http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2018 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA – “Sono soddisfatto, e sarò vigile perché vi siano gli indispensabili atti conseguenti, dell’impegno davanti all’assemblea del Presidente Luciano D’Alfonso per il completamento della strada di collegamento Bussi  - Collepietro. L’impegno fa seguito a una mia risoluzione approvata dal Consiglio regionale e alla rimodulazione delle somme attraverso un provvedimento amministrativo, che ha avuto il via libera della Commissione Infrastrutture che presiedo, per la manutenzione dei Ponti di Scipio e Murat di Popoli. Mi sono battuto perché lo stanziamento in questione venisse disposto accanto alla contestuale risoluzione del problema della strada di collegamento Bussi – Collepietro, per la quale erano inizialmente stanziate le risorse poi destinate ai Ponti di Scipio e Murat.”

Scive così in una npta Pierpaolo Pietrucci Presidente II Commissione Permanente "Territorio, Ambiente, Infrastrutture" della Regione Abruzzo.

“Per questo, - conclude Pietrucci - è stato l’impegno del presidente D’Alfonso, sarà creato un Tavolo con i tecnici dell’amministrazione regionale, i sindaci dei Comuni di Collepietro e Bussi, il sottoscritto nel ruolo di presidente della Commissione Infrastrutture e Lavori pubblici e i consiglieri Donato Di Matteo, Alberto Balducci e Lorenzo Sospiri per facilitare l’individuazione delle risorse per il completamento della strada di collegamento Bussi – Collepietro nonché per la progettazione preliminare ed esecutiva. E’ una questione annosa, che va risolta: la strada è fondamentale oltre che per i territori coinvolti anche su una scala strategica regionale. Allo stato attuale è una incompiuta, visto che la parte che ricade nella provincia di Pescara non è stata realizzata.

Pubblicato in Politica

ASSERGI (L’AQUILA) - Prende il via domani a L’Aquila, presso l’Auditorium del Parco, la Conferenza internazionale del Progetto LIFE AQUALIFE, intitolata “Ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee: nuovi orizzonti della ricerca e implicazioni gestionali”.

Il progetto AQUALIFE, finanziato dal programma comunitario LIFE, si rivolge a tutti coloro che sono a vario titolo interessati all’acqua con lo scopo di aumentare la consapevolezza e la conoscenza sugli ecosistemi che dipendono dalle acque sotterranee: non solo le sorgenti, ma anche gli ambienti di grotta, le falde acquifere alluvionali, e la zona iporreica ossia di scorrimento al di sotto del letto dei fiumi. Ciascuno di questi ambienti è un ecosistema peculiare, dotato di una biodiversità particolarmente adattata alla vita nelle acque sotterranee, poco conosciuta e a volte di enorme valore conservazionistico.

Il Progetto LIFE Aqualife, partitonel 2013, è coordinato dall’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga; beneficiari associati sono: l’Università degli Studi dell'Aquila - Dipartimento di Medicina clinica, sanità pubblica, scienze della vita e dell'ambiente – MESVA, la Regione Abruzzo - Direzione Parchi, Territorio, Ambiente ed Energia ed è cofinanziato dall'ENEL PRODUZIONE S.p.A., Adb Generazione, Produzione idroelettrica, Unità di Business Hydro Centro

L’attività di ricerca sul campo, che ha coinvolto ben 30 comuni abruzzesi nella fase di campionamento, ha messo a punto un innovativo sistema di bioindicatori in grado di valutare il rischio a cui sono sottoposti questi ecosistemi, attraverso una interfaccia software di facile utilizzazione, un vero e proprio strumento di monitoraggio e valutazione.

Saranno presenti ai lavori, che hanno portato a L’Aquila, per la prima volta radunati grazie ai risultati ottenuti dal Progetto Life Aqualife, illustri nomi del mondo accademico internazionale.

I lavori della Conferenza inizieranno alle 15.00 del 4 luglio con le presentazioni poster di vari progetti sul tema acque; e continueranno nella giornata del 5 luglio in cui si concentrano le relazioni di autorevoli ricercatori internazionali mentre per la giornata del 6 luglio è prevista una escursione alle grotte di Stiffe.

I saluti delle autorità, previsti il 5 mattina a partire dalle 9.30, prevedono l’intervento della Rettrice dell’Università dell’Aquila Paola Invelardi  e dell’Assessore Lorenzo Berardinetti della Regione Abruzzo. Presenti anche il Direttore Generale dell’ARTA Abruzzo Francesco Chiavaroli e il Prorettore dell’Università di Chieti Trinchese.

I lavori sono aperti dal Presidente del Parco Tommaso Navarra che dichiara ”Il Progetto ottenuto un risultato innovativo poiché un sistema di indicatori della biodiversità degli ambienti acquatici sotterranei non è mai stato sviluppato. Questo permetterà di misurare la perdita di biodiversità negli ecosistemi in presenza di diverse categorie di impatto sulle acque sotterranee”. “Il Parco testimonia, ancora una volta, il ruolo che concretamente e utilmente può svolgere in favore del proprio territorio e dell’intero comprensorio che si aggrega intorno ad esso. L’analisi scientifica di altissimo livello che ha coinvolto le acque sotterranee e superficiali di 30 comuni è stato uno sforzo operato, ancora una volta, con una progettazione LIFE, ideata meritoriamente dagli uffici sulla base della conoscenza delle problematiche del territorio e della nostra comunità”.

Il programma ed il modulo di registrazione sono disponibili e scaricabili sul sito web di progetto www.aqualifeproject.eu, e sul sito del Parco www.gransassolagapark.it.

Pubblicato in Varie

CHIETI - Tre giornate dedicate ad attività didattiche per i docenti che insegnano nelle piccole scuole italiane. Dal 4 al 6 luglio è in programma la seconda edizione di “Summer School – Insegnare e apprendere nelle piccole scuole”, un evento formativo promosso dal Cremit (Centro di ricerca sull’educazione ai media all’informazione e alla tecnologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), in collaborazione con l’Istituto di ricerca Indire.

L’evento si svolge in provincia di Chieti, nei Comuni di Gissi (all’Istituto Omnicomprensivo “Spataro”), Furci (nella Scuola Primaria) e Carpineto Sinello (nella Sala congressuale comunale). Alla giornata iniziale parteciperanno il Prof. Pier Cesare Rivoltella, del Cremit, Giuseppina Rita Mangione, la ricercatrice Indire responsabile del Progetto PON Piccole Scuole, Luciano Lapenna, Presidente dell’ANCI Abruzzo, Antonella Tozza, Dirigente dell’USR Abruzzo, e i Sindaci dei tre Comuni che sono partner dell’iniziativa.

Durante la tre giorni sono previsti seminari sulle metodologie didattiche innovative, laboratori e talk in sessioni parallele che spaziano dal service learning agli episodi di apprendimento situato in pluriclasse, dal dialogo euristico all’ambiente di apprendimento allargato.

L’idea di una Summer School sulla didattica nelle piccole scuole nasce per approfondire tematiche che in Italia riguardano 509.526 studenti e coinvolgono 5.262 istituti scolastici dei comuni montani e delle isole. Di queste scuole, 3.403 sono primarie (139 in Abruzzo) e 1.859 secondarie di I grado (85 in Abruzzo). Le cattedre e i posti di sostegno si riferiscono solo alle scuole primarie e sono in totale 1.132, di cui 71 in Abruzzo.

Dopo aver seguito negli anni diverse sperimentazioni condotte nelle piccole scuole, con la Summer School si è voluto creare un’opportunità di incontro annuale per insegnanti e dirigenti di questi istituti per aggiornarsi, discutere e fare rete. Queste realtà, infatti, sono chiamate a fronteggiare ogni giorno molte sfide di ordine organizzativo e didattico: il dimensionamento delle strutture, le pluriclassi, la riduzione di assegnazione dell’organico, l’elevato turnover dei docenti e il rischio di interruzione della continuità didattica.

Dal 2016, Piccole Scuole rientra tra i progetti svolti e finanziati nell’ambito del Programma Operativo Nazionale per la Scuola.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi ha ricevuto stamani, in Comune, il nuovo Comandante provinciale dei Carabinieri Nazareno Santantonio.

“Si è trattato di un incontro cordiale – ha dichiarato il primo cittadino – ed è stata l’occasione, da parte mia, per formulare al colonnello Santantonio i migliori auguri di buon lavoro, nella certezza che la proficua collaborazione istituzionale che si è costantemente attivata con l’Arma dei Carabinieri potrà proseguire nell’interesse e a tutela della comunità. Durante l’incontro – ha proseguito Biondi – ho altresì espresso i miei più sentiti ringraziamenti al predecessore, colonnello Servedio, per gli eccezionali risultati raggiunti in termini di garanzia della legalità e lotta alla criminalità nel nostro territorio, in virtù di un impegno incessante e di un’azione proficua e capillare condotta in maniera efficiente e preziosa”.

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - “La notizia dell’approvazione da parte del Consiglio regionale dell’Abruzzo della legge istitutiva della figura del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza non può che essere salutata positivamente”. Così l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano. “Le ragioni sono più di una – prosegue –. La principale è che l’Assemblea legislativa ha risposto, all’unanimità, anche a una sollecitazione partita dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza affinché pure l’Abruzzo si dotasse di una figura che ha il compito di assicurare in maniera costante un’azione di monitoraggio e sensibilizzazione sulle condizioni dell’infanzia e dell’adolescenza. Ora l’auspicio è che il Consiglio regionale provveda al più presto alla nomina del titolare di questo incarico”.

In assenza di un Garante in Abruzzo, frattanto, i compiti che le norme nazionali gli hanno attribuito dallo scorso anno per la formazione e selezione dei tutori volontari di minori stranieri non accompagnati sono stati svolti, in via sussidiaria, dall’Autorità garante. “A dicembre 2018 e a febbraio scorso abbiamo organizzato due corsi di formazione, rispettivamente a Pescara e all’Aquila. In tutto sono 114 le candidature raccolte e 56 gli aspiranti tutori già formati in Abruzzo” dice la Garante Albano. “In quelle occasioni ci siamo confrontati con la comunità locale, abbiamo raccolto la disponibilità dei cittadini a divenire tutori e questo clima di collaborazione e di proficuo scambio è stato il presupposto per una sensibilizzazione sull’importanza delle figure di garanzia”.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Una sinergia tesa a trasferire le procedure utilizzate nella ricostruzione post terremoto e nella sicurezza nei cantieri nel centro storico dell’Aquila, nell’operazione di recupero del centro storico di Taranto, per la quale è stato previsto un finanziamento di circa 850 milioni di euro, è stata attivata tra l'Ese-Cpt, l’Ente Scuola edile e Comitato paritetico territoriale per la formazione e la sicurezza in edilizia della provincia dell’Aquila, ed i colleghi della Formedil Cpt del capoluogo pugliese.

È quanto emerso dai lavori della Giornata della sicurezza che si è svolta nei giorni scorsi nel centro pugliese, organizzata proprio dal locale Cpt, che ha visto protagonista, come caso scuola, l’esperienza maturata all’Aquila dall’Ese-Cpt, sulla sicurezza dei lavoratori e dei cittadini nella ricostruzione dell'Aquila. I tecnici dell’ente pugliese saranno nelle prossime settimane all’Aquila per lo scambio di buone pratiche che poi saranno riportate alle imprese che opereranno nel centro storico di Taranto.

L’emergenza terremoto ha portato all’introduzione di tecniche e strumenti innovativi che, come sottolinea il presidente dell'Ese-Cpt della provincia dell'Aquila, Giovanni Cirillo, “oltre a fare da guida nella ricostruzione del centro storico della città pugliese, potrebbero diventare norme per l’intero Paese”.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati della nostra partecipazione alla Giornata della sicurezza – ha spiegato ancora Cirillo, - abbiamo avviato un rapporto di collaborazione che oltre alle buone pratiche, visto che siamo una sezione dell’Ance mira, anche in sintonia con l’associazione costruttori, a creare occasioni di lavoro per le imprese della provincia dell’Aquila nel grande cantiere che si aprirà a Taranto. In questo senso, bisogna preventivamente gettare le basi prima con intese istituzionali" - ha concluso Cirillo. Ai lavori ha partecipato il segretario nazionale della Feneal-Uil, Mauro Franzolini il quale tra le altre cose oltre a sottolineare molto positivamente la sinergia tra i due enti bilaterali, ha definito “ottimo l’esempio di bilateralità mostrata da entrambe le realtà”.

All'evento hanno preso parte oltre ad autorità del centro pugliese, il vice presidente Luigi Di Donato, Segretario provinciale Feneal-Uil e come relatori tecnici Lucio Cococcetta, direttore dell’Ese-Cpt e il professor Pierluigi De Berardinis, del Dipartimento di Ingegneria dell'Università dell'Aquila che è intervenuto su "I piani di cantierizzazione".

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - Guardie mediche: la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila sospende il recupero delle indennità di rischio. Nei giorni scorsi l’azienda sanitaria si è attivata per dare lo stop alle procedure riguardanti la restituzione delle somme da parte dei medici di continuità assistenziale. In sostanza, grazie a una legge approvata nelle settimane scorse dalla Regione, le ex guardie mediche non dovranno più restituire alle Asl le indennità percepite negli anni passati. In un primo tempo, a seguito di una disposizione della Corte dei conti, i medici erano stati chiamati a rimborsate alle aziende sanitarie le somme percepite per il rischio professionale ma ora anche recenti sentenze dei Tribunali abruzzesi hanno dato loro ragione.

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - Il Consiglio regionale dell’Abruzzo nella seduta di iri ha approvato la Legge per il riordino e la ristrutturazione delle aree industriali.

Con tale Legge, promossa dal Consigliere regionale Mario Olivieri e condivisa da quasi tutto il Consiglio regionale, vengono tracciate norme agevolate ed accelerate che consentono il recupero dei manufatti industriali dismessi attraverso un’operazione di rigenerazione urbana che salvaguardia l’uso del suolo e consente di utilizzare al meglio le infrastrutture delle ex aree industriali.

Si tratta di un provvedimento atteso da anni che potrà fornire impulso ed accelerazione agli investimenti produttivi dell’intera Regione Abruzzo consentendo di realizzare infrastrutture di servizi e di commercio che miglioreranno sensibilmente la vita nei territori interessati, sia dal punto di vista economico-lavorativo che dal punto di vista sociale, con la creazione di nuovi posti di lavoro di cui il nostro Territorio ha grandemente bisogno.

Il Consigliere regionale Olivieri, soddisfatto dell’esito del lavoro promosso, ci tiene a ringraziare quanti della giunta, della maggioranza  e dell’opposizione hanno consentito di raggiungere l’agognato traguardo.

Il testo della Legge stilato dall’ingegnere Edmondo Laudazi  e messo a punto con una lunga serie di consultazioni con gli uffici regionali, con l’ARAP e con i Comuni  sarà presentato dopo la pubblicazione sul B.U.R.A. in una serie di conferenze atte ad illustrare i meccanismi operativi di intervento sul territorio.

Pubblicato in Politica

PESCARA - “È la politica che ci piace: quella del fare, capace di mettere insieme anche posizioni contrapposte ma accomunate dall’interesse del bene comune”. Commenta così il segretario regionale Uil Abruzzo, Michele Lombardo, il via libera all’Osservatorio regionale sul Credito, annunciato dal vicepresidente della Regione, Giovanni Lolli, e la legge contro le delocalizzazioni, approvata all’unanimità dal Consiglio regionale.

“Due provvedimenti che vanno nella giusta direzione. L’Osservatorio, da noi proposto in più occasioni, doterà la Regione di un luogo di confronto e coordinamento di tutte le iniziative che riguardano il credito locale. Un’economia avanzata, infatti, deve poter contare su un sistema creditizio all’altezza, e la desertificazione cui abbiamo assistito negli ultimi anni può e deve essere combattuta anche con iniziative di questo tipo, di cui beneficerà tutta la società abruzzese: imprese, lavoratori e famiglie”.

Sul versante della legge sulle delocalizzazioni, Lombardo ribadisce che “quella approvata in Consiglio regionale è una legge che contribuisce sicuramente a fare chiarezza su dinamiche che hanno impoverito fortemente la nostra regione. La recente delocalizzazione della Honeywell, al riguardo, è stata uno dei momenti più bui degli ultimi anni, e ci rincuora che anche la politica abbia finalmente mandato un segnale concreto. Il nostro auspicio – conclude Lombardo – è che questo modo di procedere, capace di mettere insieme posizioni diverse su decisioni tangibili, possa diventare la regola, e contribuire a sbloccare tante altre decisioni già annunciata ma di fatto mai cantierizzate che, ne siamo certi, si riveleranno invece utili a permettere all’Abruzzo di agganciare il treno della seppur timida ripresa”.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Lo scorso venerdì 29 giugno si è tenuta a L’Aquila la cerimonia di inaugurazione della quarta sede italiana di Armundia Group, società italiana di forte respiro internazionale che progetta e fornisce soluzioni software e consulenza ICT per il mondo bancario, finanziario e assicurativo.

L'evento si è svolto tra le quinte del chiostro di Palazzo Natellis, meravigliosa architettura a corte cinquecentesca e sede dei nuovi uffici del gruppo, nel pieno centro storico di una città, L’Aquila, che si sta imponendo, a livello nazionale e internazionale, come luogo di eccellenza per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca scientifica.

Il tradizionale taglio del nastro è stato preceduto da un salotto culturale di estremo interesse scientifico, che ha visto intervenire ospiti d’eccezione come il Sindaco Pierluigi Biondi, il Vicepresidente della Giunta Regionale, Giovanni Lolli, la Rettrice dell’Università degli Studi dell’AquilaPaola Inverardi e, naturalmente, il Presidente e CEO di Armundia Group,Gianluca Berghella. Nel corso del dibattito sono stati affrontati vari temi, dall’imprenditoria illuminata all’innovazione scientifica di eccellenza, sino all’etica del lavoro: temi che incorniciano la nuova iniziativa imprenditoriale di Armundia Group a L’Aquila come opportunità per Io sviluppo della ricerca scientifica, la creazione di nuovi posti di lavoro, la formazione professionale permanente e la promozione della cultura del lavoro.

“Questo momento rappresenta in modo perfetto il significato del nome di Armundia, che deriva dalla combinazione delle parole Armonia e Mondo. Suonata da protagonisti diversi, l’armonia qui a L’Aquila fa da colonna sonora alla visione di un mondo che sta lottando per tornare a essere quel punto di riferimento scientifico, professionale e turistico che era nel passato. È una partitura alla quale ci fa enormemente piacere partecipare con i nostri strumenti e con le nostre competenze. - dichiara il Presidente Gianluca Berghella - Per me il successo di questa iniziativa ha un sapore anche personale perché in Abruzzo sono nato e cresciuto e questa terra è da sempre teatro di momenti decisamente importanti della mia formazione umana e culturale. Ci tengo particolarmente a ringraziare il Vicepresidente della Regione Giovanni Lolli e il Sindaco Pierluigi Biondi che hanno avuto bellissime parole sul nostro progetto e ci hanno raccontato quanto, le istituzioni che rappresentano, stanno facendo per il rilancio della città e del territorio. Un ringraziamento particolarmente sentito va alla Prof.ssa Paola Inverardi, Rettrice dell’Università, per la disponibilità che ci ha dimostrato sin dall’inizio, per tutte le iniziative che abbiamo già comunemente intrapreso, ma soprattutto per il suo impegno e la sua incessante attività a sostegno della formazione scientifica e della promozione di talenti. - continua Berghella - Un ultimo sincero ringraziamento va ai nostri clienti e partner nazionali e internazionali, che hanno voluto condividere con noi questo momento così importante, ai membri del mio consiglio d’amministrazione e a tutto il team di Armundia Group che ogni giorno opera per crescere e far crescere l’azienda.”

Prima del salotto culturale, grazie alla collaborazione dello staff del sindaco i manager di Armundia Group e i loro ospiti hanno potuto visitare alcuni cantieri in fase di ultimazione lavori, tra cui il Teatro di San Filippo, rarissimo esempio di architettura barocca aquilana, e alcuni edifici già restituiti al pubblico, come la Basilica di Collemaggio, massima espressione dell'architettura romanica/gotica abruzzese. Nel pomeriggio, grazie alla collaborazione dell’Ateneo e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, si è poi svolta la visita ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso che ospitano uno dei più grandi e importanti centri di ricerca sotterranei del mondo.

“L’apertura della nostra sede a L’Aquila rappresenta per Armundia Group un tassello decisamente importante nel piano strategico d’espansione dell’azienda che prevede il potenziamento delle attività di ricerca e sviluppo nonché il potenziamento dell’organico interno. – conclude Berghella - Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila sono stati infatti già attivati accordi per tirocini formativi professionalizzanti e per il finanziamento di borse di studio rivolte agli studenti dei Corsi di Laurea Specialistica, nonché un fitto programma di Tavoli Tematici di ricerca scientifica IT. Armundia Group oggi è in piena fase di internazionalizzazione; in linea con i nostri criteri di innovazione ed eccellenza professionale riteniamo di aver scelto il posto giusto per rafforzarci in vista di sfide decisamente importanti”.

Armundia Group è una società B2B al 100% italiana, di respiro internazionale, che progetta e fornisce soluzioni software innovative e specializzate e consulenza ICT a supporto dei processi organizzativi e operativi per il mondo Banking&Finance e quello Insurance.

Con sedi a Roma, Milano e Firenze e circa 80 professionisti, è articolata in tre divisioni operative (Armundia Banking&Finance, Armundia Insurance e Armundia Consulting), commercializza soluzioni e servizi in dieci nazioni (Italia, Croazia, Ungheria, Slovacchia, Slovenia, Svizzera, Lussemburgo, Regno Unito, Irlanda e Arabia Saudita) e vanta oltre 70 referenze per un fatturato consolidato di circa 6 milioni di Euro nel 2017.

Armundia Group controlla due società distinte: Armundia (nucleo originale del Gruppo, costituita nel 2007), focalizzata su ricerca e innovazione tecnologica strategica e Armundia Factory (con sede a Tirana) che gestisce attività di sviluppo software e assistenza.

Infine, promuove Armundia Academy, laboratorio di riflessione e formazione per l’evoluzione del mondo bancario, finanziario e assicurativo, con un ricco e qualificato programma di tavole rotonde, workshop, convegni e giornate di studio.

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us