http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2019 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato stamani il bilancio consolidato 2018 del Gruppo Comune dell’Aquila. A favore del provvedimento hanno votato 18 consiglieri, 5 i contrari (Articolo 1, L’Aquila Sicurezza Lavoro, L’Aquila chiama chi ama L’Aquila e il Passo Possibile).

Il bilancio consolidato “fotografa” il risultato di esercizio 2018 dell’Ente unitamente a quelli delle società partecipate Ama (trasporti), Afm (farmaceutica), Sed (informatica e gestione dati), Centro turistico del Gran Sasso (possedute dal Comune al 100%), Asm (che si occupa della raccolta dei rifiuti e dell’igiene urbana, di proprietà dell’Ente al 99,9%), della Gran Sasso Acqua (ciclo delle acque, controllata dall’amministrazione comunale al 46,15%) e Istituzione Centro Servizi Anziani, organismo che sovrintende ai servizi per la terza età.

Il risultato di esercizio del 2018 del Gruppo ammonta a -47milioni e 231mila euro circa, “dato sul quale incide l’esito del rendiconto di gestione dello scorso anno del Comune - ha spiegato l’assessore al Bilancio, il vice sindaco Raffaele Daniele, che ha illustrato il provvedimento in Aula - che ha chiuso a -49 milioni e 700mila euro circa, contro i -116 milioni e 325mila euro circa del 2017. Questo esito negativo non deve ingannare - ha proseguito Daniele - innanzitutto perché abbiamo definito un’operazione trasparenza molto importante, che ci ha consentito di avere un quadro corretto dell’andamento economico dell’Ente e delle società partecipate e controllate, le quali, congiuntamente, hanno avuto un saldo positivo nell’esercizio 2018. Il primo risultato di questa operazione è stata la diminuzione di due terzi dell’importo negativo rispetto al 2017. L’altro è che ora abbiamo tutti gli strumenti per arrivare a un riequilibrio complessivo dei rendiconti di Comune, società e istituzioni, con una progressiva diminuzione dei valori negativi”.

L’Assemblea ha successivamente approvato l’adeguamento al contratto di servizio dell’Ama al costo standard, con l’addendum contrattuale. La delibera ha ottenuto 18 consensi (l’opposizione non ha partecipato al voto). “Il contratto con la società dei trasporti viene confermato fino alla fine del 2027 - ha spiegato l’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti, presentando in Aula la delibera - viene aggiunto un fattore molto importante, quello del costo standard, quantificato complessivamente in 2,39 euro come corrispettivo chilometrico. Siamo tra i primi Comuni in Italia e il primo in Abruzzo a definire questo dato, fondamentale nell’ambito del piano di riorganizzazione della società, in quanto fornisce delle certezze che finora non c’erano mai state. Questo intervento, sommato alle iniziative che Comune e società metteranno in campo per la razionalizzazione della spesa e del servizio e per la rivisitazione complessiva dell’esercizio (azioni sulle quali già stiamo lavorando), permetterà ad Ama di continuare a operare con maggiore efficacia. Per il rilancio della società, inoltre, è stata allestita una task force, congiuntamente con l’assessore alle Partecipate, Fausta Bergamotto”.

In base all’adeguamento contrattuale, viene prevista una percorrenza degli autobus di circa 3 milioni e 262mila chilometri. Il Comune corrisponderà, per il 2019, circa 7 milioni e 900mila euro, oltre 1 milione e 268mila euro per l’addendum contrattuale per il personale. “Quanto alla fusione con di Ama con Tua, la società dei trasporti della Regione - ha detto ancora Mannetti - resta la mia contrarietà, che ho espresso fin dall’inizio della vicenda, ma è opportuno che i lavoratori si esprimano nuovamente per verificare se esiste ancora la volontà di procedere in questo senso”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “L’Abruzzo, nonostante la dura opposizione delle minoranze, è oggi presente da protagonista a Roma per depositare il quesito referendario sul referendum abrogativo riguardante le  disposizioni del sistema elettorale della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica concernenti l’attribuzione dei seggi  in collegi plurinominali con metodo proporzionale”.

Ad affermarlo sono i Consiglieri regionali Fabrizio Montepara e Simone Angelosante, delegato e vice delegato alla presentazione del quesito referendario.

“Le 8 Regioni che dal Nord al Sud dell'Italia hanno approvato la presentazione del quesito refendario hanno compiuto un atto di coraggio verso il popolo - proseguono i Consiglieri della Lega - perché con il sistema elettorale maggioritario il voto degli Italiani torna ad essere sovrano: semplicemente verrà eletto il candidato che conseguirà il maggior numero di voti. È un referendum che da voce al popolo, che ristabilisce un rapporto diretto tra l'elettore e l'eletto, evitando che possano esserci quegli accordi di palazzo che stanno minando la nostra democrazia”.

“A livello legislativo - concludono Montepara e Angelosante - l’interpretazione di precedenti sentenze di Cassazione ha dimostrato che il Referendum è accoglibile e quindi auspichiamo che la Corte dia ragione a tutte queste Regioni che oggi hanno compiuto un’azione in difesa della democrazia nel rispetto della nostra Costituzione”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "La quarta Commissione del Consiglio comunale dell'Aquila (Affari istituzionali e Regolamenti) ha approvato le proposte di delibera riguardanti il disciplinare sulle attività produttive (con particolare riferimento ai dehors) e il regolamento delle adozioni delle aree verdi. Grazie all’ottimo lavoro degli assessori che si occupano di queste tematiche, il vice sindaco Raffaele Daniele e Fabrizio Taranta, e al fattivo operato degli uffici di riferimento, il Consiglio sarà a breve in grado di normare due importanti argomenti che erano rimasti insoluti per troppo tempo. E’ la conferma che, quando c’è la collaborazione per la risoluzione delle problematiche, la pubblica amministrazione funziona". Lo afferma Marcello Dundee, consigliere comunale dell’Aquila di Forza Italia e presidente della quarta Commissione.

"La mia soddisfazione è doppia - aggiugne - perché i due provvedimenti sono stati approvati ad appena dieci giorni di distanza dal mio insediamento alla presidenza della quarta Commissione".

"A breve - termina Dundee - esamineremo un altro regolamento fermo da tempo, e cioè quello delle slot e dei giochi leciti. Ciò, anche alla luce del dibattito nazionale che si sta sviluppando su questa delicatissima materia che, recentemente, è stata anche al centro di discussione in Consiglio comunale".

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Andrea Petricca, 19 anni, violinista e poeta aquilano appena diplomato al Liceo Scientifico “A. Bafile” con il massimo dei voti e la lode, iscritto al decimo anno del Conservatorio e al primo anno dell'Università dell'Aquila, dopo il grande successo del 1° giugno 2019, torna l'1 e il 2 ottobre 2019 con il suo libro “La Coscienza di Euterpe” per due nuovi concerti dal titolo “Orfeo e Aquila”, che si terranno alle 18:30 nella Sala Ipogea del Palazzo dell'Emiciclo a L'Aquila, nell'ambito del Festival “Liber L'Aquila”. Durante i due concerti “dal Classicismo al Contemporaneo” il poeta condurrà il pubblico in un viaggio all'interno della musica, della poesia e dei miti di Orfeo e della storia dell'Aquila.

Il 1° ottobre, oltre alla presentazione del libro “La Coscienza di Euterpe”, libro letto anche da importanti personaggi come Dacia Maraini, il maestro Ezio Bosso, Flavio Insinna, Vittorio Sgarbi e Roberto Giacobbo, ci sarà il concerto dell'Euphoria Quintet, formato da musicisti dai 19 ai 25 anni: Salvatore Cella, fisarmonica, Cecilia Cocchia, pianoforte, Alex Cicconi, chitarra elettrica, Amleto Matteucci, contrabbasso e Andrea Petricca, violino, che suoneranno musiche di Piazzolla, e del “The Tree of Life” Trio, formato da Emanuela Marulli, soprano, Jacopo Petrucci, 20 anni, pianista aquilano e Andrea Petricca, violino, che suoneranno musiche di Saint-Saens, Gluck e Holst. Durante il concerto vi sarà una mostra di quadri della pittrice sulmonese Alessia Pignatelli (i cui quadri sono inseriti nel libro) e l'esecuzione del brano contemporaneo per trio “Il fiume”, basato su una poesia di Andrea Petricca, composto da Andrei Octavian Popescu.

Il 2 ottobre sarà la volta del Duo PetrAq, formato da Jacopo Petrucci, pianoforte e Andrea Petricca, violino, che suoneranno musiche di Mozart, Beethoven e Ravel. Anche in questo concerto verranno raccontati i miti di Orfeo e Aquila.

I concerti rientrano nell'Euterpe International Project for Art and Culture, ideato da Andrea Petricca, e hanno la missione di promuovere la cultura soprattutto tra i giovani.

Entrambi i concerti sono a ingresso libero.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - In apertura dell’Ottobre missionario, mese che la Chiesa dedica alla preghiera e alla solidarietà con quanti offrono la propria vita nei centri missionari in tutto il mondo, nella chiesa di S. Maria del Suffragio torna a celebrarsi solennemente la memoria liturgica di Santa Teresa di Gesù Bambino, giovanissima Carmelitana di Lisieux, morta nel 1897 a soli 24 anni, proclamata nel 1997 dal Papa Giovanni Paolo II Dottore della Chiesa e già proclamata, il 14 dicembre 1927 da Papa Pio XI, Patrona universale delle missioni.

La preghiera avrà inizio alle ore 17,00 con la recita del Santo Rosario meditato e alle ore 18,00 seguirà la S. Messa solenne animata dal Coro delle Suore Zelatrici del Sacro Cuore “Maria Ferrari”.

Pubblicato in Varie
Lunedì, 30 Settembre 2019 12:14

La settimana politica all'Emiciclo

L'AQUILA - La settimana politica all'Emiciclo si apre domani, martedì 1 ottobre, alle ore 13, con la convocazione della Conferenza dei Capigruppo che si occuperà dell'organizzazione dei lavori consiliari.

Giovedì 3 ottobre, alle ore 10, è in programma la Commissione agricoltura che sarà chiamata a esaminare un provvedimento relativo alla disciplina delle attività agrituristiche; successivamente è in programma l'audizione del Sindaco del Comune di Penna Sant’Andrea relativamente al problema fauna selvatica vagante.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il 3 settembre scorso, insieme alle associazioni di categoria, sono stati firmati i nuovi accordi territoriali del Comune dell’Aquila per i contratti d’affitto concordati; questi non venivano aggiornati dal 2004.

Gli accordi dettano i parametri dentro i quali i contratti d’affitto concordati devono rientrare.

Le tipologie di contratto sono tre: per la locazione abitativa, per la locazione abitativa di natura transitoria e per la locazione abitativa per studenti universitari.

Gli accordi si compongono: testo degli accordi; allegato 1, Microzone; allegato 2, Tabelle oneri accessori; allegato 3, Dotazioni; allegato 4, Fac simile contratto locazione abitativa; allegato 5, Fac-simile contratto locazione abitativa di natura transitoria; allegato 6, Fac-simile contratto locazione abitativa per studenti universitari; allegato 7, Attestazione di rispondenza; allegato 8, Procedure negoziazione e conciliazione.

Modifiche rilevanti: il prezzo dell’affitto verrà calcolato sui metri quadri delle stanze/dell’alloggio, l’elenco delle dotazioni e il numero delle stesse è cambiato e in particolare il locatore dovrà compilare l’attestazione di rispondenza, un riepilogo delle caratteristiche dell’alloggio e dei contenuti del contratto.

I nuovi accordi entreranno in vigore da martedì 1 ottobre, quindi tutti i contratti che partiranno da quella data dovranno seguire le nuove direttive. Inoltre il contratto, affinchè possa essere registrato, deve essere controllato e vidimato da una delle associazioni firmatarie. 

"L’Associazione Mutua Studentesca insieme all’Udu L’Aquila - fanno sapere con una nota congiunta - sono tra le associazioni firmatarie degli accordi e per qualsiasi dubbio e consulenza potete scriverci a mutuastudentesca@gmail.com, udu.laquila@gmail.com oppure contattarci tramite messaggio whatsapp o Sms al numero 3518501024 dal quale sarete ricontattati.

Inoltre potete scaricare tutti i documenti e gli allegati dal sito http://www.uduaq.org/sportello-casa.

Ci troviamo presso lo Spazio Praxis in via ed Arco dei Veneziani, 4".

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - La missione spaziale Dampe ha rivelato proprietà finora sconosciute dei raggi cosmici galattici, particelle subatomiche provenienti dallo spazio che colpiscono la Terra a un ritmo incessante: alcune centinaia al secondo per ogni metro quadrato di superficie, al livello del mare. Alla scoperta ha contribuito anche il Gssi Gran Sasso Science Institute dell’Aquila con un gruppo di ricercatori membri della collaborazione internazionale.

Il satellite Dampe (DArk Matter Particle Explorer), in orbita intorno alla terra dal dicembre 2015, ha ottenuto la prima misura diretta - con un livello di accuratezza mai raggiunto in precedenza - del flusso di raggi cosmici fino a energie elevatissime. L’esperimento, i cui risultati sono stati pubblicati la scorsa settimana sulla prestigiosa rivista scientifica americana Science Advances, ha rilevato per la prima volta che questo flusso di particelle, che diminuisce continuamente con l’aumentare delle energie, a circa 10 TeV presenta un’attenuazione molto più marcata del previsto.

“Sorgenti astrofisiche ancora poco conosciute riescono ad accelerare particelle cariche sino a energie milioni di volte maggiori di quelle raggiunte dai più potenti acceleratori costruiti dall’uomo”, spiega il professore Ivan De Mitri, responsabile del gruppo Dampe al Gssi, dove coordina anche il programma di dottorato in Fisica Astroparticellare. “Attualmente tali fenomeni vengono studiati da scienziati di tutto il mondo usando apparati sperimentali molto diversi tra loro: satelliti in orbita nello spazio, rivelatori posti al suolo o sotto terra, dispositivi posizionati sotto il ghiaccio del polo sud e nelle profondità marine”.

Lo scorso dicembre proprio il Gssi è stato teatro di un workshop internazionale nel corso del quale gli scienziati membri della collaborazione Dampe hanno fatto il punto sullo stato delle ricerche in corso.

Alla missione Dampe partecipano l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), la Chinese Academy of Sciences (Cas), il Gran Sasso Science Institute e le Università di Bari, Ginevra, Perugia, e del Salento, per un totale di oltre 100 scienziati, tecnici e dottorandi.

Il contributo italiano alla realizzazione e alla conduzione dell’esperimento è stato determinante. Gli scienziati italiani hanno collaborato con i colleghi cinesi e svizzeri nella progettazione, costruzione e messa a punto dell’apparato, hanno coordinato i test dei rivelatori sia in laboratorio sia su fasci di protoni, elettroni e ioni presso gli acceleratori del Cern a Ginevra, hanno contribuito alla scrittura dei software di analisi e di simulazione e sono impegnati nell’analisi dei dati e nell’interpretazione dei risultati.

Oltre al professor De Mitri, per il Gran Sasso Science Institute partecipano all’esperimento i  ricercatori Guillermo Torralba, Ines Valino e i dottorandi Francesca Alemanno, Zhaomin Wang e Dimitrios Kyratzis.

Il gruppo Gssi è attualmente impegnato sia nell’analisi degli altri dati provenienti dal satellite Dampe, per estendere l’indagine che ha portato a questi risultati, sia nella progettazione di una nuova missione spaziale, Herd, con prestazioni ancora migliori, in collaborazione con lo staff dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso. Tale progetto, frutto anch’esso di una collaborazione internazionale, prevede l’installazione di un rivelatore di circa quattro tonnellate sulla stazione spaziale cinese, attualmente in costruzione. La missione permetterà di individuare il valore dell’energia massima raggiunta dagli acceleratori galattici e di cercare, con maggiore sensibilità, segnali di materia oscura nell’Universo.

Pubblicato in Varie

AVEZZANO - Il centro per la cura delle cefalee raddoppia: mercoledì prossimo, 2 ottobre, all’ospedale di Avezzano verrà aperto un secondo ambulatorio. Decisione presa dalla direzione Asl in seguito alla grande richiesta di visite da parte degli utenti della Marsica e di altri territori vicini.

Nel gennaio scorso, al presidio di Avezzano, l’azienda attivò un servizio (aperto il martedì) che in precedenza non esisteva, permettendo ai residenti di fruire di una prestazione in loco senza doversi spostare in altri ospedali del territorio e soffrire i relativi disagi. In 8 mesi di attività (gennaio-agosto scorsi) il nuovo servizio ha riscosso un notevole gradimento come dimostrano le cifre: oltre 600 visite.

Per soddisfare la forte, crescente domanda da parte dell’utenza la direzione Asl ha deciso di potenziare l’attività e di aprire un secondo ambulatorio che sarà attivo una volta a settimana, il mercoledì. Così come il primo già in funzione, assicurerà, tramite prenotazione Cup, le prime visite mentre, per quelle successive di controllo, sarà lo stesso specialista a fissare gli incontri col paziente in base alla valutazione del singolo caso. In seguito al potenziamento del servizio, quindi, per le prime visite l’utente disporrà non più di un giorno a settimana bensì di due (martedì e mercoledì).

L’ambulatorio che apre i battenti mercoledì prossimo (al quarto piano dell’ospedale) sarà affidato alla dottoressa Cindy Tiseo, che opera all’interno del reparto di neurologia, diretto dalla professoressa Simona Sacco.

Peraltro il centro cefalee di Avezzano è tra i pochi a garantire, entro le 48 ore, prestazioni di urgenza (soprattutto per le cosiddette cefalee ‘a grappolo’ che hanno una forma molto acuta e richiedono interventi in tempi molto brevi). Dall’attività svolta negli ultimi 8 mesi è emerso che nella Marsica la cefalea colpisce circa il 13% della popolazione, in linea col dato nazionale, e che a soffrirne sono soprattutto le donne (1 su 4). L’età più colpita oscilla tra 30- 50 anni.

Il mal di testa (cefalea come forma più blanda, emicrania più virulenta), quando assume modalità cronica, può causare fino a 15 attacchi al mese e, nei casi più gravi, può manifestarsi con una sofferenza giornaliera. L’emicrania, nelle forme più acute, diventa una causa invalidante perché condiziona pesantemente nelle relazioni sociali e nel lavoro.

Da alcuni mesi il centro cefalee dell’ospedale di Avezzano, per i casi più gravi, utilizza i nuovi farmaci che non sono di uso comune e agiscono sul meccanismo fisiopatogenetico della malattia, con pochi effetti collaterali. A tali prodotti, affermano gli specialisti, si ricorre quando il paziente non risponde ai trattamenti convenzionali. La durata delle terapie è variabile: può essere di mesi oppure anni e si svolge sempre sotto il costante controllo dello specialista.

Pubblicato in Cronaca

PESCARA - Oggi, 30 settembre alle ore 17,00 a Pescara, in via Luigi Einaudi 1, nell'aula Magna del Comprensivo 1 "Foscolo-Fermi" sarà presentato il Progetto "A Seminar teatro", nell'ambito dell'iniziativa relativa al bando SIAE, di concerto col MiBACT," Per chi crea" rivolto alle seconde classi della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto. Saranno presenti l’Amministrazione Comunale di Pescara, partner del Progetto, i docenti referenti e i responsabili della Compagnia Florian Metateatro, curatrice dell'aspetto strettamente artistico.

"Per Chi Crea" è un programma promosso da SIAE a supporto della creatività e della promozione culturale dei giovani. Il bando, cui ha partecipato il Comprensivo 1 di Pescara del dirigente Scolastico: Teresa Ascione, prevede il finanziamento di progetti volti al rafforzamento della formazione e della promozione culturale nelle scuole pubbliche italiane, eventualmente in collaborazione con altri soggetti specializzati.  La proposta progettuale riguarda la realizzazione e il rafforzamento di un percorso formativo-creativo in uno dei seguenti settori artistici: Arti visive, performative e multimediali - Cinema - Danza - Libro e lettura - Musica - Teatro. E proprio sul Teatro la scuola pescarese è riuscita a classificarsi   tra le prime, assicurandosi il relativo finanziamento.

Nessun contributo finanziario sarà, pertanto, richiesto ai ragazzi e alle loro famiglie.  

I giovani saranno impegnanti nel corso dell’anno scolastico in molteplici attività a carattere laboratoriale, dirette al potenziamento delle capacità creative ed espressive, con particolare riferimento al linguaggio teatrale. 

I ragazzi saranno impegnati   sia al mattino sia nelle ore pomeridiane e serali.

Una rappresentazione teatrale, aperta alla comunità scolastica, nonché al territorio tutto, concluderà a fine maggio i lavori.

Parte così quest’altra prestigiosa iniziativa che il Comprensivo n.1 di Pescara ha saputo ideare, progettare e realizzare con impegno e determinazione.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us