http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2019 - Radio L'Aquila 1
Martedì, 10 Settembre 2019 13:08

Sulle Tracce del Drago: un bilancio

L'AQUILA - Grande successo di pubblico per "Sulle tracce del drago", manifestazione fantasy giunta alla sua decima edizione (la V consecutiva dopo il sisma del 2009).

Più di cinquemila persone hanno partecipato alla storica convention ideata da Salvatore Santangelo e realizzata da “L’Aquila che Rinasce” e “Startup L’Aquila”; manifestazione che quest'anno ha profondamente rinnovato la propria comunicazione e il proprio format, preservando però lo spirito di fondo.

Il Palazzo dell'Emiciclo e la Villa Comunale hanno visto alternarsi per 3 giorni cosplayer, youtuber, comunicatori, giornalisti; docenti universitari e giocatori che si sono confrontati sui temi legati all'immaginario e alla costruzione del pensiero fantastico; fra questi Alessandro Sansoni (consigliere nazionale dell'Ordine dei Giornalisti), Giuseppe Sacco, (professore di politica internazionale), Andrea Fontana (comunicatore aziendale) e Dellimellow (YouTuber).

"Continua il successo per ‘Sulle Tracce del Drago’, un mix di tradizione e innovazione, in grado di far divertire i più piccoli e di affascinare gli adulti - dichiarano gli organizzatori Salvatore Santangelo, Stefano Cappetti e Riccardo Cicerone -; strepitosa la risposta della città alla presenza di Cristina D'Avena. Ringraziamo le istituzioni e gli sponsor per il sostegno, e tutti i ragazzi e le ragazze dello staff che con il loro impegno hanno contribuito a questo successo: ora la sfida sarà quella di produrre un’edizione 2020 all’altezza di questa".

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - La ripresa e il rilancio economico dell’Aquila saranno al centro dell’incontro pubblico “L’Aquila 2030: a che punto siamo? Lo sviluppo della città a sette anni dal rapporto Ocse-Groningen”, domenica 15 settembre alle 17 presso l’Auditorium del Parco al Castello.

A distanza di sette anni dalla presentazione del rapporto sul futuro dell’Abruzzo dopo il terremoto del 2009, commissionato da Confindustria e Sindacati, alcuni degli studiosi di allora ritornano all’Aquila per un evento pubblico di riflessione e dibattito organizzato dalle istituzioni universitarie aquilane.

Dopo i saluti del rettore del Gssi Eugenio Coccia, della rettrice dell’Università dell’Aquila Paola Inverardi e del sindaco Pierluigi Biondi, il dibattito sarà aperto dagli economisti Giuseppe Attanasi, professore all’Università di Nizza, e Fabrizio Barca, ex Ministro per la Coesione Territoriale. Quindi i rappresentanti del mondo dell’imprenditoria e dei sindacati. Nella seconda parte Andrés Rodríguez-Pose, professore di geografia economica alla London School of Economics, che già nel Forum del 2012 ebbe il compito di moderare il dibattito con il pubblico, solleciterà il contributo della cittadinanza presente all’incontro.

Nel Forum del marzo 2012 furono presentati i risultati preliminari che sarebbero confluiti nel rapporto Ocse “L’azione delle politiche a seguito di disastri naturali. Aiutare le regioni a sviluppare la resilienza” - commissionato da Ministero dello Sviluppo Economico, Confindustria e Sindacati - rapporto che definì le linee guida utili a ripensare il modello di sviluppo regionale e incentivare il coinvolgimento delle comunità locali a seguito di eventi catastrofici. Tra i firmatari del report che interverranno domenica, oltre allo stesso Rodríguez-Pose, figurano anche gli economisti Lelio Iapadre, professore all’Università dell’Aquila, e Alessandra Faggian, direttrice dell’Area Scienze Sociali del Gssi, a cui saranno affidate le conclusioni del confronto.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - “L’Amour est un oiseau rebelle”, cantava la protagonista di una delle opere più famose al mondo, “La Carmen” di G. Bizet.

Proprio da questa aria nasce l’idea di arrangiamento dei Les Petits Papiers. Un viaggio musicale che parte da lontano, da un cenno Lirico, lasciando che la musica si trasformi fino ad arrivare ad immergersi nello Swing.

Lì ha inizio il “sogno”, che prende forma nel primo video della formazione guidata dalla Di Stefano. Sarà presentato mercoledì 11 settembre alle 18:00 nella libreria Polarville, a L’Aquila.

“Il video L’ Habanera -spiega la cantante- racconta di una dimensione onirica, la rappresentazione stessa dell’Arte, un unico grande palcoscenico dove si susseguono, apparentemente senza un filo logico, esattamente come avverrebbe in un sogno, varie espressioni artistiche solitamente percepite come lontane tra loro (pensiamo alla danza classica rappresentata dalla ballerina in tutù e il richiamo finale al cinema con la scena chiaramente ispirata al film Pulp Fiction) ma che in realtà ci piace appunto pensare siano comunque tutte figlie di una stessa madre, ovvero la Musica”.

Al video ha preso parte l’intero gruppo Les Petits Papiers (la voce di Federica Di Stefano, due “chitarre manouche”, Nicola Paparusso e Riccardo Biscetti, il contrabbasso di Giovanni D’Eramo e la fisarmonica di Danilo Di Paolonicola).

Danilo Di Paolonicola è un’eccellente presenza: vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha tenuto concerti in Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Croazia, Olanda, Ungheria, Austria, Bosnia-Erzegovina, Giappone, California, Florida, Portogallo. Ha inoltre suonato e collaborato con musicisti di fama internazionale, tra i quali Enrico Melozzi, Paolo Di Sabatino, Giovanni Sollima, Enrico Pieranunzi, Luca Bulgarelli, Maria Pia De Vito, Grazia Di Michele, Teresa De Sio, Larry Mitchelli e altri.

Con Les Petits Papiers, nel video, artisti abruzzesi, danzatori, attori e tecnici audio e video, per un vero scrigno d’arte in cui non vi è separazione tra artisti e spettatori e tra le arti stesse.

“Siamo emozionati e grati -spiega ancora Federica Di Stefano- ringraziamo chi nel territorio ci ha sostenuto in questa realizzazione”.

La produzione del video è di Underground Studio's di Celano, il videomaker è Vittoriano Palerma, il soggetto e l’aiuto regia di Gemma Maria La Cecilia, i costumi di Maria Grazia Cimini Costume Designer e gli outfit sono di Tofina Beniamino. Ad accogliere gli artisti durante le lavorazioni del video, i locali Arnlod’s e Patatina.

La band, quintetto Jazz manouche formatosi a L’Aquila nel settembre 2017 da un’idea della cantante Federica Di Stefano, vanta la partecipazione a importanti rassegne musicali come Village Celimontana, Formello Jazz Festival, la stagione concertistica della “Società aquilana dei concerti Bonaventura Barattelli” con quattro partecipazioni nel solo 2019.

La band ripropone brani che coprono un repertorio molto vasto e particolare, costituito da grandi classici del primo swing americano, della canzone francese degli anni ‘20, ‘30 e ‘40 del '900, il tutto in chiave gypsy jazz. Il valzer e i brani tipici della tradizione Jazz Manouche rappresentano un' altra importante parte del repertorio dei Les Petits Papiers, band costantemente al lavoro nella stesura di pezzi originali e nel riarrangiamento di brani ad estrazione pop, rock e lirici, il tutto colorato da un sound jazzistico e allo stesso tempo tzigano.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - Il Consiglio della Provincia dell'Aquila, tenutosi questa mattina in L'Aquila, tra i punti all'ordine del giorno ha approvato la variazione di bilancio che prevede lo stanziamento di oltre 2,8 milioni di euro destinati al settore dell'edilizia scolastica e la viabilità.  Tra le somme destinate alla viabilità particolarmente atteso era il provvedimento che riguarda i lavori urgenti per la sistemazione dei danni sul corpo stradale della S.R. 5 Tiburtina Valeria, all’altezza di Colli di Montebove, frazione di Carsoli (Aq), causati da una frana nel 1999, provvedimento che ha stanziato una somma pari a 120.000 euro.

"Grazie al mio personale interessamento - dichiara il consigliere Alfonsino Scamolla - e quello del Dirigente della Provincia, Nicolino D'Amico, abbiamo finalmente restituito alle comunità interessate risposte concrete alle tante promesse fatte negli anni passati, un intervento atteso da 10 anni che certamente non giustifica un ritardo diventato intollerabile. Ho seguito personalmente questa problematica e, grazie alla collaborazione dimostrata dal delegato alla viabilità, sono riuscito a inserire i lavori per questa strada sia nella variazione del piano triennale delle opere pubbliche che nella variazione di bilancio 2019. Saranno, quindi, avviate tutte le procedure per l'immediato inizio dei lavori così che, anche questa carrabile, potrà essere restituita in sicurezza alla percorribilità degli utenti".

"Un ringraziamento mio particolare e personale - continua il consigliere Alfonsino Scamolla - va al Presidente della Provincia, Angelo Caruso, che mi ha sempre supportato e sopportato, nella risoluzione di questo e di altri problemi presenti sul vasto territorio della Provincia dell’Aquila".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Questa mostra, “La Scienza del fare”, che si inaugurerà all’Aquila il 25 settembre alle ore 18 al Palazzetto dei Nobili, è dedicata a Leonardo da Vinci, colui che seppe unire Arte e Scienza. Leonardo fu il perfetto esempio di come l’Arte e la Scienza possano formare un sodalizio umano tutt’altro che contrastante: e non si tratta solamente di congiunzione degli opposti, si tratta di un qualcosa di più, che potremmo definire vera e propria armonia. Nonostante, nella modernità, tante contrarietà nei confronti di una fusione tra Scienza e Arte, troviamo molti intellettuali che si sono battuti per unire queste due discipline della conoscenza.

In tal senso molto influente è stato Primo Levi che affermava: “Le due culture sono, in realtà, una sola” e questo in contrapposizione alle affermazioni dell’inglese Charles Percy Snow che invece asseriva l’avvenuta e per lui giusta separazione tra le due discipline, quella appunto scientifica da quella umanistica. Il nostro scrittore/chimico Levi dava per innaturale la divisione tra le due culture perché sosteneva che l’Arte e la Scienza sono manifestazioni diverse, sono linguaggi diversi, ma profondamente interpretati da un unico sapere, appunto quello umano. Snow, al contrario, ribadiva che bisognava mantenere una scissione netta fra le due visioni dell’esprimersi, per questioni di ordine etico.

Innegabilmente la scienza è sempre stata presente nelle opere pittoriche. Ad esempio la chimica interviene nelle componenti formanti i colori. Ogni pigmento ha un suo preciso assemblaggio molecolare la cui conoscenza è spesso fondamentale per proteggere il dipinto dalle alterazioni dovute agli agenti esterni, soprattutto a quelli causati dalla luce. Inoltre, attraverso la diagnostica (approccio scientifico basato su una serie di indagini fisiche e chimiche), è possibile anche accertare la vera paternità di un’opera (o, al contrario, svelare un falso). Naturalmente il punto di vista scientifico non è legato solo alla salvaguardia o alla datazione dei dipinti, ma anche, se non soprattutto, al come essi vengono concepiti, cioè progettati, quindi messi in opera.

La chimica è una disciplina importante nella fusione fra Arte e Scienza, ma dobbiamo dare oltremodo considerazione ai tempi, molto remoti, quando “le due culture” nel vero donarono, oserei biologicamente, avendo un’origine comune, vigore al corso evolutivo della specie umana. Una delle prime manifestazioni di tale produttivo connubio, risalente a 40.000 anni fa, sono stati i graffiti, realizzati dall’Homo sapiens, essendo, gli stessi, valide manifestazioni della capacità di elaborare razionalmente, quindi scientificamente, un pensiero astratto, portandolo a livelli di raffinatezza e di genialità artistica.

Nelle pitture pompeiane, a seguire e quale ulteriore esempio, vennero evidenziate conoscenze di botanica molto approfondite; mentre, nei secoli successivi, fino a oggi, la rappresentazione di alberi, di specie di piante, di fiori, nonché disegni di animali o di alcuni particolari anatomici, affrontati con approcci molto scientifici, sono stati e sono, in arte, all’ordine del giorno. Poi studi dei fenomeni atmosferici, rappresentazioni di cieli stellati, nuvole o addirittura costellazioni hanno impreziosito questa o quella tela. Quindi, e quale prova massima, in pittura troviamo prospettive lineari basate su rigide regole geometriche, del resto lo spazio tridimensionale può essere rappresentato usando due dimensioni solo attraverso l’ideazione di una nuova concezione dello stesso che è, al contempo, giusta commistione fra matematica e filosofia. Poi, di passo in passo, abbiamo attraversato lunghi periodi dove “le due culture”, unite, sono state protagoniste nel mondo intero, e tramite esse l’uomo ha ricercato anche un profondo senso estetico, sia nel creare sia nell’essere.

Ci sarebbe ancora tanto da dire su questa intesa tra Arte e Scienza, ma cerchiamo di sintetizzare tramite quanto scritto, un qualche mese fa, nella rivista “Centro studi di città della scienza”: L’arte e la scienza sono entrambe prodotti dell’evoluzione biologica e culturale; l’arte e la scienza sono, da sempre, fonte reciproca di ispirazione; l’arte è un canale significativo per comunicare la scienza.

In questa manifestazione espositiva, coincidente con la “Notte dei Ricercatori” a L’Aquila, possiamo vantare la presenza di tre maestri, quali Enrico Manera, Alberto Parres e Maurizio Gabbana, e ventidue eccellenti artisti partecipanti, che si dividono in tre gruppi. Abbiamo, nel primo, riunitosi in un percorso che va da un costruttivismo più radicale all’esperienza iconica, seppure contaminata già da studi informali, personalità come: Fabrizio Campanella, Alfredo Celli, Antonio Cimino, Giuliano Cotellessa, Marco Fattori, Marilù Giannantonio e Fausto Marganelli; poi un secondo in cui la ricerca di immagini tratte dal reale unita a una cultura millenaria come quella figurativa trovano visione nei lavori di: Lino Alviani, Giancarlo Costanzo, Alfredo Di Bacco, Cesare Giuliani e Alessandro Piccinini; invece nel terzo e ultimo gruppo, in cui dominano installazione, assemblaggio di più componenti e rimandi spaziali alle tre dimensioni, troviamo: Bruna Bontempo, Rossano Di Cicco Morra, Luciano Di Gregorio, Bruno Di Pietro, Volha Fiodarava, Cleonice Gioia, Pierpaolo Mancinelli, Vladimiro Marrama, Shuhei Matsuyama e Giampiero Piccinino Verna.

 

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - “L’onorevole del Pd Stefania Pezzopane è molto rapida nello scrivere comunicati stampa e tweet, peccando però di attenzione nella lettura delle carte e confondendo numeri, circostanze e fatti”.

Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi replicando alle affermazione dell’esponente del Partito democratico che ha criticato la partecipazione del primo cittadino del capoluogo d’Abruzzo alla manifestazione che si è tenuta oggi a Roma davanti Montecitorio in occasione del voto di fiducia al governo.

“Ricordo che il 26 marzo scorso è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale un decreto, per 45 milioni complessivi, contenente misure a sostegno delle iniziative legate al programma di sviluppo del 5G: il Comune dell’Aquila ha risposto, partecipando con un progetto da 7,8 milioni finalizzato alla realizzazione in città della casa delle tecnologie emergenti. È del tutto evidente che all’esponente Pd questo dato sia sfuggito, magari perché rimasta ferma allo scorso anno”.

“Rispetto ai fondi per la ricostruzione è altrettanto utile rinfrescare la memoria, in quanto si tratta di 65 milioni, non 75, e basta controllare quotidiani cartacei e digitali per verificare che fui il primo a sollevare la questione - sottolinea il primo cittadino -. Rispetto ai 18 milioni del bando ‘Periferie’ ho già detto in più di un’occasione che si tratta di un differimento dei termini di erogazione delle risorse e, qualora vi fosse effettivamente un taglio, sarei il primo, come sempre, a far sentire la mia voce e a difendere la comunità aquilana”.

“Non ricordo, invece, di aver udito la voce dell’esponente aquilana del Pd quando nel 2016, con Dario Franceschini alla guida del Mibact, fu firmato il decreto con cui si disponeva la sede della Soprintendenza Unica a Chieti mentre all’Aquila ne fu istituita una, di fatto provvisoria, con competenze in ambito di ricostruzione dei beni culturali danneggiati dal sisma. Quando si è paventato il taglio dei fondi per il Maxxi sono stati il sottoscritto e il presidente della Regione, Marco Marsilio, a difendere e a ottenere un ulteriore stanziamento. Gli stessi che hanno combattuto la battaglia per evitare il trasferimento del terminal bus dalla stazione di Tiburtina a quella di Anagnina. Dov’era l’onorevole Pezzopane quando l’allora presidente dei senatori, Luigi Zanda, prometteva fondi per il bilancio comunale a tempo ormai scaduto, condannando i cittadini aquilani all’aumento della tassa sui rifiuti del 20 per cento? Cosa disse quando veniva emanato il decreto enti locali con cui veniva stralciata la ricostruzione degli edifici di culto, sancendo il blocco della riparazione di numerose chiese, come il nostro Duomo? Cosa ha detto quando sono stati trasferiti gli uffici della sede della Direzione territoriale della Bper dall’Aquila a Lanciano? E, soprattutto, dov’era l’allora senatrice Pezzopane quando il 14 agosto del 2015 veniva notificata allo Stato Italiano la richiesta di restituzione da parte dell’Europa delle tasse sospese dopo il sisma per le imprese aquilane e del cratere sismico 2009? Ricordiamo tutti, poi, il suo voto di fiducia al governo Monti a differenza del suo collega Giovanni Lolli, che mostrò molto più coraggio e la ritirò perché consapevole dei problemi che quell’esecutivo avrebbe creato al sistema produttivo italiano e regionale”.

“Da uomo libero, ho il diritto e il dovere, perché considero la politica l’esercizio di un elevato impegno civile, di partecipare alle manifestazioni, esattamente come fece lei contro Guido Bertolaso, solo qualche mese dopo, però, averlo insignito del guerriero di Capestrano come benemerito della città - chiosa il sindaco Biondi -. Sarà divertente, nei prossimi giorni, vedere cosa dirà l’onorevole Pezzopane degli esponenti del M5S che ha schernito fino al giorno prima l’apertura delle trattative per la formazione del nuovo governo”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Sabato 14 settembre Spazio Rimediato, spazio culturale nel centro storico dell'Aquila dove si organizzano spettacoli e concerti, torna attivo per festeggiare il suo terzo compleanno.

Nel corso della giornata verranno presentate al pubblico sia la stagione teatrale "Tutto il superfluo necessario" 2019-2020 che i nuovi corsi di disegno, teatro adulti, teatro bambini e scrittura creativa. I docenti e gli organizzatori saranno a disposizione per fornire tutte le informazioni "superflue ma necessarie".

Il tutto annaffiato dal solito aperitivo Rimediato.

Spazio Rimediato è in via Fontesecco 22/24 a L'Aquila.

Durante la serata e per i successivi 14 giorni sarà possibile usufruire di questa imperdibile promozione speciale: abbonamento rimediato (9 ingressi non nominali) a 60 euro invece di 70 euro; abbonamento rimediatissimo (ingresso nominale a tutti gli spettacoli della stagione) a 100 euro invece di 120 euro; pagamento dell'intero anno di corso (8 mesi) a 250 euro invece di 280 euro.

Per info 3280527856 o 3406688091, oppure spaziorimediato@gmail.com.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Grande attesa per l'incontro di calcio Under 21 tra l'Italia e il Lussemburgo in programma oggi a Castel di Sangro, alle ore 18.30, presso lo stadio Teofilo Patini, incontro valido per le qualificazioni agli Europei.

"Questo appuntamento - dichiara il consigliere della Provincia dell'Aquila, Gianluca Alfonsi -, è un'importante finestra di promozione e marketing per l'intera Provincia dell'Aquila, una grande opportunità che consente, attraverso il gioco del calcio, di veicolare le capacità organizzative, logistiche e ricettive di una parte del nostro territorio, quello dell'Alto Sangro, già teatro di prestigiosi e importanti eventi".

"Per questo motivo - termina - esprimo a titolo personale e dell'intero Consiglio provinciale le congratulazioni al Sindaco della città di Castel di Sangro, nonché Presidente della Provincia dell'Aquila, Angelo Caruso, per la perfetta organizzazione dell'evento e un plauso per il lavoro che svolge a favore di questo Ente, per il rilancio e la promozione delle aree interne, il perseverante impulso a contrastare lo spopolamento dei nostri territori".

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - Il Presidente della Giunta Regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio, ha adottato il decreto con il quale si nomina il dottor Thomas Schael nella qualità di Direttore generale della Asl Chieti-Lanciano-Vasto. Il dottor Schael ha già formalizzato l’accettazione dell’incarico.

Nella seduta di giunta convocata per mercoledì 11 settembre, alle ore 16.00, a Palazzo Silone a L’Aquila verranno approvate le delibere di Giunta regionale relative ai contratti per i Direttori generali delle Asl di L’Aquila-Avezzano-Sulmona e Chieti-Lanciano-Vasto, rispettivamente il dottor Roberto Testa e il citato Thomas Schael.

Nella seduta di Giunta di ieri, su proposta del Presidente Marsilio, è stata adottata una delibera che adegua i compensi dei Direttori generali delle Asl abruzzesi, ormai fermi da tempo. La Regione Abruzzo, adeguando il compenso a 149.000 euro annui lordi, pur continuando ad essere una delle più “sobrie” (solo la Calabria ha un’indennità leggermente inferiore, tutte le altre sono pari o superiori a tale importo), può da oggi collocarsi in una condizione di attrattività e di competitività almeno pari alle altre Regioni. L’attuale livello retributivo, inferiore di circa 40.000 euro alla media nazionale, rendeva la sanità abruzzese difficilmente “appetibile” per i manager, e non adeguare tale importo stava producendo come risultati la mortificazione e il declassamento della nostra Regione.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Jamrock Records Creative Lab, Associazione Culturale Trecentosessantagradi, laboratorio creativo del Capoluogo abruzzese, è pronta a ripartire con un volto tutto nuovo.

Quelli che conosciamo come Dabadub Sound System e che da più di 10 anni intrattengono il pubblico aquilano con la loro musica, hanno dato vita a questo nuovo e originale progetto, che sin dalla sua nascita nel 2012, ha visto passare per la propria sede operativa, moltissimi giovani e non, appassionati di musica, alla ricerca degli strumenti e delle competenze necessarie per realizzare concretamente i propri obiettivi.

Jamrock Records è un laboratorio creativo a 360 gradi e mette a disposizione dei soci, differenti spazi e attività: studio di registrazione, produzioni musicali, sala prove, corsi di formazione professionali, Music Academy, Scuola di musica elettronica (Ableton Live, Producer & Beatmaker, Tecnico del suono, Videomaker, Deejay Academy e Speaker radiofonico in collaborazione con Radio L'Aquila 1), Hip Hop Academy, corsi di scrittura per bambini, Vocal Academy in collaborazione con le insegnanti Grazia di Michele e Maria Teresa Reale e il supporto dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese e molto altro.

Inoltre l’Associazione culturale è promotrice di interessanti progetti socio-educativi coadiuvati da enti locali come scuole, comunità per minori e diversamente abili, case di accoglienza ecc.

La giovane etichetta indipendente si è fatta conoscere sul territorio grazie all'organizzazione di numerosi eventi e vanta numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, portando le proprie produzioni ad arrivare fino in Jamaica, Inghilterra e in Spagna, fruibili su tutti i canali ufficiali Jamrock e sul sito www.jamrockrecords.com.

Oggi, a distanza di 7 anni, l’Associazione cambia casa e volto; si trasferisce nella nuova sede di Piazza d’Arti a L’Aquila, in una struttura messa a disposizione da Legambiente L’Aquila ed è pronta a presentarsi il 14 settembre con un’inaugurazione aperta a tutti.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us