http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - “Oggi, grazie all'intervento del MoVimento 5 Stelle, vengono ristabilite le priorità del Consiglio Regionale, che sono e sempre devono essere i cittadini abruzzesi. Il centro destra, la Lega in particolare, ha fatto di tutto per utilizzare questa istituzione come un mero strumento a completa disposizione della propaganda di partito, anteponendo un quesito referendario, dichiarato inammissibile da molti costituzionalisti, alle esigenze della nostra terra. Noi non lo abbiamo accettato adesso e mai lo accetteremo, perché per noi la frase 'Prima gli abruzzesi' non è solamente uno slogan propagandistico come lo è stato, alla luce dei fatti, per il centro destra. È la vera essenza del lavoro che siamo onorati di svolgere ogni giorno”.

Queste sono le dichiarazioni del Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi al termine delle discussioni tenutesi in Commissione negli ultimi tre giorni: “Grazie al nostro 'costruzionismo' - prosegue Marcozzi -, che ha costretto i consiglieri di maggioranza a lavorare fino a notte inoltrata all'interno delle Commissioni, abbiamo messo il centro destra con le spalle al muro, costringendoli ad affrontare all'apertura del Consiglio Regionale la legge sull'Aeroporto d'Abruzzo e a rimandare alla prossima seduta utile il provvedimento sull'Ater, in modo da portare in fondo una discussione approfondita e fare gli interessi dei cittadini. Solamente al secondo e ultimo punto all'ordine del giorno del Consiglio, la maggioranza ha ottenuto di votare la richiesta di referendum, senza la nostra presenza in aula per la sua evidente incostituzionalità e per i vizi di forma con cui si è svolta la discussione in Commissione. Il fatto che la modifica dell'ordine dei lavori arrivi solamente dopo il raggiungimento dell'obiettivo a livello nazionale in tema di legge elettorale, la dice lunga sulle loro reali priorità”.

“Mi auguro che da adesso sia ancora più chiaro alla maggioranza in Regione Abruzzo che il MoVimento 5 Stelle non starà a guardare mai nessun sopruso e nessuna forzatura ai regolamenti regionali. Voglio ringraziare tutti i colleghi consiglieri del M5S, Domenico Pettinari, Pietro Smargiassi, Barbara Stella, Giorgio Fedele, Francesco Taglieri e Marco Cipolletti, per il grande lavoro svolto in commissione in questi giorni. Noi continueremo sempre a combattere per ristabilire le vere priorità per i cittadini. La Lega in Abruzzo doveva essere l'apripista di questo quesito referendario, ma grazie alla nostra intransigente opposizione si ritrova a essere l'ultima, e a questo punto inutile, ruota del carro. Anzi, l'ultima ruota del Carroccio”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Arrivano 440 mila euro per le famiglie che assistono bambini con disabilità gravi.

Aumentano i fondi per il caregiver in Abruzzo e di ben 140 mila euro rispetto all'anno scorso, un traguardo importante che permetterà di aiutare 14 famiglie in più. A giorni verrà pubblicato il bando per presentare la domanda di accesso al contributi.

"Una bellissima notizia, un risultato ottenuto grazie alla collaborazione di chi ha deciso di prendere a cuore le istanze della nostra associazione", spiega Andrea Sciarretta, papà della piccola  Noemi affetta da Sma1 e Presidente dell'Associazione Progetto Noemi Onlus, che ha incontrato l'assessore regionale alla Sanità  Nicoletta Verì, insieme al medico pediatra Antonino Ajello, del Comitato scientifico dell'associazione.

Si tratta di contributi rivolti al familiare Caregiver inoccupato che assiste h24 il proprio caro pediatrico affetto da malattia rara e disabilità Gravissima. È un riconoscimento per il lavoro di Cura. La somma stanziata viene divisa equamente per tutte le famiglie: ad ognuna vanno circa 10 mila euro.

Il confronto con la Regione su questa tematica è stato avviato nel 2015.

"All'inizio - dice Sciarretta - i fondi bastavano appena per 12 famiglie. Poi la collaborazione costruttiva con la Regione ha portato di anno in anno ad aumentare sempre di più la platea dei beneficiari. E così per l'anno 2016-2017 sono stati stanziati 200 mila euro, l'anno scorso 300 mila e quest'anno addirittura 440 mila".

"Ovviamente continueremo a lavorare affinché venga riconosciuto a tutte le famiglie lo stesso diritto, visto il percorso intrapreso, oggi non possiamo che essere felici e ottimisti".

Pubblicato in Politica
Venerdì, 27 Settembre 2019 09:39

Consiglio regionale, i provvedimenti approvati

L'AQUILA - Nel corso della seduta serale del Consiglio regionale è stata discussa l'interrogazione, a firma del Consigliere Silvio Paolucci, sul trasferimento di fondi regionali alla Saga, mentre sono stati rinviati gli altri documenti politici previsti inizialmente all'ordine del giorno.

Successivamente, è stato approvato a maggioranza il progetto di legge che prevede un sostegno finanziario per la Saga, società che gestisce l'aeroporto d'Abruzzo.

Approvato inoltre all'unanimità dei presenti il provvedimento amministrativo recante la "Richiesta, di sottoposizione a referendum popolare di abrogazione parziale del decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n° 361 (Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Deputati), del decreto legislativo 20 dicembre 1993, n° 533 (Testo unico delle leggi recante norme per la elezione del Senato della Repubblica), della legge 27 maggio 2019, n° 51 (Disposizioni per assicurare l'applicabilità delle leggi elettorali indipendentemente dal numero dei parlamentari) e della legge 3 novembre 2017, n° 165 (Modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali)". Il Movimento 5 stelle e le forze di centrosinistra non hanno partecipato al voto.

Il Consiglio ha infine eletto i Consiglieri Fabrizio Montepara e Angelo Simone Angelosante quali delegati per il deposito della proposta referendaria presso la Corte di Cassazione.

Pubblicato in Politica

TORRICELLA PELIGNA (AQ) - Nasce nel piccolo borgo di Torricella Peligna il primo parco giochi inclusivo della Val di Sangro, che al momento mette a disposizione delle persone diversamente abili un’altalena e altre piccole attrezzature, ma che nel tempo si equipaggerà con altri giochi e dotazioni.

L’inaugurazione ci sarà domenica 29 settembre, a partire dalle 16 in contrada Colle Zingaro, alla presenza dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmine Ficca, del Comitato pro altalena, presieduto da Paolo Tetiviola, e di tutti i cittadini; ospite sarà il comico Domenico Turchi con il suo spettacolo “Racconti”.

L’iniziativa rappresenta la tappa conclusiva - almeno per il momento - di una raccolta fondi iniziata ad aprile scorso che ha permesso di raccogliere circa cinquemila euro, necessari per acquistare l’altalena per disabili ma di andare anche oltre, riuscendo a dotare il parco anche di altre piccole attrezzature. A giugno scorso, nel corso di un evento promosso proprio per raccogliere i fondi, era stato raggiunto l’obiettivo, ma il Comitato pro altalena, insieme all’amministrazione comunale, hanno deciso di non fermarsi e hanno continuato a ricevere donazioni, non soltanto dai cittadini di Torricella, ma anche da quelli dei comuni limitrofi: Atessa, Tornareccio, Fara San Martino, Altino, ecc.

Proprio per questo, i soldi già raccolti e non impegnati per il parco di Torricella, andranno a un’associazione che si occupa di disabilità, che acquisterà un’altra altalena da posizionare in un Comune vicino. Domenica sarà annunciato di quale Comune si tratta.

“Siamo particolarmente orgogliosi – sottolinea il presidente del Comitato pro altalena – non soltanto per essere riusciti ad acquistare l’altalena, che ci ha permesso di inaugurare, domenica prossima, il parco giochi inclusivo, ma anche per aver centrato l’obiettivo di rafforzare il senso di comunità, non soltanto tra i cittadini di Torricella, ma tra quelli di tutto il comprensorio. Proprio questo rinnovato legame ci permetterà di non fermarci qui, ma di continuare la nostra azione di sensibilizzazione per dare anche alle persone diversamente abili strumenti e attrezzature di socialità e divertimento. Un ringraziamento particolare - conclude Tetiviola - va ai componenti del Comitato pro altalena, all’amministrazione comunale e a tutti i cittadini che ci hanno aiutato”.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Per il tratto dei sottoservizi da realizzare da Porta Bazzano a piazza Bariscianello, via Fortebraccio è stata suddivisa in cinque parti, che avranno diverse fasi di lavorazioni, così come concordato nel tavolo tecnico settimanale da Gran Sasso Acqua spa, Asse Centrale scarl, i rappresentanti dei gestori delle reti ed il coordinamento per la sicurezza per evitare disagi all’utenza.

Lo comunica l’Ufficio tecnico della società partecipata.

I dettagli sono stati illustrati ieri in un incontro molto partecipato ed aperto ai residenti.

Presente il presidente Fabrizio Ajraldi che ha introdotto i lavori, il direttore dei lavori, Alessandra Marono, che ha illustrato i dettagli con il direttore operativo Federico D’Ascanio, il direttore dei lavori di Asse Centrale, Antonio Tramontano, ed il coordinatore per la sicurezza, Angelo Paolucci.

Presenti il direttore tecnico di Gran Sasso Acqua, Armando Balducci, l’assessore comunale alla mobilità, Carla Mannetti, ed una rappresentanza dei Vigili urbani.

“Sono previsti dei sondaggi archeologici a partire dal primo ottobre, così come prescritto dalla Sovrintendenza, in otto punti diversi” ha detto Marono “così da accertare il tracciato del condotto fognario seicentesco rinvenuto a monte dei lavori ed iniziare la prima fase di scavo dal 16 di ottobre”. Il primo tratto dei lavori da Porta Bazzano raggiungerà Sdrucciolo dei Poeti. Seguiranno le altre fasi per le quali sarà data ampia informazione e comunicazione ai residenti ed alla cittadinanza.

Il direttore dei lavori, Antonio Tramontano, ha chiesto “collaborazione e comprensione da parte dei residenti perché saranno lavorazioni che arrecheranno comunque disagi”, mentre Angelo Paolucci, ha assicurato passerelle pedonali chiedendo se ci fossero “particolari esigenze per anziani e portatori di handicap”, non escludendo “tempi morti per passare da una fase di lavorazione all’altra”.

Le cinque fasi, sono coperte da un’ordinanza di chiusura di via Fortebraccio valida fino a fine dicembre 2019, non si esclude la richiesta di una proroga a febbraio, ma comunque le aree interessate saranno adeguatamente perimetrate di volta in volta, evitando così, di chiudere da subito e completamente l’intero tratto stradale.

Il presidente Ajraldi, nel chiudere l’incontro, ha assicurato ampia informazione e comunicazione di ogni fase anche attraverso il sito internet e la pagina facebook aziendali.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - "La Asse centrale Scarl non ha mai ricevuto segnalazioni, né ufficiali né ufficiose, di danni rilevati sulla torre civica in occasione del passaggio del tunnel in piazza Palazzo.

Sarebbe, d’altronde, un modo di procedere ben strano se si fossero attivate perizie di variante sui lavori in corso a Palazzo Margherita, attribuendo le cause di maggiori danni ai sottoservizi, senza che queste fossero prima notificate al nostro consorzio. Probabilmente, se varianti sono state chieste, avranno altre motivazioni". Così l'Asse Centrale Scarl per bocca del coordinatore generale di commessa Gianni Frattale.

"Asse Centrale - chiarisce Frattale - non ci sta ad essere, ancora una volta, il capo espiatorio di tutti i mali della città. I puntellamenti, a dieci anni dal sisma e, per di più, con gli altri due terremoti del 2016 e 2017, hanno subito modifiche in molti edifici. Né possono, le ipotesi e le illazioni, essere riportate come certezze se non vengono prima verificate da periti esperti che valutano la reale concorrenza delle cause e dei nessi tecnici tra queste. Il ché è un iter lungo e ponderato.

Scandalizza la leggerezza con cui si mettono in relazione eventi e apparenze individuando a priori i colpevoli senza preoccuparsi delle conseguenze che questo porta sul buon nome delle imprese, che stanno operando a regola d’arte, e sulla validità di un’opera di cui il capoluogo dovrebbe andare fiero, visto che pone la città tra le avanguardie tecnologiche. L’Aquila ha bisogno di ricostruirsi serenamente e non di detrattori pronti a rincorrere l’ultima boutade".

"Ci chiediamo - prosegue - a chi faccia comodo affermare, senza nessun elemento di concretezza alla mano, che 'la torre civica stia in piedi per miracolo', seminando allarmismo e veleni che rischiano di riverberarsi anche sulla stampa nazionale infangando il capoluogo, la sua gente e la ricostruzione che stiamo portando avanti con grande impegno.

Fonte di questa ultima fake news sarebbe, secondo chi la riporta, una voce di corridoio di professionisti confidenti, raccolta da storici nemici giurati dell’opera".

"Ora - termina Frattale -, in un clima in cui ognuno che passa vicino agli scavi si sente autorizzato ad azzardare ipotesi che da spifferi di corridoio diventano articoli di giornale e opinioni diffuse, noi andiamo avanti sereni, sicuri che con il tempo galantuomo chi si nutre quotidianamente di polemica e falsità sarà smentito giudizialmente e addebitato delle sue responsabilità morali nei confronti della città. Il tiro al piattello con bersaglio sotto servizi sembra ormai diventato ufficialmente lo sport cittadino ma, si spera, ancora per poco".

 

Pubblicato in Cronaca

LAQUILA - Nel pomeriggio di oggi Vigili del fuoco e Carabinieri dell’Aquila sono intervenuti presso il lago di Campotosto, alla ricerca di un aquilano, sulla cinquantina, di cui si erano perse le tracce.

Ad indicare ai soccorritori il luogo della ricerca come probabile meta dell’uomo, sono stati proprio i familiari nel lanciare l’allarme.

Ben presto l’elicottero dei Vigili del fuoco, chiamato a sorvolare la zona per una ricognizione dall’alto, ha individuato il corpo dell’uomo, purtroppo senza vita, riverso in acqua nei pressi di una riva del lago.

Al momento non sono note le cause della tragedia, ma nessuna ipotesi è esclusa.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Approda a L’Aquila il primo libro di Roberta Placida, Haikugrafia.

Il libro, edito dalla Daimon Edizioni dell’Aquila, è unico nel suo genere: è infatti un’opera composta di haiga, haiku abbinati a fotografie della stessa autrice.

La pubblicazione unisce infatti l’abilità fotografica dell’autrice alla sua ispirazione poetica più profonda.

L’evento si terrà sabato 28 settembre alle ore 17,30 a Palazzetto dei Nobili a L’Aquila.

Il libro ha già riscontrato l’apprezzamento del pubblico al Cubo Festival, la Fiera del libro a Ronciglione (VT), e all’Abruzzo Book Festival, a Castellalto (TE).

Interverranno, oltre all’autrice: Virginia Como, operatrice Tui Na e discipline bionaturali ed esperta di medicina classica cinese; lo scrittore e poeta Claudio Spinosa, l'editore Alessandra Prospero.

Ingresso libero.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Il verdetto del Tar conferma la validità complessiva del calendario adottato dalla Giunta Regionale, tanto che solo per alcune specie è stata sospesa la caccia vagante a settembre e a gennaio". Lo dichiara l'assessore regionale alla Caccia, Emanuele Imprudente, in merito alla pronuncia dei giudici amministrativi sulla sospensione del calendario venatorio 2019-2020, a seguito del ricorso presentato dal Wwf e dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

"Nonostante tutte le polemiche, le accuse e le risatine sulle presunte bocciature ad inchiostro rosso o nero - spiega Imprudente - l'ordinanza, per la quale mi ritengo soddisfatto, conferma la validità complessiva del documento predisposto. Gli uffici ora hanno lo scopo di consentire l'apertura della caccia a partire dal prossimo 2 ottobre, già è stato convocato il comitato Via per il 30 settembre".

"L'assenza di un aggiornato piano faunistico venatorio - aggiunge Imprudente - così come recita l'ordinanza del Tar, è alla base delle modifiche da apportare. Ricordo a me stesso che il Piano Faunistico, seppur strumento complesso che necessita di tempi congrui per la redazione, rivendicato dal precedente governo regionale come grande risultato, è stato approvato a scadenza di legislatura scorsa, quando hanno avuto 5 anni di tempo, e con la successiva procedura di consultazione ancora aperta: fino ad aprile sono pervenute centinaia di osservazioni, vagliate dagli uffici regionali e sulle quali l'Ispra sta rendendo la valutazione combinata finale".

"Ho chiesto in tempi brevissimi la calendarizzazione della discussione del Piano in Consiglio regionale - conclude Imprudente - per la quale ho la disponibilità di gran parte dell'assise, anche oltre il perimetro della maggioranza, e intendo giungere all'approvazione formale al più presto con la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti e con la massima partecipazione. Torno a ribadire che non giova ad alcuno farne slittare l'adozione".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Il comune dell'Aquila, uno dei più interessati a livello nazionale dalla piaga del gioco d'azzardo, non metterà alcuna limitazione agli orari di funzionamento di slot e videolotterie, gli apparecchi più insidiosi in tema di ludopatia, come evidenziato da molti studi" lo dichiara in una nota Coalizione Sociale, movimento di opposizione in Consiglio comunale a L'Aquila.

"La nostra proposta in questo senso, che riprendeva l'esempio di tante altre città,  è stata bocciata dalla maggioranza nel corso di una seduta surreale del Consiglio comunale, pur di non far passare un'iniziativa venuta dall'opposizione.

Quando si tratta di passare dalle chiacchiere ai fatti, la maggioranza che governa la città ancora una volta si defila, senza nemmeno il coraggio e la responsabilità di affrontare nel merito la discussione.

Imbarazzante la richiesta di ritirare la nostra proposta in attesa di un confronto informato e aperto, come se l'aula consiliare non fosse il più alto luogo di confronto istituzionale dove gli atti proposti possono essere emendati e migliorati, prendendosi la responsabilità delle azioni e delle scelte; e ancora, come se non ci fossero state, in Consiglio e fuori, molteplici iniziative di ascolto sul tema delle dipendenze in generale e della ludopatia in particolare. Ricordiamo, poi, che la nostra proposta è stata presentata ad aprile scorso e, se in buona fede, in 5 mesi si sarebbero potute fare discussioni a iosa.

Invece, sono due anni che si attende la regolamentazione di distanze e orari come richiedeva un ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio già a fine 2017, ma nemmeno oggi l'Assessore competente è stato in grado di dare certezza sui tempi.

Paradossale poi la richiesta di rinviare il confronto nell'ambito della III Commissione che brilla per il record negativo di numero di sedute e soprattutto di risultati raggiunti: praticamente la tomba di ogni discussione e decisione.

L'impressione è che al di là del merito della nostra proposta, alla maggioranza bruci che vengano presentate iniziative fattive dall'opposizione, ancora di più su temi su cui ha sbandierato impegni non mantenuti: perché così apparirebbero evidenti a tutti l'inconcludenza e l'incapacità dell'Amministrazione di tradurre i proclami in atti concreti.

Si vedrà nelle prossime settimane se la nostra iniziativa avrà almeno ottenuto il risultato di svegliare la maggioranza su un tema così attuale e sentito, che non dovrebbe essere certo ostaggio di rivendicazioni di parte" sostiene Coalizione Sociale.

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us