http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Novembre 2019 - Radio L'Aquila 1

GIULIANOVA (TE) - L'Associazione Unica Stella, con il Patrocinio del Comune di Giulianova, propone in anteprima per le festività di San Flaviano un dramma medievale dal titolo "Celestino V tra Spirito e Potere". Lo spettacolo vuole ripercorrere gli ultimi anni di vita di Pietro da Morrone, dall'elezione al soglio pontificio fino alla sua morte nel carcere di Fumone.

“L'intento è quello di rappresentarlo nella prossima stagione estiva nei luoghi del cuore del nostro Abruzzo, tra abbazie benedettine e castelli medievali, creando un percorso storico culturale che possa toccare più comuni della nostra terra – spiega il regista dello spettacolo Domenico Canazza - una valorizzazione del territorio attraverso il teatro. Far si che lo spettatore e l'attore siano entrambi immersi nei luoghi che sanno di storia e che possono dare maggiore spessore al dramma di Celestino, sia per chi lo guarda che per chi lo recita; l'anima che si sposa con la storia dei luoghi”

Lo spettacolo, con il patrocinio del Comune di Giulianova, prenderà vita nella cripta del Duomo di San Flaviano, sabato 23 novembre con tre repliche alle ore 16.00 / 20.00 / 21.30 e domenica 24 novembre alle ore 21.00, previa prenotazione. Il dramma diretto da Domenico Canazza, con la direzione musicale del Maestro Ermando Mattiucci e la produzione di Cinzia Taddei, vedrà in scena la Compagnia dei Criptomani ovvero un folto gruppo di attori giuliesi,  che metterà in evidenza attraverso la figura di Celestino, la forte secolarizzazione che la Chiesa viveva in quel periodo storico perché troppo legata al potere politico, al punto tale da perdere la propria identità e il senso della propria missione.

“Uno spettacolo significativo e di qualità che arricchisce il calendario dei festeggiamenti dedicati al Santo Patrono della nostra città – dichiara l’Assessore alle Manifestazioni Marco Di Carlo –  e divulga, attraverso la rappresentazione della vita di Celestino V, la bellezza e i valori dei luoghi magici del nostro Abruzzo”.

Personaggi e interpreti:

Pietro da Morrone/Celestino V (Gaetano Torresi)

Cardinal Caetani/Bonifacio VIII (Dino Macera)

Frate narratore (Sergio Di Ferdinando)

Fra Angelo (Eugenio Saporosi)

Fra Bartolomeo (Mino D'Antonio)

Fra Ludovico (Daniel Di Giovannantonio)

Donne cantatrici (Alessandra Argento e Chiara Di Marco)

Popolane (Azzurra Marcozzi e Tania Di Simone)

Messo regale (Lorenzo Garbatini)

Messo vescovile (Gianfranco Piovan)

Dama (Paola Sorgi)

Nobil signore (Diego Ciafardoni)

Re Carlo II (Domenico Canazza)

 

Pubblicato in Arte e Cultura

PESCARA - “Ogni amministrazione pubblica ha il dovere di perseguire il bene comune e d’intervenire affinché situazioni di conflitto, che causano inquietudini e tensioni nella comunità, siano superate. Auspico che  l’amministrazione di Loreto Aprutino  rivaluti la propria posizione sul voler autorizzare l'attivazione di una centrale a biometano su di un territorio fortemente vocato all’agricoltura”.

Il capogruppo in Consiglio regionale d’Abruzzo di Fratelli d’Italia, Guerino Testa, interviene sulla vicenda dell’impianto di ultima generazione per la produzione di biogas che sta scuotendo i cittadini della località pescarese.

“E’ fuori dubbio che non si vogliano bloccare installazioni di pubblica utilità – precisa Testa – ma il buon senso fa si che ogni cosa debba essere collocata nel posto giusto. Nel caso specifico, non si può non tener conto che il territorio di Loreto sia identificato dallo stesso catasto comunale come un’area agricola  di pregio, prerogativa che va protetta e non compromessa – perché in tal  caso si rischierebbe di distruggere la sua economia, prevalentemente agricola, così come il turismo.  Se ciò non bastasse – insiste Testa – si può consultare la pubblicazione di Luigi Veronelli, tra i massimi esperti italiani nella valorizzazione dei territori e dei patrimoni enogastronomici, in cui identificò 5 Cru (“etichetta” che delimita un’area ad esclusiva produzione di vino pregiato)  in provincia di Pescara , due a Città Sant’Angelo e tre proprio a Loreto, di cui uno distante solo 200 metri dal luogo in cui andrebbe a sorgere la centrale di biometano. Un interrogativo allarmante – continua il Consigliere – riguarda la precisa allocazione dell’impianto , individuata a ridosso del fiume Tavo, dove verosimilmente confluiranno versamenti tossici.  Un sindaco è responsabile della salute dei cittadini e se esiste il  rischio per la salute pubblica, ritengo che  sia doveroso fare un passo indietro ed individuare un’altra area più adeguata, tra quelle tipicamente industriali”. Testa ha poi ricordato come tale progetto sia “già stato proposto e bocciato in altre luoghi della regione, come a Moscufo, Collecorvino e Rosciano. Territori, anch’essi prettamente agricoli che hanno respinto con forza un progetto folle ed irresponsabile. Spero che l’incontro in programma lunedì sera a Loreto – conclude Testa - tra l’altro voluto dai cittadini e non indetto dal Sindaco, consenta una più attenta valutazione della problematica”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Martedì 19 novembre, alle 11.30, nella sala Cesare Rivera di Palazzo Fibbioni (sede comunale di via San Bernardino), il comandante del comando militare Esercito Abruzzo, colonnello Marco Iovinelli, e il vice sindaco Raffaele Daniele, terranno una conferenza stampa per presentare "Il Concerto per L'Aquila", che sarà tenuto dalla Banda dell'Esercito nell'ambito delle iniziative per il decennale del sisma.

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Venerdì, 15 Novembre 2019 18:36

Alta moda e tradizione si incontrano a Navelli

L'AQUILA - Valorizzare le bellezze e le tradizioni del nostro territorio.

È questo l'obiettivo di “Dove nasce la bellezza”, un progetto fotografico dell’Agenzia di comunicazione Climax Studio promosso da Tindora Cosmetics, azienda specializzata in ricerca e sviluppo di cosmesi biotecnologica di alta gamma che promuove e valorizza il territorio abruzzese e le sue eccellenze in Italia e all'estero con i suoi prodotti realizzati con l'impiego dello Zafferano di Navelli, in collaborazione con la Cooperativa dell'Altopiano di Navelli.

Navelli, fra i Borghi più belli d’Italia, è la patria del miglior zafferano del mondo grazie al micro clima e alla biodiversità che rendono il suolo terreno fertile per la prolificazione di questo prezioso fiore.

Sono questi dunque i luoghi, quelle abitazioni e quei tavoli in cui si lavora come in una famiglia e si dividono i pistilli da cui si ricaverà la polvere di zafferano ma anche per farne dei cosmetici, a fare da cornice a questo shooting fotografico dove tradizione e gusto abruzzese vengono sublimati grazie al  savoir-faire dei costumi tradizionali che mira a valorizzare “l’altra Italia”: luoghi, arti e tradizioni da riscoprire.

Nello specifico il B&B Sotto le Volte di Navelli, gioiello architettonico risalente al 1606, si è rivelato un set perfetto per descrivere il significato più intimo dell’autenticità di un tempo perduto e il momento prezioso in cui avviene il processo di “sfioritura”: la particolare lavorazione di cui lo zafferano necessità per essere pronto all'utilizzo finale.

Il progetto fotografico ritrae infatti le modelle internazionali Joyce Bruhmuller e Laura Seder della Power Models Management, protagoniste delle più prestigiose catwalk milanesi, vestite con gli abiti tipici della tradizione abruzzese in un tributo alla cultura e alle tradizioni popolari della nostra terra come la lavorazione del pregiato ”Oro rosso” d’Abruzzo, fiore all’occhiello del nostro territorio conosciuto in tutto il mondo.

Gli abiti sono stati gentilmente concessi dalla Corale Gran Sasso e rivisitati dalla Stylist aquilana, nonché fautrice del progetto, Valeria De Silvestri (Climax Studio).

Gli scatti sono stati realizzati dall'occhio attento e sofisticato della nota fotografa romana Priscilla Nutshell (Climax Studio) che vanta tra i suoi lavori anche diverse pubblicazioni per riviste importanti come Vogue o L’Officiel.

Oltre ad essere l’azienda promotrice del progetto, Tindora ha anche messo a disposizione i propri prodotti che sono stati utilizzati come base per il make-up dello shooting.

"Con questo progetto vogliamo raccontare la bellezza della nostra storia, illuminando di una nuova luce le antiche tradizioni" racconta la General Manager di Tindora Cosmetics, Fiorella Bafile. "Le fasi di lavorazione di questo eccellente prodotto - prosegue Fiorella -  avvengono attraverso un sistema di produzione non intensivo che rispetta la natura mantenendo vive la cultura locale e le antiche tradizioni d’Abruzzo, scrigno di preziosi tesori tutti da scoprire".

“La nostra azienda nasce con l’idea di creare una duplice opportunità: da una lato portare la preziosità dei nostri prodotti e la bellezza del nostro territorio in giro per il mondo, dall’altro creare lavoro per le nuove generazioni sul territorio.” Ci racconta Matteo Ioannucci, figlio di Fiorella e CEO dell’azienda: “Tre anni fa mi si è presentata un’occasione di lavoro importante che mi ha messo di fronte a un bivio: restare o andare via. Io ho deciso di restare e insieme a mia madre e alla mia famiglia abbiamo creato Tindora Cosmetics”.

“Abbiamo voluto essere forti e risoluti come il nostro Abruzzo - continua Matteo - per creare prodotti che valorizzassero questo nostro territorio. Territorio che abbiamo voluto ringraziare donando parte dei ricavi all’acquisto di bulbi di zafferano, che la Cooperativa Altopiano di Navelli ha fornito a tutti quei giovani che, come noi, vogliono dare nuova vita alle fioriture”.

“Dove nasce la bellezza” si propone di valorizzare questo grande patrimonio, suggerendo un nuovo sguardo su tradizioni "vive" che si incontrano con l’Alta moda in questo servizio fotografico di alto profilo.

"Credo sia necessario, in questo momento storico, che i nostri luoghi, la nostra cultura e le nostre tradizioni si fondano con la contemporaneità e l’alta moda di oggi al fine di accorciare le distanze generazionali e raccontare a più livelli la bellezza dei tesori d’Abruzzo, come lo è il nostro zafferano che esportiamo in tutto il mondo" aggiunge il Direttore Creativo di Climax Studio, Massimo Molinari. "Il binomio creatività-moda ha solo completato, con armonia e grazia, il quadro dalla bellezza”.

Il progetto annovera nella rosa delle collaborazioni nomi illustri come Daniele Peluso (Makeup Artist di Jean Paul Gautier e Alberta Ferretti), collaboratori esperti nel settore come gli Scenografi Mardin Nazad e Daniele De Santis, il Filmmaker Mattia Scopano, la Costumista e Sarta di Scena Maria Grazia Cimino e Marina Ciotti per le acconciature.

Coinvolte anche le Maestranze locali nel settore delle tradizioni e folklore abruzzesi come la Corale Gran Sasso, la Storica dell’arte Giovanna Di Matteo responsabile degli abiti storici della Perdonanza Celestiniana, Maria Cristina Bravi de “Il Tombolo Aquilano”, la Gioielleria Cavallo e Massimiliano D’Innocenzo Presidente del Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila.

Pubblicato in Eventi

CHIETI -La Cia Agricoltori Italiani Chieti - Pescara esprime forte preoccupazione per l'ipotesi di realizzazione di un impianto per la produzione di biometano in uno dei territori, quello di Loreto Aprutino, tradizionalmente vocati a una agricoltura di assoluta qualità.

La necessità di salvaguardare la produzione di latte e carne di qualità, di fagiolo tondino del Tavo, ortofrutta e altri beni alimentari a grande vocazione identitaria quali olio e vino, unita al mantenimento di un paesaggio agrario che da tali colture è fortemente caratterizzato, ci portano ad assumere una posizione di netta contrarietà rispetto all'ipotesi di realizzazione dell'impianto.

“Siamo ben consapevoli – dichiara Nicola Sichetti, presidente Cia Chieti – Pescara - che i problemi posti dal cambiamento climatico rappresentano la più importante sfida globale del nostro tempo, così come affermato dal 97% degli scienziati e dalle più importanti assise internazionali.

Su questo c'è ormai grande consapevolezza dell'opinione pubblica, e il drammatico quotidiano susseguirsi di vittime e danni per eventi atmosferici estremi sono lì a ricordarcelo.

Noi agricoltori sappiamo bene quanto siano diventati pesanti gli scompensi delle fasi vegetative delle colture, la difficoltà di effettuare lavorazioni, la diffusione di patologie anche per via di agenti nuovi e altamente impattanti perché senza antagonisti naturali locali.

Sappiamo quanto sia fondamentale intervenire subito con drastici interventi di mitigazione per ridurre le emissioni e mantenere l'aumento medio delle temperature a non più di 1,5 gradi rispetto al livello preindustriale, e non disconosciamo il contributo che in questa direzione anche la produzione di biometano può dare.”

“Ma esprimere dissenso per l'impianto di cui si parla – conclude Sichetti - non è un atto di egoismo: è, al contrario, un atto di consapevolezza di un sistema agricolo, quello che opera sul territorio loretese. 

Consapevolezza del fatto che si producono cibo ed alimenti di qualità, legati a pratiche produttive tradizionali e scarsamente impattanti con marchi, anche a denominazione, che concorrono a portare l'immagine dell'agroalimentare abruzzese ben oltre i confini regionali e nazionali.

Siamo certi che chi di dovere converrà sull'opportunità di evitare un intervento che, per impostazione e dimensioni, avrebbe un impatto destabilizzante per un territorio vocato all'eccellenza come quello di Loreto Aprutino.”

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - La Compagnia Teatro Instabile presenta il primo appuntamento della stagione teatrale 2019/2020 al Teatro Zeta, al Parco delle Arti a Monticchio, domenica 17 novembre alle ore 17,30, “Sirenetta e il principe gentile” di H.C. Andersen, con Lorenzo Caccamo, Marzia Nurchi e Giuseppe Salaris per la regia di Aldo Sicurella.

Liberamente ispirato a “La Sirenetta” di H. C. Andersen, lo spettacolo narra la storia di una Sirena che dopo aver salvato un bellissimo giovane in balia del mare in tempesta se ne innamora perdutamente. La trama è nota; anche questa volta per stare vicino a colui che lei chiama “il mio principe gentile” la giovane sirena sarà disposta ad ogni sorta di sacrificio. Il suo amore è più grande di qualsiasi rinuncia o dolore fisico, come perdere la sua bella voce e camminare con fatica.

Il principe sembra non accorgersi di questo amore, non ne conosce il suo terribile segreto e, distratto dai preparativi del suo imminente matrimonio, vive nel suo castello felice e beato. Tutto sembra andare come nella fiaba originale ma… l’autore, ha voluto percorrere una strada nuova, diversa. Qualcosa infatti farà aprire gli occhi a questo principe distratto e mentre la storia sembra volgere al termine arriverà l’inaspettato epilogo.

Troppe volte distratti dal mondo rutilante ed effimero che ci circonda restiamo ciechi a manifestazioni d’amore profondo. Capire chi ci ama per davvero, oltre ad arricchire la nostra vita rende migliore la nostra società. Anche i piccoli spettatori capiranno come l’amore puro e disinteressato, e non l’egoismo e la frivolezza, possa essere motore e forza per superare ogni difficoltà e diventare grandi.

Prezzi: Euro 8,00 Intero, Euro 5,00 Ridotto (bambini, over 65, militari, insegnanti)

Informazioni e prenotazioni Tel. 0862/67335 - 329/7488830  e-mail: teatrozeta@hotmail.it

Pubblicato in Musica e Spettacolo
Venerdì, 15 Novembre 2019 18:27

Festa di S. Elisabetta di Ungheria

L'AQUILA - Nel tempo del decennale in cui la comunità aquilana sta vivendo la rinascita di luoghi e spazi, e riprende i percorsi bruscamente interrotti dieci anni fa, anche la Fraternità Secolare di S. Bernardino ritrova lo spirito di una nuova fecondità.

Infatti, nel giorno in cui si appresta a celebrare la festa di Elisabetta Regina di Ungheria, sua santa patrona, accoglie nella fraternità ben 11 fratelli che saranno ammessi a sperimentare l’anno della iniziazione.

Avverrà durante la Messa solenne della prossima domenica 17 novembre, XXXIII del tempo ordinario, dedicata da Papa Francesco alla preghiera e all’azione per i poveri del mondo.

Per l’occasione i laici francescani invitano, quanti si sentono vicini al carisma del poverello di Assisi, a condividere la celebrazione delle ore 11,30 nella Basilica di San Bernardino.

Durante la liturgia, che sarà presieduta dal loro padre assistente, il Mrp Luciano Milantoni, oltre alla cerimonia di ammissione dei nuovi, il celebrante riceverà dai Terziari presenti il rinnovo della promessa di fedeltà alla Regola dell’Ordine Francescano Secolare.

Pubblicato in Varie

L’AQUILA - Sono tutti estraneamente motivati, sono alle prese con la pianificazione strategica di tre diversi prodotti, per tre diversi target, espressione di tre aziende del territorio: Metamer, Coesum ed Echo Media. Sono i 54 studenti del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti Pescara e del Dipartimento di Ingegneria Gestionale dell’Università dell’Aquila, che partecipano all’Innovation Hackathon, format giunto alla seconda edizione voluto da Confindustria Chieti Pescara, presieduta da Silvano Pagliuca e diretta da Luigi Di Giosaffatte. La maratona rivolta agli studenti, che oggi e domani si svolge all’Aurum, è ormai parte integrante di InnovAzioni, evento giunto alla sesta edizione, ideato dalla sezione Servizi Innovativi di Confindustria Chieti Pescara, presieduta da Cristiano Fino.

“Abbiamo deciso di partecipare all’Hackthon perché - spiegano Federica Macrillanti, studentessa di Giulianova di Ingegneria gestionale e Simona Di Giandomenico, studentessa pescarese di Economia Aziendale - vogliamo confrontarci con i nostri colleghi che provengono da altri Dipartimenti, come Economia Aziendale, e poi perché vogliamo cimentarci in casi reali. Vorremmo rimanere a lavorare in Italia, ecco perché vogliamo confrontarci con le aziende del territorio. Preferiremo farlo con aziende di dimensioni più piccole, ma esserne parte integrante, piuttosto che essere parte di un ingranaggio”.

Dello stesso avviso anche i colleghi, da ieri alle prese con i casi aziendali: Diletta De Sanctis di Rieti, studentessa della laurea in Digital Marketing, Federico Nelfi dell’Aquila di Ingegneria gestionale, Silvia Iolanda Presenza di Casalbordino e studentessa di Ingegneria, che vedono l’approccio interdisciplinare come elemento di forza per vincere le sfide del mercato, anche del lavoro.

Domani si scoprirà il gruppo vincitore, che salirà sul palco assieme ai vincitori della sesta edizione di Campioni di InnovAzioni, contest che quest’anno prevede 2 categorie: Pmi e startup. Saranno inoltre attributi il “Premio Speciale METAMER” alla start-up più innovativa, mentre il Golden Sponsor Maico premierà il migliore progetto start-up in ambito medicale. Ulteriore riconoscimento al progetto più interessante nell’ICT, che sarà conferito da Consulenza e Risorse.

Molto apprezzati oggi pomeriggio gli interventi dei campioni di innovazione grandi imprese: Enio Barbarossa, Presidente di Cesar Srl che controlla il marchio Acqua & Sapone, per la straordinaria capacità innovativa nella distribuzione, un vero modello per il sistema imprenditoriale italiano; e Francesco Casoli, Presidente Elica Spache ha sviluppato un percorso imprenditoriale a livello internazionale, restando radicato sul territorio e valorizzando la creatività dei collaboratori d’impresa.

Silvano Pagliuca, presidente di Confindustria Chieti Pescara ha commentato: “L’innovazione è un passo obbligato. Per le imprese e per i giovani che vogliono restare nel nostro Paese. Sono stato onorato di presentare casi di successo che coniugano valore aziendali, creatività dei dipendenti, arte, distribuzione sul mercato e innovazione. L’innovazione non è un percorso fine a sé stesso ma una valanga che genera sempre maggiore valore. Dall’e-commerce si contamina il settore della logistica e così via”.

Cristiano Fino, presidente della Sezione Servizi Innovativi di Confindustria Chieti Pescara ha dichiarato: “Un contest, quello di InnovAzioni, che alla sesta edizione si avvale di collaborazioni sempre più prestigiose, sia locali che di livello nazionale. Startup e Spinoff hanno quest’anno uno spazio maggiore perché il pubblico vuole conoscere quanto di buono si sta creando sul territorio e in tutta Italia. Una grande vetrina e opportunità per favorire la proliferazione e crescita dimensionale delle imprese sul nostro territorio”.

Pubblicato in Varie
Venerdì, 15 Novembre 2019 18:21

All'Aquila raduno degli ex ciclisti

L'AQUILA - Il Club ex ciclisti aquilani e il Gs Aquilotti, organizzano per domenica 1 dicembre, alle ore 13, presso il ristorante Arcobaleno a L’Aquila, un pranzo sociale dove potranno partecipare anche i familiari dei ciclisti.

Le prenotazioni vanno effettuate presso i signori Renato Palumbo (cell. 3297481112) e Roberto Valentini (cell. 3383741949), entro mercoledì 27 novembre.

Nel corso del pranzo verranno proiettati filmati di manifestazioni ciclistiche effettuate diversi anni fa.

Parteciperanno anche i Campioni del mondo del ciclismo abruzzese, Vittorio Marcelli, Gianluca Capitano e Alessandra D’Ettorre.

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - Il senatore Gaetano Quagliariello, insieme al sindaco di Silvi Andrea Scordella, al vicesindaco Fabrizio Valloscura e al consigliere provinciale di Teramo Beta Costantini, ha visitato questa mattina il litorale dell'area colpita per constatare i danni prodotti al territorio e alle strutture dall'ondata di maltempo e dalle mareggiate di questi giorni, e ha ribadito l'impegno a lavorare in Parlamento in sede di manovra finanziaria, in collaborazione con la Regione Abruzzo e le istituzioni territoriali, affinché il governo si faccia carico delle risorse necessarie per fronteggiare l'emergenza e per la messa in sicurezza del territorio.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 32

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us