http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2019 - Radio L'Aquila 1
Martedì, 10 Settembre 2019 09:31

Meteo, che tempo fa oggi a L'Aquila e dintorni

L'AQUILA - di Elio Ursini - In mattinata cielo poco nuvoloso.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi senza fenomeni di rilievo.
In serata nubi sparse.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 25 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata cielo poco nuvoloso.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi senza fenomeni di rilievo.
In serata nubi sparse.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 15 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata cielo poco nuvoloso.
Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi senza fenomeni di rilievo.
In serata nubi sparse.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 20 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Alcuni mesi fa, l'architetto e fotografa Stefania Orfanidou, che ha lavorato a L'Aquila per un anno tra il 2015 e il 2016, ha autopubblicato in Grecia il libro fotografico 'Pendulum', un progetto personale che si riferisce a L'Aquila e alla relazione dell'autrice con la città.

Il 26 di settembre prossimo, alle ore 18.30, Stefania Orfanidou presenterà questo libro alla libreria Polarville, in via Castello a L'Aquila.

 
Pubblicato in Arte e Cultura

ROMA - “Si sta consumando uno sbrego istituzionale senza precedenti: trasformismi ne avevamo visti nella storia d’Italia, ma uno stesso premier alla guida di due diverse maggioranze senza soluzione di continuità è una prima assoluta”.

Lo ha detto il senatore Gaetano Quagliariello, leader di ‘Idea’, intervenendo dal palco alla manifestazione unitaria del centrodestra convocata in piazza Montecitorio a Roma da Giorgia Meloni, alla quale Quagliariello ha preso parte con Giovanni Toti e la delegazione di ‘Cambiamo’.

“Di fronte a una situazione del genere - ha affermato Quagliariello - il centrodestra deve essere unito. La manifestazione di oggi è stata il primo atto di una opposizione seria, senza se e senza ma. Domani ne parleremo in aula al Senato.

In casi come questi - ha concluso - la piazza e il Parlamento non sono antitetici ma si rafforzano a vicenda, e insieme danno senso e corpo alla politica, quella vera”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore ai Rapporti internazionali, Fabrizia Aquilio, ricordano che domani, martedì 10 settembre, a partire dalle 16, a palazzo Pica-Alfieri, si terrà la cerimonia “L’Aquila Ringrazia”.

Nove tra ambasciatori e alti rappresentanti diplomatici di altrettanti Stati esteri saranno all’Aquila per ricevere la gratitudine del Comune capoluogo d’Abruzzo per i contributi erogati ai fini della ricostruzione di importanti edifici della città, danneggiati dal sisma dal sisma del 6 aprile 2009, o comunque per gli aiuti forniti per la rinascita del tessuto sociale e culturale del territorio.

Biondi e Aquilio hanno ribadito che “si tratta di un doveroso omaggio a coloro che non si sono mai dimenticati di noi e che, anche al di là dei generosi sostegni forniti, hanno avuto sempre nei nostri confronti un’alta considerazione, rendendoci partecipi dei più importanti eventi programmati nelle ambasciate. Il grazie che diremo ai nostri graditissimi ospiti si unirà alla nostra volontà di diventare noi stessi ambasciatori dell’Aquila, mostrando loro come la nostra città stia rinascendo e qual è stato il risultato lusinghiero che, in diversi casi, si è riusciti a raggiungere con le donazioni fornite da questi Stati”.

Aquilio ha rammentato gli sforzi prodotti da questi Paesi in favore della città terremotata.

“La Russia ha contribuito complessivamente con 9 milioni di euro per la ricostruzione della chiesa di San Gregorio Magno, nella frazione di San Gregorio, prossima alla riapertura, e per palazzo Ardinghelli, candidato a diventare sede decentrata del Maxxi - ha spiegato l’assessore - il Kazakistan ha offerto 1 milione e 700 mila euro come cofinanziamento per la ricostruzione complesso monumentale di San Giuseppe dei Minimi, riaperto da tempo. La Germania ha adottato la frazione più colpita dalla tragedia del sisma, Onna. In particolare il Governo tedesco ha donato 3 milioni di euro per la ricostruzione della chiesa di San Pietro Apostolo e ha coordinato la raccolta di 1 milione e 900mila euro di finanziamenti privati per la realizzazione di Casa Onna.

Inoltre ha donato il masterplan della ricostruzione del paese e ha promosso la riparazione dell’asilo che è diventato anche un centro museale e culturale. Centomila euro sono stati assegnati dall’Estonia quale contributo per il riacquisto di attrezzature mediche per l’ospedale San Salvatore e altrettanti da Israele, soldi con i quali si è contribuito a realizzare un centro polifunzionale, con una stanza dedicata al giovane arabo-israeliano, che studiava all’Aquila e che è stato purtroppo tra le vittime della notte del sisma. Il Canada è intervenuto con 3 milioni e 250mila euro per la costruzione, a Coppito, un centro polifunzionale per gli studenti universitari, con una sala conferenze e una palestra. Nella zona sono stati inoltre piantati 53 aceri. Inoltre la comunità italiana in Canada ha raccolto 1 milione e 200mila euro per laboratori di ricerca di avanguardia dell’Università dell’Aquila.

La comunità italo australiana ha invece raccolto 1 milione e mezzo di dollari australiani e il Governo del Paese dell’Oceania ne ha stanziati altrettanti. I 3 milioni di dollari australiani (circa 2,7 milioni di euro) sono disponibili e dovranno finanziarie la realizzazione del teatro all’aperto nell’ambito del piano di riqualificazione dell’area di Piazza d’Armi. Il progetto di tale piano è rimasto fermo per questioni burocratiche, ma si sta lavorando perché venga avviato. L’Argentina ha finanziato borse di studio per studenti della facoltà di Architettura di Buenos Aires che sono venuti in città e che, insieme gli studenti della stessa facoltà della Sapienza di Roma, hanno effettuato dei rilievi all’ex convento di Santa Maria dei Raccomandati, in pieno centro storico dell’Aquila, che verranno utilizzati dai progettisti della ricostruzione dell’edificio. Purtroppo la rappresentanza diplomatica in Italia del Paese sudamericano, per alcune difficoltà oggettive, non ha potuto inviare rappresentanti alla cerimonia di domani.

Quanto alla Francia, come noto, ha finanziato con 3 milioni e 250mila euro il restauro della Chiesa di Santa Maria del Suffragio (nota anche con “Anime Sante), a piazza Duomo, riaperta il 6 dicembre 2018 con una cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il Giappone ha sostenuto con 600mila euro l’auditorium del Conservatorio, progettato dall’architetto Shigeru Ban e ha stanziato 6 milioni di euro per la realizzazione del Centro polifunzionale dello sport a Centi Colella”.

Il programma prevede l’intervento dei rappresentanti diplomatici e quelli delle autorità locali; oltre al sindaco Biondi, il presidente della Regione, Marco Marsilio. Interverranno anche l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, e dall’ambasciatore Stefano Queirolo Palmas, in rappresentanza del Ministero degli Esteri. Dopo i saluti delle autorità, ci saranno gli interventi dei rappresentanti diplomatici e il concerto del Quartetto dei Solisti Aquilani.

Nel dell’iniziativa saranno consegnati gli omaggi agli alti rappresentanti delle sedi diplomatiche degli Stati in questione: la targa dell’amicizia, una copia del sigillo civico della comunità aquilana e della Bolla del Perdono di Papa Celestino V (L’Aquila, 1294), un segnalibro in tombolo e dello zafferanno di Navelli.

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 09 Settembre 2019 17:48

E' abruzzese il miglior miele d'Italia

TORNARECCIO (CHIETI) - Il miele di Luca Finocchio è il miele migliore d'Italia: ancora una volta, l'azienda di Tornareccio si impone a Montalcino (Siena), dove al Concorso nazionale mieli italiani ha ottenuto il primo premio per il miele di coriandolo. L'annuncio è stato in occasione della 43esima edizione della rassegna 'La Settimana del Miele', uno degli eventi più importanti in Italia dedicati al mondo dell'apicoltura. Il miele di coriandolo di Luca Finocchio si è imposto su numerosi concorrenti che hanno partecipato per la stessa categoria da tutta Italia, vagliati da una impegnativa giuria composta da esperti in analisi sensoriale del miele, attenta dunque a verificare gli aspetti organolettici dei prodotti in concorso mediante requisiti molto restrittivi. 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Il 2019, decennale dal sisma del 2009 che ha colpito L’Aquila e i Comuni del Cratere, è l'anno nel quale ricorrono il centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini e il 90° dalla fondazione della Sezione Abruzzi dell’Ana. Il Comitato Organizzatore del 4° Raduno “Ricordando il Battaglione Alpini L’Aquila”, che si tiene ogni anno all'Aquila e coinvolge tutti gli Alpini d'Italia e in particolare dell'Abruzzo e dei Comuni del cratere Sismico, ha ritenuto di aderire alle Celebrazioni del decennale dal sisma 2009, promosso dal Comune dell’Aquila, con l’omaggio e il ringraziamento a tutti i Volontari della Protezione Civile Ana che hanno prestato servizio all'Aquila e nei Comuni del cratere nel 2009.

Tutti insieme 10 anni dopo, è questo il motto del IV Raduno, previsto nelle date del 13, 14 e 15 settembre 2019 per il quale il Comitato Organizzatore della 1^ e 2^ Zona dell'Associazione Nazionale Alpini Sezione Abruzzi ha il patrocinio del Comune dell'Aquila, della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila e del Consiglio Regionale dell’Abruzzo oltre al riconoscimento dell'Associazione Nazionale Alpini Sezione Abruzzi.

La manifestazione è stata presentata questa mattina dal Presidente del Comitato Organizzatore Gian Paolo De Rubeis presso la Sala del Consiglio Comunale dell’Aquila alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale Roberto Tinari, del Presidente dell’Ana Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso, del Comandante del 9° Reggimento Alpini Paolo Sandri e dell’Assessore Comunale Fabrizia Aquilio.

Vale la pena di ricordare che nell'ottobre 2010 con Dpcm 11/10/2010 la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha conferito alla Protezione Civile Ana l'attestato di pubblica benemerenza di prima classe del Dipartimento di Protezione Civile e in particolare nel 2018 il Ministero della Difesa ha conferito in occasione del 3° Raduno al 9° Reggimento Alpini la Croce di Merito per il servizio reso in occasione delle calamità naturali del 2016 in Centro Italia e in Abruzzo.

Con queste premesse e nello spirito di gratitudine a quanti hanno prestato la loro opera di Volontari e intendendo rafforzare il legame di comunità con i cittadini Aquilani e del Territorio, il Comitato Organizzatore ha ritenuto di attivare tutta la rete locale, regionale e nazionale dell'Associazione Nazionale Alpini al fine di individuare personalmente coloro che negli anni sono stati operativi o quand'anche vicini alle popolazioni colpite. Il dovere della riconoscenza e l'obiettivo della rafforzamento della coesione sociale cui gli Alpini hanno dato concreto e fattivo contributo negli anni meritano l'abbraccio e la pubblica manifestazione di attestazione di merito con una solenne cerimonia.

Quest'anno il Raduno vedrà la partecipazione degli Alpini volontari della Protezione Civile dell’Ana provenienti dalle Sezioni Ana d'Italia. Sono accorsi fin dalle prime ore del terremoto per occuparsi delle popolazioni colpite che hanno perseguito l’obiettivo di riportare le comunità toccate dalle calamità naturali ad una situazione di normalizzazione. Una presenza costante, prolungata, tale da guadagnarsi la considerazione e l’affetto delle popolazioni dell'Aquila e delle Comunità del cratere soprattutto, “per lo spirito alpino” di servizio.

“Dal 6 Aprile al dicembre 2009 i volontari Alpini hanno raggiunto il numero di 8.500 circa. Ad essi è dedicato questo evento come momento di ringraziamento delle Comunità aquilane” ha ribadito il Presidente del Comitato De Rubeis e l’intero programma del 4° Raduno ruoterà intorno ad alcuni momenti rievocativi all’Aquila e nel territorio che convergeranno in una solenne cerimonia pubblica presso la sede del Consiglio Regionale dell’Abruzzo all'Aquila nel pomeriggio del 14 settembre e nella sfilata del 15 che si concluderà con la Santa Messa nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio.

L'appuntamento con il Raduno degli Alpini all’Aquila che si tiene dal 2016 seguendo il lascito della grande Adunata Nazionale del 2015, vedrà sfilare nel centro storico che rinasce della città dell’Aquila, tanti Volontari di Protezione Civile insieme agli Alpini in congedo raggruppati questi ultimi nelle loro contraddistinte compagnie di appartenenza nelle quali hanno prestato servizio nel Battaglione Alpini L'Aquila.

Nel territorio le Comunità che hanno visto la presenza della Protezione Civile dell'Ana o di Gruppi Alpini associati a Dipartimenti della Protezione Civile regionali, terranno iniziative locali animate dai Gruppi Alpini di riferimento e dalle Amministrazioni stesse. L'iniziativa coinvolge in particolare i Comuni del cratere sismico che hanno dato piena e formale adesione: L'Aquila e frazioni, Acciano, Barete, Barisciano, Cagnano, Calascio, Capestrano, Campotosto, Capitignano, Caporciano, Carapelle Calvisio, Castel del Monte, Castel di Ieri, Castelvecchio Calvisio, Castelvecchio Subequo, Collepietro, Fagnano, Fontecchio, Fossa, Goriano Sicoli, Lucoli, Montereale, Navelli, Ocre, Ofena, Ovindoli, Pizzoli, Poggio Picenze, Prata d’Ansidonia, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, S. Benedetto in Perillis, S. Demetrio ne’ Vestini, S. Eusanio Forconese, S. Pio delle Camere, S. Stefano di Sessanio, Scoppito, Secinaro, Tione degli Abruzzi, Tornimpartre, Villa S. Angelo, Villa S. Lucia.

La manifestazione prevede in tre giornate numerosi eventi pubblici, convegni e momenti solenni cui hanno dato la loro adesione e annunciato la partecipazione al programma il Presidente Sebastiano Favero e il Consiglio Nazionale dell’Ana, il Comando Truppe Alpine, il Dipartimento della Protezione Civile il 9° Reggimento Alpini di stanza all’Aquila, il Presidente Pietro D’Alfonso e il Consiglio dell’Ana Sezione Abruzzi.

E’ previsto l'allestimento di alcuni punti specifici della città dell'Aquila e del suo territorio con imbandieramenti, infopoint, zone ristoro, palchi attrezzati a spettacolo per cerimonie e Mostra storica degli Alpini. Questa manifestazione negli anni ha raccolto all'Aquila decine di migliaia di Alpini contribuendo fattivamente all'animazione culturale e turistica della comunità negli anni successivi il sisma del 2009.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Prima la Meloni o gli abruzzesi? Per Marsilio gli appelli della Meloni e di Fratelli d’Italia di fare numero alla manifestazione di protesta contro il nuovo Governo, con il quale bisognerà dialogare, prevalgono sulle ragioni dell’Abruzzo". Così Silvio Paolucci, capogruppo  del Partito Democratico al Consiglio regionale dell'Abruzzo.

"Il Presidente - incalza Paolucci - scenda in piazza per le vertenze occupazionali, per la sanità che è ferma, per i trasporti, per le aree interne, per mantenere una sola delle promesse elettorali fatte agli abruzzesi. Pur di restare un giorno in più a Roma, Marsilio torna ad indossare la casacca del militante di partito. Dimentica che la sua carica istituzionale merita rispetto: forse Marsilio ama più fare da amplificatore alle battaglie di retroguardia della Meloni che risolvere i problemi dell’Abruzzo. Noi lo sapevamo, ora se ne sta accorgendo anche chi l’ha votato".

"Nel frattempo - aggiunge - la coalizione che sostiene la Giunta lenta che rallenta l'Abruzzo, diserta la seduta di insediamento della Commissione speciale per lo Statuto ed il regionalismo differenziato rinviandola al pomeriggio, nonostante i nostri appelli di accelerare su un tema che ci vede in colpevole ritardo e che potrebbe sottrarre alla nostra comunità decine di milioni di euro di trasferimenti. Una Commissione ostaggio dei litigi tra maggioranza e Udc ed oggi delle manifestazione romana. La mancanza del numero legale testimonia, inoltre, non solo il poco rispetto per i Commissari regolarmente presenti, ma anche l'inadeguatezza al ruolo che si ricopre dimostrando scarso senso Istituzionale".

"Questo - termina Silvio Paolucci - clima di disimpegno e lassismo è davvero sconfortante, mentre ci sono provvedimenti tanto attesi che giacciono nei cassetti. Il mio auspicio è che il Presidente Marsilio ed i suoi possano ben presto iniziare ad occuparsi dei problemi della nostra comunità regionale".

 
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Sconcerta che nel giorno in cui nasce un governo indispensabile per affrontare le tante emergenze dell’Abruzzo, il presidente della Regione e il sindaco dell’Aquila fossero in piazza a manifestare contro di esso”. Lo dichiara Stefania Pezzopane, della presidenza del gruppo Pd alla Camera.

“La nostra - spiega - è una regione che sconta le conseguenze di ben due terremoti e ha quindi bisogno di poter contare sullo Stato per affrontarle. Eppure, invece di organizzare subito forme di collaborazione e di impulso positivo, come hanno sempre fatto i loro predecessori, Marsilio e Biondi rispondendo all’ordine del loro capo Meloni, non hanno saputo fare di meglio che dimenticare il loro ruolo e mettersi a fare i capipopolo contro il governo che li dovrà sostenete, al fianco di gruppi fascisti con tanto di braccio teso. Lascia a maggior ragione stupiti il fatto che questa loro voglia di protesta, che si manifesta all’improvviso e preventivamente con un nuovo governo, sia rimasta del tutto sopita quando il precedente esecutivo gialloverde si accaniva contro l’Abruzzo con tagli di ogni genere: dai 15 milioni per la realizzazione di un centro di innovazione all’Aquila, ai 75 milioni per la ricostruzione dell’Aquila dirottati su altre calamità, passando per il tentativo di sottrarre al capoluogo i 18 milioni assegnati dal governo Renzi per la riqualificazione delle periferie o i 10 per il masterplan Abruzzo ed i fondi per il Maxxi ed altro ancora”.

“Questo triste episodio ci rivela che per Marsilio e Biondi l’ubbidienza ai loro capi, conta più dei bisogni e degli interessi degli abruzzesi. Nel governo che affondava l’Abruzzo è L’Aquila c’era la Lega che tiene in pugno Marsilio e Biondi e quindi si facevano costantemente camminare sopra. Poveri Abruzzesi, poveri aquilani“, conclude.

Pubblicato in Politica

GIULIANOVA (TE) - Ripartono i lavori di adeguamento sismico e riqualificazione della scuola dell’infanzia e primaria di Colleranesco. Nella giornata di venerdì 6 settembrela ditta affidataria, la Tecno Costruzioni Srl di Cerignola (Foggia), ha firmato il verbale di consegna e di ripartenza dei lavori, con operazioni di riallestimento del cantiere.

“Non sono state disattese le promesse che abbiamo fatto alle famiglie – dichiarano il Sindaco Jwan Costantini el’Assessore alla Pubblica Istruzione Katia Verdecchia – ci siamo impegnati affinché i lavori ripartissero il prima possibile e la ditta ci ha assicurato che verranno terminati in breve tempo. Possiamo già dire che la scuola di Colleranesco verrà restituita ad alunni e genitori nei primi mesi del 2020”.

I lavori di miglioramento sismico porteranno la struttura scolastica ad un aumento del coefficiente pari al livello 1, secondo quanto stabilito dalla normativa. “Oltre all’adeguamento sismico la scuola verrà completamente riqualificata – spiega l’Assessore Verdecchia – con l’abbattimento e la ricostruzione ex novo di una parte della struttura, la tinteggiatura delle aule e delle pareti esterne, la sostituzione dei vetri, delle finestre e di tutti gli infissi, l’istallazione di nuovi impianti tra cui quello antincendio. Quindi una scuola più sicura e completamente riqualificata sarà quella che restituiamo alla comunità di Colleranesco, che possa tornare ad essere luogo di crescita, gioco ed istruzione per tanti bambini.”

Pubblicato in Politica

ROMA - Oltre cento persone dalla provincia aquilana, giunte a bordo di due pullman e numerose auto private, hanno partecipato a Roma alla manifestazione promossa da Fratelli d'Italia che si è svolta a Montecitorio in occasione del voto di fiducia al Governo.

"È stata una giornata importante, con tanta gente che è scesa in piazza per manifestare pacificamente la propria contrarietà rispetto a ciò che sta accadendo in Parlamento. Abbiamo il dovere morale di ricostruire il rapporto di fiducia tra il 'palazzo' e chi ogni giorno si alza e va a lavoro, mandando avanti il Paese: sono loro i veri patrioti di questa nazione", ha dichiarato il commissario provinciale dell'Aquila di FdI, Pierluigi Biondi.

"Ricostruire una città, un paese, come si sta facendo all'Aquila e nelle altre zone colpite dal sisma dopo una tragedia spartiacque, quasi definitiva, è un processo complesso così come lo è rinvigorire le fondamenta della nostra democrazia, in cui è il popolo a scegliere i suoi rappresentanti. Un popolo che va coinvolto, che esprime pensiero e azione, che non subisce, che rivendica la sua forza decisionale - aggiunge e conclude il commissario Biondi - 'La nazione è una grande solidarietà, un plebiscito che si rinnova ogni giorno', ci insegna Renan. Noi, insieme, siamo pronti a continuare a impegnarci quotidianamente per restituire alla politica quella dignità che stanno cercando di deturpare in nome della salvaguardia delle poltrone".

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us