http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - "Mancano appena due settimane allo svolgimento della Perdonanza, che dovrebbe essere la manifestazione principale, di maggiore spessore storico-religioso e di grande richiamo turistico, non solo per la città dell’Aquila ed anche per tutto l’Abruzzo, ma ancora non c’è il programma". Esordisce così, in una nota, Lelio De Santis, capogruppo Italia dei Valori al Consiglio comunale dell'Aquila.

"La politica comunale è in vacanza - accusa -, mentre aspettano una soluzione i tanti problemi che si trascinano da mesi: dall’inconferibilità dell’Amministratore dell’Asm al buco finanziario dell’Ama, dall’isola pedonale del centro storico senza controlli al megaparcheggio inutilizzabile, dal taglio dell’erba dei giardini all’abbandono dei cimiteri.

Tutto vero, e pensi allora che le ridotte risorse politiche ed amministrative siano impegnate nell’organizzazione e nella promozione della Perdonanza, ma ti accorgi subito che purtroppo manca anche il Programma dell’evento più importante e qualificante sul piano storico, religioso e turistico dell’estate aquilana".

"Questo atteggiamento di improvvisazione, che produce ritardi ed impossibilità di promozione dell’evento, può essere giustificato per una sagra di paese, ma assolutamente no per la Perdonanza, la manifestazione - incalza De Santis - che ricorda la vicenda umana e spirituale del Papa del gran rifiuto e che promuove un messaggio sempre attuale e di pace e di solidarietà.

In precedenza, ho sottolineato l’esigenza di programmare per tempo la manifestazione proprio per consentire una adeguata diffusione del programma ed una sua necessaria promozione a livello nazionale, anche ai fini turistici, così come l’opportunità di far vivere la Perdonanza tutto l’anno, con iniziative volte a far conoscere la forza del messaggio celestiniano, a cominciare dalle scuole.

Purtroppo, quest’anno arriviamo tardi, come gli anni precedenti, e non saremo capaci di far conoscere l’evento per tempo e di consentire al potenziale turista o visitatore di organizzarsi: la Perdonanza, comunque, andrà bene e sarà un successo, lo stesso successo del passato, perché gli aquilani la amano, la sentono la loro festa, ma noi amministratori comunali dovremmo fare di più.

Forse è arrivato il momento di individuare un’Istituzione specifica, con autonomia progettuale ed organizzativa, che abbia la responsabilità di lavorare tutto l’anno alla Perdonanza, fuori dai condizionamenti della politica e sulla base degli indirizzi del Consiglio comunale".

"Credo - termina il capogruppo Italia dei Valori - che l’obiettivo di tutti, a cominciare dal Sindaco, debba essere quello di far diventare la Perdonanza la manifestazione capace di interessare almeno l’Abruzzo, capace di relazionarsi con altre manifestazioni, come la Giostra cavalleresca di Sulmona, di veicolare il messaggio di Celestino in tutta Italia, di fare dell’Aquila la capitale europea delle città celestiniane, ripristinando il Forum dedicato alle stesse città, che diventano protagoniste, di sviluppare un originario turismo religioso che può solo far bene alla città ed al suo territorio".

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il Presidente del Comitato Perdonanza, il sindaco Pierluigi Biondi e il direttore artistico, il maestro Leonardo De Amicis, terranno domani, alle ore 12, presso la sala dedicata alla Perdonanza (secondo piano di Palazzo Fibbioni) la conferenza stampa di presentazione del programma artistico della 725esima Perdonanza celestiniana: “Dal cammino del perdono ai grandi eventi nel decennale del terremoto”.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - I vertici di Upim, la catena nazionale di proprietà del gruppo Ovs, hanno deciso la data dell’apertura del nuovo punto vendita all’Aquila: il prossimo 19 agosto sarà inaugurato il negozio nel parco commerciale in piazzale Porto, nella zona est della città, dove è presente il negozio di Trony.

Upim è stato presente nel capoluogo fino al terremoto del 6 aprile 2009, nella storica sede di via Sallustio. Il ritorno nel capoluogo abruzzese dello storico marchio nasce da una iniziativa dei nuovi proprietari, il Gruppo Ovs quotato in borsa, insieme alla famiglia Specchio, proprietaria dei locali nel parco commerciale: la decisione è stata adottata dopo le positive verifiche sullo stato di avanzamento dell’importante intervento che ha portato al completo rinnovamento della struttura, con un restyling negli impianti e nell’allestimento, moderno e specifico per la vendita di abbigliamento uomo-donna-bambino, accessori, Croff casa, profumeria e cosmesi.

In questo senso, c’è stata la partecipazione da parte della famiglia Specchio, proprietaria dei locali nel parco commerciale molto radicata all’Aquila dove in particolare negli ultimi vent’anni ha portato in città numerosi e importanti brand creando stabilità occupazionale per molti giovani. Contestualmente ai lavori, è in dirittura di arrivo il piano di assunzioni costituito da 10-12 unità che è stato curato direttamente dai dirigenti di Upim. A tale proposito, sono stati oltre 1500 i curricula inviati a seguito della campagna lanciata dal marchio nazionale. 

Nei giorni scorsi, al momento dell’annuncio, fonti della catena nazionale avevano sottolineato che “il ritorno all’Aquila, una città che ci ha dato tanto nella nostra lunga permanenza, è stato deciso per contribuire alla sua rinascita dopo il tragico terremoto che ha costretto anche noi ad andare via, vista la distruzione nel centro storico dove eravamo insediati”. “Crediamo che, per una città e un territorio alle prese con una difficile ripresa dopo il terremoto del 2009, sia una buona notizia anche alla luce dei nuovi posti di lavoro”, avevano spiegato ancora fonti di Upim.

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - È stato pubblicato sul sito dell'Università degli Studi dell’Aquila il bando per l'ammissione al Master di primo livello “Management tecnico-amministrativo negli enti locali” per l'anno accademico 2019-2020.

È consultabile dal seguente link: http://www.univaq.it/section.php?id=1835.

Il master costituisce uno dei principali interventi previsti dal progetto “Territori Aperti”, ideato dal Comune dell’Aquila e dall’Università degli Studi dell’Aquila e finanziato dal “Fondo Territori Lavoro e Conoscenza” di Cgil, Cisl e Uil (convenzione stipulata il 17 dicembre 2018).

In particolare con il master si intende favorire la formazione di competenze in ambito tecnico e giuridico-amministrativo di personale di enti locali e professionisti per la buona gestione dell’emergenza e della ricostruzione, dei processi di pianificazione pre e post catastrofe, della gestione dei territori caratterizzati da frammentazione insediativa, esposizione a rischi ambientali, fragilità socio-economiche, valori paesaggistici e urbanistico-architettonici da preservare, ecc.

Il master sarà riproposto per ulteriori due edizioni nelle prossime annualità.

Le domande di ammissione si potranno presentare dal 5 agosto al 31 ottobre 2019 solo in modalità on-line secondo la procedura descritta nel bando.

Per ogni altra informazione sul progetto Territori Aperti si rinvia al link: https://territoriaperti.univaq.it.

Pubblicato in Varie

PESCARA - Depositata in Consiglio regionale la proposta di legge a sostegno del sistema informativo regionale. Si tratta di una misura che prevede risorse e tutele per testate abruzzesi e lavoratori del settore, elaborata dai Consiglieri dei gruppi Legnini Presidente, Pd e Abruzzo in Comune. Il testo, che interviene in modo organico su un tema cruciale per la democrazia: la libertà e il pluralismo dell'informazione e stamane, è stato illustrato in una conferenza stampa congiunta nella sala "Corradino D’Ascanio" del Consiglio regionale.

“Si tratta di un testo che interviene finalmente in modo strutturale e organico a sostegno del sistema dell’informazione regionale, attuando una precisa disposizione dello Statuto che all’articolo 5 prevede che la nostra Regione tuteli il più ampio pluralismo dei mezzi di informazione come presupposto dell’esercizio della democrazia e dei diritti degli cittadini”, così il Consigliere regionale Giovanni Legnini.

“Non si tratta di un intervento settoriale - prosegue Legnini - ma di sostenere la qualità dell’esercizio della democrazia, che solo un’informazione e una comunicazione corretta e puntuale possono garantire: lo facciamo con un testo innovativo, che ci consente di stare al passo coi tempi e che tiene conto delle migliori esperienze di altre regioni e di integrazioni e proposte presentate in passato ma rimaste inattuate.

Le misure concrete che abbiamo individuato sono innanzitutto il sostegno all’occupazione stabile in questo settore, dove attualmente vi è una diffusa precarietà, con incentivi alle assunzioni, in particolare a tempo indeterminato, ma anche - in misura ridotta - per quelle a tempo determinato. Sono previsti poi contributi in conto capitale per l’innovazione tecnologica, per consentire alla filiera dell’informazione e dell’editoria di mettersi al passo con i tempi, anche attraverso il coinvolgimento di start-up innovative e di tutti gli strumenti della comunicazione digitale. Infine, ma non da ultimo, è statuita la possibilità di accedere al credito di imposta per l’Irap per le imprese che incrementino gli investimenti pubblicitari nei confronti del sistema informativo regionale. Per quanto riguarda l’informazione e la comunicazione istituzionale, si prevede la riorganizzazione dei servizi regionali per dare maggiore strutturazione a un campo fondamentale nella trasparenza e rapporto con i cittadini; mentre per i Comuni fino a 15mila abitanti sono previsti contributi in conto esercizio, per favorire in particolare gli strumenti più agili e innovativi. Il dettaglio degli interventi è demandato ad un successivo atto della Giunta, che prevede il coinvolgimento della Commissione consiliare competente e del Corecom.

Si tratta quindi di un testo articolato, strutturato come un testo unico su editoria, informazione e comunicazione - sottolinea Legnini - sul quale abbiamo già voluto coinvolgere l’Ordine e il Sindacato dei giornalisti; chiediamo ora che ne sia calendarizzata il prima possibile la discussione in Commissione e in Consiglio, per dare luogo anche alle audizioni di tutti i soggetti interessati. Il nostro obiettivo è che entri in vigore dall’inizio dell’anno prossimo, consentendo così già la pubblicazione degli avvisi per i contributi previsti, che ammontano complessivamente ad un milione di Euro, una cifra che auspichiamo dia respiro ad un settore in grave difficoltà”.

Proseguendo, Giovanni Legnini ha sottolineato l’importanza di un provvedimento “che intende tutelare un tassello fondamentale della nostra democrazia e dello Stato di diritto, quella libertà di stampa che pur se garantita dalla Costituzione e tutelata anche in ambito europeo, non va mai dato per scontato ma difeso costantemente e concretamente, come dimostrato da ultimo dalle vicende del giornalista de La Repubblica Valerio Di Muzio, al quale esprimiamo tutta la nostra solidarietà per i ripetuti attacchi, anche direttamente da un Ministro della Repubblica, mentre esercitava la sua attività giornalistica”.

In conclusione Legnini ha espresso preoccupazione per la qualità della legislazione in questo primo scorcio di consiliatura: “Abbiamo visto finora un’attività approssimativa, frammentaria, disorganica: ciò che è accaduto con la bocciatura da parte del Governo della legge sui trabocchi, da noi purtroppo prevista, e in tema di trasporto pubblico locale, ne è esempio lampante. Da parte nostra ci siamo impegnati e ci impegneremo per dare il nostro contributo in termini di legislazione organica e di qualità, per superare questo grave deficit nell’esercizio della potestà legislativa regionale affidata ad una estemporaneità che la comunità abruzzese non può permettersi”.

“Il disegno di legge consente di avere una stampa sempre più libera e dare dignità a chi fa un lavoro così delicato - così il Consigliere di Abruzzo in Comune Sandro Mariani - anche per porre 'riduttori di potenza' a chi amministra per centrare l’azione amministrativa sulla comunità. La qualità va innalzata e un appello che continuo a fare alla maggioranza di centrodestra è quello di affidarsi a quelle persone in grado di garantirgli competenza e operatività. Ma vedo ancora oggi che gli interlocutori più utili vengono messi in disparte a detrimento dell’azione globale”.

“Il testo dà dignità alle piccole realtà - aggiunge il Consigliere del gruppo Legnini Presidente Americo Di Benedetto - la spesa dell’informazione non va considerata una spesa superflua, ma un supporto all’azione di governo. Questo è importante, perché ci possa essere una presenza istituzionale nell’esercizio dell’attività amministrativa delle piccole realtà, capace di elevare le possibilità proprio delle piccole realtà in un’azione utile ai cittadini e alla pubblica amministrazione”.

“Il settore vive un momento di precariato e incertezza delle regole - dice il consigliere Pd Dino Pepe -  La nostra legge nasce per dare dignità a chi svolge questo lavoro e sostiene la comunicazione per i piccoli comuni, accorciando le distanze con la comunità e tutti i portatori di interesse”.

“La qualità delle norme che finora la maggioranza ha portato all’attenzione regionale è molto scadente - conclude il capogruppo Pd Silvio Paolucci - su trabocchi e trasporti hanno avuto ostacoli all’iter normativo che avevano immaginato, soprattutto per il fatto che hanno promosso leggi-provvedimento e non di sistema, che non incidono sulla vita della comunità. Questo sull’editoria è un passo importante, a settembre proseguiremo con un testo sugli ungulati e sul tema del lavoro sul fronte attivo e passivo con la copertura a livello normativo e finanziario. Partiamo con questo argomento per coprire argomenti di interesse collettivo su cui saremo sempre più presenti”.

La proposta di legge consente di intervenire in modo organico su un tema cruciale per la democrazia: la libertà e il pluralismo dell'informazione che vive una delle peggiori congiunture della sua storia, come dimostra solo l’ultimo episodio in ordine di tempo  che ci vede solidali insieme con diversi Cdr e sindacati di categoria, al giornalista Con la nostra iniziativa intendiamo attuare una precisa disposizione dello Statuto della Regione Abruzzo, l'art. 5.

Gli interventi previsti: contributi per l’occupazione di personale giornalistico, amministrativo, tecnico (nuove assunzioni a tempo determinato o indeterminato, stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato o “flessibili”, passaggio da part-time a tempo pieno); contributi per l’innovazione tecnologica; credito di imposta per gli investimenti in pubblicità sui media del sistema informativo regionale; contributi per i Comuni fino a 15mila abitanti per attività di informazione e comunicazione, in particolare attraverso mezzi innovativi messi a disposizione dal web, a partire dai social network e dagli strumenti di mailing, newsletter, advertising e comunicazione su portali web e servizi di messaggistica istantanea.

Le risorse finanziarie previste ammontano a un milione di euro l'anno, una cifra importante, con copertura finanziaria garantita dal 1° gennaio 2020 con le risorse derivanti dal minor disavanzo di amministrazione presunto di cui all’articolo 8 della legge regionale 31 gennaio 2019, n. 2 (Bilancio di previsione pluriennale 2019-2021).

L’invito dei Consiglieri proponenti è a calendarizzare subito, prima in Commissione e poi in Aula questa iniziativa di legge, audendo tutti i soggetti collettivi interessati.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Terminati i lavori di riqualificazione dell’area verde in zona Pontignone a Paganica. Lo rende noto l’assessore alle Politiche Ambientali del Comune dell'Aquila, Fabrizio Taranta.

"Prosegue così - spiega l'assessore - l’attività di recupero delle aree verdi della città e delle frazioni da parte dell’amministrazione comunale. Il decoro del nostro territorio è un biglietto da visita fondamentale, così come è di notevole importanza la fruibilità di tali luoghi per le attività sociali e ricreative dei nostri concittadini".

"L’area verde in questione, che si estende oltre la zona più conosciuta del maneggio nella frazione di Paganica - aggiunge -, verrà presto restituita alla collettività grazie anche all’interessamento dell’assessore Daniele Ferella, che si è impegnato, unitamente al settore Ambiente, nel reperimento dei fondi necessari e in accordo con i Beni di Uso Civico di Paganica-S. Gregorio".

"Prima di Ferragosto - assicura l’assessore Taranta - l’area verde sarà di nuovo fruibile e riconsegnata alla comunità in una veste totalmente rinnovata, con l’area pic-nic ripristinata e con nuove istallazioni dei giochi per i più piccini".

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Domani 6 agosto, a Goriano Valli, alle 17,30 verrà inaugurata la prima Casa vacanza su un albero in Abruzzo.

Questa struttura ricettiva, unica nel suo genere in Abruzzo e in Italia, nasce da un’idea di Rosanna e Lino Di Gioacchino; un aiuto è venuto da un finanziamento di Invitalia (a valere su i fondi destinati a iniziative turistiche nell'area cratere 2009).

Si tratta appunto di un progetto innovativo capace di attrarre quel turismo che vuole vivere di emozioni: l’obiettivo è quello di far vivere un’esperienza originale a quanti abbiano la curiosità di conoscere il nostro territorio con una visione ampia del contesto naturalistico in cui è geograficamente collocata.

Come ha affermato Rosanna Di Gioacchino: “Vivere una emozione unica, osservare le stelle emozionandosi tra i rami degli alberi, è stato possibile grazie all’elevato pregio dei materiali biologici utilizzati, all’elevata professionalità progettuale e alla maestranze che l’hanno realizzata”.

La casa sull'albero si trova all'interno di una proprietà privata con annessa una dimora storica di antico fascino e sapientemente ristrutturata.

Il paesaggio è quello della Valle dell'Aterno, alle pendici del Sirente nel comune di Tione degli Abruzzi.

Pubblicato in Varie

GIULIANOVA (TE) - “Con piccoli gesti si possono fare grandi differenze”. E’ questo il messaggio  che vuole divulgare a tutti i cittadini, partendo dai più piccoli, la campagna di comunicazione “Impatto”, realizzata per il Comune di Giulianova dalla società Eco.Te.Di. Scarl, con lo scopo di sensibilizzare i cittadini sul tema dello smaltimento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, i cosiddetti RAEE e sulle possibili conseguenze del loro abbandono nell’ambiente. La campagna, che si è aggiudicata la vittoria del premio nazionale del Centro di Coordinamento RAEE CDC-RAEE di Milano Eco.Te.Di. Scarl come “miglior campagna di comunicazione locale”, è stata avviata a partire dal mese di giugno scorso ed è articolata in due parti al fine di coinvolgere due differenti tipologie di pubblico. La prima ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini più adulti sulle possibili conseguenze dell’abbandono indiscriminato dei RAEE nell’ambiente. La seconda si rivolge invece ai più piccoli, con una specifica app che permetterà loro di imparare attraverso un gioco interattivo come smaltire le apparecchiature elettriche  ed elettroniche in modo corretto. Nei giorni scorsi è iniziata l'affissione dei manifesti in diversi formati della campagna “IMPATTO” all’intero territorio cittadino, anche negli stabilimenti balneari dove sono stati posizionati nelle isole ecologiche. 

La campagna di sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei rifiuti RAEE intende rivolgersi soprattutto ai più piccoli con una simpatica iniziativa che partirà oggi e terminerà l’11 agosto sulle spiagge degli stabilimenti balneari di Giulianova: qui una ciurma di animatori che rappresentano i cinque raggruppamenti RAEE (R1 – Frigoriferi, R2 – Lavatrici, R3 – Televisori, R4 - Apparecchi di illuminazione, R5 - Tubi fluorescenti) intratterranno bambini ed adulti con giochi ed animazione allo scopo di far riflettere i cittadini sull’impatto dell’abbandono di questa tipologia di rifiuti nell’ambiente. Alla riapertura delle scuole, già interessate nello scorso anno scolastico da un progetto dedicato ai RAEE, sarà messa a disposizione di tutti gli alunni della città di Giulianova una app interattiva per introdurre il concetto di RAEE ai bambini delle scuole primarie e secondarie.  L’obiettivo del gioco – con diversi livelli di difficoltà – è quello di indirizzare gli alunni verso la conoscenza e il corretto smaltimento, in modo da influenzare indirettamente anche i genitori.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "È bene sapere che l’amministrazione ha a disposizione 150 mila euro per risolvere la mancanza di controlli di Polizia municipale in centro storico. Le problematiche emerse nei giorni scorsi sull’istituzione dell’isola pedonale e dei dehors non sono imputabili a dirette responsabilità del corpo di Polizia Municipale che, al contrario, mi sento di ringraziare per l’incessante lavoro a cui è sottoposto ogni giorno. L’inadeguata organizzazione è dovuta esclusivamente alla mancanza di volontà dell’amministrazione comunale di risolvere il problema di carenze di organico. A fronte del fisiologico aumento di flussi in centro storico nella stagione estiva, deve aumentare in città anche il numero di addetti a controlli della sicurezza, come gli stagionali. Il Passo Possibile lo aveva già chiesto nelle modalità delle sedi opportune e torna a farlo". Così in una nota Paolo Romano, capogruppo de Il Passo Possibile al Consiglio comunale dell'Aquila.

"Ammonta a 128mila euro - spiega - la cifra destinata ad una figura di staff con funzione di raccordo tra i settori dell’Amministrazione impegnati per il decennale. Ad oggi però non ancora è stata individuata la persona che avrebbe dovuto ricevere l’incarico da gennaio scorso. E  difficilmente l’amministrazione riuscirà ad individuare ed espletare le procedure per l’acquisizione di questa figura entro l’anno, comunque entro la fine dell’estate, periodo caldo delle celebrazioni legate al sisma.

"Soppressa poi - aggiunge Romano - anche la figura del Direttore Artistico, che era individuata nella stessa delibera della figura di raccordo intersettoriale, la cifra a disposizione lieviterebbe a 150mila euro. Basterebbe una semplice delibera di Giunta comunale di modifica del fabbisogno del personale con consequenziale variazione delle somme allocate.

"È chiaro - termina il capogruppo de Il Passo Possibile - che la necessità di figure qualificate da individuare e impegnare nell’organizzazione del decennale è venuta meno quando si è trattato di istruire bandi ad evidenza pubblica. Ma che destinazione avranno quei fondi iscritti regolarmente in bilancio? Il modo migliore sarebbe quello di utilizzarli per investire e incrementare l’attività di Polizia Municipale".

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - di Nando Giammarini - Nell’intento di dar lustro e visibilità al territorio, fatto d’incantevoli bellezze naturali con vermiglie aurore e splendidi  tramonti tra il Gran Sasso d’Italia,  i Monti della Laga  il prossimo 11 agosto verrà inaugurata la seconda edizione della Capitignano – Montereale, Corsa podistica su strada competitiva e amatoriale.

La gara, inserita nel Calendario nazionale FIDAL, prevede il ritrovo alle ore 07.30 con partenza alle ore 09.00 dal Municipio di Capitignano per i bambini sotto i 12 anni ed alle 09.45 per gli adulti. L'arrivo, invece, è previsto a Montereale attraversando alcune delle Frazioni più belle dell'Alto Aterno quali: Collenoveri, Marignano, Aglioni, Paterno e Sivignano.

Una manifestazione sportiva che riscosse un notevole successo già lo scorso anno. Una corsa podistica, competitiva ed amatoriale, delle più suggestive in Abruzzo su strada asfaltata di montagna cui si può partecipare anche con il cane purchè, pena la squalifica, si sia dotati di sacchetto per la raccolta delle diezioni e gli amici a quattro zampe rigorosamente a guinzaglio. In questo caso è prevista la premiazione dei primi tre arrivati. Un  laboratorio di idee per la valorizzazione e tutela del grande patrimonio delle aree interne  protette.

Un ideale abbraccio tra l’Alto Aterno, e tutti i partecipanti. Parliamo di un territorio montuoso che comprende il maestoso Gran Sasso, si affaccia sullo spettacolare lago di Campotosto - a circa 1400 mt di altitudine, primo lago artificiale d’Abruzzo, secondo più grande d’Europa - e, dall’altro versante, sui Monti della Laga. Quindi un’importante via d’accesso al Parco.

Un particolare evento dedicato alla cultura, alle tradizioni all'amicizia, alla solidarietà. Una corsa che ha un significato profondo e punta i riflettori su un territorio dalle  molteplici bellezze  che non si è arreso  e non intende farlo, nonostante  i duri colpi inferti dalla bestiale furia nera. Un passato e un dolore che ognuno vuole dimenticare. Una zona montana abitata da gente “generosa e capatosta”  che  reagisce e va avanti con correttezza e dignità e testimonia il valore dello sport come veicolo di solidarietà.

La corsa su strada di montagna è aperta a tutti gli atleti italiani tesserati con società affiliate Fidal; possessori di Runcard da presentare insieme a certificato di idoneità sportiva agonistica per atletica leggera. Iscrizioni entro le 17 dell'8 agosto.

Anche queste importanti iniziative servono a far conoscere e valorizzare i territori interni ricchi si storia, tradizioni ove la vita scorre incessante  e, passo dopo passo, sembra avviarsi all'infinito.

Pubblicato in Sport

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us