http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Sabato 2 novembre a partire dalle ore 10.00, sarà inaugurato il nuovo campo scuola realizzato interamente in Neveplast® e servito da un comodo tapis roulant, l’unico in centro Italia, che consentirà ai bambini e alle bambine principianti di provare gli sport dello sci e dello snowboard senza doversi preoccupare dei tipici disagi invernali dovuti al freddo e il ghiaccio.

Il tutto gratuitamente, Maestro di Sci compreso.

Un progetto - si legge in una nota del Pescocostanzo Mountain Resort - realizzato interamente con investimenti privati e con il pieno appoggio dell’amministrazione comunale che continua, al nostro fianco, a credere nella crescita dei servizi dedicati al turismo montano innovativo.

“Proprio quest’estate, il Consiglio Comunale ha approvato un progetto preliminare quinquennale per la creazione delle infrastrutture necessarie a fare il salto di qualità alla nostra montagna e recentemente la Giunta ha approvato il progetto esecutivo per il circuito di mountain bike” a parlare è il Sindaco di Pescocostanzo Roberto Sciullo; “Il sistema Alto Sangro è diventato il più grande e completo prodotto turistico del centro sud Italia in grado di competere con i più blasonati Resort dell’arco alpino. Con Pescocostanzo Mountain Resort vogliamo cogliere questa grande opportunità e ricavarci una nicchia di questo enorme mercato di clienti in cerca di alternative ai luoghi molto affollati”.

La pista è realizzata con una serie di pannelli, abbottonati tra di loro, che riescono a simulare perfettamente la sciata sulla neve. Non necessitano di alcuna struttura per essere installati, e malgrado i consigli della casa costruttrice raccomandino l’utilizzo di un sottile tappeto sul terreno, noi abbiamo preferito non applicarlo per non danneggiare il manto erboso. Cosi l’erba cresce ugualmente e il terreno traspira. Una modifica che ci costa tanto lavoro in più durante le trinciature stagionali, necessarie per mantenere lo stato ottimale delle nostre piste, ma che rispetta il normale andamento della natura durante i diversi cicli.

Sono tanti i resort in giro per il mondo che stanno utilizzando questo materiale “made in Italy” per destagionalizzare l’offerta della montagna, in Danimarca con Copehill, in Spagna con Virgen de la Vega, in Serbia con Kopaonik, negli Stati uniti con Buck Hill e molti altri.

Un altro vantaggio è dato dal riuscire a programmare, con largo anticipo, l’inizio della stagione senza dipendere dalle precipitazioni nevose o dal freddo.

Per questo abbiamo già deciso di aprire la stagione invernale sabato 30 novembre, sicuramente con il nostro innovativo campo scuola…e poi chissà.

Pubblicato in Sport

GIULIANOVA (TE) - Anche quest’anno, come tradizione, l’Amministrazione Comunale e le Associazioni combattentistiche e d’arma di Giulianova, in occasione del 101° Anniversario della Vittoria   della Prima Guerra Mondiale (1915-1918), intendono ricordare e celebrare il 4 novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, con una serie di manifestazioni che avranno luogo nei giorni 2, 3 e 4 novembre nella parte alta e al lido della città. Un cartellone che prevede la presenza del 9° Reggimento Alpini de L’Aquila e del Comandante della Legione Abruzzo e Molise, Generale di Brigata Carlo Cerrina. Entusiasta la nuova giunta del giovane Sindaco, Jwan Costantini, la quale, in collaborazione con i propri uffici tecnici e la Giulianova Patrimonio, sta dando il proprio supporto logistico al coordinatore dell’evento, Walter De Berardinis. Grande anche l’impegno della Vice Sindaco, Lidia Albani, quest’ultima delegata dal primo cittadino per i rapporti con le associazioni d’arma, nel sostenere tale iniziativa che ricordi i nostri caduti di tutte le guerre.

La giornata di sabato 2 novembre vedrà l’inizio alle ore 10.30 con il raduno di tutte le associazioni Combattentistiche e d’Arma, autorità civili, militari e religiose. Si partirà con la deposizione della corona d’alloro sul Viale delle Rimembranze dedicata ai caduti della 1° Guerra Mondiale, alla presenza del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana in divisa storica della 1° Guerra Mondiale. A seguire, solenne scoprimento della targa alla memoria del soldato dell’Esercito Italiano e della Forze Armate polacche, Novizzo Cittadini, morto nella sollevazione di Poznan (Polonia) nel 1919. Prenderà parte uno schieramento “armato” del 9° Reggimento Alpini de L’Aquila – Brigata Taurinense, oltre alla rappresentanza del CME – Comando Militare Esercito Abruzzo, con la presenza Comandante Colonnello Marco Iovinelli. A seguire ci sarà la deposizione della corona d’alloro sul monumento ai caduti della 2° Guerra Mondiale presso il Parco delle Rimembranze. Alle ore 11, Santa Messa per tutti i caduti in guerra e in tempo di pace e al termine ci sarà il saluto istituzionale del Sindaco, Jwan Costantini e la lettura nominativa (ricordo) dei 27 soldati polacchi del II Corpo d’Armata Polacco in Italia, sposati a Giulianova (sede di un comando di retrovia) con altrettante donne giuliesi (spose di guerra); a seguire lettura dei saluti fatti pervenire al coordinatore dell’evento e Commissario dell’INGORTP di Teramo, Walter De Berardinis, inviato da Anna Maria Anders, Ambasciatore della Repubblica di Polonia in Italia e figlia del famoso Generale polacco, Władysław Albert Anders. Al termine della manifestazione, i famigliari di tre soldati polacchi, poi diventati cittadini italiani e morti a Giulianova, depositeranno mazzi di fiori con i colori tradizionali della Polonia, biancorosso.

Nella giornata di domenica 3 novembre, l'Associazione Nazionale Carabinieri - sezione di Giulianova e l'Istituto Nazionale per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon - delegazione di Teramo, promuovono, nella cornice della Sala “Bruno Buozzi”, la commemorazione solenne di 4 Carabinieri di Giulianova morti durante la 2° Guerra Mondiale, con il seguente programma: Ore 09.30 raduno delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma, autorità civili e militari; Ore 10.00 solenne cerimonia di scoprimento della targa dedicata alla memoria dei quattro Carabinieri morti in guerra: Antonio Nazziconi, Giovanni Calvarese, Ernesto Zenobi e Antonio Scimitarra. Prima della commemorazione ci saranno i Saluti Istituzionali di Franco Gizzi, Presidente dell'Associazione Nazionale Carabinieri – sezione Giulianova, Jwan Costantini, Sindaco della Città di Giulianova, Carmela Di Giovannantonio, Direttore dell'Archivio di Stato di Teramo, Colonnello Francesco D'Amelio, Presidente regionale dell'ANC Abruzzo e il Generale di Brigata, Carlo Cerrina, attuale Comandate della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise. A seguire consegna delle medaglie ricordo dei 4 caduti coniate dall'ANC - Giulianova alle rispettive famiglie d'origine. Al termine del momento istituzionale si aprirà il convegno "I Carabinieri nella 2° Guerra Mondiale" che vedrà gli interventi di Walter De Berardinis, autore delle ricerche storiche e Commissario della delegazione di Teramo dell'Istituto Nazionale per le Guardie d'Onore alle Tombe del Pantheon, che relazionerà sui  profili professioni e umani dei quattro Carabinieri di Giulianova morti durante la 2° Guerra Mondiale, A seguire l’intervento della Professoressa Anna Maria Casavola, ricercatrice al Museo storico della Liberazione in Roma e all’ANEI (Associazione Nazionale ex internati nei Lager nazisti) e redattrice di “Noi dei Lager” e dell’Eco della scuola nuova della FNISM.(Federazione Nazionale Insegnanti), che relazionerà sulla storia del Carabinieri durante la 2° Guerra Mondiale e dopo l'8 settembre 1943. La moderatrice della giornata sarà Cinzia Verrigni, Segretaria dell'ANC-Giulianova. Per la programmazione e realizzazione dell’incontro è stato fondamentale l'aiuto dell'Archivio di Stato di Teramo, che ha permesso ai relatori di rintracciare i documenti dei quattro caduti, in modo particolare del suo Direttore Carmela Di Giovannantonio e dell'archivista, Enrico Cannella.

L’ultimo giorno delle commemorazioni, lunedì 4 novembre, si aprirà alle ore 9 con il raduno delle associazioni d’Arma e Combattentistiche, autorità e partecipanti sul Belvedere; ore 9.30 cerimonia dell' alza bandiera; ore 10 inizio sfilata dal Belvedere direzione salita Piazza della Libertà, vie Migliori e Tancredi, sino a piazza Salvo D'Acquisto, dove verrà deposta la corona d’alloro da parte dei Carabinieri. Il corteo ripartirà, attraverso le vie Tosti, Tancredi, Migliori e Piazza della Libertà, raggiungerà Corso Garibaldi, sino alla Lapide Commemorativa per i caduti della 1° Guerra Mondiale, posta sulla facciata del Duomo di San Flaviano con la deposizione di una corona di alloro; a seguire saluti istituzionale del Sindaco e preghiera dei caduti. Alle ore 11.00 trasferimento al Lido con raduno in Via Nazario Sauro (nei pressi dell’ex passaggio a livello) e da qui sfilata per via Nazario Sauro, piazza Dalmazia, sino al Monumento ai Caduti dell'aria e del mare, dove ci sarà la deposizione della corona e il saluto di commiato per il 2020.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Come ormai consuetudine i primi giorni di novembre, in concomitanza del ponte di Ognissanti, nella piazza principale di Cesaproba si tiene la Sagra della Castagna.

Anche quest’anno dal 31 ottobre al 3 novembre l’Associazione Culturale “Cesaproba 96” è pronta a riproporre la manifestazione per il 7° anno consecutivo.

Nella piazza principale del piccolo centro dell’Alta Valle dell’Aterno, circondato da boschi secolari di castagno, il cui nome sembra derivare dal latino coedo et probus = buon taglio, taglio degno di approvazione, riferito ai numerosi alberi di castagno che i fondatori del paese dovettero tagliare proprio per far posto alle prime case del paese, sarà allestito un grande stand riscaldato con più di 500 posti a sedere mentre, i più freddolosi, potranno trovare tranquillamente posto all’interno dei locali della ex scuola elementare perfettamente riscaldati per l’occasione, dove appunto le Castagne, accompagnate da ottimo vino e musiche popolari la faranno da padrone ed insieme saranno la cornice perfetta per 3 serate indimenticabili da vivere in allegria gustando l’atmosfera e i sapori del passato legati alla nostra tradizione contadina.

Numerose le specialità gastronomiche da assaporare, preparate assolutamente a mano ed unicamente con i migliori prodotti tipici locali come: gli gnocchi, li strozzuni, conditi con il sugo di cinghiale, con il tartufo e con i funghi porcini; la caratteristica pecora alla cottora; le tante e prelibate ricette della tradizione a base castagne, farro e ceci, tutte da abbinare ad un buon bicchiere di vino novello.

Non mancheranno, ovviamente, le tipiche caldarroste e il castagnaccio.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Domenica 3 novembre alle ore 17.29 presso il teatro Spazio Rimediato, in via Fontesecco a L’Aquila, si svolgerà la presentazione di “I love JU, L’Abc illustrato della grammatica aquilana”, il primo libro degli autori di L’A, la pagina facebook aquilana che promuove e valorizza in modo ironico e innovativo la città dell’Aquila, i suoi costumi e le sue tradizioni, le passioni e la bellezza di questo nostro territorio.

“I love JU” è un libro dedicato al dialetto aquilano, una raccolta di schede che in modo sintetico e divertente, comprensibile anche da non esperti di studi linguistici, descrive e illustra alcune regole grammaticali della nostra lingua. Ebbene sì, anche il dialetto aquilano, come tutti gli altri dialetti, ha delle regole e, quindi, una grammatica.

Un viaggio tra i peculiari fenomeni linguistici che ci caratterizzano, dall’articolo “ju”, protagonista del titolo che gioca con il famoso I love you inglese, alla sorprendente metafonesi. Un piacevole appuntamento da non perdere: oltre agli ideatori di “I love JU” saranno presenti i linguisti Teresa Giammaria e Francesco Avolio, autori della prefazione del libro. Ingresso gratuito.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Tutto il personale del Contact Center Inps dell’Aquila verrà assunto da Comdata a partire dal 2 dicembre prossimo, compresi i 27 lavoratori in somministrazione. E’ quanto emerso dalla riunione odierna al Ministero del Lavoro con Inps, aziende uscenti e subentranti e sindacati nazionali in cui è stato definito finalmente il numero degli aventi diritto alla garanzia occupazionale". E' quanto riferisce Venanzio Cretarola, segretario nazionale Cisal Comunicazione.

"Come Cisal - ricorda - abbiamo sempre detto che gli allarmi lanciati da Cgil, Cisl, Uil e da istituzioni e politici aquilani nei giorni scorsi erano del tutto infondati. Lo sciopero indetto per venerdì scorso in tutte le 10 sedi della commessa era originato, nella migliore delle ipotesi, a fenomeni di allucinazione di massa. Bastava leggere con attenzione le lettere di Comdata per rendersene conto".

"Che a L’Aquila, sia in Lavorabile che in Transcom, tutti i lavoratori fossero garantiti dalla clausola sociale noi lo sappiamo e lo diciamo da due anni e Comdata lo aveva già confermato il 25 luglio scorso. Il 93 % dei dipendenti di Lavorabile infatti - aggiunge Cretarola - lo hanno capito perfettamente e non hanno partecipato ad uno sciopero surreale indetto forse solo per far finta di Aver risolto un problema inesistente. La battaglia per la garanzia occupazionale era stata in realtà già vinta, prima della emanazione del Bando di Gara Inps, dall’associazione Lavoriamo per L’Aquila e poi dalla Cisal Comunicazione sostenuta dalla quasi totalità del personale. Come abbiamo sempre sostenuto, per L’Aquila si tratta a L’Aquila, dopo tre incontri nazionali del tutto inconcludenti dai quali siamo stati finora illegittimamente esclusi. Al contrario Ministero del Lavoro e Inps ci hanno sempre convocato negli incontri decisivi, quale quello di oggi, nel quale noi Cisal eravamo gli unici aquilani presenti.

"Come abbiamo da tempo previsto abbiamo ottenuto che Comdata assumerà tutti i 500 operatori dell’Aquila applicando ai 230 delle Cooperative sociali il Contratto delle Telecomunicazioni, previa trattativa sulle differenze di trattamento attuale. A seguito delle nostre richieste - termina il sindacalista -  già martedì prossimo si svolgerà a L’Aquila un incontro per affrontare finalmente i temi mai trattati fonora dalle altre sigle sindacali dell’organizzazione del lavoro (profili orari, turistica e armonizzazione dei contratti di lavoro). Ci sono infatti ancora da decidere aspetti decisivi per il futuro dei nostri lavoratori, una volta confermato il diritto alla prosecuzione del rapporto di lavoro senza alcuna interruzione".

 

Pubblicato in Economia

TERAMO ‒ Nel decennale della scomparsa di Luciano Russi, l’Università di Teramo e la Fondazione Russi organizzano ‒ mercoledì 6 novembre 2019 ‒ un’intera giornata di riflessioni e nuovi progetti, dedicata alla poliedrica figura intellettuale dell’ex Rettore che ha guidato l’Ateneo teramano dal 1994 al 2005.

Nella mattinata, alle ore 10.30 nella Sala delle lauree del Polo didattico G. d’Annunzio sarà presentata la nuova edizione del volume di Luciano Russi La democrazia dell’agonismo (Lancillotto e Nausica editrice) a cura di Luigi Mastrangelo, pubblicato nel 2003 e ora riproposto con l’aggiunta di significativi contributi. La lettura del fenomeno sportivo, che contraddistingue in maniera peculiare la società contemporanea, ha costituito uno dei filoni caratterizzanti della ricerca di Luciano Russi il quale, con questa opera, traccia una originale storia culturale della dimensione ludico-agonistica, strettamente connessa a quella politica.

L’incontro, moderato da Adolfo Noto docente di Storia delle dottrine politiche all’Università di Teramo, inizierà con i saluti del rettore Dino Mastrocola, del presidente della Fondazione Luciano Russi Ornella Iavicoli Russi, del preside della Facoltà di Scienze politiche Francesca Gallo e del preside della Facoltà di Scienze della comunicazione Christian Corsi. Interverranno Gabriele Gravina, presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio; Nicola Occhiocupo, già rettore dell’Università di Parma; Ezio Sciarra, già preside della Facoltà di Scienze sociali dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Seguirà la presentazione del Master sullo Sport “Giuseppe Sorgi”, con cui l’Università di Teramo vuole rilanciare la pionieristica esperienza accademica dei corsi sullo sport nata nel 1995 e diventata un’eccellenza riconosciuta a livello europeo. Per ricordare quella esperienza e delineare le prospettive del nuovo Master interverranno un “allievo” di successo, Amedeo Pomilio, pallanuotista plurimedagliato e ora allenatore in seconda della Nazionale di pallanuoto che quest’anno ha trionfato ai Campionati del Mondo e Cetteo Di Mascio, laureato in Scienze giuridiche economiche e manageriali dello sport all’Università di Teramo, allenatore plurititolato nel settore calcistico giovanile.

Nella seconda parte della giornata, che inizierà alle ore 15.30 nella Sala conferenze del Polo didattico G. d’Annunzio entrerà di scena il teatro con la rappresentazione di Un paese normale, un testo scritto da Luciano Russi nella metà degli anni ’90. La storia è il frutto di una vita di studi dedicata a Carlo Pisacane, il personaggio del Risorgimento italiano per lungo tempo sottovalutato. Lo spettacolo, che ha debuttato nel luglio scorso nell’ambito del Festival “Il Fiume e la Memoria” per la regia di Rosario Galli, ricostruisce le vicende legate al fallimento della spedizione di Sapri intrecciando i fili del dramma storico-politico con quelli dei contraddittori sentimenti umani. Prima della messa in scena verranno analizzati i diversi aspetti del testo teatrale da parte di Cristina Dalla Villa, delegata del rettore all’Orientamento; Paola Besutti, presidente del Corso di laurea in DAMS; Fabrizio Deriu, docente di Culture teatrali e performative; Adolfo Noto, docente di Storia delle dottrine politiche e, infine, di Ernesto Maria Pisacane, un discendente del patriota risorgimentale che porterà l’inedito contributo delle sue memorie familiari.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - “I lavoratori del call center Inps-Ader, compresi quelli delle cooperative sociali, saranno riassorbiti da Comdata e a tutti sarà applicato il contratto delle telecomunicazioni. Un punto imprescindibile e su cui ho, a più riprese, sollecitato i rappresentanti della società nei colloqui personali e telefonici che abbiamo avuto in queste settimane". A dichiararlo è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

"Al termine dell’incontro che si è tenuto stamane presso il ministero del Lavoro sono stato contattato dai vertici dell’azienda che gestisce il servizio di contact center: mi è stato confermato ciò che a più riprese avevo sostenuto, avendo ricevuto precise ed esplicite garanzie, ovvero che questa città non perderà neanche un posto di lavoro. A ciò si aggiunge la disponibilità mostrata da Comdata, previo accordo con i sindacati territoriali che incontreranno nei prossimi giorni, ad assumere il personale attualmente in servizio nel sito aquilano. Ritengo possa essere una buona notizia per chi, come il sottoscritto, ha sempre avuto come unica preoccupazione il mantenimento dei livelli occupazionali e che mi auguro possa portare serenità ai dipendenti e alle loro famiglie” conclude il primo cittadino.

Pubblicato in Economia

PESCARA - Sarà un wekend color nero cioccolato quello che Pescara vivrà dal 30 a l 3 novembre. 

Da mercoledì 30 ottobre a domenica 3 novembre corso Umberto I ospiterà infatti Cioccolandia – Magie di Cioccolato,  la manifestazione dedicata al mondo dei dolci e in particolare al cioccolato, promossa da Confesercenti e patrocinata dall’Assessorato al Commercio del Comune di Pescara.

Numerosi gli stand e le aziende presenti e la possibilità di gustare dolci e prelibatezze per tutti i presenti. Durante la manifestazione sarà possibile seguire anche dei corsi. Il  30 ottobre a paritre dalle ore 16, “Il cioccolato sposa i distillati Abruzzesi” a cura del Maestro pasticcere campione del mondo Federico Anzellotti.

Il 31 lo stesso Anzellotti terrà il corso dal titolo “Il mondo del cioccolato come creare cioccolatini” mentre il 1 novembre toccherà al Maestro Gelatiere Francesco Dioletta (della Gelateria Duomo L’Aquila) dispensare consigli nel corso Il gelato al cioccolato con o senza latte?”.

Il 2 novembre infine, sempre alle ore 16,00 toccherà al Maestro Gelatiere Ida Di Biaggio Gelateria Novecento presso Emozioni Italiane spiegare ai curiosi lo stesso corso.

Durante i giorni della manifestazione saranno presenti i maestri cioccolatieri di Merate, Foggia e L’Aquila mentre Corso Umberto si presenterà con gli stand dedicati al dolce più amato dagli italiani.

In occasione della concomitanza della festa di Halloween, l’Associazione ViviamoPescara organizzerà invece “Halloween in centro”,  una festa itinerante dedicata ai bambini.

Per individuare tutti gli aderenti alla manifestazione sarà sufficiente seguire i palloncini colorati con il logo di Viviamo Pescara, dislocati tra  via Carducci, via Battisti, corso Umberto, corso Vittorio Emanuele, via Nicola Fabrizi, via Firenze, via Mazzini, via Piave, viale Muzii, piazza Salotto, viale Regina Margherita, via Roma e via Trento.  Nei 100 negozi  aderenti   i più piccoli  verranno accolti in ciascuno dei negozi  dal classico dolcetto o scherzetto, con caramelle, cioccolatini, dolciumi vari e le immancabili maschere di Halloween, per trascorrere un pomeriggio all’insegna del sorriso. 

Pubblicato in Eventi

L’AQUILA - “Oggi al tavolo del Ministero del Lavoro, la vertenza Comdata Inps/Equitalia ha fatto un importante passo avanti.

Fondamentale è stata la mobilitazione dei lavoratori, dei sindacati e la pressione politica che fino all’ultimo minuto abbiamo effettuato per l’applicazione della norma sulla clausola sociale a tutti i lavoratori.

Registriamo finalmente un atteggiamento diverso di Comdata in merito  alle richieste fatte su contratto  Teleco per tutti e su assunzione anche dei lavoratori delle cooperative e somministrati. Tuttavia continuerò a sollecitare ed a vigilare per la contrattazione territoriale, dove non accetteremo passi indietro. Ci sono due appuntamenti importanti il 5 per la contrattazione territoriale e lunedì 4 per gli altri siti ancora in sospeso.

Sollecito il Ministero a tenere ancora alta l’attenzione e a non lasciare nessun lavoratore a casa e l’INPS a non permettere giochetti sulla pelle dei lavoratori.”

E’ questo quanto dichiarato dall’onorevole Stefania Pezzopane del Partito Democratico.

Pubblicato in Politica

PESCASSEROLI (AQ) - Nei giorni scorsi i Guardaparco Michela Mastrella e Nicolina Lippa nel corso di un servizio di controllo del territorio in località Cicerana, nel Comune di Lecce nei Marsi, hanno sorpreso A.R., cittadino del comune marsicano mentre tagliava e depezzava una grossa pianta di faggio con la sua motosega senza le dovute autorizzazioni.

Ad attirare l’attenzione dei Guardiaparco e ad aggravare la posizione dell’uomo, che conosceva benissimo le procedure per aver in passato fatto richiesta di autorizzazione a recuperare piante divelte nella stessa zona, il fatto, che l’area interessata dal taglio, ricade nella cosiddetta “zona cuscinetto” o buffer zone intorno ad uno dei siti Unesco delle faggete vetuste, quindi particolarmente delicata e tutelata.

Proprio per le importanti ragioni di tutela in questa zona non sempre viene rilasciata l’autorizzazione al recupero delle cosiddette piante divelte, come invece avviene per altre zone, in quanto la necromassa, quindi gli alberi morti a terra, hanno un grande valore per la conservazione della biodiversità visto che sono l’habitat naturale di diversi insetti protetti dalla Direttiva Habitat.

I Guardaparco hanno provveduto al sequestro della motosega e della legna, affidata in custodia giudiziaria al Comune proprietario. Le ipotesi di reato sono furto e depauperamento delle bellezze naturali secondo gli articoli del codice penale.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 70

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us