http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Dopo cinque secoli una giornata storica per L'Aquila che oggi accoglierà il suo cardinale arcivescovo, Giuseppe Petrocchi, per la prima messa da porporato nella basilica di S. Maria di Collemaggio, la stessa in cui, il 7 luglio di cinque anni fa iniziò il suo ministero in terra aquilana. Dopo cinque secoli dagli ultimi tre cardinali vescovi che hanno guidato la chiesa aquilana (Amico Agnifili, Giovanni Piccolomini, Pompeo Colonna, tra il 1476 e il 1537), L'Aquila accoglierà il suo Cardinale Arcivescovo. Scortato dai carabinieri in moto, il cardinale arriverà in viale di Collemaggio, dove all'inizio del prato antistante la Basilica lo accoglierà il Generale di Brigata Giuseppe di Giovanni, comandante del presidio militare abruzzese dell'Esercito.
   

Alle 17:45, accompagnato dal generale, il cardinale Giuseppe Petrocchi passerà in rassegna tre plotoni schierati composti da 18 militari ciascuno, appartenenti rispettivamente al 9/o Reggimento Alpini, al Comando provinciale dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza-Scuola Sottufficiali. Alla fine del prato, sul sagrato della Basilica, troverà ad attenderlo alcuni rappresentanti delle Confraternite e delle Aggregazioni Laicali con il sindaco del capoluogo Pierluigi Biondi che accompagnerà Sua Eminenza all'interno della chiesa.
   

Varcata la soglia di Collemaggio, il Cardinale bacerà il Crocifisso portato dall'Arcidiacono del Capitolo Metropolitano, Sergio Maggioni e aspergerà se stesso e i presenti con l'acqua lustrale. Insieme al sindaco e preceduto dai Canonici percorrerà la navata centrale della Basilica celestiniana fino a recarsi al mausoleo del Santo Papa Pietro Celestino dove sosterà in preghiera. Subito dopo si recherà in sagrestia per rivestire i paramenti liturgici e iniziare così la solenne celebrazione eucaristica animata dal Coro di Collemaggio diretto dal maestro Simone Desideri.
   

Alla concelebrazione parteciperanno alcuni vescovi tra cui il vice presidente della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana Gianfranco De Luca, Vescovo di Termoli-Larino, e il Clero Aquilano. A dare il benvenuto al neo Cardinale, a nome dell'intera Chiesa Aquilana, all'inizio della celebrazione sarà l'Arcivescovo Emerito, Giuseppe Molinari.
Per volontà del Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, le offerte raccolte durante la celebrazione saranno interamente devolute alla Parrocchia San Giovanni da Capestrano in Cansatessa per la costruzione della nuova Chiesa e dei nuovi ambienti pastorali. Al termine, prima che il Cardinale dia la Benedizione papale con annessa indulgenza plenaria, il Sindaco rivolgerà il suo saluto all'Arcivescovo a nome di tutta la Municipalità.
   

"Voglio mettermi alla Scuola di Maria - si legge nel ricordino che sarà distribuito a tutti - per essere un sì al Signore nella Chiesa e nel mondo". Questi i sentimenti con cui mons. Petrocchi vivrà il suo servizio da cardinale nella Chiesa.
   

L'Arcidiocesi ha predisposto anche un maxi schermo posto all'esterno della basilica sul lato destro che proietterà le immagini della celebrazione, ripresa dall'emittente LAQTV.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Ieri mattina, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di L’Aquila, Colonnello Antonio Servedio ha salutato i militari dipendenti, in vista del suo imminente trasferimento a Roma, a margine di un alzabandiera solenne, presieduto dal Comandante della Legione Carabinieri “Abruzzo e Molise” generale Michele Sirimarco, presso il Comando di via Beato Cesidio.

Alla cerimonia solenne erano presenti tutti gli Ufficiali, il personale dei reparti dipendenti, delle Organizzazioni Speciali presenti in L’Aquila, alcuni rappresentanti delle Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri della provincia e gli organi della rappresentanza militare.

Il Comandante ha espresso la sua riconoscenza a tutti i Carabinieri della provincia per l’impegno profuso, dicendosi orgoglioso per il livello di efficienza raggiunto, sia per i risultati conseguiti che per la convinta azione di supporto in favore della comunità in cui operano. Da domani, lunedì 2 luglio 2018,, il Colonnello Servedio assumerà l’incarico di Direttore della III Divisione del Servizio per le Relazioni Internazionali dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia del Ministero dell’Interno in Roma. Al suo posto subentrerà il Colonnello Nazareno Santatonio, proveniente dalla Scuola Ufficiali dei Carabinieri di Roma, a cui il Colonnello Servedio ha formulato gli auguri di buon lavoro.  

Pubblicato in Cronaca
Pagina 65 di 65

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo