http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2019 - Radio L'Aquila 1
Mercoledì, 30 Ottobre 2019 16:39

Editoria: Freedom Magazine parla d’Abruzzo

CALASCIO (AQ) - Rocca Calascio, raccontata in un servizio di dodici pagine, è in edicola con “FREEDOM MAGAZINE” la rivista del programma televisivo di Roberto GiacobboFreedom oltre il confine”.

Dopo il grande successo del numero speciale uscito lo scorso giugno, il magazine spin off del programma di divulgazione Mediaset arriva in edicola, questa volta con cadenza mensile. Confermata l'impostazione fresca e la ricchezza di contenuti, formula che ha conquistato il
pubblico.

Protagonista del primo “Freedom Magazine” tra gli altri, è il castello più alto d’Italia, quello di Rocca di Calascio. Un luogo sorprendente Rocca Calascio (L’Aquila), spettacolare borgo incastonato nelle montagne abruzzesi, sede di numerosi film, serie tv e set fotografici d’eccezione. Roberto Giacobbo è particolarmente legato a questo luogo d’Abruzzo, dove ha realizzato numerosi lavori, tra servizi di approfondimento e ricostruzioni, per la trasmissione “Freedom oltre il confine”. In Abruzzo, infatti, è continua la presenza di “Freedom” come luogo scelto per i set di ricostruzioni storiche del programma che abbracciano la regione dalle montagne e mare, grazie al lavoro costante del suo direttore di produzione Sonia Fiucci.

“L’Abruzzo è una piccola Cinecittà a cielo aperto”, ha detto Roberto Giacobbo, “la meraviglia dei luoghi e la disponibilità degli abruzzesi fanno di questa regione una meta fissa di “Freedom" che tornerà con la sua troupe anche per la nuova stagione tv”, assicura Giacobbo.

Nel numero di “Freedom Magazine” largo spazio è dedicato a Leonardo da Vinci, del quale vengono decritti i molteplici volti, da quello dell’artista a quello dell’uomo. In Freedom Magazine c’è anche Monte Sant’Angelo, località del foggiano situata sulla mistica linea di San Michele. Spazio a Hatshepsut, Faraone donna, a Vincenzo Tiberio, ritenuto il primo scopritore della Penicillina, ad un’inchiesta sulla vita oltre la vita, tutto questo passando per Vicenza e per il Veneto per conoscere il “padre dell’architettura Americana”, l’Italiano Andrea Palladio. Molte le rubriche fisse: le news, con brevi approfondimenti su Perù, Sardegna, Napoli e sulla scienza; una dedicata ai social, con i post e le domande più interessanti, ed una alla mitica crew di Freedom. Nel paginone centrale, infine, una collection delle foto più belle da staccare e conservare.

E’ intanto in onda una campagna spot sulle reti Mediaset, il cui testimonial è lo stesso Roberto Giacobbo.

Pubblicato in Arte e Cultura

SAN SALVO (CH) -  Mangia cultura, Cresci bene” è il messaggio che l’associazione teatrale CreatiVita vuole mandare quest’anno agli spettatori e ai cittadini.

E’ stato presentato questa mattina il cartellone della stagione di prosa 2019/2020. Quattordici spettacoli, due premi Ubu, sette compagnie nazionali.

“Non pensavamo di raggiungere un successo così grande”, affermano Luigi Cilli e Stefania Pascali di CreatiVita, “ma siamo davvero felici di averci creduto ed essere andati oltre le nostre aspettative. I numeri dello scorso anno sono stati positivi e per questo abbiamo deciso di riproporre una seconda stagione che siamo sicuri verrà apprezzata, l’importante è tenere sempre alta la qualità”, continuano, “Tante le proposte per accontentare il pubblico del territorio che si dimostra appassionato e curioso. L’augurio è di godere appieno di questa stagione con l’auspicio di poter consolidare questi risultati”.

Si inizierà il 9 novembre con l’intenso spettacolo “Zigulì” di Francesco Colella, vincitore del prestigioso Premio Ubu, considerato il riconoscimento più importante del teatro Italiano, e di numerosi altri premi nazionali, è tratto dall’omonimo libro di Massimiliano Verga con l’adattamento e la regia di Francesco Lagi. Lo stesso premio è stato vinto dall’artista abruzzese Andrea Cosentino con lo spettacolo “Primi passi sulla Luna”, di scena a San Salvo il 25 e 26 aprile. Nell’anniversario dei cinquanta anni dallo sbarco sulla Luna, Andrea Cosentino, prendendo spunto dall’allunaggio e passando per il sessantenario della creazione della prima Barbie e i vent’anni dalla morte di Stanley Kubrick condurrà il pubblico in un viaggio esilarante, surreale e struggente .

Il 28 e 29 dicembre sarà la volta di "Due monete per il paese delle meraviglie", mentre il 25 e 26 gennaio andrà in scena lo spettacolo legato alla storia "Il Piave ci avvisò: è tuo fratello lo straniero" con Fabrizio Careddu. Il 22 e 23 febbraio spazio "Alla moda del varietà". Tra la vita e la morte si muoverà Adelina, interpretata da Elisabetta Aloia in “La lanara” sul palco il 7 e l'8 marzo. Chiuderà il sipario, a maggio, lo spettacolo “Aspettando che spiova” con Gianluca D’Agostino e Luigi Credendino.

“Il fatto di avere un teatro in città è un valore aggiunto per il territorio”, dicono Luigi e Stefania, “oltre alla stagione di prosa siamo impegnati tutto l’anno con i corsi per adulti e bambini e da qualche mese abbiamo lanciato Casa Cilli, una sitcom esilarante realizzata per il web che ruota attorno alla famiglia, tema anche della campagna abbonamenti di quest’anno”.

Gli spettacoli si terranno al Teatro del Centro Culturale “Aldo Moro” il sabato alle ore 21.00 e la domenica alle ore 18.00.

È possibile abbonarsi ai sette spettacoli entro l’8 novembre al Botteghino CreatiVita, in via Istonia 43C, mentre il biglietto singolo è acquistabile in prevendita al Botteghino o online sul portale Do it Yourself.

Pubblicato in Arte e Cultura

GIULIANOVA (AQ) - Visita straordinaria in Comune, questa mattina, degli studenti della classe 2B della Scuola Secondaria di Primo grado “Pagliaccetti”, accompagnati dai docenti Mirella Bartolacci, Marina Pietrofaccia, Andrea Saverioni e Valeria Zenobio dell’Istituto Comprensivo Giulianova 1.  I ragazzi sono stati ricevuti in Sala Consigliare dal Sindaco Jwan Costantini, dal Presidente del Consiglio Paolo Vasanella, dagli Assessori alle Pari Opportunità Lidia Albani e alla Pubblica Istruzione Katia Verdecchia, e dalle componenti e dalla Presidente Marilena Andreani della Commissione Pari Opportunità del Comune di Giulianova. L’incontro con gli amministratori e la visita della Sala Consigliare rientrano nell’ambito di progetti didattici relativi alle tematiche riguardanti le funzioni dell’Ente e la sua storia, l’educazione civica, i diritti umani e la lotta alla violenza sulle donne. A tal proposito gli studenti, dopo il saluto degli amministratori e della Cpo, hanno visionato la targa apposta nel marzo del 2016 in Sala Consigliare, in memoria di tutte le donne morte per mano violenta. I ragazzi hanno poi regalato agli amministratori uno straordinario e commovente omaggio a tutte le donne, in particolar modo a coloro che vivono nel vortice della violenza, recitando testi di Alda Merini, Shakespeare e Madre Teresa di Calcutta, oltre ad esibirsi con la canzone “A te” di Jovanotti. Visibilmente commossi tutti i presenti per questo inaspettato regalo degli studenti, che si sono presentati in Comune indossando delle magliette recanti il fiocco rosso, simbolo della lotta alla violenza di genere, e con dei cartelli in ricordo della dottoressa Ester Pasqualoni e in omaggio a tutte quelle donne che hanno combattuto per veder riconosciuti i propri diritti.

“Da sempre crediamo che l’educazione al rispetto verso le donne parta proprio dai giovanissimi e lo dimostra il grande lavoro che in questi hanno abbiamo portato avanti insieme alla Commissione Pari Opportunità del nostro Comune - dichiara l’Assessore alle Pari Opportunità Albani – il momento significativo che oggi ci hanno regalato questi ragazzi ci riempie di speranza ed orgoglio. Un grazie di cuore a tutti loro e ai docenti, per l’impegno vivo e profuso nell’educazione non solo scolastica ma anche del cuore dei nostri studenti”.

“Le scuole hanno un ruolo importante e devono essere a fianco delle istituzioni nella lotta contro ogni tipo di violenza, discriminazione e di pregiudizio – dichiara la Presidente della Cpo Andreani – oggi con l’iniziativa di questi ragazzi, uomini e donne del futuro, abbiamo avuto la certezza che tutto ciò è possibile. Stiamo organizzando tante iniziative in occasione del 25 Novembre, Giornata Internazionale per l’Eliminazione della violenza sulle donne, istituita dall’Onu e che promuove, in tutti il mondo, manifestazioni contro la violenza di genere. L’impegno della nostra Commissione è partito proprio da questa Sala Consigliare, dove nel 2016 abbiamo fatto posizionare una targa in memoria di tutte quelle donne che oggi non ci sono più e in nome delle quali la nostra missione sul territorio non si fermerà mai”.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - «L’intera legge su “L’Aquila Capoluogo”, approvata dal precedente governo regionale di centrosinistra è stata dichiarata incostituzionale. Finalmente viene riconosciuto che il provvedimento, fortemente voluto e sostenuto dall’ex Consigliere regionale Piepaolo Pietrucci, è una sorta di scatola vuota», queste le parole del Vicepresidente vicario in Consiglio regionale, Roberto Santangelo appreso la notizia della sonora bocciatura da parte della Corte Costituzionale.

«La Legge regionale n. 28/2018, approvata ad agosto, e sventolata ai quattro venti come un intervento che avrebbe inciso sulle sorti del Capoluogo di Regione e sui Comuni del comprensorio aquilano, - continua Santangelo - è priva di qualsiasi fondamento economico-finanziario, è una enunciazione di intenti e buoni propositi per il futuro, una ricostruzione e la costruzione di un modello di sviluppo sul concetto dei Benessere Equo e Sostenibile».
«L’Aquila e il territorio circostante non ha bisogno di leggi spot, ne di venditori di fumo – ha proseguito Santangelo – ma i cittadini hanno urgenza di interventi legislativi che abbiano la necessaria copertura economica e finanziaria per supportare interventi reali, concreti e innovativi che sappiano attrarre investitori e che rivitalizzino l’economia locale».
«Finalmente il bluff è stato scoperto e mi auguro che tutti mettano il massimo impegno possibile per evitare scivoloni di questa entità che certo non fanno bene alla nostra Città».

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale V Serie Speciale - Contratti Pubblici n. 128 del 30.10.2019 e sul B.U.R.A. Ordinario n.43 del 30.10.2019, il bando relativo alla proposta presentata il 15 ottobre scorso dall’assessore al Bilancio Guido Quintino Liris, il quale in sede di giunta propose una variazione di bilancio di circa 3milioni ed 850mila euro per la prevenzione e la sicurezza del territorio abruzzese.

Le misure varate a Palazzo Silone riguardano in particolare l’adempimento alle norme di sicurezza per la riduzione dei rischi sui luoghi di lavoro in 67 immobili in uso o di proprietà della Regione Abruzzo.

La somma stanziata è di circa 3 milioni e mezzo di euro da spalmare nel triennio 2019-2021.

“Il Servizio patrimonio immobiliare è già in possesso dei progetti di fattibilità tecnico-economica per gli interventi di adeguamento alle norme di sicurezza” spiega l’assessore Liris “procederemo con le successive fasi di progettazione definitiva ed esecutiva e con l’affidamento ed esecuzione degli interventi”.

“La sicurezza sul posto di lavoro è una delle più importanti conquiste dei lavoratori del dopoguerra” sottolinea Liris “sebbene questo diritto, viene messo spesso in pericolo a causa di procedure e comportamenti poco attenti alla prevenzione”.

“Prevenzione e sicurezza del territorio regionale sono le priorità della Giunta Marsilio” conclude Liris “ed il risultato di oggi è solo un importante punto di partenza di un lungo e difficile percorso”.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Via libera dalla Giunta comunale dell’Aquila al progetto preliminare per la realizzazione del loculario da duemila salme al cimitero monumentale dell’Aquila. La struttura ospiterà i feretri che attualmente si trovano nel complesso funerario “Nove martiri giovinetti”, gravemente danneggiato dal sisma 2009 e che sarà abbattuto e ricostruito. 8,2 milioni di euro il costo complessivo per i due interventi.

“Il nuovo loculario, che secondo i progetti sarà pronto nel 2021, sorgerà nel sedime già occupato dal cosiddetto ecomostro, demolito nello scorso maggio perché non a norma sin dalla sua realizzazione negli anni novanta – spiegano il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il vice sindaco e assessore alla Ricostruzione dei beni pubblici, Raffaele Daniele – Complessivamente sull’edilizia cimiteriale questa amministrazione ha programmato oltre dieci milioni di euro con i fondi inseriti nella delibera Cipe 24 del febbraio 2018, cui sono seguite una serie di progettazioni per la città e il territorio comunale”. Sono diversi gli interventi programmati nelle frazioni, molti dei quali saranno conclusi già nel prossimo anno, come la demolizione e la ricostruzione del cimitero di Pianola (150 mila euro), la ristrutturazione del cimitero di Roio (80 mila euro), la ricostruzione della cappella cimiteriale di Sassa (175 mila euro) mentre è attualmente in corso, con collaudo nel 2020, la ristrutturazione dell’ossario nel capoluogo. Nel 2021, invece, saranno terminati i lavori per la demolizione e la ricostruzione dei loculari dei cimiteri di Assergi (500 mila euro), Arischia (1,1 milioni di euro), e la ristrutturazione del loculario di San Giuseppe dei Minimi nel cimitero monumentale dell’Aquila. A dicembre 2017 si sono conclusi i lavori al cimitero di Sassa mentre per quello di Camarda (150 mila euro) sarà necessario attendere la variante in sanatoria della zona di espansione cimiteriale.”

“A dieci anni dal terremoto abbiamo finalmente un cronoprogramma, fino a due anni fa inesistente. Abbiamo così recuperato le risorse e assegnato un responsabile del procedimento per ogni singolo intervento. - concludono sindaco e vice sindaco – Alla politica degli annunci abbiamo sempre preferito, e continuerà ad essere così, quella della concretezza e del fare”.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 30 Ottobre 2019 16:05

Funerali Fagnano: Testa, vicini alla famiglia

PESCARA – Il Capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale d’Abruzzo, Guerino Testa, esprime la sua vicinanza e quella del gruppo di Fratelli d’Italia “alla famiglia Fagnano che domani a Campobasso darà l’ultimo saluto al caro Roberto. Una notizia – ha dichiarato Testa - che ci ha colpito profondamente e rattristato come uomini e come rappresentanti delle istituzioni. Ci lascia un grande direttore che aveva messo a disposizione della comunità abruzzese le sue qualità e la sua preparazione, svolgendo il suo lavoro con rigore e allo stesso tempo con umanità. Sono certo che quanto fatto da Roberto Fagnano in questi anni sarà da esempio per tutti coloro che hanno lavorato al suo fianco e soprattutto per chi raccoglierà la sua preziosa eredità professionale”

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Via alle prevendite per il test match internazionale tra le nazionali femminili di Italia e Giappone, che per la prima volta si sfideranno al Fattori dell'Aquila il prossimo 16 novembre, con fischio d'inizio alle ore 14:30.

In vista dell'appuntamento con questo grande appuntamento di rugby internazionale, sul circuito liveticket.it è stata attivata la prevendita online dei biglietti per assistere all'incontro. I tagliandi sono disponibili anche in città, nel punto vendita autorizzato LiveTicket presso l'Infopoint della Fontana Luminosa. 

Il prezzo dei biglietti interi è di 10 euro per la tribuna, 5 euro per distinti e curve. Per gli under 16 e gli over 65 è prevista la tariffa ridotta di 5 euro per il posto in tribuna. Ingresso gratuito per gli under 14 (solo settore distinti). 

Per l'Italdonne si tratta del primo test match di avvicinamento al Six Nations 2020, prima di raggiungere l'Inghilterra per il confronto con le England Roses al Galdington Road di Bedford, in calendario il 23 novembre.

La nazionale torna in città a distanza di due anni dalla sfida del Sei Nazioni contro l'Irlanda, evento che vide lo storico impianto aquilano gremito da circa 4.500 spettatori, segnando il record di pubblico per una partita della nazionale femminile nel torneo. 

"Sappiamo con quanto entusiasmo L'Aquila risponda agli eventi – ha affermato l'head coach azzurro, l'aquilano Andrea Di Giandomenico, dopo l'annuncio dei test match autunnali – per cui siamo onorati e contenti di esprime il nostro gioco di fronte ad un pubblico appassionato e caloroso come quello abruzzese".

"Disputare due match prima dell'avvio del Sei Nazioni è senz'altro una grande opportunità per proseguire nel nostro percorso di crescita", conclude Di Giandomenico.

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 30 Ottobre 2019 12:36

La Consulta boccia la legge su L'Aquila

L'AQUILA - L'intero articolato della legge regionale abruzzese n. 28/2018 sulla ricostruzione de L'Aquila è incostituzionale perché "esprime una mera ipotesi politica, la cui fattibilità giuridica ed economico-finanziaria non è supportata neppure da una schematica relazione tecnica". Lo ha stabilito la Consulta secondo cui sono incostituzionali le leggi-proclama regionali prive di copertura economico-finanziaria. 

   È quanto ha affermato la Corte costituzionale con la sentenza n. 227 depositata oggi (relatore Aldo Carosi), con riferimento all'intera legge della Regione Abruzzo 24 agosto 2018, n. 28 (Abruzzo 2019 - Una legge per L'Aquila Capoluogo: attraverso una ricostruzione, la costruzione di un modello di sviluppo sul concetto di Benessere Equo e Sostenibile - BES). La legge è caduta per violazione del principio della necessaria copertura finanziaria, sancito dall'articolo 81 della Costituzione. "Si tratta - sottolinea l'ufficio stampa della Consulta - di una rigorosa pronuncia che intende porre fine alla pratica di interventi legislativi privi dei presupposti costituzionali e delle risorse necessarie per fronteggiare gli interventi in essi contenuti". La Consulta ha affermato che il principio della copertura "trova una delle principali ragioni proprio nell'esigenza di evitare leggi-proclama sul futuro, del tutto carenti di soluzioni attendibili e quindi inidonee al controllo democratico ex ante ed ex post degli elettori (si veda in proposito sentenza n. 184 del 2016)". La precisazione si ricollega al principio di rappresentanza democratica, posto a garanzia del cittadino, il quale ha diritto di essere informato sull'attendibilità della stima e sull'esistenza delle risorse destinate ad attuare le iniziative legislative e a confrontare le previsioni con i risultati in sede di rendicontazione. La Corte ha concluso che "la copertura finanziaria delle spese deve indefettibilmente avere un fondamento giuridico, dal momento che, diversamente opinando, sarebbe sufficiente inserire qualsiasi numero (nel bilancio) per realizzare nuove e maggiori spese (sentenza n. 197 del 2019)". In definitiva, secondo la Corte, l'intero articolato della legge dichiarata incostituzionale "esprime una mera ipotesi politica, la cui fattibilità giuridica ed economico-finanziaria non è supportata neppure da una schematica relazione tecnica. Ciò appare in evidente contraddizione con le radicali innovazioni organizzative e programmatiche, le quali comportano ictu oculi consistenti oneri finanziari".

Pubblicato in Politica

TERAMO E’ nel cuore della città che si terrà la 4a edizione di Curiosando, la mostra di antiquariato più attesa in Abruzzo. Piazza Martiri della Libertà sarà il palcoscenico per gli amanti dell’antico sabato 2 e domenica 3 novembre.

La manifestazione legata all'antiquariato, modernariato e vintage più diffusa del centro Italia è patrocinata dal Comune di Teramo e l’organizzazione è a cura della società Brandozzi snc che opera nel settore dell’organizzazione delle mostre di antiquariato da oltre vent’anni.

Ad attendere il pubblico ci saranno selezionati antiquari provenienti da varie regioni italiane che con i loro stand creeranno un percorso suggestivo, tra arredi antichi, specchiere, consolle, complementi d’arredo di pregio, vasellame d’argento, candelieri, piatti, statuine di bronzo, ceramiche di Castelli, tappeti ed arazzi, vetri d’arte e tanto altro ancora. Ci si potrà imbattere dunque in arredi e utensili della cultura popolare contadina, così come in oggetti eleganti e preziosi provenienti da nobili dimore. Senza dimenticare le curiosità anni ’50, le stampe, i lumi, i giocattoli, i mobili antichi, i libri, la biancheria ed i pizzi della nonna, cartoline ingiallite dal tempo, pubblicità di marchi storici, e tante altre curiosità che vi sorprenderanno. Oggetti e accessori per le vostre case,  per collezionisti esperti o alle prime armi in cerca di una passione da coltivare.

Curiosità di questa edizione è la vendita al mercatino delle stampe allegoriche di Melchiorre Delfico datate 1860. L'intellettuale teramano ha lasciato il suo pensiero anche attraverso una serie di raffigurazioni allegoriche a stampo patriottico in occasione della nascita della nazione Italia. Figlio del suo tempo, è un'artista amato dai teramani che ha saputo dare lustro al suo territorio attraverso opere di particolare cultura e sagacia.

Curiosando è ormai un successo consolidato, grazie alla scelta di scommettere sulla qualità degli espositori partecipanti e sulla periodicità dell'evento che si svolge a Teramo tre volte l'anno.

A causa della presenza del mercato mattutino del sabato mattina, Curiosando aprirà i battenti alle 16 di sabato 2 novembre con apertura fino alle 20, mentre domenica 3 novembre intera giornata dalle 10 alle 20!

Pubblicato in Eventi

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo