestra unito e' l'unica formula per vincere e battere i populismi e le sinistre. Ringrazio il coordinatore Nazario Pagano per l'impegno profuso con il quale sta ricostruendo il partito sul territorio abruzzese".
Per il coordinatore regionale Nazario Pagano, "l'adesione al progetto di Forza Italia del sindaco Mario Semproni, persona ben voluta e stimata non solo per la sua professione di medico ospedaliero, rappresenta un tassello importante per la crescita del centrodestra nella provincia di Pescara".
Il coordinatore provinciale di Forza Italia Pescara, Carlo Masci, invece, ha ringraziato "il coordinatore comunale Nunzio Campitelli e i membri del direttivo per l'attivita' politica svolta in questi mesi nella Citta' di Penne, attivita' che ha consentito il radicamento del partito sul territorio".
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "La roboante conferenza stampa tenuta dal vice sindaco Liris in merito alla localizzazione della scuola di Preturo in un edificio di proprietà dell’Ater, se da un lato, a un anno e mezzo dal suo insediamento, fa registrare la prima iniziativa in tal senso da parte dell’Amministrazione Biondi, dall’altro ha tutto il sapore di una sortita elettorale priva, purtroppo, di concretezza amministrativa". Così in una nota i consiglieri comunali del'Aquila Paolo Romano e Antonio Nardantonio de Il Passo Possibile.

"Innanzitutto - spiegano - la mancata sottoscrizione di un fondamentale atto propedeutico, quale l’apposita convenzione tra ente comunale e Ater, rende nulle, ai fini della validità, le verifiche di vulnerabilità sismica dell’edificio, condotte dai tecnici comunali, che non avevano alcun titolo per entrare nella struttura. A tal proposito, poi, ricordiamo che, quando, oltre un anno fa, le due scuole di Arischia e di Preturo furono chiuse a causa degli indici di vulnerabilità pari a zero, il vice sindaco Liris dichiarò che l’amministrazione avrebbe incaricato i tecnici dell’ente di effettuare nuove rilevazioni, per fare chiarezza. In realtà l’incarico è stato conferito all’Università dell’Aquila, tramite affidamento diretto, per complessivi circa 39mila euro, e ancora non se ne conoscono i risultati. Non era il caso di attendere tali esiti prima di decidere di impiegare risorse per il rifacimento di un immobile che non è del Comune? Ha senso un’operazione di questo tipo? Soprattutto, perché i tecnici del Comune hanno potuto effettuare, e anche velocemente a quanto pare, le verifiche sull’immobile Ater e non invece sulle due scuole?".

"E veniamo alle risorse. Per i necessari interventi sul fabbricato Ater - aggiungono Romano e Nardantonio - sono stati stanziati 300mila euro, tramite variazione di bilancio. Poiché, però, siamo a fine esercizio o si va a gara entro il 31 dicembre, e in assenza di una convenzione è impossibile, oppure questi fondi andranno in avanzo di amministrazione e perderanno la loro finalità. In pratica, bisognerà ricominciare tutto daccapo. Insomma, tra inserimento dei fondi in bilancio, predisposizione, approvazione e stipula della convenzione, redazione delle fasi progettuali, gara e affidamento si andrà alle calende greche. A questo punto sorge un altro interrogativo. La scuola di Preturo era ricompresa nel piano di finanziamento delle scuole. Che ne sarà di quelle risorse, dato che l’amministrazione ha fatto un'altra scelta, sia progettuale che finanziaria? Andranno perdute? E in tal caso, ha senso spendere soldi per un edificio che non è del Comune e perdere i finanziamenti assegnati per quello che, invece, è di proprietà dell’ente?".

"Molte cose non tornano. Non ultima - incalzano i consiglieri - la competenza sulla materia. Se si tratta di ricostruzione pubblica, perché ne parla il vice sindaco e non il sindaco, che, come noto, ha mantenuto la delega in materia? Insomma, un gran pasticcio in cui una sola cosa è chiara. Liris ha ufficialmente aperto la campagna elettorale per le regionali, con relativi toni propagandistici".

"A dieci anni dal sisma, però, soprattutto in materie di scuole, su cui questa Amministrazione ha vinto le elezioni promettendo un cambio di passo, c’è bisogno di serietà e concretezza. Le stesse - terminano gli esponenti de Il Passo Possibile - che imporrebbero di tenere il ruolo istituzionale ben distinto da quello di candidato".

 

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us