http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Mercoledì, 12 Giugno 2019 09:43

Braccili a San Demetrio per la ricostruzione delle chiese

Chiesa della Madonna dei Raccomandati Chiesa della Madonna dei Raccomandati

SAN DEMETRIO NE' VESTINI (AQ) - Ieri 11 giugno, il Comitato San Demetrio Futuro, costituitosi per favorire l’avvio delle pratiche della ricostruzione delle chiese di San Demetrio Né Vestini, hanno ricevuto la visita del giornalista di Rai 3 Umberto Braccili per fare le riprese e acquisire informazioni per un servizio che andrà in onda il prossimo martedì 18 giugno, nella rubrica “Lo dico al TG3” nel notiziario delle ore 7:30 e delle ore 14:00.

I soci e i collaboratori del Comitato San Demetrio Futuro hanno invitato Braccili per tenere desta l'attenzione sul grave immobilismo della ricostruzione delle chiese di S. Demetrio.

Il paese è senza più una chiesa dal 2009.

Nella mattinata di ieri, sono state fatte riprese dall’esterno della Chiesa Parrocchiale di San Demetrio, all'ingresso del paese, della Chiesa della Madonna dei Raccomandati che con la sua imponente facciata domina il panorama e dell’antica Chiesa di San Giovanni Battista, situata nell’omonima Villa.

In ultimo, hanno aperto le porte del Modulo Ecclesiastico Provvisorio alle telecamere, in questa piccola struttura ormai da dieci lunghi anni si celebrano le funzioni religiose, lo spazio, sottodimensionato, è davvero angusto per accogliere il numero dei fedeli. Questa struttura “provvisoria”, appunto, inizia a mostrare segni evidenti di degrado, in quanto costruita per durare un periodo di tempo limitato: ha infiltrazioni importanti di umidità sul soffitto e nel pavimento.

"Umberto Braccili è stato molto attento alle tante criticità della situazione di San Demetrio che subisce le conseguenze di un illogico immobilismo burocratico: c’è stato solo un preliminare in dieci anni a cui nulla ha fatto seguito Nessuna chiesa è stata inserita nelle delibere per l'avvio dei lavori di ricostruzione" ha sottolineato la professoressa Giuseppina Riocci, portavoce incaricata del Comitato San Demetrio Futuro

 

"Nel raccontare la nostra triste situazione proviamo rabbia e ci sentiamo un po’ come i protagonisti dell’ultimo libro di Braccili “gente incazzata nella regione forte, gentile e martoriata”, abbiamo cercato in lui ascolto per raccontare i nostri luoghi della memoria, siamo stanchi di essere invisibili, continueremo a lottare per far ricostruire i nostri beni" conclude la professoressa.

Letto 85 volte

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us