http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2018 - Radio L'Aquila 1
L'AQUILA - In serata nubi sparse. Durante la notte cielo limpido. Domani cielo per lo più sereno durante l'intero arco della giornata.
VENTI: Domani moderati prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Minima prevista per la notte 17 gradi, massima prevista per domani 32 gradi.
Pubblicato in Varie

L’AQUILA - La XVI Rassegna di musica organistica si apre con un concerto del M° Manuel Tomadin che si esibirà all'organo della chiesa di San Giuseppe Artigiano a L'Aquila il 5 Luglio alle ore 21,00, in occasione del 35° anniversario  della costituzione dell'Associazione Organistica Aquilana.

35 anni di attività che hanno visto l'evolversi della cultura organistica e organaria in Abruzzo grazie alla promozione di numerosi restauri di strumenti storici ed anche alla nascita di altre simili realtà. E' un'occasione che l'Associazione Organistica Aquilana offre per ascoltare uno dei più importanti giovani esecutori che va ad arricchire la schiera di quelli già ospitati in passato. 

Diplomato in Pianoforte con il massimo dei voti, Organo e composizione organistica, Clavicembalo (Cum Laude); laureato in Clavicembalo (110 e lode), il Maestro Tomadin insegna organo al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste. Svolge intensissima attività concertistica, sia solistica, in ensembles o come accompagnatore in Italia e in tutta Europa. Ha inciso vari dischi per le più importanti etichette discografiche ed ha vinto 4 concorsi organistici nazionali e 6  internazionali, oltre ad altri titoli, tanto da poter essere considerato probabilmente l’organista italiano più decorato in competizioni di esecuzione/interpretazione della sua generazione. Il programma proposto prevede brani di autori italiani e tedeschi che in un excursus storico ci portano dal tardo rinascimento al genio del Barocco, J. S. Bach.

E’ organista titolare della Chiesa Evangelica Luterana a Trieste. 

Al concerto del M° Tomadin seguiranno quelli del M° Massimo Salcito, docente presso il Conservatorio Luisa D'Annunzio di Pescara, di un altro giovane organista aquilano il M° Carlo Ferdinando de Nardis, del M° Luciano Bologna, ed altri con la partecipazione del Complesso Vocale Giuseppe Vallaperti, di strumentisti e cantanti, concerti che si svolgeranno durante il periodo estate-autunno.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L’AQUILA – “La delibera di Giunta n.256 del 22/6/2018 “Programma di sviluppo ReStart, intervento sviluppo delle potenzialità culturali per l’attrattività turistica del cratere” prevede la programmazione dei fondi del 4% per l’anno corrente e l’atto di indirizzo da inviare ai Settori di competenza dell’Ente. All’interno della stessa delibera si nota che il filone B, relativo alle attività e ai programmi di promozione dei servizi turistici e culturali riguardanti il Comune dell’Aquila per una somma complessiva di euro 800.000,00, sia stato suddiviso in due sottocategorie: la prima finanzierà con euro 600.000,00 la Perdonanza celestiniana (euro 160.000,00) il Jazz Italiano per L’Aquila (euro 80.000,00), I Cantieri dell’Immaginario (euro 240.000,00), La Notte dei Ricercatori (euro 60.000,00) e il Festival della Montagna (euro 60.000,00); la seconda categoria finanzierà attività culturali da individuare in un secondo momento a seguito di avviso pubblico.”

E’ quanto afferma Fabiana Costanzi, responsabile Cultura Partito Democratico dell’Aquila in una nota.

“Ma – continua la Costanzi - nella stessa delibera si fa esplicito riferimento alle Linee Guida di attuazione dei fondi del 4% finalizzati a Cultura e Turismo contenute in una Delibera di Giunta (n.99/2017) della precedente amministrazione. Dalla lettura delle Linee Guida si evince chiaramente che “per l’individuazione dei beneficiari descritti nel filone B si provvede per ogni annualità attraverso specifici bandi”. Inoltre le Linee Guida ribadiscono che “le proposte progettuali saranno valutate secondo scheda tecnica indicante i criteri di selezione e gli indicatori di valutazione”. “

“Sono consapevole, come tutti, - conclude Costanzi - dell’affanno che questa Amministrazione sta evidenziando sull’organizzazione degli eventi culturali cittadini, con la rendicontazione afferente alla Perdonanza 2017 effettuata solo pochi giorni fa e con la predisposizione del programma culturale della Perdonanza 2018 che ha avuto una apertura e chiusura dei termini a giugno, cioè quasi a ridosso dell’evento stesso. La cultura necessita sempre di una pianificazione politico amministrativa attenta e mai approssimata e frettolosa, soprattutto se consideriamo che con l’edizione 2018 della Perdonanza celestiniana, L’Aquila sarà sotto i riflettori della Commissione Unesco.
A queste considerazioni non posso fare altro che far seguire l’ulteriore preoccupazione che la mancata selezione pubblica degli eventi da ricomprendere nel fondo del 4%, pur riconoscendo la validità strategica di quelli inseriti, possa far correre dei rischi nell’erogazione dei finanziamenti.”

Pubblicato in Politica

L’AQUILA – “Che fine ha fatto la sede unica comunale, con 35 milioni chiusi nel cassetto? Ad un anno dell’insediamento della giunta Biondi l’agenda amministrativa non prevede la realizzazione della sede unica comunale, che ha una dotazione finanziaria di 35 milioni di fondi Cipe, in Bilancio già da cinque anni. La precedente giunta comunale aveva avviato l’iter progettuale per realizzarla nell’area dell’ex Autoparco, vicino alla stazione ferroviaria, dopo aver preso in considerazione anche altre aree, come quella di Collemaggio. Oggi, a nove anni dal sisma, gli uffici comunali continuano ad essere distribuiti in diverse sedi, creando oggettive difficoltà ai cittadini-utenti, costretti a girovagare da un posto all’altro per ottenere certificati o servizi. Ancora più grave è il fatto che il Comune sia costretto a sostenere il costo dei fitti delle diverse sedi, per oltre 1 milione 200mila euro l’anno, coperto con fondi di bilancio e, pertanto, dalla tassazione generale.

Ritengo che non sia corretto sul piano morale né giustificabile sul piano finanziario che si continui a sperperare danaro pubblico per fitti passivi, in presenza di una disponibilità di 35 milioni per realizzare la sede unica, scelta che avrebbe fatto risparmiare al Comune, in questi anni, fior di milioni.”

E’ quanto denuncia Lelio De Santis capogruppo Cambiare insieme – Idv al Comune dell’Aquila.

“Si rischia, invece, - conclude De Santis - di dover continuare a pagare per anni fitti passivi per le diverse sedi, se non si procede nella realizzazione della sede unica o nell’individuazione di altra idonea soluzione per gli uffici comunali.

Al riguardo ho presentato un’interrogazione al sindaco Pierluigi Biondi, al fine di conoscere l’intenzione dell’amministrazione comunale e di stimolare l’esecutivo ad assumere deliberazioni urgenti su un problema serio, che rischia di attirare anche l’attenzione della Corte dei Conti.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Sono stati pubblicati sul sito istituzionale del Comune due avvisi, ciascuno dei quali per l’assegnazione di 80 alloggi Case e di Map, e un terzo per il cosiddetto “bonus economico”. Lo rende noto l’assessore alle Politiche sociali del Comune dell’Aquila Francesco Cristiano Bignotti.

“In particolare – ha dichiarato l’assessore Bignotti – il primo dei due avvisi è rivolto a nuclei familiari sino a quattro componenti, già costituiti e con reddito Isee compreso tra un minimo di   12mila euro ed un massimo di 30mila. Il secondo è rivolto, invece, a nuclei familiari di nuova costituzione, composti da single o coppie con o senza figli minori, e con reddito complessivo lordo compreso tra i 13mila e i 35mila euro. È previsto il pagamento di un canone di locazione, fissato in base al valore medio dei Patti Territoriali.”

“Per accedere bisogna essere residenti nel Comune dell’Aquila, o in quelli del circondario, da almeno 5 anni -  spiega Bignotti -. Si tratta di due provvedimenti coerenti con la nuova linea di gestione dei complessi Case e Map. Oltre a fornire risposte alle esigenze di una parte significativa della popolazione, prevedono, infatti, una gestione economicamente più sostenibile, evitando altri costi a carico della collettività, in discontinuità con il passato. Si darà, inoltre, la possibilità a molti giovani di uscire dal nucleo familiare di origine, conquistando un’indipendenza abitativa. L’amministrazione prevede di indire ulteriori bandi rivolti, in particolare, alle fasce sociali deboli, sempre nell’ottica di una programmazione efficiente ed efficace della gestione dell’importante patrimonio immobiliare costituito dai complessi Case e Map. È stato pubblicato un ulteriore avviso – ha proseguito l’assessore - per contributi economici di sostegno al reddito, il cosiddetto bonus economico, in favore di nuclei familiari con richiedente di età inferiore ai 65 anni e con reddito Isee fino a 6mila euro. Si tratta di un importante provvedimento i cui indirizzi sono stati deliberati da questa amministrazione con l'obiettivo di supportare le numerose famiglie aquilane in difficoltà economica, concedendo un sostegno una tantum.”

“Quest’anno conclude l’assessore -  il beneficio riguarderà un numero maggiore di utenti, dal momento che il reddito massimo di accesso all’intervento è stato innalzato dai precedenti 4mila ai 6mila euro. Sarà anche il momento di utilizzare un nuovo applicativo, elaborato da Servizio elaborazione dati (Sed) del Comune, per consentire il caricamento in tempo reale delle domande, in modo da poter ridurre i tempi per la predisposizione della graduatoria. Per tutti e tre i bandi – ha concluso l’assessore – a partire dal 5 luglio e sino al 3 agosto prossimi, gli utenti interessati potranno presentare domanda, da compilare utilizzando i modelli allegati agli avvisi stessi, da consegnare allo sportello unificato del settore “Politiche per il benessere della persona”, al piano terra della sede municipale di viale Aldo Moro 30, oppure inviarle a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno o mediante Posta elettronica certificata, all’indirizzo protocollo@comune.laquila.postecert.it

Gli avvisi, con i relativi allegati, sono reperibili allo Sportello unificato, oltre che sul sito istituzionale del Comune dell’Aquila, all’indirizzo web www.comune.laquila.gov.it, nella sezione “Concorsi, gare e avvisi” dell’area Amministrazione.

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “Sara Marcozzi preferisce spostare l’attenzione su aspetti formali e omette di parlare di quelli invece sostanziali, ben più importanti, emersi nel corso della riunione, forse sapendo che su questi c’è poco da polemizzare”.

Risponde così Luciano Monticelli, consigliere regionale e presidente della IV Commissione Consiliare Politiche Europee e Internazionali, all’attacco della consigliera regionale delMovimento 5 Stelle Sara Marcozzi, che ieri ha denunciato l’assenza del governatore Luciano D’Alfonso alla stessa commissione presieduta da Monticelli, nel corso della quale era prevista una sua audizione.

“In realtà – replica con precisione Monticelli – si tratta di questioni meramente organizzative che la stessa legge permette di risolvere in tale maniera, visto che, è chiaro, un presidente non può, indipendentemente da un altro incarico, essere presente in ogni luogo. Per questo, consiglieri e soggetti facenti funzioni possono sostituirlo e impedire in questo modo che la macchina organizzativa si blocchi. Se, però, la Marcozzi è così attenta e precisa, mi chiedo come mai non abbia sottolineato aspetti più sostanziali e direi molto più importanti di un’assenza emersi nel corso della Commissione da me presieduta”.

Il riferimento del consigliere è ad alcuni importanti traguardi raggiunti relativamente ai bandi POR FESR Abruzzo 2014-2024 e al Piano Operativo FSE 2018-2020, evidenziati nel corso della Commissione in questione con gli interventi del direttore Di Paolo e della dirigente Sico, che hanno fatto il punto della situazione in merito.

“La prima cosa che la Marcozzi avrebbe dovuto sottolineare - continua in merito il presidente della IV Commissione – è l’eccellente lavoro relativo ai fondi europei, che avrebbe dovuto evincere da tutta una serie di elementi, primo fra tutti il  fatto che ad oggi non si registrano disimpegni. Significa dire che non è tornato indietro denaro all’Europa, denaro che, dunque, è stato distribuito per una serie di progetti a favore del territorio e della comunità”.

Ne è un esempio, relativamente al settore riguardante lo sviluppo rurale, il fatto che già nel 2017 sia stato possibile avviare il bando per incrementare il Gal sul territorio regionale per le zone del cratere. “L’obiettivo – continua Luciano Monticelli – è quello di procedere spediti per arrivare ad avere una copertura del 67 per cento, mentre si è a lavoro per implementare i bandi relativi alla solidarietà delle zone del cratere e alla viabilità rurale. Tali azioni si sommano agli interventi che sono stati rivolti agli impianti per l’agricoltura ma anche alla flotta peschereccia e allo sviluppo locale”.

Nel corso della Commissione è stato inoltre possibile fare il punto relativamente all’occupazione, settore nel quale sono numerose le novità introdotte. “Sono state incrementate – sottolinea ancora il consigliere regionale – le risorse destinate al bando ‘Creazione di impresa 4.0’ rivolto a giovani fino ai 35 anni che vogliono creare attività di impresa. Non solo. Abbiamo anche inserito misure di rafforzamento del Programma Garanzia Giovani (con interventi di accompagnamento al lavoro e bonus occupazionale) e alcune linee di attività per ‘Garanzia Over’, il bando che mira a incentivare le assunzioni, soprattutto quelle di disoccupati con età superiore ai 50 anni. In questo caso l’obiettivo è emanare un secondo bando visto l’incremento delle risorse e promuovere così l’inserimento lavorativo con incentivi all’assunzione a tempo indeterminato, tirocini e interventi di accompagnamento al lavoro. Insomma – conclude Monticelli – tirando le somme direi che la Commissione dovrebbe essere menzionata per tutte queste ragioni e non per l’assenza del governatore. Consiglio dunque alla Marcozzi di prendere appunti, in modo da centrare l’attenzione alle prossime occasioni sugli argomenti giusti”.       

Pubblicato in Politica

VALSOLDA (CO) - Grande attesa per i nomi dei finalisti dell’undicesima edizione del Premio Antonio Fogazzaro per i concorsi Racconto inedito, Poesia edita e Il baule della memoria.

Ideato per far emergere nuovi talenti letterari e promuovere la giovane poesia in lingua italiana e in dialetto, in questi anni il Premio Antonio Fogazzaro ha contribuito a ridestare l’attenzione sulla figura e l’opera di Antonio Fogazzaro e a riproporre la conoscenza dell’incantevole territorio della Valsolda, la terra natale della madre dello scrittore vicentino così affettuosamente descritta nei suoi romanzi maggiori.

Ecco, dunque, i nomi dei finalisti. La proclamazione dei vincitori sarà annunciata durante la cerimonia di premiazione che si svolgerà sabato 15 settembre a Villa Camozzi di Grandola ed Uniti (CO).

Tutti i testi premiati e finalisti saranno pubblicati nell’undicesimo volume antologico del “Premio Antonio Fogazzaro 2018” edito e offerto da New Press Edizioni.

RACCONTO INEDITO

Il concorso per il racconto inedito ha ricevuto oltre 500 racconti – commenta Alberto Buscaglia, ideatore e curatore del Premio Antonio Fogazzaro. La selezione finale, operata prima da un comitato di lettura, poi dalla giuria, ha confermato l’eccellente qualità letteraria e stilistica dei racconti che si contenderanno il podio. Un aiuto in più a un genere, quello del racconto, che in Italia negli ultimi anni sta avendo un’interessante ripresa, addirittura con l’apertura di una nuova casa editrice romana, “Racconti edizioni”, della quale apprezziamo il coraggio e alla quale auguriamo un grande successo”.

Dopo una preselezione del Comitato di Lettura composto da Chiara Barra, Alyssa Cadario, Stella Gariboldi e Rossella Pretto, la Giuria Tecnica formata da Gianmarco Gaspari (Presidente), Dino Azzalin, Giovanni Cocco, Andrea Fazioli e Linda Terziroli, ha selezionato la rosa dei finalisti (in ordine alfabetico): Pietro Berra (Como) con “Un bastimento carico di…”; Francesco Di Vincenzo di Chieti con “Moro in Finlandia”; Emiliano Dominici di Livorno con “Un’estate sull’isola”; Sara Galeotti di Roma con “Chiamata dalle lucciole”; Simona Matraxia di Asigliano Vercellese (VC) con “Lieder ohne Worte”; Carlo Monteleone di Palmi (RC) con “La stella sulla giacca”; Marella Nappi, di Lanciano (CH) con “Lo scacco della memoria” e Valentina Zunino, di Imola con “Monocromo”.

Al primo classificato sarà assegnato un premio di 500 euro offerto da Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, al secondo classificato l’Hotel Stella d’Italia offrirà un soggiorno di tre notti nello storico albergo di charme sulle rive del lago di Lugano, frequentato e narrato dallo stesso Antonio Fogazzaro, mentre al terzo classificato andrà un premio di 350 euro offerto da Allianz Agenzia di Porlezza.

POESIA EDITA

“Anche il concorso Poesia edita ha ricevuto molti volumi inviati dagli autori o dalle case editrici più autorevoli del settore. La qualità è complessivamente notevole e soprattutto conferma l’ingresso di eccellenti giovani autori nel panorama poetico italiano”, prosegue Alberto Buscaglia.

Il concorso dedicato alla poesia edita in lingua italiana e in dialetto (purché corredata dalla traduzione dei versi) era riservato alle raccolte pubblicate tra il 1°gennaio 2017 e fine aprile 2018 e aperto ad autori italiani e stranieri di lingua italiana, maggiorenni e fino ai cinquant’anni di età.

Le raccolte poetiche sono state valutate da una prestigiosa giuria composta daMario Santagostini (presidente), Maurizio Cucchi, Laura Garavaglia, Tiziana Piras e Matteo Vercesi.

Questi i nomi dei finalisti (in ordine alfabetico): Corrado Benigni di Bergamo con “Tempo riflesso” (Interlinea, 2017); Maria Borio di Perugia con “L’altro limite” (LietoColle, 2017); Lorenzo Caschetta di Modena con “Antelucana” (Stampa2009, 2017); Marco Corsi di Milano con “Pronomi personali” (Interlinea, 2017), Gabriel Del Sarto di Ronchi (MS) con “Il grande innocente” (Nino Aragno, 2017) e Alberto Pellegatta di Milano con “Ipotesi di felicità” (Mondadori, 2017).

Al vincitore verrà assegnato un premio di 1.000 euro offerto da BCC Lezzeno, al secondo classificato un premio di 500 euro offerto da Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e al terzo classificato un soggiorno di 2 notti per 2 persone offerto dallo storico Hotel di charme “Stella d’Italia” di Valsolda.

IL BAULE DELLA MEMORIA

Le testimonianze giunte per la prima edizione del concorso dedicato alla cultura e tradizioni del territorio, ‘Il Baule della memoria’ sono di ottima qualità letteraria, confermando il valore della memoria e un grande amore e rispetto per le nostre valli”, conclude Alberto Buscaglia.

Finalisti di questo nuovo concorso riservato a racconti delle Valli e dei Comuni facenti parte del Consorzio del Bacino Imbrifero Montano del Ticino di Porlezza sono Giada Butti di San Nazzaro Val Cavargna (CO) con “Il rumore dei ricordi”; Mariagabriella Licata, di Corsico (MI) con “La terra tra i due laghi” e Rinaldo Travella di Carlazzo (CO) con “Due storie di un mondo piccolo”.

La giuria del concorso Il baule della memoria è formata da Susan Hoffmann, Cristina Redaelli e Attilio Selva. I Premi consistono in prodotti locali offerti da Aziende del territorio.

 

Il Premio Antonio Fogazzaro è organizzato con il contributo di BiM Porlezza; Comune Valsolda; BCC Lezzeno.

Con il patrocinio di Regione Lombardia; Mibact; Provincia di Como settore Cultura; Comune di Como; Camera di Commercio Como; Università degli Studi dell’Insubria di Como; Accademia Olimpica di Vicenza.

Partner e Sponsor: New Press edizioni; La Provincia; Parolario; Comune di Grandola ed Uniti; Fondazione Gruppo Credito Valtellinese; Allianz Porlezza; Hotel Stella d’Italia; Hotel Metropole & Suisse; Hotel Merloni; Domasino il Vino del Lago di Como; Cantine Angelinetta Lago di Como.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - L’Executive Board dell’EuCheMS ha recentemente attribuito al Prof. Francesco De Angelis, professore ordinario di Chimica Organica presso il Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche dell’Università degli Studi dell’Aquila, il prestigioso riconoscimento “EuCheMS Award for Service”. Il premio sarà consegnato al Prof. De Angelis in occasione della cerimonia di apertura del 7th EuCheMS Chemistry Congress, che si svolgerà a Liverpool (UK) a fine agosto prossimo.

L’EuCheMS (European association for Chemical and Molecular Sciences), associazione europea delle scienze chimiche e molecolari con sede ufficiale ed uffici a Bruxelles, raggruppa più di 160.000 chimici europei appartenenti a più di 40 società chimiche nazionali di tutti gli stati dell’Europa, coordinando e svolgendo per essi una intensa attività scientifica, nonché attività di consulenza politica e promozione in ambito chimico presso l’Unione Europea e la Commissione Europea.

L’attività dell’EuCheMS conta su di una rete esclusiva di scienziati e ricercatori operanti in tutti i settori della chimica, organizzando numerosi congressi di area, conferenze accademiche specialistiche, nonché il congresso biennale europeo “EuCheMS Chemistry Congress”. L’EuCheMS promuove inoltre il ruolo e l’immagine della Chimica presso l’opinione pubblica ed i decisori politici con eventi mirati, attraverso i social media e la sua newsletter. Con i suoi esperti, l’EuCheMS fornisce consulenze scientifiche con l’obiettivo di contribuire alla discussione ed alla soluzione delle più importanti sfide sociali del modo di oggi in ambito tecnico-scientifico, e chimico in particolare.

L’EuCheMS, sin dalla fine degli anni 80 dello scorso secolo quando operava sotto la sigla FECS (Federation of European Chemical Societies), ha istituito e conferisce l’EuCheMS Award for Service, finalizzato al riconoscimento dell’impegno di assoluto livello del premiato nella promozione della chimica e delle scienze molecolari in Europa, esercitato in organizzazioni scientifiche, governative e non governative, e sociali nel miglioramento della competitività, visibilità, e programmazione della chimica in Europa.

Nella motivazione del conferimento del premio al Prof. De Angelis viene evidenziato il suo eccezionale impegno lungo gli anni nella promozione della chimica in Europa, lungo la linea delle attività e degli obiettivi dell’EuCheMS, svolto sempre con passione, dedizione ed entusiasmo contribuendo così a formare una immagine positiva della chimica. Viene in particolare evidenziato il suo lungo e costante impegno nei vertici della Associazione, nonché vengono menzionati i ruoli svolti negli anni quale Presidente della Società Chimica Italiana, come Presidente della associazione Europea di didattica della chimica ECTN (European Chemistry Thematic Network association), e quale Presidente da molti anni di una delle quattro partnership delle riviste scientifiche chimiche europee. Si fa altresì riferimento alla sua co-presidenza scientifica in un numero di eventi di alto livello, congressi e scuole nazionali ed internazionali.

L’attività di ricerca del Prof. De Angelis, sin dalla sua laurea in chimica nel 1974 presso l’Università di Roma “la Sapienza”, e quindi dal suo trasferimento presso l’Università dell’Aquila nel 1987, si è svolta nell’ambito della Chimica Organica, con particolare riferimento alla sintesi, allo studio delle sostanze organiche naturali ed alla spettrometria di massa organica. Il Prof. De Angelis, con i suoi collaboratori, ha portato la disciplina dalla “spettrometria di massa” presso l’Ateneo dell’Aquila, ivi fondando e facendo crescere uno dei più importanti e noti laboratori italiani di tale disciplina.   

 

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - La seconda Commissione consiliare, Gestione del Territorio, presieduta dal consigliere Raffaele Daniele, si riunirà venerdì 6 luglio, alle ore 9.30, nella sala "Eude Cicerone" della sede comunale di Villa Gioia.

Verranno esaminate una serie di proposte deliberative di materia urbanistica. Si tratta, in particolare, di due localizzazioni di intervento costruttivo da realizzare in aree Peep, rispettivamente nel quartiere di Pettino e in zona Genzano di Sassa, di una ristrutturazione edilizia, con miglioramento sismico e riqualificazione architettonica, unitamente a richiesta di cambio di destinazione d’uso, da “artigianale” a “turistico ricettiva”, in via Madonna Fore, e di una richiesta di cambio di destinazione d’uso, da “artigianale” a “commerciale”, riferita ad una porzione di fabbricato in viale della Croce Rossa.

 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Si è tenuto oggi a Roma, presso la sede della Federazione italiana atletica leggera (Fidal), un incontro incentrato sulla candidatura della città dell’Aquila a ospitare la 23esima edizione dei Campionati mondiali Master di Atletica leggera, che si terranno dal 16 al 31 luglio 2022. La candidatura del capoluogo abruzzese, sostenuta dalla Regione su forte impulso del consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci e dell’assessore Silvio Paolucci che ha accolto con entusiasmo l’opportunità, è contrapposta a quelle di Tampere (Finlandia) e Goteborg (Svezia). A settembre la decisione.

All’incontro di oggi, oltre a Pietrucci, hanno partecipato il presidente nazionale della Fidal Alfio Giomi, Concetta Balsorio (presidente Fidal Abruzzo e delegata per la candidatura per conto della Fidal nazionale), Roberta Russo (responsabile relazioni internazionali Fidal), Gianni Lolli per il comitato promotore e Mauro Marchetti.

Il consigliere regionale Pietrucci fornisce un resoconto dell’incontro: “Crescono l’ottimismo e le possibilità per quella che è una occasione unica non solo per la nostra città e la nostra regione, ma per tutto il movimento italiano. Se L’Aquila si aggiudicasse l’organizzazione dell’evento, le ricadute per il territorio cittadino e regionale sarebbero enormi: sono stimate oltre 20mila presenze tra atleti, accompagnatori e pubblico, decine e decine di milioni di euro di ricaduta economica,  una vetrina unica per le bellezze regionali e una formidabile occasione per il sistema turistico e ricettivo dell’Abruzzo. Visto il gran numero di visitatori attesi, si dovrà in caso di aggiudicazione dell’evento organizzare una strategia ricettiva che affianchi alle strutture del territorio aquilano quelle dei territori limitrofi e presenti nelle città di Avezzano e Teramo".

Pubblicato in Sport

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us