http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Febbraio 2019 - Radio L'Aquila 1
Martedì, 26 Febbraio 2019 09:27

La Sardegna vira a centrodestra, il M5S crolla

L'AQUILA - Spoglio iniziato alle 7 e al rush finale delle schede elettorali delle votazioni che si sono svolte ieri in Sardegna per il rinnovo del Consiglio regionale e del presidente della Giunta regionale. Con poche sezioni ancora da scrutinare Christian Solinas, candidato del centrodestra, si avvia verso una netta vittoria, staccando il candidato di centrosinistra Massimo Zedda. Lontanissimo dai due, invece, il candidato M5S Francesco Desogus.

In base ai dati ufficiali, arrivati all’Ufficio elettorale della Regione Sardegna e riferiti a 1686 sezioni su 1840, Solinas è al 47,85% con 331.980 voti, Zedda è al 32,85% con 227.879 voti e Desogus è al 11,09% con 76.937 voti.

Salvini esulta - "Dalle politiche a oggi se c’è una cosa certa è che su sei consultazioni elettorali, la Lega vince 6 a zero sul Pd. Anche in Sardegna, dopo il Friuli, il Molise, Trento, Bolzano e l’Abruzzo i cittadini hanno scelto di far governare la Lega. E come in Abruzzo anche in Sardegna è la prima volta che ci presentiamo alle Regionali. Grazie a tutti quelli che hanno deciso di darci fiducia". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, commenta il voto in Sardegna. E ancora: "Mi accontento della sesta vittoria contro la sinistra", dice il ministro a margine di un convegno alla Luiss. "Oggi c’è da festeggiare una pagina nuova per la Sardegna. "A livello nazionale per me non cambia nulla, non è a rischio l’alleanza di governo", assicura il vicepremier. Con Luigi Di Maio "ci siamo messaggiati. Non c’è mica bisogno che lo conforti io. Ci vediamo a breve, stiamo lavorando per i prossimi passaggi che riguardano l’economia", spiega ancora parlando del rapporto con il M5S dopo il voto.

Zedda ammette la sconfitta - "Il risultato dà la vittoria al centrodestra. Ho mandato un messaggio a Solinas per augurargli buon lavoro", ha detto il candidato del centrosinistra Massimo Zedda in conferenza stampa. Quanto alla possibilità di continuare a fare il sindaco di Cagliari Zedda ha detto: "Valuterò nei prossimi giorni che cosa fare. Se la percentuale è quella dove, nonostante tutto, si va sopra di tre punti, bisogna tenerne conto". "Ci davano per inesistenti - ha aggiunto Zedda - invece ci siamo, eccome. Abbiamo battuto il Movimento 5 Stelle, la prossima volta batteremo il centrodestra".

Reazione M5S - "Il M5S è vivo e vegeto e va avanti, in regione Sardegna come a livello nazionale. Io non vedo nessun problema, per il governo non cambia niente: è al lavoro sui dossier più importanti", dice il vicepremier Luigi Di Maio il quale aggiunge che paragonare i risultati delle amministrative alle politiche "è come confrontare le pere con le mele". "Noi siamo positivi - assicura - perché in questo momento, per la prima volta nella storia della regione Sardegna, entriamo con diversi consiglieri regionali. Questo è per noi un dato importante perché lì non c'eravamo, eravamo a zero a livello regionale". E conclude: "Spero che per la Sardegna possa cambiare qualcosa, ma se governano queste ammucchiate la vedo difficile".

Si definisce invece "un semplice attivista" da ora, il candidato del M5S Francesco Desogus: "Sono già tornato al mio lavoro, in biblioteca - dice all'Adnkronos - ora sono un semplice attivista. Il risultato delle regionali? Sapevamo che era una partita già persa in partenza". L'esponente grillino sposa la riflessione di Luigi Di Maio sul Movimento "vivo e vegeto". "Siamo entrati in Regione e prima non c'eravamo. Questo è importante. Sapevamo che sarebbe stato molto difficile, abbiamo lavorato per ottenere il miglior risultato possibile", sottolinea.

"E' un risultato sotto le aspettative". D'altra parte, anche se "non ero già convinto di perdere, sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile", ha poi aggiunto in conferenza stampa. "Se teniamo conto del fatto che in consiglio regionale non c'era neanche un rappresentante del Movimento Cinquestelle, questo risultato mi soddisfa assolutamente", ha continuato. Desogus, che ha assicurato di aver messo nella campagna elettorale "il massimo impegno", interpellato sul crollo dei consensi del M5S rispetto alle politiche, ha poi aggiunto: "Il voto delle politiche è tutta un'altra storia rispetto alle regionali, perché è un voto d'opinione".

Critica, invece, la senatrice 'ribelle' Paola Nugnes: "La leadership di Luigi Di Maio certamente va rimessa in discussione"dice all'Adnkronos commentando la debacle grillina. "Da tempo - evidenzia la parlamentare campana - non condivido la linea politica intrapresa e le strategie messe in atto. Se ora, oltre i sondaggi, abbiamo anche verificato con elezioni regionali, che per quanto di altro livello, ci danno il polso di una indubbia e incontestabile perdita di consensi, credo che andrebbe rimessa la palla al centro".

"Non credo che una riorganizzazione calata dall'alto sia la soluzione. Ci vuole una riflessione collettiva che porti ad una discussione profonda con proposte da valutare tutti insieme", aggiunge Nugnes a cui replica su Twitter Sergio Battelli, deputato del M5S e presidente della Commissione Politiche Ue di Montecitorio: "Leggo che la collega #Nugnes vorrebbe mettere in discussione la leadership di Luigi #DiMaio dopo le #ElezioniregionaliSardegna. Un consiglio: affronti e sfati la profezia di #Fassino: si candidi lei per guidare il #M5S. Non abbiamo bisogno di picconatori ma di visione e proposte".

Forza Italia"Centrodestra unito vince" - "I Cinque stelle non saranno una meteora politica, ma certamente sono una meteorite che si sta schiantando sul Paese...". Giorgio Mulè, portavoce dei gruppi parlamentari azzurri, ironizza con l'Adnkronos sul flop del Movimento cinque stelle in Sardegna e si dice convinto che l'affermazione del candidato governatore del centrodestra Cristian Solinas, dimostra che la vecchia formula di coalizione, Fi-Fdi-Lega, è ancora vincente.

In particolare, visto che il Carroccio coagula tanto consenso ma non sfonda, il deputato forzista fa notare che Matteo Salvini da solo non può fare a meno del Cav e della Meloni: ''Il voto in Sardegna offre innanzitutto un dato preciso e chiarissimo: alla maggioranza parlamentare non corrisponde più la maggioranza elettorale. Queste elezioni regionali confermano poi che solo il centrodestra unito vince e che nella coalizione di centrodestra nessuna forza politica è autosufficiente...''.

"Il centrodestra unito vince. Forza Italia determinante per il risultato di Solinas. Abbiamo presentato una squadra totalmente nuova con il 90% dei candidati, e dato il giusto spazio ai sindaci, agli imprenditori, a persone impegnate nel sociale e del volontariato", afferma all'AdnKronos Ugo Cappellacci, coordinatore di FI Sardegna.

"E’ un nuovo inizio, che ha ridato slancio ideale e morale al partito, e che è destinato a riappassionare e riavvicinare alla vita pubblica della comunità moltissimi sardi e moltissimi italiani. Questa squadra – spiega - è stata presa per mano dal presidente Berlusconi che, come ha già fatto in altri campi, saprà guidarla verso ulteriori, ambiziosi, traguardi".

Affluenza - E' del 55,37% il dato definitivo sull'affluenza alle urne in Sardegna. In totale hanno votato 790.709 elettori, dei quali 396.459 uomini e 394.250 donne. (ADNKRONOS)

Pubblicato in Politica
L'AQUILA - di Elio Ursini - In serata, durante la notte e nella giornata di domani nubi sparse con possibilità di momentanei addensamenti senza fenomeni di rilievo associati.
Venti moderati prevalentemente da Nord-Est (raffiche 20km/h).
Temperatura minima prevista -2 gradi, massima di domani 15 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - “Cosa ricorda della sua maturità? Se dovesse affrontare nuovamente l’esame di Stato, quale versione preferirebbe?”. Quesiti tecnici, talvolta anche simpaticamente impertinenti hanno caratterizzato stamane il “Question time” dedicato agli Esami di Stato, moderato da Christian De Lellis Coordinatore Regionale delle CPS Abruzzesi. Una sessione che ha visto protagonisti gli studenti della Consulta provinciale d’Abruzzo che hanno tempestato di quesiti il Capo Dipartimento MIUR, Carmela Palumbo, il dirigente tecnico MIUR Diana Saccardo e il consigliere del Ministro Amanda Ferrario e il Direttore generale dell’USR Abruzzo, Antonella Tozza intervenuti alla prima sessione della due giorni del Seminario di Formazione della Consulta degli studenti della regione Abruzzo sul tema “Cittadinanza e Partecipazione”, in programma oggi e domani al Grand Hotel di Montesilvano. Senza alcun dubbio la riforma dell’esame di Stato ha destato molto interesse fra gli studenti. Oltre agli alunni sono presenti anche docenti, dirigenti e genitori, quest’ultimi rappresentati da membri del FORAGS Abruzzo, con ospiti del FONAGS Nazionale per un totale di circa 300 presenze.

Una due giorni di Scuola fuori “registro” che ha come filo conduttore il tema della cittadinanza strettamente connesso alla partecipazione, vissuta attivamente dai ragazzi attraverso buone pratiche di service learning e un avvincente “Debate” ideato dagli Studenti dell’IIS Ovidio di Sulmona che si sono dati battaglia sulla mozione dal titolo: “Il livello di partecipazione dei giovani alla vita del Paese e dell’Europa è cresciuto negli ultimi 50 anni”.

Gli spunti e le riflessioni offerte dalla giornata di oggi saranno messi a “sistema” domani in occasione di tre distinte commissioni di lavoro degli studenti che avranno compiti molto specifici quali la realizzazione di un vademecum per gli Esami di stato da diffondere nelle scuole abruzzesi; l’implementazione del sito delle consulte, proposte fattive per una eventuale modifica dello Statuto delle studentesse e degli studenti. “I 40 crediti di partenza sono una scommessa su voi ragazzi – ha spiegato Amanda Ferrario -, occorre avere il coraggio di puntare sui i ragazzi, e dare loro la spinta per dimostrare le proprie capacità nel percorso e nell’esame”. “L’esame orale - ha aggiunto Carmela Palumbo - è pensato perché sia un colloquio e non un interrogatorio, dove ogni studente dimostri di padroneggiare la capacità argomentativa, il pensiero critico e le competenze acquisite”.“Oggi abbiamo assistito ad un grande esercizio di cittadinanza attiva - ha spiegato il direttore generale USR, Antonella Tozza – in occasione del quale gli studenti della regione hanno posto domande serie, pertinenti e utili ad un amministrazione che si avvicina ai propri stakeholder e li ascolta e risponde ad ogni singola questione. È emersa dalla mattinata una reale sostenibilità e ragionevolezza dell’esame e delle scelte fatte”.

La sessione pomeridiana dal titolo “Partecipazione e Cittadinanza Italiana ed Europea ha ampliato l’orizzonte degli studenti. È stata Annarita Mantini Magistrato, numero due della procura di Pescara ad introdurre i lavori con la relazione “Cittadinanza Europea e Costituzione Italiana”. A seguire, un video messaggio di Beatrice Cavassi, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, che ha illustrato gli aspetti fondanti de ”La Commissione EU” approfonditi con Lorella Romano, Dirigente Scolastica da anni impegnata nelle progettualità europee e inserita nella Rete Nazionale delle Scuole Associate UNESCO.

Pubblicato in Arte e Cultura

AVEZZANO (AQ) – “Ho partecipato questa mattina al passaggio di consegne tra l'ex presidente Giovanni Lolli e il neo governatore Marco Marsilio, al quale è stata consegnata la targa con l'incisione di tutti i nomi dei 18 presidenti di Regione.

È stata l'occasione per augurare buon lavoro al nuovo presidente che insieme al mio partito abbiamo fortemente sostenuto con una campagna elettorale che ci ha ampiamente soddisfatto, tanto che Forza Italia ha ottenuto ad Avezzano una media al di sopra di quella regionale, posizionandosi all'11 per cento.
Sono certo che Marsilio saprà onorare il programma presentato, con cui si punta al rilancio anche del nostro territorio. Nella Marsica il governatore troverà sempre la massima disponibilità per l'elaborazione di nuove ed efficaci progettualità.”

E’ quanto diffuso, in una nota, dal Sindaco di Avezzano Gabriele De Angelis che questa mattina ha partecipato alla cerimonia di insediamento del nuovo Governatore della Regione Abruzzo..

Pubblicato in Politica

PESCARA - Sempre più in crescita, nel mese di gennaio 2019, la customer satisfaction delle persone che ogni giorno utilizzano i treni regionali di Trenitalia Abruzzo per motivi di lavoro, studio e turismo.

La soddisfazione rilevata, per il viaggio nel suo complesso, è del 93,2%: sale del +0,6% rispetto allo stesso mese del 2018 e del +5,4% rispetto al 2017.

Sono i risultati dell’ultima indagine demoscopica, condotta da una società esterna, che ha chiesto alle persone che viaggiano in Abruzzo sui treni regionali di Trenitalia di indicare il proprio grado di soddisfazione.

I dati rilevati a gennaio confermano infatti il trend in crescita già registrato nei mesi precedenti e confermano l’attenzione costante del Gruppo FS Italiane verso le esigenze delle persone. Risultati che sottolineano inoltre come il trasporto regionale e metropolitano nel suo complesso sia il vero perno di tutte le attività del Gruppo e al centro del Piano industriale 2019-2023.

Inoltre, il trasporto regionale e metropolitano di Trenitalia, anche in Abruzzo, si è arricchito dagli ultimi mesi del 2018 di un servizio di customer care dedicato in esclusiva ai pendolari, sui treni e nelle stazioni. Obiettivo è migliorare la qualità del viaggio e la vita di milioni di persone che ogni giorno usano i servizi di Trenitalia e chiedono, insieme a puntualità, pulizia e comfort, anche più attenzioni, informazioni e sicurezza. Sono più di 500 i ferrovieri, in prevalenza giovani e neoassunti in Italia, coinvolti in questo progetto innovativo di Trenitalia partito nelle principali stazioni, che copre complessivamente 100mila treni regionali all’anno.

In Abruzzo crescono positivamente, inoltre, tutti gli altri indicatori dell’esperienza di viaggio: la soddisfazione per la security (+3,5% su gennaio 2018, 91,5% di gradimento), per le informazioni a bordo treno (+4% su gennaio 2018, 90,1% di gradimento), per la pulizia (+5,8% su gennaio 2018, 80,8% di gradimento), per la puntualità (+4,2% su gennaio 2018, 85,5% di gradimento) e per la permanenza a bordo treno (+1,5% su gennaio 2018, 94,4% di gradimento).

Soddisfazione che riguarda tutti gli aspetti delle esigenze dei viaggiatori e che è destinata a crescere con i nuovi treni regionali Rock e Pop,in costruzione negli stabilimenti italiani di Hitachi e Alstom, e che arriveranno sui binari italiani dalla prossima primavera. I treni di nuova generazione fanno parte della maxi commessa di Trenitalia - senza precedenti per numero complessivo e valore economico - e garantiranno livelli finora mai raggiunti nel trasporto regionale su ferro in Italia per prestazioni, comfort e compatibilità ambientale.

In tutto saranno 600 i nuovi treni regionali che permetteranno di rinnovare l’80% dell’intera flotta regionale di Trenitalia garantendo un rilancio del trasporto ferroviario regionale e un miglioramento della qualità della vita di 1,5 milioni di pendolari che, ogni giorno, utilizzano i convogli di Trenitalia per viaggiare. A ciò si affianca l’importante rivisitazione dei processi industriali e della macchina organizzativa che gestisce il trasporto regionale.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Il settore “Politiche per il cittadino” ricorda a tutti i titolari di esercizi pubblici del territorio comunale che, fino al 25 marzo, è possibile presentare richiesta di contributo, fino a 500 euro, per l’acquisto di fasciatoi o attrezzature per bambini, nell’ambito del bando “Spazio bimbi”.

Le domande, accompagnate da fotocopia leggibile del documento di identità dell’interessato vanno inoltrate, esclusivamente via posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: protocollo@comune.laquila.postecert.it.

Destinatari del bando sono i pubblici esercenti con sede nella città dell’Aquila o nelle frazioni, in regola con i pagamenti dei contributi comunali. I costi ammissibili sono fino a 100 euro per l’acquisto di fasciatoi e fino a 400 euro per l’acquisto di attrezzature per allestire uno “spazio bimbi” all’interno dei locali. Il contributo è concesso a copertura dei costi complessivi ammissibili, comprovati da documentazione fiscale, fino ad un massimo di 500 euro.

Il bando, con la relativa modulistica per la compilazione delle domande, è pubblicato sul sito istituzionale del Comune, all’indirizzo www.comune.laquila.it, nella sezione “Concorsi, gare e avvisi” dell’area “Amministrazione”, raggiungibile al seguente link: Bando pubblico "SPAZIO BIMBI" - Contributi per acquisto fasciatoi e attrezzature per bambini

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - 35000 ragazzi e ragazze Under 14 e Under 13 sono scesi in campo domenica 24 in tutta Italia per le Fasi provinciali del Join the Game 3contro3, la più imponente rassegna sportiva nazionale giovanile

Nella nostra provincia 37 squadre hanno giocato nello splendido scenario del PalaAngeli: ben 18 del Nuovo Basket Aquilano, insieme alle 9 del 2k5 Basket, le 7 del G.S. Pallacanestro e le 4 del Bca Sulmona.

Ripetendo come di consueto i successi di tutte le altre precedenti edizioni provinciali, il Nuovo Basket Aquilano riesce a portare addirittura 10 squadre su 14 alle Finali Regionali del 27 Marzo, con la conquista dei Titoli Assoluti:

Under 14 Maschile, componenti Emanuele Canossi, Alessandro Bologna e Luca Caldarelli e con 3 squadre su 4 nelle semifinali;

Under 14 Femminile, componenti Veronica Bellicoso, Letizia Tripodi, Giorgia Sebastiani e Lyas Rosati;

Under 13 Maschile, componenti Stefano Castri, Pietro Alfonsetti ed Alessandro Del Bene, con 4 squadre su 4 nelle semifinali e c’è soddisfazione anche per il terzo posto nell’Under 13 Femminile, con la qualificazione per la seconda fase, che ha visto il successo del 2K5.

Per la società di Roberto e Paolo Nardecchia, presente con tutto lo Staff Tecnico alla manifestazione, una conferma importante in un evento che la Federazione considera di crescente rilevanza, specialmente dopo l’inserimento del 3contro3 come disciplina olimpica già da Tokio, e che ha visto il team del PalaAngeli già 8 volte negli ultimi anni vincitore dei Titoli Regionali Assoluti, con altrettante partecipazioni alle Finali Nazionali e con la gioia del Terzo Posto Italiano ottenuto lo scorso anno a Jesolo nell'Under 14 Maschile. 

 

(Ufficio Stampa Asd Scuola Minibasket L’Aquila Nuovo Basket Aquilano)

 

 

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - Il Consiglio comunale si riunirà giovedì 28 febbraio, alle ore 9, nell’aula consiliare “Tullio De Rubeis” della sede comunale di Villa Gioia, in seduta di seconda convocazione, per discutere gli argomenti residui dall’ordine del giorno della precedente riunione di martedì 19, chiusa per mancanza del numero legale.

In apertura dei lavori il Consiglio discuterà un’interrogazione del consigliere Lelio De Santis (Cambiare insieme-Idv) su “Macrostruttura: anomalie e disfunzioni”.

All’attenzione dell’assemblea anche una serie di ordini del giorno, rispettivamente, della consigliera aggiunta Edlira Banushaj su “Consulta comunale immigrazione. Modifica al regolamento”, dei consiglieri Paolo Romano ed Elia Serpetti (Il Passo Possibile) su “Adeguamento del disciplinare delle attività produttive per lo sviluppo del Comune dell’Aquila per effetto dell’approvazione della legge regionale Testo unico in materia di commercio”, del consigliere Romano su “Impatto sui territori del D.L. 4.10.18, n. 113 in materia di immigrazione e sicurezza”, del consigliere Francesco De Santis (Lega) su “Modifiche al regolamento di Polizia urbana. Introduzione Daspo urbano” e dei consiglieri Paolo Romano ed Emanuela Iorio (Il Passo Possibile) su “Creazione nuovo polo scolastico di Pianola-Bagno”.

In discussione, infine, una mozione, che vede come primo firmatario il consigliere Ferdinando Colantoni (Insieme per L’Aquila), su “Stazioni radio base Pagliare di Sassa-via san Pietro”.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 25 Febbraio 2019 16:21

Ideative studio compie 10 anni

L'AQUILA - Un traguardo importante per l’agenzia pubblicitaria Ideative Studio: l’agenzia di Samira De Santis è made in L’Aquila e compie proprio in questi giorni, 10 anni di attività.

“Di quella mattina di 10 anni fa ricordo ogni singolo dettaglio: una carica esplosiva, tantissimi timori e la voglia di iniziare a camminare con le mie gambe. I primi passi a Bologna, le prime lezioni a Rimini, l’ansia di apparire troppo giovane. Poi il ritorno a L’Aquila. Tanti insegnamenti, tanti professionisti da cui assorbire sapere, forma e modi. Una guida e un maestro ad aprirmi la strada”.

Samira è laureata in marketing e comunicazione d’impresa e dopo diverse tappe, dapprima negli Stati Uniti, dove si è specializzata in marketing e a Chicago per un periodo lavorativo nello stesso campo, ha deciso poi di tornare in Italia e infine a L’Aquila.

“Il percorso di questi 10 anni è stato ricco di sfide. Non solo mettersi in gioco, ma misurarsi con realtà diverse, mercati difficili e terreni familiari è quello che motiva ancora e tiene assetata la voglia di conoscere cosa offriranno i prossimi anni”.

Ideative Studio  nasce a febbraio del 2009 ed opera in tutta Italia grazie ad internet e collaborazioni tra professionisti. “Siamo specializzati nella comunicazione pubblicitaria, immagine aziendale, progettazione di loghi, presentazioni aziendali, siti web, campagne pubblicitarie classiche, online e sui social media”.

In questo periodo di difficoltà per l’economia, cosa spinge a dare sempre di più? “I clienti. Forse la passione nasce proprio da qui: un’energia inesauribile che si scambia e si rinnova tra persone. Pensare alle aziende come a qualcosa di diverso dalle persone è lo sbaglio più grande che si possa fare. Quando ho iniziato, avevo una strana visione delle grandi imprese; negli anni poi, ho avuto l’onore di entrare in team di lavoro di quelli che chiamo i miei brand del cuore. Pensavo a organizzazioni enormi, a numeri e barriere, e invece ho incontrato persone, tessuto relazioni e rinnovato la motivazione”.

“10 anni sono pochi, ma allo stesso tempo tantissimi. Potrei scrivere e raccontare senza fermarmi, quindi mi limito a dire grazie a chi, in diversi ruoli, partner, fornitori e clienti, non ha mai smesso di correre ogni giorno insieme a me nella famiglia Ideative Studio".

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - Prima riunione a Palazzo dell'Emiciclo per Giovanni Legnini e i consiglieri eletti di centro sinistra (Silvio Paolucci, Dino Pepe, Antonio Blasioli, Sandro Mariani e Amerigo Di Benedetto).

Tema dell'incontro il possibile ricorso per l'attribuzione dei seggi in consiglio regionale e la costituzione dei gruppi consiliari. Un ricorso che secondo Legnini deve essere promosso da coloro che ne hanno diritto, ovvero i consiglieri regionali non eletti. E sulla sua collocazione ha annunciato che aderirà al gruppo consiliare “Legnini Presidente” insieme al consigliere Amerigo Di Benedetto.

Sulle cariche a disposizione delle minoranze, l’ex vicepresidente del Csm, si è detto pronto a cercare un dialogo con il Movimento cinque stelle per ottenere almeno una delle postazioni riservate alle opposizioni: la vicepresidenza del consiglio regionale e la presidenza della Commissione di Vigilanza. Inoltre il candidato presidente del centro sinistra ha delineato i caratteri di quella che sarà l'opposizione in consiglio regionale “Sarà dura e intransigente e leale se verranno portati provvedimenti in favore degli abruzzesi”.

Legnini ha annunciato la volontà di proseguire nell'esperienza del contenitore civico portata avanti con le elezioni regionali attraverso la probabile costituzione di una associazione che contenga tutte le diverse anime del progetto. E sulle primarie del Pd non si sbilancia, ribadendo di non essere un iscritto ma un semplice elettore che parteciperà come molti italiani alle consultazioni interne del partito democratico.

Smentite anche le voci di una sua possibile candidatura alle Europee: “Mi sono candidato con una certa dose di coraggio e voglia di mettermi al servizio degli abruzzesi. Voglio guidare una delle due opposizioni in consiglio regionale, non ho nessuna volontà di cimentarmi in altre competizioni elettorali, almeno in questo momento”.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us