http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Dicembre 2018 - Radio L'Aquila 1

ROMA - "Per l’Abruzzo e il Mezzogiorno la manovra riserva a tutti i pensionati che dall'estero intendano trasferire la loro residenza in uno dei nostri comuni sotto i 20.000 abitanti una grande opportunità, un’imposta sostitutiva forfettaria con aliquota al 7% per cinque anni. Una misura significativa per la nostra Regione, costellata di splendidi borghi in via di spopolamento". Così in una nota l'onorevole Valentina Corneli del Movimento 5 Stelle.

"Ma l’attenzione della manovra verso i pensionati - aggiunge - non si esaurisce con questo provvedimento. È bene infatti fugare dubbi e falsità circolanti in relazione al nuovo schema di indicizzazione delle pensioni previsto dalla legge di bilancio, il quale, sia ben chiaro, va a tutto vantaggio dei pensionati. Nessun anziano o invalido dovrà più vivere al di sotto della soglia di povertà, e anche le pensioni ‘medie’ (superiori ai 1522,26 euro, per intenderci) seppur di poco, aumenteranno".

"L’unica diminuzione percentuale di indicizzazione rispetto all'inflazione - termina Corneli - riguarderà le pensioni d’oro. Inoltre, chi percepisce pensioni altissime senza aver versato i contributi corrispondenti subirà una importante decurtazione, ispirata a un sacrosanto principio di equità sociale".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Questa manovra di Bilancio è piena di cose sbagliate, di tagli, di tasse, manca di visione, fa solo danni. Al Senato hanno tagliato i fondi col maxi emendamento del governo. E qui alla Camera non possiamo nemmeno provare ad emendare perché è tutto blindato. Uno schifo. Abbiamo presentato un ordine del giorno col collega D’Alessandro per sollecitare il ripristino dei fondi. Ma dove sta il sottosegretario Vacca? Il taglio è all’interno del suo dicastero. Il Maxxi è stata una grande operazione, nella passata legislatura i miei emendamenti col supporto del governo furono tutti approvati per creare cose nuove a L’Aquila ed in Abruzzo. Con il governo del cambiamento in peggio invece di emenda per togliere. E così si mette a rischio anche la sede distaccata del Maxxi a L’Aquila. È una vera vergogna”. Lo dichiara la deputata abruzzese Stefania Pezzopane, componente della presidenza del gruppo del Partito Democratico.

“Nella legge di Bilancio - prosegue l’esponente dem - si prevede un taglio di 3 dei 4 milioni di euro destinati al Fondo del Piano per l’arte contemporaneo. Questo vuol dire di fatto azzerare qualsiasi possibilità per il Maxxi di portare avanti progetti e attività già programmate. Vuol dire chiudere la sede distaccata a l’Aquila, colpendo duramente una città che in questi anni sta provando faticosamente a rialzarsi”.

“Com’è possibile essere così miopi? Non si capisce che questi tagli sono disastrosi? E per cosa poi? Per le mancette di Di Maio e Salvini? Per far contenti gli evasori con i condoni fiscali? Questa non è una legge di Bilancio - conclude Pezzopane - ma una vera porcheria. E sul Maxxi è partita una vera e propria operazione anti aquilana. Il peggior modo per preparare le celebrazioni del decennale”.

Pubblicato in Politica

MONTESILVANO (PE) - "Ho voluto qui la mia prima iniziativa di sostegno alla candidatura di Marco Marsilio alla presidenza della Regione Abruzzo, alla foce del fiume Saline a Montesilvano, per parlare di un tema concreto: questo è un grande simbolo dello sviluppo possibile e dello sviluppo negato di una terra come l'Abruzzo, territorio bellissimo che vive un'emergenza ambientale drammatica". Lo ha detto il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. "Abbiamo già interrogazioni parlamentari che chiedono che la discarica di Montesilvano sia restituita a sito di interesse nazionale - ha aggiunto - E' l'unico modo per trovare risorse per bonificarla, vogliamo il potenziamento delle strutture che consentono di pulire questo territorio, affinché possa avere uno sviluppo turistico. Per questo siamo qui, a parlare di problemi come quello del fiume Saline, in una regione che ha grosse potenzialità e oggi, drammaticamente, ha la minore ripresa di tutto il sud Italia, mentre qualche anno fa era l'esatto contrario". (ANSA)

Pubblicato in Politica

NAVELLI (AQ) - “Non prendiamo lezioni da chi ha creato un danno d’immagine alle infrastrutture abruzzesi mettendo in scena un balletto surreale sulla tenuta dei piloni delle autostrade”, l’affermazione è del sindaco di Navelli Paolo Federico che a nome di molti primi cittadini del comprensorio aquilano risponde al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Quest’ultimo aveva chiesto le dimissioni dei sindaci che a suo dire, non avevano protestato contro gli aumenti autostradali nel passato.

“Chiedere le dimissioni dei sindaci con argomentazioni retrodatate non fa che mostrare la scarsa attenzione verso la storia del territorio abruzzese, la mancanza di senso delle istituzioni e l’insufficiente conoscenza delle difficoltà che gli amministratori devono affrontare tutti i giorni per portare avanti le loro istanze a partire da quelle più semplici.

Come sindaci”, continua Paolo Federico, “siamo sempre stati attenti e abbiamo sempre fatto sentire la nostra voce in difesa del territorio, per questo anche ora siamo impegnati a dire no agli aumenti dei pedaggi autostradali. Aumenti che se applicati, andrebbero a pesare sulle tasche di famiglie, produttori e società di trasporto. Inoltre, il Ministro, manca di entrare nel merito della questione strumentalizzando improbabili assenze di proteste da parte dei sindaci che non sarebbero arrivate per chissà quali ordini di scuderia. Ricostruzioni che rimandiamo al mittente aggiungendo che è l’ora di essere concreti e prendersi le proprie responsabilità affrontando la questione autostrade nei modi e nei tempi giusti prima che sia troppo tardi”.

Pubblicato in Politica

LANCIANO (CH) - Giacinto Verna, vice sindaco di Lanciano, accetta l’invito a candidarsi alle prossime elezioni regionali rivoltogli dal suo gruppo politico, Progetto Lanciano, e da numerosi esponenti politici e della società civile di tutto il comprensorio.

“Sembra una frase fatta, ma negli ultimi giorni ho pensato davvero a lungo se accogliere la richiesta avanzatami per una candidatura alle prossime Elezioni regionali – sottolinea Verna – Le riflessioni sono state tante, i punti di vista esaminati diversi, così come i confronti con la mia famiglia, gli amici e i miei alleati politici. Alla fine ha prevalso la mia passione per la politica, il mio impegno civico, la mia voglia di fare sempre più, e meglio, per il nostro territorio; in una parola il mio desiderio di contribuire a progettare un nuovo Abruzzo. Un Abruzzo migliore – continua Verna – che sappia dare la giusta importanza a ogni territorio, a ogni comprensorio e alle sue peculiari caratteristiche. Un Abruzzo più a misura di bambini, con scuole sempre più smart, sicure ed ecosostenibili; un Abruzzo più a misura dei territori periferici, dove chi vi abita deve quotidianamente percorrere strade spesso dissestate, dentro i centri abitati o nei tratti di collegamento; un Abruzzo più ricco, dove la ricchezza è generata dalle persone che lavorano, e che quindi spendono e investono nel loro territorio”.

Per Verna, dunque, una decisione maturata sui temi che a lui stanno più a cuore, che lo hanno portato a cavalcare il suo impegno negli ultimi dieci anni, prima come esponente di un gruppo civico (l’attuale Progetto Lanciano) e del suo leader Pino Valente, poi come rappresentante istituzionale, da consigliere (comunale e provinciale), assessore e ora vice sindaco del Comune di Lanciano.

Una decisione che ha avuto esito positivo anche nel rispetto e nell’immensa stima nei confronti del candidato presidente Giovanni Legnini, di cui Giacinto Verna riconosce, e apprezza, due caratteristiche in particolare, che crede appartengano anche a lui: “il fatto di essere uomini delle istituzioni ma, contemporaneamente, non appartenere al sistema della politica tradizionale ma esserci impegnati nel mondo civico, a sostegno del nostro territorio, al di là di appartenenze e logiche di partito”.

“Da quello che sono, e da quello che ho fatto negli ultimi dieci anni - conclude Verna - parte la mia corsa alle Regionali 2019. A sostegno dell’Abruzzo ma, in particolare, di tutta la provincia; di Lanciano, la mia città adottiva che ho imparato a conoscere e che amo, e di tutta la Frentania; del comprensorio del Sangro Aventino, dove sono nato e cresciuto e del quale conosco le grandissime risorse, ma anche i tanti problemi; delle cittadine e dei cittadini che, come me, credono ancora che un Abruzzo migliore sia possibile, partendo dalle scuole, la viabilità, il lavoro”.

Pubblicato in Politica
Sabato, 29 Dicembre 2018 11:13

Castellalto: il 30 dicembre presepe vivente

CASTELLALTO (TE) - “Immaginate una notte magica in cui, tra i drappi e i tetti di un borgo antico, a poco a poco si disvelano le stelle che guardano sui mari e sui monti dal meraviglioso Balcone d’Abruzzo, e vi guidano alla capanna della Natività.

Il 30 dicembre, alle ore 17 si rinnova, a Castellalto l’atteso appuntamento con il Presepe vivente, non un semplice evento, ma l’incontro di tante anime belle di una comunità che si mette a lavoro per realizzare una magia. L’allestimento del presepe richiede organizzazione, lavoro e impegno serio da parte di chi collabora.”

E’ quanto scrive in una nota l’Assessore alla Cultura del Comune di Castellalto, Valeria Manelli.

“Si comincia un anno prima – continua la Manelli - a pensare come sarà l’edizione successiva. Si lavora per gruppi che si dividono sistematicamente i compiti, dedicandosi alla all’allestimento di ogni singolo scenario.

La prima volta fu nel 2013 e, da allora ,ogni edizione si è contraddistinta per la sempre più minuziosa cura dei particolari che ha consentito di collezionare un successo dopo l’altro, grazie alla grande partecipazione dei visitatori.

Anche quest’anno alcuni rifugiati di un centro di accoglienza presente sul territorio si impegneranno nella preparazione degli scenari e parteciperanno alla manifestazione come figuranti. Così si compie un’altra piccola magia che, di questi tempi, pare quasi fuori moda: è la magia dell’integrazione e dell’apertura culturale. E’ la magia di una parola che sta perdendo vigore nell’agenda politica dei nostri giorni: l’umanità.”

“Il presepe vivente – conclude l’assessore Manelli - trasforma il nostro borgo in un museo a cielo aperto dove le arti, i mestieri, i suoni e i colori tipici di un tempo si dispiegano in un percorso sensoriale denso di emozioni e suggestioni .

Vi saranno circa duecento figuranti, con fedeli riproduzioni dei costumi d’epoca, pastori, beduini, viandanti, panettieri, artigiani e le fascinose danzatrici del ventre interpretate dalle Sirene del Nilo, alla locanda del re.

Tutto il resto sarà da scoprire visitando il Presepe, una magia resa possibile grazie a tutti i collaboratori dell’Associazione Castrum Vetus, presieduta da Amelia Contrisciani che porta avanti la manifestazione con lodevole entusiasmo e impegno.

Non resta che invitarvi a Castellalto, il 30 Dicembre alle 17, ricordando che l’ingresso è libero.”

Pubblicato in Arte e Cultura

CHIETI - La sera del 27 Dicembre 2018, presso il Teatro Marrucino di Chieti, si è tenuto lo speciale di canto e danza "Natale.... tra magia, sogno e danza", organizzato dal Kiwanis Chieti Theate.

Lo spettacolo è stato impreziosito dalla straordinaria voce del soprano italo-svedese Susanna Rigacci, nota anche per le sue interpretazioni nei brani delle colonne sonore, scritte e dirette da Ennio Morricone, dei film di Sergio Leone: "Il buono, il brutto, il cattivo", "C'era una volta il West", "Giù la testa".

L'esibizione della Rigacci é stata accompagnata al pianoforte da Ivana Francisci. Alla fine dell'evento, la Rigacci ha dedicato la serata al grande Morricone.
Il ricavato sarà devoluto all’Associazione Il Filo onlus Impresa Sociale Cooperativa “Il Rocchetto” di Ripa Teatina (Ch). L'organizzazione, coordinata dalla Presidentessa del Kiwanis Chieti Teate Silvana Di Cicco, è riuscita in pressoché una settimana di tempo quasi a riempire il Teatro Marrucino in ogni ordine di posti.

A tal proposito, ha commentato  Silvana Di Cicco: "L'opera fa parte integrante della cultura italiana e non andrà mai fuori moda. Ci saranno sempre un pianoforte e una bella voce a rallegrare i nostri cuori".

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - “Morti prima della fine. Non hanno più i numeri neanche per aprire i lavori del Consiglio Regionale e alle 15.30 viene riconvocata una conferenza dei capigruppo per decidere sulla nuova data del consiglio che sarà l’ultimo giorno utile ovvero il 31 dicembre dalle 9 alle 14. Un tentativo disperato quello del presidente Lolli di racimolare entro il 31 qualche pezzo della maggioranza che permetta a questa legislatura di finire con l’approvazione del bilancio. Una maggioranza che non c’è mai stata, un governo regionale creato sulla base di liste civetta che hanno tenuto sotto ricatto prima il Presidente D’Alfonso, oggi il Presidente Lolli e, qualche maligno nei corridoi vocifera, tiene già sotto ricatto il candidato sfavorito Legnini. Crediamo che l’Abruzzo meriti molto di più di questi giochini di potere che tutto tengono in considerazione tranne il bene dell’Abruzzo e degli abruzzesi che lo abitano”. Così Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Riccardo Mercante, consiglieri regionali del M5S Abruzzo.

 
Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - Prosegue l’impegno della Polizia Stradale in questa provincia per la verifica delle condizioni psicofisiche dei conducenti e per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

Nelle notti tra sabato 23 e domenica 24 e nelle serate di giovedì 27 e venerdì 28 dicembre scorso, la Sottosezione Polizia Stradale di Avezzano (AQ), ha impegnato un consistente numero di pattuglie nell’area di Avezzano.

Gli operatori impiegati hanno contestato 56 violazioni amministrative per infrazione al Codice della Strada, ritirando 19 patenti di guida, di cui 16 per guida in stato di ebbrezza alcolica, e proceduto al sequestro di 2 autovetture per violazione dell’art.193 per mancanza della copertura assicurativa.

Nel corso dell’attività sono state denunciate, all’Autorità Giudiziaria, 16 persone sorprese alla guida in stato di ebbrezza alcolica, di cui 2 ragazzi trovati anche sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, e decurtati 230 punti. Inoltre, è stato rintracciato e denunciato a piede libero, per omissione di soccorso e fuga, un giovane 28enne che dopo aver provocato un incidente stradale si dava alla fuga.

L’attività di vigilanza stradale quotidiana svolta dalla Sottosezione di Polizia Stradale di Avezzano, per il raggiungimento degli obbiettivi volti alla riduzione dell’incidentalità dovuti non solo all’abuso di alcol e stupefacenti alla guida, proseguirà anche nei prossime festività, con l’obiettivo di prevenire e reprimere anche condotte di guida pericolose che spesso determinano incidenti stradali con esiti spesso tragici.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Un "si" condizionato alla proroga di 1 anno per il solo trattamento ed esclusione dello smaltimento.

E' quanto annunciato nel pomeriggio dal sottosegretario regionale Mario Mazzocca relativamente alla situazione di emergenza rifiuti che affligge Roma Capitale e alla possibilità di aiuti dall'Abruzzo: "La Giunta Regionale, nell'odierna seduta, ha deliberato la proroga dei termini temporali al 31/12/2019 dell’accordo interregionale fra Abruzzo e Lazio per il solo trattamento di rifiuti urbani indifferenziati di Roma Capitale introducendo tre sostanziali modifiche di alcune disposizioni già contenute nelle intese pregresse.

In primo luogo, nel ritenere sussistenti le ragioni di interesse pubblico ed urgenza riferite alla prosecuzione delle attività di conferimento dei rifiuti urbani, detta attività si riferisce alle sole operazioni di trattamento negli impianti abruzzesi interessati, con totale esclusione delle attività di smaltimento. I rifiuti, una volta trattati, saranno smaltiti da AMA in discariche fuori Regione.

Secondariamente, l’autorizzazione alla proroga temporale al 31/12/2019 è riferita al conferimento di rifiuti urbani indifferenziati prodotti da Roma Capitale, limitatamente all’impianto pubblico di Aielli (di titolarità dell’Aciam Spa) e all’impianto privato di Chieti (della Deco Spa), rispettivamente per le quantità massime di 40.000 e 30.000 tonnellate.

In ultimo, la validità dell’accordo, così come prorogato e integrato, è subordinata alla obbligatoria applicazione, da parte delle aziende interessate e nell’ambito delle relative tariffe, oltre agli oneri dovuti alle stesse, di una ulteriore quota tariffaria pari a +7,15 Euro/ton a titolo di compensazione ambientale (di cui 5,00 Euro/ton a beneficio della Regione Abruzzo e 2,15 Euro/ton a beneficio dei Comuni interessati). Dette risorse economiche andranno obbligatoriamente destinate ad attività ed interventi finalizzati alla riduzione, riuso, preparazione al riutilizzo, riciclo, rimozione di rifiuti abbandonati e/o depositati in modo incontrollato".

"È ormai chiaro che la sindaca Raggi (M5S) - conclude Mazzocca - in due anni e mezzo di mandato, contrariamente a quanto sbandierato in campagna elettorale, non sembra aver neanche timidamente provato a risolvere il problema, ormai strutturale, della gestione dei rifiuti di Roma Capitale. L’Abruzzo ha raggiunto, in soli 4 anni, una percentuale di raccolta differenziata pari al 62% (nel 2014 eravamo fermi al 46% circa), smaltisce correttamente i propri rifiuti e, adesso, non ha criticità né emergenze da affrontare almeno per il prossimo quinquennio.

E’ bene che il "governo del cambiamento" metta al centro della propria agenda politica lo sviluppo dei territori mediante politiche di medio-lungo termine che puntino alla qualità ambientale ed alla definitiva affermazione dell’economia circolare, come è stato fatto in Abruzzo: premialità a chi differenzia, nessun incentivo per chi non gestisce in modo ottimale i propri rifiuti.

La nostra Regione ne è stata capace e, soprattutto, lo ha fatto contando sulle proprie forze. E’ bene che anche altri inizino ad operare in tal direzione. A partire dall’amministrazione capitolina".

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us