http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Dicembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Si chiama “Piazza Palazzo” la nuova testata giornalistica on line del Comune dell’Aquila e da oggi è in pubblicazione il cosiddetto “numero zero”, ossia il numero di prova. Lo rende noto il sindaco Pierluigi Biondi, che firma l’articolo di presentazione pubblicato nella pagina “Il giornale del Comune” della sezione “Video e media/il giornale” del sito internet dell’Ente, a questo indirizzo http://www.comune.laquila.it/pagina811_il-giornale-del-comune.html.

Lo stesso sindaco Biondi precisa, nell’intervento, che il giornale non si occuperà esclusivamente delle vicende interne al Comune, ma “ha anche l’ambizione di essere un vero e proprio faro sulla città, non limitandosi a snocciolare le iniziative pubbliche, ma dando spazio a tutte quelle attività culturali, sociali, di volontariato che le tante energie positive dell’Aquila mettono quotidianamente in campo”.

“Il nome della testata non è casuale - scrive ancora il sindaco - Piazza Palazzo è da sempre stato un luogo identitario per ognuno di noi, la casa degli aquilani, il luogo di confronto e delle scelte. Lo è stato prima del terremoto e tornerà a esserlo al termine dei lavori di ristrutturazione e recupero di Palazzo Margherita. Il nome, dunque, vuole simboleggiare un avvicinamento sempre più ristretto tra l’amministrazione (il palazzo) e la comunità (la piazza)”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il Consiglio regionale ha approvato, a maggioranza, il Documento di Economia e Finanza regionale 2019-2021, il Disavanzo di amministrazione presunto al 31 dicembre 2015 (Piano di Rientro), la Legge di Stabilità regionale 2019 e il Bilancio di Previsione finanziario 2019-2021.

Sono stati inoltre approvate una serie di norme che prorogano al 2019 diverse disposizioni legislative:la proroga del termine per la presentazione delle istanze previste dal “Piano Casa” di cui alla legge regionale 16/2009 “Intervento regionale a sostegno del settore edilizio”; la proroga dei termini previsti dalla legge regionale 15/2014 articolo 85 relativi al recupero abitativo dei sottotetti esistenti; la proroga dei termini previsti dalla legge 2/2013 relativi alla definizione delle pratiche di sanatoria edilizia inviate ai sensi e nei termini previsti dalle disposizioni nazionali di settore; la proroga del termine previsto dalla legge regionale 141/97 per il rilascio delle concessioni demaniali marittime a carattere stagionale o temporaneo; la proroga di tre mesi delle concessioni del Tpl a soggetti non più beneficiari del contributo regionale.

Inoltre la previsione che i contenziosi già in essere in capo alle Provincie prima del trasferimento delle funzioni alla Regione restano in capo alle medesime, cosi come stabilito dalle disposizioni dettate dalla sentenza della Corte Costituzionale n.110 del 9 maggio 2018; la proroga per concedere una deroga di ulteriori sei mesi dall’insediamento dell’Agir, ai Comuni per l’affidamento dei servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti; il recepimento dello schema tipo di Regolamento Edilizio (Ret) in base all’intesa della conferenza unificata; la proroga del Piano sociale regionale per evitare l’interruzione dei servizi sociali. Infine è stata approvata la previsione che i finanziamenti assegnati alle Ater dalla Regione Abruzzo sono erogati a titolo di finanziamenti Erp (Edilizia residenziale pubblica) destinati ad investimenti cioè all’acquisto e alla costruzione di immobili, al recupero e a manutenzioni straordinarie.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Concludendo oggi la seduta del Consiglio regionale in occasione della sessione di bilancio per il 2019, che sarà anche l’ultima seduta dell’attuale legislatura, ho voluto portare il mio saluto di ringraziamento a tutta l’assemblea legislativa che in questi anni ha mostrato, unita, un grande e rispettoso legame, al di là di ogni confronto politico, seppur a volte aspro,in sede istituzionale e legislativa per l’intera comunità dell’Abruzzo che il Consiglio rappresenta sovranamente e democraticamente". Inizia così il discorso di saluto del Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo Giuseppe Di Pangrazio, pronunciato in chiusura della seduta odierna.

"La legislatura che si chiude - ha detto ancora - ha visto un confronto costante e serrato tra la maggioranza di governo e le due componenti dell’opposizione ed  ha rappresentato uno sforzo determinante, dopo il sisma del 2009 e del 2016, di restituire all’Abruzzo un ruolo di cerniera fondamentale nello sviluppo nazionale, tra le regioni meridionali e quelle centro settentrionali che beneficiano di un maggiore e più ordinato processo di crescita.

Tutte le forze presenti nel Consiglio regionale hanno operato, pur nella differenza di programmi e di prospettiva politica, nella direzione di garantire all’Abruzzo un posto assolutamente rilevante in Italia e in Europa.

Al governo regionale e al Presidente Lolli, che si è fatto carico di gestire con grande e riconosciuto equilibrio l’anno di transizione seguito all’elezione a Senatore del Presidente D’Alfonso, ho confermato l’attestato di stima del Consiglio regionale nel dovuto rispetto che nasce dalla nostra fondamentale norma statutaria.

Grande apprezzamento e ringraziamento ho ritenuto doveroso dover inviare all’intera struttura operativa del Consiglio regionale, ai direttori, ai dirigenti e a tutto il personale, che hanno garantito il massimo della competenza, della dedizione e dell’impegno nell’interesse esclusivo della comunità Abruzzese".

"Infine - ha concluso Di Pangrazio - ho voluto ringraziare, davvero con grande riconoscenza istituzionale, personale ed umana, tutti i cittadini abruzzesi che ogni giorno si fanno carico costante di lavorare con assoluta dedizione alla crescita e al progresso futuro della nostra Regione, l’Abruzzo.

Sono loro che, forti della nostra storia, delle nostre risorse umane, culturali e civili sapranno indicare le migliori prospettive per disegnare un futuro di pacifica e prospera convivenza, di coesione sociale e crescita civile per l’intera comunità regionale".

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “Toninelli ha dimenticato promesse fatte. Con oltre 100 sindaci e amministratori, stamani abbiamo occupato l’autostrada al casello L’Aquila ovest. Una protesta necessaria perché restano solo poche ore per scongiurare l’aumento del 18 per cento per i pedaggi a partire da domani. Una stangata insopportabile e il ministro Toninelli non ha mantenuto nessuna delle promesse fatte.
Ora, se non vuole avere ancora una volta un atteggiamento vergognoso, deve imporre ad Anas la sterilizzazione senza oneri per l’Autostrada dei Parchi”. Lo dichiara Stefania Pezzopane, deputata del Partito democratico.

“Toninelli – spiega Pezzopane - aveva garantito già a settembre ai sindaci abruzzesi di scongiurare gli aumenti tariffari al più tardi con una norma inserita nella legge di Bilancio.
L’unica scelta ragionevole che ora gli resta è una partita di giro che sposti da Anas al ministero le risorse inopportunamente affidate ad Anas. E che per almeno 12 mesi si sterilizzino le tariffe e che l’Anas rinunci con una sorta di anticipazione dei canoni riscossi. I vertici della società sono stati appena rinnovati dal governo ed è difficile che facciano resistenze visto lui stesso li ha nominati. Bisogna evitare maggiore spese per gli utenti e un’ingiustificata operazione di Anatoscismo a vantaggio dell’Anas”.

Pubblicato in Politica

MONTESILVANO (PE) – Il candidato presidente alla Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha accompagnato ieri mattina il presidente nazionale di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, lungo una passeggiata alla foce del fiume Saline, a Montesilvano, per sottolineare lo stato di emergenza che attanaglia la regione Abruzzo in tema di ambiente. Un fiume che è simbolo dell’inquinamento e della mancata operatività della classe politica di centro-sinistra in questi ultimi anni. Di fronte a una vasta platea di simpatizzanti e sostenitori Giorgia Meloni e  Marco Marsilio hanno messo in evidenza le priorità su cui intervenire una volta alla guida della Regione Abruzzo.

“I temi dell’ambiente sono fortemente collegati alla vita quotidiana degli abruzzesi. Industrie e turismo si difendono solo attraverso un’adeguata politica ambientale, tesa a evitare quanto accaduto in questi anni, garantendo invece un ecosistema a misura d'uomo”, ha ribadito Marco Marsilio.

Lo stesso Marsilio è quindi tornato, a 48 ore dalla fine dell’anno, ad affrontare la questione dei pedaggi autostradali. “Rinnovo invito al ministro Toninelli di provvedere con urgenza a sospendere gli aumenti dei pedaggi delle autostrade A24 e A25. Gli suggerisco di seguire le tracce dell’emendamento che avevo presentato al Senato e che è stato bocciato in sede di approvazione della Legge Finanziaria. Linee guida che mi sembra lo stesso ministro Toninelli stia riprendendo nel suo progetto di sospensione dei pedaggi. Al contempo mi richiamo al senso di responsabilità del management di Strada dei Parchi affinché, nel caso in cui il Ministro si dimostri incapace di sospendere gli aumenti, loro stessi facciano un passo indietro al fine di rinviare ogni decisione dopo l’approvazione del Piano Economico e Finanziario che la stessa Strada dei Parchi ha presentato al Ministero. Noi comunque, se non ci saranno novità nelle prossime ore, saremo accanto ai sindaci e a tutti quei pendolari che hanno organizzato per la mattina del 31 dicembre una manifestazione al casello di L’Aquila Ovest”.

Pubblicato in Politica

PENNE (PE) - A Penne (Pe), il Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca è intervenuto alla cerimonia di inaugurazione del nuovo plesso scolastico in struttura lignea che ospiterà gli studenti dell’Istituto tecnico commerciale e per geometri “Guglielmo Marconi”.

L'originario storico palazzo fu pesantemente danneggiato dopo l’ondata di maltempo e le scosse sismiche registrate nel gennaio 2017. La realizzazione del "MUST" (Modulo ad Uso Scolastico Temporaneo) è stata resa possibilegrazie ad un finanziamento di 1.100.000 euro concesso dalla Regione Abruzzo al Comune di Penne con specifica convenzione sottoscritta il 16 maggio 2017, ovvero a meno di quattro mesi dal verificarsi degli eventi.

"I miei ringraziamenti - ha scritto Mazzocca sulla sua pagina social - vanno al Comune di Penne, in particolare al Vicesindaco e Assessore ai lavori pubblici Vincenzo Ferrante, per il suo costante e sostanziale operato amministrativo volto alla soluzione dei problemi via via insorti, al dirigente scolastico dell’ITC Marconi Angela Pizzi e ai tecnici responsabili Arch. Di Federico e Ing. Antonacci".

Pubblicato in Politica

ROMA - Carissimi Dirigenti, Atleti, Tecnici delle ASD/SSD, Pugili Pro, Arbitri-Giudici, Medici e Officials, con l’approssimarsi del capodanno e quindi l’inizio di una nuova stagione, voglio condividere con voi alcune riflessioni, non per compiacerci del tragitto fino ad ora compiuto ma per regolare meglio la nostra condotta in futuro.La crisi generale e la difficile congiuntura economica che investono il nostro paese costringono lo Sport a stringere la “cinghia” ed a guardare avanti cercando di migliorare la propria attività promozionale ed organizzativa con criteri di massima efficienza

Purtroppo in questo momento dove la condivisione sarebbe quanto mai opportuna, ci sono tesserati che già sono in campagna elettorale e pensano al dopo Tokyo. Siccome abbiamo un ruolo di piena responsabilità dirigenziale dobbiamo cercare di dare soluzione ai problemi attuali e non alle velleità elettorali di coloro che pensano di avere la bacchetta magica. Abbiamo il dovere di vivere il presente e di interessarci alla boxe del momento perché non è ancora chiaro, ad esempio, come saranno gestite le qualificazioni Olimpiche e le WSB  dal momento che AIBA e CIO non hanno ancora chiarito alcuni aspetti  della loro vicenda conflittuale.

Ci tengo, unitamente a tutto il Consiglio Federale, a far presente ai dirigenti delle società che dedichiamo un’importante parte del bilancio federale alle attività formative dei giovani perché lo riteniamo un investimento determinante per la crescita del nostro Sport attraverso tra l’altro i Criterium, la Coppa Italia e il Trofeo CONI.

Gli eventi per l’attività agonistica AOB in Calendario sia a livello Regionale che Nazionale sono complessivamente 19 e siamo l’unica Federazione in Italia che contribuisce alle spese di viaggio, vitto e alloggio per tutti gli atleti, i tecnici e gli arbitri partecipanti. Sul punto vi prego di informarvi e probabilmente comprenderete meglio quello che la FPI - grazie all'impegno dei diversi Settori quali il Tecnico Nazionale, Amministrativo, Sanitario, Arbitri-Giudici, Tecnici Sportivi, Giovanile e Amatoriale - mette in campo per promuovere ed incrementare, nella maniera migliore e con le massime tutele, l’attività pugilistica.

Per il 2019 i costi di affiliazione e tesseramento hanno avuto un leggero ritocco ma questo si è reso necessario per la stipula di nuove e più complete polizze assicurative, sia infortuni che per responsabilità civile, che prevede un cospicuo aumento dei massimali e l'abbattimento significativo delle franchigie finalizzate a fornire maggiore tranquillità ai dirigenti, ai tecnici delle ASD ed ai tesserati tutti. Tali incrementi saranno ovviamente utili a supportare anche i costi derivanti dai 19 eventi nazionali e regionali.

Abbiamo investito molto nel Settore PRO ed i risultati, grazie anche al lavoro dell'Ufficio preposto, sono evidenti anche e soprattutto in virtù di collaborazioni fattive e produttive. Per questo voglio ringraziare il Team di Salvatore Cherchi che ci darà la possibilità di vedere la Boxe italiana su DAZN. Un grazie di cuore anche a Gian Marco Sandri di ARTMEDIAMIX, Davide Buccioni ed a tutto il ns. Settore Comunicazione e Marketing e Relazioni Esterne che farà lo stesso su EUROSPORT. Siamo sicuri che questi risultati saranno di impulso a tutto il movimento incrementando, cosa che già avviene, il passaggio al settore Pro di molti giovani e bravi pugili.

Non facciamoci illusioni, il cammino è ancora lungo e pieno  di difficoltà, ma siamo sulla buona strada.

Per quanto riguarda l’attività internazionale AOB credo che i risultati ci abbiano dato ragione, quarantacinque medaglie conquistate nei vari campionati internazionali. Un buon bottino grazie innanzitutto alle ASD, ai Dirigenti, ai Tecnici e agli Atleti, che hanno collaborato fattivamente con lo staff Tecnico Federale e con il Settore Internazionale, entrambi sempre sul pezzo.

Ricordo a me stesso ed a tutti voi che gran parte dei contributi erogati dal CONI devono essere perentoriamente utilizzati per l’attività delle Rappresentative Azzurre. Sul punto, non dimentichiamoci, al di là delle farneticazioni e delle chiacchiere sui social, si ricorda che il nostro bilancio è controllato dal competente Collegio dei  Revisori  dei Conti e certificato, come previsto dalla normativa vigente, da una società di revisione. Inoltre, lo stesso è pubblicato, per la più completa trasparenza, sul sito federale.

Peraltro, dobbiamo prepararci a qualche importante cambiamento visto che, a giorni, la nuova legge di stabilità potrebbe portare dei significativi correttivi rispetto all'attuale sistema di contribuzione e sostegno, da parte del Coni, agli Enti ad esso affiliati, attraverso l’istituzione della nuova società “Sport e Salute S.p.A.” e della conseguente riforma dello stesso CONI. Tutto ciò potrebbe anche rivoluzionare il sistema di sostegno all'attività agonistica, attuato fino ad oggi dalla FPI.

Nonostante il  notevole  impegno di tutto l’apparato federale, mi dispiace riscontrare ancora certe pretestuose e non qualificate critiche  che appaiono dettate solo dal livore personale e che trovano la loro esasperazione soprattutto sui social; nella realtà, girando per l'Italia e nell'ambito dei vari eventi nazionali, la stragrande maggioranza del movimento apprezza lo sforzo prodotto dall'attività  federale. Mi chiedo da quale pulpito possano venire queste isolate critiche, mi chiedo anche chi siano i super Maestri o ritenuti tali che non hanno mai creato un pugile, che non hanno mai disputato una finale o che non hanno mai organizzato un evento che lanciano assurde proposte e soluzioni miracolistiche per il nostro sport, ivi compresi i “verdetti certi” e “contributi per tutti”.

Resto convinto che sarete sempre Voi, Affiliati e Tesserati, i protagonisti del futuro del pugilato Italiano e della Federazione.

Rivolgo, infine, al presidente del Coni Dr. Giovanni Malagò, al Consiglio Federale, agli Organi Periferici, al Segretario Generale Dr. Alberto Tappa e ai singoli dipendenti e collaboratori coinvolti nella gestione federale, un personale ringraziamento per il contributo fornito ai successi ed al lavoro della FPI.

Nonostante il pugilato sia uno sport estremamente individuale, sono convinto che i maggiori successi si ottengono attraverso una buona squadra.

A tutti voi fervidi auguri di un prospero 2019.
 VITTORIO LAI PRESIDENTE FPI

 

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - La messa prefestiva della solennità di Maria Madre di Dio, per le comunità che gravitano intorno a piazza Duomo, sarà celebrata nella chiesa di Santa Maria del Suffragio con inizio alle ore 18,00 di lunedì 31 dicembre.

La musica dell’organo accompagnerà al termine l’antico inno del Te Deum Laudamus con il quale la Chiesa esprime, attraverso il canto, la lode a Dio e la gratitudine per i benefici ricevuti e le esperienze vissute nel corso del 2018.

Il giorno successivo, martedì 1° gennaio, solennità di Maria Santissima Madre di Dio, le sante messe saranno secondo l’orario festivo, alle ore 10,00, 11,00 e 18,00 nella chiesa del Suffragio e alle ore 12,00 e 20,00 nella basilica di San Giuseppe Artigiano in via Sassa.

All’inizio di ogni celebrazione il sacerdote intonerà l’antico inno del Veni Creator Spiritus per invocare sul 2019 l’assistenza dello Spirito Santo.

Pubblicato in Varie

ROMA - "Nonostante le promesse e 3 mesi di tempo utile per trovare una soluzione, Toninelli non ha fatto nulla. Ora non gli rimane che una possibilità per scongiurare l'aumento dei pedaggi stradali sulla strada dei Parchi: imporre ad Anas la sterilizzazione senza oneri". Lo dichiara Stefania Pezzopane, deputata del Partito Democratico, a proposito degli aumenti delle tariffe sulla rete autostradale.

"A settembre il ministro Toninelli - spiega - assunse l'impegno davanti ai sindaci abruzzesi di scongiurare gli aumenti tariffari. Disse che avrebbe approvato il Pef o, in alternativa, inserito nella legge di Bilancio una norma che evitasse gli aumenti. Da allora non ha fatto né l'una né l'altra cosa pur avendo goduto di una sospensione degli aumenti da parte del gestore Strada dei Parchi che a gennaio, dopo un pronunciamento del Tar, aveva aumentato le tariffe bloccate per 3 anni dal precedente governo. L'unica scelta ragionevole che ora gli resta è una partita di giro che sposti da Anas al ministero le risorse inopportunamente affidate ad Anas. E che per almeno 12 mesi si sterilizzino le tariffe e che l'Anas rinunci con una sorta di anticipazione dei canoni riscossi. Tra l'altro, i vertici della società sono stati appena rinnovati dal governo. E' dunque difficile che Toninelli incontri resistenze da parte di manager da lui stesso nominati, nell'evitare non solo maggiore spese per gli utenti ma anche un'ingiustificata operazione di anatocismo a vantaggio dell'Anas".

"Toninelli la smetta di accampare scuse e faccia nei giorni che rimangono da qui al I gennaio quello che non ha fatto in questi tre mesi. Firmi dunque il decreto per la sterilizzazione. In caso contrario, non avrà dimostrato la sua ormai proverbiale strafottenza: dovrà anche assumersi la responsabilità degli aumenti che gli abruzzesi dovranno subire", conclude.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia finora schierato a sostegno del civico Fabrizio Di Stefano per le regionali in Abruzzo, interviene sulle elezioni del 10 febbraio prossimo.

“Leggo dell’appello di Marsilio a Di Stefano per semplificare il quadro delle candidature a presidente della Regione. Il Popolo della Famiglia - scrive Adinolfi in una nota - chiede a Fabrizio Di Stefano di sciogliere subito il nodo e di evitare di trascinare ancora a lungo gli elementi di ambiguità, perché le elezioni non possono essere un mercato delle vacche, e noi del PdF siamo interessati a offrire agli abruzzesi una opzione popolare e cristiana che sia priva di elementi che per i cittadini sarebbero incomprensibili e giustamente rifiutati”.

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 65

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us