http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2018 - Radio L'Aquila 1

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE) – “Il lavoro preparatorio è stato difficile. La Fonte d’Accole era stata, per l’ennesima volta, vandalizzata. I quadri elettrici e l’illuminazione erano inutilizzabili, le condizioni generali erano pessime fra fango ed erbacce.”

Lo dice Marco Borgatti, Direttore Corso Guide del Borsacchio.

“Senza alcun contributo pubblico – dichiara Borgatti - i volontari ed i ragazzi del Residence Felicioni hanno rimediato e reso possibile l’evento a cui hanno partecipato oltre duecento persone, nonostante il percorso impegnativo, attratti dal suggestivo percorso  all’interno della Riserva Borsacchio.
Come sempre i turisti di Roseto non sono mancati ed è stato dimostrato, ancora una volta, che la Riserva è una risorsa e non un impedimento per nessuno. Bisogna lavorare per farla attivare e gli organizzatori, da anni, non si tirano indietro.”

“Il segno di questa manifestazione – continua Marco Borgatti - è stato dato dal profilo scientifico dell’evento. Con un programma di divulgazione della storia di Roseto e della riserva alla scoperta della sua natura al chiaro di luna.
La parte centrale della serata era dedicata al Lupo con il “Project Wolf Ethology”, intervenuti con il Dott. Andrea Gallizia e la  Dott.ssa Francesca Trenta, che hanno illustrato il loro studio d’importanza Nazionale per superare il mito e parlare della realtà sensibilizzando alla tutela del Lupo e dell’intera fauna selvatica che abbiamo in Abruzzo .
Con questa escursione e le altre di luglio, èstato superato il traguardo dei mille turisti accompagnati nella Riserva Borsacchio per promuovere la nostra città e difendere il nostro ambiente. In programma altre tre escursioni ad agosto e le previsioni di partecipazione sono alte.
Nella notturna scorsa è stato lanciato un grande segnale. Un evento a costo zero per il comune che ha coinvolto centinaia di cittadini e turisti ed ha lasciato alla città un monumento rinnovato e una zona fruibile a tutti per tutta l’estate, anche di sera grazie al ripristino gratuito degli impianti d’illuminazione.”

“Le associazioni che hanno promosso l’evento, - conclude - da anni si battono per difendere ed attivare la Riserva Borsacchio e dimostrano ogni anno, con eventi di successo e programmi scientifici di tutela, come la riserva sia un bene comune.
Probabilmente è il momento, per l’amministrazione comunale di Roseto degli Abruzzi, di mantenere fede all’impegno di un avviso pubblico per la gestione del Borsacchio. Le associazioni di Roseto sono pronte, lo dimostrano da anni, con competenze e capacità organizzativa di livello nazionale.
Gli organizzatori ringraziano, quindi, tutte le associazioni promotrici ed aderenti all’evento: WWF, Guide del Borsacchio, Giacche Verdi, Roseto Cammina,  Project Wolf Ethology, Area Marina Protetta Torre del Cerrano,  Guardie Ambientali, Legambiente, FIAB, Italia Nostra, Guide del Cerrano, Brucare, Abruzzo Beni Comuni, Positivamente, Centro Studi Cetacei ed il Circolo Chaikana.
Si ringraziano i partecipanti, tutti i volontari e si da appuntamento per metà agosto quando si lancerà un altro evento di livello nazionale.”

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA -  "Venerdì scorso il Comune dell’Aquila, per la prima volta, ha adottato una delibera che mette nero su bianco il problema dei pagamenti di subappaltatori e fornitori nella filiera della ricostruzione.

Si tratta di un atto molto importante, caldeggiato per anni da noi con il CFE ed il nostro Collegio Edili e Affini, nel quale viene affrontato il problema della liquidazione delle spettanze a quelle che, nel 90% dei casi, sono proprio le tipologie di imprese locali impegnate nella ricostruzione che invece di crescere hanno subito problematiche inattese e devastanti" Lo ha dichiarato in una nota il Segretario Generale di Apindustria L'Aquila, Massimiliano Mari Fiamma

"Tra concordati in continuità, fallimenti, mancati pagamenti e ritardi insostenibili il settore dell’edilizia piccola e media, delle forniture di materiali e macchine industriali ha infatti registrato perdite difficilmente sostenibili che, nel caso specifico dell’edilizia, hanno spesso causato l’irregolarità del DURC che, in un perverso circolo vizioso, viene invece richiesto per i pagamenti.

Pur se non esaustivo di tutte le problematiche e ancora lontana dall’essere considerato la soluzione definitiva, il fatto che l’Ufficio Ricostruzione abbia varato un documento simile è per noi motivo di grossa soddisfazione, certi che ci sarà modo di affinare presto la procedura appena varata, e dimostra la veridicità sull’attenzione al problema che il Sindaco Pierluigi Biondi ci aveva assicurato.

Purtroppo non è stato introdotto il principio della prova del pagamento attraverso i bonifici, resta la prevista autocertificazione da noi spesso criticata, e manca del tutto la garanzia della liquidazione della filiera prima dell’ultimo SAL ma la fidejussione mantenuta 6 mesi oltre la scadenza finale e lo stesso testo della delibera sembra lasciare spazio proprio all’introduzione di questi correttivi.

Non possiamo quindi che ribadire la ns. soddisfazione per il primo traguardo raggiunto assicurando che, da subito, lavoreremo alle eventuali modifiche o integrazioni che si renderanno necessarie per far sì che, finalmente, si giunga ad un sistema più equo e redistributivo delle risorse impegnate nella ricostruzione aquilana a quasi 10 anni dal sisma" sostiene Mari Fiamma.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 30 Luglio 2018 12:28

Stefano Bollani al Festival di Tagliacozzo

TAGLIACOZZO (L'AQUILA) - Il Festival di Tagliacozzo centra un altro grande successo nella suggestiva programmazione di questa 34 stagione diretta dal direttore d'orchestra Jacopo Sipari di Pescasseroli con uno dei più grandi pianisti jazz del mondo: Stefano Bollani, con il suo "Piano solo".

Piano Solo, più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani.

Si può passare così da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano.

Stefano Bollani inizia a studiare pianoforte a 6 anni ed esordisce professionalmente a 15. Dopo il diploma di conservatorio conseguito a Firenze nel 1993 si afferma nel jazz, suonando su palchi come la Town Hall di New York, la Scala di Milano e Umbria Jazz. Fondamentale è la collaborazione, iniziata nel 1996 e mai interrotta, con Enrico Rava, al fianco del quale tiene centinaia di concerti e incide 13 dischi. Nel corso della carriera collabora con musicisti come Pat Metheny, Gato Barbieri, Richard Galliano, Sol Gabetta, Phil Woods, Lee Konitz, Bill Frisell, Chico Buarque, Caetano Veloso e Chick Corea, con cui realizza il disco live Orvieto (2011). Tra il 2002 il 2006 incide quatto dischi per l’etichetta francese Label Bleu: Les Fleures Bleues, Smat Smat, Concertone e I Visionari. Il 2006 è anche l’anno di Piano Solo (disco dell’anno per «Musica Jazz»). Nel 2007 esce BollaniCarioca: a dicembre è il secondo musicista, dopo Antonio Carlos Jobim, a suonare un piano a coda in una favela di Rio de Janeiro. Sempre nel 2007 vince lo European Jazz Preis e viene inserito dalla rivista americana «Allaboutjazz» nell’elenco dei cinque migliori musicisti dell’anno. Tra le produzioni più recenti: Big Band (2013); Joy In Spite of Everything (2014); Sheik Yer Zappa (2014), live dedicato a Frank Zappa; Arrivano gli alieni (2015), Napoli Trip (2016).Con Irene Grandi firma l’album Irene Grandi e Stefano Bollani (2012). In ambito classico si esibisce come solista con orchestre sinfoniche (Gewandhaus di Lipsia, Concertgebouw di Amsterdam, Orchestre de Paris, Filarmonica della Scala di Milano, Santa Cecilia di Roma, Toronto Symphony Orchestra) al fianco di direttori come Zubin Mehta, Kristjan Järvi, Daniel Harding, Antonio Pappano e soprattutto Riccardo Chailly, con cui incide Rhapsody in Blue e Concerto in Fa di Gershwin in un cd (2010) che vince il Disco di Platino con più di 70.000 copie vendute. Seguono il Concerto in Sol di Maurice Ravel (2012) e nel 2013 un DVD live registrato alla Scala di Milano con il Concerto in Fa.

Nel 2006 pubblica il romanzo La sindrome di Brontolo, cui seguono Parliamo di musica (2013) e Il monello, il guru, l’alchimista e altre storie di musicisti (2015). Come personaggio, con il nome di Paperefano Bolletta, compare sul settimanale Topolino, di cui è anche nominato Ambasciatore. Per la radio è ideatore e conduttore, con David Riondino e Mirko Guerrini, della trasmissione Dottor Djembè (Radio Rai 3, 2006-2012), da cui nascono anche il libro Lo Zibaldone del Dottor Djembè (2008) e lo speciale tv Buonasera Dottor Djembè (Rai 3, 2010). Dal 2009 sue sono le sigle del palinsesto di Radio Rai 3.

In televisione è ospite fisso di Renzo Arbore nel programma Meno siamo meglio stiamo (Rai 1, 2005) e ideatore, autore e conduttore delle due edizioni di Sostiene Bollani (Rai 3, 2011 e 2013), con cui porta la musica jazz sul piccolo schermo. Il suo progetto più recente è L’importante è avere un piano (Rai 1, 2016): sette appuntamenti in seconda serata su Rai1 con ospiti, improvvisazioni e musica dal vivo.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Martedì 31 luglio alle ore 17.30 a L'aquila, presso la sede della giunta regionale a Palazzo Silone in via Leonardo da Vinci, si terrà un incontro-dibattito organizzato dal centrosinistra alla guida della regione Abruzzo per la presentazione del progetto a breve, medio e lungo termine per la sanità abruzzese.

Sarà - informa una nota degli organizzatori - un incontro-dibattito, un momento di confronto, per ascoltare operatori, organizzazioni sindacali, amministratori e cittadiniServono idee e proposte, di tutti.

L'incontro si svolgerà con due brevi presentazioni da parte di Massimo Cialente e Lucio Zinni, presidente Simg Abruzzo. Seguirà il libero dibattito. L'assessore Silvio Paolucci svolgerà le considerazioni finali alla luce degli interventi che si succederanno.

Il 1° agosto lo stesso incontro, alla stessa ora, si svolgerà a Pescara, presso l'ex Aurum.

Nel mese di settembre gli stessi incontri si svolgeranno a Teramo, Chieti e nelle altre città abruzzesi.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Venerdì 3 agosto, alle ore 10.00, la direzione dell'Asl provinciale mostrerà agli amministratori comunali i nuovi locali riservati alle vaccinazioni dell’ospedale di L’Aquila. Il manager della Asl, Rinaldo Tordera, accompagnerà il sindaco Pierluigi Biondi e il vice Guido Liris all’interno dei locali che sono stati ampliati e modificati per alzare la qualità del servizio. La nuova logistica, oltre a offrire maggiori spazi a operatori e utenti, consentirà di migliorare l’organizzazione dei lavoro. Nella visita di venerdì prossimo sarà presente anche il direttore del servizio vaccinazioni della Asl, il dottor Enrico Giansante.

La nuova sede delle vaccinazioni sarà molto più accogliente rispetto alla precedente assetto per evitare eccessivi affollamenti causati dalla ristrettezza degli spazi. La modifica strutturale avrà un impatto molto positivo sull’utente poiché si tratta di un servizio importante che riguarda un’ampia fetta di popolazione che ricomprende soggetti fragili come anziani e bambini.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Gli antichi forni comuni dei paesi dell'Aquilano, custodi di storia e tradizione, tornano ad accendersi per un giorno e a narrare di luoghi e sapori autentici. È "Il Forno racconta. Per le strade del pane, il sentiero che unisce", manifestazione in programma sabato 4 agosto, promossa da tre associazioni di promozione locale, San Valentino Onlus di Petogna, Misa di Pescomaggiore e Pro loco di Picenze, con il patrocinio del Comune di Barisciano (L’Aquila) e la collaborazione di Virtù Quotidiane e della condotta dell'Aquila di Slow Food.

Per l'occasione, è stato anche stampato un pamphlet contenente le storie e le ricette più note dei forni di Picenze, Petogna, Villa di Mezzo, San Martino e Pescomaggiore.

Nei primi anni del Novecento, l’accensione del forno pubblico era un rito collettivo, quando l’odore del fumo di arbusti secchi di timo e ginestra pervadeva i vicoli dei paesi, le signore si preparavano ad infornare i filoni di pane, i dolci e le pizze, simbolo di ricchezza per la civiltà contadina di un tempo.

Momenti che si rivivranno sabato prossimo, 4 agosto, in una giornata densa di storia.

L'appuntamento è alle ore 10 al forno comune di Pescomaggiore, frazione montana del comune dell'Aquila, dove Giovanni Cialone di Slow Food parlerà del paesaggio agrario costruito e verrà presentato l'opuscolo “Il Forno racconta", con ricette e storie autentiche raccolte tra Picenze e Pescomaggiore, con l'intervento di Marco Signori, direttore di Virtù Quotidiane, e Daniela Braccani, giornalista.

Alle ore 12,00 aperitivo conviviale al villaggio Eva di Pescomaggiore. Alle 12,30 passeggiata campestre di circa un'ora da Pescomaggiore, con una visita al castello, fino alla Chiesetta di San Valentino, dov'è in programma un pranzo.

La sera alle 21, nella Piazzetta del Forno di Petogna, "La festa del forno" con il concerto del gruppo “TuttoVa”.

Nelle giornate precedenti sarà tutto un brulicare di attività per il forno comune di Picenze:  riacceso da domenica 29, con la cottura di prodotti dolci e salati, si può assistere a prove pratiche con la partecipazione dei più giovani.

Sabato due itinerari si snoderanno da Petogna per raggiungere a piedi Pescomaggiore. La prenotazione  è obbligatoria e può essere fatta ai numeri 331-7663184 e 328-7349189.

L'iniziativa, a cui hanno partecipato decine di volontari a partire da Anna Maria Ximenes, si deve all'associazione San Valentino Onlus presieduta da Alessandro Ximenes, alla Pro loco di Picenze presieduta da Tommaso Calvisi e al comitato per la Rinascita di Pescomaggiore e all'associazione di promozione sociale Misa Pescomaggiore, presieduti da Dario D'Alessandro.

Hanno contribuito anche l'associazione “La Fenice” di Paganica e Federico Coppolino con il suo organetto, la Società Ingg. Armido e Pierluigi Frezza Spa Impresa di costruzioni, l'azienda agricola Pompili Gabriella, Feal Pane di Poggio Picenze, Village Picenze.

Il progetto e la realizzazione grafica del pamphlet sono stati a cura di Francesco Raffaele, i disegni di Andrea Porto

Pubblicato in Arte e Cultura

SULMONA - Ha vinto nel giorno del suo diciannovesimo compleanno il cavaliere Luca Paterni di Narni regalando il Palio della 24esima Giostra Cavalleresca di Sulmona al Sestiere di Porta Japasseri, che conquista il suo terzo trofeo, dopo sedici anni, avendo già vinto nel 1998 e nel 2002. In finale l'esordiente nella Giostra di Sulmona, Paterni ha avuto la meglio sull'altro esordiente in piazza Maggiore, Massimo Gubbini di Foligno, portacolori di Borgo Pacentrano. In semifinale Japasseri e Pacentrano avevano vinto rispettivamente sul Sestiere di Porta Filiamabili e sul Sestiere di Porta Manaresca. Grande l'emozione del cavaliere Paterni e del capitano di Japasseri, Antonio Cinque.

"Appena sono sceso da cavallo, dopo la gara finale, ho sentito accanto a me l'esultanza di alcuni amici del sestiere Japasseri e ho capito che avevo vinto, avvertendo un'emozione fortissima" ha detto Paterni, che così ha festeggiato nel modo migliore il compleanno.

"Sono contento per tutto il popolo del sestiere di Japasseri che ha meritato questa vittoria - ha commentato il capitano Cinque - dopo sedici anni dall'ultimo palio l'emozione è ancor più grande e dedico questo momento di gioia al mio predecessore, il capitano Raffaele Cantelmi, scomparso proprio dieci anni fa".

Prima delle gare in piazza Maggiore la giornata di Giostra ha vissuto altri momenti avvincenti con il corteo storico che ha visto protagonista la showgirl Valeria Marini nei panni della regina Giovanna d'Aragona.

"Sono molto felice di essere la regina di questa meravigliosa Giostra Cavalleresca - ha detto Valeria Marini -  è un grande onore per me interpretare la regina Giovanna". "Grazie Sulmona e grazie soprattutto a coloro che organizzano questa suggestiva manifestazione, conosciuta in tutto il mondo e che fa onore alla città di Sulmona e all'intero Abruzzo". Dal palazzo dell'Annunziata fino a piazza Maggiore, Valeria Marini tra ali di folla ha ricevuto un'accoglienza calorosa, con applausi ripetuti, creando uno spettacolo nello spettacolo.

"Un evento quello della Giostra di Sulmona coronato da un nuovo grande successo - ha sottolineato Domenico Taglieri, presidente onorario della Giostra - adesso siamo proiettati verso la Giostra d'Europa e dei Borghi più belli d'Italia che si disputerà sabato in notturna, in piazza Maggiore e subito dopo saremo pronti a lavorare per la venticinquesima Giostra di Sulmona, per celebrare le nozze d'argento di questa splendida manifestazione, sempre più appassionante e sempre più orgoglio e vanto dei sulmonesi e di tutto l'Abruzzo".

In tribuna a seguire le sfide in piazza Maggiore, accanto al presidente onorario Taglieri, sono stati presenti il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, l'assessore alla Cultura del Comune dell'Aquila, Sabrina Di Cosimo, il sindaco di Gitega, nel Burundi, Nahimana Valentin, la senatrice Gabriella Di Girolamo e la deputata Stefania Pezzopane.

Fino a notte fonda sarà festa in piazza S.Monica, che è la sede del Sestiere di Porta Japasseri che porta a casa il Palio disegnato dall'artista Elio Lucente di Pratola Peligna.

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 30 Luglio 2018 11:03

La settimana politica all'emiciclo

L'AQUILA - La settimana politica inizia oggi lunedì 30 luglio alle ore 12 con la seduta della Commissione Territorio che si apre con l’audizione del Presidente della Giunta Regionale e del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, in merito all’art. 202 del D.L. n. 50/2016 recante “Fondo per la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese”. A seguire l’esame dei seguenti progetti di legge: “Norme in materia di Governo,la Tutela e l’Uso del Territorio”  e “Legge Regionale sul Governo, la tutela e l’uso del territorio”.  In coda l’esame del provvedimento amministrativo sul “Piano di Gestione del Sito Natura 2000 Marina di Vasto  - Adozione definitiva” con le audizioni del Sindaco e del Vicesindaco di Vasto.

Martedì 31 luglio alle ore 10 si riunisce la Commissione Politiche europee per esaminare il progetto di legge “Disposizioni in favore del Consorzio Interno Bacino Aterno e Sagittario e del Consorzio Bonifica Nord bacino del Tronto – Tordino e Vomano” , e i provvedimenti europei “Notifiche IMI 40535 dell’Ungheria”, “Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che istituisce il programma Diritti e valori”. Sempre martedì alle ore 12.30 si riunisce la Conferenza dei Capigruppo nella sala Ignazio Silone dell’Emiciclo per discutere dell’ordine del giorno della prossima seduta consiliare.

Giovedì 2 agosto alle ore 14.30 si riunisce la Commissione Bilancio che esamina i seguenti progetti di legge: “Disposizioni per l’istituzione del Comune di Nuova Pescara”, “Abruzzo 2019 - Una legge per l'Aquila Capoluogo; “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio derivanti dalla sentenza del Tribunale di L’Aquila n. 209/2016 del 3 marzo 2016”; “Partecipazione del Consiglio regionale alla costituzione dell’associazione denominata “L’Abruzzo in Europa”; “Modifiche alla L.R.9 luglio 2016, n.20 Disposizioni in materia di Comunità e aree montane”; “Riconoscimento debiti fuori bilancio da sentenze – numero 1/2018”; “Riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da sentenze – numero 3/2018”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - E’ stato rinviato alla prossima seduta del Consiglio comunale il Documento unico di programmazione (Dup, aggiornamento triennio 2018-2020, nuovo documento triennio 2019-2021). La richiesta è stata avanzata, nel corso della seduta odierna dell’Assemblea, dal capogruppo di Forza Italia Roberto Junior Silveri ed è stata approvata con 20 voti favorevoli della maggioranza (Forza Italia, Lega per L’Aquila, Fdi, Benvenuto Presente, L’Aquila Futura, Udc), 5 contrari e 6 astenuti (i consiglieri di opposizione).

Il Consiglio ha successivamente approvato il provvedimento riguardante la ristrutturazione edilizia con miglioramento sismico e riqualificazione architettonica ed energetica con cambio di destinazione d’uso da artigianale a turistico-ricettiva di uno stabile alla Madonna Fore. La delibera ha ottenuto 18 voti favorevoli (gruppi di maggioranza) e 7 contrari (opposizione).

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Ripartono a settembre le attività dell'accademia politica "Primo Levi" un contenitore di formazione politica, saperi e innovazione ecologica solidale, che selezionerà 33 giovani aspiranti politici per affinarne il talento. Le lezioni verranno proposte da docenti scelti tra personalità del Governo nazionale e regionale, professori universitari e dirigenti politici, parlamentari ed amministratori locali, intellettuali e giornalisti, imprenditori e leader sindacali, capi di strutture pubbliche, rappresentanti del mondo della cultura e della scienza. Abbiamo fatto 5 domande al suo ideatore, Michele Fina, classe '78, abruzzese. Ha coordinato l'associazione "Futura Abruzzo", ha collaborato con il Ministero di Giustizia e ha fatto parte dell'Assemblea nazionale del Partito democratico. È stato capo Segreteria del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e ha fatto parte del Cda dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Dal 2004 al 2010 è stato Assessore alle Risorse naturali e alla Protezione civile della Provincia dell’Aquila. Si è impegnato nella Sinistra giovanile, dal 2007 al 2011 è stato segretario provinciale del Pd dell'Aquila e poi si è occupato di Politiche del paesaggio nel Pd nazionale. È autore, insieme a Gianluca Lioni, del libro I cento discorsi che hanno segnato la storia.

Cos'è l'Accademia Primo Levi? "Una scuola di formazione politica con una vocazione ecologista e attenta in particolare all'evoluzione della ricerca scientifica e delle sue applicazioni per lo sviluppo. Per questo è dedicata a Primo Levi, che è stato anche un grande scrittore di scienza".

Com'è nata? "Da una mia idea. Ho studiato attentamente le altre scuole di formazione politica in Italia e ho immaginato un progetto del tutto originale".

A cosa serve? "A dare un contributo per ricostruire una classe dirigente competente, onesta e degna di fiducia".

A chi è rivolta? "Tutti possono rispondere al bando ma solo 33 vengono selezionati (lo sono stati a livello regionale e lo saranno a Settembre a livello nazionale). Sono pochi perché vogliamo formarli davvero e non solo costruire una platea che assista a delle conferenze".

Qual è il messaggio che intende veicolare l'Accademia? "Non ci si improvvisa politici. Si può arrivare all'impegno politico da qualunque professione ma quando si sceglie di occuparsi della cosa pubblica lo si deve fare acquisendo le conoscenze specifiche di questo mondo."

 

 

 

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us