http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Agosto 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - "La precarietà della condizione in cui versano le segreterie dei piccoli Comuni abruzzesi, coincidente sostanzialmente con quella italiana, attiene alla carenza di segretari comunali di quarta fascia (piccoli comuni), in conseguenza della quale si sta determinando una paralisi delle stesse amministrazioni. E' sin troppo noto che la ragione dell'accennata situazione è stata determinata dalla mancata reintegrazione dei pensionamenti che nel frattanto vi sono stati, tenuto conto del fatto che l'ultimo concorso per la categoria è stato svolto nel lontano 2009".

È quanto scrive Angelo Caruso, presidente della Provincia dell'Aquila e presidente dell'Upa (Unione province abruzzesi) ai Ministri degli Interni, Matteo Salvini e Giulia Bongiorno degli Affari Regionali, per sottolineare la grave situazione in cui versano i comuni con segreteria in quarta fascia.

"A tale missiva - spiega Caruso - ho accluso una proposta che prevederebbe la istituzione di una categoria onoraria di segretari comunali da costituirsi con avvocati e commercialisti, ritenendo che in tal modo si possa dare una risposta tempestiva alla criticità in atto. Il suggerimento prevederebbe che l'accesso al predetto albo avvenga mediante un corso di formazione e con un periodo di affiancamento ad un segretario in servizio presso un comune".

"Va sottolineato - prosegue nella lettera Caruso - che il già precario stato a parere del sottoscritto peggiorerà ulteriormente e ciò all'esito dell'imminente pensionamento previsto con la riforma pensionistica approvata. Tale iniziativa, del resto, in fondo mutua il modello applicato per la magistratura onoraria cui è affidata la giustizia dei giudici di pace e dei tribunali, senza che vi sia stato alcun declassamento del servizio men che mai della categoria interessata".

"In disparte - sottolinea Caruso - va considerato che il processo di immissione in ruolo dei segretari comunali, per il quale è in atto un corso-concorso per 250 posti, non attenuerà la criticità in atto, in quanto già insufficiente per colmare le attuali carenze, che nel frattempo saranno suscettibili di un ulteriore aggravamento".

"Pertanto la figura proposta - continua - assumerebbe una fondamentale importanza soprattutto nei piccoli centri, in quanto di supporto ai Sindaci per la quotidiana attività amministrativa, spesso condizionata dalla continua esigenza di interpretazioni normative, conseguentemente ciò implica scelte e responsabilità gravose con implicazioni importanti non solo per il bene comune dei cittadini ma anche per la tutela e la salvaguardia del ruolo del Sindaco stesso.

"Della proposta - conclude Caruso - ne ho informato il Prefetto di L'Aquila il quale si è manifestato d'accordo allo stesso suggerimento, tanto che inoltrerà presso il gabinetto del ministro una nota di adesione".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Ho chiesto al direttore sanitario della Asl i dati sul numero degli infermieri assegnati alla cardiologia dell’ospedale di L’Aquila e, mettendo a frutto le lezioni del mio compianto professore di matematica, Leonardo Tolu, ho verificato che i miei calcoli sono esatti”.

Per rispondere alle accuse di un sindacato ricorre all’ironia la dottoressa Simonetta Santini, manager facente funzione della Asl, ‘sdoppiandosi’ nel suo attuale, duplice ruolo di direttore sanitario aziendale e direttore generale facente funzione.

“Il numero degli infermieri assegnati alla cardiologia è 26”, dichiara la Santini, “ai quali vanno aggiunti i 4 richiesti il 31 luglio scorso dal direttore del reparto, dottoressa Sabrina Cicogna, alla direzione Asl, cioè alla sottoscritta, che peraltro ha già dato l’ok. La richiesta di altre 4 unità infermieristiche”, aggiunge la Santini, “è dovuta alla necessità di sostituire personale, già presente in dotazione, che però da alcuni giorni non è più disponibile per ragioni diverse, riconducibili a gravidanza, trasferimento in altre Asl e incarichi istituzionali.Memore degli insegnamenti del mio bravissimo professore di matematica di allora, che ringrazio per avermi inculcato al meglio i principi della materia”, prosegue il manager Asl facente funzione, “ne concludo che 26 più 4 fa 30 e che i conti degli infermieri in dotazione alla cardiologia dell’ospedale di L’Aquila tornano. Come noto la matematica non è un’opinione e se qualcuno continua a sostenere il contrario, sbagliando calcoli elementari, posso pensare che occorra rivedere i criteri-cardine di una disciplina scolastica così importante”, aggiunge con un pizzico di sarcasmo la Santini che alla fine accenna alla necessità di migliorare il lavoro delle unità operative.

“Occorre gettare le basi”, conclude la Santini, “per rivedere la gestione del personale, in modo da impiegarlo e valorizzarlo con maggiore appropriatezza sulla base di criteri chiari e definiti, migliorando l’organizzazione interna”.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Lo stilista abruzzese Simone Racioppo, dopo l'entrata e il successo nel mercato del fashion arabo, è stato scelto dal regista internazionale Carlo Fusco per gli outfits della sua nuova opera cinematografica "Dirty Fears" nella quale Racioppo vestirà l'attore Eric Roberts, fratello di Julia, che nella sua carriera vanta due candidature ai Golden Globe e al Premio Oscar quale miglior attore non protagonista per "30 Secondi dalla Fine", e l'attrice Ieva Lykos gia' protagonista di film al fianco di attori quali Tom Sizemore.

Il film "Dirty Fears - The Game of Shame", thriller a tinte forti a sfondo psicologico prodotto dalla Lykos Film, sarà girato dal 9 settembre in Abruzzo, nel Castello Piccolomini di Capestrano (AQ), e verrà distribuito nel mercato cinematografico americano ed europeo.

L'attrice indosserà abiti dello stilista Racioppo presentati a Dubai in occasione della prestigiosa Arab Fashion Week nel mese di maggio 2018. Per Eric Roberts, Racioppo disegnerà giacche che verranno realizzate in tessuti fresco lana e inserti in rasatello dal taglio classico secondo i canoni dell alta sartoria italiana.

Un altro importante traguardo per Simone Racioppo che, in questa occasione, sarà coadiuvato dalla fashion designer e supporter abruzzese Chiara Belisari.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - A dieci anni dalla scomparsa è ancora profonda la tristezza e la commozione in Abruzzo e nel mondo dell’emigrazione.

Angelo De Bartolomeis, fondatore e direttore del periodico “La Voce dell’Emigrante” e Presidente del Premio Internazionale Emigrazione, è stata una personalità indiscussa della cultura regionale, specie nel campo dell’emigrazione. In questi giorni, a dieci anni dalla scomparsa, in molti lo ricordano tra le Associazioni di abruzzesi del mondo, non solo per essere stato un alacre promotore culturale, quanto per aver aperto, attraverso le pagine del periodico che ha diretto sin dalla fondazione, uno spaccato sul mondo dell’emigrazione nel quale ha saputo indagare con competenza e passione.

Docente per moltissimi anni alla Scuola Media “G. Capograssi” di Sulmona; Angelo De Bartolomeis ha svolto l'attività di insegnante con zelo, competenza e passione educando i giovani allievi al rispetto della persona, ad apprezzarne i valori etici e morali che sono alla base dell’individuo, al coraggio ed alla lealtà. L'entusiasmo e le motivazioni che metteva nel suo lavoro li ha trasmessi nei suoi ragazzi.

L’Abruzzo deve forte riconoscenza ad Angelo De Bartolomeis. Sin dal 1974 il giornale ha lavorato “gomito a gomito” con Enti ed Istituzioni, come la Regione Abruzzo ed il Ministero degli Affari Esteri, i cui rappresentanti hanno sempre presenziato ai suoi periodici convegni annuali di studio sull'emigrazione. Ha dato indicazioni indispensabili alle varie istituzioni affinchè i vari interventi legislativi sul tema dell’emigrazione fossero sempre più vicini e rispondenti alle esigenze dei tanti connazionali nel mondo.

Ma va ancor più al merito del professor Angelo De Bartolomeis l’aver arricchito la ricerca e la conoscenza del mondo dell’emigrazione italiana attraverso i talenti che essa ha nel corso degli anni espresso nel giornalismo, nella saggistica, nella letteratura - narrativa e poesia, edite ed inedite - e nelle arti figurative e scultoriche, dando vita (nel 1977) al Premio Internazionale Emigrazione, giunto nel 2008 alla sua XXXII edizione e all'Onorificenza onore al merito conferita ai tanti abruzzesi affermatisi all’estero in molteplici campi di attività.

Il Premio, in più d’un trentennio di successi ininterrotti, si è dunque giustamente affermato come uno degli appuntamenti culturali più interessanti in Italia, se non il migliore in assoluto. Tutte le edizioni del Premio, infatti, hanno visto protagonisti personalità del mondo politico, scientifico, letterario ed artistico, come della stampa internazionale, tutte impegnate nel campo dell’emigrazione. Tra gli artisti e critici d'arte che hanno preso parte alle annuali rassegne promosse dall’associazione presieduta da Angelo De Bartolomeis si ricordano Enzo Benedetto, Carlo Fabrizio Carli, Remo Brindisi, Salvatore Emblema.

Resta il sogno di Angelo De Bartolomeis di costituire un Centro Studi e di Documentazione Internazionale dedicato all’emigrazione in grado di valorizzare un inestimabile patrimonio di cultura e di valori.

Pubblicato in Cronaca

ROCCA DI MEZZO (AQ) - Sabato 10 e domenica 11 agosto Diletta Nicastro torna a Rocca di Mezzo (Aq), appuntamento fisso dell’estate per la scrittrice romana amatissima in Abruzzo, forse anche per l’attenzione che spesso pone sulle tematiche di questa terra (da ricordare, in primis, il racconto Mauro a L’Aquila, tre anni dopo in cui si occupa della candidatura della Perdonanaza al Patrimonio Immateriale dell’Unesco).

L'appuntamento è presso l'oratorio nella piazza del paese in occasione di tutte le sante messe. Parte del ricavato, per il secondo anno consecutivo, sarà devoluto in beneficenza a sostegno della missione pastorale per i bambini abbandonati della favelas di San Paolo in Brasile della parrocchia di Rocca di Mezzo.

Sarà presente l'autrice Diletta Nicastro.

E' possibile partecipare anche on-line alla vendita. Basta scrivere a info@ilmondodimauroelisi.it e specificare nell’oggetto 'M&L per le Favelas'.

In un mondo omologato, la saga 'Il mondo di Mauro & Lisi' e gli scritti della Nicastro si distinguono per la loro originalità indipendente e per una capacità rara di sintetizzare avventura e amore, cultura e letteratura di viaggio. La saga mystery romance ‘Il mondo di Mauro & Lisi’, incentrata sul Patrimonio Mondiale dell’Unesco, ha vinto due premi letterari, è custode nazionale del lemma mozzafiato presso la Società Dante Alighieri di Firenze, ed è partner in Italia del movimento internazionale #makeheritagefun di GoUnesco. La scrittrice ha anche vinto il Premio di Laurea Stefano Benetton per la miglior tesi sportiva dell’anno nel 2000 per il suo lavoro su Gianluca Vialli e l’eroe sportivo.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - “Sono 896.173 le domande di Reddito e Pensione di cittadinanza accolte nel mese di luglio 2019 in Italia. A dimostrazione che la macchina burocratica funziona e migliorerà nei prossimi mesi. Da settembre quando verranno attivati anche i navigatori potremmo finalmente far coincidere la domanda e l'offerta di lavoro”. Sono le parole del deputato Andrea Colletti (M5S) a seguito della pubblicazione dei dati dell’INPS sul reddito di cittadinanza.

“In Abruzzo le richieste accolte sono state 19429 ci cui 5393 in Provincia di Pescara, 5165 in Provincia di Chieti, 4984 in provincia dell’Aquila e 3887 in Provincia di Teramo. A Pescara abbiamo avuto 2424 domande e a Montesilvano 1087. Dati questi che ci permettono di capire quale sia il grado di difficoltà di molti cittadini e famiglie abruzzesi vivano un momento di estrema difficoltà. Oltre 19.000 famiglie abruzzesi aiutate ad uscire dall'indigenza sono un traguardo mai attuato da nessun Governo ed una politica redistributiva che solo il Movimento 5 Stelle poteva fare”, sottolinea Colletti.

“Sono certo che le politiche messe in campo dal Movimento 5 Stelle al sostegno dei più deboli, ma soprattutto gli interventi di stimolo alla crescita presentati e che presenteremo nei prossimi mesi ridurranno sensibilmente il numero di future domande. L’obiettivo non è l’assistenza, ma la restituzione di una dignità rubata da Governi che negli anni hanno rovinato questo Paese”, conclude il deputato M5S Andrea Colletti.

Pubblicato in Politica

CHIETI - "L’operazione Tua, che è nata per creare un polo unico del trasporto pubblico locale, rischia di essere solo di facciata se non si pone mano, senza indugio, ad eliminare tutta una serie di incrostazioni che ne minano l’esistenza. Ad oggi persistono ancora dualismi che non hanno ragione di esistere un po' in tutto il territorio abruzzese". Così il presidente Tua, Gianfranco Giuliante.

"Accade, ad esempio - spiega -, che a distanza di pochi metri, nella sede di Pescara, continuano ad insistere due officine, ex Arpa ed ex Gtm, con una doppia autonomia e raddoppio di attrezzature e di spese. Credo sia opportuno, con assoluta immediatezza, porre rimedio razionalizzando in un’unica sede, all’uopo strutturata ed efficientata, per dare una più puntuale risposta al problema delle manutenzioni che sta creando non pochi disagi all’Azienda".

"Si è data disposizione - annuncia infine il presidente - acchè ci si attivi per un’immeditata soluzione del problema che, in tempi brevissimi, rompa le logiche di un sistema duale che non ha alcuna ragione di esistere e che si è rivelata, ad oggi, troppo costosa per la Tua Spa".

Pubblicato in Economia

LANCIANO (CH) - Grande spazio alla musica – come ormai da tradizione della presidenza targata Maurizio Trevisan - ma anche tanti altri appuntamenti di musica, danza, spettacolo, giochi per bambini ed enogastronomia.

Questa mattina, in conferenza stampa, il presidente del comitato Feste di Settembre Maurizio Trevisan, insieme al sindaco di Lanciano Mario Pupillo e all’Assessore alla Cultura, Turismo e Grandi Eventi Marusca Miscia, hanno presentato il programma completo del cartellone delle Feste di Settembre 2019.

In attesa delle tre serate clou - sabato 14 settembre con Francesco Baccini, domenica 15 settembre, con Max Gazzè, e lunedì 16 settembre con Malika Ayane, sono tanti altri gli appuntamenti in programma. A cominciare dalla “Nottata” – 13 settembre - aspettando l’apertura delle Feste alle 4 del mattino, con “Sulle Ali del sogno – Lanciano mood night”, evento di spettacolo e moda a cura di Silvio Luciani: nel corso della serata, opportunamente declinati e scanditi nella scaletta dell’evento, oltre ai momenti moda che vedranno protagonisti i principali negozi cittadini, ci saranno anche alcuni momenti di spettacolo. Madrina della serata sarà Alessia Ventura. A seguire, sempre in piazza, aspettando i fuochi pirotecnici delle 4 del mattino, Dj Set “La Vendetta Dei Dj” con Cicchini, Iacobitti & Ginolá.

Per i nottambuli che aspettano l’Apertura doppio appuntamento, perché si balla anche alle Torri Montanare in una serata dal titolo “Supporter in the City”, a cura del Supporter Beach di Fossacesia.

Altro appuntamento da non perdere è quello di sabato 7, con una serata dedicata alla danza. In piazza Plebiscito, dalle ore 22, si esibiranno alcuni ballerini professionisti con la direzione artistica di Jacopo Paone, ballerino di Lanciano, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi (dove nella scorsa stagione ha debuttato tra i professionisti) con tantissime esperienze nel mondo televisivo (per esempio l’ultimo Festival di Sanremo), cinematografico e pubblicitario. Lo spettacolo si chiama “One Dream”, e sarà preceduto, dalle 21, da “Danzando come stelle”, spettacolo di ginnastica aerobica, ritmica, acrobatica, danza classica, moderna, contemporanea e breakdance della Asd Anxa Gym di Giulia Ceroli.

Momenti di moda e spettacolo anche giovedì 5 settembre con "Moda sotto le stelle" - sfilata di moda con gocce di spettacolo a cura dell’associazione LSR Moda e Management.

Grande spazio, nel cartellone delle Feste di Settembre 2019, ai bambini con diversi appuntamenti a loro dedicati: tra questi, mercoledì 4 settembre alle 18.30 e alle 21, in piazza Plebiscito, il Circo incantato tra illusioni, giocoleria, equilibrismo; il 10 settembre “Giovani Orizzonti - Live talent”: giovani cantanti, ballerini e strumentisti si sfideranno sul palco, il miglior talento sarà eletto “Giovane orizzonte Feste di settembre”, a cura dell’associazione culturale “Orizzonti in scena”; il 12 settembre dalle 10 alle 22, sempre in Piazza Plebiscito, con “Pompieropoli”: attività ludiche ed educative per i bambini con i Vigili del Fuoco a cura dell’associazione nazionale Vigili del fuoco con il personale dell’A.N.VV.F. sez. Chieti, che l’anno scorso ha riscosso un grandissimo successo; e, ancora, il 15 settembre con Tennis in Piazza, CT Lanciano nel cuore della città: vieni a provare gratuitamente con i maestri della Top School CT Lanciano (Dai 3 Ai 99 Anni).

E poi, concerti ed esibizioni di gruppi locali, momenti di spettacolo teatrale e solidarietà, tra cui il pomeriggio dell’11 settembre al Fenaroli con lo spettacolo teatrale dei ragazzi dell'Anffas onlus Lanciano "Donna Filumena", regia Lilia Giangregorio.

Non mancherà, come lo scorso anno, il “ristorante all’aperto” in piazza Pace, dal 9 al 16 settembre, quest’anno affidato all’esperienza consolidata dell'Associazione Il Mastrogiurato, che ogni sera dalle 20 propone “A cena dal Mastrogiurato”: degustazione di piatti della migliore tradizione abruzzese in ambientazione medievale.

Confermati, ovviamente, tutti gli appuntamenti della tradizione: la Fiera di Sant’Egidio, il Dono alla Madonna del Ponte, l’esibizione della Banda Città di Lanciano, le Luminarie della ditta Gianfranco Paulicelli e i fuochi pirotecnici, a cura di Morena Fireworks. Novità di quest’anno, tra l’altro, è che aspettando i fuochi, il pubblico presente all’ex Ippodromo sarà intrattenuto da un dj set.

“Sono estremamente soddisfatto del programma 2019 – commenta il presidente Maurizio Trevisan – perché anche quest’anno abbiamo organizzato tre grandissime serate di musica, con Baccini, Gazzè e Malika Ayane, ma siamo riusciti anche a garantire tantissimi altri appuntamenti che copriranno i primi 15 giorni di settembre. Come sempre, un cartellone organizzato con grande fatica, ma che abbiamo definito con altrettanta soddisfazione. Il mio ringraziamento va, ancora una volta, all’amministrazione comunale che mi ha confermato l’incarico, ai tanti sponsor senza i quali non avremmo centrato l’obiettivo, e ai promotori dei singoli eventi, che hanno contribuito ancora una volta a organizzare delle bellissime Feste di Settembre”.

“Le Feste di Settembre rappresentano per la Città di Lanciano il momento dell'anno, in cui tradizione, devozione, cultura e spettacolo si fondono insieme per raccontare non solo ai cittadini lancianesi, ma anche ai tanti turisti, la bellezza di un territorio che di anno in anno si scopre sempre più attrattivo. Un grazie al comitato Feste, agli uffici comunali, alle associazioni coinvolte, alle attività commerciali e ai cittadini che hanno contribuito a costruire la 186sima edizione delle Feste di Settembre. Ci attendono giorni di grande festa e divertimento, in totale sicurezza e con la massima attenzione alle esigenze di tutti, da più piccoli ai più grandi”, dichiara l'Assessora alla Cultura e grandi eventi Marusca Miscia.

“La ricchezza del programma completo delle Feste di Settembre, che vivrà come da tradizione il proprio culmine nei giorni del 14, 15 e 16 settembre ma che si articola lungo due settimane che Lanciano vivrà intensamente, è un chiaro segnale di come la nostra Città si farà trovare pronta all'appuntamento dell'anno in onore della Madonna del Ponte. Siamo sicuri che sarà un'edizione che ancora una volta sorprenderà per presenze e qualità dell'offerta musicale, che negli ultimi anni è tornata al massimo della tradizione canora italiana. Questa qualità, che la presidenza di Maurizio Trevisan assicura ormai da tre edizioni, consente alla città e ai nostri operatori commerciali di mostrarsi al meglio della loro forza. Le Feste rappresentano la tradizione, certo, ma anche un autentico volano per l'economia locale che fa registrare numeri importanti in termini di indotto nel cuore della città dove abbiamo investito, con convinzione, oltre 2 milioni di euro per renderla più bella e attraente tra il nuovo Corso, i nuovi gradoni e l'ormai prossima riqualificazione completa del parco Villa delle Rose”, dichiara il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

CAPORCIANO (AQ) – Le colonne sonore che hanno segnato la storia del cinema internazionale risuoneranno nella Chiesa di San Benedetto Abate, a Caporciano (L’Aquila), per un nuovo straordinario appuntamento di “Meraviglie a portata di mano”, il cartellone di eventi che fino al 17 agosto porta in cinque borghi della piana di Navelli concerti e spettacoli, escursioni a piedi e in mountain bike, degustazioni enogastronomiche, incontri e visite guidate.

Dopo l’eccezionale successo dello spettacolo di Nerì Marcorè, che ieri al tramonto a Peltuinum è stato protagonista di un eccezionale omaggio a De Andrè con il Gnu Quartet, mercoledì 7 agosto alle ore 21,30 sarà la volta del Sator Duo: Francesco Di Giandomenico alla chitarra e Paolo Castellani al violino condurranno lo spettatore in un viaggio immaginario tra le pellicole più celebri, attraverso le loro musiche, nel concerto “Visioni” a cura della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” e del Comune di Caporciano.

Apprezzato da critica e pubblico per “l’energia, la carica emotiva e il virtuosismo”, Sator Duo è internazionalmente riconosciuto come “uno dei più entusiasmanti Duo oggi in Italia”. Vincitore di molteplici concorsi, ha tenuto concerti in Italia, Europa, Cina e Stati Uniti, collaborando con importanti Istituzioni e compositori come Robert Hutmacher, Francesco Colasanto, Danilo Guarino, Antonio Rossi e Fernando Sulpizi hanno scritto opere dedicate al duo.

Sempre nell’ambito di “Meraviglie a portata di mano”, inoltre, giovedì 8 agosto alle ore 18,00 si inaugura nel prestigioso Palazzo De Roccis, a Navelli, “Riflessi d’arte”, esposizione giunta alla sua quarta edizione, a cura dell’associazione Tradizione e cultura, in collaborazione con la Fondazione Silvio Salvatore Sarra e la Pro loco di Navelli.

In mostra le opere di Sandro Arduini, Antonio Rauco, Raimondo Tiberio, Piero Angelone, Lucio Capri, Walter Di Carlo e Giancarlo Pacella. L’esposizione resterà allestita fino a domenica 18 agosto.

Progetto finanziato con i fondi Restart, “Meraviglie a portata di mano” vede come capofila il Comune di Navelli, in partnership con Caporciano, Carapelle Calvisio, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere. Una proposta artistica realizzata in collaborazione con la Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli”.

Un progetto ambizioso, un calendario ricco e variegato, un ventaglio di occasioni per scoprire le “Meraviglie a portata di mano” offerte dai borghi della Piana di Navelli. I cinque comuni, raggruppati nella cosiddetta Area omogenea n. 6, hanno colto al volo la ricca occasione offerta dal Programma Restart per unire le forze e lavorare insieme, riuscendo a mettere in piedi un cartellone comune, lungo tutta l’estate, che si propone di attirare visitatori, turisti e anche tanti aquilani alla ricerca di un’offerta che soddisfi passioni diverse, dalla musica classica alla musica pop, dallo spettacolo puro alla valorizzazione delle ricchezze architettoniche e paesaggistiche, passando per degustazioni dei prodotti tipici locali.

Un approccio a tutto tondo anche nella scelta di affidarsi a professionisti, come la Società aquilana dei concerti “Barattelli” per la cura dell’offerta musicale di qualità e di impatto, ma anche di coinvolgere giovani locali per proporre visite guidate e aperture di Chiese, monumenti e di un piccolo “museo diffuso” sparso per il territorio, e associazioni come il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop, l’associazione culturale Le Vie dello Zafferano e la Pro loco di Navelli, per arricchire gli eventi facendo sinergia.

Le “Meraviglie a portata di mano” sono i borghi stessi, cornice naturale del del ricco calendario di eventi, i prodotti tipici, il paesaggio incontaminato nel suo complesso, grazie anche agli appuntamenti settimanali con escursioni trekking e mountain bike a cura del Parco avventura “Il Regno dei Mazzamurelli”.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

SULMONA (AQ) - Circa 1.000 metri quadrati per servizi e attività ‘spalmati’ su 2 piani, con un netto miglioramento in termini di spazi e di fruibilità delle prestazioni per utenti e operatori sanitari. Questa, in sintesi, la ‘fotografia’ della nuova sede del distretto sanitario di Sulmona, che da oggi si è spostato dai vecchi locali, collocati dietro l’ospedale, ai nuovi della palazzina Rubeo, situata al fianco dell’attuale presidio.

Al primo piano vi sono ambulatori di specialistica, cure intermedie, Adi (assistenza domiciliare integrata) e anagrafe sanitaria. Sempre al primo piano, grazie a una maggiore disponibilità di spazio, è stata assicurata una migliore collocazione del servizio che si occupa della distruzione degli specifici alimenti a celiaci, diabetici e nefropatici. Per questo tipo di necessità, in virtù della nuova organizzazione logistica, i pazienti affetti da diabete non dovranno più andare in ospedale.

Al secondo piano si trovano gli uffici del Pua (punto unico di accesso) e l’Uvm (ufficio di valutazione multidimensionale), oltre alla direzione del distretto sanitario che, dopo il recente pensionamento del dottor Salvatore La Civita, per l’area peligno-sangrina fa attualmente capo al direttore facente funzione, dottoressa Agata Arquilla.

Le operazioni di trasferimento, dal vecchio al nuovo distretto sanitario di Sulmona, sono state attuate tra giovedì e venerdì scorsi, garantendo la piena continuità di tutte le prestazioni e senza alcun disagio per l’utenza.

Da oggi, per gli utenti che hanno necessità di avvalersi delle prestazioni del distretto sanitario (a cui si accede tramite la strada asfaltata realizzata di recente) è disponibile un parcheggio che non è soggetto a pagamento della sosta. Un’opportunità preziosa che dovrebbe agevolare la mobilità e gli spostamenti dei numerosi utenti che ogni giorno hanno bisogno delle prestazioni degli ambulatori e degli altri servizi erogati.

 

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us