http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2018 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - “L’Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila (Usra), in chiave Smart city, sta facendo la sua parte promuovendo una ricostruzione colta e intelligente”. Così il dirigente dell’Usra Giovanni Francesco Lucarelli, intervenendo ai lavori di Officina L’Aquila, nella sessione Economia circolare e gestione delle macerie, che si è conclusa ieri nel capoluogo.

Lucarelli ha relazionato alla presenza, tra gli altri, di due rappresentanti della Commissione europea che avevano illustrato “i nuovi approcci alla gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione, secondo i cardini della economia circolare”.

“La ricostruzione deve essere colta perché rispettosa degli equilibri storico-culturali della città, intelligente perché connotata di aspetti innovativi, come per esempio, sta facendo l’ufficio speciale attraverso il Sistri o il sistema di georeferenziazione del ricostruito”. A proposito di Sistri, “Usra nel campo del tracciamento delle macerie, dal 2017, ha aderito a questo sistema - spiega ancora il dirigente -, collocandosi in questo specifico ambito sulla frontiera tecnologica più avanzata disponibile oggi in Italia”.

In tal senso, secondo Lucarelli, “tra le implicazioni dirette della adesione al Sistri, il miglioramento della safety nella gestione delle macerie; tra quelle indirette il contributo allo sviluppo in chiave smart del capoluogo abruzzese, giacché la smartness è un puzzle composto di molte tessere. Non basta infatti dotarsi di una pista ciclabile o di un sistema di videosorveglianza per dichiararsi smart.

La smartness è un complesso di azioni, dentro le quali ci sono anche le soluzioni innovative per la gestione del ciclo dei rifiuti” - continua il dirigente dell’Ufficio speciale per ricostruzione dell’Aquila.

Allargando il discorso alla città capoluogo colpita dal sisma e impegnata nella ricostruzione e nella rinascita, il dirigente dell’ufficio pubblico chiarisce che “L’Aquila naturalmente ha già avviato una serie di processi che ne delineano la fisionomia smart attraverso operazioni ad alta ingegneria, dal 5G allo smart tunnel, ma in prospettiva è necessario aggiornare la stessa categoria di smartness. Per esempio, guardando alla categoria di radical city, introdotta da Reyner Banham per cogliere la struttura profonda di città come Los Angeles. Radical - conclude - vale a dire in grado di stringere un patto faustiano con la tecnologia. Come lo stesso capoluogo potrebbe fare”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Ora che persino tecnici del Ministero delle infrastrutture hanno chiarito che ponti e viadotti delle autostrade A24 e A25 sono sicuri, mi auguro che si possa tornare ad affrontare il tema della sicurezza stradale in Abruzzo senza isterismi”. Cosi Fabrizio Di Stefano a margine delle polemiche di questi giorni sulla vicenda delle autostrade abruzzesi.

“Non vi è dubbio che la sicurezza delle persone sia una priorità che merita attenzione, impegno, investimenti ma in questi giorni - prosegue Di Stefano - il dibattito giornalistico e politico è stato falsato da un clima di allarmismo frutto solo di pregiudizi”.

“Giungere persino a chiedere di “scardinare”, come afferma la parlamentare dei 5 Stelle Corneli, l’impresa Toto Costruzioni che nella fattispecie dà lavoro di qualità a 600 famiglie, produce benessere nel nostro territorio ed esporta nel mondo il buon nome dell’Abruzzo, è semplicemente folle”, sostiene Fabrizio Di Stefano. 

Essere ‘contro’ lo sviluppo, l’impresa, le opere pubbliche infrastrutturali, insomma adottare il “contrismo” sempre e su tutto, nega le ragioni stessa della politica che, soprattutto per chi è al governo nazionale o regionale, deve tornare ad essere – conclude Di Stefano - strumento attraverso il quale, già a partire dalle imminenti elezioni, saper individuare i problemi e fornire le risposte concrete per affrontarli”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - L’istituto d'istruzione superiore “Da Vinci Colecchi” ha partecipato all’edizione 2018 di “Libriamoci! Settimana di lettura nelle scuole”, progetto del Cepell, il Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La settimana si è aperta lunedì 22 ottobre 2018 con una performance di Eugenio Incarnati, regista, autore e formatore che ha letto brani dal "Frankstein" di Mary Shelley, dal "Dracula" di Bram Stroker e da "Il gatto con gli stivali" di Charles Perrault. Nel "Teatrabile" di Eugenio Incarnati ogni spettatore è considerato una figura decisiva in ogni processo creativo, non un consumatore, perché "Teatrabile" è un "luogo" in cui qualsiasi abilità artistica, ogni intento culturale può essere migliorato.

Venerdì 26 ottobre, poi, Sebastiano Santucci, docente di materie letterarie nella scuola secondaria di primo grado e Valeria Bafile, attrice, hanno portato sulla scena "Persone e personaggi. Nel racconto e nella canzone, nei libri e nella Costituzione", leggendo testi di Nelson Mandela, Pierpaolo Pasolini, Mary Shelley, Carlo Goldoni, Alessandro Manzoni e Fabrizio de André.

L’iniziativa, fortemente sostenuta dalla dirigente scolastica Elisabetta Di Stefano e garantita dall’impegno di tutto il personale Ata (a cui va un ringraziamento nella persona della Dsga Anna Maria Stammiti) ha incontrato il favore delle studentesse e degli studenti dell’istituto. Eugenio Incarnati, Sebastiano Santucci e Valeria Bafile, grazie alla loro professionalità, hanno assicurato il successo degli incontri.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - La Caritas parrocchiale di Coppito (L’Aquila) ha destinato alle famiglie bisognose i proventi della Cena di Beneficenza che si è svolta all’interno del colonnato di Palazzo dell’Emiciclo, lo scorso settembre.

Una gran parte del ricavato è stato convertito in buoni spesa per generi di prima necessità (cibo, latte in polvere, pannolini, saponi, detersivi, etc…) da spendere nel supermercato Conad Pingue dell’Aquila. Un’ altra parte è stata destinata al pagamento di spese urgenti e necessarie (bollette, pasti scolastici, etc..) per le famiglie assistite.

“Il ricavato della cena è stato destinato a vari esigenze delle persone assistite dalla Caritas Parrocchiale di Coppito”, ha detto Tilde Ricciotti responsabile della Caritas parrocchiale di Coppito. “Contribuire a una vita dignitosa per le famiglie aquilane in difficoltà è la nostra priorità. Il nostro primo obiettivo è quello di fornire loro un punto di riferimento affidabile.  L’aiuto arrivato da William Zonfa e la sua squadra di solidarietà ci ha commosso e dato fiducia nella disponibilità della popolazione”. ha concluso Ricciotti.

“Il nostro gruppo è sempre a disposizione delle iniziative di beneficenza”, ha detto Claudio Spinosa Pingue, il direttore del Conad (Centro commerciale Amiternum), “L’interazione con il territorio è fondamentale del nostro lavoro. Un’attività commerciale svolge anche un ruolo sociale. Tra le nostre attività, infatti, c’è anche la spesa solidale per le famiglie in difficoltà. Vogliamo renderci utili al territorio dove operiamo, restituendo la fiducia accordataci dai clienti”, ha concluso Pingue.

La cena, ideata dallo chef stellato William Zonfa, ha messo insieme le eccellenze eni-gastronomiche del territorio. Hanno cucinato gli chef stellati: Marcello Spadone (La Bandiera), Nicola Fossaceca (Al Metrò), Davide Pezzuto (D.one), Arcangelo Tinari (Villa Maiella), Nico Romito (Reale) e William Zonfa (Magione Papale).  Gli artigiani: Gregorio Rotolo, Mauro De Paulis, Fratelli Nurzia e lo Chalet della Villa. Le aziende vinicole Torre dei Beati, Zaccagnini, Cataldi Madonna, Tenuta I Fauri, Feudo Antico. Ha contribuito con una donazione l’Ance L’Aquila, associazione nazionale costruttori edili della provincia. Hanno collaborato il Consiglio regionale, l’AIS - associazione italiana sommelier- delegazione Marsica e L’Aquila, l’Istituto Alberghiero dell’Aquila, Aquilav, Steant, Marcantonio e Le vie dello Zafferano.

Pubblicato in Eventi

SULMONA - Questa mattina, personale del Settore controllo del territorio del commissariato di polizia di Sulmona ha tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, una pregiudicata 39enne, sulmonese.

La donna, attualmente sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari, non era stata trovata al controllo fatto presso la sua abitazione da parte del personale della volante.

I due operatori la individuavano, poco dopo, intenta a camminare frettolosamente in una via del centro storico della cittadina e, raggiunta, veniva tratta in arresto e condotta presso gli uffici del commissariato.

Al termine degli adempimenti di rito, l’autorità giudiziaria aggravava la misura che già aveva in atto disponendo che la stessa fosse condotta presso la casa di reclusione di Teramo.

Tale provvedimento è scaturito anche dal fatto che la 39enne già l’11 ottobre scorso era stata arrestata per lo stesso reato di evasione in quanto si era allontanata dall’abitazione senza autorizzazione.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Nei giorni scorsi, il personale della Squadra Mobile dell’Aquila, sezione antidroga, ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari, nei confronti di un 40enne di nazionalità marocchina, responsabile dei reati di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente nel capoluogo e nella marsica.

Il predetto provvedimento era stato emesso nel mese di settembre scorso dal giudice per le indagini preliminari, Mario Cervellino, su richiesta del sostituto procuratore, Fabio Picuti, unitamente ad altre misure cautelari della stessa natura e già eseguite.

Le misure scaturirono al termine di indagini che consentirono di smantellare un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, del tipo cocaina e hashish, che avveniva principalmente nel centro storico dell’Aquila, nell’immediata periferia e ad Avezzano, nei pressi della stazione ferroviaria.

L’uomo, che nel mese di settembre si era reso irreperibile, al termine di ulteriore attività è stato rintracciato dal personale della Squadra Mobile e dopo le operazioni di rito, come disposto dall’autorità giudiziaria, è stato accompagnato presso il proprio domicilio.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - "Ama e Centro Turistico del Gran Sasso: conti in rosso per entrambe, ma due pesi e due misure da parte del Comune dell’Aquila. Entrambe beneficiano del trasferimento regionale attinente al Trasporto Pubblico Locale, una per il servizio vero e proprio del trasporto cittadino e l’altra per l’impianto funiviario di collegamento tra Fonte Cerreto e la stazione di Campo Imperatore ed entrambe, in egual modo, hanno risentito del taglio nazionale sul Tpl afferente le annualità 2016-2017.  Solo una però, l’Ama, ha beneficiato della delibera n. 396 del 12 ottobre 2018, con la quale il Comune dell’Aquila trasferisce 900mila euro con un intervento a salvaguardia del bilancio, attuato direttamente dalla giunta comunale". Così in una nota Paolo Romano ed Elia Serpetti de Il Passo Possibile.

"Viene legittimo chiedersi - continuano - perché, se si riconosce un credito all’Ama per il mancato trasferimento di una parte del Tpl, non venga fatta la stessa cosa per il Centro Turistico del Gran Sasso, penalizzato come l’Ama dal medesimo taglio ai trasferimenti: a parità di difficoltà nei conti di bilancio, se ad una si riconosce un diritto lo si dovrebbe riconoscere anche all’altra. Forse con il neo amministratore Berardi è stato più facile trovare una sinergia che con l’amministratore Pignatelli? O Berardi in due giorni dall’insediamento si è dimostrato già più esperto e più bravo di Pignatelli? Voglio pensare che anche l’ingegner Pignatelli stia per fare la medesima azione di richiesta di riconoscimento del credito per la quota parte del Tpl non trasferito".

"La verità - proseguono gli esponenti del Passo Possibile - è che l’azione intrapresa su Ama, nel caso in cui dovesse concretizzarsi, ci esporrebbe inevitabilmente ad un intervento della Corte della Conti, stante il contrasto con il Testo unico sulle partecipate che impone in primis un piano di risanamento strutturale. Se accettassimo di modificare il contratto di servizio attraverso la rideterminazione dei costi standard, l’inserimento di nuove corse e una nuova valutazione dei relativi corrispettivi dati all’azienda per il servizio, sostanzialmente avremmo una nuova concessione in house. Ad una veloce lettura di quanto prescritto dal Dl 50/2017 nel suo art. 27 comma 2 lett. b, non possiamo che notare che ci esponiamo al rischio concreto di una riduzione pari al quindici per cento del valore del corrispettivo del contratto di servizio non affidato secondo le procedure, vale a dire entro il 30 settembre 2017. In poche parole da una parte la Mannetti crea un modo per salvare il bilancio dell’Ama riconoscendogli un credito da parte del Comune dell’Aquila per il mancato trasferimento dalla Regione Abruzzo del Tpl, e dall’altra perde il 15% dello stanziamento sul contratto di servizio con la modifica che sullo stesso si accinge a fare. È un cane che si morde la coda".

"Non rimane che aspettare che arrivino, finalmente, le elezioni regionali così che questo continuo fare propaganda potrà ricevere una definitiva battuta di arresto, così da cominciare ad affrontare i problemi in maniera più seria e concreta", terminano Romano e Serpetti.

 
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Grande attesa nel capoluogo abruzzese tra gli appassionati cestistici per la gara di domani, 28 ottobre, quando alle ore 18:00 sul parquet del PalaAngeli, dove si aspetta il consueto tutto esaurito sugli spalti, arriverà la corazzata Vasto Basket, tuttora imbattuta e costruita per la promozione, dopo essere arrivata fino alla finalissima dell’anno scorso contro il Chieti.

Un incontro che si annuncia spettacolare e che chiuderà un miniciclo terribile per il club aquilano, che ha la consapevolezza però di aver creato un roster in grado di lottare fino in fondo con chiunque e la certezza di veder crescere di gara in gara dal punto di vista tecnico e atletico un gruppo di ragazzi giovanissimi in campo sempre con orgoglio.

Il team di coach Stama proverà a sfruttare le sue caratteristiche di gioco, difesa aggressiva e attacco quanto più possibile in velocità, che sono la peculiarità da sempre delle formazioni della società di Roberto e Paolo Nardecchia che in settimana ha avuto un ulteriore riconoscimento alla propria attività giovanile, con la convocazione di ben 13 atleti e atlete Under 16, Under 15 e Under 14 del proprio Settore Giovanile (unici rappresentanti della provincia) agli allenamenti del Centro Tecnico Federale Abruzzese ed al Gran Galà dell’Umbria per rappresentative regionali, si tratta di Daniele Perrella, Paolo Belmaggio e Marco D’Ippolito (Under 16); Federico Mastropietro, Tommaso Santomaggio e Francesco Tuccella (Under 15); Emanuele Canossi, Alessandro Bologna e Luca Caldarelli (Under 14); Veronica Bellicoso, Judith Pasqualone, Arianna Ambrioso ed Alessia Cinque (Under 15-14 Femminile).

 

Pubblicato in Sport

SULMONA - “Al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Sulmona i posti coperti in organico sono pari al numero previsto dalla dotazione vigente di personale, elaborata sulla base degli indici standard ministeriali che sono stati approvati dalla Regione. Pertanto non c’è alcuna carenza di personale e la Asl ha adempiuto a quanto previsto”. Lo precisa il manager della Asl, Rinaldo Tordera, in merito alle affermazioni di ieri della senatrice Gabriella Di Girolamo.

“Peraltro”, aggiunge Tordera, “segnaliamo la notevole difficoltà, nell’area peligno-sangrina, a reperire dirigenti medici disposti ad accettare incarichi anche a tempo indeterminato”.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Origine etnica, genere, età anagrafica, disabilità, ma anche clientelismo nell'accesso al lavoro, trattamento e condizioni in ambiente professionale, relazioni e condizioni personale. E' un'analisi a vasto raggio, quella proposta nel primo seminario sulle pari opportunità “Con pari opportunità? Compari opportunità? O pari opportunità?”, organizzato dall'Ordine degli architetti della provincia dell'Aquila, in particolare dalla commissione pari opportunità, in collaborazione con l'Ordine degli architetti di Teramo e l'Ordine degli psicologi della Regione Abruzzo.

L'evento, in programma il 30 ottobre prossimo, alle 14,30, nella sede dell'Ordine degli architetti, in via Saragat, all'Aquila, metterà a confronto esperti del settore e specialisti, nell'intento di analizzare il tema delle disuguaglianze e dei conflitti legati alle diversità, in tutte le sue forme, e di focalizzare l'attenzione sul riequilibrio dei ruoli sociali.

Al seminario, moderato dalla giornalista Monica Pelliccione, parteciperanno Edoardo Compagnone, presidente dell'Ordine degli architetti dell'Aquila, Tancredi Di Iulio, presidente ordine psicologi dell'Aquila, Francesca Bafile, presidente commissione pari opportunità dell'ordine degli avvocati dell'Aquila, Antonella Ottaviano e Rosa Venettacci, commissione pari opportunità ordine degli architetti, Ombretta Natali, presidente commissione pari opportunità Ordine degli architetti di Teramo, Simona Giannangeli, avvocata, impegnata nella lotta contro la violenza maschile, Emanuele Zuffranieri, perito informatico, Angela Mascia, comitato pari opportunità Ordine architetti di Teramo, Luca Fallacita, presidente e fondatore LF System Italia, Alessandra Ida Cottone, referente nazionale e regionale commissione pari opportunità ordine psicologi, Maria Rita Orazi, commissione pari opportunità Ordine architetti dell'Aquila. Nel corso del seminario verrà distribuito un questionario, per individuare le problematiche che creano disuguaglianze e conflitti nel settore dell'architettura: in base alle risultanze dei quesiti, verranno indicate specifiche misure da mettere in atto per il raggiungimento delle condizioni di pari opportunità.

“La commissione pari opportunità è stata istituita dal nuoco consiglio dell'ordine degli architetti, che si è insediato a febbraio scorso”, dichiara Alessandra Rossi, referente della commissione, “tra le prime azioni messe in campo figura questo appuntamento, come occasione di confronto sulle pari opportunità nell'accezione più ampia, dalle disuguaglianze di genere a quelle di età, dal divario tra professionisti affermati e giovani. E ancora, differenze dovute a disabilità, orientamento sessuale o religioso. Tutti fattori pregiudizievoli, che possono rappresentare una discriminante in famiglia, nella società e sul lavoro”.

Pubblicato in Eventi

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us