http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Novembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - I Consiglieri regionali del Partito Democratico esprimono soddisfazione “per l'approvazione del progetto di legge che comporterà un notevole contenimento dei costi della politica con l'abolizione del doppio vitalizio nel caso di cumulo con analogo istituto erogato dal Parlamento e la riduzione dei vitalizi spettanti agli ex Consiglieri regionali.

Non sono mancate le discussioni in sede di Commissione Bilancio e tanti sono stati gli interventi dei Commissari che hanno voluto portare il loro contributo.

Al termine di questo lungo iter, abbiamo trovato la sintesi su un provvedimento che favorirà la determinazione di economie di bilancio indispensabili al riequilibrio finanziario della Regione riducendo notevolmente la spesa pubblica.

L'importanza di questa norma risponde all'obiettivo di efficientare la spesa pubblica e garantire un maggiore risparmio al Bilancio regionale”.

“Siamo orgogliosi di aver contribuito a questa importante riforma - sottolineano i Consiglieri di maggioranza - che consente di produrre un concreto risparmio e consente, al netto di semplicistiche soluzioni, una reale crescita in termini di equità sociale.

Inoltre, abbiamo approvato una serie di provvedimenti grazie ai quali si potranno realizzare importanti interventi in materia di promozione culturale (1 milione di euro), sostenere i Comuni colpiti da avversità atmosferiche e per l'adeguamento delle infrastrutture (2 milioni di euro).

Previsti finanziamenti destinati alle Province per il trasporto e l'assistenza scolastica agli studenti disabili delle scuole medie superiori e università (1 milione 800 mila euro), contributi alle Associazioni Anffas, interventi per l'impiantistica sportiva e per il fondo sociale regionale”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Dopo anni di lavoro in ogni sede istituzionale, il Movimento 5 Stelle vince la sua battaglia per il taglio dei privilegi ai politici anche in Abruzzo. Oggi il Consiglio Regionale ha finalmente approvato, grazie alla proposta di legge del M5S di cui sono prima firmataria, l’abolizione del cumulo dei vitalizi. Da adesso chi ha svolto sia attività di consigliere regionale che di parlamentare o europarlamentare prenderà un solo vitalizio e rinuncerà a quello in arrivo dall’Abruzzo”. Questo è il commento del consigliere regionale e candidato alla presidenza dell’Abruzzo per il M5S Sara Marcozzi.

“La riduzione dei costi della politica è una battaglia che portiamo avanti fin dall’inizio della nostra attività consiliare. Già nel 2014 presentammo una proposta di legge per il taglio dei vitalizi, e nel 2016 ne presentammo una per abolirne il cumulo, entrambe a prima firma Marcozzi. Ci sono voluti anni di lavoro, ma alla fine ha prevalso il buonsenso e la nostra linea è passata anche tra le altre forze politiche. Come abbiamo denunciato nel corso di una conferenza stampa, il taglio del cumulo dei vitalizi ci consentirà di risparmiare 10 milioni di euro a legislatura. In questo senso ha giocato un ruolo decisivo l’orientamento dato dal Governo nazionale, con il taglio dell’80% dei fondi per il funzionamento della macchina amministrativa regionale senza una riforma seria dei vitalizi.

“Sappiamo che - conclude Marcozzi - la strada per far ritornare a crescere la nostra Regione è ancora lunga. Arriviamo da anni di malgoverno che hanno lacerato l’Abruzzo in profondità, ma provvedimenti come questo sono fondamentali per restituire credibilità alla politica. Il 10 febbraio, giorno delle elezioni, si avvicina e noi vogliamo portare il cambiamento in Abruzzo. Insieme, un passo alla volta, possiamo farcela”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Dopo il calo del mese scorso, la stima degli occupati a ottobre 2018 risulta sostanzialmente stabile. Il tasso di occupazione, pari al 58,7%, non fa registrare variazioni congiunturali.

Nell’ultimo mese la stabilità degli occupati deriva da un aumento dei dipendenti permanenti (+37 mila) e da diminuzioni per quelli a termine (-13 mila), che interrompono il trend positivo avviatosi nel mese di marzo, e per gli indipendenti (-16 mila). Con riferimento all’età, calano gli occupati tra i 25 e i 49 anni mentre si registra una lieve crescita tra i 15-24enni e un aumento più consistente tra gli ultracinquantenni.

Per il secondo mese consecutivo cresce la stima delle persone in cerca di occupazione (+2,4%, pari a +64 mila unità). L’aumento della disoccupazione si distribuisce su entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età. Il tasso di disoccupazione sale al 10,6% (+0,2 punti percentuali su base mensile), quello giovanile aumenta lievemente e si attesta al 32,5% (+0,1 punti).

A ottobre si stima un calo degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,6%, pari a -77 mila unità). La diminuzione coinvolge uomini e donne e si distribuisce in tutte le classi di età ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di inattività scende al 34,2% (-0,2 punti percentuali).

Nel periodo agosto-ottobre 2018 l’occupazione risulta in calo rispetto al trimestre precedente (-0,2%, pari a -40 mila unità). La diminuzione interessa uomini e donne. Diminuiscono gli occupati tra i 15 e i 49 anni mentre aumentano gli ultracinquantenni. Nel trimestre crescono i dipendenti a termine (+62 mila) e calano sia i permanenti (-64 mila) sia gli indipendenti (-38 mila).

Nell’arco del trimestre al calo degli occupati si associa quello dei disoccupati (-2,5%, pari a -70 mila) mentre risultano in aumento gli inattivi (+0,4%, +56 mila).

Su base annua, l’occupazione cresce dello 0,7%, pari a +159 mila unità. L’espansione interessa uomini e donne e si concentra fortemente tra i lavoratori a termine (+296 mila); sostanzialmente stabili gli indipendenti, mentre si registra un’ampia flessione dei dipendenti permanenti (-140 mila). Nell’anno aumentano principalmente gli occupati ultracinquantenni (+330 mila) e, in misura più contenuta, i 15-24enni (+20 mila), mentre calano i 25-49enni (-190 mila). Al netto della componente demografica si stima comunque un segno positivo per l’occupazione in tutte le classi di età.

Nei dodici mesi, a fronte della crescita degli occupati si stima un calo dei disoccupati (-4,1%, pari a -118 mila unità) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,1%, -143 mila).

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - Sabato 1 e sabato 8 dicembre, nella splendida cornice del Museo Nazionale d'Abruzzo, Munda dell'Aquila, Gli Archi del Cherubino presenteranno due programmi di particolare qualità artistica: nel concerto del 1 dicembre le musiche saranno esclusivamente di Antonio Vivaldi per lo più dall’Estro Armonico, alla brillantezza della scrittura solistica virtuosistica si uniscono invenzioni articolate e fantasiose, a mostrare l'armonico "estro" di un grande musicista.

Per sabato 8 dicembre Gli Archi del Cherubino propongono invece un concerto dedicato alla musica strumentale nella prima metà del ‘700 a Roma: un brillante e variegato panorama di “concerti grossi”, alcuni dei quali mai eseguiti all’Aquila, opera di Corelli e dei suoi allievi, che declinarono la forma corelliana in modi sempre nuovi e sempre più moderni, assecondando il virtuosismo strumentale, l’invenzione formale e le sperimentazioni musicali.

I concerti inizieranno alle ore 18; l'ingresso è comprensivo della visita al museo ed è gratuito fino a 18 anni. Costo del biglietto: 2 euro ridotto (fino a 25 anni), 4 euro intero.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Ufficializzato ieri a Pescara l'appoggio al candidato presidente alla Regione Fabrizio Di Stefano, il dirigente nazionale del Popolo della Famiglia Mirko De Carli ha dato subito il via alla raccolta delle firme per la proposta popolare di legge del reddito di maternità.

Contemporaneamente, il dirigente, i militanti e i candidati abruzzesi hanno iniziato a raccogliere le firme per la presentazione della lista del Popolo della Famiglia alle elezioni regionali del 2019.

Il boom della raccolta firme si è registrato nel tardo pomeriggio nella Biblioteca-ludoteca di Ortona, ove Mirko De Carli ha presentato il suo libro "Le radici verso l'alto", e una folla incuriosita di mamme con i passeggini ha firmato entusiasta per la proposta di legge.

Il reddito di maternità è un contributo di mille euro al mese per i primi otto anni di vita del bambino, destinato alle cittadine italiane che si dedichino in via esclusiva alla crescita e cura dei loro figli.

Dal quarto figlio in poi, o in caso di nascita di un bimbo disabile, il contributo diventa vitalizio.

La raccolta delle firme per la proposta di legge, contestualmente alla raccolta firme per la presentazione del Popolo della Famiglia alle elezioni regionali, inizia oggi anche nelle province de L'Aquila e di Teramo, e a breve verranno comunicate alla cittadinanza luoghi e orari.

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Alcuni dei principali storici italiani si ritroveranno a L’Aquila lunedì 3 dicembre, per un seminario nazionale di storia contemporanea promosso dall’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea e patrocinato dalla Presidenza del Consiglio regionale dell’Abruzzo.

Nella sala Benedetto Croce dell’Emiciclo, dalle 11.30, saranno affrontati temi cruciali anche per la storia recente dell’Abruzzo contemporaneo.

Si discuterà di “Resistenza “senz’armi”: definizioni, prospettive, limiti di una categoria interpretativa”. Si tratta del secondo incontro del seminario nazionale permanente intitolato “Terre di Resistenza. Storiografia e fonti per la storia della Resistenza: aree, regioni, città”.

Dopo i saluti di Giuseppe Di Pangrazio, Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, e di Carlo Fonzi, presidente Iasric, interverranno: Luca Baldissara (Università di Pisa); Tommaso Baris (Università di Palermo); Paolo Carusi (Università di Roma Tre); Marco De Nicolò (Università di Cassino); Enzo Fimiani (Asric, L’Aquila); Gianluca Fulvetti (Università di Pisa); Rossella Pace (La Sapienza Università di Roma), insieme a Maria Rosaria La Morgia e Mario Setta, dell’Associazione “Il sentiero della libertà” di Sulmona, e al professor Fabrizio Marinelli dell’Università dell’Aquila.

I seminari annuali sono promossi da: Dipartimento di Civiltà e forme del sapere - Università di Pisa; Dipartimento di Scienze Politiche e delle Relazioni internazionali - Università di Palermo; Dipartimento di Studi Umanistici - Università di Roma Tre; Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea - L’Aquila; Laboratorio Tempo, spazio, strutture - Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Cassino.

Il Comitato scientifico è composto da Luca Baldissara, Tommaso Baris, Paolo Carusi, Marco De Nicolò, Enzo Fimiani.

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 30 Novembre 2018 09:58

Meteo L'Aquila e dintorni, nuvolaglia canaglia

L'AQUILA - di Elio Ursini - Nella prima parte della mattinata nubi sparse con nuvolosità in aumento. Dalla tarda mattinata e per il resto della giornata cielo molto nuvoloso con la possibilità soprattutto nel pomeriggio di qualche goccia di pioggia.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 15km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 10 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Nella prima parte della mattinata nubi sparse con nuvolosità in aumento. Dalla tarda mattinata e per il resto della giornata cielo molto nuvoloso con la possibilità soprattutto nel pomeriggio di qualche fiocco di neve oltre i 1800m s.l.m.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 2 gradi.
 
CAMPO FELICE - Nella prima parte della mattinata nubi sparse con nuvolosità in aumento. Dalla tarda mattinata e per il resto della giornata cielo molto nuvoloso con la possibilità soprattutto nel pomeriggio di qualche fiocco di neve oltre i 1800m s.l.m.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest (raffiche 20km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 6 gradi.

 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Si è tenuta martedì scorso al Palazzetto dei Nobili l'assemblea pubblica "Il cuore sociale dell'Aquila - Tavolo permanente di Partecipazione" promossa, in collaborazione con Mètis Community Solutions, dalle organizzazioni civiche Alleanza tra diverse organizzazioni per il complesso monumentale S. Tommasi (Angelus Novus, Arci, Auser, Deputazione di storia patria, Jemo 'Nnanzi, Italia Nostra, Giovine L'Aquila, Panta Rei, Archeoclub L'Aquila, Serra International L'Aquila, Centro documentazione CGIL, Policentrica, Pro Natura, Ordine degli Avvocati della Provincia dell'Aquila e Mamme per L'Aquila), Urban Center L'Aquila, Consulta giovanile L'Aquila, Bibliobus Aq, Circolo Arci Querencia, ME-MMT.

L'incontro rappresenta il primo passo di un dibattito pubblico e di un percorso di sensibilizzazione rivolto ai cittadini aquilani in sostegno del "polo sociale" attraverso il quale ricollocare la prestigiosa Biblioteca S. Tommasi e il complesso scolastico D. Cotugno, contribuire - con spirito collaborativo - al processo di definizione progettuale a partire dagli usi sociali fino alle possibili forme di gestione e immaginare nuovi luoghi e servizi sociali, culturali e ricreativi che favoriscano l'incontro, lo scambio di opinioni, le relazioni sociali nonché la crescita individuale e collettiva.

In altre parole, un inedito processo di co-progettazione  che veda alleati i soggetti sociali e istituzionali.

L'obiettivo dell'incontro è stato dunque aprire l'adesione al Tavolo permanente a tutti i cittadini singoli e le realtà associative interessate ad impegnarsi.

L'evento è esito del percorso Piazze della Partecipazione svolto all'interno del Festival della Partecipazione 2018, promosso da ActionAid e Cittadinanzattiva con il contributo di Slow Food Italia e in collaborazione con il Comune dell'Aquila. In particolare le organizzazioni che hanno partecipato al tavolo di lavoro Città Ricostruita,hanno elaborato il documento da far sottoscrivere alle istituzioni per l'adozione di un processo partecipativo del Polo sociale.   

Dopo l'introduzione dei promotori, hanno contribuito alla discussione Archeoclub L'Aquila, Jemo 'Nnanzi, Italia Nostra, Cittadinanzattiva, Panta Rei, Associazione Frazioni fraintese, Associazione culturale I Guastafeste, Associazione Viviamolaq e singoli cittadini. Le istituzioni coinvolte sono state invitate a partecipare ma, pur avendo accennato apprezzamento e sostegno per l'iniziativa, non hanno preso parte all'incontro. Regione e Convitto avevano partecipato all'evento pubblico in occasione del Festival della Partecipazione.

Nei prossimi mesi le organizzazioni promotrici continueranno a sollecitare tutte le istituzioni ad intraprendere un percorso partecipativo e a mantenere aperto il dibattito con la cittadinanza. L'impegno a breve termine, entro il mese di dicembre, è di convocare nuovamente il Tavolo permanente e condividere con i nuovi aderenti denominazione e regole interne di funzionamento.

A pochi mesi dal ricorrere del 6 aprile i cittadini si ritrovano, al di là delle singole individualità, attorno ad una causa comune che richiama alla memoria e pone le basi per un'idea di città al futuro condivisa e partecipata.

Pubblicato in Politica
Venerdì, 30 Novembre 2018 09:53

Aids, "ogni 2 minuti un adolescente contagiato"

L'AQUILA - Sono quasi 700 ogni giorno i nuovi contagi da Hiv tra gli adolescenti tra i 10 e i 19 anni, uno ogni due minuti. E' il quadro che emerge dal rapporto dell'Unicef, che sottolinea come "circa 360 mila adolescenti moriranno per malattie collegate all’Aids tra il 2018 e il 2030. Questo significa che 76 adolescenti moriranno ogni giorno se non verranno realizzati ulteriori investimenti nei programmi di prevenzione, diagnosi e cura dell’Hiv" avverte il documento 'Children, Hiv and Aids: The World in 2030'. 

Il rapporto mostra che, sulla base di previsioni sulla popolazione e secondo i trend attuali, "il numero di nuove contagi da Hiv tra bambini e giovani tra 0 e i 19 anni nel 2030 raggiungerà i 270mila circa, con un calo di un terzo rispetto alle stime attuali. Il rapporto mostra inoltre che il numero di bambini e adolescenti che muoiono per cause collegate all’Aids si ridurrà dai 119 mila attuali a 56 mila nel 2030".

"Circa 1,9 milioni di bambini e adolescenti vivranno con l’Hiv nel 2030, la maggior parte in Africa Orientale e Meridionale (1,1 milioni), a seguire Africa Centrale e Occidentale (571mila) e America Latina e Caraibi (84mila). Allo stato attuale, dei 3 milioni di bambini e adolescenti che vivono con l'Hiv nel mondo, più della metà si trovano in Africa Orientale e Meridionale - evidenzia il documento -. La diminuzione del numero di giovani tra 0 e 19 anni che vivono con l'Hiv tra il 2018 e il 2030 varierà da regione a regione, con il declino maggiore in Asia Meridionale (circa il 50%) e in Africa Orientale e Meridionale (40%). Al contrario, questo calo sarà solo del 24% in Africa Centrale e Occidentale, la regione con il secondo tasso più alto". (ADNKRONOS)

Pubblicato in Varie
Venerdì, 30 Novembre 2018 09:50

Quali benefici per chi ha un reddito basso

L'AQUILA - Un reddito basso comporta il diritto a diverse agevolazioni. Il nostro ordinamento, infatti, riconosce molte agevolazioni per le famiglie con un Isee non particolarmente elevato. Non esiste però un limite Isee unico da non superare, poiché questo varia a seconda della misura di riferimento. 

Ad esempio, per il bonus bebè, il contributo mensile riconosciuto alle neo-mamme, bisogna avere un reddito non superiore ai 25mila euro. Ben più basso il limite Isee per beneficiare del reddito di inclusione, la misura per il contrasto alla povertà, introdotta dal precedente governo di centrosinistra. 

In quest'ultimo caso, infatti, il reddito non può superare i 6mila euro. Dovrebbe essere di 8mila euro, anche se non c'è ancora nulla di ufficiale in merito, il limite per beneficiare del reddito di cittadinanza che verrà introdotto in primavera. Tra le agevolazioni in vigore oggi figura anche lo sconto del 50% sul canone del telefono, riservato alle famiglie con Isee non superiore agli 8.111,23 euro, così come il bonus luce - con sconti che vanno da un minimo di 125 euro ad un massimo di 184 euro - e gas.

Per chi ha un Isee fino a 11.600 euro vi è inoltre la possibilità di accedere al conto corrente base in maniera gratuita, mentre per l'Isee inferiore a 15.748,79 euro è prevista l'esenzione del pagamento delle tasse scolastiche. Sempre parlando di scuola, alle famiglie con reddito non elevato - il limite in tal caso viene deciso dal Comune o dalla Regione di appartenenza - viene riconosciuto un buono per l'acquisto di libri per lo studio. In ambito universitario, invece, ci sono dei limiti Isee ben precisi, differenziati su base regionale, per beneficiare delle borse di studio. 

Per chi ha reddito inferiore a 13mila euro, inoltre, scatta la no tax area con l'esenzione del pagamento delle tasse universitarie. Come ci mostra questa infografica realizzata da Money.it, ci sono anche agevolazioni in ambito sanitario per chi ha Isee basso. Per gli under 6 e gli over 65, ad esempio, scatta l'esenzione del ticket sanitario nel caso di reddito familiare inferiore ai 36.151,98 euro. Lo stesso vale per i disoccupati, ma in tal caso il limite è di 8.263,31 euro (che può essere incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza di particolari condizioni). (ADNKRONOS)

Pubblicato in Economia

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us