Stampa questa pagina
Venerdì, 18 Maggio 2018 16:31

Progetto MoveTe. Conferenza di Servizi Preliminare indetta dall’ADSU di Teramo

TERAMO - Entra nel vivo MoveTe, il progetto a cura dell’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario di Teramo, nato per promuovere la mobilità sostenibile, stimolando l’uso della bicicletta in alternativa all’auto per gli spostamenti casa/scuola e casa/lavoro in ambito urbano ed extraurbano. Classificato 15° su 114 progetti sperimentali presentati al “Programma sperimentale nazionale sulla mobilità sostenibile” del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, MoveTecoinvolge 10 comuni della Provincia di Teramo e si rivolge ad una popolazione complessiva di 182.811 abitanti.

Stamattina, presso la sede dell’ADSU-Azienda per il Diritto agli studi Universitari di Teramo, si è svolta la Conferenza di Servizi Preliminare per l’esame dello studio di fattibilità finalizzato all’installazione di “velostazioni” presso le aree di proprietà della RFI-Rete Ferrovie Italiane nelle stazioni ferroviarie di Teramo, Pineto, Roseto Degli Abruzzi, Giulianova e Alba Adriatica, che si aggiungono a quelle ricadenti nelle aree di proprietà dei comuni di Martinsicuro, Atri, Mosciano Sant’Angelo, Bellante - Castellalto.

Nell’ambito delle cinque linee di intervento del programma MoveTe sono previste le “velostazioni”: strutture posizionate in luoghi di interscambio quali stazioni ferroviarie, terminal bus, parcheggi, che consentono di lasciare in sicurezza, in un luogo coperto e attrezzato, la propria bicicletta ed eventuali accessori, creando in tal modo una alternativa reale ed efficiente all'uso dell'automobile e favorendo la mobilità sostenibile di lavoratori pendolari e studenti.

Alla Conferenza di Servizi Preliminare, indetta dall’ADSU di Teramo, hanno partecipato i Comuni interessati, la T.U.A. - Trasporto Unico, la Soprintendenza A.B.A.P. per l’Abruzzo e RFI-Rete Ferrovie Italiane.

Sono stati condivisi i siti individuati nei Comuni di Teramo, Pineto, Roseto Degli Abruzzi e Alba Adriatica, mentre per Giulianova l’individuazione del sito, al di fuori delle aree RFI, avverrà di concerto con l’Amministrazione comunale e potrebbe ricadere in Piazza Roma o in prossimità della zona portuale, in aree che si trovano già nella disponibilità del Comune.

Si è concordato infine che la progettazione delle velostazioni sarà oggetto di uno specifico incontro con RFI – Rete Ferrovie Italiane per definire gli aspetti di dettaglio.

Di seguito il link per visualizzare l’ubicazione dei siti delle velostazioni all’interno delle aree di proprietà R.F.I. Rete Ferrovie Italiane nelle stazioni ferroviarie di Teramo, Pineto, Roseto Degli Abruzzi, Giulianova e Alba Adriatica

 

https://www.adsuteramo.it/moduli/output_immagine.php?id=6135

 

Letto 376 volte
Find us on Facebook
Follow Us