Stampa questa pagina
Martedì, 04 Febbraio 2020 18:00

L'Aquila, il comune alla Bit di Milano

L'AQUILA - Il Comune dell’Aquila sarà presente alla Bit (Borsa internazionale del turismo) di Milano, in programma dal 9 all’11 febbraio. Lo rende noto l’assessore al Turismo, Fabrizia Aquilio, a seguito di un’apposita delibera approvata dalla Giunta comunale.

La Bit di Milano è uno dei più importanti appuntamenti mondiali per favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta del turismo. Da 40 anni nel capoluogo lombardo, in occasione di tale manifestazione, si danno appuntamento esperti del settore, tour operator, viaggiatori provenienti da tutto il pianeta. “Una vetrina eccezionale per la città - ha commentato l’assessore Aquilio - senza trascurare il fatto che tale evento rappresenta anche un importante momento formativo, con oltre un centinaio tra convegni e seminari sulle ultime tendenze del settore”.

Il Comune dell’Aquila sarà presente nell’ambito dello spazio riservato alla Regione Abruzzo. “La Regione - ha spiegato Aquilio - ha individuato, quali principali tematiche di promozione del territorio, le celebrazioni religiose della Settimana Santa di Pasqua e in particolare del Venerdì Santo, con particolare riferimento alle tradizionali processioni locali. A ciò ha unito l’offerta turistica, soprattutto per quanto attiene i percorsi naturalistici di biking. In tali elementi, L’Aquila ha delle peculiarità di particolare rilievo, con la processione del Venerdì Santo, di noto e acclarato spessore storico e artistico, che a seguito degli eventi sismici del 2009 ha assunto una connotazione identitaria ancora più marcata, come momento di forte e sentita partecipazione da parte della cittadinanza e dei visitatori presenti. Quanto ai percorsi di biking esistenti nel territorio comunale, non siamo certo secondi a nessuno, con gli itinerari specifici nell’area del Gran Sasso, da valorizzare anche e soprattutto nel quadro della promozione del turismo sostenibile, viste le attrattive naturalistiche e ambientali l’Aquilano possiede e che possono essere apprezzate per tutto l’anno”.

L’assessore Aquilio ha inoltre sottolineato che il Comune dell’Aquila punterà molto anche sulla Perdonanza Celestiniana “visto che è la prima uscita nazionale ufficiale dell’evento celestiniano dopo il suo riconoscimento come patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. La Perdonanza, che celebra da ben oltre sette secoli il primo Giubileo della storia, ha assunto già da tempo un ruolo primario - ha osservato Aquilio - e ora, con il prestigio conferitole dall’Unesco, può davvero rappresentare in Italia e all’estero il traino turistico per la città, al di là del suo aspetto preponderante che è stato e rimane quello spirituale e religioso”.

Letto 79 volte