http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Giugno 2019 - Radio L'Aquila 1
L'AQUILA - di Elio Ursini - Oggi cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord.
TEMPERATURA: Massima prevista 31 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Oggi cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Moderati prevalentemente da Nord (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 18 gradi.
 
CAMPO FELICE - Oggi cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Moderati prevalentemente da Nord (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 24 gradi.
Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Martedì, 25 giugno alle 18.30 l’Aquila Mondadori Store del Centro Commerciale Meridiana ospiterà la presentazione del nuovo romanzo del diplomatico Mario Vattani, “Al Tayar. La Corrente” (Mondadori). Dopo un saluto di Roberto SantangeloVicepresidente del Consiglio Regionale, con l’autore intervengono Luca BergamottoDirettore Responsabile laQtvMiska Ruggeri, giornalista e scrittore, Salvatore Santangelo, scrittore, giornalista Huffington Post. Letture di Giada Santoro.

In “Al Tayar. La corrente” Vattani racconta la storia di Alex Merisi, venticinquenne italiano appena atterrato al Cairo, che nel tentativo di rifarsi una vita si trova coinvolto in un traffico d’organi per sfuggire al debito che lo perseguita. 

Si tratta di un romanzo coinvolgente, che trasporta il lettore in un Egitto vivido e affascinante, seppure nella sua apparente decadenza. Ma anche di una storia che, al diletto della narrativa, affianca numerosi spunti di riflessione su temi di grande attualità: dai sommovimenti che sconvolsero il Medio Oriente nel periodo delle cosiddette “primavere arabe”, oggi riportati in primo piano dalla recentissima morte di Mohamed Morsi, al business disumano del traffico d’organi, drammaticamente connesso allo sfruttamento dei migranti a ogni latitudine, fino al tema dei profondi legami culturali tra i popoli del Mediterraneo.

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 24 Giugno 2019 09:32

Fine settimana "movimentato" in città

L'AQUILA - Nella serata di sabato scorso alle ore 22:50 circa, arriva alla Questura una segnalazione per rissa in via San Bernardino.

Veniva inviato il personale della Volante sul posto, che al momento dell’arrivo trovava numerose persone presenti che segnalavano come poco prima si era consumata un’aggressione ai danni di un ragazzo.

Grazie alle indicazioni dei testimoni, poco distante dal luogo dell’aggressione gli operatori individuavano una persona a terra che si presentava con il volto insanguinato e in stato semi cosciente. Il personale intervenuto, vista la situazione, dapprima hanno prestato il primo soccorso al malcapitato, chiedendo contemporaneamente l’arrivo di un ambulanza, successivamente, iniziava ad ascoltare le dichiarazioni dei presenti per raccogliere le informazioni utili al prosieguo dell’attività investigativa, per la completa ricostruzione dei fatti e l’individuazione del responsabile dell’aggressione.

A seguito di tali indagini veniva identificato l’aggressore, G.A. cittadino egiziano di anni 20, regolare in Italia, che è stato rintracciato in Viale della Croce Rossa ed accompagnato presso la Questura.

La lite è scaturita per futili motivi riconducibili alla frequentazione di una ragazza.

Il cittadino egiziano è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per lesioni aggravate.

Nella mattinata di ieri, invece, verso le 7.00 circa, alla Questura giungeva una segnalazione di un ragazzo che stava danneggiando delle autovettura in sosta in via Strinella.

Sul posto si portava la Volante che individuava l’autore del fatto, K.K. cittadino albanese già noto a questi uffici, trovandolo disteso su un muretto in evidente stato di ebbrezza.

Veniva anche inviata la scientifica per i rilievi del caso.

L’autore del reato è stato deferito per danneggiamento aggravato.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - La tavola rotonda che si svolgerà domani, 25 Giugno, dalle ore 16:00 presso la Sala Rivera di Palazzo Fibbioni prevede la partecipazione, oltre che dai rappresentanti nazionali di Cittadinanzattiva, dei ragazzi che hanno preso parte al progetto, delle associazioni locali che hanno collaborato per la buona riuscita del progetto e dall'assessore alla partecipazione Francesco Bignotti.

Proprio i ragazzi durante i numerosi incontri, hanno maturato la necessità di voler raccontare all'amministrazione comunale la loro esperienza e in questa occasione vorranno fare delle proposte concrete perché l'inclusione non sia solo uno slogan, dimostrando di essere cittadini attivi.

Il progetto dal titolo "Cultura dell'accoglienza e comunità inclusiva" è stato realizzato a livello nazionale da Cittadinanzattiva, in partenariato con AICS e FICTUS, a sostegno e per l'implementazione delle politiche dell'organizzazione in tema di immigrazione e accoglienza.  

Il progetto, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, è stato avviato ai primi di settembre 2018: l'obiettivo principale è stato di realizzare dei percorsi di cittadinanza inclusiva mediante una serie di attività artistico-ricreative e iniziative di promozione dell'attivismo civico, animate da giovani cittadini italiani e migranti.

I laboratori si sono svolti in tutta Italia: L'Aquila, Reggio Calabria, Gioia Tauro, Napoli, Caserta, Castel Franco Emilia, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Como, Campobasso, Termoli, Torino, Taranto, Cerignola, Palermo, Catania, Messina, Firenze, Pisa, Vicenza, Treviso, Perugia.

Il percorso ha realizzato la costituzione di gruppi di lavoro misti, composti da ragazzi italiani e giovani richiedenti asilo e/o titolari di protezione internazionale e umanitaria inseriti in strutture o progetti di accoglienza presenti nei territori coinvolti (CAS e/o SPRAR). Ogni gruppo ha lavorato ad un censimento reciproco dei percorsi di vita, costruendo il curriculum di ciascun partecipante e dando vita ad una banca dati delle competenze, delle esperienze e conoscenze.

Incrociando la banca dati e la mappatura dei bisogni, ciascun gruppo ha realizzato una o più iniziative ("start up dell'inclusione") basate sullo scambio reciproco di saperi, di attività ed esperienze, capaci al contempo di rispondere ed esigenze espresse nel contesto sociale di riferimento.

I giovani coinvolti parteciperanno inoltre alla costruzione di una piattaforma on line, in cui confluiranno curricula raccolti, il percorso realizzato e le iniziative co-progettate, quale luogo permanente di condivisione di relazioni e contatti e di attivazione di ulteriori sinergie, reti ed iniziative.

Tale strumento sarà messo a disposizione delle comunità coinvolte, delle realtà associative locali e delle amministrazioni comunali, che potranno continuare ad animarlo e a usufruirne nel tempo.

 

 
Pubblicato in Eventi

L’AQUILA - Si è svolto ieri pomeriggio, alle ore 16, presso le Terme Alte di Rivisondoli (AQ), il convegno dal titolo "Turismo e aree interne, il futuro passa dalla promozione dai percorsi religiosi e naturalistici, all'enogastronomia e all'accoglienza", promosso dall'associazione "Roccaraso Futura", dalle Terme Alte di Rivisondoli e dall'Agenzia giornalistica "Comunicatio".

Al convegno hanno preso parte: Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo, Mons. Michele Fusco, Vescovo di Sulmona-Valva, Angelo Caruso, presidente della Provincia de L'Aquila, Alessandro Amicone, presidente dell'associazione Roccaraso Futura, Roberto Ciampaglia, sindaco di Rivisondoli, Cristian Colasante, sindaco di Introdacqua, Mauro Leone, sindaco di Rocca Pia, Fernando Gatta, sindaco di Villalago.      

“Questo convegno – dichiara Alessandro Amicone, presidente dell'associazione Roccaraso Futura – è un sogno che si avvera, quello di poter ragionare tutti insieme, istituzioni religiose, laiche e imprenditori, sul nostro tesoro più prezioso: il turismo, soprattutto nelle aree interne. Oggi nasce idealmente un vero e proprio pensatoio dedicato al turismo che noi vorremo che divenisse un tavolo permanente, un luogo dove poter condividere un percorso comune forte, efficace e duraturo”.

“L'idea che abbiamo voluto lanciare alle istituzioni presenti – aggiunge Amicone – è quella di un'agenzia unica per il turismo in Abruzzo, che punti sui giovani e sulle nostre eccellenze che per troppo tempo sono state dimenticate, come ad esempio le Terme di Rivisondoli che ci hanno ospitato e che da anni attendono l'accreditamento regionale. Penso ad esempio agli eremi celestiniani, che dovrebbero essere proposti come Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. A noi nell'Alto Sangro, poi, sta a cuore il tema dei Parchi Nazionali, che rappresentano un grande volano per rimettere in moto la nostra macchina turistica, ma per fare ciò occorre viaggiare uniti e non in ordine sparso. Per questo, propongo anche la creazione della prima fiera della montagna, da realizzare con base a Roccaraso, ma coinvolgendo tutti i comuni sangrini”.

Pubblicato in Cronaca
L'AQUILA - di Elio Ursini - Oggi, in mattinata cielo molto nuvoloso con possibilità di piogge che potrebbero assumere carattere di rovescio. Nel pomeriggio condizioni meteo in miglioramento con cielo sereno. In serata cielo limpido.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 25km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 32 gradi.
 
Domani, cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Deboli prevalentemente da Ovest (pomeriggio raffiche 15km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 30 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Oggi, in mattinata cielo molto nuvoloso con possibilità di piogge che potrebbero assumere carattere di rovescio. Nel pomeriggio condizioni meteo in miglioramento con cielo sereno. In serata cielo limpido.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 30km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 20 gradi.
 
Domani, cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Deboli prevalentemente da Ovest (pomeriggio raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 19 gradi.
 
CAMPO FELICE - Oggi, in mattinata cielo molto nuvoloso con possibilità di piogge che potrebbero assumere carattere di rovescio. Nel pomeriggio condizioni meteo in miglioramento con cielo sereno. In serata cielo limpido.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 30km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 26 gradi.
 
Domani, cielo sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Deboli prevalentemente da Ovest (pomeriggio raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 25 gradi.
 
 
Pubblicato in Varie

BALSORANO (AQ) - Si è reso responsabile del danneggiamento aggravato dell’autovettura Fiata Panda di una 51enne di Balsorano, mentre il veicolo era parcheggiato di fronte alla sua abitazione: in particolare era stato divelto lo specchietto retrovisore e lanciato sul parabrezza del mezzo.

L’episodio si è verificato la notte tra sabato 15 e domenica 16 giugno a Balsorano (L'Aquila).

La mattina di domenica la donna si è presentata dai Carabinieri della locale Stazione per sporgere denuncia a carico di ignoti. I militari, anche nella considerazione che lo scorso mese di gennaio si era verificato un episodio simile, hanno immediatamente avviato attività info-investigative volte ad identificare l’autore del gesto.

I Carabinieri della Stazione di Balsorano, a distanza di pochi giorni, hanno identificato e denunciato per “danneggiamento aggravato” all’Autorità Giudiziaria di Avezzano un 19enne del posto. Da ciò che è emerso nel corso delle investigazioni non ci sarebbero motivazioni particolari dietro il gesto del giovane, ma solo una cosiddetta “bravata”.

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - Dopo il buon successo di pubblico nello spettacolo del Cabaret Show dello scorso 9 Giugno, in programma per Domenica 23 Giugno a partire dalle ore 21.00 il secondo  appuntamento previsto presso il Centro Culturale di Tempera in collaborazione con “La Lanterna Magica”.

L’Associazione Tempera Onlus presenta Sòcera e Nòra, due atti in dialetto aquilano di Franco Narducci per un divertente omaggio alle tradizioni dialettali del nostro comprensorio.

L’iniziativa è inserita nel progetto complessivo denominato Lo sguardo del cinema – tra ambiente, tradizione e territorio, ideato e promosso dall’Istituto Cinematografico “La Lanterna Magica” nell’ambito dei Fondi Restart del Comune dell’Aquila.

E’ previsto l’ingresso libero fino ad esaurimento posti – Info: 349-8429270

Pubblicato in Musica e Spettacolo

AVEZZANO (AQ) – Per la quinta volta consecutiva la Uilm si conferma la prima organizzazione sindacale nella Lfoudry di Avezzano. Al termine della lunga e impegnativa tornata elettorale per il rinnovo della Rsu la Uilm ha ottenuto ben 590 voti, conquistando 7 seggi su 15. Dietro si è piazzata la Fiom con 447 voti, equivalenti a 5 seggi, e a seguire la Fim con 199 voti e 2 seggi. Infine, la Failms ha ottenuto 60 voti ed un seggio. Nel dettaglio i voti riportati dagli eletti Uilm: Domenico Cesta 122 voti (il più votato in assoluto tra tutte le liste), Luigi Abruzzo 78 voti, Monica Di Cola 63 voti, Eugenio Franchi 56 voti, Andrea Campione 54 voti, Gianfilippo De Blasis 45 voti e Adamo Riddei 39 voti.

“Si tratta – commenta Angelo Gallotti, segretario Uilm L’aquila Teramo – di un grande risultato che ripaga il lavoro di questi anni. Ora, come promesso durante questi giorni intensi di campagna elettorale, il nostro impegno sarà quello di seguire e monitorare l’evoluzione della Lfoudry, in una fase tanto delicata quanto importante della sua vita, alle prese con cambi societari significativi. Il nostro obiettivo rimane sempre quello di preservare il grande patrimonio di competenze dei tanti lavoratori del sito, che rappresentano il grande valore di questa azienda. Sicuramente – conclude la Uilm – continueremo a lavorare con passione, energia e intelligenza come abbiamo fatto in questi anni per ancorare ancora di più l’azienda al nostro territorio, salvaguardando posti di lavoro, nell’interesse di tante famiglie e operai”.

Pubblicato in Cronaca

CASOLI (CH) - Domenica 23 giugno 2019, alle ore 18:00, a Casoli, presso le Cantine di Palazzo Tilli, verrà presentato il libro di Giuseppe LorentiniL’ozio coatto. Storia sociale del campo di concentramento fascista di Casoli (1940-1944)”, appena uscito per l’editore Ombre Corte di Verona. L’incontro, moderato dalla giornalista Maria Rosaria La Morgia, è patrocinato dalla Provincia di Chieti, dal Comune di Casoli, dal MiBAC, dall’UCEI, dal Sentiero della Libertà e dall’Anpi. Dopo i saluti istituzionali, ne parleranno con l’autore lo storico Manuele Gianfrancesco, Vincenza Iossa, della Biblioteca “Luigi De Gregori” di Roma e Stefan Laffin, dell’Università di Bielefeld.

Giuseppe Lorentini è ideatore e responsabile curatore del Centro di documentazione on line sul campo di concentramento fascista di Casoli (1940-1944), www.campocasoli.org. Questo suo lavoro ricostruisce le vicende del campo di concentramento fascista di Casoli, attivo dal 1940 al 1944. Si tratta di un libro necessario, come altri che negli ultimi anni stanno restituendo verità scomode e per troppo tempo taciute, in Italia più che altrove. I campi di internamento e di concentramento fascisti sono stati per decenni ignorati come oggetto di studio, sminuiti nella loro centralità e importanza nella politica di repressione della dissidenza e persecuzione di coloro che, per un motivo o per un altro, erano considerati scomodi, pericolosi o etnicamente inferiori. L’autore ha compiuto le sue ricerche nell’Archivio del comune, ma inserendo i risultati dei suoi studi in un contesto più ampio, che giunge fino alla Germania, alla Polonia, alla Jugoslavia, luoghi di provenienza e di destinazione finale degli internati del campo di Casoli.

Il testo è strutturato in modo solido e rigoroso: dopo una prima parte di taglio teorico, che chiarisce la definizione del concetto di “campo di concentramento” e la sua applicabilità alle procedure di internamento civile nell’Italia fascista, e dopo avere, nel secondo capitolo, ricostruito la normativa e la regolamentazione dei campi, e individuato le categorie via via colpite dal provvedimento di internamento, la seconda metà del libro si occupa in particolare del campo fascista di Casoli, utilizzato dal 1940 al 1944. Amministrazione, gestione, organizzazione nel terzo capitolo; arresto, internamento e vita quotidiana nel campo, nel quarto e ultimo capitolo, forse il più interessante per i lettori non specialisti proprio perché restituisce l’umanità, non solo degli internati ma anche degli abitanti del paese, che in vario modo e a vario titolo interagivano con gli “ospiti”.

Nel campo si avvicendarono in quegli anni due gruppi di detenuti: agli “ebrei stranieri”, poco più di una cinquantina, presenti dal 9 luglio 1940 al 3 maggio 1942 e poi trasferiti nel campo di Campagna in provincia di Salerno, succedono il 5 maggio 1942 gli “internati politici” provenienti quasi tutti dai territori jugoslavi occupati dalle truppe italiane. Si tratta di sospetti antifascisti, “elementi indesiderabili” che infastidivano la politica fascista di occupazione. Per loro, che arrivano in condizioni di estrema povertà, le condizioni si rivelano più dure e l’”ozio coatto” più insopportabile, tanto che in diversi pregano la direzione del campo di essere impiegati in qualche lavoro o occupazione, non riuscendo ad adattarsi a un’inerzia umiliante e inspiegabile. Non manca qualche tentativo di ribellione finito male, lettere struggenti non recapitate da una cieca disumana burocrazia, tutto il repertorio di soprusi che accompagna l’esecuzione di provvedimenti arbitrari e iniqui nei confronti di civili inermi.

Ed è la parte conclusiva, forse, con i dati nudi e crudi, la schedatura nome per nome di tutti coloro, “ebrei stranieri” e “internati politici”, che sono passati nel campo di Casoli, a dare il senso dell’ingiustizia connaturata all’essenza stessa del campo di concentramento: due gruppi di individui diversi per età, provenienza e collocazione sociale che si ritrovano a essere privati della libertà personale, degli affetti e dei beni senza aver commesso alcun crimine, solo per l’origine etnica o le opinioni politiche. La disumanità del totalitarismo è tutta qui, e il saggio di Lorentini, con la sobrietà e asciuttezza dello stile e il rigore del metodo, ce la consegna intatta nella sua meschina brutalità.

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo