http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Aprile 2019 - Radio L'Aquila 1
Venerdì, 26 Aprile 2019 11:29

Cimoroni sui fondi per il decennale

L'AQUILA - "Rispetto alla vicenda dei fondi assegnati per il bando - L’Aquila, città della memoria e della conoscenza - che ha causato tra l’altro l’annuncio delle dimissioni del Presidente della Deputazione abruzzese di Storia Patria Walter Capezzali, avevamo inoltrato già pochi giorni dopo la pubblicazione dei progetti vincitori, una richiesta di accesso agli atti. Abbiamo acquisito al momento copia del verbale e delle schede di valutazione di ogni progetto esaminato, siamo in attesa delle copie dei progetti stessi.
Qualche considerazione, però, è possibile farla già da ora, quantomeno di metodo" è quanto dichiara in una nota Carla Cimoroni di Coalizione sociale L'Aquila.

"Troviamo, per esempio, un po’ troppo facile e sbrigativo da parte del Sindaco, nella risposta a Capezzali, nascondersi dietro le valutazioni di una commissione costituita da persone di cui ovviamente non discutiamo la professionalità nei rispettivi ambiti di occupazione, ma che non sembrano avere esperienza alcuna in campo socio-culturale; tale eventuale esperienza non appare, infatti, alla base della nomina. Una nomina, effettuata in maniera singolare dalla Segretaria Generale, ma di cui il Sindaco porta quantomeno la responsabilità politica.
A leggere i verbali delle sedute, poi, la commissione, stante la mancata adozione del cosiddetto "Manifesto per il decennale", annunciato a più riprese da ottobre e mai definito, si è trovata a doversi dare degli ulteriori criteri di valutazione che non erano appunto esplicitati nel bando ma che potevano valere fino a 25 punti su un massimo di 70.
Fino a ulteriori 5 punti, per esempio, sono stati assegnati in base alla sostenibiltà temporale come capacità di autofinanziamento futuro, una capacità che però non si era chiamati a descrivere nella presentazione del progetto. Fino a ulteriori 10 punti sono stati assegnati, poi, in nome della coerenza del progetto con non meglio esplicitate "finalità del decennale". Insomma, di parametri discrezionali come quello sulla “memoria” riconosciuto tale dallo stesso Sindaco, ce ne sono parecchi ed è persino inevitabile che un certo grado di discrezionalità faccia parte delle valutazioni in ambito culturale: è per questo motivo che ci si dovrebbe affidare alla sensibilità e all’esperienza di commissari competenti in  materia, magari scelti per comparazione.
 Avrebbe aiutato, secondo noi, anche fissare dei range per l’ammontare delle richieste di finanziamento in ragione dei fondi disponibili: pensiamo infatti sia estremamente complicato e abbia anche poco senso confrontare progetti che vanno da 1.000 a 150.000 euro. 
È sicuramente un caso, poi, che anche stavolta il Festival della Partecipazione, già estromesso dal Sindaco dall'accesso ai fondi Restart, sia rimasto fuori: con 3 punti su 10 per la capacità di "attrarre turismo 'di settore'" - nonostante le precedenti edizioni abbiano avuto risonanza nazionale - il FdP è arrivato a 33 punti in totale. 
Per capire se si tratta dell’ennesima miscellanea di progetti vari (mostre, convegni, prodotti editoriali, eventi più o meno lunghi e ripetibili nel tempo) messi insieme senza un filo rosso, bisognerà aspettare di poterli valutare nel merito. 
Certo che scaricare la responsabilità di alcune evidenti storture su un’estemporanea commissione non lascia presagire nulla di buono né sperare di fare meglio la prossima volta. 
Intanto da parte dell'Amministrazione, le dichiarazioni e gli annunci sugli eventi "ufficiali" del decennale, quelli per cui è stata impegnata la cifra astronomica di oltre 1 milione  di euro, continuano ad essere avvolti dalla vaghezza più assoluta: ad oggi, 20 giorni dopo il 6 aprile, non esiste nemmeno un programma. L'unica cosa certa è che dal sito dedicato è sparita la parola "memoria".
Infine, ma più notevole di ogni altra considerazione: sono stati riconosciuti finanziamenti per quasi 32.000 euro all’ANCE e 22.000 euro all’Ordine degli Architetti. 
La cosa strabiliante non è solo o tanto che siano risultati vincitori: non conosciamo infatti ad oggi i progetti presentati di cui non vogliamo qui discutere il livello del valore artistico e culturale. La cosa strabiliante è proprio la presentazione stessa dei progetti, cioè che non sia stata ritenuta sconveniente e inopportuna sia da parte delle suddette categorie che da parte dell’Amministrazione la partecipazione stessa al bando.
Si tratta, lo diciamo ancora una volta, di alcune delle categorie che hanno già ampiamente beneficiato, in ragione del sacrosanto quanto moltiplicato lavoro di professionisti e operatori del settore, dei finanziamenti pubblici per la ricostruzione, da cui deriva lo stesso 4% dedicato allo sviluppo delle potenzialità culturali.
Ci si aspetterebbe, quindi, che da tali organizzazioni venissero sì proposte in campo sportivo, sociale, culturale ma soprattutto quale forma di contributo economico per ridistribuire alla comunità quanto intercettato in questi anni, scopo del resto pomposamente annunciato e mai realizzato Fondo etico dell'ANCE. Mai invece ci saremmo aspettati che, anche per i fondi destinati alla ricostruzione socio-culturale, potessero passare a riscuotere" sostiene la Cimoroni.

Pubblicato in Politica

ROMA - Il 9 Maggio, nel giorno dedicato all’Europa, il Premio Italiamia - importante Sezione del Premio Europa e Cultura fondato dalla scrittrice Anna Manna - organizza un Incontro culturale per L’Aquila nel decennale del terremoto. L’incontro “Ambiente e cultura - Quando il luogo diventa paesaggio dell’anima, si svolgerà a Roma, alle ore 16, a Palazzo Sora in Corso Vittorio Emanuele II n.217.

Ad un mese di distanza dall’anniversario della tragedia del terremoto, un evento per ricordare che la città deve continuare a risorgere oltre le cerimonie e le celebrazioni del decennale. L’Aquila nel cuore d’Italia non è soltanto il ricordo di una presenza importantissima nel panorama culturale italiano. La tragedia del terremoto non è riuscita a cancellare un patrimonio culturale che vibra di un’appassionata voglia di risorgere.

Così si daranno convegno scrittori e poeti nella prestigiosa sede del Sindacato Libero Scrittori italiani, alla presenza del Prof. Francesco Mercadante, amatissimo presidente del sindacato, Anna Manna riceverà gli artisti aquilani che giungeranno a Roma ancora commossi dalle celebrazioni del decennale, proprio per superare lo spirito celebrativo e rilanciare il discorso sulla rinascita della città.

La scelta della data per questo incontro di altissimo significato è un segnale che dispiega un ventaglio di angolazioni per analizzare il fenomeno culturale che L’Aquila rappresenta nella storia della cultura italiana ed europea. Terra d’origine di artisti indimenticabili, madre di una popolazione che conserva intatte le energie dell’Italia migliore, per moltissimi anni considerata il salotto letterario italiano, negli ultimi decenni ha mostrato una capacità di confronto ed incontro con gli artisti contemporanei anche d’avanguardia notevole.

Città amatissima da Maria Luisa Spaziani, legata indissolubilmente al nome di Laudomia Bonanni che ha dato il nome al più importante Premio letterario dedicato all’espressione artistica femminile, vanta nomi di primissimo piano tra gli intellettuali contemporanei. Dalla critica letteraria alla poesia, dalla narrativa alla pittura, dal saggio al racconto - indimenticabile il Premio Teramo per il Racconto- l’Abruzzo si stringe alla sua città del cuore - L’Aquila - in un abbraccio che vuol essere un sostegno verso il contatto ed il confronto con l’Europa della cultura. Un’Europa forse ancora da costruire e L’Aquila può e deve dare il suo contributo che sarà all’altezza della sua storia e della sua tradizione. Questo seguente è il programma dell’incontro, che si svolgerà in due tempi.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Sabato 27 aprile alle ore 18 ci sarà un'altra fase eliminatoria del 2° Festival Interregionale del Monologo - Premio Guerriero di Capestrano presso la sala congressi dell'Hotel Canadian dell'Aquila.

Questo grande evento è stato organizzato dai Comitati regionali di Umbria e Abruzzo della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), con l'alto patrocinio della Regione Umbria, della Regione Abruzzo, dei Comuni di Porano, Castel Giorgio, L’Aquila, Bolsena, Chieti e della Deputazione Teatrale “Teatro Marrucino” di Chieti. Sul palcoscenico si esibiranno i seguenti attori nel seguente ordine di esibizione: Carlo Albanesi, Roberta Morrone, Franca Di Cicco, Simona Zavarella, Fausto Manasse, Lorella Vespa, Rossana Crisi Villani, Maria Antonia De Santis, Tiziana Gioia e Alessandro Martorelli.

La gara si sta svolgendo nei territori di entrambe le regioni: il Presidente Fita Umbria Francesco Segoni si è occupato delle fasi eliminatorie in Umbria, tra Porano (Terni), Castel Giorgio (Terni) e Bolsena (Viterbo); il Presidente Fita Abruzzo Antonio Potere ha organizzato le fasi eliminatorie sabato 30 marzo a Pescara e sabato 27 aprile alle ore 18 presso la Sala Congressi dell'Hotel Canadian a L’Aquila.

Le due fasi eliminatorie abruzzesi e la finale al Teatro Marrucino saranno condotte dalla presentatrice Ambra Porreca, nonché segretario/tesoriere e addetto stampa Fita Abruzzo, attrice e aiuto regista della compagnia “I Marrucini” di Chieti.

Tutte le serate, compresa la finale, sono ad ingresso gratuito.

Ad ogni partecipante, proveniente da tutta Italia, sarà consegnato un attestato di partecipazione. Ad insindacabile parere delle giurie potranno essere assegnati eventuali riconoscimenti per particolari meriti.

La serata finale, alla quale accederanno 12 finalisti selezionati nelle serate eliminatorie precedenti, si svolgerà domenica 2 giugno 2019, alle ore 17,00 presso il teatro Marrucino di Chieti.

Al primo classificato sarà consegnato un premio ispirato al Guerriero di Capestrano, scultura in calcare tra le più importanti testimonianze dell’arte italica del VI secolo avanti Cristo e conservata al Museo Archeologico nazionale d’Abruzzo di Chieti. Il secondo e terzo classificato riceveranno un bassorilievo di un’ artista spoletina ispirato ad un tema teatrale.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Sono davvero sconvolta da questa assurda morte. Giuseppe Ioannucci, una persona di primo ordine, giovane, dinamico imprenditore. Una straordinaria esperienza di impresa che lui ha contribuito a costruire con i suoi fratelli con grande impegno e sacrificio costante. Un esempio per tanti. Si rimane senza parole per quanto accaduto.

Alla sua famiglia porgo le mie sentite condoglianze, L’Aquila perde un suo figlio di cui essere eternamente orgogliosi".

Così in una nota l'onorevole Stefania Pezzopane del Partito Democratico.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - È stata celebrata in Abruzzo la ricorrenza del 25 aprile.

La cerimonia principale, presso il monumento ai caduti della Villa Comunale di L’Aquila, ha visto lo schieramento di una compagnia in armi composta da militari del 9° reggimento alpini, delle altre Forze Armate e dei Corpi armati dello Stato con la partecipazione del Prefetto di L’Aquila Giuseppe Linardi, dell'onorevole Stefania Pezzopane, dell'arcivescovo metropolita dell’Aquila Giuseppe Petrocchi, del presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, del presidente della provincia di L’Aquila Angelo Caruso, del vice sindaco di L’Aquila Raffaele Daniele e del Comandante militare dell’Esercito per l’Abruzzo Gen. B. Giuseppe Di Giovanni.

Altre cerimonie si sono tenute nel capoluogo abruzzese in Piazza IX Martiri, nel piazzale Alenia-Thales, all’interno della Caserma “Pasquali-Campomizzi” presso il luogo dell’eccidio dei Nove Martiri aquilani nonché nelle frazioni di Onna e Filetto.

Inoltre, si sono svolte delle commemorazioni anche nei capoluoghi di provincia di Chieti, Pescara e Teramo nonché nei centri di Avezzano (AQ) e Sulmona (AQ) dove, come di consueto, è stata consistente la presenza militare in rappresentanza dei Comandi ed Enti di stanza in Abruzzo.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Come assessore al commercio, a titolo personale e della municipalità aquilana, mi unisco al cordoglio per la scomparsa di Giuseppe Ioannucci.

Giuseppe era un aquilano autentico, dedito al territorio e alla sua attività. Una persona generosa e positiva, che affrontava la vita sempre con il sorriso.

Alla madre Ivana, ai fratelli Domenico e Cristian, alla compagna Sara ed alla figlia Michelle le più sentite condoglianze".

Lo dichiara l'assessore comunale al Commercio e vice sindaco, Raffaele Daniele.

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - “È stata un orgoglio ed una emozione rinnovata partecipare ai numerosi eventi della Giornata del 25 aprile a L'Aquila. Sono stata alla antica Zecca, poi a Piazza 9 martiri, alla Villa Comunale, alla Caserma Pasquali Campomizzi e ad Onna nei luoghi della strage nazista. Ovunque c’era emozione e consapevolezza che la resistenza e la liberazione appartengono al dna del nostro paese. Il 25 aprile è la Festa dell’Italia, un passaggio essenziale della nostra Storia. È necessario ricordare il sacrificio di tante e tanti Partigiani che rischiarono le loro vite per riconquistare la libertà. Proprio per questo sono da rigettare le strumentalizzazioni del 25 Aprile. La polemica di Salvini è assurda, creata ad arte per distrarre dai disastri e dalle liti del Governo.

“Chi fa politica non può ignorare la storia” ha detto Liliana Segre. La storia è maestra di vita e la lotta di liberazione è patrimonio di tutti e fondamento della nostra Costituzione.”

E’ quanto dichiarato dall’On. Stefania Pezzopane in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile. 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA – “L’assessore Francesco Bignotti, balbettante durante la V commissione sul punto afferente alla lotta alla ludopatia, Ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale dal suo gruppo politico a gennaio 2018 e a cui mai si era dato seguito con un atto concreto, oggi esce con una dichiarazione a mezzo stampa. E che dice l’assessore che balbettava in sede di Commissione Garanzia? Che aveva depositato proprio nel giorno della Commissione una bozza di regolamento sulla ludopatia.”

E’ questo il duro attacco all’operato dell’Assessore Bignotti da Paolo Romano, Capogruppo Il Passo Possibile al Consiglio comunale dell’Aquila. 

“Ma i commissari non hanno ricevuto nulla in quella sede, - incalza Romano - quando cioè si discuteva dell’argomento, nè tantomeno prima della seduta, come sarebbe buona creanza. Per di più ad una attenta lettura, quella bozza ha ancora le caratteristiche dell’emendamento presentato sempre dal suo gruppo consiliare più di un anno fa al disciplinare delle attività produttive tanto voluto dall’ex assessore Piccinini. A dovere di cronaca fu lo stesso assessore a rimandare la discussione di quell’emendamento perché evidentemente non convinto sulla fattibilità della proposta. In seguito non se ne seppe più nulla fino al giorno della V Commissione che ha inteso indagare sulla mancata realizzazione degli ordini del giorno consiliari. E fino alla “bozza” oggetto del comunicato stampa di Bignotti.

Ma le bozze di regolamento per essere efficaci si trasformano in proposte, siano esse consiliari per il tramite del gruppo di riferimento o di Giunta, attraverso la proposta dell’assessore competente, assessore che però risulta essere Raffaele Daniele, se parliamo di Commercio. In seguito inizia l’iter delle commissioni, nel caso di specie la III e la IV che non si riuniscono da diversi mesi. 

Infatti le distanze tra le sale di slot machine e i punti sensibili (come le scuole) a cui nella “bozza” fa riferimento l’assessore al Sociale sono un problema del Suap e non possono essere decise dal suo assessorato che dovrebbe mettere in campo solo politiche di prevenzione, finora assenti. A tal proposito l’assessore dovrebbe incrementare la spesa del piano sociale d’ambito nelle azioni dedicate alla ludopatia e nello stesso tempo essere in grado di spendere i fondi acquisiti.”

“Considerato che il Disciplinare alle Attività Produttive - conclude il consigliere Romano - deve essere comunque modificato per la Legge regionale sul Testo Unico del Commercio e pure per il pastrocchio sui dehors, la “ bozza” di Bignotti potrebbe essere benissimo calata all’interno del nuovo testo, magari prima dell’approvazione in Giunta e attraverso un’adeguata condivisione. 

Prima di fare ramanzine ai consiglieri di minoranza, Bignotti dovrebbe benedire la V Commissione che gli ha ricordato di occuparsi dopo oltre un anno di una tematica che il suo stesso gruppo aveva sollevato.”

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Un anno di intenso lavoro, 1500 ore di apprendimento teorico e pratico, di nozioni tecniche, amministrative, giuridiche e scientifiche. Grazie al contributo di ben 34 Docenti di livello nazionale e internazionale, in collaborazione con il Centro Studi E.Di.Ma.S.  e le esercitazioni individuali e collettive, i lavori per realizzare il tirocinio formativo presso il Comune di Avezzano (tra i più esposti al rischio sismico e non solo), l’impegno profuso per la compilazione delle tesi, quasi tutte rivolte all’applicazione di strategie integrate per le pianificazioni territoriali, al fine di garantire una migliore progettazione di crisi ed emergenze (ambientali, socio-economiche e di sicurezza sociale) – costituiscono motivo di orgoglio per il nostro Ateneo, per la Regione Abruzzo che ha dato l’Alto Patrocinio all’iniziativa, per l’intera collettività abruzzese.

La Cerimonia del 27 aprile 2019 conclude la III Edizione del Master ODEM Official of Disaster and Emergency Management e anticipa l’attivazione della IV Edizione del Master di II livello in O.D.E.M. che si terrà come il precedente, presso il Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Presenzierà la Cerimonia Ufficiale per la Consegna dei Diplomi dei Master ODEM, il Dott. Luigi Di Marco, Past-President della Federazione di manager pubblici e privati Federmanagement. Al suo fianco il Presidente del Centro Studi E.Di.Ma.S. l’Ing. Giulio Marcucci e l’intramontabile Tutor Piero Moscardini, un’icona della protezione civile in Italia e all’estero.

Alle 10:30 presso la sede del Dipartimento DISIM di Coppito, aula A1-7, inizierà la cerimonia ufficiale per la consegna dei diplomi del Master di secondo livelloin ODEM. L’attività formativa inaugurata dall’On. Giuseppe Zamberletti (padre della Protezione Civile italiana) nella sua ultima apparizione in pubblico.

Un testimone che l’Università dell’Aquila e il Centro Studi Edimas sentono come un impegno da onorare per portare avanti analoghi progetti formativi in Italia e in Europa.

Elenco diplomati Master O.D.E.M. Anno Accademico 2018-2019

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 26 Aprile 2019 09:57

Meteo L'Aquila e dintorni, arriva la pioggia

L'AQUILA - di Elio Ursini - In mattinata nuvolosità in aumento. Nel pomeriggio e in serata cielo molto nuvoloso con piogge a tratti intense.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 23 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata nuvolosità in aumento. Nel pomeriggio e in serata cielo molto nuvoloso con precipitazioni a tratti intense.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 25km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 13 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata nuvolosità in aumento. Nel pomeriggio e in serata cielo molto nuvoloso con precipitazioni a tratti intense.
VENTI: Moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 25km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 19 gradi.
 
PROTEZIONE CIVILE - BOLLETTINO CRITICITA' ABRUZZO:
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI (ALLERTA GIALLA):
Bacino dell'Aterno, Marsica, Bacini Tordino Vomano, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro, Bacino Basso del Sangro.
 
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (ALLERTA GIALLA):
Bacino dell'Aterno, Marsica, Bacini Tordino Vomano, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro, Bacino Basso del Sangro.
 
Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us