http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Giugno 2019 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - Festa domani per la Chiesa dell’Aquila che avrà un nuovo diacono, Luca Capannolo. Il rito di ordinazione, mediante l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria, sarà presieduto da Sua Eminenza il Cardinale Giuseppe Petrocchi, Arcivescovo Metropolita dell’Aquila.

La celebrazione inizierà alle ore 17 ed avverrà nell’antica chiesa parrocchiale di S. Stefano in Pizzoli (AQ).

Luca Capannolo è nato a L’Aquila l’8 agosto 1983 ed ha sempre vissuto ad Arischia, suo paese di origine alle porte dell’Aquila.

Dottore in Lettere e baccalaureato sia in Scienze Religiose che in Teologia, ha seguito il percorso formativo in vista dell’ordinazione presbiterale nel Seminario Regionale Abruzzese–Molisano di Chieti “S. Pio X”.

Parlando della sua vocazione, Luca ha detto che un’espeienza determinante è stata quella del sisma del 2009 che ha distrutto il Capoluogo d’Abruzzo. “Il terremoto – ha dichiarato - è stata un’esperienza molto forte e decisiva per riscoprire la mia vocazione: in quei giorni ho riscoperto la preziosità della vita e la necessità di essere vissuta pienamente, secondo la propria vocazione. E così, aiutato da alcuni sacerdoti della nostra diocesi, ho iniziato un cammino di discernimento che poi mi ha portato in seminario”.

Durante gli anni di seminario ha svolto il suo ministero pastorale prima nella parrocchia di Pizzoli e, fino ad oggi, nella parrocchia di S. Rita in L’Aquila sotto la guida del Parroco e Vicario generale dell’Arcidiocesi, Mons. Alfredo Cantalini.

“Per me essere ordinato diacono – ha dichiarato - è innanzitutto un dono, un regalo prezioso che il Signore mi ha fatto. La gioia di questo dono voglio che sia condivisa con gli altri, attraverso il servizio a Dio, alla Chiesa e al prossimo. Non c’è diaconato senza servizio. Spero che il mio diaconato - ha concluso il seminarista Capannolo - possa crescere sempre più nell’ascolto del prossimo e nell’accoglienza di quanti il Buon Dio vorrà pormi davanti.

Domani ad accompagnare Luca i fedeli delle parrocchie dove ha svolto il suo servizio, quelli della parrocchia di origine di S. Benedetto in Arischia, il clero diocesano, i Superiori del Seminario regionale e la sua famiglia composta da papà Franco, mamma Angela, e il fratello Berardino.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA – “La storia del progetto del Parco urbano di Piazza d’Armi, iniziata ormai 10 anni fa e sviluppatasi a tempo di lumaca, che ha un finanziamento di 23 milioni e che prevede diversi interventi di riqualificazione dell’area e la costruzione di un teatro di circa mille posti, arriva al punto cruciale nel 2016 con l’aggiudicazione dei lavori e della progettazione esecutiva alla ditta Rialto costruzioni S.p.a. di san Tammaro, Caserta, con un ribasso del 60,53% sul prezzo a base d’asta.

Un ribasso esorbitante ed inspiegabile. In sede di progettazione esecutiva, successivamente, la società aggiudicataria prevede delle varianti in aumento per circa 5 milioni.
La Società PCQ di Ancona, incaricata della verifica della congruità delle Varianti, esprimeva un parere di non conformità.”
Lo scrive Lelio De Santis Capogruppo Cambiare insieme - Italia dei valori al Comune dell’Aquila.

“Iniziava allora – prosegue De Santis - una serie di incontri a livello tecnico fra la Società Rialto, la Società di verifica e gli Uffici comunali per trovare una soluzione concordata: viene partorito il topolino che accontenta tutti e che mette più soldi a disposizione della Società aggiudicataria.
Infatti, a fronte di un ribasso del 60,53%, il quadro economico rimodulato e concordato risulta: 13.060.010,62 per lavori al netto del ribasso; 4.128.970,18 per somme a disposizione per un totale di euro 17.188.980,80 rispetto al totale dell’importo messo a gara di euro 22.950.548,84.
La determina dirigenziale n° 1491 del 30/04/2019 del Comune ha approvato l’intesa.
Il nuovo Dirigente del settore, ing. Carugno, ha cercato di fare chiarezza e di accelerare l’iter di definizione del progetto, con l’attivazione della conferenza di servizi.
Ora, notizie di stampa ci informano che la Società Rialto è stata esclusa da alcune gare d’appalto in altre città e che si trova nella condizione particolare di concordato preventivo.
Nonostante questi elementi abbastanza seri e preoccupanti, la Giunta Comunale appare totalmente indifferente rispetto al problema e lascia che siano gli uffici a dare una risposta e ad assumere una decisione impegnativa.
In precedenza avevo chiesto alla Giunta comunale chiarezza e fermezza, non escludendo la revoca dell’aggiudicazione.”

“Considerato che nessuno dai Palazzi comunali ha sentito il bisogno di rispondere, - conclude De Santis - ho ritenuto doveroso richiedere la convocazione della II Commissione consiliare e della Commissione Garanzia e controllo, al fine di fare chiarezza su un appalto di importo significativo per un’opera strategica pe la città e per verificare la trasparenza della procedura di gara.
D’altra parte, mi sembra ingiustificabile che nessuna delle tante opere pubbliche finanziate ha visto aprire i cantieri e che qualcuna, come questa del Parco Urbano di Piazza d’armi, sia dopo 6 anni impantanata nella palude delle procedure di aggiudicazione.
Penso che i cittadini abbiano il diritto di sapere che ne sarà del progetto di Piazza d’armi!”

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Questa mattina alle nella sala Rivera a Palazzo Fibbioni, si è svolta la presentazione dell’iniziativa “L’Aquila, Made in Italy", l'iniziativa promossa da Coldiretti che, dal 28 al 30 giugno, porterà all'Aquila la campagna in difesa del made in Italy con l'obiettivo di rilanciare l'economia dei territori abruzzesi colpiti dai terremoti del 2009 e del 206-17 attraverso la promozione delle eccellenze agrolimentari del territorio.
Luogo deputato dell'iniziativa sarà Piazza Duomo, dove verrà allestito il villaggio Coldiretti che vedrà coinvolte 70 aziende per il mercato a chilometro zero di Campagna Amica, aziende con street food a chilometro zero e 6 fattorie didattiche che proporranno attività per bambini. Spazio anche ai "laboratori del gusto", con 9 aziende che illustreranno le varie fasi della panificazione e della caseificazione e una cucina di cuochi da strada a chilometro zero con pasta all'amatriciana a distribuzione gratuita.
Al centro della manifestazione, le tematiche legate all'ambiente, alla crescita sostenibile e alla cultura di prossimità.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Il Comune dell’Aquila ha sottoscritto un protocollo d'intesa con la Asl provinciale, la Società Italiana di Igiene, medicina preventiva e sanità pubblica e l'Università dell’Aquila per promuovere politiche di sensibilizzazione e per incentivare i cittadini, e i bambini in particolar modo, a fare attività fisica e ad adottare uno stile di vita sano.
Il protocollo è stato illustrato all’assessore comunale alla Mobilità Carla Mannetti, dalla professoressa Leila Fabiani, docente di Igiene generale e applicata all’Università dell’Aquila e dal direttore del dipartimento Prevenzione della Asl provinciale Domenico Pompei.
L’intesa promuove la realizzazione di percorsi pedonali e ciclovie, il miglioramento della viabilità pedonale del comprensorio universitario di Coppito; e la promozione di iniziative per incrementare i livelli di attività fisica quotidiani svolti dai bambini.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "La situazione del Cup del San Salvatore è divenuta insostenibile ma non interessa a nessuno".
La denuncia arriva dalla segreteria proviciale Cisal Fpc che spiega come si sia svolto un tentativo di conciliazione in Prefettura il 21 Giugno scorso. "Siamo stati costretti ad indire lo stato di agitazione ed interessare la Prefettura perché dal 29 Marzo ogni nostra segnalazione inviata alla ditta GPI Spa, che gestisce il servizio, ed alla Asl provinciale, è rimasta totalmente inascoltata". I problemi evidenziati dalla CISAL Fpc sono tra gli altri l"incolumità per i lavoratori vittime di continue discussioni, a volte anche importanti, con gli utenti; le carenze organizzative e lo scarso servizio nei confronti dei cittadini sempre più esasperati per le estenuanti code.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - La giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute Nicoletta Verì, ha approvato il nuovo Piano operativo regionale sui disturbi dello spettro autistico, che per la prima volta definisce il fabbisogno di assistenza ambulatoriale, domiciliare e le relative tariffe. "Con questo strumento - sottolinea la Verì - l'Abruzzo si pone tra le primissime Regioni italiane a recepire l'Accordo Stato-Regioni del maggio dello scorso anno sull'appropriatezza degli interventi assistenziali sull'autismo.

il documento tecnico introduce alcune specifiche indicazioni come la definizione del fabbisogno di assistenza ambulatoriale, domiciliare, residenziale e semiresidenziale sul territorio, distinguendo l'offerta per garantire differenti livelli di intensità assistenziale dei trattamenti terapeutici, abilitativi/riabilitativi e la definizione dei requisiti strutturali, tecnologici, organizzativi e di accreditamento di idonee soluzioni residenziali e semiresidenziali, tenendo soprattutto conto della necessità di rispondere a logiche non istituzionalizzanti.

Con questo Piano, la Regione, attraverso una rete di assistenza integrata e multidisciplinare, organizza i servizi rivolti alla diagnosi precoce, alla cura, alla abilitazione e riabilitazione dei disturbi dello spettro autistico, garantendo la continuità assistenziale tra i servizi per l'età evolutiva e quelli per l'autismo adulto. La rete integrata assicurerà inoltre una adeguata capillarità sui territori della regione, così da promuovere la collaborazione con le famiglie e il coinvolgimento degli istituti scolastici.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Come associazioni che operano all'interno del parco dell'ex ospedale psichiatrico di Collemaggio vorremmo sapere se i fondi pari a 10 milioni di euro destinati al progetto del Parco della Luna verranno utilizzati o meno prima della loro scadenza (a dicembre 2019) dal Comune, ente attuatore, e se sì vorremmo conoscere quale sia precisamente il progetto che l'amministrazione Biondi vuole sviluppare, considerando che lo stesso Sindaco lo scorso ottobre nel corso di una Commissione comunale ha presentato un piano di riqualificazione di Collemaggio, indicando con il nome "Parco della Luna" due edifici all'interno dell'area stessa.

Trasparenza e partecipazione di certo rendono un progetto migliore, tanto più quando questo progetto è realmente iniziato in maniera partecipativa e dal basso.

Ripercorriamo per questo la storia degli ultimi anni. Dopo aver evitato l'alienazione e la svendita del Parco dell'ex ospedale di Collemaggio nell'immediato post-sisma, dal 2015 abbiamo intrapreso un percorso comune stilando insieme ad altre venti associazioni locali il manifesto "Collemaggio Cittadella Solidale della Creatività" da cui poi è scaturita la bozza progettuale partecipata "Parco della Luna".

Un progetto che nella sua stesura originale è ispirato a principi di cooperazione, scambio e condivisione volto al benessere di comunità e alla creatività declinata nei suoi aspetti più terapeutici e d'integrazione. Tutto l'opposto di quello che era l'istituzione totalizzante del manicomio.

Un progetto raccolto nel nome, e in parte nella sostanza, dalla passata amministrazione verso cui ci siamo posti in un'ottica di collaborazione per la riqualificazione di un'area bene comune della città, in un momento in cui, certo in vista delle elezioni, l'amministrazione comunale sembrava finalmente occuparsi dell'area, sposando la vocazione originale socio-sanitaria e culturale del progetto di riqualificazione.

Con questo progetto il Comune ha firmato una convenzione con la Regione Abruzzo in quanto ente attuatore, con un finanziamento di 10 milioni provenienti da fondi europei chiamati "Masterplan del Sud".

L'attuale amministrazione ha rilevato però una procedura non corretta da parte della vecchia che non aveva ritenuto necessario avviare una gara per la progettazione dei lavori considerando l'intervento come un ampliamento di un vecchio progetto già in fase esecutiva, ma abbandonato da tempo.

Dal momento del rifiuto ad assumere quella progettazione, l'amministrazione Biondi ha ricominciato a parlare di sede unica comunale nell'area e altri progetti, che comunque non sono mai arrivati ad una fase di reale proposta.

Quel che è certo è che, in virtù della convenzione sopra citata, frutto anche di una spinta dal basso, adesso quei 10 milioni o vengono utilizzati per il "Parco della Luna" o non verranno utilizzati, per nessuna altra cosa, e quindi andranno sprecati o "dirottati" in altri territori.

il Sindaco Biondi ha confermato la volontà di realizzare il Parco della Luna, ma affinché la convenzione firmata con la Regione sia valida, i lavori per la riqualificazione dovranno essere assegnati entro dicembre 2019, il che implica che ancor prima dovranno essere affidati i lavori di progettazione sulla base del quale verranno affidati i lavori di riqualificazione e dunque aperti i cantieri. 

Tutto questo significa che i tempi sono stretti. Tutto questo sta avvenendo? Invitiamo il Sindaco a chiarirlo alla città, che ancora oggi vede quella parte di Collemaggio vergognosamente abbandonata dalle istituzioni. Un buco nero tra la Basilica e il Parco del Sole.

Contestualmente, qualora il bando si farà come ci auguriamo per il bene della città, lo invitiamo a tenere un percorso partecipativo che coinvolga le associazioni che già oggi, tutti i giorni da anni, stanno già dando vita al Parco della Luna, realizzandolo ogni giorno senza un soldo, ma con tante idee e buona volontà. 

E' a partire da quello che già si sta facendo che si può pensare a un progetto giusto che intercetti i bisogni della cittadinanza. E' quello che già c'è e avviene ogni giorno è molto, come testimoniano le centinaia di attività, progetti, iniziative ed eventi nell'ambito socio-sanitario-culturale che prendono vita. Tutto questo aspetta solo di essere messo nelle condizioni, per crescere e continuare ad essere un punto di riferimento in una città che ha bisogno di spazi di aggregazione e politiche sociali degne della sua nuova dimensione".

3e32 / CaseMatte; associazione 180 Amici; Animammersa; collettivo Fuori Genere; Link Studenti Indipendenti L'Aquila; Re_Acto Fest; Unione degli Studenti L'Aquila, United L'Aquila, ViviamolAq

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - I Carabinieri del Nas di Pescara hanno sottoposto a sequestro cautelativo sanitario, nel Chietino, 1.880 chilogrammi di olio extravergine di oliva di produzione greca. Il controllo rientrava nell'ambito dei servizi pianificati nel settore degli oli vergini di oliva svolti in collaborazione col Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari. Alla legale rappresentante dell'oleificio, tra l'altro risultato privo dei requisiti minimi di igiene e strutturali, sono stati contestati lo stoccaggio dell'olio extra vergine in serbatoi mancanti delle necessarie certificazioni nonché il trasporto dell'olio in veicoli mai registrati presso la competente Asl. La titolare è stata diffidata affinché si proceda al superamento delle non conformità riscontrate. (ansa.it)

Pubblicato in Cronaca

TORNIMPARTE (AQ) – Sabato 6 e Domenica 7 Luglio prossimi torna la quarta edizione di FORNINFESTA. Per due giorni si riaprono e si rimettono in funzione i quattro vecchi forni della Frazione di Pianelle nel comune di Tornimparte. Forni collettivi  che per qualche secolo hanno “sfornato” pane per i residenti.

Torna protagonista il pane ammassato a mano con lievito madre e farine di  grani antichi,  cotto a legna in vecchi forni di tufo. Forni collettivi, pubblici o privati, dove in media una volta a settimana ogni famiglia andava a panificare.

Farine di grani antichi come Rosciola, Solina, Saragolla, Senatore Cappelli per pane, pizze, dolci e pasta fresca ammassata a mano dalle donne volontarie di Pianelle.

I grani antichi sono varietà che hanno cresciuto generazioni di uomini e donne dell’Abruzzo interno soppiantate dagli anni sessanta da grani ibridati a maggiore resa ma che  poco o nulla si adattano alle temperature ed alle alte quote.

I grani Solina e Rosciola, invece, si coltivano sulle nostre montagne fino a 1.400 metri e trovano proprio qui il loro ambiente naturale.

FORNINFESTA non è solo pane. E’ una vetrina anche per i saperi ed i sapori dei prodotti locali o a km. Zero e con lo slogan “Buono, Pulito e Giusto”. 

Saranno  presenti nelle degustazioni  prodotti e trasformati  provenienti da aziende agricole del territorio (farro, grani antichi, legumi, salsiccia di fegato aquilano ed altre specialità della norcineria tradizionale, formaggio di capra).

Per i celiaci ci sarà un percorso gluten free

Non mancherà un Laboratorio  per i bambini: MANIMPASTA  che, condotti dall’Associazione Arcobaleno  si “sporcheranno le mani” ammassando e cuocendo panette e dolci

Per finire saranno organizzati due momenti culturali ed un SEMI-nario itinerante sul paesaggio rurale e mostre di artisti locali.

Pubblicato in Arte e Cultura
Lunedì, 24 Giugno 2019 12:31

Rapina in villa, al via processo

LANCIANO (CHIETI) - Si è aperto questa mattina al tribunale di Lanciano il processo con rito abbreviato nei confronti di sette romeni coinvolti nella cruenta rapina ai danni dei coniugi Carlo Martelli e la moglie Niva Bazzan a cui il 23 settembre 2018 uno dei malviventi ha brutalmente reciso il padiglione auricolare destro a seguito dell'irruzione in villa alle 4 del mattino quando i coniugi stavano dormendo. Il processo si celebra in Camera di Consiglio davanti al gup Giovanni Nappi che ha fissato al 30 settembre prossimo l'inizio della discussione con la possibilità dell'emissione della sentenza. Sei romeni sono accusati dal procuratore Mirvana Di Serio di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Un settimo romeno è esclusivamente accusato di favoreggiamento, ma non ha preso parte alla rapina. I coniugi Martelli oggi non erano presenti in aula in quanto hanno deciso di non costituirsi parte civile. (ansa.it)

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo