http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Sabato 29 settembre alle ore 18,00, con ingresso libero, presso la sede di Spazio Rimediato in via Fontesecco 22/24  a L'Aquila si terrà l'open day di presentazione dei corsi annuali organizzati in sede.

Verranno presentati i corsi di teatro bambini, adolescenti e adulti tenuti da Luca Serani, di scrittura creativa e sceneggiatura tenuti da Giuseppe Tomei, di fotografia (base e pro) tenuti da Patrizio Migliarini, di disegno (bambini e adulti) tenuti da Valentina Pastorino, di chitarra (corsi individuali base e pro) tenuti da Luigi Tarquini e i seminari di tecniche digitali con software gratuiti tenuti da Antonello Santarelli e i laboratori di figura per il teatro (creazione di maschere e Muppet) tenuti da Attilio Carota.

A seguire, alle ore 21,00, (ingresso 10 euro con tessera annuale obbligatoria a 3 euro) Spazio Rimediato raddoppia l'appuntamento con il primo spettacolo del Cartellone "Tutto il superfluo necessario 2018/2019" dal titolo "Borderlive - Rock, poesia e improvvisazione all'insegna della rivendicazione del diritto alla follia" di e con Ilenia Volpe e Marco de Annuntiis.

Il primo appuntamento con la nuova stagione di Spazio Rimediato è all'insegna della rock-performance alternativa di qualità in collaborazione con la libreria Polarville.

Testi dissacranti, accordi dissonanti e teatralità estreme si fondono in un concerto-evento per chi non si accontenta della "solita" musica.

Sarà possibile abbonarsi con proposte mirate per ogni esigenza.

Info e prenotazioni 3280527856 o spaziorimediato@gmail.com

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Martedì, 25 Settembre 2018 17:58

A14, chiusura notturna Pescara ovest-sud

PESCARA - Autostrade per l'Italia comunica che, sulla A 14 dalle ore 23 di oggi, martedì 25, alle 6 di domani mercoledì 26 settembre, sarà chiuso il tratto compreso tra Pescara ovest e Pescara sud Francavilla, verso Bari, per lavori di ripristino della pavimentazione a seguito di un incidente. In alternativa, dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Pescara ovest, si dovrà percorrere il raccordo autostradale Chieti-Pescara verso Pescara, proseguire sulla SS 16 adriatica e sulla SS 714 verso Foggia e seguire poi le indicazioni per A 14 Ancona-Bari, con rientro in autostrada alla stazione autostradale di Pescara sud Francavilla, per proseguire in direzione di Bari.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - La Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila torna nella sua sede istituzionale a Palazzo dei Combattenti. Una cerimonia di inaugurazione molto partecipata ha salutato il rientro dell’Istituzione  nel centro storico dell’Aquila  “Il  ritorno nel centro storico – ha dichiarato il Presidente della Fondazione Carispaq Marco Fanfani  - sottolinea il percorso compiuto dalla Fondazione ed il ruolo che la stessa ha assunto in questi anni nel processo di ricostruzione del tessuto sociale, economico e culturale della Città, ma non solo. La sede, riportata in uno degli ambiti più importanti dell’assetto urbano cittadino, mostra il legame con la Comunità, che da sempre trova nella Fondazione un interlocutore attivo, ora in un contesto ancora più vicino e rappresentativo del suo operato nella promozione dello sviluppo del territorio”.

Alla riapertura di Palazzo dei Combattenti hanno partecipato: il Presidente della Compagnia di San Paolo e Vice Presidente di ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa) Francesco Profumo, il Direttore Generale dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana) Giovanni Sabatini, il Direttore Generale dell’ACRI Giorgio Righetti e il Presidente dell’Associaizone Civita Gianni Letta. Gli illustri ospiti hanno partecipato alla tavola rotonda presieduta dal Presidente Marco Fanfani, con la partecipazione  del Presidente dell’Assemblea dei Soci della Fondazione Carispaq Fabrizio Politi, sul ruolo delle Fondazioni di origine bancaria e il loro rapporto con  le Istituzioni e il sistema del credito. Tutti hanno anche sottolineato come il ritorno della Fondazione  nel Palazzo dove fu istituita ventisei anni fa,  rappresenta un momento  di rinascita per L’Aquila, un punto di riferimento ancora più forte per la Comunità ed un ulteriore tassello per la rivitalizzazione del centro storico, nell’ottica di ricucire il sistema delle relazioni sociali.

La ritrovata sede ospiterà anche gli uffici di FondAq, la società strumentale della Fondazione, presieduta da Domenico Taglieri che ha partecipato alla conferenza stampa svoltasi questa mattina “ La localizzazione degli uffici in centro – ha aggiunto Taglieri – contribuirà ad accrescere, ulteriormente, le attività già avviate dalla società strumentale nel settore dello sviluppo di impresa ed autoimprenditorialità come l’avvenuta realizzazione all’Aquila di una struttura di Coworking per giovani professionisti e l’imminente apertura di uno sportello informativo per le imprese in collaborazione con il Tecnopolo d’Abruzzo”. All’incontro con la stampa ha partecipato anche il Segretario Generale della Fondazione David Iagnemma che ha dichiarato:“Il ritorno in centro storico è simbolo non solo del processo di ricostruzione post sisma al quale la Fondazione partecipa in maniera attiva, ma anche  dello stretto legame che l’istituzione intende mantenere e rafforzare con la Città”.

Il Palazzo ex Casa del Combattente, danneggiato dal sisma del 2009, ha subito un intervento durato circa due anni che né ha mantenuto, il più possibile, inalterata l’immagine storica originaria e gli elementi architettonici caratterizzanti dell’edificio, provvedendo al contempo ad un adeguamento strutturale, impiantistico e funzionale. Meglio conosciuto come Palazzo dei Combattenti, l’edificio fu progettato da Achille Pintonello nel 1933 e si inserisce nell’ambito del progetto della “Grande Aquila”.

Pubblicato in Eventi

ROMA - In ordine alla revoca/decadenza della Convenzione per l’affidamento del complesso “Aeroporto dei Parchi Giuliana Tamburro” della citta dell’Aquila divulgata a mezzo stampa, la società Xpress tiene a precisare che avverso tale provvedimento del Comune dell’Aquila sta predisponendo la sua tutela nelle sedi competenti in quanto del tutto illegittimo.

Xpress infatti ha dato corso alla Convenzione in oggetto nel rispetto della medesima ed ha sempre dato atto della piena disponibilità a venire incontro alle mutate esigenze del Comune quando, nella successione degli attori politici, ha inteso rivedere le finalità della Convenzione.

Ogni diversa informazione che è stata data a mezzo stampa nella sgradita circostanza è del tutto infondata, indebitamente screditante la reputazione e l’immagine di Xpress e non merita di essere presa in alcuna considerazione, a tutela dei lavoratori impegnati quotidianamente al mantenimento dei servizi.

E' società stessa ad annunciarlo con una nota.

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 25 Settembre 2018 17:06

Crescono presenze e arrivi in Abruzzo

L'AQUILA - In Abruzzo nell'estate 2018 si è registrato un incremento del movimento turistico, con arrivi cresciuti dell'1,5% e presenze del 2,3%. A contribuire maggiormente alla performance positiva è il Teramano. Bene i parchi, +4,4% gli arrivi, +3,6% le presenze. Dati positivi anche sulla costa (arrivi +0,9%, presenze +2,3%). Nel 2017 il dato di arrivi e presenze (1.548.653 e 6.193.473) è in linea con quello del 2007, prima della crisi e del terremoto. L'Abruzzo è al 17/mo posto tra le regioni. I turisti italiani sono l'86%, specie da Lazio, Lombardia e Campania; i principali Paesi esteri di provenienza Germania, Svizzera e Repubblica Ceca. I dati, elaborati dal Sistema Informativo Turistico della Regione Abruzzo (Sitra), sono stati illustrati in conferenza stampa dall'assessore al Turismo Giorgio D'Ignazio e dal direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Francesco Di Filippo.
"I dati sono positivi -dice D'Ignazio- vuol dire che è stato fatto un buon lavoro. Abruzzo Open Day Summer è stato un trionfo".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il Consiglio comunale si riunirà giovedì 27 settembre, alle ore 9.30, nella sala “Tullio De Rubeis” della sede comunale di Villa Gioia.

In apertura dei lavori l’assemblea esaminerà, ai fini della relativa approvazione, la proposta deliberativa contenente il Bilancio consolidato dell’ente, relativo all’esercizio finanziario 2017. Si tratta del documento consuntivo che rappresenta la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico dell’ente, considerato in tutto il complesso delle sue articolazioni. Ricomprende pertanto, nel perimetro di consolidamento, le società partecipate e gli enti strumentali.

All’attenzione del Consiglio anche un atto deliberativo di materia urbanistica, relativo ad una richiesta di cambiamento di destinazione d’uso, riferita a locali, da “Commerciale” a “Uffici”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Il discorso politico sull’Abruzzo sembra incentrato solo sui nomi e sulla data del voto; ma il 10 febbraio, chiunque vincerà, si troverà ad - affrontare la partita vera e più difficile, ossia agire e saper governare per risollevare l’Abruzzo dal baratro in cui la nostra regione è precipitata con il governo D’Alfonso”.

Così Fabrizio Di Stefano, durante la conferenza stampa tenuta oggi a Pescara insieme a Gianluca Zelli e Piergiorgio Schiavo per presentare l’iniziativa “Il Progetto, la Condivisione. Percorsi di incontro e confronto per un Abruzzo migliore”, il quale ha poi proseguito dichiarando: “per affrontare adeguatamente il compito di governare l’Abruzzo, da oltre un anno è all’opera un comitato, composto da esperti, professionisti, tecnici di area, amministratori regionali e nazionali che nei diversi campi rappresentano delle eccellenze, che ha elaborato idee, progetti, azioni concrete per costruire da subito un Abruzzo migliore e che andremo a far conoscere meglio nel dettaglio già nei prossimi giorni”.

“Mentre solo oggi - afferma Zelli nel corso dell’incontro con i giornalisti - alcuni cominciano a porsi il problema del programma elettorale, quasi fosse una semplice incombenza burocratica, noi abbiamo nel frattempo sviluppato un progetto globale che ha come obiettivo gli abruzzesi e la rinascita dell’Abruzzo”.

Come pensiamo il nostro Abruzzo migliore? Attuare drasticamente il contenimento dei costi della sanità, che ha nuovamente superato ogni parametro e, ha continuato Di Stefano, al tempo stesso migliorare i servizi, come? Capillarizzando l’offerta sanitaria sul territorio recuperando le strutture esistenti, efficientandole.

Queste risorse recuperate permetteranno di investire sui territori. Un piano Marshall per la viabilità interna dell’Abruzzo ed una mirata politica di rilancio dei settori trainanti, per il rilancio economico ed occupazionale, valorizzando l’identità dei nostri territori in tutte le sue forme.

Ridare una speranza ai giovani per tornare a programmare il proprio futuro in Abruzzo, ed ai meno giovani, di poter vivere con maggior serenità e servizi.

“A partire da oggi tale programma, che è stato realizzato tenendo bene a mente le criticità presenti nella nostra regione e le difficoltà che oggi vivono le famiglie, il disagio sociale diffuso, la crisi delle attività produttive e del lavoro - sostiene poi Schiavo - verrà presentato e discusso con rappresentanti di associazioni, imprese, categorie e a seguire, attraversando i 305 comuni abruzzesi, durante assemblee di amministratori e cittadini anche al fine di raccogliere ulteriori integrazioni”.

“Alla domanda se il progetto presentato oggi equivale ad un annuncio della candidatura di Di Stefano a Presidente della Regione Abruzzo - sottolinea Zelli - non rispondiamo con un si o un no, perché altrimenti diventerebbe questa, comprensibilmente, la notizia del giorno”.

“È invece mia ferma volontà - ribadisce Fabrizio Di Stefano al termine dell’incontro con i giornalisti - focalizzare l’attenzione di tutti sulle grandi difficoltà nelle quali si trovano oggi gli abruzzesi e sulle risposte concrete e competenti che crediamo obiettivamente di poter mettere in atto per far tornare l’Abruzzo ai livelli di sviluppo che merita”.

Il mio obiettivo - conclude Di Stefano - non è quindi individuare un Presidente purché sia, ma è quello poter operare positivamente per l’intera comunità abruzzese che merita un Abruzzo davvero nuovo, diverso, migliore”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il sottosegretario d’Abruzzo Mario Mazzocca, incaricato di seguire anche questo strategico e delicato comparto dal mese di luglio 2018, interviene sul tema della ricostruzione post-sisma 2016/17 allo scopo di evidenziare lo stato dell’arte delle attività sinora condotte dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione (Usr), per precisare e correggere puntualmente alcune notizie infondate, e quelle in via di attuazione nell’immediato futuro.

"Al fine di fare corretta informazione - dichiara il Sottosegretario - e riconoscere il buon operato di questa Regione in rappresentanza della Comunità interessata dai danni del sisma 24 agosto 2016 e seguenti repliche, vanno fatte alcune considerazioni circa l’iter costitutivo del proprio Ufficio Speciale Ricostruzione. Come è noto, l’Abruzzo fu interessato da un evento calamitoso dato dalla risultante di due eventi concomitanti (sisma e nevicata eccezionale del gennaio 2017) la cui sovrapposizione ha causato notevoli danni ad abitazioni e attività produttive. Ciò ha comportato che sulle quattro regioni del centro Italia, si è venuto a generare una eterogeneità del danno, in Abruzzo diverso da quello delle altre tre regioni. Tant’è vero che, a seguito della eccezionale nevicata, la Regione Abruzzo ha riconosciuto l’allargamento dell’area cratere, passando dai 14 comuni a 23. La Regione Abruzzo, passata la gestione emergenziale, dai primi di febbraio avviò la materiale costituzione dell’Usr, con la nomina del direttore il 6 marzo 2017 - le altre tre regioni del centro Italia erano già operative dal settembre del 2016 - e l’articolazione dell’ufficio (Dgr n.267 del 22 maggio 2017) con n.19 unità tecnico/amministrative (n.7 provenienti da convenzione Invitalia/Fintecna, n.5 in comando da Regione Abruzzo e n. 7 in comando da struttura commissariale)".

"Fatta tale sintetica premessa - argomenta il sottosegretario -, ultimata l’attività di rilievo del danno sul patrimonio pubblico e privato e considerato il numero di domande di contributo depositate in piattaforma Mude, si rileva come la Regione Abruzzo evidenzia un volume di danno equivalente a quello dalla somma dei danni di Umbria e Lazio. A fronte di quanto sopra, l’ordinanza n. 26 del 29 maggio 2017, ai fini della copertura delle spese di funzionamento degli Usr, assegna una ripartizione percentuale delle risorse (Abruzzo 10%, Lazio 14%, Marche 62% e Umbria 14%) non commisurata alla mole di lavoro delle singole Regioni. Considerato lo stato dell’arte dell’attività posta in essere dall’Usr Abruzzo (94 decreti di contributo per un importo pari a 20.001.745 euro) e vista la mole di pratiche presentate e ancora in compilazione, può affermarsi che molto è stato fatto e molto resta ancora da fare. Per consentire all’ufficio un’attività a regime così come registrato nelle viciniori Regioni, si rende necessario portare a completamento l’organico del personale con ulteriori risorse tecniche ed amministrative, portandolo dalle attuali 29 a 50 unità".

"Dalle notizie assunte presso l’Usr - continua Mazzocca -, preme evidenziare taluni aspetti assolutamente non secondari: i numerosi adempimenti e le relative complesse procedure legate alla ricostruzione, hanno sin da subito reso palese la necessità di implementazione del personale. Tale circostanza ha indotto l’U.S.R. a ricorrere ad un bando per il reclutamento presso le Pubbliche Amministrazioni di idoneo personale. Il bando pubblicato nel mese di dicembre ha visto, previa valutazione curriculare, una selezione mediante colloquio nel mese di febbraio. L’U.S.R., nella considerazione che le unità lavorative al mese di luglio erano complessivamente 28, al fine di raggiungere l’obiettivo di implementazione del personale ha provveduto allo scorrimento delle graduatorie sia per quanto attiene la figure tecniche con qualifica di Funzionario e di Istruttore, sia quelle riferite alle qualifiche di Amministrativo Contabile. Purtuttavia non vi è stata da parte del personale ritenuto idoneo nelle selezioni svoltesi nel mese di febbraio alcun assenso al comando. Tale situazione ha indotto l’Ufficio a dover necessariamente ricorrere alla copertura di posti attraverso due tipologie di reclutamento di personale a tempo determinato; un primo immediato reclutamento riguarda l’attingimento alle graduatorie Formez/Ripam per l’assunzione di ulteriori 15 unità lavorative (n. 11 Istruttori Tecnici, n. 2 Istruttori Contabili e n. 2 Istruttori Amministrativi); tra le altre procedure di assunzione vi è anche quella per la quale l’ufficio è in attesa dell’assegnazione, sempre attraverso contratti interinali, per ulteriori n° 6 unità tecniche, dopo le risultanze della gara d’appalto per conferimento di lavoro interinale indetta dall’Usr Marche, procedura avviata per l’assegnazione di personale agli U.S.R. delle 4 regioni interessate; una ulteriore possibilità che si sta sondando, stante la carenza di organico sia dell’Usr che dell’Ater di Teramo, riguarda l’impiego del personale di Abruzzo Engineering (società interamente della Regione), che annovera diverse professionalità già formatesi sul campo (ricostruzione sisma 2009). Al momento la norma non prevede la possibilità di impiegare detto personale di cui sopra, tanto che il Vice Commissario, per tramite della struttura commissariale, si è adoperato a che venisse proposta idonea modifica finora rigettata dal Governo. Detta modifica, che potrebbe essere introdotta nell’ambito dell’annunciato Decreto "Genova", qualora venisse accolta non comporterebbe alcun aggravio di spesa. Inoltre, al fine di supportare idoneamente l’attività dell’Ater di Teramo, su cui gravano gli effetti di un elevato numero Ordinanze di Sgombero effettuate a suo tempo dal Sindaco di Teramo (ndr. edifici Ater di Colleatterrato), il vice Commissario Lolli si appresta a sottoscrivere un apposito Protocollo d’Intesa; è stata finalmente pubblicata l’Ordinanza Commissariale n. 64 del 6 settembre 2018, recante: "Approvazione del 1° Piano degli interventi sui dissesti idrogeologici nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016". La promulgazione di tale atto, attestante fra l’altro la completa copertura finanziaria degli impegni assunti fin dal 18 gennaio 2018 e comunicati per tempo ai Comuni beneficiari, consentirà di procedere speditamente ad attuare i quattro interventi interamente finanziati per complessivi 15 milioni di euro con il “1° Piano degli interventi sui dissesti idrogeologici” nel territorio della Regione Abruzzo, ovvero gli interventi di messa in sicurezza dei fenomeni franosi nei Comuni di Campli (Loc. Castelnuovo, per 5.950.000,00 euro), Civitella del Tronto (loc. Ponzano, per 3.500.000,00 euro), Atri (Loc. Casoli, per 4.550.000,00 euro) e Cortino (Loc. Padula, per 1.000.000,00 euro). I Comuni, individuati quali soggetti attuatori, hanno avviato un elevato livello di interlocuzione con l’Ufficio preposto, ad esclusione del Comune di Atri del quale l’Usr attende ancora il preliminare studio di fattibilità; riguardo, infine, alcuni rilievi mossi all’Usr dai Comuni di Montereale e Pizzoli in relazione alla situazione in essere in Alto Aterno, come già preannunciato da tempo si procederà alla celebrazione di uno specifica seduta del 'Tavolo per la Ricostruzione' nella quale verrà affrontata ogni tipo di problematica, sia reale che virtuale, sia diretta che indotta".

 

Pubblicato in Politica
Martedì, 25 Settembre 2018 13:04

Arrestato scippatore di Avezzano

AVEZZANO (AQ) - Nella prima mattinata di oggi, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Avezzano con quelli della Stazione Capoluogo, diretti dal Capitano Pietro Fiano, hanno arrestato per scippo, S.G., classe 1969, originario di Avezzano. L’uomo, con numerosi precedenti penali, intorno alle 07.00, approfittando di un momento di distrazione di una 53enne avezzanese intenta a pagare un ambulante in piazza mercato, le strappava dalle mani il borsellino contenente denaro, documenti e tessere bancomat. L’immediato intervento di un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile consentiva di raccogliere dalla stessa vittima e da alcuni testimoni, fondamentali indicazioni sullo scippatore che veniva rintracciato in una strada limitrofa mentre tentava di allontanarsi camuffandosi fra le persone presenti al mercato. La refurtiva, parzialmente recuperata, veniva immediatamente restituita alla legittima proprietaria. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso la propria abitazione per rimanervi agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - “I rappresentanti degli studenti del Liceo Classico ‘Domenico Cotugno’ avevano richiesto uno spazio, tra quelli nelle disponibilità del Comune dell’Aquila, per poter svolgere l’Assemblea d’Istituto e, benché la scuola sia di competenza provinciale, abbiamo deciso di accordarlo, concedendo l’utilizzo dell’Auditorium del Parco”. Così il vice sindaco, con delega ai Lavori pubblici, Guido Quintino Liris.

“L’unica condizione che avevamo posto, - ha proseguito Liris - legata a evidenti ragioni di sicurezza, era che il numero dei partecipanti non superasse le 150 unità, cosa che era stata accettata e garantita dagli stessi rappresentanti degli studenti. Stamani, tuttavia, abbiamo preso atto, di concerto con le forze dell’ordine e con la rappresentanza studentesca, che i ragazzi intervenuti erano oltre il doppio di quelli per cui potevamo autorizzare l’accesso alla struttura e, pertanto, è stato accordato che, come da richiesta degli studenti, l’assemblea si tenesse al Parco del Sole. Massima disponibilità dunque - ha concluso il vice sindaco - da parte dell’amministrazione comunale e assoluta condivisione con i ragazzi, in nome della necessaria sicurezza”.

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us