http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Gennaio 2020 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA – Giuseppe Placidi e Lorenzo Coletti con il lavoro "Gli avvinazzati", hanno vinto l'Agnesino 2020. L'elaborato era abbinato alla Confraternita "Balla che te passa." ed è stato rappresentato questo pomeriggio all'Auditorium del Parco, tutto esaurito fin dall'apertura delle porte per l'ingresso degli spettatori.

Complessivamente sono stati 14 gli spettacoli ammessi alla finale del concorso d'arte critica della 15esima edizione di "Il Pianeta Maldicenza", tutti messi in scena questo pomeriggio. La durata massima di ogni esibizione era di 6 minuti. Per la quinta volta è stato assegnato il premio all'indimenticabile "badessa" Luciana Cucchiella, andato ex aequo alle scuole medie Dante Alighieri, sede di Paganica (che aveva presentato due lavori) e di Tornimparte.

Anche quest'anno Il Pianeta Maldicenza, allestito dalla Confraternita dei Devoti di Sant'Agnese e dalle Congreghe agnesine che fanno parte del Comitato organizzatore, con il patrocinio e il sostegno del Comune dell'Aquila e della Bper, era mirato a promuovere la conoscenza della tradizione della maldicenza aquilana, intesa non come insulto o pettegolezzo, ma come sana, corretta e goliardica critica costruttiva e leale antagonismo.

A scegliere i lavori vincitori sono state due giurie. Una era quella degli psichiatri (e anche oggi alcuni hanno asserito che ormai è una necessità per gli organizzatori...) ed era composta dalla professoressa Rita Roncone, dal dottor Valter Marola, dalla dottoressa Emanuela Giovambattista, dalla professoressa Laura Giusti, dalla dottoressa Silvia Mammarella, dalla dottoressa Donatella Ussorio, dal dottor Paolo Del Vecchio e dalla signora Luigia Marcocci.

L'altra giuria è stata quella della Fondazione italiana Sommelier Abruzzo centrale, che ha fattivamente collaborato all'edizione di quest'anno del Festival, incentrato sul tema "Vino e Maldicenza", ed era formata da Antonello Moscardi, Emanuele Scipioni, Paolo Zazza, Piero Melonio, Gilda Bernabei, Anna Avitabile, Antonio Marzolo, Tomas Casale e Fabrizio Pelone.

L'ideazione e l'organizzazione dell'evento spettacolo è curata dalla compagnia teatrale Il Gruppo dell'Aquila, fondata dal Franco Villani, per la regia di Rossana Crisi Villani. L'elenco completo degli sketch e delle congreghe cui erano abbinati è riportato in fondo al comunicato; come noto, il nome degli autori resta riservato (non viene conosciuto nemmeno dai giurati), eccezion fatta che per il vincitore.

Il saluto iniziale è stato portato dal presidente della Congrega dei Devoti di Sant'Agnese, Angelo De Nicola (il presidente onorario della confraternita è Tommaso Ceddia). Per il Comune dell'Aquila è intervenuto l'assessore al Turismo, Fabrizia Aquilio.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta successivamente fuori l'Auditorium del Parco, dove il vicesindaco dell'Aquila, Raffaele Daniele, che ha portato il saluto della Municipalità ai presenti, e l'assessore Aquilio hanno consegnato l'Agnesino e il Labaro del Palio di Sant'Agnese rispettivamente all'autore che si è aggiudicato il primo posto e alla confraternita abbinata.

Da due anni l'Agnesino è intitolato all'indimenticabile Ludovico Nardecchia, fondatore del festival "Il Pianeta Maldicenza" e uomo chiave per la riscoperta e il rilancio della tradizione aquilana di Sant'Agnese. Oggi è stato ricordato anche l'uomo che ha impersonato la storia della tradizione aquilana della maldicenza, Amedeo Esposito, recentemente scomparso, cui è stato intitolato il concorso fotografico Ricostruendo, lo scatto d'autore che rappresenta una delle peculiarità del Pianeta Maldicenza, che quest'anno è andato a Luca Benedetti.

La serata è stata allietata dalla musica della Jazz Band Trio, formata da Paolo Evangelista, Leonardo Cappelli, Gino Mancini.

Grandi protagonisti al Parco del Castello, dove si è svolta la consueta festa conclusiva del Pianeta Maldicenza, gli uomini dell'Ana-Gruppo Alpini "M. Iacobucci" dell'Aquila, che hanno preparato il vin brulè; i dolci di Sant'Agnese abilmente preparati dal Club Devote di Sant'Agnese, le leccornie (compresa la "carne aj zippu" cotta su un grande falò) del Gruppo di Tornimparte, e soprattutto "La Treccia di Sant'Agnese", il dolce ufficiale, allestita, su loro ricetta, dagli studenti dell'Istituto Alberghiero dell'Aquila.

Il concorso d'arte critica ha concluso la 15esima edizione del festival il Pianeta Maldicenza.

ALBO D'ORO DELL' "AGNESINO"

2020 – Giuseppe Placidi e Lorenzo Coletti

2019 -  Pio Di Stefano

2018 – Annalisa Petrilli

2017 – Lorenzo Coletti

2016 – Giacomo Carnicelli

2015 – Giacomo Carnicelli e Stefano Carnicelli

2014 – Giacomo Carnicelli

2013 - Giacomo Carnicelli

2012 - Stefano Carnicelli

2009 - Pio Di Stefano

2008 - Rossana Crisi Villani

2007 - Franco Narducci

2006 - Pio Di Stefano

2005 - Gianni Sebastiani

2004 - Anonimo

 

ALBO D'ORO DEL "PALIO DI SANT'AGNESE"

2020 – Confraternita Balla che te passa

2019 – Congrega Bar Gran Sasso

2018 – Congrega delle Mejo Ortiche

2017 - Nobile Accademia di Sant'Agnese

2016 - Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2015 - Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte e Confraternita Aquilana dei Devoti di Sant'Agnese.

2014 – Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2013 - Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2012 - Gruppo Amici Sant'Agnese Pianola

2009 - Congrega Bar Gran Sasso

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Si è tenuta stamani presso la Camera di Commercio dell’Aquila, la cerimonia di premiazione del concorso della “Fedeltà al Lavoro, del Progresso Economico e delle Imprese Antiche della Provincia dell’Aquila  edizione 2019”, per l’assegnazione di medaglie e relativi diplomi di benemerenza a lavoratori ed imprese nei settori del commercio, dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura e dei servizi della Provincia dell’Aquila con almeno 25 anni di ininterrotta attività.

Nell’ambito della cerimonia, presenziata dal Presidente Lorenzo Santilli e dal Segretario Generale Fausta Emilia Clementi, sono state premiate 4 “Imprese Antiche” della Provincia dell’Aquila con almeno 70 anni di vita, 57 Imprese della categoria 2 del bando di concorso, 1 dipendente d’impresa.

In questa edizione i Premi Speciali sono stati conferiti ad un illustre esponente del mondo scientifico ed accademico, il professor Giovanni Pitari, uno degli scienziati italiani più autorevoli al mondo per il settore delle Geoscienze, ed allo Chef William Zonfa, insignìto con una stella Michelin.

All’evento sono intervenuti esponenti del mondo istituzionale, autorità militari e dell’associazionismo ed un nutrito parterre di Sindaci dei Comuni della Provincia dell’Aquila, in rappresentanza dei territori di provenienza delle imprese premiate.

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - Inizia all’insegna di prestigiose e consolidate collaborazioni la prima tournée del nuovo anno dei Solisti Aquilani che, dopo i concerti tenuti nei giorni scorsi al Teatro Marrucino di Chieti e a L’Aquila, per la rassegna “Musica per la città”, muniti di strumenti e entusiasmo, sono pronti per nuove avventure musicali.  Compagni di viaggio Manuel Barrueco,  riconosciuto in tutto il mondo come uno dei più importanti chitarristi, apprezzato per la maestria tecnica e per la straordinaria musicalità e il bandoneonista Cesare Chiacchiaretta, maestro assoluto  per il suo strumento.  Primo appuntamento lunedì 20 gennaio al Teatro “Carlo Felice” di Genova  per la stagione della Giovine Orchestra Genovese.

Il 22 gennaio sarà la volta di Imola al Teatro Comunale “Ebe Stignani” per l’Emilia Romagna Festival Winter, appuntamento diventato ormai rituale e dove I Solisti Aquilani sono ormai di casa. Il 24 gennaio rientro in Abruzzo sul palcoscenico del Teatro Circus, ore 21.00, ospiti della Società del Teatro e della Musica Luigi Barbara. Il viaggio prosegue il 25 gennaio per Campobasso. E ad ospitare i Solisti nella bella cornice del Teatro Savoia, ore 18.30  sarà l’Associazione Amici della Musica “Walter De Angelis”. E’ poi la volta di Barletta (Teatro Comunale “Giuseppe Curci”, ore 18.30), per la stagione della Associazione Cultura e Musica e infine di Roma, il 28 gennaio, Aula Magna dell’Università “La Sapienza”, ore 20.30, nell’ambito della stagione della Istituzione Universitaria dei Concerti, ente prestigioso che più volte ha ospitato i concerti della compagine abruzzese.

I concerti, dalla tessitura variegata ed elegante, proporranno l'esecuzione in prima assoluta de "La Via Isoscele della Sera" per archi di Caterina di Cecca, brano vincitore del IV Concorso Nazionale di Composizione “Francesco Agnello” Edizione  2018. Così l'autrice descrive il branoIl titolo di questa composizione è tratto da un verso della poesia “Distacco”, scritta da Anna Achmàtova. L’idea di un evento o di una persona che si allontana fino a dissolversi o a scomparire è qualcosa che si può verificare solo a livello dei fatti, ma non della psiche. Ogni elemento significativo che ha rivestito un ruolo nella nostra vita, ci accompagna e non ci abbandona più”.

A seguire Wolfgang Amadeus Mozart con il Divertimento in fa maggiore n. 3 K 138, Antonio Vivaldi con il Concerto in re maggiore per chitarra e archi, Ottorino Respighi e le Antiche arie e danze per liuto - Suite III. Il finale è affidato ad Astor Piazzolla con il Doppio Concerto per chitarra, bandoneon e archi.

Nato a Santiago de Cuba, Manuel Barrueco iniziò  a suonare ad orecchio la chitarra a otto anni e frequentò poi il Conservatorio Esteban Salas nella sua città natale. Trasferitosi negli USA nel 1967, continuò gli studi a Miami e a New York ed entrò al Peabody Conservatory di Baltimora , dove fu il primo chitarrista a vincere la Peabody Competition e dove oggi insegna . Barrueco è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei più importanti chitarristi,  apprezzato per la tecnica e per la straordinaria musicalità , dotata di un suono seducente e doti liriche non comuni. La sua intensa attività internazionale lo vede suonare nelle più importanti capitali mondiali della musica.

Cesare Chiacchiaretta si dedica sin da giovanissimo allo studio della fisarmonica per poi intraprendere ed affiancargli quello del bandoneon. Ha studiato con il M° Claudio Calista presso l’Accademia Musicale Pescarese, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari nel 1995. In seguito si è perfezionato con maestri del calibro di Max e Christiane Bonnay, Vladimir Zubitsky e Mogens Ellegaard.

Ha tenuto concerti per le più prestigiose società concertistiche in Italia e all’estero. Si dedica da sempre con particolare dedizione alla musica di Astor Piazzolla della quale è tra i più profondi conoscitori.

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Domenica, 19 Gennaio 2020 16:15

Cariche Sant'Agnese comitato Skiappons

L'AQUILA - La classica cena di Sant'Agnese per il rinnovo delle cariche del comitato Skiappons ha riservato non pochi colpi di scena.

Il presidente Vittorio Di Cesare, neo rieletto dopo ben due ballottaggi, ha dovuto cedere la carica de Zillusu, che deteneva da anni, a Domenico Carota, il quale a sua volta ha ceduto la carica di Scoppa e Raccappa, con la relativa conduzione del programma su Radio Scoppatore, a Luigi Cricchi. Quest'ultimo, per motivi di lavoro, ha votato via whatsapp.

Il Carota ha fatto comunque incetta di cariche: gliene sono state assegnate altre cinque: Capisciò, Occa aperta, Lengua zozza, Fischi pe fiaschi e l'ambita Mamma deji c.. deji atri.

Ecco tutte le altre cariche: vice Presidente riconfermato Stefano Amici; Segretario e Trituratore Domenico Renzi; Tesoriere e Recchia fredda Gigi AddarioLima sorda e Umbrusu Alberto MastropietroLavannara e Taglia e cuci Daniela NollettiBadessa Daniela BalboTraffichinu e Strascinu Pierluigi TaglioneTifosu Gianluca C.Solaru Vincenzo F.

Il comitato Skiappons dà appuntamento al prossimo anno e invita a prendere visione della propria pagina facebook "Gli Skiappons Storici".

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - La donna ricoverata nei giorni scorsi all’ospedale di L’Aquila per meningite non ce l’ha fatta. Poco fa sono iniziate le procedure per l’accertamento della morte cerebrale, così come prevede la legge.

La paziente era stata ricoverata mercoledì scorso nel reparto di rianimazione del San Salvatore dopo essere stata colpita da meningite pneumococcica. Si tratta di una forma che, come già precisato venerdì scorso dalla Asl, non è contagiosa, non necessita di un’attività di profilassi e dunque non comporta rischi per la popolazione.

Radio L'Aquila 1 e l’azienda sanitaria, che ha profuso tutto il suo impegno per assistere la paziente, a cominciare dai medici della Rianimazione, attraverso il manager Roberto Testa partecipano al dolore dei familiari per la grave perdita.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - "Ci trattarono con gentilezza": la prossima settimana di preghiera per l’unità dei cristiani è un invito a riflettere sull’ospitalità come tratto comune a tutte le Chiese del mondo. L’iniziativa, in programma dal 18 al 25 gennaio, è organizzata dalla Santa Sede e dal Consiglio mondiale delle Chiese ortodosse e protestanti.

In Diocesi la preghiera comune, promossa dall’Ufficio Diocesano per la Pastorale Ecumenica e il Dialogo Interreligioso, avrà luogo nella chiesa di San Mario alla Torretta, ogni sera alle 18,30, a partire da lunedì 20 gennaio e fino a giovedì 23 gennaio, con la Celebrazione Eucaristica animata dalle Aggregazioni Laicali Diocesane.

La celebrazione ecumenica, già fissata in agenda pastorale per sabato 25 gennaio a chiusura della settimana di preghiera, in via eccezionale, viene anticipata quest’anno a venerdì 24, sempre alle 18,30 nella chiesa di San Mario.

Si uniranno all’Arcivescovo, che presiederà la celebrazione, Padre Sorin Istratescu, della parrocchia Ortodossa-Rumena in Barete, e il Pastore Fabrizio Colapietro della chiesa Evangelico-Battista in L’Aquila.

Pubblicato in Varie
L'AQUILA - di Elio Ursini - Oggi è previsto cielo molto nuvoloso con piogge a tratti moderate. In serata avremo un miglioramento con termine delle precipitazioni.
Il vento sarà debole da Ovest.
La temperatura massima prevista a L'Aquila sarà di 9 gradi, a Campo Imperatore di 0 gradi con la quota neve stimata oltre i 1000 metri e a Campo Felice di 3 gradi.
 
Domani è previsto cielo nuvoloso alternato a schiarite.
Il vento sarà debole da Nord-Est.
La temperatura massima prevista a L'aquila sarà di 7 gradi, sui rilievi, dove localmente non si esclude la possibilità di qualche sporadica nevicata, la temperatura massima scenderà di qualche grado sotto lo zero.
 
Pubblicato in Varie

BOLZANO - La Libera Associazione Abruzzesi del Trentino Alto Adige presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca, Ambasciatore d’Abruzzo nel Mondo, ha tenuto a Bolzano presso il Centro Cibus la commemorazione di Sant’Antonio Abate, devozione questa molto sentita dagli abruzzesi residenti nel trentino, che ha visto l’accensione del tradizionale falò e la lettura delle filastrocche da parte di Antonio Cincis, la cena a base di maiale ha visto servito rigorosamente, pasta al guanciale, costine e salsicce.

All’incontro hanno partecipato numerosi soci provenienti dalle varie località della Regione quali; Bressanone, Monguelfo, Laives, Bolzano, Trento, Ziano, Volano, Cismon del Grappa e Valstagna. Al termine il presidente Sciullo della Rocca, ha elogiato i cuochi e ringraziato i soci, Manuela Racanè, Renato Redi, Francesco Paolo Fileccia, Umberto Vanzetta, ed Enzo D’Alonzo per aver curato l’organizzazione di questo tradizionale appuntamento.

Durante la serata è stato effettuato un collegamento con Noel Camilleri un devoto operoso nello spirito antoniano residente Xaghra nell’isola di Gozo della Repubblica di Malta, discendente del grande Maestro Nazzareno Refalo che compose uno degli inni più belli nell’ambito della musica devozionale a lode a Sant’Antonio Abate. Recentemente lo stesso brano è stato armonizzato anche per il violino a cura del professor Piero Raffaelli di Cesena. A Xaghra tra l’altro vi è la chiesa antoniana più a sud d’Europa a testimonianza di una forte devozione al Santo che visse nel deserto della Tebaide, la stessa qui venne meglio potenziata e valorizzata nel 1688 dal Vescovo abruzzese Davide Cocco Palmeri.

La serata si è conclusa con il suono propiziatorio della campanella antoniana deputata a scacciare i demoni, indicando così l’inizio del carnevale secondo le antiche tradizioni eseguita nella circostanza da Estelane Santana di Natal del Brasile.

 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "Ho avuto modo di leggere una storia. È la storia di Giampiero, cuoco pescarese che, 3 anni fa, il 18 gennaio, assistette alla furia della montagna che inghiottiva la sua famiglia. Nel disgraziato hotel di Rigopiano". Lo dichiara il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi.

La sua è una storia di speranza e sopravvivenza. Fu il primo a dare l’allarme. Ha potuto riabbracciare sua moglie e i suoi due figli. Ma nei suoi occhi si perpetua il dolore e il senso di precarietà dell’esistenza - che pure è naturale - lo accompagna. E forse non lo lascerà mai. Per lui, per la sua famiglia, per quanti hanno perso la vita quel pomeriggio. Per quanti, ancora, l’hanno persa all’Aquila nel 2009, per il Centro Italia, per la nostra grande Italia, dobbiamo smettere di avere paura".

"Dobbiamo tornare a credere. Dobbiamo vivere crescendo competenze, capacità di intervento, lungimiranza e consapevolezza. Le competenze nel senso dello studio e dell’approfondimento delle azioni di prevenzione, la capacità di intervento quando ci troviamo di fronte a un’emergenza, la lungimiranza perché dobbiamo imparare che ci sono pericoli a cui possiamo sottrarci con programmazione, tecnologia, costruzioni sicure e luoghi geologicamente stabili dove risiedere, consapevolezza che non si può prevedere, ma si può evitare allontanando concretamente il rischio. Oltre c’è l’ineluttabilità. 'Quel che vedo nella natura è una struttura magnifica che possiamo capire solo molto imperfettamente, il che non può non riempire di umiltà qualsiasi persona razionale', ha affermato Einstein".

"Le nostre radici, la nostra terra non è nemica. Dobbiamo trasformarla in alleata. Oggi i figli di Giampiero hanno paura quando si allontanano da casa e, prima di dormire in altri letti, si chiedono quanto sia 'sicuro'. Non possiamo garantire nulla completamente e oggettivamente. Ma possiamo lavorare insieme, non più soli, affinché certi dolori acquistino la consolazione di un futuro migliore. L’Aquila è vicina ai famigliari delle vittime di Rigopiano. Con loro piange e per loro resiste" conclude il primo cittadino.

Pubblicato in Cronaca

NAVELLI - Un paese in festa per omaggiare il santo protettore. Si tratta del comune di Navelli che dedicherà le giornate di domenica e lunedì a San Sebastiano.

Le iniziative prevedono un concerto musicale denominato “Sinfonia ensemble” che si terrà domenica 19 gennaio alle ore 17,00 nella sede del comune del centro dell’aquilano.

L’esibizione musicale voluta, tra gli altri, dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Federico rientra nel programma Musica in Tour 2020 circolazione musicale nel territorio, realizzato dall’ente musicale società aquilana dei concerti “Bonaventura Baratelli”. Il concerto in onore del santo Patrono avrà come protagonista la “zampogna tra tradizione e modernità”. Ad esibirsi saranno i musicisti Cristian Di Fiore, zampogna e organetto, Pasquale Franciosa, oboe, Antonio De Luca, fisarmonica, Giovanni D’Eramo, Contrabbasso, Francesco Savoretti, percussioni mediterranee.

L’evento rientra nelle attività messe in programma dal Ministero per i beni culturali e turismo, regione Abruzzo, comune di L’Aquila e si avvale dei fondi Restart.

Lunedì 20 gennaio alle ore 18,00 si terrà, nella chiesa parrocchiale di San Sebastiano, duramente colpita dal sisma e di recente riaperta al culto, una messa solenne dedicata al santo Patrono. La funzione religiosa sarà officiata dal parroco Don Oreste Stincone e animata dal coro parrocchiale diretto dal maestro Morena De Simone.

“Il legame tra gli abitanti di Navelli e San Sebastiano è molto vivo”, ha detto il sindaco Paolo Federico, “una devozione che dura da secoli che non è venuta meno neanche durante i colpi del sisma che hanno fatto chiudere la chiesa poi riaperta. Con queste due giornate ci apprestiamo a rinnovarla”.

A dare man forte alle attività anche la confraternita del Santissimo da sempre impegnata nella venerazione del santo Patrono guidata da Gaetano Cantalini.

La chiesa parrocchiale dedicata al santo è stata realizzata nel 1631 e, con tutta probabilità, venne costruita sui resti dell’antica città castello medievale tanto che conserva tracce architettoniche e decorative molto particolari. Il luogo di culto, oltre a rappresentare un simbolo del paese che ha dato il nome all’omonima piana e ad essere meta di turisti ed esperti di arte che si recano a visitarla, resta un luogo di devozione tra i più cari agli abitanti di Navelli.

 

Pubblicato in Eventi
Pagina 1 di 24

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo