http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2019 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - «Il Piano di dimensionamento scolastico messo a punto dall’assessore Francesco Cristiano Bignotti ci trova pienamente soddisfatti».

Queste in sintesi le parole dei rappresentanti del gruppo di L’Aquila Futura in consiglio comunale del capoluogo abruzzese.
«E’ stato un lungo lavoro anche di confronto con i presidi, i dirigenti scolastici, i sindacati, i rappresentati delle realtà scolastiche del nostro territorio, che ha coinvolto Provincia e Regione. Tra le novità del provvedimento, che entrerà in vigore il prossimo anno, è prevista una verticalizzazione dell’offerta formativa attraverso il mantenimento di sei direzioni con le rispettive presidenze. I nuovi Istituti Comprensivi, che includono dalla scuola primaria a quella media, prenderanno il posto della vecchie Direzioni didattiche. Inoltre ogni scuola media avrà una propria autonomia specifica rispetto alle altre, sarà un punto di riferimento e avrà un'offerta formativa di tipo verticale tra i vari gradi di formazione, tutto questo per favorire una continuità didattica per gli studenti che potranno avere tra l'altro riferimenti duraturi nel tempo».
«Tra i parametri utilizzati è stato inserito il criterio della “territorialità”, importante principio di riferimento per ridare centralità all’istituzione scolastica nei quartieri e nelle frazioni della nostra città e non solo dal punto di vista della formazione».
«Si è voluto identificare due Istituti Comprensivi nelle frazioni, uno nella zona est e uno in quella ovest, indipendenti e con funzione istituzionale sul territorio e questo rappresenta certamente un elemento di novità che rafforza il senso di identità di un territorio e che serve ad evitarne lo spopolamento».
«E’ stato svolto un lavoro certosino proprio per equiparare il numero degli studenti tra i vari Istituti ed evitare sia il sovrannumero che avrebbe potuto ingenerare situazioni caotiche e di ingestibilità, così come la possibilità di sottodimensionamento che attualmente è fissata a 600 unità ma che per un Comune montano, come L’Aquila, si potrebbe prevedere, in futuro, di scendere a 400 alunni».
«Al fine di evitare che le scuole primarie più piccole possano nel tempo risentire di difficoltà di gestione, saranno affiancate, all'interno dello stesso Istituto Comprensivo, da scuole primarie più grandi, in modo anche da poter implementare gli scambi formativi extra-curriculari tra le stesse, cosa quest’ultima che in parte avviene anche oggi», conclude la nota.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Giovedì torna in Consiglio comunale la nostra mozione per contrastare il fenomeno della ludopatia e del gioco d'azzardo attraverso la limitazione dell'orario di funzionamento delle slot machines: dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle 18,00 alle ore 23,00 di tutti i giorni, festivi compresi. Una proposta - è bene richiamarlo - che è totalmente in linea con l'ordine del giorno approvato all'unanimità nel 2017, che evidenziava proprio l'opportunità per gli Enti locali di regolamentare distanze e orari degli esercizi che ospitano apparecchi per il gioco d'azzardo. Molti Comuni, Roma compresa, hanno da tempo emanato ordinanze simili, confortati da tanti interventi della giurisprudenza e della Corte Costituzionale in particolare che riconoscono alle Amministrazioni comunali poteri limitativi dell'orario di funzionamento delle slot in ragione delle tutela di interessi pubblici quali quelli in tema di dignità umana, utilità sociale, salute" è quanto riporta una nota di Coalizione Sociale. 

"Giusto qualche giorno fa sulla stampa sono tornati, ancora una volta, i numeri della piaga del gioco d'azzardo che affligge l'Abruzzo più di altre regioni e soprattutto la nostra città, inserita nella top ten nazionale del gioco.

Per questo crediamo sia importante che la nostra proposta venga attuata tempestivamente e sollecitiamo l'adozione del regolamento comunale, approntato da mesi come comunicato in più occasioni dall'Assessore competente. Confidiamo che su un tema  a cui l'intero Consiglio comunale ha riconosciuto grande rilevanza non si consumino rivendicazioni e guerre di posizione che sarebbero incomprensibili per le cittadine e i cittadini. Torneremo a discuterne giovedì, speriamo con più determinazione e più coraggio" si legge nella nota.

Pubblicato in Politica

ASSERGI - E’ in corso un’intensificazione dell’attività di sorveglianza in materia raccolta funghi epigei spontanei da parte dei Carabinieri Forestali all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Negli ultimi giorni sono state più di cento le persone controllate dalla sola Stazione Carabinieri “Parco” di Cortino (TE) che ha provveduto alla confisca di decine di chilogrammi di funghi illecitamente raccolti.

Il fungatico sequestrato in questi giorni dai Carabinieri Forestali del Reparto Parco, è stato consegnato al Dipartimento di Prevenzione - Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione della ASL di Teramo per le analisi e successiva distruzione.

Nel corso di queste operazioni, peraltro, gli uomini della sorveglianza hanno scongiurato l’ennesimo, e purtroppo non infrequente, caso di avvelenamento umano in ambiente domestico attraverso l’ingestione di funghi mortali. Tra il “raccolto” sequestrato sono stati infatti rinvenuti anche esemplari del velenosissimo e letale ovulo di Amanita Phalloides.

Nell’ambito dell’attività di sorveglianza sono state numerose le contestazioni e le sanzioni amministrative elevate, per un totale di diverse migliaia di euro e diverse decine di chilogrammi di funghi confiscati.  Riscontrata soprattutto l’illecita raccolta di funghi da parte di privati sprovvisti del tesserino regionale di autorizzazione e conseguente mancato versamento del tributo annuale ai sensi della L.R. Abruzzo 8 novembre 2006, n. 34 e s.m.i.. I rilievi si sono inoltre concentrati alla circolazione e sosta di automezzi al di fuori delle strade e piste esistenti (ai sensi della L.R. Abruzzo 4 gennaio 2014, n. 3, e in violazione delle norme in vigore nel Parco).

I Carabinieri forestali di Sorveglianza del Parco richiamano al rispetto delle norme che regolano le modalità di raccolta, sia a tutela dell’ecosistema sia a garanzia di diversi aspetti sanitari.  Riguardo a questo punto, infatti, si sottolinea il grosso rischio insito in tali comportamenti illeciti: la raccolta di funghi da parte di persone che, senza aver superato il previsto corso formativo previsto per il rilascio del tesserino autorizzativo, si avventurano nei boschi cercando e raccogliendo funghi che poi portano sulle tavole dei loro familiari.

Si raccomanda, inoltre, la massima prudenza a garanzia dell’incolumità personale, dal momento che gli ambienti naturali in cui i funghi crescono spontaneamente possono essere molto insidiosi; molti “fungaioli” si perdono e si feriscono e, purtroppo, negli ultimi anni sono stati numerosi i decessi di cercatori di funghi a seguito di incidenti nei boschi.

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - “Una importante realtà sportiva aquilana, che contribuisce alla rinascita sociale del territorio e alla formazione, non solo sotto il profilo agonistico, dei nostri giovani”.

Così il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore allo Sport, Vittorio Fabrizi, hanno salutato la società sportiva Nuovo Basket Aquilano, organizzatrice della quinta edizione del “Trofeo degli Angeli – Memorial Fausto Nardecchia”, che si svolgerà domani alle ore 18 al PalaAngeli e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.

“I tecnici Paolo e Roberto Nardecchia, insieme allo staff tecnico e dirigenziale, da anni sono impegnati nella promozione della palla a spicchi e la diffusione di insegnamenti in cui rispetto delle regole, dei compagni di squadra e, soprattutto, degli avversari in campo sono fondamentali. Oltre al difficile e competitivo torneo di serie C, con la prima squadra, il sodalizio è impegnato in nove campionati federali giovanili e con sette formazioni di minibasket. Un esempio, fortunatamente ce ne sono diversi, di come in questa terra, con passione e competenza, si possano svolgere, e bene, attività in cui sport e sano divertimento contribuiscono alla crescita dei ragazzi aquilani e alla serenità delle loro famiglie” concludono sindaco e assessore.

Pubblicato in Sport

L’AQUILA - “Saremmo ben contenti di votare a favore del contributo all’Aeroporto d’Abruzzo, ma il governo di centro destra sta facendo tutto quanto è in suo potere per forzare le regole delle Commissioni di Regione Abruzzo, costringendoci a votare leggi senza conoscere la concreta destinazione dei soldi degli abruzzesi”. 

Commenta così il Capogruppo M5S Sara Marcozzi a margine delle sedute delle commissioni regionali che si stanno tenendo a L'Aquila: “Dalle 9:00 di questa mattina – prosegue – il centro destra e tutti i dirigenti auditi in commissione alla domanda ‘Come è stato quantificato 1 milione di euro?’, hanno risposto ‘Non lo so'!. Mai vista tanta approssimazione mista alla presunzione di voler forzare il voto. Il buon senso, tante volte chiamato in causa a sproposito dalle forze politiche che governano la Regione, dovrebbe suggerire di conoscere prima come si ha intenzione di utilizzare i soldi dei cittadini e poi prendere una decisione. Qui, invece, siamo di fronte a una delle tante decisioni che questa maggioranza prova a prendere facendo il percorso opposto”.

“È per questo – conclude – che abbiamo richiesto l'audizione dei vertici di Saga e del Presidente Marco Marsilio affinché i Consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle e tutti i cittadini abruzzesi, siano messi al corrente di come viene utilizzato questo ingente stanziamento di denaro. Il nostro Aeroporto deve essere una risorsa per l'Abruzzo, non possiamo più permetterci né di sprecare fondi né di rimanere all'oscuro su come questi verranno utilizzati”.

Pubblicato in Politica

 L’AQUILA - Sulla Gazzetta Ufficiale della repubblica n. 72 del 10 settembre 2019 – 4^ Serie Speciale - è stata pubblicata la procedura di selezione per il reclutamento di 3 allievi finanzieri del contingente ordinario della Guardia di Finanza, riservata al coniuge e ai figli superstiti, nonché ai fratelli o alle sorelle del personale delle Forze di Polizia, deceduto o reso permanentemente invalido al servizio, con invalidità non superiore all’80% della capacità lavorativa.

Possono partecipare i cittadini italiani che, alla scadenza del termine per la presentazione della domanda, abbiano compiuto il 18° anno di età, non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno d’età e siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento della laurea.

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “https://concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.

I concorrenti, che dovranno essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (P.E.C.), dopo aver effettuato la registrazione al portale, potranno accedere, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione.

Sul predetto sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Giovedì 26 settembre, a partire dalle ore 9.30, presso l’aula magna “Alessandro Clementi” dell’Università degli studi dell’Aquila in Viale Nizza 14, si terrà il Convegno dal titolo “Trasporti e Mobilità Sostenibile. Criticità, Ricerca e nuovi Paradigmi”.

L’evento, aperto al pubblico, è organizzato dal Centro di Ricerca Interdipartimentale di Trasporti e Mobilità Sostenibile (CITraMS) dell’Università dell’Aquila costituito di recente con l’intento di affrontare ad ampio spettro le nuove sfide globali in tema di trasporti e sostenibilità.

Il Convegno rappresenta un momento di approfondimento e confronto tra ricercatori universitari, interlocutori istituzionali e portatori d’interesse sul tema dei trasporti e della mobilità sostenibile.

In apertura, tra gli altri, sono previsti i saluti istituzionali dalla Ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio e del Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi.

Seguiranno le sessioni tecniche con interventi relativi sia al contesto nazionale dei trasporti sia alle principali evoluzioni tecnologiche di settore. Oltre ai docenti del CITraMS, interverranno Donato Carlea, Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Paolo Scudieri, Presidente ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Automobilistica Italiana) e i rappresentanti di ENEA e CNR.

l lavori continueranno nel pomeriggio con una tavola rotonda incentrata sul tema della ‘Programmazione e gestione dei servizi’ a cui parteciperanno anche gli Assessori ai Trasporti della Regione Abruzzo e del Comune dell’Aquila, nonché il presidente della TUA (Società Unica Abruzzese di Trasporto).

Il Convegno, che segue la settimana Europea della Mobilità Sostenibile, rappresenta un’occasione importante per approfondire le tematiche di settore indispensabili non solo per lo sviluppo urbano, socio-economico e territoriale ma anche per il perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile contemplati dall’Agenda 2030 dell’ONU.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - “La volgarità e la violenza verbale di alcuni elementi che gravitano nella galassia della cosiddetta intellighenzia di sinistra è aberrante. È a dir poco agghiacciante l’augurio di un personaggio che, su facebook, augura la decapitazione del sindaco Biondi”.

Lo dichiara il portavoce di Fratelli d’Italia dell’Aquila, Michele Malafoglia.

“Sempre più spesso i leoni da tastiera prendono coraggio con insulti gratuiti e minacce, senza premurarsi di accendere il cervello prima di parlare o scrivere il computer. – aggiunge Malafoglia – La libertà di pensiero garantisce a chiunque di potersi esprimere ma, evidentemente, qualcuno si sente in diritto di poter dire ciò che vuole, alimentando brutalmente contrapposizioni ideologiche che nulla hanno a che vedere con il confronto e il pluralismo. Valori che evidentemente non appartengono a chi ritiene di essere portatore (in)sano di una verità assoluta, come il potere che ritengono di dover far cadere facendo rotolare le teste in un nome di un rinnovato giacobinismo di provincia, a testimonianza di una scarsissima conoscenza delle più elementari regole della democrazia”.  

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Sono stati affidati, questa mattina,  i lavori per la sistemazione delle Strade Provinciali n. 89 “Dorsale Palentina” e la n. 22 “Circonfucense” per un importo totale di oltre 937.000 euro.

In particolare la S.P. n. 89 prevede lavori urgenti per la ricostruzione del corpo stradale e il risanamento del movimento franoso al km. 17+200 per un importo parti a euro 228.412,70 oltre per gli oneri della sicurezza per € 22.210,18, lavori affidati alla Società Falone Costruzioni s.r.l. con sede in Teramo. Partiranno presto anche i lavori di risanamento del corpo stradale e messa in sicurezza delle protezioni marginali in tratti alterni sulla Strada Provinciale n. 22 “Circonfucense”, aggiudicati dalla Società Nuova Via s.r.l. con sede in Salerno per un importo pari a € 648.406,72 oltre gli oneri per la sicurezza che ammontano a € 38.723,42. I contratti sono stati siglati presso la sede della Provincia dell’Aquila, in Via Monte Cagno a L’Aquila, alla presenza del Segretario Generale, Dott. Paolo Caracciolo.

Superano, dunque, il milione di euro gli investimenti sulle strade affidati negli ultimi giorni dalla Provincia dell’Aquila, segno inequivocabile di un Ente che lavora ed è presente sul territorio, dichiarano i consiglieri della Marsica Alfonsino Scamolla, Roberto Giovagnorio e il consigliere delegato alla viabilità, Gianluca Alfonsi, un grande lavoro di squadra che ha avuto tra i protagonisti, fino a poche settimane fa, anche l’ex Vice Presidente, Alberto Lamorgese. La Provincia sta accelerando per rendere l’intero sistema viario efficiente e sicuro, percorso ogni giorno da migliaia di cittadini, studenti e lavoratori, un rinnovato sistema infrastrutturale necessario allo sviluppo economico, sociale e culturale delle aree interne.

La Provincia dell’Aquila, dichiara il Presidente, Angelo Caruso, sta rispettando il piano di programmazione delle opere pubbliche, dando piena attuazione alle necessità e alla domanda delle municipalità che, da anni, attendono questi interventi. L’attuale consiglio, che sarà rinnovato il prossimo 20 Ottobre, ha lavorato con impegno e responsabilità, curando principalmente i bisogni dei cittadini e delle comunità, oltre ogni appartenenza partitica ed è per questo motivo che li ringrazio, unitamente al lavoro dell’intero settore della viabilità, per quanto fatto in questi due anni di mandato.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Una questione ancora aperta. E' un'Italia vulnerabile a essere raccontata nella grande mostra fotografica Terræ Motus. Geografie e storie dell'Italia fragile che s'inaugura venerdì 27 settembre alle 18,30 negli spazi espositivi di palazzo Acito a Matera nell'ambito del programma ufficiale della Capitale europea della cultura 2019.

Ad attendere il pubblico che, fino al 20 gennaio 2020 visiterà l'esposizione a palazzo Acito, una narrazione dell'ultimo mezzo secolo di terremoti e dunque delle criticità nella gestione del doposisma in Italia. A partire da L'Aquila, nel decennale del sisma che il 6 aprile 2009 la mise in ginocchio e dalla devastante sequenza di eventi sismici che fra il 2016 e il 2017 ha sbriciolato 140 paesi in quattro regioni del Centro Italia.  Fino a orientare lo sguardo su quello che sono oggi territori – il Belice del 1968 e l'Irpinia e la Basilicata del 1980 – colpiti da altri violenti terremoti.

La mostra Terræ Motus vuole rappresentare un'occasione per operare una riflessione sulla mancata prevenzione del rischio e sulle problematiche della gestione del doposisma nell'intero Paese. Si è scelto in questo senso di intitolare Terræ Motus l'esposizione in omaggio alla figura di Lucio Amelio, mecenate e gallerista, che all'indomani del terremoto del 23 novembre 1980 commissionò ai più grandi artisti italiani e internazionali del tempo opere a tema, destinate a dare vita alla straordinaria collezione "Terrae Motus", donata dallo stesso Amelio allo Stato e oggi esposta in permanenza alla Reggia di Caserta.

Ideata e curata dal giornalista Antonio Di Giacomo, la mostra si snoda attraverso 124 immagini di grande formato, realizzate da alcuni fra i più significativi autori della fotografia documentaria e fotogiornalisti in Italia. E' il caso dei premi World press photo Massimo Siragusa, Massimo Mastrorillo e Gianluca Panella, del collettivo TerraProject, Giuseppe Carotenuto, Michele Amoruso, Marco D'Antonio, Cosmo Laera, Christian Mantuano, Matteo Minnella, Stefano Stranges, Ivan Romano, Davide Curatola Soprana, Michele Lapini, Stefano Schirato, Max Cavallari, Roberto Salomone, Luana Rigolli, Gianni Zanni e Marta Viola solo per citare alcuni nomi fra le decine di autori in mostra.

 

La mostra Terræ Motus infatti nasce dal progetto di fotografia sociale e documentaria Lo stato delle cose, un osservatorio permanente sul doposisma, online da aprile 2017 su lostatodellecose.com, che è stato reso possibile dall'adesione spontanea di oltre 100 fotografi che hanno dato vita a un immenso archivio open access che supera oggi le 15 mila immagini.

 

E' in virtù di tale presupposto allora che in mostra ci sarà anche questo patrimonio documentario virtuale: attraverso una serie di grandi monitor i visitatori della mostra Terræ Motus potranno sfogliare in presa diretta le centinaia di reportage online. Non solo.

 

In mostra ci saranno pure i documentari e i cortometraggi realizzati da alcuni filmmaker e giornalisti che hanno preso parte al lavoro di documentazione dello Stato delle cose, raccontando per esempio nel docufilm Vista mare obbligatoria di Marco Di Battista e Mario Di Vito l'esilio forzato degli sfollati dei terremoti del 2016/2017 sull'Adriatico, dove dopo tre anni negli hotel vivono tuttora 1.400 persone.

 

O, ancora, Immota Manet. Sinfonia per L'Aquila, il progetto video della giornalista Ilaria Romano che nella primavera del 2019 ha realizzato proprio per la mostra Terræ Motus questo docufilm che, senza filtro e in presa diretta, racconta la città com'è oggi restituendone i cicli di vita fra gli assordanti rumori dei cantieri per la ricostruzione e i silenzi nei luoghi dove le lancette dell'orologio sono rimaste ferme alla notte del 6 aprile 2009. Come le scuole, prima di tutto, visto che in dieci anni non una scuola fatta a pezzi dal terremoto è stata ricostruita e bambini e ragazzi frequentano lezioni nei Musp, i Moduli scolastici a uso provvisorio che, immaginati come temporanei, sono diventati di fatto permanenti.

 

La mostra Terræ Motus è un progetto realizzato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, insieme con l'associazione culturale La Camera del tempo e l'impresa di comunicazione CaruccieChiurazzi, con il patrocinio dell'Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e dell'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) e la collaborazione scientifica dell'Università della Basilicata e della Sigea (Società italiana di geologia ambientale), che si sostanzierà nel periodo di apertura della mostra in una serie di occasioni di approfondimento scientifico e culturale sui temi e le emergenze dell'Italia fragile.

 

L'inaugurazione, venerdì 27 settembre, e gli orari e modalità di visita

 

L'inaugurazione della mostra Terrae Motus è in agenda nel pomeriggio di venerdì 27 settembre, alle 18,30 a palazzo Acito. A intervenire saranno Salvatore Adduce, presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, con il direttore generale Paolo Verri; la rettrice dell'Università della Basilicata, Aurelia Sole, e il prorettore Angelo Masi; il presidente della Sigea, Antonello Fiore, e Antonio Di Giacomo, curatore della mostra.

 

A precedere l'inaugurazione, nella mattinata del 27 settembre alle 11,30, una preview per i giornalisti. Durante la giornata inaugurale l'ingresso all'esposizione sarà gratuito.

 

La mostra Terrae Motus sarà poi visitabile, da sabato 28 settembre fino al 20 gennaio 2020, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 (ingresso con passaporto per Matera2019). Info su matera basilicata2019.it e lostatodellecose.com.

Pubblicato in Eventi

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us