http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Aprile 2018 - Radio L'Aquila 1

ORTONA (CH) - "Una giunta comunale sempre più isolata e autoreferenziale, guidata da un sindaco che sta lasciando emergere tutte i propri limiti e le proprie debolezze, nella serata di ieri, nel corso dell'ultima seduta del Consiglio comunale di Ortona, ha pesantemente calpestato i diritti delle opposizioni, negando a più riprese il confronto in aula e arrivando ad impartire ordini, in diverse occasioni, al presidente del Consiglio comunale, che invece dovrebbe essere il garante dell'intera assemblea", lo dichiara in una nota Angelo Di Nardo, Capogruppo al Comune di Ortona per Fratelli d'Italia, Noi con Salvini, Libertà e Bene Comune per Ortona.

E' evidente per Di Nardo che il sindaco Castiglione e la sua squadra di governo temono gli interventi di voci libere e realmente intenzionate a far valere gli interessi della città di Ortona. E non si spiega altrimenti il fatto che mi sia stata negata la parola su questioni inserite nell'ordine del giorno, come quella concernente la regolamentazione delle attività all'interno del mercato coperto.

Su questo punto Di Nardo avrebbe voluto fornire il suo contributo, ma nonostante il presidente del Consiglio comunale avesse messo in scaletta il suo intervento, il sindaco Castiglione secondo Di Nardo ha preteso in maniera plateale che "non si perdesse tempo e si mettesse a votazione".

Al riguardo Di Nardo avrebbe voluto riproporre, come già fatto in Commissione, l'idea di congelare il pagamento delle tariffe, come forma di sostegno e di parziale risarcimento a favore dei commercianti che operano all'interno del mercato, per i lunghi mesi di inattività ai quali sono stati costretti, nel recente passato, a causa dell'impraticabilità della struttura. Mesi durante i quali, peraltro, hanno continuato a pagare regolarmente le tasse.

Per Di Nardo purtroppo, però, ad Ortona, chiedere di ragionare su forme di sostegno al commercio, già alle prese con un ciclo economico di grande difficoltà, per il sindaco di Ortona e la sua giunta significa "perdere tempo".

Sugli spazi verdi da affidare a terzi, invece, il sindaco ha "gentilmente concesso" a Di Nardo il diritto di parola e dunque ha avuto modo di contestare l'eccessiva fretta con cui si è scelto di arrivare in Consiglio per l'approvazione del Regolamento. Cosa che invece, ad esempio, per il Regolamento di Polizia Mortuaria non era accaduta, tanto che in quel caso, dopo un'ampia disamina in Commissione, ci fu l'approvazione all'unanimità. Il risultato è che, sul verde pubblico, di fatto il gruppo consiliare rappresentato da Di Nardo ha regolamentato aree non censite e prive perfino di una planimetria.

Sono episodi che Di Nardo considera gravi, così come considera grave, più in generale, il modo in cui è stata gestita l'intera seduta del Consiglio comunale, impedendo alla minoranza, secondo Di Nardo, di avanzare le proprie controdeduzioni e violando ogni genere di diritto alla discussione previsto dal Regolamento per il funzionamento del Consiglio.

"A completare un quadro, già allarmante, l'assoluta arbitrarietà con la quale si è proceduto alla nomina del rappresentante della Regione Abruzzo nel comitato di gestione dell'autorità portuale di Ancona.

La città di Ortona merita maggiore rispetto e ha bisogno di una classe dirigente in grado di garantire efficienza, competenza e trasparenza. Esattamente il contrario di ciò che la giunta Castiglione ha messo in mostra fino ad oggi.

Esortiamo il sindaco a recuperare la tranquillità perduta e ad imparare a gestire meglio i momenti di stress, anche alla luce dello spettacolo poco edificante di cui si è reso protagonista ieri, nelle battute finali del Consiglio, quando ha perso completamente il controllo e ha violentemente attaccato alcuni esponenti della minoranza.

Noi, nel frattempo, continueremo a lavorare, con impegno e dedizione, per dare ad Ortona il futuro che merita" scrive nella nota Di Nardo.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA: - Ricorre domani, 25 aprile, il centenario della nascita del maestro Remo Brindisi, artista di origini abruzzesi che ha lasciato un’eredità importante a L’Aquila.

Lo ricorda l’assessore alla Cultura del Comune, Sabrina Di Cosimo: “Grazie a questo artista di fama internazionale, la processione del Venerdì Santo a L’Aquila, che affonda le proprie origini nei secoli passati, ha assunto un nuovo volto a partire dagli anni ’50, quanto il Maestro ha dato il suo apporto artistico, realizzando molti dei simulacri che sfilano durante il corteo sacro. Un lascito davvero importante- sottolinea l’assessore Di Cosimo- Per ricordare il centenario della nascita dell’artista, a L’Aquila si sono tenute iniziative di spessore, come il convegno dello scorso 27 marzo al MUNDA, curato dall’Associazione Cavalieri del Venerdì Santo e la mostra "Omaggio a Remo Brindisi, anteprima del centenario", curata da Lucia Arbace, direttrice del Polo museale d’Abruzzo, tuttora in corso fino alla fine di aprile, in cui sono esposte gran parte delle 35 opere che costituiscono il corpus di Remo Brindisi di proprietà del Museo nazionale d’Abruzzo. Molte di queste non sono state mai esposte.Il Comune dell’Aquila sta lavorando per l’allestimento di altri eventi celebrativi in occasione del centenario con lo scopo di rendere omaggio a questo artista poliedrico e di valorizzare a pieno le sue numerose opere d’arte”

 

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 24 Aprile 2018 17:17

25 aprile 2018 Anpi dell'Aquila

L'AQUILA - Quest’anno ricorre il 73esimo anniversario della liberazione dal nazifascismo e dalla fine della seconda guerra mondiale. 

Molti sono i recenti fatti di cronaca di aggressioni squadriste avvenute negli ultimi mesi, aggressioni violente e vigliacche, aggressioni che hanno riacceso una sopita tensione.

Lo scenario internazionale degli ultimi giorni è carico di nuovi spiriti guerrafondai sul fronte mediorientale alimentati da capi di stato occidentali che con facilità ricorrono all’uso di bombe.

Ogni giorno guerre civili o tra stati confinanti continuano a distruggere intere città, a mietere vittime e costringere migliaia di persone alla fuga. 

Per questo per i 73 anni dalla vittoria partigiana della resistenza italiana e per i 70 anni dalla proclamazione della costituzione repubblicana L’ANPI dell’Aquila fa un appello alla pace e un invito a tutti i cittadini a partecipare alle numerose iniziative che si svolgeranno nella giornata del 25 aprile.  Abbiamo bisogno di proteggere e onorare la memoria di chi scelse la strada coraggiosa della Resistenza per difendere l'Italia dall'invasione nazista

La lotta di Liberazione fu il frutto dell'incontro di donne e uomini liberi, di culture politiche diverse, ma uniti dall'obiettivo vitale di un futuro di dignità e pace.  Oggi però c’è bisogno di rendere ancora più viva e attuale quella straordinaria lezione di libertà, di giustizia, di solidarietà. Traducendo l'esempio di chi ci ha preceduto in azioni quotidiane che combattano la violenza, le discriminazioni, i razzismi. E indichino ai giovani la strada per costruire una società più giusta.

Pubblicato in Eventi
Martedì, 24 Aprile 2018 17:12

Resistenza per la Filanda Giammaria

PESCARA - Era il 24 aprile di 3 anni fa, quando vedemmo abbattere, con le lacrime agli occhi, i resti della ex Filanda Giammaria, luogo storico della vita economica e sociale di Pescara, ed anche della prima emancipazione lavorativa delle donne abruzzesi.

Al tempo delle sue attività, chiuse non tantissimi anni prima, il luogo era pieno di maestranze a trasformare in filati lane e seta, ma anche di odorose fioriture arboree di gelsi .

Tre anni fa, quindi, lo “sviluppo cementizio” di Pescara assestò un altro colpo al tessuto già sfilacciato della sua identità storica e culturale, tentando pur anche l’abbattimento del Casino di caccia settecentesco, sebbene vincolato e nel frattempo “alleggerito” di tanti arredi storici di pregio.

Ma dette anche vita ad una piccola-grande resistenza cittadina, fatta da tante associazioni, con molto protagonismo femminile, in onore delle operaie della Filanda. Associazioni che – da allora – continuano a chiedere di conservare “memoria” di questo pezzo di civiltà cittadina. E la sua “rinascita” nel nome di un uso sociale e culturale del luogo.

La Regione

Per fortuna, miracolosamente, alla Regione Abruzzo arrivò quell’urlo. E promise la possibilità di mantenere questa memoria socio-culturale, affidando al Comune il compito di individuare – d’accordo l’Impresa edile – un’altra area per uno dei palazzi previsti in edificazione.

La Resistenza continua…

Dopo tre anni, e innumerevoli incontri, consigli, urla e strepiti, potremmoforse che sì forse cheno essere alla vigilia di questo faticosissimo parto … Forse …

Ancora qui a pungolare e continuare a sperare in un giardino rinato, con un piccolo centro- a edilizia ecologica – di documentazione della storia del lavoro femminile nel nostro territorio, con la riqualificazione del Casino di caccia, eventualmente “rovesciandolo” in Museo del lavoro femminile e luogo di aggregazione dei cittadini del quartiere.

Nel frattempo le Scuole già hanno inserito la Filanda nei luoghi storici della città…

E’ con orgoglio che raccontiamo almeno una vittoria : dapprima classi delle Scuole superiori e ultimamente anche delle Scuole medie inferiori arrivano nel Parco Peter Pan, lateralmente all’area recintata del cantiere, a “ immaginare” con noi la Filanda che c’era e la nuova funzione sociale e culturale che speriamo ci sarà…

Incontrare i giovani nel racconto di questa memoria e in nome di un futuro condiviso e culturalmente sociale, è intanto un “ frutto” bellissimo che dà senso alla nostra “resistenza”.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Ieri, lunedì 22 aprile si è svolta, presso gli impianti sportivi di Centi Colella a L’aquila, la terza edizione del Teofeo dei piccoli Campioni riservato ai giovanissimi judoka di età compresa fra i 4 e gli 11 anni, organizzato dall’Asd Amiternum Judo L’aquila.

250 gli atleti iscritti, 25 società sportive, 10 giudici di gara, 20 volontari e un indotto di visitatori che ammonta alle 1500 persone acclarano la centralità di L’aquila capitale in questa disciplina marziale.

“Siamo molto soddisfatti della riuscita dell’evento sia per la quantità degli atleti iscritti e per la qualità dello sport praticato e visto  sui tappeti - dice Maria Grazia Scarsella co-fondatrice dell’Asd organizzatrice - nonché della compostezza dei piccoli atleti, emblematica quest’ultima se pensiamo che i più piccoli hanno solo 4 anni”.

Evidente fierezza traspare dalle parole di Barbara Desideri - presidente dell’Asd Amiternum Judo L’aquila - “il podio conquistato da tanti dei nostri ragazzi ha ripagato loro dell’impegno profuso  durante gli allenamenti dei mesi scorsi“ - che aggiunge - “voglio ringraziare i volontari e i genitori degli atleti perché senza la loro presenza, passione e dedizione non si potrebbero concretizzare eventi come questo e conseguire risultati di  spessore”.

Il podio delle società vincitrici per numero di atleti premiati ha visto al primo posto l’Asd Amiternum Judo L’aquila, al secondo la Shin tai Trasacco (AQ) e al terzo la laziale Talenti.

Questi gli atleti aquilani saliti sul podio per fasce di età:

BAMBINI( 2013-2012-2011)

Boccaccio Claudio, Bonomo Michela, Nardocci Pietro, Agnelli Carlo, Diaz Gioia, Podda Alice, Capannolo Davide, D’Eusanio Angelo, Lepidi Natan, Pietrangeli Riccardo, Sugamiele Elena, Ciccarini Francesco, Ianni Mattia, Nardocci Flavia, Palmieri Francesca.

FANCIULLI(2010-2009)

De rosa Lorenzo, Lorè Diego, Girone Giuseppe, Speranza Loris.

RAGAZZI(2008-2007)

Marzapane Federico, Ianni Simone, Podda Antonio, Bucchiarone Ludovica.

SPECIAL JUDO

Torge Leonardo.

Il Presidente dell’asd amiternum judo l’aquila

Barbara Desideri.

Pubblicato in Sport

CASTEL DI SANGRO (AQ) - Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Castel di Sangro, unitamente a quelli del nucleo cinofili di Chieti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, disposto dal superiore Comando Provinciale Carabinieri di L’Aquila, procedevano a verifiche all’interno delle strutture che ospitano cittadini stranieri richiedenti asilo dell’alto Sangro. Nel corso delle operazioni di controllo, veniva rinvenuta marijuana all’interno di una camera, occupata da due cittadini di nazionalità nigeriana, già suddivisa in dosi e pronta per essere venduta, e 38 banconote da 20 euro, risultate false. I due migranti, su disposizione della Procura della Repubblica del Tribunale di Sulmona, venivano deferiti in stato di libertà per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e per spendita ed introduzione nello Stato di banconote false.

Ulteriori controlli sono stati estesi anche in luoghi di intrattenimento al pubblico e nei casolari isolati, e verranno eseguiti anche nei prossimi giorni.

 

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - La Confcommercio, per il tramite della società Cat Ascom Servizi, organizza corsi riconosciuti dalla Regione Abruzzo per il rilascio della abilitazione alla vendita e somministrazione di alimenti e bevande (le lezioni si svolgeranno nelle aule della Confcommercio di Pescara, in Via Aldo Moro 1/3.).

Giovedì 26 aprile partirà un nuovo corso per intraprendere un’attività di vendita nel settore alimentare o un‘attività di bar, ristorazione, e somministrazione di alimenti e bevande.

Poiché sono disponibili ancora alcuni posti si invita chi fosse interessato a contattare la Confcommercio di Pescara, Via Aldo Moro, 1/3. Tel 0854313620.

Gli argomenti trattati sono i seguenti: Area Alimentare: area nutrizionale, area igienico sanitaria e HACCP, Area Tecnico – Amministrativa: normativa di settore, diritto commerciale, legislazione tributaria, gestione operativa dell’attività, marketing e tutele del consumatore, normativa del lavoro e sicurezza sui luoghi di lavoro.

E’ un corso riconosciuto dalla Regione Abruzzo e pertanto sarà consegnato ad ogni partecipante al termine delle lezioni un attestato di frequenza rilasciato dalla Regione Abruzzo.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Giunge a compimento la procedura amministrativa avviata oltre un anno fa e relativa all’ennesima iniziativa sul tema della resilienza e dei cambiamenti climatici. L’iniziativa è rivolta ai Comuni abruzzesi che, per la realizzazione del progetto, hanno dovuto avvalersi di competenze specifiche e quindi della collaborazione dei Cea (Centri di educazione ambientale) riconosciuti di interesse regionale ai sensi della L.R. 122/99. Dopo l’originario atto del dicembre 2016, con il quale la Regione mise a disposizione 200mila euro per attivare campagne di sensibilizzazione ed educazione ambientale sui temi della mitigazione e dell'adattamento ai cambiamenti climatici e della prevenzione degli incendi boschivi, con la Deliberazione n. 669 del 24.11.2017, l’Esecutivo Regionale deliberò l'approvazione di un progetto di educazione ambientale la cui finalità è quella di portare all’attenzione dei cittadini i concetti di resistenza e resilienza ai cambiamenti climatici oltre che di prevenzione degli incendi boschivi. I beneficiari del progettosono i cittadini, i docenti e gli alunni delle scuole primarie e secondarie di I grado della Regione Abruzzo.

"Questo intervento - ha commentato il Sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega all'Ambiente Mario Mazzocca - che contribuisce a rilanciare il ruolo dei Centri di Educazione Ambientale, si incardina nel più ampio progetto che la Regione Abruzzo sta portando avanti nel campo del contrasto e dell’adattamento ai cambiamenti climatici: un intervento importante perché volto a determinare una collaborazione tra i Cea e gli enti locali sul terreno della prevenzione sia degli effetti potenzialmente distruttivi conseguenti al cambiamento climatico, sia delle azioni che aumentano il rischio di incendi boschivi".

"Oggi – continua il Sottosegretario Mazzocca a conclusione dell’iter amministrativo – finalmente si comincia a lavorare sul campo in un progetto di sensibilizzazione sul quale contiamo molto. Questa iniziativa è importante per diversi motivi: in primo luogo perché la consapevolezza generalizzata del rischio che corre il nostro territorio è premessa indispensabile per qualsivoglia politica di prevenzione, in secondo luogo perché così si rafforza la collaborazione tra la rete regionale dei Centri di Educazione Ambientale e gli Enti Locali. La Regione, per ora, ha investito in questo progetto una somma iniziale di 200.000 euro con la DGR 669 del 24 novembre 2017".

Con apposita determinazione del 16/04/2018, il competente servizio regionale ha approvato la graduatoria definitiva dei progetti. Dei 66 presentati e ammessi, ne sono stati finanziati 21 con la possibilità di scorrimento della graduatoria in caso di economie "che comunque – conclude Mazzocca – già da tempo stiamo ricercando nelle pieghe del bilancio, consapevoli di come queste attività rientrino a pieno titolo nel percorso intrapreso per dotare la Regione del suo Piano di adattamento ai cambiamenti climatici, percorso che ha visto già il coinvolgimento di molteplici realtà associative in campo economico, sociale e culturale".

 

Pubblicato in Politica
Martedì, 24 Aprile 2018 16:37

M5S su dichiarazione Camillo D'Alessandro

L'AQUILA: - “Quando si vuole a tutti i costi dire qualcosa, si rischia di dire castronerie e fare brutte figure. E’ quello che è successo a Camillo D’Alessandro che scambia lucciole per lanterne relativamente al contratto di Governo proposto dal M5S, e precisamente al punto 8, dove D’Alessandro facendo un enorme sforzo di fantasia legge un occhio favorevole a Snam.  Ci siamo sempre dichiarati contro la centrale di spinta Snam di Sulmona e il tracciato del relativo gasdotto che attraversa ben 5 crateri sismici italiani. Pertanto ci fa sorridere l’accusa mossa dal neo deputato, che forse ancora non capisce bene le dinamiche del Parlamento. Il punto 8 è composto da più frasi (basterebbe leggere bene) che spiegano senza dubbio che le priorità dello sviluppo di politiche del risparmio energetico, la produzione di fonti collocate al massimo grado della sostenibilità  e il progressivo abbandono dei combustibili fossili sono per il M5S una priorità". Questo il commento dei portavoce abruzzesi del M5S.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA: - Il Presidente Giuseppe Di Pangrazio, su invito del sindaco di Casoli, Massimo Tiberini, parteciperà alle celebrazioni previste per domani 25 aprile alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “E’ un onore per la nostra Regione ospitare il capo dello Stato in un giorno così importante per il Paese ma anche per l’Abruzzo - afferma Di Pangrazio – Parteciperò con orgoglio alle celebrazioni in rappresentanza dell’Assemblea Legislativa e dell’intera comunità abruzzese.”

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us