http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Giugno 2019 - Radio L'Aquila 1

PESCARA - "Alcuni giorni fa il quotidiano il Centro riferiva di una riunione dei rappresentanti delle liste sostenenti Carlo Masci sindaco di Pescara, indetta per discutere dei criteri per la formazione della prossima giunta della città, in cui il Sindaco non era presente. Oggi a quanto pare, visti gli scontati litigi sui posti tra Lega e Forza Italia, il sindaco afferma: "senza accordo decido io!". Parafrasando Flaiano viene da dire che la situazione politica a Pescara è grave ma non seria". Inizia così una nota della Coalizione Civica per Pescara che chiede l'aiuto dell'informazione per la protesta pacifista contro il metodo avviato per la nomina della Giunta Comunale.

La nota prosegue:

"La Giunta, dice la legge, ha il solo compito di collaborare con il sindaco ed è quindi evidente che i componenti della giunta comunale (gli assessori) debbano godere della fiducia del sindaco (non dei partiti) ed essere persone competenti per poterla/o aiutare a governare. Non a caso gli assessori possono essere revocati dal sindaco in qualsiasi momento. Seguendo il consueto metodo spartitorio, invece, i partiti occupano uno spazio non previsto e svuotano il mandato che il sindaco riceve per governare insinuando nell'amministrazione propri interessi specifici.

Inoltre, per un malinteso criterio 'premiale' vengono 'promossi' in giunta i consiglieri maggiormente votati, con l'effetto di indebolire il consiglio comunale, facendone alla fine una sorta di simulacro dell'organo di indirizzo politico-amministrativo voluto dalla legge.

Si tratta di uno dei tanti fenomeni riconducibili a un male endemico del nostro paese, la partitocrazia, ulteriormente aggravato dalla crisi mortale dei partiti. Si tratta di un vero e proprio tradimento del funzionamento della democrazia locale che ha portato a decenni di immobilismo e malamministrazione.

Coalizione Civica per Pescara, vuole evidenziare quanto questo sistema sia vecchio e sbagliato. Invita, invece, il Sindaco Masci, avendone avuto mandato dalla cittadinanza pescarese e dalle leggi della Repubblica, a scegliere lui stesso le sue collaboratrici e collaboratori secondo criteri di sola competenza e professionalità.

Per maggiori approfondimenti v. https://www.coalizionecivicapescara.it/blog/semiotica-di-una-foto-e-democrazia-locale/"

Pubblicato in Politica

L'AQUILA – L’unica certezza per i maturandi è che usare lo smartphone durante le prove comporta la bocciatura. Sul resto il rischio fake news è dietro l’angolo.

Ogni anno, in occasione dell’Esame di Stato, tra gli studenti si diffondono informazioni errate in merito alle procedure d’esame. Secondo alcuni diventa possibile conoscere le tracce in anticipo attraverso internet, per altri sorge la convinzione di essere controllato dalle Autorità durante lo svolgimento. Se quest’ultima informazione, pur falsa, funge da deterrente contro l’utilizzo di strumenti tecnologici per alterare il risultato dell’esame, la ricerca di fantomatiche anticipazioni sui testi d’esame fa perdere tempo e denaro.

 

Dall’annuale monitoraggio realizzato da Skuola.net, per la Polizia di Stato, su un campione di circa 3.000 studenti del quinto anno risulta che 1 su 6 crede di poter trovare su internet le tracce delle prove d’esame, mentre 1 su 5 è convinto che la Polizia controlli i telefonini degli studenti per scoprire chi sta copiando. L’opinione è naturalmente falsa, perché il controllo della rete non avviene con queste modalità.

 

Per l’undicesimo anno consecutivo la Polizia Postale e delle Comunicazioni, in collaborazione con il portale degli studenti Skuola.net, si appresta a lanciare la campagna di sensibilizzazione “Maturità al sicuro”, con l’obiettivo di debellare il fenomeno delle fake news, bufale e leggende metropolitane ed evitare che gli studenti, oltre a perdere tempo prezioso, possano anche rimetterci del denaro alla ricerca della “soffiata giusta”.

 

L’impatto di queste iniziative è dimostrato dai dati. Dal 2014 ad oggi, ad esempio, si può notare una riduzione del fenomeno: prima, infatti 1 su 3 era convinto di poter conoscere le tracce d’esame in anticipo su internet. L’ampio utilizzo dei social media impone, comunque, di non abbassare la guardia. Anche perché ogni anno gli studenti cambiano, per cui è necessario ripetere i messaggi. I primi maturandi nati nel nuovo millennio sembrano globalmente essere più consapevoli di quelli che li hanno preceduti dodici mesi fa.

 

Purtroppo le false credenze non terminano qui: il 42%, teme di poter essere “perquisito” dai professori di commissione e circa il 19% crede che la scuola sarà “schermata” per impedire ai cellulari di connettersi ad internet. Non meno rilevante il dato di quell’8% dei maturandi che, invece, si aspetta di trovare commissari d’esame dotati di strani dispositivi di rilevamento magnetico per i cellulari.

 

Gran parte dei ragazzi è cosciente che utilizzare il telefonino equivale all’espulsione dalle prove d’esame (92%), rimangono incertezze per quanto riguarda ciò che è ammesso o vietato durante la maturità. Per il 31% dei ragazzi, infatti, non costituisce reato ricevere le soluzioni delle tracce dall’esterno, mentre la prova è in pieno svolgimento.

 

L’iniziativa “antibufale” si serve delle forme di comunicazione e degli strumenti preferiti dai giovani per veicolare i messaggi di sensibilizzazione, ed è finalizzata ad aiutare i ragazzi ad affrontare l’esame con maggiore serenità, confidando nei propri mezzi e nella preparazione che hanno ricevuto durante gli anni passati a scuola, senza cercare scorciatoie truffaldine che comporterebbero solo l’esclusione dalla prova d’esame.

 

A questo scopo è stato realizzato un video in collaborazione con Skuola.net e lo youtuber Nikolais, che verrà diffuso anche su Facebook, Instagram e Youtube. Un contenuto ironico che passa in rassegna le tipologie di studente più diffuse: dall’ansioso al “selfista”, passando per il “tanto non lo chiede” e il credulone. Quest’ultimo sarà preda di una possibile compravendita di tracce in anticipo, prontamente sventata dall’intervento di un rappresentante della Polizia di Stato.

 

La notte che precede l’esame, tantissimi ragazzi perdono il proprio tempo sulla rete nella speranza di conoscere le tracce con qualche ora di anticipo, ed è proprio per questo che gli operatori del Commissariato di P.S. online sono a disposizione dei maturandi per rispondere a tutti i loro quesiti e dubbi sulle informazioni che circolano in rete nelle ore immediatamente precedenti la prima prova d’esame. Un rappresentante dalle Polizia di Stato sarà anche presente alla tradizionale diretta di Skuola.net nelle ore precedenti l’esame, per rispondere a tutti i dubbi degli studenti. 

 

 “L’esame di maturità è un appuntamento molto importante per i ragazzi – afferma Elisabetta Narciso, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “Abruzzo” di Pescaraè importante chemantengano la massima concentrazione e la necessaria serenità per svolgere al meglio le prove ed affrontare gli esami confidando solo sulla loro preparazione. Le false notizie relative alla diffusione anticipata delle tracce d’esame in rete  - conclude Elisabetta Narcisodiventano causa di facili distrazioni in grado di compromettere l’esito delle prove.

 

Pubblicato in Varie

SULMONA (AQ) - Oggi alle 15.00, nella cattedrale di San Panfilo di Sulmona (AQ), si terranno i funerali solenni dell’Appuntato Scelto Emanuele Anzini. Il militare, effettivo al nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Zogno (BG), è stato travolto e ucciso da un’auto a Terno d’Isola (BG), la notte tra il 16 e il 17 giugno, durante un posto di controllo.

Alla cerimonia sarà presente il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri.

Pubblicato in Cronaca
L'AQUILA - di Elio Ursini - In mattinata cielo sereno. Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con la possibilità di qualche locale rovescio.
VENTI: In mattinata deboli prevalentemente da Est, nel pomeriggio deboli prevalentemente da Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 30 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata cielo sereno. Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con rischio di rovesci.
VENTI: In mattinata deboli prevalentemente da Est, nel pomeriggio deboli prevalentemente da Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 19 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata cielo sereno. Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi con rischio di rovesci.
VENTI: In mattinata deboli prevalentemente da Est, nel pomeriggio deboli prevalentemente da Ovest.
TEMPERATURA: Massima prevista 25 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Si è costituito a L'Aquila il Comitato di Azione civile "Crescita L'Aquila". Il Comitato, coordinato da Gilda Panella, è stato costituito per volontà di un gruppo di persone attive in diversi ambiti della comunità; tra gli altri, da Fabrizio D'Alessandro, Valentina Raparelli, Stefano Innocenzi, Silvana De Paolis, Vittorio Sconci. " Crescita L'Aquila " è parte della rete dei Comitati che si stanno costituendo in tutta Italia per la difesa di quei valori democratici che, una volta considerati unanimemente condivisi, sono in questa fase politica minacciati in Italia e nel mondo. Valori quali l'europeismo, la prevalenza del dato scientifico, la crescita sostenibile contrapposta all'assistenzialismo, la tutela della democrazia rappresentativa sono passati dall'essere le regole del gioco accettate da tutti al rango di mere opinioni. Eppure c'è un'Italia che non si arrende a tutto questo, che non accetta lo sdoganamento di un linguaggio di odio che è del tutto estraneo alla nostra storia e alla nostra cultura. "Il nostro comitato si occuperà in particolare di crescita - ha dichiarato Gilda Panella, coordinatrice del comitato - perché pensiamo che lo sviluppo dei territori sia possibile anche grazie ad un'adeguata politica di tutela dell'ambiente. Siamo convinti che l'azione virtuosa e comune di persone che desiderano impegnarsi per il proprio territorio rappresenti la chiave di volta per una crescita sostenibile che non vuole essere solo economica ma anche culturale. Insieme possiamo riprendere il giusto percorso e affrontare le sfide di un tempo difficile e complesso." 

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - Lavori pubblici, appalti, lo stato di opere già avviate, programmazioni da portare a compimento. Pena: fermare la città per un anno. Il sindaco uscente Gabriele De Angelis, insieme all'ex vice Crescenzo Presutti, ha incontrato oggi pomeriggio il commissario prefettizio Mauro Passerotti.

"Un incontro cordiale e produttivo - esordisce l'ex sindaco - che ha sottoposto all'attenzione del commissario una ventina di punti sullo stato della realizzazione del mandato elettorale portato avanti per due anni.”

"Oltre al bilancio consuntivo ci sono delle variazioni di bilancio che necessariamente vanno subito approvate - spiega De Angelis - quella che permette di dare copertura al nuovo parco giochi già presentato ai bambini della città che lo stanno aspettando. Ma anche quella che permetterà di procedere con l'efficientamento energetico della Nennolina e quella con cui concludere i lavori al giardino retrostante al Castello Orsini. Se così non fosse, il parco, dove già sono state sostituite le piante malate e pericolose, si rischierebbe di mandare all'aria tutto il lavoro già fatto".

Nello scritto si sottolinea lo stato dell'intervento allo stadio di Antrosano dove sono stati appaltati i lavori per il campo di erba sintetica ma dove con il ribasso d'asta si potrebbero sistemare gli spogliatoi e gli impianti così da poter avere l'omologazione dalla Figc. Ci sarebbe poi la necessità di avviare subito i lavori al campo di hockey per cui già sono stati stanziati 150mila euro, quelli al velodromo comunale, di avviare il progetto realizzato dal Serpieri per le alberature di via Corradini e il progetto per quelle all'interno del quadrilatero.

"Era stata avviata un'imponente programmazione comprensiva del piano di localizzazione delle antenne di telefonia mobile, la concessione e l'utilizzo degli impianti sportivi, il centro di raccolta e riuso - conclude Presutti - eravamo a lavoro per gli spogliatoi dello stadio dei Pini, da pochi giorni avevamo ricevuto una quota di finanziamento da parte del Ministero dell'Ambiente da investire sulla mobilità sostenibile e avevamo avviato un controllo importante sul pagamento della Tari e sulla gestione dei rifiuti".

"Con il voto contrario di tre consiglieri che si dichiaravano di maggioranza, Leonardo Rosa, Luigia Francesconi e Marco Natale - conclude l'ex sindaco - è stata paralizzata l'azione amministrativa di una città di oltre 40mila abitanti. Il tutto è stato fatto senza alcuna concreta motivazione se non quella della più bassa querelle politica".

Il commissario Passerotti ha ringraziato l'ex sindaco e Presutti per i punti principali sottoposti alla sua attenzione che restituiscono un quadro generale di quanto fatto.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Continuano gli appuntamenti culturali inseriti all’interno del progetto Lo sguardo del cinema - tra ambiente, tradizione e territorio, ideato e promosso dall’Istituto Cinematografico “La Lanterna Magica” nell’ambito dei Fondi Restart del Comune dell’Aquila.

E’ previsto Giovedì 20 Giugno a partire dalle ore 21,30 presso la Villa comunale di Paganica, il primo appuntamento della rassegna Cinema e Gusto ideata e promossa dalla “La Lanterna Magica”, con la proiezione del film Quanto basta di Francesco Falaschi (Italia, 2018). La recente commedia incentrata sull’importanza della cucina con interessanti risvolti sociali, è stata realizzata nelle colline senesi con il Patrocinio del Touring Club. Il programma prevede tre giorni interamente dedicati alla valorizzazione dei prodotti tipici locali con delle proiezioni cinematografiche attinenti al tema trattato, tra le quali il grande capolavoro conservato negli archivi della Cineteca dell’Aquila Maria Pia Casilio, La grande abbuffata di Marco Ferreri (Italia, Francia 1973). Non mancherà un momento dedicato ai più piccoli con il celeberrimo capolavoro d’animazione Ratatouille di Brad Bird (Usa, 2007), in cui è presente l’esplicito riferimento allo zafferano dell’Aquila.

Inoltre, sempre all’interno della splendida cornice della Villa Comunale di Paganica, il calendario prevede un’ulteriore possibilità di svago ed intrattenimento; nella Sala Civica dalle ore 21.00 il pubblico presente avrà l’occasione di degustare alcune prelibatezze locali a cura della Pro Loco di Paganica. Un appuntamento dunque per tutti coloro che avranno la curiosità e la voglia di trascorrere piacevoli serate all’insegna del buon cinema e dell’ottimo gusto.

Ingresso libero.

Pubblicato in Arte e Cultura
Lunedì, 17 Giugno 2019 18:40

Meteo L'Aquila

L'AQUILA - di Elio Ursini - Indicativamente fino ad ora di cena addensamenti nuvolosi con possibilità di locali rovesci.
Durante la notte cielo limpido.
Domani mattina cielo sereno.
Durante il pomeriggio di domani addensamenti nuvolosi.
Venti nella notte deboli prevalentemente da Est, nella giornata di domani deboli prevalentemente da Ovest.
Temperatura minima prevista 13 gradi, massima di domani 30 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Aumentano in Italia i casi di infezioni da zecche e la causa sta anche nei cambiamenti climatici portatori di un aumento delle temperature. Infezioni spesso difficili da diagnosticare, ma le tecnologie sono un alleato prezioso per la cura tempestiva. Il monito arriva dagli esperti in occasione del convegno internazionale 'Giornate infettivologiche Luigi Sacco 2019' a Milano.

Proprio per l'aumento delle temperature, le zecche si trovano adesso a latitudini ed altitudini più elevate rispetto al passato e sono presenti in aree geografiche come, ad esempio, il nord est Italia (Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Trento, Bolzano), dove sono stati rilevati casi di borelliosi di Lyme ed encefalite da zecche Tbe (per il cui monitoraggio dal giugno 2018 è stato attivato un piano di sorveglianza nazionale). La Tbe "è una grave malattia del sistema nervoso centrale che può causare morte o danni neurologici permanenti. Le segnalazioni in Europa sono aumentate del 400% dall'ultimo quarto del secolo scorso. Nel 2016, I casi di Tbe confermati in Europa sono stati 2.674 e gran parte delle segnalazioni vengono da Austria, Repubblica Ceca e Slovenia, ove la vaccinazione è raccomandata per tutta la popolazione.

Gli ospiti naturali del virus sono roditori selvatici, mentre l'uomo è infettato accidentalmente dalle zecche provenienti dai roditori", spiega Massimo Galli, presidente della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit). Il periodo considerato a rischio va da aprile a ottobre, ma l'allungamento dei periodi con alte temperature può estenderlo ulteriormente. Riconoscere l'encefalite da zecche, tuttavia, non è semplice poichè i sintomi d'esordio (febbre, cefalea) non sono facilmente distinguibili da quelli di altre patologie. La tecnologia può però aiutare nel velocizzare i tempi della diagnostica. Un nuovo test di diagnostica molecolare (Rt-Pcr) su un solo campione di materiale biologico, ad esempio, può individuare la presenza di uno dei sette agenti patogeni collegabili al morso di una zecca in un paio d'ore.

Attraverso le informazioni ottenute sequenziando il Dna, inoltre, sottolinea Carlo Roccio, componente del comitato ricerca, sviluppo e innovazione di Federchimica, "si può tipizzare il microrganismo differenziando quelli con differente risposta alle terapie o con maggior virulenza". (ansa.it)

Pubblicato in Varie
Lunedì, 17 Giugno 2019 18:22

Maturità 2019, mercoledì al via gli esami

L'AQUILA - Conto alla rovescia per la nuova MaturitàSkuola.net, attraverso un sondaggio online che ha coinvolto un campione di 1.100 maturandi, ha chiesto loro se avrebbero preferito sostenere la vecchia "formula" d'esame o se sono contenti delle novità che ha preparato per loro il Miur.

Su alcuni aspetti - come l'eliminazione della terza prova, la nuova struttura dello scritto d'italiano e la redistribuzione dei crediti, con un peso maggiore attribuito alla carriera scolastica, - i ragazzi promuovono la Maturità 2019. Mentre sul resto - scritto d'indirizzo e colloquio orale - le modifiche apportate dal Miur vengono sonoramente respinte al mittente.

Una delle novità che ha fatto molto discutere ma che è andata incontro ai gusti dei maturandi è la scelta di eliminare il tema storico dalle tracce del primo scritto, che tra l'altro era tradizionalmente tra le meno scelte dai ragazzi. La storia potrà comunque tornare nelle altre tracce come ha assicurato in più occasioni il Miur stesso. Ma il cambiamento riceve comunque il placet del 30%, contro solo il 21% che preferirebbe tornare alla formula dell'anno scorso; anche se non va trascurato un 37% che tende a evitare tracce che chiamano in ballo la storia a prescindere dalla forma in cui esse vengono presentate.

Il Ministro Bussetti vuole che alla maturità si vada decorosi

I diplomanti apprezzano anche l'addio al saggio breve, sostituito dal testo argomentativo: la nuova tipologia conquista il 43% dei consensi, complici l'assetto più snello e le simulazioni svolte a scuola nei mesi scorsi. Restando alla prima prova, promossi anche il raddoppio degli autori protagonisti dell'analisi del testo: piace a circa 2 maturandi su 5.

Bene anche l'eliminazione della terza prova, novità che mette d'accordo il 45% dei maturandi, secondo i quali la struttura con due prove scritte e una prova orale, tutte con lo stesso punteggio (massimo 20 punti), è assolutamente un cambiamento in meglio. Elemento, quest'ultimo, che va a braccetto con l'altra grande approvazione accordata dagli studenti al lavoro del Miur: quello che riguarda il nuovo sistema di attribuzione dei crediti scolastici: ben il 59% vede l'aumento da un massimo di 25 punti al nuovo tetto posto a 40 crediti una decisione saggia, in grado di esaltare il percorso svolto dai ragazzi nell'ultimo triennio delle superiori.

I maturandi, seppur d'accordo su buona parte dell'esame, criticano senza possibilità d'appello i cambiamenti in merito alla seconda prova e all'orale. La cara, vecchia, materia unica di indirizzo che caratterizzava il secondo scritto piaceva quasi a tutti: il 71% degli studenti avrebbe senza dubbio preferito replicare una prova simile a quella svolta dai colleghi dello scorso anno anziché doversi cimentare con la temuta prova multidisciplinare, con la doppia materia (come matematica e fisica in contemporanea al liceo scientifico o latino e greco assieme al liceo classico).

Anche la tesina mancherà parecchio agli studenti: circa 6 su 10 (il 59%) avrebbero preferito svolgerla al posto della relazione sull'alternanza. E una maggioranza ancora più netta boccia in maniera inequivocabile le ormai famose buste dell'orale, dalle quali gli studenti dovranno pescare lo spunto iniziale del loro colloquio: contrario è addirittura il 79% dei maturandi. Infine, non vanno giù agli studenti neanche l'introduzione in sede d'orale delle domande su Cittadinanza e Costituzione: è il 58% che pensa non sia giusto, vista anche la scarsa preparazione fornita, a loro dire, dalla scuola. (ansa.it)

Pubblicato in Varie
Pagina 1 di 43

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us